Prima romanisti, poi professionisti.

0 Utenti e 8 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline bizio67

*
10411
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3940 il: 20 Nov 2016, 20:00 »
Ma chi è? Dobbiamo andar dietro a tutte le pantegane e alle loro farneticazioni?
Te lo dico io...uno cui hanno pignorato anche le mutande per la miriade di debiti che ha contratto nella sua vita di m...

Offline MadBob79

*****
9794
Sesso: Maschio
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3941 il: 20 Nov 2016, 20:39 »
Stefano Petrucci è una scureggia nello spazio, non se lo inculano de pezza manco i piscios.

Offline zorba

*****
3029
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3942 il: 20 Nov 2016, 22:28 »
Stefano Petrucci è una scureggia nello spazio, non se lo inculano de pezza manco i piscios.



In effetti...

 :asrm :asrm :asrm

Offline calimero

*
3874
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3943 il: 20 Nov 2016, 22:45 »
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3944 il: 20 Nov 2016, 23:02 »
Sentite con le mie orecchie in un quarto d'ora di trasmissione, giovedì o venerdì scorso, da parte del suddetto soggetto (ho in ufficio dei colleghi riommici che, mentre lavorano, spesso ascoltano sul computer quella radio) le seguenti "perle":
- I laziali fanno una vita di m.....;
- La Lazio è in vetta alla classifica, ma presto tornerà nella fogna dalla quale è venuta, fogna che è il luogo della sua dimora abituale;
- Hai portato in questa trasmissione un pò di "tanfo biancoceleste" (rivolgendosi ad un tifoso della Lazio che aveva scritto sulla pagina facebook della radio, chiedendo conto del perchè di tutti questi insulti verso la Lazio)

Questo è il personaggio.....

PS: mitico è stato poi un tifoso riommico, probabilmente in contrasto con le sue opinioni e presumibilmente insultato pure lui per motivi di calcio, che gli ha scritto testualmente, sempre sulla pagina facebook: "Ma quando hai scritto il libro FORZA LAZIO (perchè petrucci ha scritto un libro che si chiama così...), non lo sentivi il tanfo biancoceleste? Ah già...pecunia non olet!!!!"

Che tocca fa' per campare.....

Offline PARISsn

*
8185
Sesso: Maschio
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3945 il: 20 Nov 2016, 23:13 »
sto a vede' la DS...31  minuti dedicati alla riomma e el sciaravi.... 8) manco er derby di milano li distrae...

Offline spook

*
8217
Sesso: Maschio
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3946 il: 21 Nov 2016, 06:41 »
sto a vede' la DS...31  minuti dedicati alla riomma e el sciaravi.... 8) manco er derby di milano li distrae...

Senza parlare del momento topico in cui hanno mostrato la famosa classifica dopo 45 minuti di gioco, dove le merde sono seconde. Poi c'è il secondo tempo e s'attaccanoalcazzo.

Online Alex_k

*
2077
Sesso: Maschio
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3947 il: 21 Nov 2016, 06:51 »
Poi c'è il secondo tempo e s'attaccanoalcazzo.

Dice che è corpa dell'arbitro che je dà contro un rigore al 90'. Dice che i rigori se possono da' solo nei primi minuti, se no vor di' che la juve glie sta a rubba' lo scudetto. Di concerto col palazzo, ma questo si sa.
 :sisisi:

Offline cbea

*
587
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3948 il: 21 Nov 2016, 09:16 »
Ma chi è? Dobbiamo andar dietro a tutte le pantegane e alle loro farneticazioni?

io si.
vado appresso a tutti tempo e lavoro permettendo.

sai com'è? a forza di lasciar perdere e di essere superiori sono anni che ci buttano merda addosso e nessuno dice niente.
usare la Lazio come un vespasiano è diventato uno sport olimpico.

se in questi anni la società avesse fatto una querela ogni e-mail che io ho inviato alle redazioni varie avremmo i soldi per cr7

Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3949 il: 21 Nov 2016, 10:11 »
Ma il buon stefano è il padre del matteo petrucci di sky o è una mia invenzione/suggestione?

Offline Sonni Boi

*****
13302
Sesso: Maschio
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3950 il: 21 Nov 2016, 10:27 »
Intanto Il Tempo di stamattina evoca "schiaffi" per l'arbitro di ieri, Rocchi, reo di non aver espulso Toloi. Il tutto dopo che gli ultras in trasferta hanno messo a ferro e fuoco lo stadio mandando all'ospedale diversi steward e poliziotti.

Io sono senza parole.

Offline Tyler87

*
4510
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3951 il: 21 Nov 2016, 10:30 »
Ma il buon stefano è il padre del matteo petrucci di sky o è una mia invenzione/suggestione?
No nessuna parentela. Matteo è figlio dell'ex presidente del Coni Petrucci.
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3952 il: 21 Nov 2016, 11:02 »
No nessuna parentela. Matteo è figlio dell'ex presidente del Coni Petrucci.
A ecco, grazie.

Offline NEMICOn.1

*
3654
Sesso: Maschio
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3953 il: 21 Nov 2016, 11:08 »
forza lazio libro petrucci

Offline NEMICOn.1

*
3654
Sesso: Maschio
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3954 il: 21 Nov 2016, 11:13 »
forza lazio libro petrucci
Ecco chi parla della loro squadra di m..
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3955 il: 02 Mag 2018, 17:29 »
Leggi la sequenza dei tweet:

Uno gli scrive: forza Lazio!! 😉
Lui risponde: si!!
poi una risponde: Russell what are you saying??? If you say that again I don't follow you anymore!
e un grande le risponde:  sticazzi!

Detto questo, non è che io mi senta migliore o peggiore se un "vip" tifa Lazio o meno...

Champions, Russell Crowe corregge Klopp (Liverpool): "Il gladiatore tifa Roma"
Scambio di battute tra il mister del Liverpool e Russell Crowe in vista del match di Champions Roma Liverpool. "Il gladiatore? Giocherà nel mio centrocampo", afferma Klopp nel corso di un'intervista. Ma Russell Crowe - il gladiatore per eccellenza - non ci sta e risponde all'allenatore su Twitter: "Squadra sbagliata. Forza Roma", conquistando i tifosi romanisti
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3956 il: 02 Mag 2018, 17:46 »

Offline meanwhile

*****
3180
Sesso: Maschio
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3957 il: 02 Mag 2018, 18:50 »
oggi gr1 delle 13

città in ansia per l'arrivo degli "hooligans"
dopo i "disordini" di liverpool
e il "fermo" (generico, mica dicono per cosa) di due "supporters" della (bontà loro) asliquamidifogna
inviata vede il primo gruppo dei reds e, vista un'unica donna, la intervista..
l'intervistata si dice preoccupata perchè sì, tra i suoi ci sono anche dei violenti,
ma anche rassicurata per l'imponente spiegamento delle nostre forze dell'ordine.

pare di essere ripetitivi, ma ogni volta riesco a rimanere basito.
servizio pubblico
lmrtcclr

Online Ranxerox

*****
7323
Sesso: Maschio
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3958 il: 02 Mag 2018, 22:15 »
oggi gr1 delle 13

città in ansia per l'arrivo degli "hooligans"
dopo i "disordini" di liverpool
e il "fermo" (generico, mica dicono per cosa) di due "supporters" della (bontà loro) asliquamidifogna
inviata vede il primo gruppo dei reds e, vista un'unica donna, la intervista..
l'intervistata si dice preoccupata perchè sì, tra i suoi ci sono anche dei violenti,
ma anche rassicurata per l'imponente spiegamento delle nostre forze dell'ordine.

pare di essere ripetitivi, ma ogni volta riesco a rimanere basito.
servizio pubblico
lmrtcclr

Perché è ovvio che se uno va in trasferta e non c'è un ingente spiegamento di forze dell'ordine, è ampiamente legittimato a spacca' la testa ad un padre di famiglia che se sta a fa' tranquillamente i cazzo suoi.
Cioè è proprio ampiamente giustificato a metterlo in condizioni di stare tra la vita e la morte...
Mortacci vostra e de chi ve veste la mattina...
Re:Prima romanisti, poi professionisti.
« Risposta #3959 il: 20 Giu 2018, 18:07 »
Oggi sono in modalità hate. Vorrei sputare in faccia a qualcuno. Chissà, forse perché in passato vi riponevo stima.

Il sig. Padellaro, sul giornale che egli dirige: Gentile James Pallotta. L’avevamo avvertita in tempo. Esattamente un anno e mezzo fa, domenica 19 febbraio 2017, su questo giornale, io umile tifoso della squadra da lei presieduta e posseduta scrivevo un pezzo dal titolo: “Stadio della Roma, le cinque regolette per (non) farlo”. Non eravamo preveggenti e neppure jettatori ma, semplicemente, in quanto cittadini dell’Urbe esperti (più di lei) sugli usi e costumi di questa meravigliosa città.

Prendemmo spunto da una notizia pubblicata con grande rilievo dal Messaggero (quotidiano molto attento alle vicende dello stadio) con il seguente titolo: “Altolà dei Beni culturali, vincoli a Tor di Valle. Vietato costruire edifici più alti delle tribune”. E immaginammo un possibile sequel di una pellicola cara a tutti noi: Febbre da cavallo. Questo. Il glorioso ippodromo teatro delle gesta di Soldatino, da anni abbandonato al proprio destino nel più completo degrado, in una landa desolata luogo di discariche e prostituzione, viene sottratto alle mire di ignobili speculatori americani e alle loro arroganti cattedrali sportive. Scena finale: mentre gli amerikani se ne tornano a Boston con le pive nel sacco, sulla pista i nostri eroi festeggiano il trionfo del bene con spassosissime mandrakate.

Quindi, come segno di stima nei suoi confronti, elencavamo un paio di semplici regolette per dissuaderla da investire tempo, pazienza e capitali in un’impresa che ritenevamo senza speranza. Primo: a Roma è meglio non mettersi mai contro il sovrano assoluto dei costruttori (e di molto altro ancora) Francesco Gaetano Caltagirone, edificatore di immensi quartieri ma soprattutto protagonista di strenue battaglie ambientaliste per la difesa del territorio contro gli invasori Usa (vedi il Messaggero, di sua proprietà). Secondo: se anche Pallotta&C. fossero riusciti a superare l’ostacolo dei Beni culturali su Tor di Valle, avrebbero poi dovuto affrontare le forche caudine di una miriade di enti e associazioni preposti alla giusta tutela di questo o di quello. Senza contare le inevitabili denunce. Infine, un consiglio affettuoso al dominus giallorosso: ’a James stacce (in vernacolo: fattene una ragione) che t’è andata bene così.

Non prevedemmo tuttavia due importanti novità. Che, successivamente, la giunta Raggi avrebbe detto sì allo stadio. Che la Procura di Roma avrebbe portato alla luce l’esistenza di una “cupola Parnasi” (costruttore e socio nell’operazione Tor di Valle) con gli arresti e le accuse di “corruzione sistematica” di cui sappiamo. Forse (alla luce degli usi e costumi) un’inchiesta della magistratura non era impossibile da pronosticare.

Anche se leggendo le carte dobbiamo ammettere che era difficile immaginare che politici, funzionari, assessori e superconsulenti potessero rovinarsi avendo tutti i riflettori puntati contro (in qualche caso per un piatto di lenticchie e qualche biglietto gratis per la partita). Davvero intollerabile l’accordo tra i manager di Parnasi sul ponte saltato: “Non dite che serve, senza l’opera sarà caos sulla Via del Mare”.

Anche se in questa storiaccia l’ A.S. Roma è parte lesa ribadiamo il concetto: in una città dove è complicato aprire anche solo un chiosco per la grattachecca lei poteva davvero pensare che sarebbe riuscito a costruire uno stadio? Comunque, se malgrado tutto dovesse riuscirci meriterebbe un busto al Pincio e un monumento equestre al Gianicolo, come si conviene ai più fulgidi eroi della Capitale. Auguri di cuore.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod