Stadio della.... (Topic ufficiale) - Lazio.net Community

Stadio della.... (Topic ufficiale)

0 Utenti e 15 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8720 il: 24 Gen 2018, 14:25 »

Offline king

*****
175
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8721 il: 28 Gen 2018, 12:20 »
 :)

http://www.iltempo.it/as-roma/2018/01/28/news/stadio-della-roma-il-comune-chiede-altre-carte-e-il-ponte-torna-in-bilico-1047168/

Stadio della Roma, il Comune chiede altre carte. E il ponte torna in bilico. A quasi due mesi dall'ok l'iter procede a rilento
di Fernando M. Magliaro

28 Gennaio 2018
Stadio della Roma,  il Comune chiede altre carte. E il ponte torna in bilico

L’ok al progetto della Roma di costruire il suo stadio a Tor di Valle era arrivato il 5 dicembre. A fine gennaio la burocrazia ancora imperversa e l’iter per l’adozione della variante al Piano regolatore non parte. E il Ponte di Traiano torna in altissimo mare.

Già, perché giusto venerdì la Regione Lazio, dopo aver ricevuto alcune osservazioni da parte degli Enti coinvolti nella Conferenza dei Servizi in merito alla completezza del verbale finale, ha scritto ai proponenti indicando loro la necessità di consegnare in Campidoglio tutte le carte progettuali così come modificate dalle prescrizioni emerse dalla Conferenza.
Hello Next 300x250
Shop 728x90
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8722 il: 28 Gen 2018, 17:06 »
:)

http://www.iltempo.it/as-roma/2018/01/28/news/stadio-della-roma-il-comune-chiede-altre-carte-e-il-ponte-torna-in-bilico-1047168/

Stadio della Roma, il Comune chiede altre carte. E il ponte torna in bilico. A quasi due mesi dall'ok l'iter procede a rilento
di Fernando M. Magliaro

28 Gennaio 2018
Stadio della Roma,  il Comune chiede altre carte. E il ponte torna in bilico

L’ok al progetto della Roma di costruire il suo stadio a Tor di Valle era arrivato il 5 dicembre. A fine gennaio la burocrazia ancora imperversa e l’iter per l’adozione della variante al Piano regolatore non parte. E il Ponte di Traiano torna in altissimo mare.

Già, perché giusto venerdì la Regione Lazio, dopo aver ricevuto alcune osservazioni da parte degli Enti coinvolti nella Conferenza dei Servizi in merito alla completezza del verbale finale, ha scritto ai proponenti indicando loro la necessità di consegnare in Campidoglio tutte le carte progettuali così come modificate dalle prescrizioni emerse dalla Conferenza.

Io mi sono fatto un'idea, magari fantascientifica, magari no.

Tra due mesi lo scacchiere politico sarà completamente ridisegnato, non solo a livello nazionale ma anche e soprattutto regionale.

Perché fare le cose di fretta quando tra pochissimo gli attori istituzionali potrebbero essere del tutto diversi?

E nel frattempo pallozzo è al suo minimo storico di popolarità tra la tifoseria stercorara...

Quindi l'ipotesi è che si rallenti, anzi si fermi tutto fino ad aprile, e poi a seconda degli scenari si rinegozi gli accordi ( in ballo ci sono miliardi ).

Offline Valon92

*
16049
Sesso: Maschio
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8723 il: 05 Feb 2018, 11:14 »
Penso anche io che sia tutto rallentato dalle elezioni alle porte (anche se dai sondaggi sembra che a livello regionale non cambierà nulla).

Online PARISsn

*
8355
Sesso: Maschio
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8724 il: 05 Feb 2018, 14:53 »
Penso anche io che sia tutto rallentato dalle elezioni alle porte (anche se dai sondaggi sembra che a livello regionale non cambierà nulla).

a livello regionale no..ma a  livello nazionale??? ricordiamoci che tutto è appeso alla costruzione di un ponte per cui il governo uscente ha promesso di mettere 100 milioni di soldi pubblici...un eventuale nuovo e differente governo la pensera' ancora cosi'?? vedremo...

Offline WhiteBluesBrother

*****
16099
Sesso: Maschio
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8725 il: 12 Feb 2018, 22:01 »
Appunto. Promessa elettorale e quindi panzana per gonzi.
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8726 il: 12 Feb 2018, 22:31 »
Appunto. Promessa elettorale e quindi panzana per gonzi.

Hanno unto troppe ruote, 'sta locomotiva partirá. Poi, tocca vede se arriva, ma girano davvero troppi soldi per tutti stavolta...

Offline Precisione

*
1831
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8727 il: 13 Feb 2018, 18:26 »
CALCIO: CONSIGLIERA M5S PRESENTA INTERROGAZIONE SU STADIO ROMA CON FASSINA

Due interrogazioni sul progetto del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle sono state presentate oggi presso gli uffici dell'Assemblea Capitolina. Le interrogazioni sono a firma del consigliere di Sinistra per Roma Stefano Fassina e di Cristina Grancio, la consigliera M5S già sospesa e poi reintegrata dal collegio dei probiviri dopo esser finita nel 'mirino' per le sue posizioni critiche proprio sul progetto del nuovo impianto sportivo del club giallorosso. In particolare, nella prima delle due interrogazioni si chiede alla sindaca di Roma Virginia Raggi e agli assessori competenti "se la deliberazione dell'Assemblea Capitolina n.132 del 2014 ed i successivi atti n.32 del 2017 siano da considerarsi atti non legittimi, tesi a favorire un soggetto privato As Rroma Spv Llc, società di cartolarizzazione del credito, in luogo della società sportiva, unico soggetto legittimato a beneficiare della procedura amministrativa semplificata".

E, ancora, si chiede "se l'amministrazione capitolina ha compiuto le verifiche idonee atte ad accertare la solidità finanziaria della Eurnova s.p.a., e se la suddetta società ha corrisposto i pagamenti rateali successivi al primo di 600.000 Euro a fronte dei 42.000.000 di Euro pattuiti con la Sais s.p.a., società venditrice fallita" e se "qualora il debitore non restituisse il suo prestito, quali garanzie avrebbero gli investitori, cioè i cittadini di Roma e tutti coloro che abbiano deciso di fare investimenti in tale operazione immobiliare". Nello stesso documento, Fassina e Grancio chiedono a sindaca e ad assessori competenti "se si è considerato il risvolto sociale derivante dalla possibilità che, come specificato a pagina 2 del verbale dell'assemblea straordinaria e ordinaria dell'A.S. Roma s.p.a. del 28.10.2016: 'AS ROMA SPV. LLC esercita attività di direzione e coordinamento di AS Roma S.p.A', la As Roma s.p.a. assurge a garante dell'operazione, qualora fosse necessario provvedere al rimborso, avrebbe sì a sua volta la garanzia dell'Azionista di maggioranza della Società stessa, cioè il medesimo J. Pallotta, a cui però appartiene la medesima società che ha acceso il finanziamento che eventualmente non avrebbe adempiuto al pagamento. In questo modo potrebbe essere compromessa l'esistenza stessa della società sportiva risultando essa controllata in una situazione di dominio forte".

Online PARISsn

*
8355
Sesso: Maschio
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8728 il: 13 Feb 2018, 18:41 »
CALCIO: CONSIGLIERA M5S PRESENTA INTERROGAZIONE SU STADIO ROMA CON FASSINA

Due interrogazioni sul progetto del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle sono state presentate oggi presso gli uffici dell'Assemblea Capitolina. Le interrogazioni sono a firma del consigliere di Sinistra per Roma Stefano Fassina e di Cristina Grancio, la consigliera M5S già sospesa e poi reintegrata dal collegio dei probiviri dopo esser finita nel 'mirino' per le sue posizioni critiche proprio sul progetto del nuovo impianto sportivo del club giallorosso. In particolare, nella prima delle due interrogazioni si chiede alla sindaca di Roma Virginia Raggi e agli assessori competenti "se la deliberazione dell'Assemblea Capitolina n.132 del 2014 ed i successivi atti n.32 del 2017 siano da considerarsi atti non legittimi, tesi a favorire un soggetto privato As Rroma Spv Llc, società di cartolarizzazione del credito, in luogo della società sportiva, unico soggetto legittimato a beneficiare della procedura amministrativa semplificata".

E, ancora, si chiede "se l'amministrazione capitolina ha compiuto le verifiche idonee atte ad accertare la solidità finanziaria della Eurnova s.p.a., e se la suddetta società ha corrisposto i pagamenti rateali successivi al primo di 600.000 Euro a fronte dei 42.000.000 di Euro pattuiti con la Sais s.p.a., società venditrice fallita" e se "qualora il debitore non restituisse il suo prestito, quali garanzie avrebbero gli investitori, cioè i cittadini di Roma e tutti coloro che abbiano deciso di fare investimenti in tale operazione immobiliare". Nello stesso documento, Fassina e Grancio chiedono a sindaca e ad assessori competenti "se si è considerato il risvolto sociale derivante dalla possibilità che, come specificato a pagina 2 del verbale dell'assemblea straordinaria e ordinaria dell'A.S. Roma s.p.a. del 28.10.2016: 'AS ROMA SPV. LLC esercita attività di direzione e coordinamento di AS Roma S.p.A', la As Roma s.p.a. assurge a garante dell'operazione, qualora fosse necessario provvedere al rimborso, avrebbe sì a sua volta la garanzia dell'Azionista di maggioranza della Società stessa, cioè il medesimo J. Pallotta, a cui però appartiene la medesima società che ha acceso il finanziamento che eventualmente non avrebbe adempiuto al pagamento. In questo modo potrebbe essere compromessa l'esistenza stessa della società sportiva risultando essa controllata in una situazione di dominio forte".

io veramente sto cercando con tutto il cuore di trovare l'animo adatto per andare a votare qualcuno in un paese del genere....cioe' ma dove altro puo' succedere una cosa del genere?? l'AS Roma è garante di Pallotta che a sua volta è garante dell'AS roma ?? cioe' ho capito bene?? se Pallotta non restituisce i buffi..se rifanno sulla riomma che a sua volta non avendo i soldi dovrebbe rifarsi su Pallotta?? ma che  è una barzelletta ?? e tutto e' passato e sta passando nella capitale d'Italia...no a Vercelli o Caltanisetta...sotto l'egidia de quelli che oggi so annati a fa vede' i conti dei soldi che restituiscono in parlamento...e i soldi pubblici che state facendo cacciare per realizzare stio scempio quando li mettete in conto?? voi..il pd..la regione ..zingaretti..e tutta l'anima delimortaccivostri de qualsiasi colore siete vestiti... 8)
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8729 il: 13 Feb 2018, 19:45 »
l'anima delimortaccivostri

Ecco, si poteva essere meno prolissi

 :asrm
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8730 il: 19 Feb 2018, 16:02 »
Nel lungo viaggio che è stata ed è tuttora l’approvazione del progetto Stadio della Roma, ci sono stati diversi oppositori convinti, tra cui Paolo Berdini. L’ex assessore all’Urbanistica del Comune di Roma ha voluto raccontare il ‘dietro le quinte’ di otto mesi di attività nella squadra di Virginia Raggi in un libro chiamato ‘Roma, polvere di stelle. La speranza fallita e le idee per uscire dal declino’. Numerosi i passaggi interessanti tra cui ovviamente anche alcuni sullo stadio: “Senza dubbio, nei mesi che ho passato in Campidoglio, ho visto assumere il ruolo di vicario di sindaco da almeno sei persone – riporta romatoday.it –. Tra loro anche l’uomo della provvidenza, l’avvocato Luca Lanzalone, chiamato per gestire la mediazione con l’As Roma e permettere l’approvazione dello stadio mettendo così fine alla mia esperienza di assessore“. Berdini spiega: “Lanzalone (titolare di un importante studio legale, oggi al vertice di Acea, ndr) ha dunque legami con quel mondo finanziario globalizzato insofferente a ogni tentativo di regolare il governo urbano, ed è stato chiamato per contrastare un sostenitore della cultura dell’uguaglianza. Gli impegni presi davanti agli elettori sono stati stracciati utilizzando un grande esperto di banche. L’urbanista non serve più se si decide di stringere accordi con il mondo finanziario”.

In seguito infatti Berdini rassegnerà le dimissioni. Nel suo racconto compaiono anche Francesco Totti e Luciano Spalletti. Il 5 febbraio 2017, nel corso di una diretta Sky, l’allora allenatore Luciano Spalletti prende il microfono e afferma: “Famo ‘sto stadio”. Segue il tweet di Totti: “Vogliamo il nostro Colosseo moderno”. Una “notizia scontata” per Berdini. “Cosa potevano dire?”. Gli effetti, però, si sentiranno fin nel cuore del governo capitolino: “La sera vengo raggiunto per telefono dal vicesindaco Bergamo con voce impostata mi dice ‘Non possiamo reggere il colpo di queste dichiarazioni’ e che bisogna mutare l’atteggiamento fin’ora tenuto nella trattativa, quello della mia più assoluta intransigenza”. È la fine dell’esperienza di Berdini in Campidoglio: “La rottura è totale perché mi ribadisce che la situazione non permette altra scelta e si doveva accettare la mediazione dell’avvocato Lanzalone”.
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8731 il: 19 Feb 2018, 16:10 »
In Campidoglio scoppia il ‘caso’ di Cristina Grancio, la consigliera M5S già finita nei mesi scorsi nel ‘mirino’ per le sue posizioni critiche sul progetto del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. Come riportato da Adnkronos, oggi un nuovo capitolo della ‘frattura‘ con la maggioranza si è aperto dopo la notizia della presentazione di due interrogazioni, indirizzate alla sindaca di Roma Virginia Raggi e agli assessori competenti, presso gli uffici dell’Assemblea Capitolina sul progetto del nuovo impianto sportivo del club giallorosso, firmate dalla stessa Grancio con il consigliere di Sinistra per Roma Stefano Fassina.

A certificare la ‘rottura‘ con i suoi colleghi sono le dichiarazioni del capogruppo M5S in Campidoglio Paolo Ferrara: “E’ sua facoltà e sua prerogativa presentare un’interrogazione, sarà valutata senza problema. Poi se interrogasse anche se stessa sul suo futuro sarebbe anche meglio…”. Non si è fatta attendere la risposta di Grancio: “Io so molto bene di cosa faccio parte, dell’associazione M5S del 2009, quella che mi ha eletto – ha replicato la consigliera ‘dissidente’ all’Adnkronos – immagino che loro siano tutti passati nella nuova associazione nata il 20 dicembre 2017, quella di Di Maio, visto che mi hanno di nuovo eliminato dalla chat comune e ne hanno fatta una in cui si chiamano ‘gruppo nuovo statuto’. Io sono rimasta nell’associazione che mi eletto”.
Dalla parte della consigliera ‘anti-stadio’ si è schierato Stefano Fassina: “Sullo stadio per la Roma, sono gravi le minacce politiche di Paolo Ferrara, capogruppo M5S in Campidoglio, alla consigliera Cristina Grancio componente del suo gruppo. Invece di prospettare ritorsioni, affronti insieme alla sindaca Raggi il nodo politico: sullo stadio per la Roma, sono loro non la consigliera Grancio ad aver radicalmente contraddetto le promesse elettorali”.
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8732 il: 20 Feb 2018, 06:40 »
Stadio, blitz in giunta prima del voto: ecco il sì per il ponte che non c'è (Il Messaggero, Cronaca di Roma, 20 febbraio 2018)

IL CASO

Con un occhio fisso al calendario (elettorale), in Campidoglio si torna a parlare dello stadio a Tor di Valle. L'accelerazione è arrivata ieri dalla giunta con il via libera al progetto definitivo per la realizzazione del Ponte dei Congressi - che di per sé costituisce variante urbanistica - e che ora andrà in assemblea capitolina per il sì definitivo. L'opera, finanziata dallo Stato e inserita nell'operazione calcistico-immobiliare, ha avuto e ha tuttora un iter abbastanza travagliato.
Dopo essere stata mandata indietro, cioè al Consiglio superiore dei lavori pubblici, adesso è al vaglio degli uffici capitolini affinché vengano rispettate le prescrizioni indicate dal Consiglio. L'infrastruttura servirà certo all'intero quadrante, infatti per questo motivo era stata pensata, ma diventerà indispensabile per il controverso iter di Tor di Valle.
Nel Ponte dei congressi, infatti, è inoltre prevista la realizzazione «di una rampa di uscita sulla via del Mare in direzione Ostia/ Stadio di Tor di valle e di una rampa di uscita sulla Via Ostiense in direzione Roma», spiegano dal Comune. «Sono previsti interventi - prosegue la nota del Campidoglio - di sistemazione di un tratto di via della Magliana, di un tratto di via del Mare - via Ostiense e dell'intersezione tra Viale Egeo/Via Oceano Pacifico/Via dell'Oceano Indiano». Come ha spiegato l'assessore all'Urbanistica Luca Montuori Luca Montuori «la delibera di variante urbanistica passerà dalla commissione Urbanistica per poi essere adottata dall'Assemblea capitolina».
LA MOSSA
La sindaca Virginia Raggi con questa mossa ne approfitta per smuovere un dossier, quello dello stadio di Tor di Valle, che è ancora fermo negli uffici di Palazzo Senatorio dopo il via libera della Conferenza dei servizi. Non a caso la grillina dice: «Oggi abbiamo fatto un ulteriore passo nei tempi corretti per il coordinamento di tutte le procedure necessarie per dotare la città e il quadrante delle adeguate infrastrutture e vedere avvicinarsi il sogno di cittadini e tifosi». Almeno così sembra, sulla carta, quella della giunta. Perché, appunto, il Ponte dei congressi dovrà tener conto delle sottolineature del Consiglio superiore dei lavori pubblici. E intanto rimane ancora sospesa la vicenda di un altro ponte: quello di Traiano.
La Regione nel dare l'ok al nuovo stadio (e alla cementificazione che dovrebbe nascervi intorno) ha fatto inserire come «prescrizione» la presenza di un altro ponte, quello di Traiano appunto. Opera che i privati non vogliono pagare, ma che il Governo, attraverso il ministro dello Sport e responsabile del Cipe Luca Lotti, si è detto disponibile a finanziare. Un nodo che non è stato ancora sciolto. Anche se la mossa di ieri - di fatto in piena campagna elettorale - si inserisce in quadro più complessivo: c'è una più estesa variante urbanistica che l'Aula Giulio Cesare deve approvare, ma per il momento può andar bene anche il Ponte dei Congressi. Il resto si vedrà, magari dopo il 4 marzo.
S. Can.

Offline Precisione

*
1831
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8733 il: 20 Feb 2018, 11:25 »
Stadio Roma:Raggi, sogno impianto a Tor di Valle si avvicina

"Il sogno dello stadio a Tor di Valle si avvicina. Ieri abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti per dotare Roma di #unostadiofattobene e di tutte le infrastrutture necessarie a migliorare quel quadrante della città. Abbiamo approvato la delibera relativa al progetto definitivo per la realizzazione del Ponte dei Congressi. Una variante urbanistica che ora andrà in Assemblea capitolina". Lo scrive su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Sarà realizzato un sistema infrastrutturale ad anello che utilizza in direzione Roma il nuovo ponte e in direzione Fiumicino il ponte esistente della Magliana, organizzato in quattro corsie a senso unico di marcia. Miglioreremo così la viabilità in quella zona evitando che si creino code e rallentamenti soprattutto nei giorni in cui si giocheranno le partite. Non solo: nascerà anche un sistema ciclopedonale e le banchine del Tevere saranno riqualificate nei tratti vicini al Ponte della Magliana e al nuovo Ponte dei Congressi. Insomma uno stadio fatto bene, moderno ed ecosostenibile che porterà attraverso le sue opere connesse benefici e miglioramenti a Roma e alla vita dei cittadini", conclude.

Offline JoeStrummer

*****
12075
Sesso: Maschio
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8734 il: 20 Feb 2018, 11:40 »
Stadio Roma:Raggi, sogno impianto a Tor di Valle si avvicina

"Il sogno dello stadio a Tor di Valle si avvicina. Ieri abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti per dotare Roma di #unostadiofattobene e di tutte le infrastrutture necessarie a migliorare quel quadrante della città. Abbiamo approvato la delibera relativa al progetto definitivo per la realizzazione del Ponte dei Congressi. Una variante urbanistica che ora andrà in Assemblea capitolina". Lo scrive su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Sarà realizzato un sistema infrastrutturale ad anello che utilizza in direzione Roma il nuovo ponte e in direzione Fiumicino il ponte esistente della Magliana, organizzato in quattro corsie a senso unico di marcia. Miglioreremo così la viabilità in quella zona evitando che si creino code e rallentamenti soprattutto nei giorni in cui si giocheranno le partite. Non solo: nascerà anche un sistema ciclopedonale e le banchine del Tevere saranno riqualificate nei tratti vicini al Ponte della Magliana e al nuovo Ponte dei Congressi. Insomma uno stadio fatto bene, moderno ed ecosostenibile che porterà attraverso le sue opere connesse benefici e miglioramenti a Roma e alla vita dei cittadini", conclude.

 :o

Aspetto le reazioni dei laziali e dei netter che (in buona fede) hanno dato il proprio voto a questa gente.

Online PARISsn

*
8355
Sesso: Maschio
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8735 il: 20 Feb 2018, 13:32 »
:o

Aspetto le reazioni dei laziali e dei netter che (in buona fede) hanno dato il proprio voto a questa gente.

pensa che  io vivo in Sardegna ma fossi stato a Roma avrei votato M5S proprio per l'avversione al progetto stadio che avevano dimostrato sia contro la giunta Marino sia  in campagna elettorale....che grande delusione !!! io spero che vincano le elezioni e si debbano cimentare nel governare il paese...credo che ne vedremmo delle belle in quanto ad arruffoneria e incapacita'...e almeno toglieremmo l'illusione di questi 4 scalzacani a molti che ancora li appoggiano e ci credono... 8)
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8736 il: 20 Feb 2018, 18:55 »
Se la sindaca Virginia Raggi fa sogni in giallorosso
Passa la delibera per fare il ponte dei Congressi e la prima cittadina di Roma esulta: "Il sogno dello stadio a Tor di Valle si avvicina"


Fabio Luppino FrontPage editor, HuffPost


Cosa non si fa per quattro voti, che potrebbero essere, magicamente (il magicamente è d'obbligo, ci arriviamo), molti di più. La giunta romana approva la delibera sul ponte dei Congressi e la sindaca Virginia Raggi sogna in giallorosso (eccoci). "Il sogno dello stadio a Tor di Valle si avvicina...", ha scritto stamattina su Facebook. Cadere in tentazione a dieci giorni dal voto... Il progetto Pallotta (chiamiamolo così) non contemplava il prezioso ponte, di cui si fa menzione nell'ultima versione dei piani per Roma capitale, autore Gianni Alemanno, ma un altro. Sarebbe stato meglio dire, "ho una grande notizia per i pendolari romani della Roma-Fiumicino..." (tra l'altro quelli che vanno nell'altra direzione attraversano un ponte la cui stabilità ha bisogno di verifiche). Invece no. Perché la Raggi di passaggio nel post su Fb osserva, "miglioreremo così la viabilità in quella zona evitando che si creino code e rallentamenti" e poi aggiunge "soprattutto nei giorni in cui si giocheranno le partite".

Gli altri giorni senza fede, ma con dannazione, no. Tra l'altro il Ponte dei Congressi, stando agli esperti, proprio non serve "nei giorni in cui si giocheranno le partite". Non serve alla Roma, ma serve alla sindaca per dire che farà bene alla Roma, "uno stadio fatto bene, moderno ed ecosostenibile che porterà attraverso le sue opere connesse benefici e miglioramenti a Roma e alla vita dei cittadini", chiosa quasi commossa e trionfante la sindaca. L'ex assessore all'Urbanistica di Roma grillina, Paolo Berdini, la cui esperienza è finita precocemente per gli enormi dissensi con il quartier generale pentastellato, aveva come unico obiettivo una città il cui sviluppo andava guidato. Contro le Olimpiadi, ma anche nettamente contrario allo stadio della Roma, "non a Tor di Valle, non quel progetto, non quelle cubature, non quell'iter".

Berdini è caduto sullo stadio della Roma, oggi invece sogno della sindaca Raggi. I tifosi giallorossi sono certo magici (come la magica), ma anche molto smagati, ne hanno viste tante. Il ponte, una volta smaltite tutte le procedure, vedrà la luce, sempre che non ci siano intoppi, in almeno quattro anni, per un costo complessivo di 140 milioni di euro (soldi pubblici). Il sogno di oggi secondo un esposto presentato il 3 dicembre 2014 dalla stessa Virginia Raggi, da Daniele Frongia, Marcello De Vito e Enrico Stefano, il gotha del grillismo romano, impattava "negativamente sull'ambiente ed il paesaggio", la scelta dell'area era definita "scellerata", con una conclusione secondo cui, altro che sogni, "appare chiaro che l'intero procedimento di approvazione dell'impianto sportivo sia un'enorme speculazione immobiliare avente lo scopo fraudolento di assicurare enormi vantaggi economici a società private a scapito degli enti pubblici coinvolti", scrivevano i giovani grillini. Era, anche se l'obiezione è che poi è cambiato tutto. Davvero? Così come si è presto dimenticato che la sindaca sullo stadio avrebbe voluto consultare i romani. Era il tempo dello streaming, della casa di vetro, della Raggi indaffarata a mostrare il suo ufficio ai romani, del Parlamento da aprire come una scatoletta di tonno.

Adesso non si vede più niente, buio. Non ci resta che sognare.

Offline COLDILANA61

*
11696
Sesso: Maschio
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8737 il: 20 Feb 2018, 20:12 »
Chiunque avesse governato Roma , avrebbe fatto le stesse cose .

CHIUNQUE .

O pensate che gli ELETTI avrebbero preferito fare la fine di Berdini ?

Questa NON e' la difesa dei M5S .

Qualcuno diceva (in altro topic) che sotto Roma chi vota PD vota la camorra .

CORCATSO .

Chi vota a Roma , vota la camorra , vota i palazzinari , vota la finanza .

Deve solo scegliere se essere considerato un utile idiota o un connivente .



Online portugal

*
1374
Sesso: Maschio
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8738 il: 20 Feb 2018, 22:44 »
a livello regionale no..ma a  livello nazionale??? ricordiamoci che tutto è appeso alla costruzione di un ponte per cui il governo uscente ha promesso di mettere 100 milioni di soldi pubblici...un eventuale nuovo e differente governo la pensera' ancora cosi'?? vedremo...
Sarà ancora peggio....vedrete!

Offline Palo

*****
10717
Sesso: Maschio
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #8739 il: 21 Feb 2018, 17:28 »
Dunque, 140.000.000 di euri.
60.000.000 di cittadini italiani.
Di questi, chi paga le tasse (includendo le relative famiglie) sono ad essere generosi 50.000.000 tanto per fare conto pari.


Quindi ogni italiano che fa parte di una famiglia che paga le tasse, paga 2,80€.


Io ne metto 8,40 (solo perché due figli sono già usciti di casa e ne mettono altri 5,60 per conto loro.


PD DC MLM (non sono due partiti e l’anno di fondazione .., no no!)
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod