Curva Nord

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline bak

*
17113
Sesso: Maschio
Curva Nord
« il: 29 Ago 2016, 08:58 »
La decisione della Curva Nord di tornare allo stadio in occasione di Lazio Juventus di domani, ha diviso il popolo laziale. Per fare chiarezza su questa scelta, Fabrizio Piscitelli, meglio conosciuto come Diabolik, storico esponente della curva Nord, ha parlato alla trasmissione radiofonica la Voce della Nord, in onda su Radiosei. Queste le sue parole: “Avevamo deciso di non entrare più allo stadio per le barriere in curva. Non abbiamo abbandonato questa battaglia ma anzi la porteremo avanti dalla Nord. Questa è una battaglia per la nostra libertà. Non è un passo indietro. Dopo un anno di assenza abbiamo preso questa decisione perché ci siamo resi conto di essere rimasti in pochi. Vogliamo ricreare una curva e una tifoseria unita. La domenica deve tornare un giorno di festa e di tifo. Non deve essere Lotito, né i tifosi da tastiera, a toglierci questa gioia. Domani speriamo di non riavere problemi col cambio posto o col fatto di stare in piedi durante la partita. Così come speriamo che sono state rimosse le barriere. Questo è il nostro vero obiettivo: far togliere le barriere e ricompattare la curva.

Diabolik ha anche chiarito una volta per tutte le ragioni della manifestazione in piazza santi Apostoli avvenuta la scorso 14 luglio: “La manifestazione non era volta a cacciare Lotito. Basta rileggere il comunicato per capire che abbiamo abbandonato la curva per le vetrate, non ci sono altri motivi. Certo, la manifestazione aveva anche lo scopo di sollecitare la società a fare qualcosa dopo quanto accaduto con Bielsa. Ma non abbiamo mai pensato che Lotito potesse vendere la società dopo la manifestazione. Altresì, è sbagliato pensare che abbandonare lo stadio aiuti la Lazio”.

Infine, per quanto riguarda domani: “Come abbiamo già precisato nel comunicato, non ci sono più alibi per nessuno. La vicenda Keita riguarda solo Keita, non Lotito. Non vogliamo più vedere giocatori che passeggiano in campo come accaduto la scorsa stagione. Pretendiamo il 100% dei giocatori quando indossano la maglia della Lazio. Il risultato passa in secondo piano se la squadra dà tutto in campo. E’ sbagliato dare tutte le colpe solo a Lotito. Domani appuntamento alle 15/15:30 a Ponte Milvio. Invitiamo tutti a venire, grandi e piccini, anche chi la partita la guarda in Tevere, per dimostrare che ci siamo ancora”.


Sbaglio o vedo solo io una netta inversione di marcia rispetto al passato ?

Offline white-blu

*
16432
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #1 il: 29 Ago 2016, 09:24 »
Non lo avete svuotato vuoi lo stadio.
Non siete stati voi a riempire una piazza. (E forse questi sono i motivi , del vostro ritorno)
Ergo , non avete diritto di decisione su un cazzo di nessuno.

Volete riempire la parte bassa della Nord ? riempitela.
Ma come è stato dimostrato a Lazio-Juve , con una curva semi vuota ,  ormai contate poco.
Arrivederci.

Re:Curva Nord
« Risposta #2 il: 29 Ago 2016, 09:57 »
Non lo avete svuotato vuoi lo stadio.
Non siete stati voi a riempire una piazza. (E forse questi sono i motivi , del vostro ritorno)
Ergo , non avete diritto di decisione su un cazzo di nessuno.

Volete riempire la parte bassa della Nord ? riempitela.
Ma come è stato dimostrato a Lazio-Juve , con una curva semi vuota ,  ormai contate poco.
Arrivederci.

E' proprio vero io non me lo sarei aspettato uno spettacolo così desolante in curva dopo la prima vinta fuori casa, la prima in casa con la juve e lo sbandierato ritorno della curva il risultato è che si sono scoperti gli altarini e cioè la gente non viene per Lotito altro che le cazzate delle barriere!!

Offline DajeLazioMia

*
34489
Re:Curva Nord
« Risposta #3 il: 29 Ago 2016, 10:04 »
Difficile riabituare la gente allo stadio dopo la dialettica e gli stimoli degli ultimi tempi. Ci vuole tanto tanto lavoro.
Facile svuotare, difficile riempire. Vedremo tra 6-7 partite.

Offline valpa62

*
2468
Sesso: Femmina
Re:Curva Nord
« Risposta #4 il: 29 Ago 2016, 10:08 »
Troppi anni di scioperi,silenzi,si entra,non si entra,solo cori contro Lotito per troppo troppo tempo.La curva non si riempie con uno schiocco di dita!Si è perso il seguito che i gruppi avevano e domenica si è visto.Desolante.

Offline fiord

*
4236
Re:Curva Nord
« Risposta #5 il: 29 Ago 2016, 10:12 »

Sbaglio o vedo solo io una netta inversione di marcia rispetto al passato ?

Diabolik, non è la prima volta che prova a far ritornare la curva ai suoi doveri basilari.
Fino adesso tutti i tentativi sono durati poco.
Vediamo questa volta se si riuscirà a ricostruire qualcosa

Offline pentiux

*****
16256
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #6 il: 29 Ago 2016, 10:13 »
Difficile riabituare la gente allo stadio dopo la dialettica e gli stimoli degli ultimi tempi. Ci vuole tanto tanto lavoro.
Facile svuotare, difficile riempire. Vedremo tra 6-7 partite.
Era la critica da sempre rivolta ogni qualvolta si invitava ad abbandonare lo stadio: attenzione che sdoganando il divano come spazio di tifo accettabile, si rischia di rendere la scelta difficilmente reversibile.
Plaudo la scelta della curva di rientrare allo stadio, a prescindere da motivazioni e dietrologie. La cornice marcia di merda vera è da altre parti.

Ah, il divano è una scelta certamente rispettabile. Non da tifoso, però (con tutti i soliti "se" trattasi di scelta e non di obbligo per distanza/soldi/salute ecc.).
Si, sto dando patenti.

Offline branco_azul

*
2137
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #7 il: 29 Ago 2016, 10:16 »
E' una guerra che ha avuto come risultato la  sconfitta da parte di tutte le fazioni in causa, il risultato è che la Lazio è rimasta quasi sola

Sempre forza LAZIO
Re:Curva Nord
« Risposta #8 il: 29 Ago 2016, 10:17 »
Per la prima volta forse sono totalmente d'accordo con una dichiarazione della curva nord.
Soprattutto questa frase è fondamentale:
"La domenica deve tornare un giorno di festa e di tifo".
Speriamo che non sia troppo tardi

Offline DajeLazioMia

*
34489
Re:Curva Nord
« Risposta #9 il: 29 Ago 2016, 10:19 »
Per la prima volta forse sono totalmente d'accordo con una dichiarazione della curva nord.
Soprattutto questa frase è fondamentale:
"La domenica deve tornare un giorno di festa e di tifo".
Speriamo che non sia troppo tardi
Non lo è.imho se non fanno un minimo passo indietro e se si danno il tempo necessario. La Lazio al centro e i tifosi che tifano Lazio e non fanno i DS o gli advisor (parlo dello zoccolo duro), questo è il loro ruolo.

Offline Palo

*****
10134
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #10 il: 29 Ago 2016, 10:49 »
Era la critica da sempre rivolta ogni qualvolta si invitava ad abbandonare lo stadio: attenzione che sdoganando il divano come spazio di tifo accettabile, si rischia di rendere la scelta difficilmente reversibile.
Plaudo la scelta della curva di rientrare allo stadio, a prescindere da motivazioni e dietrologie. La cornice marcia di merda vera è da altre parti.

Ah, il divano è una scelta certamente rispettabile. Non da tifoso, però (con tutti i soliti "se" trattasi di scelta e non di obbligo per distanza/soldi/salute ecc.).
Si, sto dando patenti.
Il nemico è palesemente dietro alcune tastiere. E, sono d'accordo con te, mi sa che bisogna cominciare a dare patenti!


Se posso, citandoti, aggiungere la mia opinione, pur con tutte le responsabilità che, innegabilmente, ci sono, ritengo che la curva (intesa come il gruppo che segue Diabolik e grandissima parte di un altro forum, peraltro ormai ridotto nei numeri) abbia capito e sia dalla parte "giusta". Chi deve capire è la società e quei tifosi che seguono le sirene di fb, di certi spazi nelle radio ...

La società deve fare dei passi almeno pari a quelli che la CN (leggendo qui sopra o ascoltando la voce della nord, per me è palese) sta facendo. Oggi il bene comune è più importante delle storie passate. C'è un nemico: il disamoramento! C'è chi lo alimenta e chi, avendo in passato fatto delle scelte, si accorge degli effetti disastrosi che queste scelte stanno avendo e vuole recuperare. In questa cosa società e curva devono lavorare uniti, o meglio, nella stessa direzione (senza  necessariamente avere percorsi comuni). Da un lato evitare di dare motivi di disamoramento (creare fomento). Dall'altra insistere e non mollare, andando sempre allo stadio e cercando di coinvolgere i tiepidi frequentatori della parte alta della nord e del resto dello stadio.

Offline charlie

*
8211
Re:Curva Nord
« Risposta #11 il: 29 Ago 2016, 10:55 »
Era la critica da sempre rivolta ogni qualvolta si invitava ad abbandonare lo stadio: attenzione che sdoganando il divano come spazio di tifo accettabile, si rischia di rendere la scelta difficilmente reversibile.


Proprio così.
Per combattere questa guerra la curva ha usato tutte le armi possibili.
La peggiore, a mio avviso, è stata avallare la logica del " niente mercato =niente risultati = niente seguito".
Il Laziale ha eseguito, riducendo lo zoccolo duro a poche migliaia, quelli che saranno allo stadio qualora ci si trovasse di fronte ad una stagione di merda.
Sarà la squadra a riportare la gente allo stadio.

Offline bak

*
17113
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #12 il: 29 Ago 2016, 10:57 »
Ergo , non avete diritto di decisione su un cazzo di nessuno.

Occhio che al peggio non c'è mai limite (E.R. e i seguaci del connazionale di Tsipras, oltre a quelli del tipo che veste come un portantino cit)

Offline Sonni Boi

*****
12638
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #13 il: 29 Ago 2016, 11:08 »
La Nord per troppo tempo si è appiattita sulle posizioni di Greco-Plastino-Scarcelli e affini (stadio solo se compra giocatori boni, mai più soldi a Lotito etc.), cedendo infine a questi lo scettro di motori del tifo biancoceleste. Ora la Nord paga tutte le conseguenze del caso, in termini di seguito.

Hanno fatto una grossa cazzata, ora dovranno fare una fatica enorme per venirne a capo.

Offline Eagles77

*****
14437
Sesso: Femmina
Re:Curva Nord
« Risposta #14 il: 29 Ago 2016, 11:11 »
Non mi aspettavo, dopo il comunicato, una curva così vuota e sottotono.
Forse anche questo si entra/non si entra non ha pagato alla distanza.

Offline paolo71

*****
8359
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #15 il: 29 Ago 2016, 11:23 »
se ti tagli il pisello poi è difficile scopà

Offline PabloHoney

*****
10209
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #16 il: 29 Ago 2016, 11:34 »
Mi sento di condividere totalemte le parole di questo comunicato, il senso non e' troppo dissimile da altre cose lette in questi ultimi tempi, finalmente si torna (obtorto collo) a prendere in considerazione l'idea di portare avanti anche le proteste, ma cercando di evitare iniziative che possano in qualsiasi modo danneggiare la Lazio, un discorso fatto molte, troppe volte nel tempo, meglio tardi che mai

quello che c'e' dietro questo comunicato non lo so, posso provare a immaginarlo, ma adesso e' importante altro.... Recuperare il controllo del settore non sara' semplice, non so neanche se e' possibile, a prescindere dalle barriere, ma quello che mi conforta e' che c'e' molta voglia di Curva Nord e col tempo, qualche partita, se la tigna vista in campo con la Juve non ci abbandona, secondo me tanti vuoti andranno a riempirsi

pero'... quanti danni abbiamo fatto

Offline gentlemen

*
9705
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #17 il: 29 Ago 2016, 12:04 »
Troppi anni di scioperi,silenzi,si entra,non si entra,solo cori contro Lotito per troppo troppo tempo.La curva non si riempie con uno schiocco di dita!Si è perso il seguito che i gruppi avevano e domenica si è visto.Desolante.
La triste e desolante verità.
Re:Curva Nord
« Risposta #18 il: 29 Ago 2016, 12:06 »
pero'... quanti danni abbiamo fatto

Pultroppo era scontato. Se ti chiavi curva nord devi stare in curva e non a via del Baiardo.
Bentornati anche se siete pochini per adesso.

Offline gentlemen

*
9705
Sesso: Maschio
Re:Curva Nord
« Risposta #19 il: 29 Ago 2016, 12:09 »
La decisione della Curva Nord di tornare allo stadio in occasione di Lazio Juventus di domani, ha diviso il popolo laziale. Per fare chiarezza su questa scelta, Fabrizio Piscitelli, meglio conosciuto come Diabolik, storico esponente della curva Nord, ha parlato alla trasmissione radiofonica la Voce della Nord, in onda su Radiosei. Queste le sue parole: “Avevamo deciso di non entrare più allo stadio per le barriere in curva. Non abbiamo abbandonato questa battaglia ma anzi la porteremo avanti dalla Nord. Questa è una battaglia per la nostra libertà. Non è un passo indietro. Dopo un anno di assenza abbiamo preso questa decisione perché ci siamo resi conto di essere rimasti in pochi. Vogliamo ricreare una curva e una tifoseria unita. La domenica deve tornare un giorno di festa e di tifo. Non deve essere Lotito, né i tifosi da tastiera, a toglierci questa gioia. Domani speriamo di non riavere problemi col cambio posto o col fatto di stare in piedi durante la partita. Così come speriamo che sono state rimosse le barriere. Questo è il nostro vero obiettivo: far togliere le barriere e ricompattare la curva.

Diabolik ha anche chiarito una volta per tutte le ragioni della manifestazione in piazza santi Apostoli avvenuta la scorso 14 luglio: “La manifestazione non era volta a cacciare Lotito. Basta rileggere il comunicato per capire che abbiamo abbandonato la curva per le vetrate, non ci sono altri motivi. Certo, la manifestazione aveva anche lo scopo di sollecitare la società a fare qualcosa dopo quanto accaduto con Bielsa. Ma non abbiamo mai pensato che Lotito potesse vendere la società dopo la manifestazione. Altresì, è sbagliato pensare che abbandonare lo stadio aiuti la Lazio”.

Infine, per quanto riguarda domani: “Come abbiamo già precisato nel comunicato, non ci sono più alibi per nessuno. La vicenda Keita riguarda solo Keita, non Lotito. Non vogliamo più vedere giocatori che passeggiano in campo come accaduto la scorsa stagione. Pretendiamo il 100% dei giocatori quando indossano la maglia della Lazio. Il risultato passa in secondo piano se la squadra dà tutto in campo. E’ sbagliato dare tutte le colpe solo a Lotito. Domani appuntamento alle 15/15:30 a Ponte Milvio. Invitiamo tutti a venire, grandi e piccini, anche chi la partita la guarda in Tevere, per dimostrare che ci siamo ancora”.


Sbaglio o vedo solo io una netta inversione di marcia rispetto al passato ?
Personaggio a parte, condivido pure le virgole di questo comunicato.
Spero la smettano di inneggiare ad abbandoni o a scioperi, con tutti i suoi difetti cmq Lotito ha sempre più o meno garantito una certa competitività, quelli che sono venuti meno sono i tifosi.
Quello che molti non vogliono capire è che il clima ipercritico allontana i nuovi giovani tifosi, che vengono portati allo stadio dai papà lazialissimi, però dopo quello che vedono e sentono allo stadio molti di essi scelgono di entusiasmarsi per altre squadre, e spesso molti giovanissimi potenziali laziali, avendo cmq un papà laziale ed antiromanista, finiscono per scegliere l'altra grande rivale dei giallorotti, la Juventus, un club che se per caso inizi a seguire, per ovvi motivi, non lasci più.
Ricreiamo entusiasmo e senso d'appartenenza, altrimenti è finita.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod