Di Natale

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline bak

*
16277
Sesso: Maschio
Di Natale
« il: Oggi alle 09:22 »
Udinese, Di Natale "scansava" il Napoli: "Non volevo far gol a un fratello"

L'ex attaccante con 209 gol in A, oggi osservatore del club friulano, svela retroscena sulla sua carriera ("tifo Napoli, non ci giocavo quasi mai contro, evitavo"), dice di non avere rimpianti ("potevo vincere di più, ma a Udine ero e sono felice". E poi designa il suo erede ("Insigne")

Antonio Di Natale, bandiera dell'Udinese, 209 gol in Serie A ed ex azzurro, torna a parlare dopo un lungo periodo di silenzio. E ai microfoni di "Si gonfia la rete" su Radio Crc, ripercorre la sua carriera svelando più di un retroscena. Il più succoso? Eccolo: "Perché spesso non giocavo contro il Napoli? Amo Napoli e sono un grande tifoso del Napoli - sottolinea l'ex bomber, - ma quella maglietta per me sarebbe stata troppo pesante: avevo paura di non fare ciò che invece ho fatto. Sono stato quasi sempre assente anche giocandoci contro: fargli gol era come segnare a mio fratello ed è per questo che era meglio evitare".
nessun rimpianto — "Quando vedo giocare la serie A mi interessa soprattutto Empoli, Napoli e Udinese che sono le mie squadre del cuore", ha raccontato l'ex attaccante, "Non ho nessun rimpianto. Grazie all'Udinese ho disputato 2 Mondiali e un Europeo, ho giocato la Champions e non credo che potessi chiedere di più. Forse in un'altra squadra avrei potuto vincere di più, ma ho scelto Udine anche perché la mia famiglia stava bene".

 oggi fa l'osservatore — Per quanto riguarda il presente, l'ex attaccante ha spiegato: "Ho riposato un po' dopo 21 anni di calcio e adesso vado a vedere qualche ragazzino perché mi piace veder giocare i giovani. E' normale che calpestare l'erba un po' mi manca, ma avevo bisogno un po' di riposare". Al Napoli di oggi "manca poco per essere al livello della Juve, ma è importante - ha sottolineato - in questo mercato trattenere tutti, compreso Sarri, e a questo gruppo aggiungere qualche giocatore importante. L'anno prossimo chiederò a Sarri se potrò vedere qualche allenamento perché mi piacerebbe lavorare con i giovani. Non è detto che un giocatore può essere anche un buon allenatore per cui devo capire un pò se sono in grado di farlo». E infine designa il suo erede: "Può esserlo Insigne, deve solo trovare la via del gol con più continuità», conclude Totò Di Natale.

http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Udinese/22-03-2017/udinese-natale-scansava-napoli-non-volevo-far-gol-un-fratello-190227144012.shtml

 :roll:

Online arturo

*****
7432
Sesso: Maschio
Re:Di Natale
« Risposta #1 il: Oggi alle 09:51 »
oltre al napoli , pure con le merde non scherzava.

Offline Rorschach

*****
9392
Sesso: Maschio
Re:Di Natale
« Risposta #2 il: Oggi alle 10:30 »
Che professionalità!

Sei capitano, giocatore più pagato ed eroe della squadra e tu davanti alla squadra che tifi ti scansi...

Offline NEMICOn.1

*
2613
Sesso: Maschio
Re:Di Natale
« Risposta #3 il: Oggi alle 11:14 »
Forse l'intervista è un po travisata visto che ha segnato due triplette al Napoli (8 complessivi con l'Udinese)
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod