Giornalisti che parlano di Lazio....

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3700 il: 12 Ott 2017, 20:01 »
Marco Valerio Bava è stato folgorato sulla via di Damasco, ne siamo felici e apprezziamo molto le cose giustissime e sacrosante che ora scrive.

Offline PabloHoney

*****
10520
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3701 il: 13 Ott 2017, 09:57 »
giù la maschera, marco valerio bava, eh? tu, che fino all'altro ieri scrivevi per llsn, tu quoque

Si ma e' il primo articolo che mette le cose come stanno

Offline paolo71

*****
9079
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3702 il: 13 Ott 2017, 10:45 »
Qualcuno comincia a cambiare binario...

E Abbate ieri non era laziale, da oggi pare di sì.


Che mondezza.

oggi sviolinata a Ciro Immobile sul menzognero...

Offline italicbold

*****
31004
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3703 il: 13 Ott 2017, 10:58 »
Si ma e' il primo articolo che mette le cose come stanno

Certo, pero' questo autodafé nei confronti dei giornalisti non é esaustivo. Quello che scrive Bava é giusto. Sacrosanto. Ma andare ora a cercare i giornalisti uno per uno con i forconi é una cazzata.
Perché il complotto non c'é mai stato. Facciamocelo un esame di coscienza.
I giornalisti non sono persone che scrivono a cazzo per attaccare la Lazio tanto per fare.
I giornalisti (e i titolisti) scrivono queste cose perché é quello che il laziale vuole leggere.
Il complotto ce lo siamo costruiti da soli. Per anni.
Con le cazzate ripetute tra di noi a pappardella. Ancora qui sopra si scrivono le stesse cose.
Il deficiente che commenta l'articolo della Gazzetta di ieri delirando su Lequi non é un caso isolato. I Property sono tanti.
Non esiste una "Spectra" che nel buio di una stanza oscura ha deciso di attaccare la Lazio.
Non esiste, non é mai esistita. Non c'é nessun complotto.
Ci sono solo decine di migliaia di laziali che hanno sbavato, sbavano e sbaveranno dietro a queste stronzate.
Ci siamo rovinati noi stessi con anni e anni di "felice di sbagliarmi" sparpagliato a piene mani.
Da teste di cazzo con la polvere nel cervello.
Stefano Greco continua a fare il giornalista, o anche solo l'opinionista, non perché c'ha la CIA dietro, ma perché ci sono ancora migliaia di deficienti che gli scrivono "Daye Stefano". Negli ultimi 15 anni ha sparato più cazzate, che manco fanno ride, lui che la registrazione globale degli ultimi 20 anni di Zelig.
Si, semo tutti laziali, per carità, abbracciamo tutti. Ma io quella stupida [...] che il 9 agosto del 2009 nella Hall di un albergo a Vasto, davanti alla televisione mentre Tommaso Rocchi alzava la supercoppa italiana dopo aver abbattuto l'Inter del triplete, stava con la faccia contrita e diceva a dei clienti napoletani che aspettavano solo di poter guardare un'insulsa amichevole estiva,
"Si, vabbé, mo' aver vinto la super coppa, ma co' Lotito 'ndo voi che andiamo..." nun me la scordo.
Je volevo menà.
Je volevo menà.
In quel momento. Con ancora il groppo in gola perché avevamo vinto.
Je volevo menà. J'avrei menato.
M'ha fermato il mio amico più caro, uno che più tifoso della Roma non si può.
Se non lo faceva quella [...] che si professava laziale finiva all'ospedale.

I giornalisti i cui nomi stiamo listando ipocritamente esistono perché siamo una tifoseria di teste di cazz.o.
Diciamocelo.
Rendiamocene conto.

Solo dopo si può ricostruire.

Offline arturo

*****
8090
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3704 il: 13 Ott 2017, 11:14 »
 :hail:

Online Tarallo

*****
78089
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3705 il: 13 Ott 2017, 11:28 »
Io non sono affatto convinto che l'esistenza meschina dei lazialunti sia la prova provata che la Spectra non esiste.
Per me esistono almeno due indizi, oltre a tutte le incredibili coincidenze elencate dal Bava, che statisticamente sarebbero veramente degne di quote SNAi stellari:

1) il primo e' che nel DNA delle pustole infette c'e' l'eliminazione della Lazio. Questo elemento e' inattaccabile, lo si conosce dalla notte dei tempi. Quello che e' meno evidente, e che andrebbe provato, e' che esiste anche oggi questo desiderio, piu' o meno espresso, di vederci sparire dal panorama calcistico e sportivo cosi' da poter finalmente assurgere a unica e insindacabile rappresentante della potenza atletica della Capitale. Le reazioni alle vittorie, rare, e alle sconfitte cocenti, molto piu' frequenti, della parte infetta di Roma per me puntano proprio in questa direzione. Lúltimo scudetto e' stato organizzato UNICAMENTE a questo scopo. Non vivono le sconfitte come le viviamo noi, coem le vive l'Inter o il Milan, e cioe' come tre punti in meno in una corsa sportiva a chi arriva piu' in alto. Loro le vivono, in particolare il 26 Maggio, come un passo indietro devastante nella conquista di tutto il territorio, come un altro ritardo inaccettabile verso quel giorno in cui saranno soli.

2) Negli ultimi 50 anni, senza andare a ridiscuterne i motivi, loro sono diventati molti di piu'. Molti di piu' a Roma, molti di piu' in Italia. Il panorama sociale attuale rende quasi impossibile spiegare un qualunque evento come non motivato da guadagni economici. La stampa romana e i media nazionali, prima ufficiosamente, poi ufficialmente coi contratti siglati con Gazzetta e SKY (quelli locali li hanno in tasca dai tempi delle riunioni Sensi-D'Alema nelle sedi dei giornali) non vede mai un ritorno significativo da una qualunque presa di posizione che possa minimamente favorire la Lazio. In questo noi siamo correi, e la tua ipotesi vede la sua sola conferma nel fatto che a noi sta cosa un po' ce piace. Non credo sia tirchieria, peche' poi sulle maglie, originali, spendiamo parecchio. Credo che sia questo si, un malcelato godimento a essere i pellerossa della situazione. Ma non arriverei mai a dire che questo nostro tarlo psicologico ne sia la causa. Je famo schifo, preferirebbero che non esistessimo, semo brutti famo uu e spendemo poco. Dall'altra parte non vorrebbero altro che la nostra sparizione, li metti insieme (e SONO insieme, come detto prima, nero su bianco) e succedono le cose che vediamo quotidianamente, troppo spesso per pensare a un caso o a una nostra sfiga endemica.

IMHO

Offline Bambino

*
4863
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3706 il: 13 Ott 2017, 11:43 »
oggi sviolinata a Ciro Immobile sul menzognero...

lo lasceremo stare solo dopo averlo visto in ginocchio davanti i cancelli di formello...  :=))

Offline WernerHeisenberg

*
401
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3707 il: 13 Ott 2017, 12:06 »
Posso dire che sia la visione di Tarallo che quella di Italicbold sono esatte e non sono per forza in contrasto? Ci sono entrambe le parti in gioco: chi vuole danneggiare la Lazio lo fa di proposito, e di certo trova terreno fertile coi nemici che abbiamo in casa. Tutto qui.

Offline italicbold

*****
31004
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3708 il: 13 Ott 2017, 12:15 »
Probabilmente.
A me, pero' me fanno più schifo i nemici interni.
Fisicamente anche.

Offline JoeStrummer

*****
11270
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3709 il: 13 Ott 2017, 12:31 »
Posso dire che sia la visione di Tarallo che quella di Italicbold sono esatte e non sono per forza in contrasto? Ci sono entrambe le parti in gioco: chi vuole danneggiare la Lazio lo fa di proposito, e di certo trova terreno fertile coi nemici che abbiamo in casa. Tutto qui.

Perfetta sintesi.

Probabilmente.
A me, pero' me fanno più schifo i nemici interni.
Fisicamente anche.

Vero anche questo. Non a caso la categoria dei traditori( o i.fami) è la più schifata in assoluto in tutte le culture.

Offline PabloHoney

*****
10520
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3710 il: 13 Ott 2017, 12:42 »
Certo, pero' questo autodafé nei confronti dei giornalisti non é esaustivo. Quello che scrive Bava é giusto. Sacrosanto. Ma andare ora a cercare i giornalisti uno per uno con i forconi é una cazzata.
Perché il complotto non c'é mai stato. Facciamocelo un esame di coscienza.
I giornalisti non sono persone che scrivono a cazzo per attaccare la Lazio tanto per fare.
I giornalisti (e i titolisti) scrivono queste cose perché é quello che il laziale vuole leggere.
Il complotto ce lo siamo costruiti da soli. Per anni.
Con le cazzate ripetute tra di noi a pappardella. Ancora qui sopra si scrivono le stesse cose.
Il deficiente che commenta l'articolo della Gazzetta di ieri delirando su Lequi non é un caso isolato. I Property sono tanti.
Non esiste una "Spectra" che nel buio di una stanza oscura ha deciso di attaccare la Lazio.
Non esiste, non é mai esistita. Non c'é nessun complotto.
Ci sono solo decine di migliaia di laziali che hanno sbavato, sbavano e sbaveranno dietro a queste stronzate.
Ci siamo rovinati noi stessi con anni e anni di "felice di sbagliarmi" sparpagliato a piene mani.
Da teste di cazzo con la polvere nel cervello.
Stefano Greco continua a fare il giornalista, o anche solo l'opinionista, non perché c'ha la CIA dietro, ma perché ci sono ancora migliaia di deficienti che gli scrivono "Daye Stefano". Negli ultimi 15 anni ha sparato più cazzate, che manco fanno ride, lui che la registrazione globale degli ultimi 20 anni di Zelig.
Si, semo tutti laziali, per carità, abbracciamo tutti. Ma io quella stupida [...] che il 9 agosto del 2009 nella Hall di un albergo a Vasto, davanti alla televisione mentre Tommaso Rocchi alzava la supercoppa italiana dopo aver abbattuto l'Inter del triplete, stava con la faccia contrita e diceva a dei clienti napoletani che aspettavano solo di poter guardare un'insulsa amichevole estiva,
"Si, vabbé, mo' aver vinto la super coppa, ma co' Lotito 'ndo voi che andiamo..." nun me la scordo.
Je volevo menà.
Je volevo menà.
In quel momento. Con ancora il groppo in gola perché avevamo vinto.
Je volevo menà. J'avrei menato.
M'ha fermato il mio amico più caro, uno che più tifoso della Roma non si può.
Se non lo faceva quella [...] che si professava laziale finiva all'ospedale.

I giornalisti i cui nomi stiamo listando ipocritamente esistono perché siamo una tifoseria di teste di cazz.o.
Diciamocelo.
Rendiamocene conto.

Solo dopo si può ricostruire.


L'abbiamo detto, un sacco di volte, forse e' il caso di iniziare ricostruire, ma non possiamo ragionare come se i tifosi della Lazio fossero tutti Property, i giornalisti e i titolisti oramai vendono un prodotto (e gia' li ci sarebbe molto da dire), e cercano di concepire il prodotto che sia il piu' vendibile possibile, ma io non sono Property, e giustificare un malcostume giornalistico, con l'esistenza di property e' fare un danno alla Lazio e a noi stessi, perche esistiamo pure noi, non solo Property. Il complotto c'e', forse noi facciamo l'errore di vederlo anche dove non esiste, ma c'e', c'e' per motivi di convenienza, c'e' per l'odio verso Lotito da parte di molti tifosi, c'e' per l'odio verso Lotito da parte di molti giornalisti che non ce magnano piu' come prima con la Lazio, ma un giornalista non dovrebbe andare dietro a sta fogna solo per vendere qualche copia in piu', basta fare il giornalista, senza inventare, senza colorire, o quantomeno senza farlo a senso unico.

Dire "i tifosi della Lazio" non significa niente perche' i tifosi sono tanta roba anche diversa tra loro, e nel caso nostro questo e' anche piu' vero che altrove (purtroppo o per fortuna non lo so), come e' vero che non tutti i tifosi della Lazio si allenano a fare i versi della scimmia   

Io mi sono rotto il cazzo di leggere titoli come quello di Abbate sul messaggero o sti continui ammiccamenti sui giocatori della Lazio che pare che giocano ancora qui solo perché qualcuno non ha ancora deciso di portarseli via, qui si scrivono articoli e si fanno tutoli basandosi su uno stereotipo di Laziale che non e' un vero tifoso, il tifoso ama i propri colori, li difende, magari e' anche accecato e non vede lucidamente ma non fa nulla che vada sistematicamente contro quello che dovrebbe rappresentare l'oggetto del suo amore, il tifoso della Lazio e' altro, e questo mentecatti non possono svilirlo continuamente come se non esistesse proprio,
solo a Roma succede sta cosa, ma lo hai letto tuttosport? vedi, al netto della disparità di trattamento tra Juve e Toro, quanto viene protetta a coccolata la società granata? Ma perche' non me devo incazza per quelo che succede? Stamoce attenti a dire che non esiste la Spectra, perché cosi je damo le chiavi de casa

Offline umanoide69

*****
5147
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3711 il: 13 Ott 2017, 13:39 »
D'accordo su tutto, aggiungo solo una cosa: se prima o poi volano quattro pizze (quello del calcio è un mondo propolato ANCHE da gentaccia, lo sappiamo) e finiscono - faccio solo un esempio! - sulle innocenti gote di un "giornalista" come questo, vi comunico purtroppo che a casa abbiamo smarrito la chiave della dispensa della solidarietà. Mannaggia.
http://www.calciomercato.com/news/juve-inzaghi-ti-porta-milinkovic-57239
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3712 il: 13 Ott 2017, 14:40 »
Troppe pizze devono pia' ancora, altro che non esiste la spectra.

Ib, condivido quasi tutto quello che hai detto, ma non hai idea di quanto influiscano questi cialtroni  nel determinare l umore della nostra tifoseria.

Ce ne fosse uno che in questi giorni ha parlato, non pompato eh, perché trattasi di notizia, la riapertura della campagna abbonamenti.

Abbate è sgamato, ad aprile il giorno dopo la tripletta di Keita, lo dava sicuro al Milan. Per fare un esempio.


Ti farei incontrare quelli che so della Lazio, ma non vanno allo stadio e domattina ancora staranno a chiedere a che ora c è la partita, se cavanda gioca o è infortunato. Quelli che si so della Lazio ma più per nomina che per pratica. Ecco, quelli, e sono migliaia, quelli dicevo sono il prodotto finale di anni di luoghi comuni negativi battuti a martello.

Quelli che, e ci sono anche tra i "praticanti" ancora parlano di hoedt.



Ce ne fosse uno che avesse fatto un   titolo su milinkovic e il suo " sto bene a Roma", magari aggiungendo poi nel testo anche un "nel calcio tutto può succedere" come sappiamo tutti.
Col cazzo.


Milinkovic Vuole la Signora.
De vrij vuole la signora.
Inzaghi è l amante.

Ma questa è popo na zoccola direi.


Ps. Cavanda cavanda.. Non me so sbajato, so rimasti a cavanda..

Offline italicbold

*****
31004
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3713 il: 13 Ott 2017, 14:46 »
Secondo me si confonde causa e effetto.
Gli Abbate esistono perché il "pubblico" é quello che vuole sapere quando se menano a Formello.
E' il numero di presenze allo stadio che mette la tifoseria laziale di fronte alle proprie responsabilità.
Non é solo colpa d'Abbate.

Offline pentiux

*****
16500
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3714 il: 13 Ott 2017, 14:59 »
E' un cane che si morde la coda.

Online Tarallo

*****
78089
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3715 il: 13 Ott 2017, 15:03 »
E' un cane che si morde la coda.

Si e no.

Ripeto, laddove concordo parzialmente con l'ultimo post di ib, per me lo sforzo di pulizia etnica avrebbe luogo anche se noi fossimo diversi. Opinioni, ovviamente, difficili da provare. Quindi gli Abbate non eistono "perche'" noi siamo cosi', esisterebbero los tesso. Cosi' invece ce sguazzano, e noi  abbiamo meno alibi.
Alla fine l'unico dato obiettivo qui e' il numero di tifosi allo stadio, e questo da' ragione a italic.

Offline Nico

*****
1074
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3716 il: 13 Ott 2017, 15:15 »
Come detto in altro topic, a me 'ste cose non mi disturbano più.... semmai mi fanno sorridere.... e ribadisco che tutte le volte (e sta capitando spesso) che sodomizziamo le solite note.... mi danno un surplus de gusto.... se poi Inzaghi e il Sergente andranno a Torino non sarà certo perchè il coj@ne de turno a fatto l'articoletto e o il titolone....
Per quanto riguarda i Laziali e la Lazialità ce sarebbe da scrive un'enciclopedia..... ma è così e, guardando al passato con un po' di obbiettività, è sempre stato così.... siamo fatti male? siamo strani?forse.... anzi molto probabile.... ma comunque sia.... Forza Lazio e riommammerda!

Offline Zoppo

*****
16610
Sesso: Maschio
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3717 il: 13 Ott 2017, 15:38 »
Io personalmente concordo con IB...

Se nessuno se lo inculasse più ad Abbate (esempio), o se tutti quelli che chiamano radiosei lo mandassero affanculo l'abbate tornerebbe molto velocemente nel buco del culo dal quale è uscito fuori...

Offline DajeLazioMia

*****
35233
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3718 il: 13 Ott 2017, 15:49 »
Ma soprattutto i lazialunti dovrebbero essere dei nostri, è questo lo scandalo. Tifosi che vogliono convincere altri tifosi  del fatto che sia mediocre tifare questa Lazio o che sia controproducente andare allo stadio. Ed è durata anni, e non è finita.
Sempre a scassare.
Poi ci sono i giornalisti che scrivono strizzando un occhio ai romuncoli e ai lazialunti, in pratica con una stessa fava accontentano due piccioni (che creano una maggioranza bulgara se li sommi), perché sono della stessa pasta, vogliono il male della Lazio.
Poi ci sono i media nazionali che ci hanno sempre snobbato e che non ritengono, a maggior ragione, di dover mettere in agenda una squadra che fa i tifosi del Bologna.
E frittata fu.
Re:Giornalisti che parlano di Lazio....
« Risposta #3719 il: 13 Ott 2017, 16:10 »
Anche se alcuni presupposti delle criticità che attribuiamo alla situazione di oggi ci sono sempre stati, a mia memoria di tifoso (che viaggia ormai verso i 50 anni), per me sono stati devastanti gli ultimi 15-20 anni. Più o meno, da quando il calcio italiano è diventato business show impiccato alla corda dei soldi dei diritti tv. L'immagine ha schiacciato il contenuto e la Lazio ne paga pegno. Non sottovalutiamo questo aspetto del problema che, a mio avviso, spiega una discreta parte delle vostre analisi.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod