Io sto con il presidente della Lazio

1 Utente e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online GiPoda

*
2875
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #40 il: 25 Ott 2017, 12:10 »
Ho l impressione che la frase rubata (sulla quale, anche se vera, ci sarebbe da discuterne il contesto visto che nel corso della stessa Lotito avrebbe saputo dell assenza dei vertici della comunità facendo così diventare il nostro gesto assolutamente inutile) sta facendo passare in secondo piano lo schifo di chi ha commesso il gesto di gettare nel fiume la corona di fiori.
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #41 il: 25 Ott 2017, 12:11 »
Ecco, va. Mi hai risparmiato la fatica di scriverlo.
Quanto ce piace non ricordare correttamente gli episodi...

(a Bologna, successe)

A Firenze mi sembra...comunque ha poca importanza.
Non ricordare i fatti correttamente è tipico di chi ha già sentenziato.

Si può dire che sta comunità ebraica che non solo non ha accolto Lotito ma ha "permesso" che la corona di fiori finisse nel Tevere è na massa de cafoni o divento antisemita?

Offline vaz

*****
35200
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #42 il: 25 Ott 2017, 12:13 »
confermo, a formello all'indomani della presentazione di di canio.


Non ricordare i fatti correttamente è tipico di chi ha già sentenziato.


a bello de casa, prima di darmi del disonesto lavate la bocca col dash
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #43 il: 25 Ott 2017, 12:14 »
confermo, a formello all'indomani della presentazione di di canio.

a bello de casa, prima di darmi del disonesto lavate la bocca col dash

L'italiano non è un optional. Imparalo e poi parla...

Offline vaz

*****
35200
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #44 il: 25 Ott 2017, 12:16 »
parlo quanto e come me pare.

Offline vaz

*****
35200
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #45 il: 25 Ott 2017, 12:18 »
confermo, a formello all'indomani durante la presentazione di di canio.

a bello de casa, prima di darmi del disonesto lavate la bocca col dash

ecco, così sei contento
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #46 il: 25 Ott 2017, 12:23 »
ecco, così sei contento

Non ho dato del "disonesto" a nessuno. Impara l'italiano. Se ti è morta la maestra di italiano alle elemantari fattene una ragione.
Anche io dico quello che mi pare. "Non ricordare correttamente gli episodi è tipico di chi ha già sentenziato". Frase cristallina. Se hai difficoltà fattela spiegare.

Offline vaz

*****
35200
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #47 il: 25 Ott 2017, 12:28 »
visto che l'unico che ha scritto dell'episodio in topic sono stato io, l'attacco era bello che scritto.
ma tanto, de quello che dici tu me ne strasbatto.
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #48 il: 25 Ott 2017, 12:35 »
visto che l'unico che ha scritto dell'episodio in topic sono stato io, l'attacco era bello che scritto.
ma tanto, de quello che dici tu me ne strasbatto.

Era in generale, contro gli antilotitiani, quelli del "meglio in B che con Lotito".
Il tuo ricordo su "duce duce" (errato) è stato il pretesto per una frase "generale" che vale per tutti.

Offline vaz

*****
35200
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #49 il: 25 Ott 2017, 12:37 »
però nella fattispecie era errato, visto che personalmente non ho mai fatto parte della schiera dei "meglio in B che con Lotito"
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #50 il: 25 Ott 2017, 12:42 »
Dario Ginefra
8 min ·
A proposito di Lotito e dei c.d. “Irriducibili”...:..
Non ho simpatia sportiva per la Lazio, anche se quest’anno esprime oggettivamente un bel gioco, né tantomeno apprezzo la politicizzazione del tifo ultras, a maggior ragione quello di una curva così distante dal mio credo politico. Non ho dunque da difendere alcuno. Ho viaggiato l’altra sera con il Presidente Lotito sul volo Milano-Roma. Abbiamo parlato di legge di bilancio, di voucher per il lavoro degli steward negli stadi, di Irap sulle plusvalenze (le richieste del mondo del calcio al Parlamento in vista della prossima legge di bilancio) e naturalmente del grave episodio sul quale confesso che, prima che iniziasse l’imbarco del volo quando ero ancora ignaro del “compagno di viaggio” particolare che avrei avuto al fianco, avevo già fatto un tweet di ferma condanna.
Ho visto un uomo preoccupato di difendere la sua società dal gesto di questi balordi.
Alla Lotito questo è avvenuto con una difesa ruvida, per certi versi naif, ma non mi e’ sembrato che lui abbia mai usato l’espressione “sceneggiata” riferendosi al gesto riparatorio del giorno dopo, così come riporta la stampa nazionale.
Si affannava con il suo interlocutore telefonico a trovare un contatto con la comunità ebraica di Roma in assenza del Rabbino capo (in questi giorni a NY) per poter organizzare l’andata in Sinagoga del giorno dopo per la deposizione della corona di fiori alla memoria di Anna Frank e delle vittime della Shoa.
Iniziativa strumentale? Non lo so e non lo potró mai sapere, ma la foga con la quale si adoperava non mi sembrava, questa si, una sceneggiata.
Come riporta correttamente il Messaggero si interrogava sulla esistenza di un “Vice-Rabbino” destando anche qualche ilarità tra gli altri passeggeri.
Eravamo in fase di sbarco e ho colto la sua agitazione e la sua preoccupazione che il gesto di questi vigliacchi potesse comportare delle ripercussioni sulla sua squadra.
Come ogni “padre di famiglia” alle prese con la follia della propria prole provava a difendere l’indifendibile e ad evitare che l’A.S. Lazio potesse essere in qualche modo identificata con questi sedicenti “irriducibili”.
Auspico che il mondo dello sport metta la definitiva parola fine alla follia di questi delinquenti e credo che, se saranno sincere le parole di condanna di Lotito nei confronti di una parte della sua tifoseria, il suo compito sarà tutt’altro che facile.
Lotito è quanto di più distante dalla mia vita e dal mio modo di essere, ma trovo insopportabili le critiche di chi tratta con i guanti bianchi altri presidenti di club più blasonati e più “charmant” per episodi altrettanto gravi.
L’identificazione dei tredici responsabili di questo vile gesto spero comporti la conseguente condanna con l’applicazione delle sanzioni massime per quelle che non mi vergogno ad aver definito “bestie con buona pace delle bestie” nel mio tweet.
Quella che per loro è stata solo una bravata, è quanto di più ripugnante possa commettere un essere vivente.
Fossi in Lotito, oltre che portare ogni anno ad Auschwitz la tifoseria laziale, mi adopererei per la diffusione del Diario di Anna Frank nello stadio di Roma e nelle scuole della Capitale e andrei a veder la partita in curva per i prossimi incontri per esercitare una moral suasion sui più esaltati.




https://www.facebook.com/dario.ginefra

Online ronefor

*
2999
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #51 il: 25 Ott 2017, 12:46 »
La macchina del fango è partita alla grande come era prevedibile vista la bravura della nostra Lazio
Mi sbaglio ?
Vedremo subito stasera...

Offline gentlemen

*
9983
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #52 il: 25 Ott 2017, 13:05 »
Premessa la condanna a qualunque forma di razzismo o discriminazione, senza se e senza ma, bisogna comunque sottolineare che a molti della questione sostanziale del razzismo frega a pochi, spesso e volentieri certe canizze mediatiche vengono amplificate e strumentalizzate solo quando vengono solo da certe parti, quando invece certe situazioni andrebbero denunciate sempre e soprattutto affrontate in maniera seria, innanzitutto individuando i singoli responsabili, e creare le situazioni, attraverso educazione e soprattutto interventi strutturali agli impianti sportivi, invece ci si rende conto che alla fine tutto viene strumentalizzato per questioni di fede e di bandiera.
Che ci sia una ragia che voglia danneggiare la Lazio è palese, ce ne si accorge soprattutto quando si leggono con attenzione gli articoli e si ascoltano ed osservano le tavole rotonde in televisioni, poiché non ci si sofferma sulla vicenda, sull'individuazione dei responsabili, mentre, dopo aver gonfiato la notizia e aver cercato in mille modi darle la massima amplificazione, subito si parte con finte domande retoriche, previsioni o si inneggia a provvedimenti che riguardano la giustizia sportiva, ovvero misure, oltre a danneggiare il 99% dei tifosi che si comportano bene, finirebbero per danneggiare la componente sportiva-agonistica del club....E' COSI' !!!
Era così anche sulla vicenda Mauri, dove gli stessi che oggi amplificano e sbattano la Lazio in pasto agli squali, prevedevano squalifiche, penalizzazioni, esclusione dalle coppe....TUTTE CAZZATE che poi non si sono verificate...ed allora perché certe testate e certi giornalisti, pur dovendo, per il lavoro che fanno, conoscere le leggi e le norme, dicono e scrivo certe castronerie ?
La maggior parte di loro è laureata in giurisprudenza, dovrebbero saperlo che la responsabilità penale è personale, se uno commette uno stupro in una curva con indosso una bandiera di tal squadra sarà lui a rispondere di tal reato, e non certo il club o gli altri tifosi...è un esempio assurdo, ma la ratio, la logica, è la stessa di quanto accaduto domenica sera....se 10-20 persone decidono di attaccare certe figurine, a meno che non siano tesserati del club, saranno loro ad essere chiamati a rispondere del loro comportamento....cosa c'entrano la società, il club, la squadra, gli altri tifosi che erano intenti ad andare a guardare la partita ?
Allora per quale motivo dei giornalisti, laureati in giurisprudenza, e non, aventi cmq una cultura giuridica media, avendo in redazione dei direttori ed una struttura con cui confrontarsi.....allora perché, e parliamo di testate di livello nazionale, dicono e scrivono cose che non hanno alcun fondamento giuridico ?
Perché quando le stesse situazioni capitano nell'ambito di altri club le cose vengono sottaciute o sminuite....perché accade tutto questo ?
La risposta è semplice, c'è una volontà, o almeno è questa la volontà nascosta di colui o coloro che amplificano il tutto, perché dopo tutto si conclude sempre non con la richiesta di indagini efficaci o di aumentare le pene per i responsabili, no...invocano squalificano, penalizzazioni....che non c'entrano una mazza con le questioni di cui si parla.....se bastasse chiudere uno stadio o penalizzare una squadra per combattere il razzismo allora sarebbe semplice, risolveremmo i problemi del mondo....ed invece la volontà occulta, la regìa occulta è quella di affossare la Lazio....il solito vittimismo, ce l'hanno tutti con noi, siamo così cattivi ?
Nulla di tutto ciò, le analogie con tali motivazioni occulte sono anche collegate a quello che si cercò di fare nel 1927.....perché certi interessi e certi disegni sono antichi come la storia dell'uomo: interessi economici, propaganda, populismo, controllo delle masse...
La Lazio dà fastidio, storicamente dà fastidio, ed il perché forse lo conosciamo ognuno di noi, lo sanno i nostri figli....a Roma e fuori Roma....quando ci domandano o domandano ai nostri figli...."...ma perché tifi Lazio ?...perché proprio la Lazio ?...."...
La cosa fa sorridere, ma le ragioni le dobbiamo cercare proprio da lì....la stessa domanda non viene fatta quando si tifa per altre squadre, per la Lazio sì, eppure è una squadra della Capitale, però non è un club che gode della propaganda, se ne parla poco e male, non se ne enfatizzano le cose positive, che vengono riportate solo quando non se ne può fare a meno...eppure verso l'altra squadra della stessa città si ha un comportamento totalmente opposto..... la risposta d base, o di partenza è che la Lazio non è una moda, è una scelta, seppur ludica, ma è sempre una scelta consapevole, non legata a mode, a consensi facili, ad insicurezze personali per cui tifo quella squadra perché così entro o vengo accettato più facilmente....
La Lazio non è mai stata populista, sin dalla sua nascita, va da sé che  portato questo in tempi moderni vuol dire  che il tifoso Laziale, almeno la maggior parte, è un tifoso pensante, magari eccessivamente autocritico, che non si fa infiammare dal titolo stupido e roboante sul giornale...e questo vuol dire pochi ricavi da parte di chi gravita intorno al mondo del pallone, e quindi meno interesse a propagandare la Lazio stessa....il tutto amplificato dal fatto che l'opportunità e la volontà di iper-esalatare la Roma, con tutto il suo ambiente dietro, significa per forze di cose anche nello sminuire o nel non esaltare troppo la sponda biancoceleste.
Se oggi, a differenza di 70-80 anni fa, il seguito delle due squadre romane si è molto appiattito a livello sociale, è pur vero che c'è ancora l'idea che la massa popolare e popolana di Roma sia giallorossa, mentre la classe bene, di elite, quella con più cultura ed indipendenza intellettuale sia biancoceleste ?
Una domanda-immagine su tutte spiega la differenza fra i due Micromondi della Capitale ?
Avrebbero i tifosi Laziali riempito lo stadio Flaminio per la presentazione dell'acquisto di un giocatore caduto in disgrazia, che pesava 110 chili, che rispondeva al nome di Adriano ?
La mia risposta è certamente NO, questo spiega molto.
Poi ci sono i motivi odierni: la gestione Lotito, oculata, attenta al bilancio, sotto il controllo di nessuno e sotto il ricatto di nessuno, procuratori, dirigenti, banche, intrallazzieri, dà fastidio a molti, o meglio non darebbe fastidio se avessimo una dimensione minore, invece questa gestione, questa condotta gestionale, raggiunge anche dei successi, risultati sportivi che invece quelli che attualmente sono diretti da banchieri ed uomini d'affari italo-americani, che annualmente producano disavanzi di bilancio, debiti su debiti, che debbono ricorrere a finanziamenti per poter vedere rifinanziate le proprie casse, che hanno la necessità di cedere i pezzi migliori, non riescono a raggiungere.....rendiamoci conto cosa è successo per la questione speculazione-stadio....il clamore mediatico che si è raggiunto nei giorni in cui sembrava che il progetto potesse essere bocciato dalla giunta Raggi....una cosa mai vista e sentita....parliamo di interessi milionari e miliardari, di affari ed affarucci che hanno bisogno di propaganda, di esaltazione popolare....cosa che viene oscurata proprio dalla Lazio di Lotito....e se fino a qualche anno fa l'offensiva puntava sulla cronica contestazione a Lotito, puntava sul disgregamento del tifo e del popolo laziale, lasciavano che fossimo proprio noi stessi a farci del male da soli, ora che qualche anno o mese il popolo Laziale si sta ricompattando, grazie anche alle scelte oculate della società, ora che anche i tifosi che hanno meno simpatia per Lotito, sono cmq pronti a riconoscerne i meriti, ora siamo un ostacolo, diamo fastidio....e che diamo fastidio ce ne si accorge sempre, guardando SKYSPORT o Mediaset, dove la Lazio viene sempre ignorata, magari si fa finta che on ci sia, si sminuisce sempre molto, la si tratta come se fosse tutto un effetto sorpresa, o di un effetto estemporaneo, quando invece, e lo sappiamo benissimo, la gestione Lotito è metodica, attenta ai particolari, e soprattutto non segue ragioni emotive....ed allora ecco che tutto ciò che accade nell'ambiente Lazio di positivo deve essere sminuito, quello che appare negativo va amplificato al massimo, tutto perché certi interessi, più o meno loschi, trovano nel successo e nella buona gestione della Lazio un ostacolo da combattere e ridimensionare ad ogni costo.
Ultima cosa, la corona deposta dalla Lazio è stata buttata nel Tevere, gesto gravissimo, vediamo se avrà la stessa risonanza.
Tocca essere uniti, anche a fianco del Presidente, che essendo intelligente ha subito capito l'attacco che stava arrivando, e per questo si è mosso subito, cercando di limitare i danni. Non è un caso.
Guardiamoci dentro e mettiamoci a difesa del nostro ideale, della Nostra Lazio, ognuno nel suo ambiente, di vita e di lavoro, difendiamo la Lazio, portiamo in alto con fierezza ed orgoglio i suoi colori.
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #53 il: 25 Ott 2017, 13:12 »
La macchina del fango è partita alla grande come era prevedibile vista la bravura della nostra Lazio
Mi sbaglio ?
Vedremo subito stasera...

La macchina del fango è partita ma chi ha messo quegli adesivi è una merda.

Offline vaz

*****
35200
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #54 il: 25 Ott 2017, 13:12 »

Offline arturo

*****
8088
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #55 il: 25 Ott 2017, 13:14 »
quindi il deputato del PD ha detto il falso?

Offline vaz

*****
35200
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #56 il: 25 Ott 2017, 13:15 »
non commento, riporto.

Offline arturo

*****
8088
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #57 il: 25 Ott 2017, 13:17 »
chiedevo , perché non posso sentirlo.

Offline vaz

*****
35200
Sesso: Maschio
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #58 il: 25 Ott 2017, 13:18 »
si sente lui che parla, che chiede se ci sono il rabbino e il vice-rabbino. poi dice "non valgono un cazz.o questi" e poi "Hai capito come stamo? Famo sta sceneggiata"
Re:Io sto con il presidente della Lazio
« Risposta #59 il: 25 Ott 2017, 13:27 »
si sente lui che parla, che chiede se ci sono il rabbino e il vice-rabbino. poi dice "non valgono un cazz.o questi" e poi "Hai capito come stamo? Famo sta sceneggiata"

... Famo sta sceneggiata.... e poi è tagliata.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod