Champions League 2017/18

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Aino Laine

*
58
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #480 il: 11 Dic 2017, 19:47 »
Vero. Solo una volta a febbraio passarono gli ottavi.

Non era la Champions... ma mai dire mai

https://it.wikipedia.org/wiki/Finale_della_Coppa_UEFA_2008-2009

Offline WernerHeisenberg

*
536
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #481 il: 12 Dic 2017, 12:16 »
Daje Putin, caccia le bombe

Offline BalkanLaziale

*
918
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #482 il: 13 Feb 2018, 22:45 »
Mi pare che gobbi sono diventati na squadra di discreti cagasotti.

Offline Durrell

*
791
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #483 il: 13 Feb 2018, 23:11 »
Buffon ha fatto una bella papera prendendo gol sul suo palo. Pare voglia continuare fino agli Europei del 2020...
Non facile il ritorno, prendere 2 gol in casa ti mette nelle condizioni di avere praticamente solo un risultato a disposizione, la vittoria.
La Juve ce la può fare perché è forte, ma non sarà facile.
In generale, conferma anche oggi la carenza nel controllo della partita lasciando un 65% di possesso alla squadra ospite. Dovrebbe e potrebbe fare di più.
Da non sottovalutare la situazione infortunati, a quelli già noti si aggiungono stasera Mandzukic e Kedhira (anche se non so per quanto tempo).

Offline SSL

*
2651

Offline SSL

Re:Champions League 2017/18
« Risposta #484 il: 14 Feb 2018, 07:01 »
Molto colpito dal Tottenham. È venuto a fare la partita. Non ermetici in difesa, ma tecnica e corsa da vendere. La Juve mi ha deluso. La vedo male per loro..
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #485 il: 14 Feb 2018, 08:27 »
Basta vedere una partita di premier per accorgersi che la velocità è molto più alta

Il livello della serie A è basso nel complesso.... I campioni latitano

Offline vaz

*****
36087
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #486 il: 14 Feb 2018, 08:31 »
sarà basso ma la Juve è arrivata in finale 2 volte nelle ultime 3 edizioni. battuta dalle spagnole.

Offline bizio67

*
10356
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #487 il: 14 Feb 2018, 10:01 »
Di Kane si sapeva ma eriksen e dembele giocatori mostruosi

Offline Il Tenente

*
2369
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #488 il: 14 Feb 2018, 11:07 »
Mi auguro che la Juve passi il turno, ma a Londra sarà davvero dura. Speriamo che questo li porti a fare calcoli e risparmiare forze contro di noi (giochiamo il sabato precedente alla loro trasferta in Inghilterra) ma conoscendo Allegri dubito che avremo vantaggi da questa situazione.

Offline gentlemen

*
10496
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #489 il: 14 Feb 2018, 11:52 »
Come al solito la tendenza a disprezzare tutto ciò che è Italia è un qualcosa che non riusciamo a evitare, non ho letto gli stessi ragionamenti quando l'Atalanta ha schiantato l'Everton in casa e fuori.
Ripeto che è una questione di soldi, di banche, e di giri economici, e poi di una politica sulle strutture che in Inghilterra hanno attuato e da noi no.
Se domattina lo sceicco del Quatar acquista il Rapid Vienna e da 20 milioni di ingaggio ad ogni giocatore acquistato potremmo dire che il calcio austriaco è superiore perché gli sceicchi investono 1 miliardo di euro, fanno lo stadio nuovo e comprano campioni, con ingaggi stellari....finiamola di andare dietro ai media e incominciamo ad amare il Nostro Calcio, il signor Guardiola ha speso quasi 400 milioni solo per i difensori....ma è un allenatore....???
La Premier, o meglio il campionato inglese, è sempre stato un campionato affascinante ma lo è soprattutto perché pur avendo anche loro un'invasione di giocatori stranieri non hanno rinunciato alle loro peculiarità storiche, sia tecnico sportive che ambientali, solo che prima i campioni, tranne quelli locali, erano tutti da Noi, che eravamo quelli che pagavano di più.
Il calcio Italiano, dal mio punto di vista, è il migliore del mondo, i giocatori che giocano in Italia imparano a giocare, migliorano, imparano la tattica, e dire che quello inglese e spagnolo sono migliori (anche se la Spagna ha altre caratteristiche) equivale a dire che la Nascar o la Formula Indy è migliore della Formula 1 perché è più spettacolare (più sorpassi, più scontri, più spettacolarità), mentre sappiamo che la F1 è il massimo a livello di sviluppo, studio, ricerca.
Il problema è che noi Italiani, per interessi di bottega, dobbiamo buttare fango sul nostro sistema, poco patriottismo, e tanta assurda autocritica, cosa che non avviene in Paesi come Inghilterra e Spagna, siamo fuori dai mondiali perché abbiamo rinunciato al nostro DNA e volevamo scimmiottare il calcio alla "spagnola", e la Svezia ci ha eliminato giocando all'Italiana, ed ancora non ci è servito da lezione....
Tornando ad ieri sera, il Tottenham è semplicemente più in forma della Juventus, la quale ha molti giocatori fuori per infortunio e chi gioca lo fa a mezzo servizio, il 2-2 è un risultato complicato, ma in CL è tutto relativo, le sfide sono aperte, il Tottenham ha il 55% di possibilità, ma è tutto aperto, anche perché in difesa fanno ridere.
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #490 il: 14 Feb 2018, 12:52 »
Non lo so, ce penso mentre mi godo lo spettacolo di crotone - benevento.

Offline gentlemen

*
10496
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #491 il: 14 Feb 2018, 13:18 »
Non lo so, ce penso mentre mi godo lo spettacolo di crotone - benevento.
Puoi anche guardarti Stoke-WBA....sai che spettacolo, praticamente sembrano le partite della scuola elementare, livello tattico da lega pro...però che bello, basta parlare male di casa nostra....o magari puoi passare a Alavés-Leganes......non ti cito la Ligue 1 perché mi sembra superfluo....Cavani in nazionale da quando gioca al PSG è diventato un giocatore del livello di Pinilla....guardati la partita che ha fatto il Crotone a Milano contro l'Inter, o il Benevento a Roma contro i cani....ti parlo di studio, movimenti, tattica.

Offline Sonni Boi

*****
13213
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #492 il: 14 Feb 2018, 14:18 »
Di Kane si sapeva ma eriksen e dembele giocatori mostruosi

Veramente si sapeva anche di quei due, come di molti altri, visto che il Tottenham è probabilmente la miglior squadra in Inghilterra dietro l'inarrivabile Man City.

Parliamo peraltro di una società modello dal punto di vista gestionale, dato che negli ultimi anni si è stabilizzata ai livelli di altre di blasone e fatturato ben maggiori, tanto che anche col nuovo stadio il divario verrà pressochè azzerato.

La Premier, o meglio il campionato inglese, è sempre stato un campionato affascinante ma lo è soprattutto perché pur avendo anche loro un'invasione di giocatori stranieri non hanno rinunciato alle loro peculiarità storiche, sia tecnico sportive che ambientali

Condivido in parte il tuo discorso, ma questo proprio no.

In Inghilterra ormai gli allenatore autoctoni si contano sulle dita di una mano, e sono totalmente scomparsi tra le squadre di vertice. Del vecchio calcio inglese non rimane nulla: nè gli hooligans (e per fortuna), nè gli interminabili e splendidi canti del pubblico, neppure gli stadio dato che quelli storici sono stati quasi tutti tirati giù. Nè la tattica (invero sempre abbastanza scarse), ovviamente, visto il discorso fatto sugli allenatori.

La Premier è il non plus ultra del calcio globalizzato, è diventata ormai una sorta di super lega, ma a me risulta davvero difficile parlarne ancora come di un campionato nazionale.

Offline gentlemen

*
10496
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #493 il: 14 Feb 2018, 18:27 »
Veramente si sapeva anche di quei due, come di molti altri, visto che il Tottenham è probabilmente la miglior squadra in Inghilterra dietro l'inarrivabile Man City.

Parliamo peraltro di una società modello dal punto di vista gestionale, dato che negli ultimi anni si è stabilizzata ai livelli di altre di blasone e fatturato ben maggiori, tanto che anche col nuovo stadio il divario verrà pressochè azzerato.

Condivido in parte il tuo discorso, ma questo proprio no.

In Inghilterra ormai gli allenatore autoctoni si contano sulle dita di una mano, e sono totalmente scomparsi tra le squadre di vertice. Del vecchio calcio inglese non rimane nulla: nè gli hooligans (e per fortuna), nè gli interminabili e splendidi canti del pubblico, neppure gli stadio dato che quelli storici sono stati quasi tutti tirati giù. Nè la tattica (invero sempre abbastanza scarse), ovviamente, visto il discorso fatto sugli allenatori.

La Premier è il non plus ultra del calcio globalizzato, è diventata ormai una sorta di super lega, ma a me risulta davvero difficile parlarne ancora come di un campionato nazionale.
Io ho scritto Premier ma intendevo il calcio inglese in genere.
Certamente il calcio anche lì è cambiato, per tante cose in meglio, come la lotta agli hooligans (problema cmq esistente nelle strade e nei sobborghi, e negli stadi delle serie minori, te lo dico da testimone diretto), ma certi aspetti, naturalmente sempre considerando la diversità delle epoche, sono rumaste, tra cui l'assenza di esterofilìa, a differenza nostra, non tanto nell'ingaggio del giocatore straniero, ma sul fatto che l stesso deve subito adeguarsi al loro stile ed al modo di stare in campo, non vi è comprensione e né vi è la tendenza all'autocritica sistematica del loro mondo calcistico; il giocatore ancora ha l'obbligo morale di rimanere in piedi, il cascatore o quello che a ogni soffio va in terra viene disprezzato anche dai suoi stessi tifosi, le squadre già salve o che devono chiedere poco al campionato cmq, di solito (tranne eccezioni quali alcune che giocarono contro il Leicester a fine campionato di 2 anni fa.....ma lì fu una sorta di simpatia verso Davide che batteva Golia....), le partite se le giocano, non come da noi dove le ultime 4-5 partite sono buffonate,  ma anche altri aspetti minori che cmq sono rimasti, gli inglesi ci tengono molto alle loro tradizioni, poi è normale che vi sia stato un processo di globalizzazione, ma la globalizzazione si è dovuto adattare alle loro abitudini, tanto è vero che gli extracomunitario per essere ingaggiati devono avere una certa percentuale di partite giocate con la nazionale, per cui permane un aspetto protettivo degli autoctoni.
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #494 il: 14 Feb 2018, 22:00 »
Non sono certo gli insuccessi della nazionale il motivo della decadenza del calcio italiano, decadenza che è iniziata da quanto hanno distrutto artificialmente la nostra Lazio per aver osato ribellarsi al potere che all'epoca era costituito dalle società "Tele+".

Paragonare il nostro campionato a Liga e Premier, pur con i loro difetti (alcuni giustamente analizzati, soprattutto sul piano tattico per quanto riguarda l'Inghilterra) può essere solo un esercizio di nostalgia, è evidente che A LIVELLO QUALITATIVO ci sia un abisso e che non sia certo a nostro favore, dai.
Le nazionali non centrano nel complesso, ma il fatto che nei campionati concorrenti ci sia molta meno difficoltà nel formare e lanciare i giovani forse potrebbe essere un indizio...


p.s. Real-Psg è qualcosa di mostruoso per ritmi e tecnica, comunque. O_O
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #495 il: 14 Feb 2018, 22:40 »
REAL MADRID-PARIS SAINT GERMAIN
Il giuoco del calcio vi ringrazia................

Offline Sonni Boi

*****
13213
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #496 il: 14 Feb 2018, 22:46 »
Più che altro il Real ringrazia Rocchi, che gli ha regalato un rigore e il secondo gol mezzo irregolare per fallo di Ronaldo a inizio azione.

Questi ogni anno fanno furti in serie, incredibile.

Offline arturo

*****
8446
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #497 il: 14 Feb 2018, 23:15 »
Più che altro il Real ringrazia Rocchi, che gli ha regalato un rigore e il secondo gol mezzo irregolare per fallo di Ronaldo a inizio azione.

Questi ogni anno fanno furti in serie, incredibile.
100%
Anzi c'era, secondo me, Anche un rigore per il psg su fallo di mano di Ramos + un fuorigioco inesistente fischiato a Mbappe.
Rocchi pippa cosmica.
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #498 il: 14 Feb 2018, 23:33 »
io riesco solo a vedere che si scontrano Psg e real madrid e le merde incontrano dei derelitti (calcisticamente) ucraini...

Offline BruceGrobbelaar

*
1980
Sesso: Maschio
Re:Champions League 2017/18
« Risposta #499 il: 14 Feb 2018, 23:35 »
Ma CR7? Pure stasera a secco  :(
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod