Fair Play finanziario

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Fair Play finanziario
« Risposta #140 il: 06 ſet 2016, 16:37 »
Le uniche squadre di calcio che producono ricavi, al momento, sono solo quelle inglesi.

forse volevi dire utili invece di ricavi?
perchè ricavi ne fanno tutte le società, che poi non bastino è un altro discorso.

Offline Kredskin

*****
6657
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #141 il: 06 ſet 2016, 16:41 »
@ES

Sulla difesa fidati, oppure fai qualche ricerca in rete.
Mi fido serenamente, non ero polemico. Proprio non lo so perché non vado a cercare cose sui cani, per me possono sparire subito.
Citazione
Io non scambio mai due presenze in cl per 200 milioni di debito,di cui 175 confluito in bond ad alto rischio, perché credo sti grandi investimenti questo hanno portato negli ultimi anni.
Neanche io, infatti non l'ho mai scritto.
Citazione
Un secondo posto con la pippa in bocca, un secondo posto rubato a noi, un terzo con eliminazione ai preliminari, sempre piú a calare, come ovvio che sia.
Un grande progetto, senza dubbio..
Attendiamo sta porcata dello stadio.
Concordo, infatti che il progetto tecnico, ad oggi, non abbia dato i frutti sperati, credo siamo tutti d'accordo.
Diverso sottintendere che in CL è meglio non andarci se devi rischiare le goleade, perché in CL è meglio andarci sempre e comunque, altrimenti ribadisco il discorso della volpe e l'uva.

@DLM
Ma te il ridimensionamento tecnico da benatia-marquinhos a oggi lo percepisci o è solo una mia impressione?
Certo che lo percepisco, sono nettamente più deboli dietro. Non credo di aver mai scritto il contrario
Citazione
Io personalmente non invidio i debiti finalizzati alle figure di riomma... al limite lo posso capire se il confronto lo si fa col Siviglia o con l'A. Madrid. Dal 26 maggio sono passate poche stagioni, e non hanno tracciato nessun solco, nessuna vittoria importante.
Concordo
Io non gli invidio proprio nulla, ma proprio nulla, se non l'attitudine al puntare in alto, che qui proprio non esiste, visti i discorsi tipo "il 6° posto è cio che ci spetta".
Poi, per nostra fortuna, sono le merde e storicamente sattaccanoarcazzo.
Citazione
Alzare il monte ingaggi per darli a chi quei soldi? A Fazio? Vermaleen? Dzeko? DDR?....
Sul serio, non li invidio minimamente e non lo dico tanto per.
Imho ovvio.
Cosa c'entra? Non ho mai scritto che fanno bene a dare a dzeko 5 milioni (o quel che è, non mi guardo le cose delle merde, non sono ossessionato), ho fatto notare solo che hanno un monte ingaggi più alto, poi basta la logica per dedurre che il monte ingaggi, nel calcio moderno, è ciò che conta per vincere (miracoli a parte).
Citazione
Cioè oggi ho De Vrij-Bastos e loro Manolas-JJ... ho Ciro Immobile e loro Dzeko, ho Biglia e loro DDR...
Senza entrare nel discorso tecnico, perché sarebbe futile, non capisco cosa c'entri il 90% di questo tuo reply con ciò che hai quotato. Io ho parlato del fatto che non li fanno fallire, del fatto che io in CL ci andrei volentieri anche a costo di figure di merda, che andare in CL ti permette di alzare il monte ingaggi (oltre ad attrarre giocatori più importanti)... che c'entra il confronto tra Bastos e JJ?

Mi sa che hai letto di corsa, amico mio  :beer:

Offline DajeLazioMia

*****
35107
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #142 il: 06 ſet 2016, 16:50 »
No @Kredskin.
C'entra perché non parliamo di un confronto astratto con.un'ipotetica società che si indebita e che aumenta il monte ingaggi. Parliamo di un confronto con la politica economica e sportiva del Riomma, fermo restando come.dici tu che a prescindere non cambierei nulla con loro, io ti dico che anche di fatto non cambierei nulla, perché i loro buffi non portano a nulla a cui realmente ambisco e perché il loro monte ingaggi è elargito a larghe mani a una serie di buoni calciatori senza che si riesca ad intravedere l'ombra di un campione.
Come ti ho detto se allarghiamo il discorso e parliamo di buffi E vittorie (A. MADRID) o se parliamo di ingaggi alti dati a giocatori che ti fanno vincere (SIVIGLIA) il mio ragionamento cambia.
Io un 26 maggio, figure di riomma in CL, vittorie zero a fronte di debiti enormi non lo vorrei fare, è una politica che se togli le fanfare della propaganda nasconde il nulla cosmico. Tutto qui.

Offline Kredskin

*****
6657
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #143 il: 06 ſet 2016, 17:11 »
No @Kredskin.
C'entra perché non parliamo di un confronto astratto con.un'ipotetica società che si indebita e che aumenta il monte ingaggi. Parliamo di un confronto con la politica economica e sportiva del Riomma, fermo restando come.dici tu che a prescindere non cambierei nulla con loro, io ti dico che anche di fatto non cambierei nulla, perché i loro buffi non portano a nulla a cui realmente ambisco e perché il loro monte ingaggi è elargito a larghe mani a una serie di buoni calciatori senza che si riesca ad intravedere l'ombra di un campione.
Come ti ho detto se allarghiamo il discorso e parliamo di buffi E vittorie (A. MADRID) o se parliamo di ingaggi alti dati a giocatori che ti fanno vincere (SIVIGLIA) il mio ragionamento cambia.
Io un 26 maggio, figure di riomma in CL, vittorie zero a fronte di debiti enormi non lo vorrei fare, è una politica che se togli le fanfare della propaganda nasconde il nulla cosmico. Tutto qui.
Ma io non ho mai parlato di buffi. Non ho mai scritto che farei buffi per qualche partecipazione in CL...

Ripeto, secondo me hai letto di fretta  :beer:

Poi oh, vedremo a fine anno, vedremo tra 5 anni, i buffi sono sempre relativi, c'è chi campa di rate e chi compra solo in contanti.

Offline DajeLazioMia

*****
35107
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #144 il: 06 ſet 2016, 18:09 »
"...Certi discorsi mi sembrano discretamente simili alla volpe con l'uva, al netto delle prese per il culo... io ci andrei volentieri ai gironi di CL, anche a rischio figuredemmerda. Magari con qualche CL lo alziamo pure noi il tetto ingaggi" cit Kredskin.

Non so, questo concetto va ricondotto alla realtà del riomma di cui si parlava prima del tuo intervento in realazione al topic "FP finanziario" su cui staimo scrivendo o no?

Se parli in assoluto che vorresti andare in CL e aumentare il monte ingaggi allora parliamo di altro, ma non capisco cosa c'entra col discorso sul riomma che si faceva in questo topic specifico: loro fanno i buffi per andare a fare figure di riomma in CL e con quei soldi ci pagano ingaggi alti a giocatori che gli fanno fare figure di riomma in CL e non gli fanno vincere nulla.
A te piacerebbe (e prevede i buffi se rimaniamo ao discorso del topic)?
A me no.

Online Ranxerox

*****
6635
Sesso: Maschio
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #145 il: 06 ſet 2016, 22:08 »
Queste non sono opinioni ma sono fatti:
Cifre prese dai bilanci delle merde
2011/2012 fatturato 116, perdita 58
2012/2013 fatturato 124, perdita 40
2013/2014 fatturato 128, perdita 39
2014/2015 fatturato 180,  perdita 42
Totale costi in 4 anni (fatturato+perdite)= 727 milioni
2015/2016 costi presunti > di 200 milioni
Insomma questi hanno speso oltre 900 milioni in 5 anni per prendere una coppa in faccia un 7 a 1  e tranvate varie non ultima quella con il Siviglia per ritrovarsi con oltre 200 milioni di debito e una squadra fatta a buffo.
Faccio notare che nello stesso periodo la Lazio ha speso meno della metà, non ha fatto debiti anzi ha diminuito quelli di lungo periodo di oltre 30 milioni, ha una squadra tutta pagata giovane e foriera di grossa valorizzazione tecnica e finanziaria.
Se non ci fosse la dittatura mediatica che c'è a Roma e la cornice marcia nostra che gli dà una mano sarebbe un caso esemplare da inserire nei libri di gestione aziendale la loro di mala gestione e la ns di gestione accorta.
Ma si sa guai parlar bene della Lazio

A noi manca solo la stabilizzazione dei risultati sportivi un po' più in alto e una organizzazione societaria di un livello ancora un po' superiore (che interseca ed incide anche sui risultati sportivi) e avresti un esempio di gestione ottimale perfetto.

Se Lotito fa un altro paio di passetti in società (Direttore generale esperto nella gestione di società calcistiche di livello top e implementazione di  competenze che si occupano delle sinergie commerciali e che affianchino Canigiani, sempre che non lo faccia Infront), il gioco praticamente è fatto.

Offline NEMICOn.1

*
3029
Sesso: Maschio
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #146 il: 06 ſet 2016, 23:01 »
Lotito deve rinforzare la squadra quando bisogna fare il salto di qualità , poi tutto il resto .

Online Ranxerox

*****
6635
Sesso: Maschio
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #147 il: 07 ſet 2016, 00:38 »
Lotito deve rinforzare la squadra quando bisogna fare il salto di qualità , poi tutto il resto .
No, prima l'organizzazione e la struttura, il resto viene di conseguenza. Se Pioli lo scorso anno avesse avuto a fianco  un Direttore tecnico autorevole che gli dava una mano nello spogliatoio e che regolava i rapporti tra giocatori e società, probabilmente le cose non avrebbero preso  una certa piega.

Offline NEMICOn.1

*
3029
Sesso: Maschio
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #148 il: 07 ſet 2016, 01:25 »
No, prima l'organizzazione e la struttura, il resto viene di conseguenza. Se Pioli lo scorso anno avesse avuto a fianco  un Direttore tecnico autorevole che gli dava una mano nello spogliatoio e che regolava i rapporti tra giocatori e società, probabilmente le cose non avrebbero preso  una certa piega.

Te la rigiro....se Pioli lo scorso anno avesse avuto una squadra rinforzata probabilmente avrebbe superato il preliminare Champions ,ripetuto la stagione precedente e lo spogliatoio rimaneva unito , sempre senza la figura del Direttore tecnico che non c'era nemmeno l'anno precedente .
Lotito è il padre-padrone ,può piacere o no , e la figura del Direttore tecnico con lui durerebbe una settimana .

Offline Kredskin

*****
6657
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #149 il: 07 ſet 2016, 01:36 »
"...Certi discorsi mi sembrano discretamente simili alla volpe con l'uva, al netto delle prese per il culo... io ci andrei volentieri ai gironi di CL, anche a rischio figuredemmerda. Magari con qualche CL lo alziamo pure noi il tetto ingaggi" cit Kredskin.

Non so, questo concetto va ricondotto alla realtà del riomma di cui si parlava prima del tuo intervento in realazione al topic "FP finanziario" su cui staimo scrivendo o no?

Se parli in assoluto che vorresti andare in CL e aumentare il monte ingaggi allora parliamo di altro, ma non capisco cosa c'entra col discorso sul riomma che si faceva in questo topic specifico: loro fanno i buffi per andare a fare figure di riomma in CL e con quei soldi ci pagano ingaggi alti a giocatori che gli fanno fare figure di riomma in CL e non gli fanno vincere nulla.
A te piacerebbe (e prevede i buffi se rimaniamo ao discorso del topic)?
A me no.
Il mio discorso va ricondotto esclusivamente a ciò che ho scritto, cioè partecipare alla CL. Non ho scritto che dobbiamo fare come loro, non ho scritto che li dobbiamo prendere come esempio...

Il discorso era decisamente più ampio, infatti l'ho trattato sommariamente, ed era relativo all'impatto reale che avranno quei buffi (non li faranno fallire mai). Si ridimensionano ad ogni mercato (anche se alla fine hanno il terzo piazzamento medio negli ultimi 5 anni, come punti), sattaccanoarcazzo costantemente, la coppa in faccia, 7-1, siamo tutti d'accordo, però io sulla CL onestamente ho il dente avvelenato perché è una competizione a cui tengo tantissimo ed a cui vorrei prendere parte.

Il fatto che con i soldi del tetto ingaggi ci paghino delle sòle poco c'entra con il fatto del FPF o con il mio discorso... Ho scritto il contrario? Ho solo detto che partecipare alla CL ti permette di aumentare gli ingaggi.

In sostanza: sminuire la CL solo perché loro sono ridicoli mi sembra poco interessante.

Offline DajeLazioMia

*****
35107
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #150 il: 07 ſet 2016, 07:04 »
Ma infatti non la si sminuisce, si fa un discorso buffi-partecipazione CL-risultati effettivamente ottenuti, per valutare nel complesso la situazione che hanno costruito. Chi non vorrebbe andare in CL? Io spero già il prossimo anno, figurati:)

Offline Kredskin

*****
6657
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #151 il: 08 ſet 2016, 04:41 »
Ma infatti non la si sminuisce, si fa un discorso buffi-partecipazione CL-risultati effettivamente ottenuti, per valutare nel complesso la situazione che hanno costruito. Chi non vorrebbe andare in CL? Io spero già il prossimo anno, figurati:)
Il problema è che nell'equazione buffi-risultati andrebbe inserito anche il fattore ripercussioni. Noi con 200 milioni di buffo avremmo i curatori alla porta, mentre loro continuano serenamente a fare mercato ed avere quasi il doppio del nostro monte ingaggi. Quest'anno hanno speso quasi il quadruplo di quanto abbiamo speso noi (al netto delle cessioni, 35 loro e 8,5 noi).

Ogni anno si parla di rate che scadono, di crollo in caso di mancata champion's, cataclismi prossimi che non si avverano mai, con mio enorme dispiacere.

Diciamo che ormai sono disilluso, anche io speravo di un crollo, di una cessione eccellente (wifebeater) in caso di mancata qualificazione, invece sta ancora li, incredibilmente.

Sono il male, stemmerde.

Per il resto  :beer:

Offline NEMICOn.1

*
3029
Sesso: Maschio
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #152 il: 08 ſet 2016, 12:05 »
Vedremo il prossimo giugno ...
finora anche con la qualificazione Champions sono stati costretti a vendere un titolare ogni anno (Benatia-Pjanic ) , in più c'è la rata di 50 milioni della Goldman , ovvio che non falliranno ma un piccolo ridimensionamento è possibile.
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #153 il: 30 ſet 2017, 16:14 »
TMW RADIO - Scanner: Fair play finanziario e i finanziamenti indiretti

30.09.2017 07.42 di Giulio Dini
TMW RADIO -

Nel corso di Scanner su TMW Radio è stata presa in esame la questione del fair play finanziario anche alla luce del caso Neymar. Fair play finanziario. “E' la legge che vige in ambito Uefa che impone il pareggio di bilancio, pena l'impossibilità di ricevere la licenza per giocare nei rispettivi campionati, ma si fa valere principalmente in ambito Uefa, quindi la partecipazione alle coppe può essere anche limitata se non addirittura interdetta se ci sono delle violazioni. Per pareggio di bilancio si intende che si debba spendere solo i soldi che si guadagnano e non altro. Questo è un concetto che non è stato recepito bene ed è il concetto che crea l'equivoco nel tifoso, che si domanda come mai pur avendo un portafoglio così infinito, come mai non si possa spendere tutti questi soldi. Si possono spendere solo i ricavi". "Si parla sempre più di questo aspetto perché si è capito che sono poi i temi che regolano l'attività della società e l'ipotetico successo della società stessa. Praticamente il concetto in termini essenziali impone ai club di vivere della propria attività, quello che si incassa dal merchandising, il ticketing e dai diritti Tv e dal mercato, devono essere la base sulla quale poi poggiano le spese senza scarto. Soltanto per il primo periodo di rodaggio del Fair play finanziario si è stabilito di fissare un margine di tolleranza, si è concesso alle società di uscire dal pareggio di bilancio con uno sbilanciamento per il primo biennio di 45milioni e nel successivo triennio che va a scadere nel giugno 2018 di 30 milioni. Questo non sarà il funzionamento quando sarà a regime”. “Inizialmente è stato consentito di sforare, hanno avuto la possibilità di acquistare e spendere di più per 45 milioni i club rispetto a quello che incassavano. All'interno di questo scarto si sono inseriti degli accordi come quello dell'Inter. Dalla prossima stagione 18/19 si dovrebbe andare a regime e lo scarto massimo tollerabile sarà di 5 milioni. Le sanzioni “Il Besiktas che ora sta facendo bene in Champions, gli era stata interdetta la partecipazione, ci sono club che hanno subito delle forte sanzioni dato che non si erano adeguate nonostante all'inizio le maglie fossero abbastanza larghe. Ci sono state multe limitazioni alla rosa e sta accadendo anche all'Inter. Ci sono limitazioni riguardanti il mercato, con l'impossibilità di operare nel mercato. Finanziamenti indiretti La sponsorizzazione decennale per il PSG dello stadio della Etihad Airway. “Il caso Neymar è emblematico di come il Fairplay finanziario non possa andare ad elevare le sanzioni,perché sotto il profilo formale non possono essere mosse delle eccezioni. Quando si dice che ogni società deve vivere della propria attività, il concetto è piuttosto rigido. Si parla del Man City e del PSG perché entrambe hanno ricevuto delle sponsorizzazioni che sono provenienti indirettamente dalle loro proprietà, una di 250 milioni di sterline e l'altra di 300 milioni di euro e quindi sono sponsorizzazione che mascherano un finanziamento dalla parte della proprietà. Sotto questo aspetto di finanziamenti indiretti, l'Uefa non ha assunto delle iniziative precise. Nel caso Neymar addirittura siamo andati in un'altra direzione, che è parsa voler aggirare la disciplina, perché il giocatore si muove per una clausola rescissoria elevata, ma non grazie all'intervento del club, ma grazie a al sostegno economico di un soggetto terzo che va a pagare la penale che sarebbe a carico formalmente del calciatore. Quando il calciatore stipula questo tipo di clausola è il giocatore che formalmente deve corrispondere questa penale. Neymar aveva trovato chi corrispondeva per lui questa clausola ed è l'azienda per il turismo del Qatar che investe su di lui in vista dei Mondiali 2022 ed eroga al calciatore solo 300 milioni di euro”. Intervento Mario Tenore, tributarista, esperto di professionismo sportivo “Che fine fanno gli introiti dei diritti di immagine? E' la domanda che si stanno ponendo molte amministrazioni finanziarie. Il problema è lo scollamento tra il luogo in cui l'immagine viene sfruttata e dove subisce l'accrescimento di valore, che è dove il giocatore professionista svolge la propria attività e dall'altro lato il luogo invece in cui i relativi redditi introiti derivanti dallo sfruttamento del diritto di immagine vanno a confluire spesso in società dette schermo, prive della benché minima struttura societaria, società che sono costituite in stati così detti paradisi fiscali”. Dini: “L'obbligo di riscatto è un escamotage che è stato utilizzato da molti club per rimandare alla gestioni successive le operazioni economica. Il PSG che aveva sottoscritto un accordo aveva necessità di rimanere nei parametri imposti dalla Uefa e ci è riuscito grazie a questo escamotage”.

https://m.tuttomercatoweb.com/lazio/?action=read&idtmw=1024082

Offline olympia

*
3912
Sesso: Femmina
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #154 il: 05 Ott 2017, 23:30 »
http://www.liberoquotidiano.it/news/sport/13261648/milan-buco-200-milioni-pechino-elliot.html

Ma c ' è ancora qualcuno che preferirebbe avere a capo della Lazio una cordata di cinesi o idocinesi o ammericani ,o chicchessia di esotico,sicuramente lazialissimi e conoscitori del calcio, al posto di Lotito ?
Per me questi fanno tutti il botto!  8)

Offline galafro

*
2140
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #155 il: 06 Ott 2017, 11:55 »
"La Roma ha sforato uno dei paletti imposti dal Fair Play Finanziario della Uefa. Come si legge sul quotidiano Il Tempo, il bilancio approvato al 30 giugno 2017 presenta un rosso di poco più di 42 milioni di euro, dal quale bisogna sottrarre i costi che la Uefa considera virtuosi: sono quelli legati al settore giovanile, alle infrastrutture e alle tasse. Nonostante queste detrazioni, la Roma non ha raggiunto di pochissimo il break even point imposto dalla Uefa, per uno scarto di poco meno di 5 milioni. Una beffa per la società giallorossa, a cui non sono bastati i 95 milioni di plusvalenze realizzate. Sarebbe bastato cedere Manolas e non Rudiger per centrare l'obiettivo. La Roma dovrà quindi inviare i suoi conti alla Uefa, anche se all'orizzonte non dovrebbero esserci sanzioni, con l'organo presieduto da Ceferin che valuterà positivamente gli sforzi fatti dai giallorossi."

Gestione delle merde da quando ci sono gli americani:
2011/2012 fatturato 116 perdite 58
2012/2013 fatturato  124 perdite 40
2013/2014 fatturato  128 perdite 39
2014/2015 fatturato  180 perdite 42
2015/2016 fatturato  219 perdite 14
2016/2017 fatturato 175  perdite 42
Totale  in sei anni 942 milioni di fatturato con 235 milioni di perdite ed un totale di costi Un miliardo e 177 milioni di costi.
Da notare che negli ultimi due anni per aggiustare i conti sono stati immessi in bilancio le sopravvenienze attive delle sessioni estive di calciomercato rispettivamente per 30 milioni nel 2015/2016 e 79 milioni nel 2016/2017, nonché sempre in questo anno sono state immesse in bilancio le somme relative ai market pool acquisiti per la partecipazione alla cl, operazione che dettò tanto scandalo quando la fece Lotito.
Last but not least i costi finanziari raggiungono 21 milioni! Cioè il 12% del fatturato!
È ancora stiamo a parlà di fair play finanziario?

Offline NEMICOn.1

*
3029
Sesso: Maschio
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #156 il: 08 Ott 2017, 11:07 »
Io ricordavo che se non avessero sforato il Fair Play Finanziaro sarebbero stati multati e costretti ad avere una rosa ristretta , adesso come mai non ci dovrebbero essere sanzioni , se erano già stati sanzionati con il rischio di ulteriori sanzioni ?
I misteri che circondano l'universo dei cani

Offline cartesio

*****
17964
Sesso: Maschio
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #157 il: 08 Ott 2017, 12:20 »
Se ho capito bene,

Io ricordavo che se non avessero sforato il Fair Play Finanziaro sarebbero stati multati e costretti ad avere una rosa ristretta , adesso come mai non ci dovrebbero essere sanzioni , se erano già stati sanzionati con il rischio di ulteriori sanzioni ?
I misteri che circondano l'universo dei cani

Offline NEMICOn.1

*
3029
Sesso: Maschio
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #158 il: 08 Ott 2017, 16:00 »
@Cartesio
loro avevano già sforato il Fair Play Finanziario venendo puniti con una multa di 2 milioni e rosa ristretta a 22 giocatori entro il 2017 dovevano pareggiare il deficit altrimenti la multa diventava di 4 milioni .
Non capisco come fanno a far scrivere che è tutto ok quando sicuramente saranno puniti .

Offline COLDILANA61

*
11265
Sesso: Maschio
Re:Fair Play finanziario
« Risposta #159 il: 08 Ott 2017, 21:17 »
@Cartesio
loro avevano già sforato il Fair Play Finanziario venendo puniti con una multa di 2 milioni e rosa ristretta a 22 giocatori entro il 2017 dovevano pareggiare il deficit altrimenti la multa diventava di 4 milioni .
Non capisco come fanno a far scrivere che è tutto ok quando sicuramente saranno puniti .

Perche' nel mondo di oggi NON conta cio' che e' giusto (LA PUNIZIONE) .

Ma quello che faranno credere , a scelta fra i gomblotti (come li chiamano loro) o i giudici venduti .

Intanto li punissero , poi STICATSI di quello che gli fanno scrivere .


 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod