i motivi di famiglia..

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

i motivi di famiglia..
« il: 12 Giu 2010, 11:53 »
che cosa brutta
eh si. nessuna squadra in a o in b avrebbe mai lontanamente pensato ad un biennale o triennale per brocchi, cosa ovvia per  un calciatore mediocre le cui faccette cattive al cospetto di qualche avversario e qualche scivolata sotto la tevere , qui ne han fatto per i piu un simbolo. lui che e' un ragazzo intelligente lo sapeva e allora vediamo se davvero l ipotesi del suo ritorno a milano sarebbe per motivi di famiglia.
per motivi di famiglia nn c'e' contratto che tenga, si torna perche si deve . se un biennale o ancor peggio ,un triennale, lo tratterranno da noi (e tecnicamente prego che nn accada) mi vien difficile non pensare che questo tentennare fosse per ottnere l ultimo contratto della carriera. attendo con curiosita gli sviluppi di questa cosa veramente carina e poco sorprendente da monitorare.
tecnicamente parlando, lex riserva delle riserve del milan ,appordato da noi a fine carriera per ragalarci quel suo cuore e quel suo sudore , ha saputo rapire i piu per le ragioni di cui sopra, ma rimane giocatore modesto, anagraficamente andato e titolare di un ccampo che in due anni non poteva che risultare disastroso.
se da brocchi passi a brocchi puoi avere chi vuoi davanti e dietro,ma li in mezzo sarai sempe in balia avversaria.
 

Online Il Mitico™

*
22032
Sesso: Maschio
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #1 il: 12 Giu 2010, 12:00 »
Se il centrocampo è stato disastroso non è di certo colpa di Brocchi, o almeno non solo sua, ma dove leggi di un suo rinnovo? E in ogni caso, va a vedere un pò la Roma ad esempio se non rinnova agli over 30...

Offline commi159

*
3172
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #2 il: 12 Giu 2010, 12:02 »
Sostanzialmente sono d'accordo con pressingalto. Il problema comunque è che noi siamo abituati alla leziosità elevata al grado massimo (Mauri, Meghni ecc.), raramente vediamo nei sguardi dei calciatori la cattiveria agonistica giusta, quindi anche un Brocchi non eccelso tecnicamente, ma cattivo e combattente ci va bene. Se consolamo co l'ajetto, insomma...
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #3 il: 12 Giu 2010, 12:03 »
Mi sembra che ci sia quasi un pò di astio nei confronti di Brocchi, che secondo me ha dato tanto mettendo
corsa e sostanza...
Quoto una buona parte del post, nel senso che lo sostituirei, perchè le squadre forti si fanno con la qualità in mezzo al campo..vorrei un tipo diverso di centrocampista.

Offline Kebab

*
4379
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #4 il: 12 Giu 2010, 12:04 »
Cioè scusa penso di aver capito male...
Secondo te Brocchi avrebbe addotto i motivi familiari per strappà qualche soldo in più sul contratto!?!?

Ti rendi conto che sono illazioni pesanti?

Online Splash

*****
33142
Sesso: Maschio
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #5 il: 12 Giu 2010, 12:09 »
Va bene (fino ad un certo punto) non rispettare il Brocchi calciatore , ma non rispettare l'uomo Brocchi non te lo concedo

Offline carib

*****
26791
Sesso: Maschio
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #6 il: 12 Giu 2010, 12:14 »
che cosa brutta
eh si. nessuna squadra in a o in b avrebbe mai lontanamente pensato ad un biennale o triennale per brocchi, cosa ovvia per  un calciatore mediocre le cui faccette cattive al cospetto di qualche avversario e qualche scivolata sotto la tevere , qui ne han fatto per i piu un simbolo. lui che e' un ragazzo intelligente lo sapeva e allora vediamo se davvero l ipotesi del suo ritorno a milano sarebbe per motivi di famiglia.
per motivi di famiglia nn c'e' contratto che tenga, si torna perche si deve . se un biennale o ancor peggio ,un triennale, lo tratterranno da noi (e tecnicamente prego che nn accada) mi vien difficile non pensare che questo tentennare fosse per ottnere l ultimo contratto della carriera. attendo con curiosita gli sviluppi di questa cosa veramente carina e poco sorprendente da monitorare.
tecnicamente parlando, lex riserva delle riserve del milan ,appordato da noi a fine carriera per ragalarci quel suo cuore e quel suo sudore , ha saputo rapire i piu per le ragioni di cui sopra, ma rimane giocatore modesto, anagraficamente andato e titolare di un ccampo che in due anni non poteva che risultare disastroso.
se da brocchi passi a brocchi puoi avere chi vuoi davanti e dietro,ma li in mezzo sarai sempe in balia avversaria.
 
  :lol:

Online Il Mitico™

*
22032
Sesso: Maschio
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #7 il: 12 Giu 2010, 12:24 »
Aggiungo: anch'io lo terrei un ultimo anno come riserva delle riserve.

Online Splash

*****
33142
Sesso: Maschio
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #8 il: 12 Giu 2010, 12:26 »
(cmq la riserva delle riserve nei suoi 2 ultimi campionati al milan ha giocato 29 partite il primo anno e 24 il secondo considerando solo il campionato)

Online Il Mitico™

*
22032
Sesso: Maschio
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #9 il: 12 Giu 2010, 12:26 »
Brocchi al Milan è stato usato spesso nelle competizioni europee.
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #10 il: 12 Giu 2010, 12:27 »
Se il centrocampo è stato disastroso non è di certo colpa di Brocchi, o almeno non solo sua, ma dove leggi di un suo rinnovo? E in ogni caso, va a vedere un pò la Roma ad esempio se non rinnova agli over 30...
brocchi e' stato titolare di un ccampo fallimentare .non il solo, ma uno dei titolari e a diff di altri ,che ripeto personalmente cambierei tutti ,tutti eccetto lich(ammesso lo si consideri un ccampista),
broccchi e' un 33enne (gia peraltro mediocre a 25 anni) e gia i rinnovi a trentenni bravi nn dovrebbero mediamente farsi, figuriamoci a un 33enne mediocre. mi pare di quelle cose che veramente sembrano beffardo accanimento terapeutico
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #11 il: 12 Giu 2010, 12:30 »
Cioè scusa penso di aver capito male...
Secondo te Brocchi avrebbe addotto i motivi familiari per strappà qualche soldo in più sul contratto!?!?

Ti rendi conto che sono illazioni pesanti?
kebab,credo sia legittimo quantomeno pensarlo. certo che nn ho certezze,ma se nn vuoi rimanere perche devi tornar su e poi rimani a seguito di rinnovo,mi pare chiaro che a quel punto i problmi di famiglia svaniscono di colpo. e cmq io nn ho alcun astio verso brocchi che peraltro e' un ragazza molto intelligente . ho astio verso i calciatori a mio avviso mediocri e sopra i 30
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #12 il: 12 Giu 2010, 12:34 »
Va bene (fino ad un certo punto) non rispettare il Brocchi calciatore , ma non rispettare l'uomo Brocchi non te lo concedo
splash, io sto ad osservare. vediamo. se deve tornare su, nn c'e' contratto che tenga. non credi? e' una riflessione relativa ad un comportamento curioso e che ,se si verificasse , legittimerebbe al pensiero. ovviamente certezze chi puo' avene?
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #13 il: 12 Giu 2010, 12:37 »
I problemi di Brocchi risalgono ormai a parecchi mesi fa e sono conosciutissimi. Certe maldicenze non fanno onore a chi le fa.
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #14 il: 12 Giu 2010, 12:42 »
Brocchi al Milan è stato usato spesso nelle competizioni europee.
le presenze di brocchi in campionato e europa sono sempre ritagli,ha giocato piu spesso in c.italia, la competizione di troppo del milan. in euro e campionato nn e' nemmneo mai stato una prima o seconda riserva a ccampo ma cmq ragazzi scusate, se pure fosse stato il titoalrre dell olanda di crujff ,sara' lecito dire che a mio avviso trattasi di calciatore veramente tanto ma tanto mediocre? ribadisco ,lasciatemi vedere come finisce questa storia , la osservo con curiosita e se finise in un certo modo mi lascerebbe quantomeno pensare. il tutto fatta salva una cosa: se torna su per un problema di famiglia non si puo' che augurargli si risolva al piu presto e che non abbia mai a che fare con la salute di alcuno. per questo , i miei in bocca al lupo a cristian .
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #15 il: 12 Giu 2010, 12:43 »
È più facile spezzare un atomo che parlare di Lazio senza pregiudizi (cit. di cit.)
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #16 il: 12 Giu 2010, 12:46 »
I problemi di Brocchi risalgono ormai a parecchi mesi fa e sono conosciutissimi. Certe maldicenze non fanno onore a chi le fa.
esprit ti chiedo scusa ma sinceramente nn ne sono a conoscenza, non so nemmeno se ne sono a conoscenza cosi in tanti, visto che leggo tanto e nn ho mai saputo se nn di generici problemi e che quindi spero nn gravi .ribadisco che si tratta ,qualunque cosa sia ,di cosa per la quale chiunque merita sincero in bocca al lupo.  chiedo, se tu sai di cosa si tratta, sono problemi che se ti fanno un biennale o un triennale possono piu facilmente esser superati? lo chiedo con sincero punto di domanda. e' per sapere se cose gravi o meno

Offline Iker77

*
10554
Sesso: Maschio
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #17 il: 12 Giu 2010, 12:48 »
C'è poco da commentare.
Cristian Brocchi ha all'attivo più di 250 partite in serie A, giocate tra Verona, Inter, Fiorentina, Milan e Lazio.
Ha vinto in carriera:
2 Coppe Italia
2 SuperCoppa Italiana
1 Campionato
2 Champion's League
2 SuperCoppa Europea
1 Coppa Intercontinentale.
C'è poco da commentare, dicevo.

Sul discorso dei contratti, o parliamo tenendo in conto la realtà del calcio professionistico o è meglio non tirare fuori certi discorsi. Basta andare a vedere le posizioni contrattuali degli over 30 in Italia (ce vole tanto? Boh. Pare de si. Meglio scrive che solo alla Lazio i giocatori firmano contratti troppo lunghi).


(vabbè che tu te sei portato già avanti col lavoro scrivendo che ad un giocatore dii 27 anni - Martinez- non si può proporre un quinquennale perchè te lo porti fino ai 32 - vorrei capire qual'è la soglia, visto che nel calcio d'oggi i giocatori arrivano tranquillamente ai 35/36 anni. Ma pure questo, che è un dato oggettivo, pare non interessare-).
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #18 il: 12 Giu 2010, 12:49 »
esprit ti chiedo scusa ma sinceramente nn ne sono a conoscenza, non so nemmeno se ne sono a conoscenza cosi in tanti, visto che leggo tanto e nn ho mai saputo se nn di generici problemi e che quindi spero nn gravi .ribadisco che si tratta ,qualunque cosa sia ,di cosa per la quale chiunque merita sincero in bocca al lupo.  chiedo, se tu sai di cosa si tratta, sono problemi che se ti fanno un biennale o un triennale possono piu facilmente esser superati? lo chiedo con sincero punto di domanda. e' per sapere se cose gravi o meno
Non sono gravissimi, ma si può comprendere che un uomo preferirebbe rimanere il più possibile vicino alla famiglia, se fosse possibile.
Se ne parla poco perché quando si toccano fatti così personali è bene farlo, per di più c'è pure da considerare la legge sulla diffusione dei dati personali.
Re:i motivi di famiglia..
« Risposta #19 il: 12 Giu 2010, 13:17 »
C'è poco da commentare.
Cristian Brocchi ha all'attivo più di 250 partite in serie A, giocate tra Verona, Inter, Fiorentina, Milan e Lazio.
Ha vinto in carriera:
2 Coppe Italia
2 SuperCoppa Italiana
1 Campionato
2 Champion's League
2 SuperCoppa Europea
1 Coppa Intercontinentale.
C'è poco da commentare, dicevo.

Sul discorso dei contratti, o parliamo tenendo in conto la realtà del calcio professionistico o è meglio non tirare fuori certi discorsi. Basta andare a vedere le posizioni contrattuali degli over 30 in Italia (ce vole tanto? Boh. Pare de si. Meglio scrive che solo alla Lazio i giocatori firmano contratti troppo lunghi).


(vabbè che tu te sei portato già avanti col lavoro scrivendo che ad un giocatore dii 27 anni - Martinez- non si può proporre un quinquennale perchè te lo porti fino ai 32 - vorrei capire qual'è la soglia, visto che nel calcio d'oggi i giocatori arrivano tranquillamente ai 35/36 anni. Ma pure questo, che è un dato oggettivo, pare non interessare-).
vuoi un elenco di calciatori che han vinto e che io nn avrei chiamato manco a calciotto per partite tra amici?
suvvia questo nn puo' sfuggirti , tu stesso hai visto vincere gottardi per dirne uno,ma veramente il calcio e' fatto di migliaia di calciatori che l almanacco dice che han vinto si,ma  senza avere alcuna dote. quanto al fatto che oggi si giochi fino a 35 anni ,questa e' cosa che puoi desumdere solo dalle eccezioni perche fa piu effetto veder ancora correre zanetti che non far caso a quante miglia di calciatori a 31-32 anni diventano fantasmi costretti a tribuna o salto all indietro di categoria . infine ,ho gia scritto che io nn farei mai alcun contratto che terminasse dopo i 30-31. se prendo un 28enne ,il contratto che gli propongo e' di 3, se prendo un 29 enne di due e se (sicuramente) non lo accettasse, bene grazie, mi rigvolgo a uno piu giovane perche di giovcatori e forti che ne son a centinaia. martinez che io gia nn prenderei mai perche disocontnuo,perche caro e perche quei soldi non e' prioritario spenderli li, ma eventualmente lo contrattualizzo 3 anni per l eta che ha . nn gli va bene? ok, mi rivolgo altrove.il problema e' quando non si sa cosa ci sia in giro. se tu rinnovi mauri per 3 o per 4 o per 5 all eta che ha,significa che nn hai alcuna idea di quanti calciatori ci siano al mondo perche ti aggrappi fino alla sue pensione ad un gocatore di 31. follia
quando parli di realta del calcio professsionistico mi viene un po' da ridere. iker c'e' una incompetenza che fa spavento. prendo l esempio di mauri. ti scade tra un anno. sarebbe peretto,avevi ben calcolato quando farlo scadere. lui ovviamente nn ti rimane per un anno, vole l ultimo contratto. c'era uan sola cosa da fare: ti va bene un anno? No? bne ,portami una quadra e vai,io di mauri a 25 anni te ne trovo 50. e' u esempio,figuriamoci se nn trovo un brocchi,ma scherziamo??
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod