Lazio.net Community

Lazio e basta / Only Lazio => Lazio Talk => Topic aperto da: Adler Nest - 25 Ott 2017, 10:49

Titolo: Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Adler Nest - 25 Ott 2017, 10:49
Sposo ogni parola, ogni gesto ogni azione che il presidente Lotito in nome della Lazio sta compiendo in questi due giorni di guerriglia mediatica.
Sia chiaro: la Lazio è la società in Italia che più si è spesa per essere presente nel tessuto sociale (dalle scuole ad Amatrice, dalle posizioni anti razziste - v. Maglie - alle posizioni contro la mafia).
Più di tutte le altre.
Quindi tutto il mio appoggio e tutta la mia solidarietà.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: alby1608 - 25 Ott 2017, 10:57
Io sto con Lotito dal giorno in cui è arrivato alla Lazio
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: nfario - 25 Ott 2017, 10:58
Io sto col PRESIDENTE da quando  ha salvato la mia Lazio, quindi da sempre, senza se e senza ma.

 :since :since :since :since
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: bak - 25 Ott 2017, 11:00
Altro fango

http://sport.ilmessaggero.it/calcio/anna_frank_lotito_aereo_verso_roma_famo_sta_sceneggiata-3324216.html
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maxilotte - 25 Ott 2017, 11:02
La malafede della maggior parte dei commentatori si denota proprio nella posizione verso Lotito. Assumiamo che siano tutti guidati solo da una fervente convinzione antirazzista. La posizione più naturale sarebbe stata quella di chiedere misure molto repressive verso i tifosi (cosa che è accaduta) e messaggi di solidarietà e vicinanza al presidente Lotito, uno dei pochi che in concreto ha combattuto un certo mondo. Gli attacchi a Lotito sono la più fulgida espressione della strumentalizzazione messa in atto dai media.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 25 Ott 2017, 11:03
Se si vince oggi, tutto fango mediatico va scaricato gia da domani.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 11:04
io sto con i Laziali sani.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 25 Ott 2017, 11:09
Quindi Lotito non lo ritieni tale?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 11:12
lotito veniva inneggiato a colpi de duce duce.

il danno che si è perpetrato ieri colpisce quelli come me, o te, o quelli di questa community. che dell'antirazzismo fanno un valore sempre.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 25 Ott 2017, 11:14
indubbiamente, ma contestualizzando la cosa , l'appoggio a Lotito è doveroso.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 25 Ott 2017, 11:15
lotito veniva inneggiato a colpi de duce duce.

Cosa che Lotito ha sempre stigmatizzato e condannato.
Ci stanno video che fanno vedere proprio questa scena: Gli spalti che lo salutano come "duce duce"
e lui che fa segno di NO con la mano rivolgendosi a loro.

Dimole bene le cose.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 11:19
io a formello mi ricordo diversamente, sarà.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PabloHoney - 25 Ott 2017, 11:22
lotito veniva inneggiato a colpi de duce duce.


Mo pure questo e' colpa de Lotito
PD rega' voi ve meritate Preziosi
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 11:25
ma manco a fa passà Lotito come paladino de stocazzo eh.
che io me le ricordo le litigate ai tempi de tavecchio.

io lo dico per voi, gli esempi spesso so de cartone.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: setteblu - 25 Ott 2017, 11:28
La malafede della maggior parte dei commentatori si denota proprio nella posizione verso Lotito. Assumiamo che siano tutti guidati solo da una fervente convinzione antirazzista. La posizione più naturale sarebbe stata quella di chiedere misure molto repressive verso i tifosi (cosa che è accaduta) e messaggi di solidarietà e vicinanza al presidente Lotito, uno dei pochi che in concreto ha combattuto un certo mondo. Gli attacchi a Lotito sono la più fulgida espressione della strumentalizzazione messa in atto dai media.
Perfetto.
Invece oggi, ad esempio, Quotidiano Nazionale pubblica una foto di Lotito alla Sinagoga con il titolo “La grande ipocrisia “.
La Cazzetta dello Sporc invece ricostruisce la storia di estremismo fascista “dei tifosi della Lazio “, basandosi proprio sui contenuti del libro dell’Ellenico.
Tommasi allude alla collusione con gli ultras quando pure i sassi sanno che è stato l’unico Presidente ad affrontare seriamente gli ultras nel corso degli anni.
Io sto con Lotito, al 1000%.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 25 Ott 2017, 11:29
Grazie di tutto, Presidente.

Avanti Lazio.

Per combattere contro imbecilli interni e avvoltoi esterni ci vuole tanta capacità, forza d'animo e coraggio, ma io mi sento nelle mani "migliori possibili"(anche perchè quelle perfette non esistono).
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 25 Ott 2017, 11:30
ma manco a fa passà Lotito come paladino de stocazzo eh.
che io me le ricordo le litigate ai tempi de tavecchio.

Ma non è questione de paladini la questione è:
COSA CAZZO ALTRO DEVE FARE QUEST'UOMO?
E' un questore, un commissario, che può scatenare la celere in curva?
Spiegami
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cielobiancoblu - 25 Ott 2017, 11:31
Cioè stare contro Lotito per gli acquisti mancati per il cacchio che ve se frego tutto ok ...ma starci per questa vicenda aho siete malati scusate...macomecaxxo se fà...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Andrewblu - 25 Ott 2017, 11:32
io a formello mi ricordo diversamente, sarà.

Ricordi male. Fidate
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 11:32
Ma non è questione de paladini la questione è:
COSA CAZZO ALTRO DEVE FARE QUEST'UOMO?
E' un questore, un commissario, che può scatenare la celere in curva?
Spiegami

intanto vediamo se 'sto audio esiste o no (e io spero di no)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cielobiancoblu - 25 Ott 2017, 11:33
Comunque per fare la chiosa adeguata io farei una colletta comprando una pagina intera di giornale nazionale pubblicando (edulcorata da merde per i benpensanti ma ce starebbe bene merde) la pagina de er macca...sai che smacco e poi vorrei vedere dove se aggrappano....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: white-blu - 25 Ott 2017, 11:34
intanto vediamo se 'sto audio esiste o no (e io spero di no)

già il fatto che ti poni il dubbio vista la fonte è un bel cazzo di problema.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 25 Ott 2017, 11:37
già il fatto che ti poni il dubbio vista la fonte è un bel cazzo di problema.

Questa notizia è totalmente falsa, per un semplice motivo: ero nel posto 1 dentro all’aereo e ho dormito tutto il tempo. Al mio fianco avevo un parlamentare del PD che può testimoniarlo. Ho proposto già un’azione di risarcimento dei danni per questa cosa, che è una cosa ignominiosa. Che il rabbino stesse a New York io l’ho saputo ieri, quindi non ho parlato con nessuno io. La corona di fiori è stata fatta ieri mattina. Sono tutte cose totalmente costruite. Io sono contro ogni tipo di strumentalizzazione”.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 25 Ott 2017, 11:37
potrebbe essere un altro contesto...

Io sto col Presidente.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 11:37
Questa notizia è totalmente falsa, per un semplice motivo: ero nel posto 1 dentro all’aereo e ho dormito tutto il tempo. Al mio fianco avevo un parlamentare del PD che può testimoniarlo. Ho proposto già un’azione di risarcimento dei danni per questa cosa, che è una cosa ignominiosa. Che il rabbino stesse a New York io l’ho saputo ieri, quindi non ho parlato con nessuno io. La corona di fiori è stata fatta ieri mattina. Sono tutte cose totalmente costruite. Io sono contro ogni tipo di strumentalizzazione”.

bene
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 25 Ott 2017, 11:39
dai e dai ce sò arrivati a Lotito...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PabloHoney - 25 Ott 2017, 11:40
intanto vediamo se 'sto audio esiste o no (e io spero di no)

Se st'audio esiste tu come ti poni?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cielobiancoblu - 25 Ott 2017, 11:41
Questa notizia è totalmente falsa, per un semplice motivo: ero nel posto 1 dentro all’aereo e ho dormito tutto il tempo. Al mio fianco avevo un parlamentare del PD che può testimoniarlo. Ho proposto già un’azione di risarcimento dei danni per questa cosa, che è una cosa ignominiosa. Che il rabbino stesse a New York io l’ho saputo ieri, quindi non ho parlato con nessuno io. La corona di fiori è stata fatta ieri mattina. Sono tutte cose totalmente costruite. Io sono contro ogni tipo di strumentalizzazione”.
Bravo presidente rompigli il c... a sti 2 pennivendoli e basta ahò , ma questi sono mancanti de cervello ?!? ma come te viene io non lo so.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: porga - 25 Ott 2017, 11:44
fermo restando che per come conosciamo lotito, il suo modo di porsi, di stare al telefono, di utilizzare una parlata che è quella che più o meno tutti utilizzano quando telefonano, potrebbe anche essere possibile una insinuazione simile

ciò che non è possibile - ferma restando la parola "pagliacciata", che io sposo in pieno, visto che poi da pagliacci ci ha trattato la c.d. comunità ebraica - è che tale insinuazione, vera o falsa che sia, venga utilizzata non per delineare il personaggio-lotito ma per suffragare la tesi che irriducibili e Lazio siano punibili allo stesso modo

tipico di questa stampa di merda, gestita da gente di merda e finanziata da gente di merda (la maggiorparte dei cittadini italiani), che abbiamo in italia

ho sempre pensato che gaber avesse ragione sui giornalisti e voterò solo il partito che mi proporrà l'abolizione totale dei finanziamenti pubblici

per strada a fa' i cartoni o in campagna a zappa'
scio'
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: bak - 25 Ott 2017, 11:44
La corona deposta ieri è stata gettata nel Tevere (fonte corriere sera con foto annesse).
Ho l'impressione che la gigantesca macchina del fango per distruggerci sia partita in quarta
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 25 Ott 2017, 11:45
dai e dai ce sò arrivati a Lotito...

Siamo a 3 punti dal primo posto con un budget ridicolo rispetto alle 5 squadre top, tutti fanno i complimenti al Lotito "politico del calcio", anche Agnelli alla fine dice che lo stima.
Guarda caso.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Andrewblu - 25 Ott 2017, 11:45
Il Presidente per ora ha agito in modo perfetto. Piuttosto mi sembra una figura di merda che snessuno lo accogliesse alla Sinagoga.
Detto questo, mettiamo paura e da oggi faranno di tutto per screditarci.

P.S. i tifosi di Lazio (purtroppo) e Roma fanno a gara da ANNI a chi è più antisemita. Basta leggersi questo articolo del gennaio 2014:


Anna Frank tifa Roma o Lazio? Il triste derby capitolino per il primato dell’antisemitismo
Pubblicato il 27 gennaio 2014 di redazione
     

di Carlo M. Miele

Tre pacchi con teste di maiali indirizzati alla comunità ebraica di Roma: uno alla sinagoga, uno all’ambasciata israeliana e un terzo al museo di Roma, che in questi giorni ospita una mostra sulla Shoah. E poi nuove scritte a offendere la memoria di Anna Frank nel quartiere Montesacro. Il tutto a poche ore dal Giorno della Memoria.

A chi gli chiede chi siano gli autori di un tale gesto, il presidente della Unione delle comunità ebraiche italiane Renzo Gattegna risponde, su Repubblica, che “si tratta di frange marginali, gruppi minoritari”.

Quello che è certo è che nella capitale l’antisemitismo ha una tradizione non trascurabile, che negli ultimi anni sta conoscendo un vigore senza precedenti. E uno dei terreni sul quale ha potuto e continua a esprimersi con più forza e libertà è quello del tifo calcistico.

In questo particolare ambito, Roma e Lazio uguali sono. Le vecchie collocazioni politiche (a destra gli ultras della Lazio e a sinistra quelli della Roma) sono superate da almeno un ventennio.  I supporter di entrambi i club capitolini oggi fanno a gara per fregiarsi del titolo di tifoseria più antisemita, in un triste derby che si gioca lontano dal rettangolo verde, nelle curve e nelle strade.

Si tratta di “gruppi minoritari”, certo, che però da tempo operano indisturbati, aggirando senza troppi problemi la normativa formalmente sempre più rigida in tema di discriminazione razziale, religiosa e territoriale.

Proprio Anna Frank è diventata da un anno la protagonista involontaria dello scontro tra gli antisemiti di fede giallorossa e biancoceleste.

Solo un paio di mesi fa, nel quartiere Monti e in altre vie della capitale sono comparsi degli adesivi raffiguranti l’immagine dell’adolescente ebrea tedesca, simbolo della persecuzione attuata durante il nazismo, con addosso la maglia della Roma.

anna-frank-maglia-roma-770x513

Si trattava dell’ennesima provocazione giocata tra laziali e romanisti per determinare quale, tra le due tifoserie capitoline, fosse “più ebrea”.

Il giochino va avanti da anni, indisturbato.

Il 26 maggio scorso all’Olimpico si gioca la finale di Coppa Italia tra la Roma e la Lazio. I biancocelesti vincono sul campo, con una rete al 71′ di Lulic. Ma a fare notizia è anche uno striscione esposto in curva nord, rivolto ai rivali cittadini: “La storia è sempre quella, sul petto vuoi la stella”.

dd

Il doppio senso si gioca sulla confusione tra la stella d’argento che i romanisti avrebbero potuto stampare sulle proprie maglie in caso di vittoria (per le dieci Coppe Italia vinte) e quella gialla, di David, che marchiava il popolo ebraico durante la persecuzione nazista.

Negli stessi giorni, altre scritte di pari tenore appaiono nelle strade della Capitale: “Romanista ebreo”, “Ecco la tua stella”.

Niente di nuovo. I romanisti, infatti, non si scompongono, ma rispondono a tono, un paio di mesi più tardi. È il 22 luglio e si festeggia l’86esimo compleanno della As Roma. I supporter giallorossi colgono l’occasione per imbrattare i muri del quartiere Testaccio, tra via Zabaglia e piazza Santa Maria Liberatrice, con scritte antisemite: “SS Lazio Juden”, “Anna Frank tifa Lazio” e “Laziale sionista”, tra le tante.

Testaccio, scritte antisemite contro i tifosi della Lazio 3

Come si è visto in passato, in nome della discriminazione, razziale o religiosa, talvolta si superano anche le differenze di fede calcistica. E dai semplici slogan si passa anche alle vie di fatto.

E’ il caso della aggressione congiunta ai danni dei tifosi del Tottenham Hotspur, la squadra degli ebrei di Londra, compiuta in un pub di Campo de’ fiori nel novembre 2012 alla vigilia di un match di EuropaLeague [1].

A chi si interrogava sul movente del raid, il giorno dopo, in occasione della partita con gli inglesi, la curva nord dell’Olimpico fornì un suggerimento, intonando il coro “Juden Tottenham, juden Tottenham”.

Coro cantato nuovamente qualche giorno dopo, durante una partita di campionato con l’Udinese, ma con una leggera variante:


Se poi si va più indietro nel tempo, gli esempi si sprecano.

Da ricordare è lo striscione esposto dai romanisti nel gennaio 2006, in occasione della gara tra Roma e Livorno: “Lazio-Livorno: stessa iniziale, stesso forno”.

ROMA

O quelli della curva Nord in occasione dei derby del 2001:

“Squadra di negri, curva di ebrei”

e del 1998

“Auschwitz la vostra patria, i forni le vostre case”

striscione-laziali-300x227

A quali gruppi sono riferibili queste scritte?

Le indagini degli ultimi giorni sui pacchi inviati alla comunità ebraica si stanno indirizzando verso i soliti noti della galassia dell’estrema destra romana. Sui media sono girati i nomi di alcune sigle che proprio nell’antisemitismo hanno trovato la propria notorietà, da Stormfront a Militia.

Più difficile è trovare i collegamenti all’interno delle curve. Una decina di anni fa il Viminale sottolineava che:

Per quanto riguarda le tifoserie di estrema destra, particolare cenno meritano quelle della Roma e della Lazio per il loro stretto legame con il movimento di estrema destra romano (…) L’infiltrazione di Base Autonoma all’interno delle due curve ha contribuito a superare la storica rivalità tra le due tifoserie, i cui aderenti, oramai uniti dal medesimo orientamento politico, sono soliti partecipare anche ad iniziative di piazza.

Da allora nelle due curve dell’Olimpico, e nell’ambito del movimento ultras, sono cambiate molte cose. Ma semi sparsi stanno dando oggi i propri frutti.

Per Vittorio Pavoncello, presidente della Federazione Italiana Maccabi e consigliere Ucei, “nelle curve della Lazio e della Roma c’è un virus di razzismo e antisemitismo difficile da debellare”.

In un altro rapporto del Viminale, datato novembre 2013, si sottolinea il ruolo ampiamente maggioritario dell’estrema destra nelle curve italiane. Inoltre si evidenzia come, sotto l’aspetto della discriminazione razziale, “Le tifoserie che più si sono messe in evidenza sono quella della Lazio, seguiti dalle tifoserie di Juventus e Roma”.

Interessante è anche il quadro offerto in un articolo pubblicato da DinamoPress lo scorso luglio:

La curva Nord laziale, da sempre (e giustamente), è oggetto di inchieste, denunce, dibattiti sul rapporto tra tifo, destra neofascista e affari. (….) Questo scenario inquietante, negli ultimi anni, è stato incrinato, coraggiosamente, da diverse prese di posizioni ed esperienze di molti tifosi comuni, stanchi dell’equiparazione laziale-fascista. Lo stesso riposizionamento in curva di un vecchio capo degli irriducibili, Fabrizio “Diabolik” Piscitelli, avviene dentro un cambio di gestione che non vede nessun gruppo in posizione egemonica, in cui non sono più preminenti i segni esplicitamente fascisti, come accaduto tra la fine degli anni novanta e gli anni duemila. Non parliamo certo di una conversione politica, ma di un atteggiamento dettato da ragioni tattiche e di interessi.

A fronte di queste fibrillazioni del campo laziale, nel mondo romanista si è assistito a una sostanziale sottovalutazione dei mutamenti politici e culturali del tifo ultras. In molti casi si è creduto, in buona fede, che la storica collocazione “a sinistra” di gran parte del tifo giallorosso bastasse di per sé a difendersi dalla deriva neofascista della curva. Altri, in modo molto meno ingenuo, hanno deciso di girarsi dall’altra parte, quando una nidiata di gruppi esplicitamente fascisti conquistavano l’egemonia in curva e nell’immaginario ultras: i vecchi TradizioneDistinzione e i Boys di Paolo Zappavigna (insediati per un decennio, senza alcun problema, nel popolare quartiere di San Lorenzo), Giovinezza, Bisl, Offensiva ultras. L’esaurimento della esperienza epica del Cucs (Commando ultrà curva sud), nel lontano settembre 1999, ha prodotto due fenomeni tra loro correlati; da una parte, la rimozione delle ragioni profonde di quel cambio di stagione; dall’altra, la paradossale rincorsa – a destra – dello stile e delle parole della curva Nord laziale, tanto odiata quanto “ammirata” per la sua compattezza, gerarchia, univocità di stile e messaggi.

L’idea è che, in fin dei conti, tra i gruppuscoli protagonisti dell’antisemitismo romano, pur divisi nel tifo, ci sia sempre meno distanza: si scherza, ci si prende in giro, ma il nemico vero è uno solo, comune.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: samu_s - 25 Ott 2017, 11:48
Vergognoso il Corriere che riporta le fantomatiche parole di Lotito, già smentite dallo stesso.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 11:51
Se st'audio esiste tu come ti poni?

come mi sono posto quando sghignazzava con tavecchio.
comunque fortunatamente ha smentito.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maremma Laziale - 25 Ott 2017, 11:54
Questa notizia è totalmente falsa, per un semplice motivo: ero nel posto 1 dentro all’aereo e ho dormito tutto il tempo. Al mio fianco avevo un parlamentare del PD che può testimoniarlo. Ho proposto già un’azione di risarcimento dei danni per questa cosa, che è una cosa ignominiosa. Che il rabbino stesse a New York io l’ho saputo ieri, quindi non ho parlato con nessuno io. La corona di fiori è stata fatta ieri mattina. Sono tutte cose totalmente costruite. Io sono contro ogni tipo di strumentalizzazione”.

Magari avrà parlato nel sonno. 8)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PabloHoney - 25 Ott 2017, 11:54
come mi sono posto quando sghignazzava con tavecchio.
comunque fortunatamente ha smentito.

Gia... Che culo
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BomberMax - 25 Ott 2017, 12:02
Cosa che Lotito ha sempre stigmatizzato e condannato.
Ci stanno video che fanno vedere proprio questa scena: Gli spalti che lo salutano come "duce duce"
e lui che fa segno di NO con la mano rivolgendosi a loro.

Dimole bene le cose.


vero, lo ricordo benissimo


io sto con chi e' circondato, infangato e attaccato con metodi mafiosi  , io sono contro la macchina del fango che si accende ad orologeria con puntualita' svizzera .

io sto con Lotito 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cuchillo - 25 Ott 2017, 12:03
Cosa che Lotito ha sempre stigmatizzato e condannato.
Ci stanno video che fanno vedere proprio questa scena: Gli spalti che lo salutano come "duce duce"
e lui che fa segno di NO con la mano rivolgendosi a loro.

Dimole bene le cose.

Ecco, va. Mi hai risparmiato la fatica di scriverlo.
Quanto ce piace non ricordare correttamente gli episodi...

(a Bologna, successe)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maremma Laziale - 25 Ott 2017, 12:05
Oramai il danno è fatto:

Il Corriere.it attualmente titola così:

Anna Frank, la corona della Lazio sparita
e finita nel Tevere. Lotito e la frase rubata: «Famo ’sta sceneggiata» Immagini


Aivoglia a smentire. Trafiletto e via. Lotito oramai per tutti ha pronunciato quella frase.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: meanwhile - 25 Ott 2017, 12:08
Perfetto.
Invece oggi, ad esempio, Quotidiano Nazionale pubblica una foto di Lotito alla Sinagoga con il titolo “La grande ipocrisia “.
La Cazzetta dello Sporc invece ricostruisce la storia di estremismo fascista “dei tifosi della Lazio “, basandosi proprio sui contenuti del libro dell’Ellenico.
Tommasi allude alla collusione con gli ultras quando pure i sassi sanno che è stato l’unico Presidente ad affrontare seriamente gli ultras nel corso degli anni.
Io sto con Lotito, al 1000%.

Grazie di tutto, Presidente.

Avanti Lazio.

Per combattere contro imbecilli interni e avvoltoi esterni ci vuole tanta capacità, forza d'animo e coraggio, ma io mi sento nelle mani "migliori possibili"(anche perchè quelle perfette non esistono).
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: GiPoda - 25 Ott 2017, 12:10
Ho l impressione che la frase rubata (sulla quale, anche se vera, ci sarebbe da discuterne il contesto visto che nel corso della stessa Lotito avrebbe saputo dell assenza dei vertici della comunità facendo così diventare il nostro gesto assolutamente inutile) sta facendo passare in secondo piano lo schifo di chi ha commesso il gesto di gettare nel fiume la corona di fiori.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Andrewblu - 25 Ott 2017, 12:11
Ecco, va. Mi hai risparmiato la fatica di scriverlo.
Quanto ce piace non ricordare correttamente gli episodi...

(a Bologna, successe)

A Firenze mi sembra...comunque ha poca importanza.
Non ricordare i fatti correttamente è tipico di chi ha già sentenziato.

Si può dire che sta comunità ebraica che non solo non ha accolto Lotito ma ha "permesso" che la corona di fiori finisse nel Tevere è na massa de cafoni o divento antisemita?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 12:13
confermo, a formello all'indomani della presentazione di di canio.


Non ricordare i fatti correttamente è tipico di chi ha già sentenziato.


a bello de casa, prima di darmi del disonesto lavate la bocca col dash
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Andrewblu - 25 Ott 2017, 12:14
confermo, a formello all'indomani della presentazione di di canio.

a bello de casa, prima di darmi del disonesto lavate la bocca col dash

L'italiano non è un optional. Imparalo e poi parla...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 12:16
parlo quanto e come me pare.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 12:18
confermo, a formello all'indomani durante la presentazione di di canio.

a bello de casa, prima di darmi del disonesto lavate la bocca col dash

ecco, così sei contento
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Andrewblu - 25 Ott 2017, 12:23
ecco, così sei contento

Non ho dato del "disonesto" a nessuno. Impara l'italiano. Se ti è morta la maestra di italiano alle elemantari fattene una ragione.
Anche io dico quello che mi pare. "Non ricordare correttamente gli episodi è tipico di chi ha già sentenziato". Frase cristallina. Se hai difficoltà fattela spiegare.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 12:28
visto che l'unico che ha scritto dell'episodio in topic sono stato io, l'attacco era bello che scritto.
ma tanto, de quello che dici tu me ne strasbatto.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Andrewblu - 25 Ott 2017, 12:35
visto che l'unico che ha scritto dell'episodio in topic sono stato io, l'attacco era bello che scritto.
ma tanto, de quello che dici tu me ne strasbatto.

Era in generale, contro gli antilotitiani, quelli del "meglio in B che con Lotito".
Il tuo ricordo su "duce duce" (errato) è stato il pretesto per una frase "generale" che vale per tutti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 12:37
però nella fattispecie era errato, visto che personalmente non ho mai fatto parte della schiera dei "meglio in B che con Lotito"
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: happyeagle - 25 Ott 2017, 12:42
Dario Ginefra
8 min ·
A proposito di Lotito e dei c.d. “Irriducibili”...:..
Non ho simpatia sportiva per la Lazio, anche se quest’anno esprime oggettivamente un bel gioco, né tantomeno apprezzo la politicizzazione del tifo ultras, a maggior ragione quello di una curva così distante dal mio credo politico. Non ho dunque da difendere alcuno. Ho viaggiato l’altra sera con il Presidente Lotito sul volo Milano-Roma. Abbiamo parlato di legge di bilancio, di voucher per il lavoro degli steward negli stadi, di Irap sulle plusvalenze (le richieste del mondo del calcio al Parlamento in vista della prossima legge di bilancio) e naturalmente del grave episodio sul quale confesso che, prima che iniziasse l’imbarco del volo quando ero ancora ignaro del “compagno di viaggio” particolare che avrei avuto al fianco, avevo già fatto un tweet di ferma condanna.
Ho visto un uomo preoccupato di difendere la sua società dal gesto di questi balordi.
Alla Lotito questo è avvenuto con una difesa ruvida, per certi versi naif, ma non mi e’ sembrato che lui abbia mai usato l’espressione “sceneggiata” riferendosi al gesto riparatorio del giorno dopo, così come riporta la stampa nazionale.
Si affannava con il suo interlocutore telefonico a trovare un contatto con la comunità ebraica di Roma in assenza del Rabbino capo (in questi giorni a NY) per poter organizzare l’andata in Sinagoga del giorno dopo per la deposizione della corona di fiori alla memoria di Anna Frank e delle vittime della Shoa.
Iniziativa strumentale? Non lo so e non lo potró mai sapere, ma la foga con la quale si adoperava non mi sembrava, questa si, una sceneggiata.
Come riporta correttamente il Messaggero si interrogava sulla esistenza di un “Vice-Rabbino” destando anche qualche ilarità tra gli altri passeggeri.
Eravamo in fase di sbarco e ho colto la sua agitazione e la sua preoccupazione che il gesto di questi vigliacchi potesse comportare delle ripercussioni sulla sua squadra.
Come ogni “padre di famiglia” alle prese con la follia della propria prole provava a difendere l’indifendibile e ad evitare che l’A.S. Lazio potesse essere in qualche modo identificata con questi sedicenti “irriducibili”.
Auspico che il mondo dello sport metta la definitiva parola fine alla follia di questi delinquenti e credo che, se saranno sincere le parole di condanna di Lotito nei confronti di una parte della sua tifoseria, il suo compito sarà tutt’altro che facile.
Lotito è quanto di più distante dalla mia vita e dal mio modo di essere, ma trovo insopportabili le critiche di chi tratta con i guanti bianchi altri presidenti di club più blasonati e più “charmant” per episodi altrettanto gravi.
L’identificazione dei tredici responsabili di questo vile gesto spero comporti la conseguente condanna con l’applicazione delle sanzioni massime per quelle che non mi vergogno ad aver definito “bestie con buona pace delle bestie” nel mio tweet.
Quella che per loro è stata solo una bravata, è quanto di più ripugnante possa commettere un essere vivente.
Fossi in Lotito, oltre che portare ogni anno ad Auschwitz la tifoseria laziale, mi adopererei per la diffusione del Diario di Anna Frank nello stadio di Roma e nelle scuole della Capitale e andrei a veder la partita in curva per i prossimi incontri per esercitare una moral suasion sui più esaltati.




https://www.facebook.com/dario.ginefra
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ronefor - 25 Ott 2017, 12:46
La macchina del fango è partita alla grande come era prevedibile vista la bravura della nostra Lazio
Mi sbaglio ?
Vedremo subito stasera...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: gentlemen - 25 Ott 2017, 13:05
Premessa la condanna a qualunque forma di razzismo o discriminazione, senza se e senza ma, bisogna comunque sottolineare che a molti della questione sostanziale del razzismo frega a pochi, spesso e volentieri certe canizze mediatiche vengono amplificate e strumentalizzate solo quando vengono solo da certe parti, quando invece certe situazioni andrebbero denunciate sempre e soprattutto affrontate in maniera seria, innanzitutto individuando i singoli responsabili, e creare le situazioni, attraverso educazione e soprattutto interventi strutturali agli impianti sportivi, invece ci si rende conto che alla fine tutto viene strumentalizzato per questioni di fede e di bandiera.
Che ci sia una ragia che voglia danneggiare la Lazio è palese, ce ne si accorge soprattutto quando si leggono con attenzione gli articoli e si ascoltano ed osservano le tavole rotonde in televisioni, poiché non ci si sofferma sulla vicenda, sull'individuazione dei responsabili, mentre, dopo aver gonfiato la notizia e aver cercato in mille modi darle la massima amplificazione, subito si parte con finte domande retoriche, previsioni o si inneggia a provvedimenti che riguardano la giustizia sportiva, ovvero misure, oltre a danneggiare il 99% dei tifosi che si comportano bene, finirebbero per danneggiare la componente sportiva-agonistica del club....E' COSI' !!!
Era così anche sulla vicenda Mauri, dove gli stessi che oggi amplificano e sbattano la Lazio in pasto agli squali, prevedevano squalifiche, penalizzazioni, esclusione dalle coppe....TUTTE CAZZATE che poi non si sono verificate...ed allora perché certe testate e certi giornalisti, pur dovendo, per il lavoro che fanno, conoscere le leggi e le norme, dicono e scrivo certe castronerie ?
La maggior parte di loro è laureata in giurisprudenza, dovrebbero saperlo che la responsabilità penale è personale, se uno commette uno stupro in una curva con indosso una bandiera di tal squadra sarà lui a rispondere di tal reato, e non certo il club o gli altri tifosi...è un esempio assurdo, ma la ratio, la logica, è la stessa di quanto accaduto domenica sera....se 10-20 persone decidono di attaccare certe figurine, a meno che non siano tesserati del club, saranno loro ad essere chiamati a rispondere del loro comportamento....cosa c'entrano la società, il club, la squadra, gli altri tifosi che erano intenti ad andare a guardare la partita ?
Allora per quale motivo dei giornalisti, laureati in giurisprudenza, e non, aventi cmq una cultura giuridica media, avendo in redazione dei direttori ed una struttura con cui confrontarsi.....allora perché, e parliamo di testate di livello nazionale, dicono e scrivono cose che non hanno alcun fondamento giuridico ?
Perché quando le stesse situazioni capitano nell'ambito di altri club le cose vengono sottaciute o sminuite....perché accade tutto questo ?
La risposta è semplice, c'è una volontà, o almeno è questa la volontà nascosta di colui o coloro che amplificano il tutto, perché dopo tutto si conclude sempre non con la richiesta di indagini efficaci o di aumentare le pene per i responsabili, no...invocano squalificano, penalizzazioni....che non c'entrano una mazza con le questioni di cui si parla.....se bastasse chiudere uno stadio o penalizzare una squadra per combattere il razzismo allora sarebbe semplice, risolveremmo i problemi del mondo....ed invece la volontà occulta, la regìa occulta è quella di affossare la Lazio....il solito vittimismo, ce l'hanno tutti con noi, siamo così cattivi ?
Nulla di tutto ciò, le analogie con tali motivazioni occulte sono anche collegate a quello che si cercò di fare nel 1927.....perché certi interessi e certi disegni sono antichi come la storia dell'uomo: interessi economici, propaganda, populismo, controllo delle masse...
La Lazio dà fastidio, storicamente dà fastidio, ed il perché forse lo conosciamo ognuno di noi, lo sanno i nostri figli....a Roma e fuori Roma....quando ci domandano o domandano ai nostri figli...."...ma perché tifi Lazio ?...perché proprio la Lazio ?...."...
La cosa fa sorridere, ma le ragioni le dobbiamo cercare proprio da lì....la stessa domanda non viene fatta quando si tifa per altre squadre, per la Lazio sì, eppure è una squadra della Capitale, però non è un club che gode della propaganda, se ne parla poco e male, non se ne enfatizzano le cose positive, che vengono riportate solo quando non se ne può fare a meno...eppure verso l'altra squadra della stessa città si ha un comportamento totalmente opposto..... la risposta d base, o di partenza è che la Lazio non è una moda, è una scelta, seppur ludica, ma è sempre una scelta consapevole, non legata a mode, a consensi facili, ad insicurezze personali per cui tifo quella squadra perché così entro o vengo accettato più facilmente....
La Lazio non è mai stata populista, sin dalla sua nascita, va da sé che  portato questo in tempi moderni vuol dire  che il tifoso Laziale, almeno la maggior parte, è un tifoso pensante, magari eccessivamente autocritico, che non si fa infiammare dal titolo stupido e roboante sul giornale...e questo vuol dire pochi ricavi da parte di chi gravita intorno al mondo del pallone, e quindi meno interesse a propagandare la Lazio stessa....il tutto amplificato dal fatto che l'opportunità e la volontà di iper-esalatare la Roma, con tutto il suo ambiente dietro, significa per forze di cose anche nello sminuire o nel non esaltare troppo la sponda biancoceleste.
Se oggi, a differenza di 70-80 anni fa, il seguito delle due squadre romane si è molto appiattito a livello sociale, è pur vero che c'è ancora l'idea che la massa popolare e popolana di Roma sia giallorossa, mentre la classe bene, di elite, quella con più cultura ed indipendenza intellettuale sia biancoceleste ?
Una domanda-immagine su tutte spiega la differenza fra i due Micromondi della Capitale ?
Avrebbero i tifosi Laziali riempito lo stadio Flaminio per la presentazione dell'acquisto di un giocatore caduto in disgrazia, che pesava 110 chili, che rispondeva al nome di Adriano ?
La mia risposta è certamente NO, questo spiega molto.
Poi ci sono i motivi odierni: la gestione Lotito, oculata, attenta al bilancio, sotto il controllo di nessuno e sotto il ricatto di nessuno, procuratori, dirigenti, banche, intrallazzieri, dà fastidio a molti, o meglio non darebbe fastidio se avessimo una dimensione minore, invece questa gestione, questa condotta gestionale, raggiunge anche dei successi, risultati sportivi che invece quelli che attualmente sono diretti da banchieri ed uomini d'affari italo-americani, che annualmente producano disavanzi di bilancio, debiti su debiti, che debbono ricorrere a finanziamenti per poter vedere rifinanziate le proprie casse, che hanno la necessità di cedere i pezzi migliori, non riescono a raggiungere.....rendiamoci conto cosa è successo per la questione speculazione-stadio....il clamore mediatico che si è raggiunto nei giorni in cui sembrava che il progetto potesse essere bocciato dalla giunta Raggi....una cosa mai vista e sentita....parliamo di interessi milionari e miliardari, di affari ed affarucci che hanno bisogno di propaganda, di esaltazione popolare....cosa che viene oscurata proprio dalla Lazio di Lotito....e se fino a qualche anno fa l'offensiva puntava sulla cronica contestazione a Lotito, puntava sul disgregamento del tifo e del popolo laziale, lasciavano che fossimo proprio noi stessi a farci del male da soli, ora che qualche anno o mese il popolo Laziale si sta ricompattando, grazie anche alle scelte oculate della società, ora che anche i tifosi che hanno meno simpatia per Lotito, sono cmq pronti a riconoscerne i meriti, ora siamo un ostacolo, diamo fastidio....e che diamo fastidio ce ne si accorge sempre, guardando SKYSPORT o Mediaset, dove la Lazio viene sempre ignorata, magari si fa finta che on ci sia, si sminuisce sempre molto, la si tratta come se fosse tutto un effetto sorpresa, o di un effetto estemporaneo, quando invece, e lo sappiamo benissimo, la gestione Lotito è metodica, attenta ai particolari, e soprattutto non segue ragioni emotive....ed allora ecco che tutto ciò che accade nell'ambiente Lazio di positivo deve essere sminuito, quello che appare negativo va amplificato al massimo, tutto perché certi interessi, più o meno loschi, trovano nel successo e nella buona gestione della Lazio un ostacolo da combattere e ridimensionare ad ogni costo.
Ultima cosa, la corona deposta dalla Lazio è stata buttata nel Tevere, gesto gravissimo, vediamo se avrà la stessa risonanza.
Tocca essere uniti, anche a fianco del Presidente, che essendo intelligente ha subito capito l'attacco che stava arrivando, e per questo si è mosso subito, cercando di limitare i danni. Non è un caso.
Guardiamoci dentro e mettiamoci a difesa del nostro ideale, della Nostra Lazio, ognuno nel suo ambiente, di vita e di lavoro, difendiamo la Lazio, portiamo in alto con fierezza ed orgoglio i suoi colori.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 25 Ott 2017, 13:12
La macchina del fango è partita alla grande come era prevedibile vista la bravura della nostra Lazio
Mi sbaglio ?
Vedremo subito stasera...

La macchina del fango è partita ma chi ha messo quegli adesivi è una merda.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 13:12
http://video.ilmessaggero.it/sport/lotito_famo_sta_sceneggiata_audio_anna_frank_lazio-3324554.html
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 25 Ott 2017, 13:14
quindi il deputato del PD ha detto il falso?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 13:15
non commento, riporto.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 25 Ott 2017, 13:17
chiedevo , perché non posso sentirlo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 13:18
si sente lui che parla, che chiede se ci sono il rabbino e il vice-rabbino. poi dice "non valgono un cazz.o questi" e poi "Hai capito come stamo? Famo sta sceneggiata"
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cisky70 - 25 Ott 2017, 13:27
si sente lui che parla, che chiede se ci sono il rabbino e il vice-rabbino. poi dice "non valgono un cazz.o questi" e poi "Hai capito come stamo? Famo sta sceneggiata"

... Famo sta sceneggiata.... e poi è tagliata.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cisky70 - 25 Ott 2017, 13:29
... Famo sta sceneggiata.... e poi è tagliata.
Anzi direi che si sente " famo sta sceneggiata quello si che me sfugge..."  coma a dire se non c'è il Rabbino questo gesto non ha valore.

Ma queste sono solo mie considerazioni
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: fiord - 25 Ott 2017, 13:33
Io sto con il presidente della Lazio
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: meanwhile - 25 Ott 2017, 13:33
Secondo me, e non dirò un'altra parola sull'argomento, la Società Sportiva Lazio e il suo Presidente hanno fatto tutto il possibile e anche più per difendere la Lazio e i suoi tifosi da questo ignobile accanimento. Interno ed esterno.
E sebbene tutto il possibile non sarà mai abbastanza, oggi io mi sento ancora orgoglioso di essere Laziale.
I 4, 15, 40 o 400 imbecilli che hanno appiccicato quegli ignobili adesivi, se hanno commesso un reato siano puniti da chi di dovere.
Se chi di dovere ritiene di non punirli, è obbligo della SS Lazio e dei suoi tifosi fare in modo che non abbiano più l'accesso allo stadio. Il modo si trova. Hai voglia se si trova.
Per tutti gli spargimerda sulla Lazio e sui Laziali, tutti.. interni ed esterni, giù le mani dalla Lazio!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: samu_s - 25 Ott 2017, 13:36
L'audio c'è ed è anche abbastanza chiaro, ahimé.
Lotito aveva negato tutto...

 :((
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maremma Laziale - 25 Ott 2017, 13:40
Io sto con la Lazio. Spero solo che 'sto momento di merda possa passare al più presto, uscendone, forse, indenni. Sembra di vivere in un incubo. Povera Lazio nostra :(

Gli unici che non la devono passare liscia sono quei 15 stronzi di merda!!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 25 Ott 2017, 13:41
Solidarietà totale verso Claudio Lotito Presidente della Lazio elmetto in testa che è r iniziata un’altra guerra di pulizia etnica per lo sterminio dei laziali.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: RohanKishibe - 25 Ott 2017, 13:42
non voglio credere alle mie orecchie, non abbiamo un'ora di pace.
non vedo l'ora che finisca sta maledetta settimana
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Nesta idolo - 25 Ott 2017, 13:43
Chi ha registrato l'audio fa ridere.
Parole normali, non ci vedo niente di grave, anzi. Condivido perfettamente, ho letto che hanno buttato la corona di fiori nel Tevere e questo è un gesto schifoso, per me inaccettabile, scusate. Stanno creando malessere invece di dare l'esempio, portando armonia. Ripeto è un gesto schifoso buttare i fiori nel Tevere, non ci si comporta in quel modo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Nesta idolo - 25 Ott 2017, 13:54
Detto questo vogliono chiaramente provocare, spero che  qualunque persona non ci caschi. Essere intelligenti, rispettosi sempre. Vogliono una risposta maleducata da parte degli stolti, non cascateci, se ci sono cinque maleducati evidentemente nella Comunità Ebraica non possono rappresentare tutti gli Ebrei, che sono di tutt'altra levatura morale,  come tredici [...] che hanno attaccato quegli adesivi ignobili da vergognarsi, non rappresentano in nessun modo tutti i Laziali.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: daltanius70 - 25 Ott 2017, 14:09
ma solo a me non sembra la voce di Lotito? me pare Max Giusti
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: GiPoda - 25 Ott 2017, 14:10
E meno male che Dario Ginefra con onestà intellettuale riporta nel giusto contesto (come avevo previsto in un post previdente) cosa voleva  intendere Lotito per "sceneggiata".
Che stampa demmerxa...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: sor greguccio - 25 Ott 2017, 14:13
Ormai tutto si può fare se il fine ultimo lo giustifica. E il fine ultimo è delegittimare il presidente così da eliminare la Lazio. Il gioco è fin troppo scoperto, basta innescarlo per qualsivoglia evento e il copione è già scritto.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: porga - 25 Ott 2017, 14:18
si sente lui che parla, che chiede se ci sono il rabbino e il vice-rabbino. poi dice "non valgono un cazz.o questi" e poi "Hai capito come stamo? Famo sta sceneggiata"

ha ragione: è stata una sceneggiata perché non ci hanno ritenuto degni di essere ricevuti

come la doveva chiamare?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Brujita76 - 25 Ott 2017, 14:19
Sentito l'audio! Secondo me Lotito ha fatto bene a definire il tutto una sceneggiata!
Ma come? Il numero 1 della società al centro di tutte queste polemiche per colpa di 10/15 individui si reca per rendere omaggio in sinagoga e non si fa trovare nessuno?
Dopo che per due giorni non si era parlato di altro?
Tra l'altro poi si viene a sapere che pure i fiori portati sono stati gettati nel tevere?

 :lol:

Presidè, damme retta! La prossima volta niente fiori e niente scritte/disegni sulle maglie! Tanto questi una scusa per rompece er caxxo la trovano sempre, anche quando in curva si sventola una bandiera palestinese!

http://www.[...]/notizie/notizie-flash/milan-lazio-sequestrata-bandiera-palestinese-a-un-tifoso-laziale/?refresh_ce-cp


Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Warp - 25 Ott 2017, 14:22
Francamente io pure penso fosse una sceneggiata ma per il semplice motivo che io non l'avrei fatta.
Alla comunità ebraica romana prevalentemenre composta da gentaglia che sostiene lo sterminio in Palestina Io Laziale non devo chiedere scusa proprio di in cazz.o. Le merd  che hanno messo quegli sticker sono feccia che con la Lazio non ha niente a che vedere. Visto che come ho detto ieri nessuna squadra si è impegnata contro il razzismo comenla Lazio
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maremma Laziale - 25 Ott 2017, 14:24
ma solo a me non sembra la voce di Lotito? me pare Max Giusti

No, dai. Max Giusti può essere un buon imitatore, ma non un fenomeno paranormale.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: TomYorke - 25 Ott 2017, 14:25
ha ragione: è stata una sceneggiata perché non ci hanno ritenuto degni di essere ricevuti

come la doveva chiamare?

Poteva spiegarla in questi termini una volta uscita la notizia però...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ssl_1900 - 25 Ott 2017, 14:31
se l'audio è un falso, lo sostenga in tribunale.

se non lo è, si andasse a nascondere. non solo e non tanto per le frasi dette, quanto per le smentite successive.


tutto ciò non sposta una virgola in merito al violento attacco cui stanno sottoponendo la Lazio.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Paris jr. - 25 Ott 2017, 14:32
Dario Ginefra
8 min ·
A proposito di Lotito e dei c.d. “Irriducibili”...:..
Non ho simpatia sportiva per la Lazio, anche se quest’anno esprime oggettivamente un bel gioco, né tantomeno apprezzo la politicizzazione del tifo ultras, a maggior ragione quello di una curva così distante dal mio credo politico. Non ho dunque da difendere alcuno. Ho viaggiato l’altra sera con il Presidente Lotito sul volo Milano-Roma. Abbiamo parlato di legge di bilancio, di voucher per il lavoro degli steward negli stadi, di Irap sulle plusvalenze (le richieste del mondo del calcio al Parlamento in vista della prossima legge di bilancio) e naturalmente del grave episodio sul quale confesso che, prima che iniziasse l’imbarco del volo quando ero ancora ignaro del “compagno di viaggio” particolare che avrei avuto al fianco, avevo già fatto un tweet di ferma condanna.
Ho visto un uomo preoccupato di difendere la sua società dal gesto di questi balordi.
Alla Lotito questo è avvenuto con una difesa ruvida, per certi versi naif, ma non mi e’ sembrato che lui abbia mai usato l’espressione “sceneggiata” riferendosi al gesto riparatorio del giorno dopo, così come riporta la stampa nazionale.
Si affannava con il suo interlocutore telefonico a trovare un contatto con la comunità ebraica di Roma in assenza del Rabbino capo (in questi giorni a NY) per poter organizzare l’andata in Sinagoga del giorno dopo per la deposizione della corona di fiori alla memoria di Anna Frank e delle vittime della Shoa.
Iniziativa strumentale? Non lo so e non lo potró mai sapere, ma la foga con la quale si adoperava non mi sembrava, questa si, una sceneggiata.
Come riporta correttamente il Messaggero si interrogava sulla esistenza di un “Vice-Rabbino” destando anche qualche ilarità tra gli altri passeggeri.
Eravamo in fase di sbarco e ho colto la sua agitazione e la sua preoccupazione che il gesto di questi vigliacchi potesse comportare delle ripercussioni sulla sua squadra.
Come ogni “padre di famiglia” alle prese con la follia della propria prole provava a difendere l’indifendibile e ad evitare che l’A.S. Lazio potesse essere in qualche modo identificata con questi sedicenti “irriducibili”.
Auspico che il mondo dello sport metta la definitiva parola fine alla follia di questi delinquenti e credo che, se saranno sincere le parole di condanna di Lotito nei confronti di una parte della sua tifoseria, il suo compito sarà tutt’altro che facile.
Lotito è quanto di più distante dalla mia vita e dal mio modo di essere, ma trovo insopportabili le critiche di chi tratta con i guanti bianchi altri presidenti di club più blasonati e più “charmant” per episodi altrettanto gravi.
L’identificazione dei tredici responsabili di questo vile gesto spero comporti la conseguente condanna con l’applicazione delle sanzioni massime per quelle che non mi vergogno ad aver definito “bestie con buona pace delle bestie” nel mio tweet.
Quella che per loro è stata solo una bravata, è quanto di più ripugnante possa commettere un essere vivente.
Fossi in Lotito, oltre che portare ogni anno ad Auschwitz la tifoseria laziale, mi adopererei per la diffusione del Diario di Anna Frank nello stadio di Roma e nelle scuole della Capitale e andrei a veder la partita in curva per i prossimi incontri per esercitare una moral suasion sui più esaltati.




https://www.facebook.com/dario.ginefra

Grande Vaz... Questo non l'hai letto ve?
Meglio un audio tagliato, più attendibile. Ma come te va de scrive ancora? Per quale motivo lo fai? so curioso.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 25 Ott 2017, 14:33
ma che cazzo vòi?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: pantalazio - 25 Ott 2017, 14:34
Attenzione, i giornali sparano sulla Lazio per affossare il presidente della stessa. Non è per una questione sportiva,  basterebbe un qualsiasi arbitro "killer" che nel momento clou della stagione ti fischia contro. Non sono i soldi della eventuale Champions.
Tra un po' si andrà a votare, la destra è in ripresa netta e quindi è "tutto bono" da dare in pasto all'opinione pubblica. Oggi tocca a Lotito e di conseguenza alla Lazio... ne vedremo delle belle.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Paris jr. - 25 Ott 2017, 14:38
No ma che voi te da noi! Che voi te da lazio.net! Non hai mai argomentato un pensiero in tutta la tua vita su questo forum, ti limiti soltanto a fare il sagace e a provocare gli altri senza alcuna voglia di costruire alcun chè.
Ti interessa più il fatto che TU commenti, che il commento che fai in se.
Mai andato oltre le tre righe de post e so generoso; e basta su.
Vatte a sfogà da n'altra parte.
E torna quando hai qualcosa di concreto e sensato da dire. ARGOMENTANDOLO.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Dusk - 25 Ott 2017, 14:40
Mah. Solito sistema. Una frase totalmente fuori contesto, detta lontano dalle telecamere.
Non per fare il qualunquista, ma con tale criterio sarebbe massacrabile il 100% della popolazione umana.

Nel caso di specie, poi, il punto è molto chiaro: non ci riceve nessuno? Mah, a me così pare una sceneggiata, ma ok, facciamolo uguale.

Nulla di scandaloso. Dispiace per le smentite successive, ma mi metto nei panni di Lotito: io nei suoi panni a quest'ora sarei impazzito letteralmente.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: anto70 - 25 Ott 2017, 14:40
se l'audio è un falso, lo sostenga in tribunale.

se non lo è, si andasse a nascondere. non solo e non tanto per le frasi dette, quanto per le smentite successive.


tutto ciò non sposta una virgola in merito al violento attacco cui stanno sottoponendo la Lazio.

Mi pare che il tribunale si sia già espresso. Ma non si è dato il giusto risalto.   Dare dell'ebreo al romanista non è reato.
Come hanno giustamente sottolineato i "ragazzi ". Detto questo anche io avrei evitato sta sceneggiata. 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: TomYorke - 25 Ott 2017, 14:43
Mah. Solito sistema. Una frase totalmente fuori contesto, detta lontano dalle telecamere.
Non per fare il qualunquista, ma con tale criterio sarebbe massacrabile il 100% della popolazione umana.

Nel caso di specie, poi, il punto è molto chiaro: non ci riceve nessuno? Mah, a me così pare una sceneggiata, ma ok, facciamolo uguale.

Nulla di scandaloso. Dispiace per le smentite successive, ma mi metto nei panni di Lotito: io nei suoi panni a quest'ora sarei impazzito letteralmente.

Esatto, chiro che il senso è quello (fatico a capire come gli è venuta di smentire la cosa).
Poi da questo punto di vista deve un attimo darsi una regolata, ma da sempre eh, con questo atteggiamento, diciamo, superficiale. Purtroppo il privato per lui, in questi giorni specialmente, penso sia solo quando è chiuso dentro il suo cesso di casa.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ssl_1900 - 25 Ott 2017, 14:44
Mi pare che il tribunale si sia già espresso. Ma non si è dato il giusto risalto.   Dare dell'ebreo al romanista non è reato.
Come hanno giustamente sottolineato i "ragazzi ".
Detto questo anche io http://romanews.eu/notizie-roma/rassegna-stampa-roma/di-segni-sono-romanista-la-squadra-tifata-comunita-ebraica-diede-vita-as-roma/avrei evitato sta sceneggiata.

no, intendo che se l'audio è un falso, denunci chi l'ha pubblicato sostendo che fosse lui.

se invece l'audio è autentico, si assuma le responsabilità di quanto ha detto (soprattutto, ripeto, quando ha smentito).



in tutto ciò, per me l'attacco alla Lazio è talmente palese che mi sembra francamente grottesco ridurre tutto a una mera questione di click.


Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: porga - 25 Ott 2017, 14:49
Mah. Solito sistema. Una frase totalmente fuori contesto, detta lontano dalle telecamere.
Non per fare il qualunquista, ma con tale criterio sarebbe massacrabile il 100% della popolazione umana.

Nel caso di specie, poi, il punto è molto chiaro: non ci riceve nessuno? Mah, a me così pare una sceneggiata, ma ok, facciamolo uguale.

Nulla di scandaloso. Dispiace per le smentite successive, ma mi metto nei panni di Lotito: io nei suoi panni a quest'ora sarei impazzito letteralmente.

perfetto
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Roberto66 - 25 Ott 2017, 14:50
Trovo vergognoso quello che ha fatto il Messaggero, qualcuno ha registrato Lotito che parlava ed ha subito pubblicato l'audio, ma è legale? E se si riferiva a qualcos altro per la sceneggiata. Da oggi metterei al bando il Messaggero, anche su Internet, facciamoci portavoce di questa cosa. Maledetti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 25 Ott 2017, 14:50
Mah. Solito sistema. Una frase totalmente fuori contesto, detta lontano dalle telecamere.
Non per fare il qualunquista, ma con tale criterio sarebbe massacrabile il 100% della popolazione umana.

Nel caso di specie, poi, il punto è molto chiaro: non ci riceve nessuno? Mah, a me così pare una sceneggiata, ma ok, facciamolo uguale.

Nulla di scandaloso. Dispiace per le smentite successive, ma mi metto nei panni di Lotito: io nei suoi panni a quest'ora sarei impazzito letteralmente.

In questo marasma in tuoi interventi sono un punto di riferimento importante: grazie.  :since
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 25 Ott 2017, 14:53
La storia dell'audio di Lotito è da una parte ridicola, dall'altra indicativa.

Ridicola perché il senso è chiarissimo: "stiamo andando ma non troviamo nessuno, peccato, sarà solo una sceneggiata e non un gesto di riconciliazione come avremmo voluto".

Indicativa del fatto che le anime belle laziali si dovrebbero dare una svegliata: che 15 stronzi mettano 30 adesivi è un fatto mediaticamente, culturalmente, politicamente, sportivamente, IRRILEVANTE. Infatti adesivi simili ce ne sono stati da tutte le tifoserie e sono stati giudicati, giustamente, irrilevanti. Giustamente perché 15 stronzi e 2000 adolescenti ignoranti a supporto, non sono un dato politico o sociale, sono un dato statistico.
Diventa un dato MEDIATICO RILEVANTE quando si crea ad arte la cosa: redazioni che non vedevano l'ora hanno scatenato la campagna che, hainoi, ha funzionato. Come funzionò la campagna con Lotito con la maglietta della nazionale, e come funziona la campagna di Lotito che dice della sceneggiata.

E' sempre la solita merda, sempre. Il dato politico non c'entra nulla.

Solidarietà TOTALE al presidente della Lazio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Yanez_de_Gomera - 25 Ott 2017, 14:58
Sposo ogni parola, ogni gesto ogni azione che il presidente Lotito in nome della Lazio sta compiendo in questi due giorni di guerriglia mediatica.
Sia chiaro: la Lazio è la società in Italia che più si è spesa per essere presente nel tessuto sociale (dalle scuole ad Amatrice, dalle posizioni anti razziste - v. Maglie - alle posizioni contro la mafia).
Più di tutte le altre.
Quindi tutto il mio appoggio e tutta la mia solidarietà.
Mi associo. In questo momento, poi... Mi piacerebbe sentire i fuori onda segreti di tanti presunti moralisti. Chissà che begli esempi di moralità verrebbero fuori... Vai avanti, Presidente. E magari stai anche un po' più attento alle battute, quando non stai da solo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: porga - 25 Ott 2017, 14:59
La storia dell'audio di Lotito è da una parte ridicola, dall'altra indicativa.

Ridicola perché il senso è chiarissimo: "stiamo andando ma non troviamo nessuno, peccato, sarà solo una sceneggiata e non un gesto di riconciliazione come avremmo voluto".

Indicativa del fatto che le anime belle laziali si dovrebbero dare una svegliata: che 15 stronzi mettano 30 adesivi è un fatto mediaticamente, culturalmente, politicamente, sportivamente, IRRILEVANTE. Infatti adesivi simili ce ne sono stati da tutte le tifoserie e sono stati giudicati, giustamente, irrilevanti. Giustamente perché 15 stronzi e 2000 adolescenti ignoranti a supporto, non sono un dato politico o sociale, sono un dato statistico.
Diventa un dato MEDIATICO RILEVANTE quando si crea ad arte la cosa: redazioni che non vedevano l'ora hanno scatenato la campagna che, hainoi, ha funzionato. Come funzionò la campagna con Lotito con la maglietta della nazionale, e come funziona la campagna di Lotito che dice della sceneggiata.

E' sempre la solita merda, sempre. Il dato politico non c'entra nulla.

Solidarietà TOTALE al presidente della Lazio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maremma Laziale - 25 Ott 2017, 15:00
Pure Andreino Agnelli sta con Lotito

“I tifosi nessuno se li sceglie, siamo tutti schierati con il presidente Lotito. Purtroppo lo stadio è il posto dove certe minoranze possono esprimere opinioni non propriamente corrette. L’impegno di tutti deve essere continuo e costante perché attraverso l’educazione vengano eradicati fenomeni cui nella vita ‘normale’ non assistiamo più, mentre lo stadio certi comportamenti li permette”

Quindi mo sono diventati alleati? :=))
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Nesta idolo - 25 Ott 2017, 15:02
Mah. Solito sistema. Una frase totalmente fuori contesto, detta lontano dalle telecamere.
Non per fare il qualunquista, ma con tale criterio sarebbe massacrabile il 100% della popolazione umana.

Nel caso di specie, poi, il punto è molto chiaro: non ci riceve nessuno? Mah, a me così pare una sceneggiata, ma ok, facciamolo uguale.

Nulla di scandaloso. Dispiace per le smentite successive, ma mi metto nei panni di Lotito: io nei suoi panni a quest'ora sarei impazzito letteralmente.
:up:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Splash - 25 Ott 2017, 15:07
Era chiaramente un tranello il far uscire la notizia prima come un'indiscrezione per poi postare l'audio, tagliato, una volta uscita la smentita.

Era meglio se Lotito se ne stava zitto prima e non smentiva poi, cosi com'é siamo di fronte ad una grande figuraccia.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: reggionord - 25 Ott 2017, 15:07
Ho ascoltato l'audio. Si sente poco e male.
Mah...
Noto che nessuna testata rinuncia al titolone,
ma indicano (audio del Messaggero) precauzione
minima a fronte di possibili querele...
Spero proprio che da questa vicenda ne usciremo
a testa alta e che qualcun altro paghi un conto
salatissimo. Chi vivrà vedrà...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo1971 - 25 Ott 2017, 15:07
A Firenze mi sembra...comunque ha poca importanza.
Non ricordare i fatti correttamente è tipico di chi ha già sentenziato.

Si può dire che sta comunità ebraica che non solo non ha accolto Lotito ma ha "permesso" che la corona di fiori finisse nel Tevere è na massa de cafoni o divento antisemita?
Potrei dire qualcosa di sgradevole e me ne scuso, spero di riuscirla a scrivere nel miglior modo possibile.
L'idea che una Comunità, per quanto avversata (in tutto il mondo, non solo in questa città o Paese) si possa permettere in nome dell'Olocausto qualunque gesto di maleducazione o intolleranza non può nè deve passare, la ragione non abita solo dalla loro parte del Tevere, dovrebbero scusarsi per il gesto villano (tra l'altro imbrattando il Tevere, se proprio volevano gettarla via, c'erano i cassonetti).
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: reggionord - 25 Ott 2017, 15:12
A proposito di telefonate (e macchina
del fango) è bene ricordare che
il polverone sollevato da Iodice
si è concluso con un'archiviazione....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maremma Laziale - 25 Ott 2017, 15:14
Mi associo. In questo momento, poi... Mi piacerebbe sentire i fuori onda segreti di tanti presunti moralisti. Chissà che begli esempi di moralità verrebbero fuori... Vai avanti, Presidente. E magari stai anche un po' più attento alle battute, quando non stai da solo.

(http://www.tvzoom.it/wp-content/uploads/2017/10/lotito-e-bianca-e-insinna.jpg)

"avemo preso una nana demmerda" (cit. di quello che sta di spalle)

Che poi ieri sera non è che abbia fatto un interventaccio...però, boh, sarò limitato io, mi viene sempre da pensare alla "nana demmerda"
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Paris jr. - 25 Ott 2017, 15:17
Potrei dire qualcosa di sgradevole e me ne scuso, spero di riuscirla a scrivere nel miglior modo possibile.
L'idea che una Comunità, per quanto avversata (in tutto il mondo, non solo in questa città o Paese) si possa permettere in nome dell'Olocausto qualunque gesto di maleducazione o intolleranza non può nè deve passare, la ragione non abita solo dalla loro parte del Tevere, dovrebbero scusarsi per il gesto villano (tra l'altro imbrattando il Tevere, se proprio volevano gettarla via, c'erano i cassonetti).
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ronefor - 25 Ott 2017, 15:25
Potrei dire qualcosa di sgradevole e me ne scuso, spero di riuscirla a scrivere nel miglior modo possibile.
L'idea che una Comunità, per quanto avversata (in tutto il mondo, non solo in questa città o Paese) si possa permettere in nome dell'Olocausto qualunque gesto di maleducazione o intolleranza non può nè deve passare, la ragione non abita solo dalla loro parte del Tevere, dovrebbero scusarsi per il gesto villano (tra l'altro imbrattando il Tevere, se proprio volevano gettarla via, c'erano i cassonetti).

non basta... andava differenziata un po' nell'umido e il fiocco nella plastica
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: StylishKid - 25 Ott 2017, 15:26
Io sto con Claudio Lotito.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: StylishKid - 25 Ott 2017, 15:40
Purtroppo l'agguato alla Lazio è una cosa divertente e va pure di moda.

Fateci caso, basta il primo imbecille che trova un pretesto per attaccare la SS Lazio (in qualsiasi forma) e troverete sempre un nutrito gruppo di apostoli che lo seguono.
Il perchè non lo so, ma me lo posso immaginare. Ma c'entra poco con il calcio e molto più con equilibri al di fuori dei campi di gioco.

Però io lo so (o me lo immagino, ripeto), qui dentro siamo in tanti a sapere e anche ad ironizzare a volte su questo sport così diffuso (la caccia al Laziale intendo).

Solo quei quattro stronzi allo stadio domenica scorsa non lo sapevano.
O forse sì?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 25 Ott 2017, 15:46
Pure Andreino Agnelli sta con Lotito

“I tifosi nessuno se li sceglie, siamo tutti schierati con il presidente Lotito. Purtroppo lo stadio è il posto dove certe minoranze possono esprimere opinioni non propriamente corrette. L’impegno di tutti deve essere continuo e costante perché attraverso l’educazione vengano eradicati fenomeni cui nella vita ‘normale’ non assistiamo più, mentre lo stadio certi comportamenti li permette”

Quindi mo sono diventati alleati? :=))

me pare la cosa piu importante tra tutte le dichiarazioni del mondo intero di questi giorni...se sia frutto della recente alleanza sancita non lo so...ma certo anche Agnelli sta passando brutti momenti per via dei rapporti con gli ultras ( anche se per altri argomenti )...e me pare  un messaggio chiaro rivolto anche a tutti gli altri presidenti che non stanno dicendo una parola...quel " siamo tutti con Lotito " vorrebbe spingerli a uscire allo scoperto..credo eh! ...e sarebbe un gran segnale che almeno sotto il puntodi vista sportiva...del campo..non dovrebbe esserci nessuna vendetta imposta dall'alto..aho e' sempre  un Agnelli che parla eh!  ;)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: spaturno - 25 Ott 2017, 15:58
Dario Ginefra
8 min ·
...........
l’A.S. Lazio
.........

 :meow:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Aquila grigia - 25 Ott 2017, 16:01
E sto con Lotito si!!! Ma che deve fa st'omo? Pure la corona a fiume hanno buttato. Gesto incivile, degno di chi non ha più memoria se non per esibirla come una medaglietta. La solidarietà a fiume, ma pensa te...
L'ho visto piangere ad Amatrice, fra le macerie, ha portato là la squadra intera, i giocatori vanno nelle scuole, incontrano ragazzi e ragazzini, agevola di continuo le famiglie ad andare allo stadio con sconti per i più piccoli (da sempre lo fa... per due anni mi sono potuto abbonare con mio figlio anche grazie a questo, ché i soldi non si trovano per strada!). Però è sotto tiro continuo da parte di tutti, che manco l'Isis-Daesh! E che è?!?!
Non può presentarsi in campo con la squadra perché lo insultano di continuo, altro che tregua! Lotito non può entrare in campo col figlio come fa Simone Inzaghi... sembra un ospite infiltrato alle feste della squadra quando vince (perché questa squadra, la sua squadra, la nostra squadra: VINCE!!!), eppure... eppure... ci sono sempre i sipperò.
Viene sbeffeggiato e preso in giro ma lui, però, la faccia e l'incolumità personale e della famiglia con questa gentaglia fascista (lui che non è certo un comunista o un rivoluzionario!) se l'è rischiata e se la rischia, non come tanti intellettuali rivoluzionari dal sarcasmo facile, ma pure dalla via di fuga facile. Ipocrita invocare l'antirazzismo: questi so' fascisti, punto. Dalla testa ai piedi e come tali si comportano. E chi li scambia per semplici razzisti, è lui che dovrebbe andare a studiarsi i libri di storia, si, lui per primo. Perché co' 'sta feccia si combatte, non si discute. Di antifascismo si tratta. E ora basta e Sempre Forza Lazio che stasera la mia, la nostra Lazio gioca e deve vincere.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: alasinistra - 25 Ott 2017, 16:32
Forza Lazio, forza Lotito, sempre al vostro fianco! :since
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ProLazioMea - 25 Ott 2017, 16:36
se può di che il gesto di gettare la corona al tevere me fa più schifo degli adesivi, o perlomeno tanto schifo quanto?
ma che omo sei? ma non te fai schifo da solo? ma che c'entra una società sportiva come la Lazio, che forse è una tra le più attente al sociale, co sta schifezza degli adesivi? eppure sono venuti a dimostrarvi solidarietà, e non vi siete degnati manco di far trovare un vostro rappresentante.
sai che c'è, che è tutto studiato per passare da vittime, è una strategia di provocazione continua. e allora poi non se lamentassero se oltre che passacce pe vittime, ce diventano de facto. perchè dai e dai te fanno tana. gli adesivi sono un gesto IGNOBILE, SCHIFOSO, ma tutto sto teatrino che stanno a mette su è semplicemente vomitevole.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: FMSSL - 25 Ott 2017, 16:41
Sto con Lotito e coi tifosi Laziali, sto con la Lazio
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: alex73 - 25 Ott 2017, 16:43
Forza Lazio, forza Lotito, sempre al vostro fianco! :since
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 25 Ott 2017, 16:53
In questo caso specifico non sto con Lotito.
Quelle parole le ha dette (c'è l'audio) e lui invece di negarle doveva spiegarle.
Occasione sprecata che aggiunge merda a merda.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: GiPoda - 25 Ott 2017, 16:56
Vedere le immagini della nostra corona buttata tra i rovi mi ha fatto male, inutile negarlo.
Ma i media nn commentano la viltà del gesto, massa di senza palle asserviti.
Ovviamente ancora di più esprimo la mia vicinanza a Claudio Lotito.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: T3d - 25 Ott 2017, 16:56
si può dire gestione pessima della società dell'agguato di Repubblica alla S.S. LAZIO?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: yap1981 - 25 Ott 2017, 16:57
In questo caso specifico non sto con Lotito.
Quelle parole le ha dette (c'è l'audio) e lui invece di negarle doveva spiegarle.
Occasione sprecata che aggiunge merda a merda.
Ora esce una breve intervista telefonica in cui Lotito nega di aver smentito la cosa, io non ci sto piu' a capire nulla.

https://video.repubblica.it/sport/anna-frank-lotito-l-audio-sulla-sceneggiata-non-ho-smentito-nulla/287983/288597?video (https://video.repubblica.it/sport/anna-frank-lotito-l-audio-sulla-sceneggiata-non-ho-smentito-nulla/287983/288597?video)

Aggiungo, secondo me ora Lotito non dira' piu' nulla per un po' e l'unica maniera per far calmare le acque.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Bashush - 25 Ott 2017, 16:59
Grazie di tutto, Presidente.

Avanti Lazio.

Forza sempre Lazio!!!!!

Politica = merda!!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 25 Ott 2017, 17:02
Ora esce una breve intervista telefonica in cui Lotito nega di aver smentito la cosa, io non ci sto piu' a capire nulla.

https://video.repubblica.it/sport/anna-frank-lotito-l-audio-sulla-sceneggiata-non-ho-smentito-nulla/287983/288597?video (https://video.repubblica.it/sport/anna-frank-lotito-l-audio-sulla-sceneggiata-non-ho-smentito-nulla/287983/288597?video)

Aggiungo, secondo me ora Lotito non dira' piu' nulla per un po' e l'unica maniera per far calmare le acque.

Però quelle frasi le deve spiegare.
Chi querela e perché?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: bak - 25 Ott 2017, 17:10
La voce è la sua, quello detto rientra purtroppo in una parte del suo personaggio.
Sta lottando contro tutto e tutti, ma a volte la fucilata sulle palle se la tira lui stesso; sapendo che la Lazio è sotto attacco da tutti i punti di vista quella frase se la poteva risparmiare anche perché non glielo ha prescritto il medico di andare alla Sinagoga e chi si doveva scusare (eufemismo) era qualcun altro.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Buckley - 25 Ott 2017, 17:15
Però quelle frasi le deve spiegare.
Chi querela e perché?

ma se anche le spiegasse, come sarebbero accolte? Solo come scuse perche' quello che serve e' trascinarlo alla gogna. Andassero tutti affanculo.
Daje Lotito!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: dani2110 - 25 Ott 2017, 17:18
Però quelle frasi le deve spiegare.
Chi querela e perché?

Ma che deve spiegà? Partendo dal presupposto che sto audio io non l'ho sentito e non ho neanche visto dove si può sentire...ma supponiamo che avesse detto paro paro quello che è uscito, che deve spiegà? Ma che te spieghi alla comunità tutto quello che dici in giro confidenzialmente con un altro interlocutore?

La querela è più che legittima perchè se non ti rilascio una dichiarazione non è che me poi registrà de nascosto e mette tutto online eh...altrimenti vale tutto e non centra na mazza che Lotito è un personaggio pubblico...

Entrando poi nel merito delle dichiarazioni stesse, se l'ha dette, c'ha ragione...è stata na sceneggiata che alla luce della fine che ha fatto la corona di fiori, manco serviva...tanto solo chi è orbo non ha capito che questo è un attacco lobbystico. L'unione dell'ambiente Lazio in questo momento da fastidio a qualcuno e queste sono le conseguenze.

Resta poi deprecabile il gesto in se dell'adesivo eh...lungi da me dire il contrario ma se parliamo di 15 persone di cui una di 13 anni è come se parlassimo di come si scalda l'acqua fredda.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 25 Ott 2017, 17:21
Ma che deve spiegà? Partendo dal presupposto che sto audio io non l'ho sentito e non ho neanche visto dove si può sentire...ma supponiamo che avesse detto paro paro quello che è uscito, che deve spiegà? Ma che te spieghi alla comunità tutto quello che dici in giro confidenzialmente con un altro interlocutore?

La querela è più che legittima perchè se non ti rilascio una dichiarazione non è che me poi registrà de nascosto e mette tutto online eh...altrimenti vale tutto e non centra na mazza che Lotito è un personaggio pubblico...

Entrando poi nel merito delle dichiarazioni stesse, se l'ha dette, c'ha ragione...è stata na sceneggiata che alla luce della fine che ha fatto la corona di fiori, manco serviva...tanto solo chi è orbo non ha capito che questo è un attacco lobbystico. L'unione dell'ambiente Lazio in questo momento da fastidio a qualcuno e queste sono le conseguenze.

Resta poi deprecabile il gesto in se dell'adesivo eh...lungi da me dire il contrario ma se parliamo di 15 persone di cui una di 13 anni è come se parlassimo di come si scalda l'acqua fredda.

Cito da un post di Francesca Turco:
"Non c’è possibilità di querela. Non parliamo di un’intercettazione telefonica “rubata”, ma parliamo di un personaggio pubblico registrato in un contesto pubblico. La pubblicazione del file audio non è perseguibile (art. 615 ter CP) a meno che non sia stato modificato."

Pensava fosse una sceneggiata? Bene. Non la fare. Non partecipare a questa sceneggiata.
Non è la Lazio a doversi scusare per il gesto di quegli imbecilli che meriterebbero di fare la fine di quella corona.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Biafra - 25 Ott 2017, 17:26
meno male che la gente è meno fessa di quanto credano in certe redazioni,
di questa pagliacciata mediatica su ordinazione ne hanno ormai le palle piene anche i non Laziali:
http://www.milanworld.net/lotito-shock-famo-sta-sceneggiata-audio-vt54407.html








Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: dani2110 - 25 Ott 2017, 17:34
Cito da un post di Francesca Turco:
"Non c’è possibilità di querela. Non parliamo di un’intercettazione telefonica “rubata”, ma parliamo di un personaggio pubblico registrato in un contesto pubblico. La pubblicazione del file audio non è perseguibile (art. 615 ter CP) a meno che non sia stato modificato."

Pensava fosse una sceneggiata? Bene. Non la fare. Non partecipare a questa sceneggiata.
Non è la Lazio a doversi scusare per il gesto di quegli imbecilli che meriterebbero di fare la fine di quella corona.

Non sono cosi convinto che la cabina di un aereo sia un contesto pubblico, ma non sono un giurista...cosi come non lo è la Turco.

Detto ciò, la vita dei personaggi pubblici è fatta di atti dovuti...e quella di Lotito alla Sinagoga è stata una mossa mediatica che in quanto tale è na sceneggiata da dare in pasto all'opinione pubblica Nazionale che in due ore ci ha massacrato.

Famme capì, pensavi fosse un gesto spontaneo?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Dusk - 25 Ott 2017, 17:42
Per inciso, l'art. 616 ter CP recita:


Chiunque abusivamente si introduce in un sistema informatico o telematico protetto da misure di sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo, è punito con la reclusione fino a tre anni.


Pertinente eh! :) :) :)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 25 Ott 2017, 17:46
Non sono cosi convinto che la cabina di un aereo sia un contesto pubblico, ma non sono un giurista...cosi come non lo è la Turco.

Detto ciò, la vita dei personaggi pubblici è fatta di atti dovuti...e quella di Lotito alla Sinagoga è stata una mossa mediatica che in quanto tale è na sceneggiata da dare in pasto all'opinione pubblica Nazionale che in due ore ci ha massacrato.

Famme capì, pensavi fosse un gesto spontaneo?

No, ma era una sceneggiata "nascosta".
Adesso è una sputtanata.
Vogliamo capire sì o no che ci contano i peli del culo?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Nesta idolo - 25 Ott 2017, 17:51
Teatrino ignobile messo in atto dalla stampa, Lotito cosa deve spiegare? È sotto gli occhi di tutti il comportamento della Comunità Ebraica di Roma, alquanto pessimo. C'è poco da aggiungere la Lazio e Lotito non sono stati trattati adeguatamente come avrebbero meritato, questo è molto grave, è una sceneggiata patetica. Giusto che quereli i giornalisti (?) che svolgono in modo insultante la loro professione.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: nfario - 25 Ott 2017, 17:53
Premessa la condanna a qualunque forma di razzismo o discriminazione, senza se e senza ma, bisogna comunque sottolineare che a molti della questione sostanziale del razzismo frega a pochi, spesso e volentieri certe canizze mediatiche vengono amplificate e strumentalizzate solo quando vengono solo da certe parti, quando invece certe situazioni andrebbero denunciate sempre e soprattutto affrontate in maniera seria, innanzitutto individuando i singoli responsabili, e creare le situazioni, attraverso educazione e soprattutto interventi strutturali agli impianti sportivi, invece ci si rende conto che alla fine tutto viene strumentalizzato per questioni di fede e di bandiera.
Che ci sia una ragia che voglia danneggiare la Lazio è palese, ce ne si accorge soprattutto quando si leggono con attenzione gli articoli e si ascoltano ed osservano le tavole rotonde in televisioni, poiché non ci si sofferma sulla vicenda, sull'individuazione dei responsabili, mentre, dopo aver gonfiato la notizia e aver cercato in mille modi darle la massima amplificazione, subito si parte con finte domande retoriche, previsioni o si inneggia a provvedimenti che riguardano la giustizia sportiva, ovvero misure, oltre a danneggiare il 99% dei tifosi che si comportano bene, finirebbero per danneggiare la componente sportiva-agonistica del club....E' COSI' !!!
Era così anche sulla vicenda Mauri, dove gli stessi che oggi amplificano e sbattano la Lazio in pasto agli squali, prevedevano squalifiche, penalizzazioni, esclusione dalle coppe....TUTTE CAZZATE che poi non si sono verificate...ed allora perché certe testate e certi giornalisti, pur dovendo, per il lavoro che fanno, conoscere le leggi e le norme, dicono e scrivo certe castronerie ?
La maggior parte di loro è laureata in giurisprudenza, dovrebbero saperlo che la responsabilità penale è personale, se uno commette uno stupro in una curva con indosso una bandiera di tal squadra sarà lui a rispondere di tal reato, e non certo il club o gli altri tifosi...è un esempio assurdo, ma la ratio, la logica, è la stessa di quanto accaduto domenica sera....se 10-20 persone decidono di attaccare certe figurine, a meno che non siano tesserati del club, saranno loro ad essere chiamati a rispondere del loro comportamento....cosa c'entrano la società, il club, la squadra, gli altri tifosi che erano intenti ad andare a guardare la partita ?
Allora per quale motivo dei giornalisti, laureati in giurisprudenza, e non, aventi cmq una cultura giuridica media, avendo in redazione dei direttori ed una struttura con cui confrontarsi.....allora perché, e parliamo di testate di livello nazionale, dicono e scrivono cose che non hanno alcun fondamento giuridico ?
Perché quando le stesse situazioni capitano nell'ambito di altri club le cose vengono sottaciute o sminuite....perché accade tutto questo ?
La risposta è semplice, c'è una volontà, o almeno è questa la volontà nascosta di colui o coloro che amplificano il tutto, perché dopo tutto si conclude sempre non con la richiesta di indagini efficaci o di aumentare le pene per i responsabili, no...invocano squalificano, penalizzazioni....che non c'entrano una mazza con le questioni di cui si parla.....se bastasse chiudere uno stadio o penalizzare una squadra per combattere il razzismo allora sarebbe semplice, risolveremmo i problemi del mondo....ed invece la volontà occulta, la regìa occulta è quella di affossare la Lazio....il solito vittimismo, ce l'hanno tutti con noi, siamo così cattivi ?
Nulla di tutto ciò, le analogie con tali motivazioni occulte sono anche collegate a quello che si cercò di fare nel 1927.....perché certi interessi e certi disegni sono antichi come la storia dell'uomo: interessi economici, propaganda, populismo, controllo delle masse...
La Lazio dà fastidio, storicamente dà fastidio, ed il perché forse lo conosciamo ognuno di noi, lo sanno i nostri figli....a Roma e fuori Roma....quando ci domandano o domandano ai nostri figli...."...ma perché tifi Lazio ?...perché proprio la Lazio ?...."...
La cosa fa sorridere, ma le ragioni le dobbiamo cercare proprio da lì....la stessa domanda non viene fatta quando si tifa per altre squadre, per la Lazio sì, eppure è una squadra della Capitale, però non è un club che gode della propaganda, se ne parla poco e male, non se ne enfatizzano le cose positive, che vengono riportate solo quando non se ne può fare a meno...eppure verso l'altra squadra della stessa città si ha un comportamento totalmente opposto..... la risposta d base, o di partenza è che la Lazio non è una moda, è una scelta, seppur ludica, ma è sempre una scelta consapevole, non legata a mode, a consensi facili, ad insicurezze personali per cui tifo quella squadra perché così entro o vengo accettato più facilmente....
La Lazio non è mai stata populista, sin dalla sua nascita, va da sé che  portato questo in tempi moderni vuol dire  che il tifoso Laziale, almeno la maggior parte, è un tifoso pensante, magari eccessivamente autocritico, che non si fa infiammare dal titolo stupido e roboante sul giornale...e questo vuol dire pochi ricavi da parte di chi gravita intorno al mondo del pallone, e quindi meno interesse a propagandare la Lazio stessa....il tutto amplificato dal fatto che l'opportunità e la volontà di iper-esalatare la Roma, con tutto il suo ambiente dietro, significa per forze di cose anche nello sminuire o nel non esaltare troppo la sponda biancoceleste.
Se oggi, a differenza di 70-80 anni fa, il seguito delle due squadre romane si è molto appiattito a livello sociale, è pur vero che c'è ancora l'idea che la massa popolare e popolana di Roma sia giallorossa, mentre la classe bene, di elite, quella con più cultura ed indipendenza intellettuale sia biancoceleste ?
Una domanda-immagine su tutte spiega la differenza fra i due Micromondi della Capitale ?
Avrebbero i tifosi Laziali riempito lo stadio Flaminio per la presentazione dell'acquisto di un giocatore caduto in disgrazia, che pesava 110 chili, che rispondeva al nome di Adriano ?
La mia risposta è certamente NO, questo spiega molto.
Poi ci sono i motivi odierni: la gestione Lotito, oculata, attenta al bilancio, sotto il controllo di nessuno e sotto il ricatto di nessuno, procuratori, dirigenti, banche, intrallazzieri, dà fastidio a molti, o meglio non darebbe fastidio se avessimo una dimensione minore, invece questa gestione, questa condotta gestionale, raggiunge anche dei successi, risultati sportivi che invece quelli che attualmente sono diretti da banchieri ed uomini d'affari italo-americani, che annualmente producano disavanzi di bilancio, debiti su debiti, che debbono ricorrere a finanziamenti per poter vedere rifinanziate le proprie casse, che hanno la necessità di cedere i pezzi migliori, non riescono a raggiungere.....rendiamoci conto cosa è successo per la questione speculazione-stadio....il clamore mediatico che si è raggiunto nei giorni in cui sembrava che il progetto potesse essere bocciato dalla giunta Raggi....una cosa mai vista e sentita....parliamo di interessi milionari e miliardari, di affari ed affarucci che hanno bisogno di propaganda, di esaltazione popolare....cosa che viene oscurata proprio dalla Lazio di Lotito....e se fino a qualche anno fa l'offensiva puntava sulla cronica contestazione a Lotito, puntava sul disgregamento del tifo e del popolo laziale, lasciavano che fossimo proprio noi stessi a farci del male da soli, ora che qualche anno o mese il popolo Laziale si sta ricompattando, grazie anche alle scelte oculate della società, ora che anche i tifosi che hanno meno simpatia per Lotito, sono cmq pronti a riconoscerne i meriti, ora siamo un ostacolo, diamo fastidio....e che diamo fastidio ce ne si accorge sempre, guardando SKYSPORT o Mediaset, dove la Lazio viene sempre ignorata, magari si fa finta che on ci sia, si sminuisce sempre molto, la si tratta come se fosse tutto un effetto sorpresa, o di un effetto estemporaneo, quando invece, e lo sappiamo benissimo, la gestione Lotito è metodica, attenta ai particolari, e soprattutto non segue ragioni emotive....ed allora ecco che tutto ciò che accade nell'ambiente Lazio di positivo deve essere sminuito, quello che appare negativo va amplificato al massimo, tutto perché certi interessi, più o meno loschi, trovano nel successo e nella buona gestione della Lazio un ostacolo da combattere e ridimensionare ad ogni costo.
Ultima cosa, la corona deposta dalla Lazio è stata buttata nel Tevere, gesto gravissimo, vediamo se avrà la stessa risonanza.
Tocca essere uniti, anche a fianco del Presidente, che essendo intelligente ha subito capito l'attacco che stava arrivando, e per questo si è mosso subito, cercando di limitare i danni. Non è un caso.
Guardiamoci dentro e mettiamoci a difesa del nostro ideale, della Nostra Lazio, ognuno nel suo ambiente, di vita e di lavoro, difendiamo la Lazio, portiamo in alto con fierezza ed orgoglio i suoi colori.
Sei un giornalista, scrittore.
Lucidità assoluta
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ronefor - 25 Ott 2017, 17:58
Ma che deve spiegà? Partendo dal presupposto che sto audio io non l'ho sentito e non ho neanche visto dove si può sentire...ma supponiamo che avesse detto paro paro quello che è uscito, che deve spiegà? Ma che te spieghi alla comunità tutto quello che dici in giro confidenzialmente con un altro interlocutore?

La querela è più che legittima perchè se non ti rilascio una dichiarazione non è che me poi registrà de nascosto e mette tutto online eh...altrimenti vale tutto e non centra na mazza che Lotito è un personaggio pubblico...

Entrando poi nel merito delle dichiarazioni stesse, se l'ha dette, c'ha ragione...è stata na sceneggiata che alla luce della fine che ha fatto la corona di fiori, manco serviva...tanto solo chi è orbo non ha capito che questo è un attacco lobbystico. L'unione dell'ambiente Lazio in questo momento da fastidio a qualcuno e queste sono le conseguenze.

Resta poi deprecabile il gesto in se dell'adesivo eh...lungi da me dire il contrario ma se parliamo di 15 persone di cui una di 13 anni è come se parlassimo di come si scalda l'acqua fredda.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Biafra - 25 Ott 2017, 18:03
Premessa la condanna a qualunque forma di razzismo o discriminazione, senza se e senza ma, bisogna comunque sottolineare che a molti della questione sostanziale del razzismo frega a pochi, spesso e volentieri certe canizze mediatiche vengono amplificate e strumentalizzate solo quando vengono solo da certe parti, quando invece certe situazioni andrebbero denunciate sempre e soprattutto affrontate in maniera seria, innanzitutto individuando i singoli responsabili, e creare le situazioni, attraverso educazione e soprattutto interventi strutturali agli impianti sportivi, invece ci si rende conto che alla fine tutto viene strumentalizzato per questioni di fede e di bandiera.
Che ci sia una ragia che voglia danneggiare la Lazio è palese, ce ne si accorge soprattutto quando si leggono con attenzione gli articoli e si ascoltano ed osservano le tavole rotonde in televisioni, poiché non ci si sofferma sulla vicenda, sull'individuazione dei responsabili, mentre, dopo aver gonfiato la notizia e aver cercato in mille modi darle la massima amplificazione, subito si parte con finte domande retoriche, previsioni o si inneggia a provvedimenti che riguardano la giustizia sportiva, ovvero misure, oltre a danneggiare il 99% dei tifosi che si comportano bene, finirebbero per danneggiare la componente sportiva-agonistica del club....E' COSI' !!!
Era così anche sulla vicenda Mauri, dove gli stessi che oggi amplificano e sbattano la Lazio in pasto agli squali, prevedevano squalifiche, penalizzazioni, esclusione dalle coppe....TUTTE CAZZATE che poi non si sono verificate...ed allora perché certe testate e certi giornalisti, pur dovendo, per il lavoro che fanno, conoscere le leggi e le norme, dicono e scrivo certe castronerie ?
La maggior parte di loro è laureata in giurisprudenza, dovrebbero saperlo che la responsabilità penale è personale, se uno commette uno stupro in una curva con indosso una bandiera di tal squadra sarà lui a rispondere di tal reato, e non certo il club o gli altri tifosi...è un esempio assurdo, ma la ratio, la logica, è la stessa di quanto accaduto domenica sera....se 10-20 persone decidono di attaccare certe figurine, a meno che non siano tesserati del club, saranno loro ad essere chiamati a rispondere del loro comportamento....cosa c'entrano la società, il club, la squadra, gli altri tifosi che erano intenti ad andare a guardare la partita ?
Allora per quale motivo dei giornalisti, laureati in giurisprudenza, e non, aventi cmq una cultura giuridica media, avendo in redazione dei direttori ed una struttura con cui confrontarsi.....allora perché, e parliamo di testate di livello nazionale, dicono e scrivono cose che non hanno alcun fondamento giuridico ?
Perché quando le stesse situazioni capitano nell'ambito di altri club le cose vengono sottaciute o sminuite....perché accade tutto questo ?
La risposta è semplice, c'è una volontà, o almeno è questa la volontà nascosta di colui o coloro che amplificano il tutto, perché dopo tutto si conclude sempre non con la richiesta di indagini efficaci o di aumentare le pene per i responsabili, no...invocano squalificano, penalizzazioni....che non c'entrano una mazza con le questioni di cui si parla.....se bastasse chiudere uno stadio o penalizzare una squadra per combattere il razzismo allora sarebbe semplice, risolveremmo i problemi del mondo....ed invece la volontà occulta, la regìa occulta è quella di affossare la Lazio....il solito vittimismo, ce l'hanno tutti con noi, siamo così cattivi ?
Nulla di tutto ciò, le analogie con tali motivazioni occulte sono anche collegate a quello che si cercò di fare nel 1927.....perché certi interessi e certi disegni sono antichi come la storia dell'uomo: interessi economici, propaganda, populismo, controllo delle masse...
La Lazio dà fastidio, storicamente dà fastidio, ed il perché forse lo conosciamo ognuno di noi, lo sanno i nostri figli....a Roma e fuori Roma....quando ci domandano o domandano ai nostri figli...."...ma perché tifi Lazio ?...perché proprio la Lazio ?...."...
La cosa fa sorridere, ma le ragioni le dobbiamo cercare proprio da lì....la stessa domanda non viene fatta quando si tifa per altre squadre, per la Lazio sì, eppure è una squadra della Capitale, però non è un club che gode della propaganda, se ne parla poco e male, non se ne enfatizzano le cose positive, che vengono riportate solo quando non se ne può fare a meno...eppure verso l'altra squadra della stessa città si ha un comportamento totalmente opposto..... la risposta d base, o di partenza è che la Lazio non è una moda, è una scelta, seppur ludica, ma è sempre una scelta consapevole, non legata a mode, a consensi facili, ad insicurezze personali per cui tifo quella squadra perché così entro o vengo accettato più facilmente....
La Lazio non è mai stata populista, sin dalla sua nascita, va da sé che  portato questo in tempi moderni vuol dire  che il tifoso Laziale, almeno la maggior parte, è un tifoso pensante, magari eccessivamente autocritico, che non si fa infiammare dal titolo stupido e roboante sul giornale...e questo vuol dire pochi ricavi da parte di chi gravita intorno al mondo del pallone, e quindi meno interesse a propagandare la Lazio stessa....il tutto amplificato dal fatto che l'opportunità e la volontà di iper-esalatare la Roma, con tutto il suo ambiente dietro, significa per forze di cose anche nello sminuire o nel non esaltare troppo la sponda biancoceleste.
Se oggi, a differenza di 70-80 anni fa, il seguito delle due squadre romane si è molto appiattito a livello sociale, è pur vero che c'è ancora l'idea che la massa popolare e popolana di Roma sia giallorossa, mentre la classe bene, di elite, quella con più cultura ed indipendenza intellettuale sia biancoceleste ?
Una domanda-immagine su tutte spiega la differenza fra i due Micromondi della Capitale ?
Avrebbero i tifosi Laziali riempito lo stadio Flaminio per la presentazione dell'acquisto di un giocatore caduto in disgrazia, che pesava 110 chili, che rispondeva al nome di Adriano ?
La mia risposta è certamente NO, questo spiega molto.
Poi ci sono i motivi odierni: la gestione Lotito, oculata, attenta al bilancio, sotto il controllo di nessuno e sotto il ricatto di nessuno, procuratori, dirigenti, banche, intrallazzieri, dà fastidio a molti, o meglio non darebbe fastidio se avessimo una dimensione minore, invece questa gestione, questa condotta gestionale, raggiunge anche dei successi, risultati sportivi che invece quelli che attualmente sono diretti da banchieri ed uomini d'affari italo-americani, che annualmente producano disavanzi di bilancio, debiti su debiti, che debbono ricorrere a finanziamenti per poter vedere rifinanziate le proprie casse, che hanno la necessità di cedere i pezzi migliori, non riescono a raggiungere.....rendiamoci conto cosa è successo per la questione speculazione-stadio....il clamore mediatico che si è raggiunto nei giorni in cui sembrava che il progetto potesse essere bocciato dalla giunta Raggi....una cosa mai vista e sentita....parliamo di interessi milionari e miliardari, di affari ed affarucci che hanno bisogno di propaganda, di esaltazione popolare....cosa che viene oscurata proprio dalla Lazio di Lotito....e se fino a qualche anno fa l'offensiva puntava sulla cronica contestazione a Lotito, puntava sul disgregamento del tifo e del popolo laziale, lasciavano che fossimo proprio noi stessi a farci del male da soli, ora che qualche anno o mese il popolo Laziale si sta ricompattando, grazie anche alle scelte oculate della società, ora che anche i tifosi che hanno meno simpatia per Lotito, sono cmq pronti a riconoscerne i meriti, ora siamo un ostacolo, diamo fastidio....e che diamo fastidio ce ne si accorge sempre, guardando SKYSPORT o Mediaset, dove la Lazio viene sempre ignorata, magari si fa finta che on ci sia, si sminuisce sempre molto, la si tratta come se fosse tutto un effetto sorpresa, o di un effetto estemporaneo, quando invece, e lo sappiamo benissimo, la gestione Lotito è metodica, attenta ai particolari, e soprattutto non segue ragioni emotive....ed allora ecco che tutto ciò che accade nell'ambiente Lazio di positivo deve essere sminuito, quello che appare negativo va amplificato al massimo, tutto perché certi interessi, più o meno loschi, trovano nel successo e nella buona gestione della Lazio un ostacolo da combattere e ridimensionare ad ogni costo.
Ultima cosa, la corona deposta dalla Lazio è stata buttata nel Tevere, gesto gravissimo, vediamo se avrà la stessa risonanza.
Tocca essere uniti, anche a fianco del Presidente, che essendo intelligente ha subito capito l'attacco che stava arrivando, e per questo si è mosso subito, cercando di limitare i danni. Non è un caso.
Guardiamoci dentro e mettiamoci a difesa del nostro ideale, della Nostra Lazio, ognuno nel suo ambiente, di vita e di lavoro, difendiamo la Lazio, portiamo in alto con fierezza ed orgoglio i suoi colori.

Bisognerebbe farci dei manifesti con questo tuo post  :hail:

aggiungerei solo un bel "CE LO SGRULLATE" alla fine.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Warp - 25 Ott 2017, 18:14
Questa storia insegna o meglio conferma

Che il giornalismo italiano ha superato pure la fase prostituzione intellettuale perché di intellettuali non se ne vedono

Che la comunità ebraica romana si è  confermata per quello che è  ovvero una accozzaglia di estremisti a cui dovremmo smettere di chiedere scusa per qualsiasi scureggia visto che non hanno il copyright sull'olocausto come vorrebbero far credere.

Che il laziale si dimostra animale raro, critica a sangue si spacca litiga ma quando arriva il pericolo esterno si chiude e si unisce come nessuno.

Stasera proveranno a farcu perdere in tutti i modi

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: meanwhile - 25 Ott 2017, 18:28
In questo caso specifico non sto con Lotito.
Quelle parole le ha dette (c'è l'audio) e lui invece di negarle doveva spiegarle.
Occasione sprecata che aggiunge merda a merda.

Non sono d'accordo.
Basta di prestare il fianco a chi ci spara addosso.
La Lazio e quest'uomo sono sotto attacco da sempre, non c'è nessun complotto ma c'è l'ordine tassativo "dagli alla Lazio, dagli al Laziale", e tutto fa brodo.
Si può perdere tempo a spiegare a chi è interessato a capire, non a chi ti punta un'arma (la penna da pennivendolo) addosso.
Io sto con il presidente della Lazio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 25 Ott 2017, 18:31
Non sono d'accordo.
Basta di prestare il fianco a chi ci spara addosso.
La Lazio e quest'uomo sono sotto attacco da sempre, non c'è nessun complotto ma c'è l'ordine tassativo "dagli alla Lazio, dagli al Laziale", e tutto fa brodo.
Si può perdere tempo a spiegare a chi è interessato a capire, non a chi ti punta un'arma (la penna da pennivendolo) addosso.
Io sto con il presidente della Lazio.

E basta co' sta storia di prestare il fianco!
Se uno dice una cazzata la dice. Punto.

Il comportamento dei giornalisti è di merda? Hai una radio e un giornale.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: meanwhile - 25 Ott 2017, 18:35
Ma certo. Passerà in cavalleria anche la dichiarazione disinteressata del parlamentare PD, penderebbero dalle labbra della nostra radio o del nostro giornale. Ma certo, come no.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: alby1608 - 25 Ott 2017, 18:43
messaggio dal comitato regionale arbitri del quale faccio parte:

Il Presidente Federale, d'intesa con il Ministro per lo Sport e l'Unione delle Comunita' Ebraiche Italiane (UCEI), ha disposto l'effettuazione di un minuto di riflessione, anche in occasione di tutte le gare dei Campionati dilettantistici e giovanili, per condannare i recenti episodi di antisemitismo. Per l'attivita' dilettantistica, si puntualizza che tale disposizione opera per tutte le gare in programma a far data dalla giornata odierna e sino al termine del corrente fine settimana.
Prima del calcio d'inizio delle partite, le squadre e gli ufficiali di gara si disporranno al centro del campo per dare lettura di un brano tratto dal Diario di Anna Frank, di seguito riportato: “Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre piu' forte l'avvicinarsi del rombo che uccidera' noi pure, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto si volgera' nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cessera', che ritorneranno l'ordine, la pace e la serenita'â€


Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 25 Ott 2017, 18:43
Ma certo. Passerà in cavalleria anche la dichiarazione disinteressata del parlamentare PD, penderebbero dalle labbra della nostra radio o del nostro giornale. Ma certo, come no.

E allora? La soluzione quale sarebbe?
Se non puoi parlare con i giornalisti di merda e neanche alla tua radio ti devi chiudere in casa e abbassare le tapparelle facendoti calpestare?

ps. il disinteressato parlamentare ha fatto marcia indietro dopo aver ascoltato l'audio
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 25 Ott 2017, 18:52
Premessa la condanna a qualunque forma di razzismo o discriminazione, senza se e senza ma, bisogna comunque sottolineare che a molti della questione sostanziale del razzismo frega a pochi, spesso e volentieri certe canizze mediatiche vengono amplificate e strumentalizzate solo quando vengono solo da certe parti, quando invece certe situazioni andrebbero denunciate sempre e soprattutto affrontate in maniera seria, innanzitutto individuando i singoli responsabili, e creare le situazioni, attraverso educazione e soprattutto interventi strutturali agli impianti sportivi, invece ci si rende conto che alla fine tutto viene strumentalizzato per questioni di fede e di bandiera.
Che ci sia una ragia che voglia danneggiare la Lazio è palese, ce ne si accorge soprattutto quando si leggono con attenzione gli articoli e si ascoltano ed osservano le tavole rotonde in televisioni, poiché non ci si sofferma sulla vicenda, sull'individuazione dei responsabili, mentre, dopo aver gonfiato la notizia e aver cercato in mille modi darle la massima amplificazione, subito si parte con finte domande retoriche, previsioni o si inneggia a provvedimenti che riguardano la giustizia sportiva, ovvero misure, oltre a danneggiare il 99% dei tifosi che si comportano bene, finirebbero per danneggiare la componente sportiva-agonistica del club....E' COSI' !!!
Era così anche sulla vicenda Mauri, dove gli stessi che oggi amplificano e sbattano la Lazio in pasto agli squali, prevedevano squalifiche, penalizzazioni, esclusione dalle coppe....TUTTE CAZZATE che poi non si sono verificate...ed allora perché certe testate e certi giornalisti, pur dovendo, per il lavoro che fanno, conoscere le leggi e le norme, dicono e scrivo certe castronerie ?
La maggior parte di loro è laureata in giurisprudenza, dovrebbero saperlo che la responsabilità penale è personale, se uno commette uno stupro in una curva con indosso una bandiera di tal squadra sarà lui a rispondere di tal reato, e non certo il club o gli altri tifosi...è un esempio assurdo, ma la ratio, la logica, è la stessa di quanto accaduto domenica sera....se 10-20 persone decidono di attaccare certe figurine, a meno che non siano tesserati del club, saranno loro ad essere chiamati a rispondere del loro comportamento....cosa c'entrano la società, il club, la squadra, gli altri tifosi che erano intenti ad andare a guardare la partita ?
Allora per quale motivo dei giornalisti, laureati in giurisprudenza, e non, aventi cmq una cultura giuridica media, avendo in redazione dei direttori ed una struttura con cui confrontarsi.....allora perché, e parliamo di testate di livello nazionale, dicono e scrivono cose che non hanno alcun fondamento giuridico ?
Perché quando le stesse situazioni capitano nell'ambito di altri club le cose vengono sottaciute o sminuite....perché accade tutto questo ?
La risposta è semplice, c'è una volontà, o almeno è questa la volontà nascosta di colui o coloro che amplificano il tutto, perché dopo tutto si conclude sempre non con la richiesta di indagini efficaci o di aumentare le pene per i responsabili, no...invocano squalificano, penalizzazioni....che non c'entrano una mazza con le questioni di cui si parla.....se bastasse chiudere uno stadio o penalizzare una squadra per combattere il razzismo allora sarebbe semplice, risolveremmo i problemi del mondo....ed invece la volontà occulta, la regìa occulta è quella di affossare la Lazio....il solito vittimismo, ce l'hanno tutti con noi, siamo così cattivi ?
Nulla di tutto ciò, le analogie con tali motivazioni occulte sono anche collegate a quello che si cercò di fare nel 1927.....perché certi interessi e certi disegni sono antichi come la storia dell'uomo: interessi economici, propaganda, populismo, controllo delle masse...
La Lazio dà fastidio, storicamente dà fastidio, ed il perché forse lo conosciamo ognuno di noi, lo sanno i nostri figli....a Roma e fuori Roma....quando ci domandano o domandano ai nostri figli...."...ma perché tifi Lazio ?...perché proprio la Lazio ?...."...
La cosa fa sorridere, ma le ragioni le dobbiamo cercare proprio da lì....la stessa domanda non viene fatta quando si tifa per altre squadre, per la Lazio sì, eppure è una squadra della Capitale, però non è un club che gode della propaganda, se ne parla poco e male, non se ne enfatizzano le cose positive, che vengono riportate solo quando non se ne può fare a meno...eppure verso l'altra squadra della stessa città si ha un comportamento totalmente opposto..... la risposta d base, o di partenza è che la Lazio non è una moda, è una scelta, seppur ludica, ma è sempre una scelta consapevole, non legata a mode, a consensi facili, ad insicurezze personali per cui tifo quella squadra perché così entro o vengo accettato più facilmente....
La Lazio non è mai stata populista, sin dalla sua nascita, va da sé che  portato questo in tempi moderni vuol dire  che il tifoso Laziale, almeno la maggior parte, è un tifoso pensante, magari eccessivamente autocritico, che non si fa infiammare dal titolo stupido e roboante sul giornale...e questo vuol dire pochi ricavi da parte di chi gravita intorno al mondo del pallone, e quindi meno interesse a propagandare la Lazio stessa....il tutto amplificato dal fatto che l'opportunità e la volontà di iper-esalatare la Roma, con tutto il suo ambiente dietro, significa per forze di cose anche nello sminuire o nel non esaltare troppo la sponda biancoceleste.
Se oggi, a differenza di 70-80 anni fa, il seguito delle due squadre romane si è molto appiattito a livello sociale, è pur vero che c'è ancora l'idea che la massa popolare e popolana di Roma sia giallorossa, mentre la classe bene, di elite, quella con più cultura ed indipendenza intellettuale sia biancoceleste ?
Una domanda-immagine su tutte spiega la differenza fra i due Micromondi della Capitale ?
Avrebbero i tifosi Laziali riempito lo stadio Flaminio per la presentazione dell'acquisto di un giocatore caduto in disgrazia, che pesava 110 chili, che rispondeva al nome di Adriano ?
La mia risposta è certamente NO, questo spiega molto.
Poi ci sono i motivi odierni: la gestione Lotito, oculata, attenta al bilancio, sotto il controllo di nessuno e sotto il ricatto di nessuno, procuratori, dirigenti, banche, intrallazzieri, dà fastidio a molti, o meglio non darebbe fastidio se avessimo una dimensione minore, invece questa gestione, questa condotta gestionale, raggiunge anche dei successi, risultati sportivi che invece quelli che attualmente sono diretti da banchieri ed uomini d'affari italo-americani, che annualmente producano disavanzi di bilancio, debiti su debiti, che debbono ricorrere a finanziamenti per poter vedere rifinanziate le proprie casse, che hanno la necessità di cedere i pezzi migliori, non riescono a raggiungere.....rendiamoci conto cosa è successo per la questione speculazione-stadio....il clamore mediatico che si è raggiunto nei giorni in cui sembrava che il progetto potesse essere bocciato dalla giunta Raggi....una cosa mai vista e sentita....parliamo di interessi milionari e miliardari, di affari ed affarucci che hanno bisogno di propaganda, di esaltazione popolare....cosa che viene oscurata proprio dalla Lazio di Lotito....e se fino a qualche anno fa l'offensiva puntava sulla cronica contestazione a Lotito, puntava sul disgregamento del tifo e del popolo laziale, lasciavano che fossimo proprio noi stessi a farci del male da soli, ora che qualche anno o mese il popolo Laziale si sta ricompattando, grazie anche alle scelte oculate della società, ora che anche i tifosi che hanno meno simpatia per Lotito, sono cmq pronti a riconoscerne i meriti, ora siamo un ostacolo, diamo fastidio....e che diamo fastidio ce ne si accorge sempre, guardando SKYSPORT o Mediaset, dove la Lazio viene sempre ignorata, magari si fa finta che on ci sia, si sminuisce sempre molto, la si tratta come se fosse tutto un effetto sorpresa, o di un effetto estemporaneo, quando invece, e lo sappiamo benissimo, la gestione Lotito è metodica, attenta ai particolari, e soprattutto non segue ragioni emotive....ed allora ecco che tutto ciò che accade nell'ambiente Lazio di positivo deve essere sminuito, quello che appare negativo va amplificato al massimo, tutto perché certi interessi, più o meno loschi, trovano nel successo e nella buona gestione della Lazio un ostacolo da combattere e ridimensionare ad ogni costo.
Ultima cosa, la corona deposta dalla Lazio è stata buttata nel Tevere, gesto gravissimo, vediamo se avrà la stessa risonanza.
Tocca essere uniti, anche a fianco del Presidente, che essendo intelligente ha subito capito l'attacco che stava arrivando, e per questo si è mosso subito, cercando di limitare i danni. Non è un caso.
Guardiamoci dentro e mettiamoci a difesa del nostro ideale, della Nostra Lazio, ognuno nel suo ambiente, di vita e di lavoro, difendiamo la Lazio, portiamo in alto con fierezza ed orgoglio i suoi colori.

CE LO SGRULLATE!!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: GiPoda - 25 Ott 2017, 19:06
Premessa la condanna a qualunque forma di razzismo o discriminazione, senza se e senza ma, bisogna comunque sottolineare che a molti della questione sostanziale del razzismo frega a pochi, spesso e volentieri certe canizze mediatiche vengono amplificate e strumentalizzate solo quando vengono solo da certe parti, quando invece certe situazioni andrebbero denunciate sempre e soprattutto affrontate in maniera seria, innanzitutto individuando i singoli responsabili, e creare le situazioni, attraverso educazione e soprattutto interventi strutturali agli impianti sportivi, invece ci si rende conto che alla fine tutto viene strumentalizzato per questioni di fede e di bandiera.
Che ci sia una ragia che voglia danneggiare la Lazio è palese, ce ne si accorge soprattutto quando si leggono con attenzione gli articoli e si ascoltano ed osservano le tavole rotonde in televisioni, poiché non ci si sofferma sulla vicenda, sull'individuazione dei responsabili, mentre, dopo aver gonfiato la notizia e aver cercato in mille modi darle la massima amplificazione, subito si parte con finte domande retoriche, previsioni o si inneggia a provvedimenti che riguardano la giustizia sportiva, ovvero misure, oltre a danneggiare il 99% dei tifosi che si comportano bene, finirebbero per danneggiare la componente sportiva-agonistica del club....E' COSI' !!!
Era così anche sulla vicenda Mauri, dove gli stessi che oggi amplificano e sbattano la Lazio in pasto agli squali, prevedevano squalifiche, penalizzazioni, esclusione dalle coppe....TUTTE CAZZATE che poi non si sono verificate...ed allora perché certe testate e certi giornalisti, pur dovendo, per il lavoro che fanno, conoscere le leggi e le norme, dicono e scrivo certe castronerie ?
La maggior parte di loro è laureata in giurisprudenza, dovrebbero saperlo che la responsabilità penale è personale, se uno commette uno stupro in una curva con indosso una bandiera di tal squadra sarà lui a rispondere di tal reato, e non certo il club o gli altri tifosi...è un esempio assurdo, ma la ratio, la logica, è la stessa di quanto accaduto domenica sera....se 10-20 persone decidono di attaccare certe figurine, a meno che non siano tesserati del club, saranno loro ad essere chiamati a rispondere del loro comportamento....cosa c'entrano la società, il club, la squadra, gli altri tifosi che erano intenti ad andare a guardare la partita ?
Allora per quale motivo dei giornalisti, laureati in giurisprudenza, e non, aventi cmq una cultura giuridica media, avendo in redazione dei direttori ed una struttura con cui confrontarsi.....allora perché, e parliamo di testate di livello nazionale, dicono e scrivono cose che non hanno alcun fondamento giuridico ?
Perché quando le stesse situazioni capitano nell'ambito di altri club le cose vengono sottaciute o sminuite....perché accade tutto questo ?
La risposta è semplice, c'è una volontà, o almeno è questa la volontà nascosta di colui o coloro che amplificano il tutto, perché dopo tutto si conclude sempre non con la richiesta di indagini efficaci o di aumentare le pene per i responsabili, no...invocano squalificano, penalizzazioni....che non c'entrano una mazza con le questioni di cui si parla.....se bastasse chiudere uno stadio o penalizzare una squadra per combattere il razzismo allora sarebbe semplice, risolveremmo i problemi del mondo....ed invece la volontà occulta, la regìa occulta è quella di affossare la Lazio....il solito vittimismo, ce l'hanno tutti con noi, siamo così cattivi ?
Nulla di tutto ciò, le analogie con tali motivazioni occulte sono anche collegate a quello che si cercò di fare nel 1927.....perché certi interessi e certi disegni sono antichi come la storia dell'uomo: interessi economici, propaganda, populismo, controllo delle masse...
La Lazio dà fastidio, storicamente dà fastidio, ed il perché forse lo conosciamo ognuno di noi, lo sanno i nostri figli....a Roma e fuori Roma....quando ci domandano o domandano ai nostri figli...."...ma perché tifi Lazio ?...perché proprio la Lazio ?...."...
La cosa fa sorridere, ma le ragioni le dobbiamo cercare proprio da lì....la stessa domanda non viene fatta quando si tifa per altre squadre, per la Lazio sì, eppure è una squadra della Capitale, però non è un club che gode della propaganda, se ne parla poco e male, non se ne enfatizzano le cose positive, che vengono riportate solo quando non se ne può fare a meno...eppure verso l'altra squadra della stessa città si ha un comportamento totalmente opposto..... la risposta d base, o di partenza è che la Lazio non è una moda, è una scelta, seppur ludica, ma è sempre una scelta consapevole, non legata a mode, a consensi facili, ad insicurezze personali per cui tifo quella squadra perché così entro o vengo accettato più facilmente....
La Lazio non è mai stata populista, sin dalla sua nascita, va da sé che  portato questo in tempi moderni vuol dire  che il tifoso Laziale, almeno la maggior parte, è un tifoso pensante, magari eccessivamente autocritico, che non si fa infiammare dal titolo stupido e roboante sul giornale...e questo vuol dire pochi ricavi da parte di chi gravita intorno al mondo del pallone, e quindi meno interesse a propagandare la Lazio stessa....il tutto amplificato dal fatto che l'opportunità e la volontà di iper-esalatare la Roma, con tutto il suo ambiente dietro, significa per forze di cose anche nello sminuire o nel non esaltare troppo la sponda biancoceleste.
Se oggi, a differenza di 70-80 anni fa, il seguito delle due squadre romane si è molto appiattito a livello sociale, è pur vero che c'è ancora l'idea che la massa popolare e popolana di Roma sia giallorossa, mentre la classe bene, di elite, quella con più cultura ed indipendenza intellettuale sia biancoceleste ?
Una domanda-immagine su tutte spiega la differenza fra i due Micromondi della Capitale ?
Avrebbero i tifosi Laziali riempito lo stadio Flaminio per la presentazione dell'acquisto di un giocatore caduto in disgrazia, che pesava 110 chili, che rispondeva al nome di Adriano ?
La mia risposta è certamente NO, questo spiega molto.
Poi ci sono i motivi odierni: la gestione Lotito, oculata, attenta al bilancio, sotto il controllo di nessuno e sotto il ricatto di nessuno, procuratori, dirigenti, banche, intrallazzieri, dà fastidio a molti, o meglio non darebbe fastidio se avessimo una dimensione minore, invece questa gestione, questa condotta gestionale, raggiunge anche dei successi, risultati sportivi che invece quelli che attualmente sono diretti da banchieri ed uomini d'affari italo-americani, che annualmente producano disavanzi di bilancio, debiti su debiti, che debbono ricorrere a finanziamenti per poter vedere rifinanziate le proprie casse, che hanno la necessità di cedere i pezzi migliori, non riescono a raggiungere.....rendiamoci conto cosa è successo per la questione speculazione-stadio....il clamore mediatico che si è raggiunto nei giorni in cui sembrava che il progetto potesse essere bocciato dalla giunta Raggi....una cosa mai vista e sentita....parliamo di interessi milionari e miliardari, di affari ed affarucci che hanno bisogno di propaganda, di esaltazione popolare....cosa che viene oscurata proprio dalla Lazio di Lotito....e se fino a qualche anno fa l'offensiva puntava sulla cronica contestazione a Lotito, puntava sul disgregamento del tifo e del popolo laziale, lasciavano che fossimo proprio noi stessi a farci del male da soli, ora che qualche anno o mese il popolo Laziale si sta ricompattando, grazie anche alle scelte oculate della società, ora che anche i tifosi che hanno meno simpatia per Lotito, sono cmq pronti a riconoscerne i meriti, ora siamo un ostacolo, diamo fastidio....e che diamo fastidio ce ne si accorge sempre, guardando SKYSPORT o Mediaset, dove la Lazio viene sempre ignorata, magari si fa finta che on ci sia, si sminuisce sempre molto, la si tratta come se fosse tutto un effetto sorpresa, o di un effetto estemporaneo, quando invece, e lo sappiamo benissimo, la gestione Lotito è metodica, attenta ai particolari, e soprattutto non segue ragioni emotive....ed allora ecco che tutto ciò che accade nell'ambiente Lazio di positivo deve essere sminuito, quello che appare negativo va amplificato al massimo, tutto perché certi interessi, più o meno loschi, trovano nel successo e nella buona gestione della Lazio un ostacolo da combattere e ridimensionare ad ogni costo.
Ultima cosa, la corona deposta dalla Lazio è stata buttata nel Tevere, gesto gravissimo, vediamo se avrà la stessa risonanza.
Tocca essere uniti, anche a fianco del Presidente, che essendo intelligente ha subito capito l'attacco che stava arrivando, e per questo si è mosso subito, cercando di limitare i danni. Non è un caso.
Guardiamoci dentro e mettiamoci a difesa del nostro ideale, della Nostra Lazio, ognuno nel suo ambiente, di vita e di lavoro, difendiamo la Lazio, portiamo in alto con fierezza ed orgoglio i suoi colori.
Grande gentleman!
Ah dimenticavo, CE LO SGRULLATE!!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Fulmineblu - 25 Ott 2017, 19:11
Più siam sotto assedio e più me sento Laziale.
Fatte 3 Tevere per Lazio Nizza e in vendita libera biglietti derby.
Passa anche questa.
Io sto con te presidente.
La Lazio vivrà in eterno!!
Mettetevelo in testa!!!
E vi farà sempre male.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: dani2110 - 25 Ott 2017, 19:15
Per inciso, l'art. 616 ter CP recita:


Chiunque abusivamente si introduce in un sistema informatico o telematico protetto da misure di sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo, è punito con la reclusione fino a tre anni.

E che non lo sapevo io che la Turco aveva sparato la solita cagata...ma io dico, magna er pane tuo...qui pur di avere qualcosa da dire se fanno ste figure de merda...boh.

Pertinente eh! :) :) :)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 25 Ott 2017, 19:19
Per inciso, l'art. 616 ter CP recita:


Chiunque abusivamente si introduce in un sistema informatico o telematico protetto da misure di sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo, è punito con la reclusione fino a tre anni.


Pertinente eh! :) :) :)

Le ho scritto.
Secondo me glielo ha suggerito Agostinelli  :D
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: gentlemen - 25 Ott 2017, 20:03
MAI COME IN QUESTO MOMENTO, ORGOGLIOSO DI ESSERE LAZIALE !!!!
IO STO CON IL PRESIDENTE CLAUDIO LOTITO !!!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: zorba - 25 Ott 2017, 20:20
A questo punto una domanda sorge spontanea: ma se Claudio Lotito, anche comprensibilmente visto lo tsunami che sta travolgendo il mondo Lazio, mannasse tutto e tutti affanchiulo e decidesse di mettere in vendita il suo solidissimo pacchetto di maggioranza della azioni societarie, quanti si "straccerebbero le vesti"?!?

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Daniela - 25 Ott 2017, 20:27
A questo punto una domanda sorge spontanea: ma se Claudio Lotito, anche comprensibilmente visto lo tsunami che sta travolgendo il mondo Lazio, mannasse tutto e tutti affanchiulo e decidesse di mettere in vendita il suo solidissimo pacchetto di maggioranza della azioni societarie, quanti si "straccerebbero le vesti"?!?



quello è uno degli scenari è refigurati da molti
sia da coloro che hanno orchestrato l'orrido scempio
sia da coloro che a quella quello scempio ha da grancassa
per motivi del tutto alieni dalla condanna dell'antisemitismo
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cippolo - 25 Ott 2017, 20:31
Sempre con Lotito dalla primo minuto che ha acquistato la mia Lazio.
 
Ma vi rendete conto del danno che avete creato alla mia Lazio e a tutti i suoi tifosi brutti pezzi di merda?

Ma tanto la ruota gira. Prima o poi la pagherete
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Cesio - 25 Ott 2017, 20:32
MAI COME IN QUESTO MOMENTO, ORGOGLIOSO DI ESSERE LAZIALE !!!!
IO STO CON IL PRESIDENTE CLAUDIO LOTITO !!!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Brixton - 25 Ott 2017, 20:39
Qualcuno mi dovrebbe spiegare perché nei confronti di Lotito diventa legittimo quello che se fatto nei confronti di altri provocherebbe indignazione, tipo registrare conversazioni private e pubblicarle in ogni dove, oltretutto estrapolandole da contesti, situazioni e rapporti con l'interlocutore. Poi quelli che fanno la morale magari sono gli stessi che quando pubblicano un'intercettazione contenuta in atti giudiziari (e non una registrata carpita illeggittimamente) invocano interventi per impedire la gogna mediatica.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kurt - 25 Ott 2017, 20:40
Forza Presidente non molli che a maggio i fegati dei nostri nemici (sportivi e non) scoppieranno come il popcorn nel microonde.


E ricordi sempre che il nemico ci ascolta...mort@cc!l0ro
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Yanez_de_Gomera - 25 Ott 2017, 23:26
Qualcuno mi dovrebbe spiegare perché nei confronti di Lotito diventa legittimo quello che se fatto nei confronti di altri provocherebbe indignazione, tipo registrare conversazioni private e pubblicarle in ogni dove, oltretutto estrapolandole da contesti, situazioni e rapporti con l'interlocutore. Poi quelli che fanno la morale magari sono gli stessi che quando pubblicano un'intercettazione contenuta in atti giudiziari (e non una registrata carpita illeggittimamente) invocano interventi per impedire la gogna mediatica.
Esatto ! Ma poi c'é anche un altro aspetto. Che riguarda il livello morale dei giornalai che hanno strombazzato la presunta notizia della battuta (privata) di Lotito. Con tanto di trascrizioni del dialogo. Perché anche ammesso che Lotito abbia realmente pronunciato fra i denti quella battuta... ok, lui la dice, é una battuta infelice, qualcuno la registra abusivamente e passa lo "scoop" al Grande Quotidiano della Capitale. Ma io dico... In un momento come questo... con quale incoscienza si può trovare il coraggio di pubblicare una roba del genere ? con la carica di tensione che c'é in giro... il nervosismo, le reazioni scomposte perfino di importanti figure istituzionali... l'opinione pubblica frastornata... il rischio di fare di una comunità di persone perbene i bersagli della frustrazione perbenista, che sappiamo quanto possa diventare intollerante e violenta... ma come può venire in mente a un giornale dotato di un minimo senso sociale, se non di deontologia professionale, come può venire in mente di pubblicare quell'audio ? Di gettare altra benzina sul fuoco ? Alzare altra polvere... armare altro casino... caciara su caciara sulla pelle di chi ? Tutto in nome della squallida legge commerciale che alimenta  lo squallido mediocre giornalismo italiano fondato sugli scandali, sui gossip e sulle spiate a pagamento. Dai avanti, ammazziamoci tutti, scanniamoci tutti, laziali contro Ebrei, razzisti contro antirazzisti, bastoniamoci a sangue in piazza per fare contenti i giornali di denuncia contro gli attacchi alla democrazia. E' a questo che dobbiamo arrivare ? Qui si rasenta l'incoscienza. Del resto, li aveva inquadrati bene Giorgio Gaber in una canzone di tanti anni fa: "Cannibali, necrofili, deamicisiani e astuti, e si direbbe proprio compiaciuti !". Io aggiungerei anche: predicatori di guerra e di violenza in tempo di pace, travestiti da paladini dell'informazione. La specie peggiore di umanità, secondo me.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 26 Ott 2017, 08:25
Questo cambia tutto.

http://www.iltempo.it/sport/2017/10/26/news/ecco-la-vera-telefonata-di-lotito-1036992/
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: domenico - 26 Ott 2017, 08:27
Questo cambia tutto.

http://www.iltempo.it/sport/2017/10/26/news/ecco-la-vera-telefonata-di-lotito-1036992/
Non riesco ad aprirlo. Che dice?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: zorba - 26 Ott 2017, 08:30
Non riesco ad aprirlo. Che dice?

(http://preview.ibb.co/nshMRR/rrr_001.jpg)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 26 Ott 2017, 08:39
Rassegna stampa vergognosa.
Ero a Bologna ieri sera.
3 giorni di prime pagine per 10 regazzini (già individuati) che attaccano figurine (ignobili).
La lotta all' antisemitismo sulla pelle dei Laziali è vergognosa.
 Io sto col Presidente
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: giggio - 26 Ott 2017, 08:40
Una cosa mai vista
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BomberMax - 26 Ott 2017, 08:44
manca il seguito dell'articolo di Salomone ---
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: doctor - 26 Ott 2017, 08:44
lotito veniva inneggiato a colpi de duce duce.

Campionato 2004/2005, Bologna-Lazio 1-2, primo anno di Lotito alla presidenza.

Subito dopo la vittoria, i curvaroli laziali, vedendo Lotito nella adiacente tribuna avvicinarsi verso di loro, iniziano ad inneggiarlo al grido di "Duce, duce!". Lotito, immediatamente, li zittisce con un eloquente ed imperioso gesto del dito davanti alla bocca, interrompendo immediatamente il coro.
Punto.

Questa è la verità, ancora ben stampata davanti ai miei occhi.
Di lì a poco, la luna di miele con gli ultras sarebbe poi finita.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Redazione Lazio.net - 26 Ott 2017, 08:54
manca il seguito dell'articolo di Salomone ---




(http://preview.ibb.co/jgpAmR/vvv.jpg) (http://ibb.co/m0hVmR)

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: domenico - 26 Ott 2017, 09:02
(http://preview.ibb.co/nshMRR/rrr_001.jpg)

Grazie a te ed alla sig.na Lazionet  :beer:

Un po' meno ai pennivendoli che si potrebbero dare alla sceneggiatura visto il loro talento e la loro fervida fantasia.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cippolo - 26 Ott 2017, 09:03
Presidente denunciali tutti. Devono morire gonfi.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BomberMax - 26 Ott 2017, 09:16
mettiamoli insieme  e bravo Salomone


(http://preview.ibb.co/nshMRR/rrr_001.jpg)



(http://preview.ibb.co/jgpAmR/vvv.jpg) (http://ibb.co/m0hVmR)


Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Yanez_de_Gomera - 26 Ott 2017, 09:26
E' così che si fa. Si risponde colpo  (mediatico) su colpo. A martello. Ma per farlo bisogna ovviamente avere qualche sponda nei media. Forse stiamo cominciando a recuperare il tempo perduto?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: SSL - 26 Ott 2017, 09:30
Io sto con il presidente perché la SS LAZIO e Lotito non c'entrano nulla con tutta questa storia, contrariamente al messaggio volutamente fazioso fatto passare dai mas media.

Però per me la linea della Società è stata sbagliata e l'ho sostenuto dall'inizio. Avrebbero dovuto non prestare il fianco,  condannando l'accaduto,  ma dichiarando la SS Lazio estranea, percorrendo la via della responsabilità personale del gesto. Invece, probabilmente spinti dall'emotività collettiva volutamente generata, sono caduti nella vera trappola.
Adesso è proprio Lotito, presidente della Lazio, che deve giustificarsi di una telefonata, di una visita snobbata da una comunità ebraica volutamente vittimista (che anzi schierarsi con la Lazio e portare avanti un sano messaggio contro l'antisemitismo si è trincerata), di aver sbagliato e per lapsus aver detto "moschea"  anziché "sinagoga" in diretta TV.
Una vicenda surreale che si sta chiudendo nella ipocrisia e banalità più tipiche della nostra società.
Complimenti a tutti.

Unici a rimetterci,  il 99% dei tifosi della Lazio, che come il sottoscritto si trovano ad affrontare quotidianamente commenti e risatine relative alla vicenda. Ho mandato a fanculo più di una persona in questi giorni.. Ma di cuore! Non se ne può più..
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Brujita76 - 26 Ott 2017, 09:36
Come era? "Aò, c'è l'audio!!!"

poi però c'è ancora chi insiste che questo non è un attacco alla Lazio e ai Laziali!!  :lol:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 26 Ott 2017, 09:51
Piano piano sta emergendo il vero scopo di tutta questa baraonda.
Penalizzare la Lazio, nel senso letterale del termine, levargli dei punti, se ne sta già parlando.
Questa squadra fa veramente paura. Gli addetti ai lavori non possono non essersi accorti del rischio che questa squadra possa prevalere su tutte le altre che hanno investito centinaia e centinaia di milioni. Sarebbe un fallimento totale, non parliamo poi delle merde e di tutto il mondo mediatico.
Una  baraonda così non è mai stata montata neanche quando sono avvenuti fatti ben più gravi
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 26 Ott 2017, 10:02
Piano piano sta emergendo il vero scopo di tutta questa baraonda.
Penalizzare la Lazio, nel senso letterale del termine, levargli dei punti, se ne sta già parlando.
Questa squadra fa veramente paura. Gli addetti ai lavori non possono non essersi accorti del rischio che questa squadra possa prevalere su tutte le altre che hanno investito centinaia e centinaia di milioni. Sarebbe un fallimento totale, non parliamo poi delle merde e di tutto il mondo mediatico.
Una  baraonda così non è mai stata montata neanche quando sono avvenuti fatti ben più gravi


ciò non toglie che l'assist è partito da noi.
Perchè le figurine purtroppo le hanno attaccate in mezzo ai tifosi della Lazio, in un settore aperto apposta per noi.
Ma quello che si è scatenato dopo è SURREALE.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: setteblu - 26 Ott 2017, 10:19
Piano piano sta emergendo il vero scopo di tutta questa baraonda.
Penalizzare la Lazio, nel senso letterale del termine, levargli dei punti, se ne sta già parlando.
Questa squadra fa veramente paura. Gli addetti ai lavori non possono non essersi accorti del rischio che questa squadra possa prevalere su tutte le altre che hanno investito centinaia e centinaia di milioni. Sarebbe un fallimento totale, non parliamo poi delle merde e di tutto il mondo mediatico.
Una  baraonda così non è mai stata montata neanche quando sono avvenuti fatti ben più gravi
Levarci punti sulla base di che?
Io cerco di avere sempre un approccio pragmatico: se fossi convinto di una cosa del genere non seguirei più il calcio.
Sarò ingenuo ma non ci credo.
Fino a un anno fa i giornali dicevano che Lotito era il padrone del calcio italiano!
😳
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Salohcin - 26 Ott 2017, 10:23
Piano piano sta emergendo il vero scopo di tutta questa baraonda.
Penalizzare la Lazio, nel senso letterale del termine, levargli dei punti, se ne sta già parlando.
Questa squadra fa veramente paura. Gli addetti ai lavori non possono non essersi accorti del rischio che questa squadra possa prevalere su tutte le altre che hanno investito centinaia e centinaia di milioni. Sarebbe un fallimento totale, non parliamo poi delle merde e di tutto il mondo mediatico.
Una  baraonda così non è mai stata montata neanche quando sono avvenuti fatti ben più gravi
Non ho dato nemmeno il 3-0 a tavolino al Catania per la morte di Raciti...se tolgono dei punti per delle figurine possono chiudere la lega il giorno dopo.
Non facciamo ridere per favore.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 26 Ott 2017, 10:25
Levarci punti sulla base di che?
Io cerco di avere sempre un approccio pragmatico: se fossi convinto di una cosa del genere non seguirei più il calcio.
Sarò ingenuo ma non ci credo.
Fino a un anno fa i giornali dicevano che Lotito era il padrone del calcio italiano!
😳

Non saprei, ma solo il fatto che se ne parla qua sopra ho il timore che chi ha speso milioni quest'estate per garantirsi un posto in CL, possa spingere in tal senso.
Non solo il rioma ma il milan ad esempio questa Lazio sta portando via il loro obbiettivo.
Ad esempio ciò che sta scrivendo da 2 giorni il corriere della sera (di milano) è ALLUCINANTE.

Io il rischio lo avverto.
Campagna in atto davvero sproporzionata all' evento in sè, pur ignobile e deprecabile, ma una volta appurato e individuato i responsabili, ci si dovrebbe limitare a quello.
No, loro sono scomparsi dai radar, ma il bersaglio è Lotito, di conseguenza la Lazio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Emfio - 26 Ott 2017, 10:34
Sposo ogni parola, ogni gesto ogni azione che il presidente Lotito in nome della Lazio sta compiendo in questi due giorni di guerriglia mediatica.
Sia chiaro: la Lazio è la società in Italia che più si è spesa per essere presente nel tessuto sociale (dalle scuole ad Amatrice, dalle posizioni anti razziste - v. Maglie - alle posizioni contro la mafia).
Più di tutte le altre.
Quindi tutto il mio appoggio e tutta la mia solidarietà.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: setteblu - 26 Ott 2017, 10:56
Non saprei, ma solo il fatto che se ne parla qua sopra ho il timore che chi ha speso milioni quest'estate per garantirsi un posto in CL, possa spingere in tal senso.
Non solo il rioma ma il milan ad esempio questa Lazio sta portando via il loro obbiettivo.
Ad esempio ciò che sta scrivendo da 2 giorni il corriere della sera (di milano) è ALLUCINANTE.

Io il rischio lo avverto.
Campagna in atto davvero sproporzionata all' evento in sè, pur ignobile e deprecabile, ma una volta appurato e individuato i responsabili, ci si dovrebbe limitare a quello.
No, loro sono scomparsi dai radar, ma il bersaglio è Lotito, di conseguenza la Lazio.
Comprendo la tua preoccupazione ma - te lo chiedo senza polemica, ovviamente - se crediamo sia tutto soggetto a macchinazione che ci andiamo a fare allo stadio?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ssl1900 - 26 Ott 2017, 11:46
Sono 48 ore che non si parla d’altro. Ovvero dello stralcio di una telefonata di Claudio Lotito (definita da tutti choc, vergognosa, indecente) carpita sull’aereo Milano-Roma non si sa bene da chi e poi pubblicata su giornali e social. La frase incriminata con la voce di Lotito è la seguente: «Andiamo a fare la sceneggiata», come a dire che il presidente della Lazio – per mettere una pezza alla storia degli adesivi di Anna Frank nella curva romanista – s’era inventato una passerella in sinagoga ad uso esclusivo di cameraman e fotografi. Da qui la decisione, questa sì choc, di alcune persone di prendere la corona di fiori portata dalla Lazio al ghetto e buttarla nel Tevere in segno di disprezzo. Su Lotito si è scatenato il finimondo anche grazie al tam tam mediatico e allo stesso presidente che non ha chiarito pubblicamente ciò che oggi Il Tempo è in grado di rivelare. E cioè gli esatti contenuti di quella e di altre telefonate intercorse fra Lotito e Vittorio Pavoncello, riferimento dello Sport per la comunità ebraica nonché presidente del Maccabi Roma. Proprio cosi: nella telefonata choc Lotito non parlava con un conoscente o un capo tifoso ma proprio con Pavoncello e non era nemmeno la prima volta nel corso della giornata poiché entrambi cercavano qualcuno della comunità che presenziasse all’evento richiesto da Lotito. Il frenetico giro di telefonate ha riguardato anche Arturo Diaconale e Stefano De Martino responsabili dell’ufficio stampa biancoceleste. Col trascorrere delle ore, montando la polemica sugli adesivi, Lotito insisteva a più riprese per incontrare una delegazione ebraica così da mandare pubblicamente un segnale di scuse e al contempo di pacificazione. Ma più passavano i minuti e meno rassicurazioni arrivavano dai vari interlocutori contattati (su tutti, Daniel Funaro, consiglio direttivo della comunità ebraica).

Accanto a Lotito viaggiava il deputato Pd Dario Ginefra, che confermerà di non aver sentito alcuna telefonata di quel tenore, salvo poi fare parziale retromarcia una volta appresa l’esistenza dell’audio incriminato. Sono momenti frenetici. Passa altro tempo. La tensione sale. Anche Clemente Mimum, laziale verace, si lamenta al telefono con Lotito che dà segni evidenti di nervosismo perché vuole mandare un segnale ma tutto sembra remargli contro fino a quando non gli arriva la telefonata di Pavoncello – passato attraverso ponte-radio – che gli suggerisce di chiudere questa storia andando con la squadra al ghetto e portando un mazzo di fiori in sinagoga. Contestualmente, Pavoncello invita Lotito a dire a De Martino di contattare i vertici della comunità per organizzare un incontro. Ma non si trova nessuno. Così Lotito ha contatti con un certo Adams, poi telefona personalmente a Funaro che gli ribadisce l’impossibilità di avere le personalità richieste. Diaconale prova con la presidente della comunità, Ruth Dureghello: niente da fare. E allora ecco un altro giro frenetico di telefonate compresa l’ultima, quella con Pavoncello che richiama Lotito, il quale risponde come tutti sanno venendo intercettato a sua insaputa da un passeggero seduto lì vicino. Un ascolto veloce e approssimativo dell’audio di Lotito, condito dai successivi cornmenti al vetriolo di giornalisti e politici, effettivamente porta a pensare male del presidente della Lazio. Ma stando a quanto ricostruito da Il Tempo e dall’ufficio legale di Lotito, pronto a una raffica di querele, l’audio incriminato (estrapolato dal contesto) in realtà andrebbe interpretato al contrario. E cioè quando Pavoncello conferma per l’ennesima volta a Lotito che le personalità della comunità ebraica sono all’estero o non disponibili, ecco Lotito sbottare: ma se non c’è nessuno che vado a fare, una sceneggiata? Frase ripetuta più volte in più telefonate. Fonti molto vicine alla società confermano a Il Tempo che Pavoncello avrebbe suggerito a Lotito di andare lo stesso a posare la corona perché comunque, alla fine, qualcuno si sarebbe fatto vedere.

Lotito avrebbe detto sì, poi però ci avrebbe ripensato. E nel richiedere invano ulteriori rassicurazioni è finito per scontrarsi con la richiesta, velata, di rinunciare alla posa dei fiori. «Aho, se non viene nessuno annulla tutto». Lotito trasecola. Ormai la macchina organizzati va è in movimento, Peruzzi ha contattato i giocatori Wallace e Felipe Anderson, le polemiche sono alle stelle, la società è sotto attacco e vuole reagire coi fatti. Il presidente si rivolge ancora a Pavoncello, che gli spiega il viaggio in America del Rabbino e del vice Rabbino, si lamenta di questo clamoroso diniego (chiaramente la portata mediatica del gesto di portare la Lazio davanti alla Sinagoga sarebbe stata molto ridimensionata) ed ecco il termine «sceneggiata» che tanto fa discutere ma ha solo un significato: senza nessun membro della Comunità, presentarsi davanti alla Sinagoga sarebbe servito a poco anche per dare un ulteriore segnale, rispetto agli atti già compiuti nel passato, per i tifosi più estremisti della Lazio. Lo dice Pavoncello, lo usa Lotito. Ieri un ulteriore colloquio telefonico chiarificatore fra Lotito e Pavoncello. Ecco spiegato perché il presidente della Lazio, richiesto di un atto di penitenza, si è ben guardato dal chiedere scusa.
Il Tempo – Luigi Salomone


Stando così le cose Lotito dovrebbe fare una conferenza stampa e spiegare il motivo per cui ha usato il termine «sceneggiata» e quale era il contesto.
Per come è stata riportata la telefonata e per l'importanza che i media hanno dato alla cosa potrebbe avere conseguenze pesanti sulla sua immagine, perdere credibilità ed essere abbandonato dalle istituzioni. In una Italia ipocrita e perbenista mettersi contro le comunità ebraiche è molto pericoloso.
E' difficile trovare qualche opinionista o giornalista che cerca di capire, di andare in  fondo alla notizia e di raggiungere la verità. E' più semplice condannare, stigmatizzare e prendere le distanze da frasi ed atteggiamenti come quelli avuti da Lotito. E soprattutto si fa bella figura e si ha più consenso nei confronto del pubblico che li ascolta.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: WernerHeisenberg - 26 Ott 2017, 13:25
Presidente, sempre con lei.
"La stampa informa i fatti, non sui fatti", lo ripeterò finché non crepo.
Ah, la frase è di quel nazistone di Derrida.
Salomone è un grande, da anni minacciato con veri atteggiamenti fascisti per le sue idee. Questo articolo sembrerebbe spiegare molto bene quello che è successo, altro che audio de-contestualizzati.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mr_steed - 26 Ott 2017, 13:28
Su un articolo di repubblica Pavoncello nega di essere stato lui al telefono con Lotito nel frangente della "sceneggiata" http://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2017/10/26/news/caso_adesivi_anna_frank_procura_figc_lotito_e_la_lazio_hanno_violato_lealta_sportiva_-179384908/

PAVONCELLO: “NON ERO IO AL TELEFONO CON LOTITO” – Il presidente del Maccabi Roma Vittorio Pavoncello ha negato di essere lui l’esponente della Comunità ebraica romana in linea con il presidente della Lazio Claudio Lotito il 24 sera nella controversa telefonata della “sceneggiata”, come riferito oggi da ‘Il Tempo’. “Il presidente Lotito nelle chiamate che ha fatto a me la sera del 24 ottobre – ha spiegato Pavoncello in un comunicato – non ha mai pronunciato il termine ‘sceneggiata’, in nessuna accezione. L’avesse fatto, o in un senso o nell’altro, gli avrei immediatamente risposto di non permettersi: sia per il rispetto che porto alla mia Comunità sia per la gravità della vicenda delle immagini antisemite”. “Non sono io dunque la persona – ha sottolineato Pavoncello – con la quale stava parlando nella telefonata diffusa dal Messaggero e attribuitami nella ricostruzione apparsa oggi sul Tempo”. “In tutte le altre conversazioni avute con lui in quelle ore, ho sempre cercato invece di far convergere il possibile incontro con la Comunità in modo concordato e condiviso con l’obiettivo – ha aggiunto Pavoncello – di favorire una riflessione approfondita e meno affrettata. Conosco il presidente Lotito da molti anni e gli do atto delle iniziative prese per combattere l’antisemitismo. E, a maggior ragione, se fossi stato io la persona in questione, gli avrei detto, come fatto in altre occasioni in maniera risoluta, di non permettersi e di agire in stretto contatto con la Comunità ebraica per l’assunzione – ha concluso – di atti concreti e dure iniziative a contrasto dell’antisemitismo”.

Nei commenti al suddetto articolo un utente ha la soluzione per punirci:

"Esclusione della squadra da tutte le competizioni sportive di quest'anno, nazionali ed internazionali e retrocessione dalla serie C. E "forse" capiranno che l'educazione delle tifoserie parte dall'alto."
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: WernerHeisenberg - 26 Ott 2017, 13:29
Stando così le cose Lotito dovrebbe fare una conferenza stampa e spiegare il motivo per cui ha usato il termine «sceneggiata» e quale era il contesto.
Ma cosa vuoi spiegare a questi venduti? Devi anche perdere tempo ad organizzare la conferenza stampa? Se ci vogliono fermare, possono solo toglierci punti. Ieri sera i ragazzi hanno dimostrato di avere due palle enormi dopo tutto questo caos, e il Presidente ha subìto spesso situazioni di fango similari...penso ci abbia fatto il callo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cielobiancoblu - 26 Ott 2017, 13:34
Su un articolo di repubblica Pavoncello nega di essere stato lui al telefono con Lotito nel frangente della "sceneggiata" http://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2017/10/26/news/caso_adesivi_anna_frank_procura_figc_lotito_e_la_lazio_hanno_violato_lealta_sportiva_-179384908/

PAVONCELLO: “NON ERO IO AL TELEFONO CON LOTITO” – Il presidente del Maccabi Roma Vittorio Pavoncello ha negato di essere lui l’esponente della Comunità ebraica romana in linea con il presidente della Lazio Claudio Lotito il 24 sera nella controversa telefonata della “sceneggiata”, come riferito oggi da ‘Il Tempo’. “Il presidente Lotito nelle chiamate che ha fatto a me la sera del 24 ottobre – ha spiegato Pavoncello in un comunicato – non ha mai pronunciato il termine ‘sceneggiata’, in nessuna accezione. L’avesse fatto, o in un senso o nell’altro, gli avrei immediatamente risposto di non permettersi: sia per il rispetto che porto alla mia Comunità sia per la gravità della vicenda delle immagini antisemite”. “Non sono io dunque la persona – ha sottolineato Pavoncello – con la quale stava parlando nella telefonata diffusa dal Messaggero e attribuitami nella ricostruzione apparsa oggi sul Tempo”. “In tutte le altre conversazioni avute con lui in quelle ore, ho sempre cercato invece di far convergere il possibile incontro con la Comunità in modo concordato e condiviso con l’obiettivo – ha aggiunto Pavoncello – di favorire una riflessione approfondita e meno affrettata. Conosco il presidente Lotito da molti anni e gli do atto delle iniziative prese per combattere l’antisemitismo. E, a maggior ragione, se fossi stato io la persona in questione, gli avrei detto, come fatto in altre occasioni in maniera risoluta, di non permettersi e di agire in stretto contatto con la Comunità ebraica per l’assunzione – ha concluso – di atti concreti e dure iniziative a contrasto dell’antisemitismo”.

Nei commenti al suddetto articolo un utente ha la soluzione per punirci:

"Esclusione della squadra da tutte le competizioni sportive di quest'anno, nazionali ed internazionali e retrocessione dalla serie C. E "forse" capiranno che l'educazione delle tifoserie parte dal
l'alto."

Ma per caso è un tifoso della squadra che ha il presidente CONDANNATO per inciuci mafiosi con ultras o di quella che ammazza la tifoseria esterna che si reca allo stadio a vedere la sua squadra ? E che , fallita nei conti, viene tenuta artificialmente in vita dalla principale banca del paese mentre il governo lascia aperta la strada della ruberia generalizzata dei risparmi di una vita di migliaia di lavoratori senza muovere un dito ?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Yanez_de_Gomera - 26 Ott 2017, 13:41
Ma per caso è un tifoso della squadra che ha il presidente CONDANNATO per inciuci mafiosi con ultras o di quella che ammazza la tifoseria esterna che si reca allo stadio a vedere la sua squadra ? E che , fallita nei conti, viene tenuta artificialmente in vita dalla principale banca del paese mentre il governo lascia aperta la strada della ruberia generalizzata dei risparmi di una vita di migliaia di lavoratori senza muovere un dito ?
O magar potrebbe essere un seguace di quella squadra la cui tifoseria ci regala monumenti di sportività come Jerry 'a Carogna, uno di certo educato dall'alto...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: umanoide69 - 26 Ott 2017, 15:21
Lasciamo stare i commenti dei poveri minorati su un giornalino per deficienti.
E direi lasciamo anche perdere gli scenari catastrofici: mi sembra che la dichiarazione di Andrea Agnelli sia stata emblematica in questo senso. È evidente che se basta questo per penalizzare una squadra, nessuno è più al sicuro. E che investimenti plurimilionari possono finire nel cesso in un lampo per l'idiozia di pochi. O per la premeditazione di altri.
Si tratterebbe di un precedente che tutti, TUTTI nel mondo del calcio - minorati mentali a parte, appunto - devono paventare come la peggiore delle sciagure.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Dusk - 26 Ott 2017, 15:26

Nei commenti al suddetto articolo un utente ha la soluzione per punirci:

"Esclusione della squadra da tutte le competizioni sportive di quest'anno, nazionali ed internazionali e retrocessione dalla serie C. E "forse" capiranno che l'educazione delle tifoserie parte dall'alto."

So ito a vedè: però specifica "ho tanti amici della Lazio", eh. :lol:

Bello, il nuovo "premetto che ho molti amici gay". :lol: :lol:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mr_steed - 26 Ott 2017, 15:38
So ito a vedè: però specifica "ho tanti amici della Lazio", eh. :lol:

Bello, il nuovo "premetto che ho molti amici gay". :lol: :lol:

Sembra di sì... :lol:

Comunque sono andato a rivedere l'articolo e i commenti sembravano spariti... allora ho schiacciato F5 ed è uscita fuori una nuova "perla" da parte di un altro utente...

"Va penalizzata, è recidiva, basta con furbizie italiche, squalificano la curva e fanno entrare in quella opposta,senza contare le parole di questo lotito che lo qualificano, la curva laziale e non solo sono cancri che vanno curati o estirpati, altrimenti come per la mafia sono contigui, chi non prende provvedimenti,ci sono le telecamere, in mezzo a quel marciume c'è la digos, sono straconosciuti, la scelta è semplice o con loro o contro di loro, cosi noi sportivi nel rispetto della Costituzione ci adegueremo nel rispettare o non le istituzioni"
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: porga - 26 Ott 2017, 16:03
punti di penalizzazione?
 :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 26 Ott 2017, 16:08
Punti di penalizzazione e 'na cazzata vera che probabilmente esce da qualche geniale di Il Repubblica. Non e credibile (e logico) da punto di vista legale.

Vedo la chiusura dello stadio, quasi 100% son sicuro.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 26 Ott 2017, 16:11
Vedo la chiusura dello stadio, quasi 100% son sicuro.

Io non credo.

Io credo che sarà ampliata la squalifica per la Curva, quello si.

Ma la chiusura dello stadio non è giustificabile.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ledesma87 - 26 Ott 2017, 16:13

io sto con il Presidente della Lazio

(nonostante la sua indelicatezza)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Arked - 26 Ott 2017, 16:21
Punti di penalizzazione e 'na cazzata vera che probabilmente esce da qualche geniale di Il Repubblica. Non e credibile (e logico) da punto di vista legale.

Vedo la chiusura dello stadio, quasi 100% son sicuro.

I punti di penalizzazione li ha tirati fuori tal Alvaro Moretti direttore di leggo stamane a Radio Radio.
Ha detto che tutti fanno finta di niente ma la sanzione sarà quella.
E gia si parlava di Lazio che nonostante la presumibile vittoria a Benevento, dovrà fare un miracolo per recuperare i punti persi per colpa di 'tutti i suoi tifosi', quelli che hanno sbagliato e tutti gli altri colpevoli di omertà, in conclusione giusto così.

Poveretti
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Adler Nest - 26 Ott 2017, 16:35
Saranno 80 questa stagione e 80 la prossima
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquilaCalva - 26 Ott 2017, 16:54
Lotito è il mio presidente.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JamesHerriot - 26 Ott 2017, 16:57
Mo però hanno rotto le palle. Io non mi devo scusare ne preoccupare di nulla.Lotito e la Lazio non hanno fatto nulla di male. Provassero solo a cercare di danneggiare questa squadra in qualche modo. Forza Lazio e baciateci il culo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Paris jr. - 26 Ott 2017, 17:06
Io sto con la Lazio e con Lotito!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: dani2110 - 26 Ott 2017, 17:29
I punti di penalizzazione li ha tirati fuori tal Alvaro Moretti direttore di leggo stamane a Radio Radio.
Ha detto che tutti fanno finta di niente ma la sanzione sarà quella.
E gia si parlava di Lazio che nonostante la presumibile vittoria a Benevento, dovrà fare un miracolo per recuperare i punti persi per colpa di 'tutti i suoi tifosi', quelli che hanno sbagliato e tutti gli altri colpevoli di omertà, in conclusione giusto così.

Poveretti

Ma ancora parla questo? Non je basta esse stato sbattuto alla direzione de un giornale che danno gratis nella Metro?

Comunque quanto je stamo a fa paura oh...se sente na puzza...

Tutti a Benevento
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 26 Ott 2017, 17:34
Una persona normale avrebbe già passato la mano da anni. E a noi ci avrebbero cancellato pure da wikipedia.

Il Presidente della Lazio difenderà la sua proprietà - e così tutti noi - fino alla morte: i suoi difetti sono spesso i suoi pregi più grandi. Lo dovranno ammazzare fisicamente per riuscire nell'intento.

Sta a noi, tutti noi - pure a me, pensate un po', che l'ho detestato per anni - difenderlo a spada tratta.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Peperone72 - 26 Ott 2017, 18:29
Non mi indigno per la “pagliacciata” di Lotito, perché pagliacciata lo è stata veramente.

Non mi indigno perché a quella pagliacciata è stato costretto da un gruppo di pseudo tifosi che negli anni hanno a più riprese messo in difficoltà sia lui sia il tifo sano, quello cui interessa, allo stadio, solo la partita. Quegli pseudo tifosi che non hanno gradito che gli venisse tolto il giocattolo economico e che negli anni hanno guidato senza sosta una vera guerriglia contro di lui, che a causa loro da anni vive sotto scorta; che hanno fatto squalificare più volte la curva nord in campionato e che hanno fatto squalificare l’intero stadio in Europa per diversi turni.

Quindi se permettete io non mi indigno per nulla della “pagliacciata” perché cos'altro si deve inventare Lotito dopo le maglie contro il razzismo, dopo la guerra decennale contro gli ultras, per difendere la sua squadra da chi farebbe e ha fatto di tutto per danneggiarla? Le riprese ci sono, daspo a questi mentecatti, daspo a chi fa il saluto romano, eradichino il problema alla radice e ridiano il calcio a chi lo ama, all'olimpico come in qualsiasi altro stadio dove queste cose accadono regolarmente.

Chiunque pensi che il problema dell’antisemitismo in Italia sia circoscritto alla curva della Lazio è cieco o in malafede.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Fulmineblu - 26 Ott 2017, 18:58
Il bene supremo è la Lazio.
Io sono con il presidente, sotto attacco da vili e ignobili personaggi.
Servono fatti e non parole.
Presenza fisica allo stadio.
Come già detto Lazio Nizza per iniziare.
Curve e distinti 10 euro.
Tevere 20 euro.
Sveglia e facciamoci sentire.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 26 Ott 2017, 19:27
Ma questo articolo demme'?
https://it.businessinsider.com/in-america-lotito-non-potrebbe-essere-presidente-della-lazio/?ref=fbpr
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: zorba - 26 Ott 2017, 19:29
Ma questo articolo demme'?
https://it.businessinsider.com/in-america-lotito-non-potrebbe-essere-presidente-della-lazio/?ref=fbpr

Però il presidente degli IUESSEI, magari sì...

Ma ci facciano il piacere!!!

 8)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 27 Ott 2017, 10:39
Scusate, datemi del complottista, del vittimista, de quello che ve pare.
Vorrei far notare una cosa che non ha riportato nessuno, un incredibile coincidenza.
Dal 13 ottobre al al 23 ottobre 2017 i titoli delle azioni SS. LAZIO hanno avuto un'impennata
che li ha portati da 0.8 a 1.2 euro per azione circa.
Cioè praticamente in una settimana hanno guadagnato il 40%.
Il picco c'e' stato il 23 ottobre, giorno di Lazio-Cagliari.

http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda/IT0003621783.html?lang=it
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: setteblu - 27 Ott 2017, 10:54
Non mi indigno per la “pagliacciata” di Lotito, perché pagliacciata lo è stata veramente.

Non mi indigno perché a quella pagliacciata è stato costretto da un gruppo di pseudo tifosi che negli anni hanno a più riprese messo in difficoltà sia lui sia il tifo sano, quello cui interessa, allo stadio, solo la partita. Quegli pseudo tifosi che non hanno gradito che gli venisse tolto il giocattolo economico e che negli anni hanno guidato senza sosta una vera guerriglia contro di lui, che a causa loro da anni vive sotto scorta; che hanno fatto squalificare più volte la curva nord in campionato e che hanno fatto squalificare l’intero stadio in Europa per diversi turni.

Quindi se permettete io non mi indigno per nulla della “pagliacciata” perché cos'altro si deve inventare Lotito dopo le maglie contro il razzismo, dopo la guerra decennale contro gli ultras, per difendere la sua squadra da chi farebbe e ha fatto di tutto per danneggiarla? Le riprese ci sono, daspo a questi mentecatti, daspo a chi fa il saluto romano, eradichino il problema alla radice e ridiano il calcio a chi lo ama, all'olimpico come in qualsiasi altro stadio dove queste cose accadono regolarmente.

Chiunque pensi che il problema dell’antisemitismo in Italia sia circoscritto alla curva della Lazio è cieco o in malafede.
Oppure è stupido, terza e probabilissima ipotesi.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AvantiAquile - 27 Ott 2017, 12:02
Io sto con Claudio Lotito.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Thorin - 27 Ott 2017, 12:11
Anche io in questo caso sto con Lotito.
Magari imparasse a parlare a bassa voce, o non parlare affatto, ma sto con Lotito.
Non ci si crede a cosa gli stanno facendo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Cesio - 27 Ott 2017, 12:35
I punti di penalizzazione li ha tirati fuori tal Alvaro Moretti direttore di leggo stamane a Radio Radio.
Ha detto che tutti fanno finta di niente ma la sanzione sarà quella.
E gia si parlava di Lazio che nonostante la presumibile vittoria a Benevento, dovrà fare un miracolo per recuperare i punti persi per colpa di 'tutti i suoi tifosi', quelli che hanno sbagliato e tutti gli altri colpevoli di omertà, in conclusione giusto così.

Poveretti

Ma omertà de che? Quale omertà? Cosa diavolo deve fare un tifoso della Lazio? Ma cominciate a fare il vostro mestiere, usate le telecamere ed identificate i colpevoli. Quando si è alzato il polverone mediatico le telecamere sono servite ma le altre volte? Le altre volte ve ne siete altamente fregati quindi, semmai, gli omertosi siete voi. Guarda se alla fine chi va a vedere una partita di calcio deve fare il sorvegliante al posto degli incapaci e faziosi che non hanno mai mosso un dito.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Andrewblu - 27 Ott 2017, 12:54
La stanno facendo sporca perchè stanno attaccando la S.S.Lazio per 10 figurine messe da 20 persone identificate. Devono stare MOLTO attenti perchè punita la Lazio con una chiusura di curva (impossibile andare oltre) dovranno chiudere a breve tutte le curve d'Italia compresa la Sud che sono TUTTE (o quasi) schierate con la Lazio. La responsabilità oggettiva è una norma indecente e lo iniziano a dire TUTTI gli opinionisti in tutte le radio.
Da domenica sera gireranno video sonori con ululati, gireranno figurine attaccate su vetrate o nei bagni di tutti gli stadi, girerà di tutto e allora saranno cazzi...soprattutto per la FIGC che come vi ho sempre detto è un covo pieno zeppo di tifosi ROMANISTI, non scordatevelo MAI!
Lotito sa benissimo che la FIGC non vuole assegnarci lo scudetto del 1915 perchè sono TUTTI romanisti, sa che meriterebbe di entrare nel Consiglio Federale perchè è il MIGLIORE dirigente in assoluto.
Io sto con il Presidente della Lazio e spero che da oggi a Formello non entrino MAI più giornalai di Repubblica, Corriere della Sera e Menzognero.
Amen
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 27 Ott 2017, 13:19
ma no, punita la lazio gli altri la faranno tutti franca. basta vedere lo 0 risalto agli juventini di spalle durante la lettura dei diari. è una questione mediatica e sotto ci siamo noi, punto.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: 12.maggio.74 - 27 Ott 2017, 13:24
Non ho mai amato ne amero' mai il personaggio lotito, non sono mai stato complottista, anzi in genere derido chi parla di complotti, ma questa faccenda puzza da centinaia di km lontano.
Il bersaglio è Lotito, che poi ci vada di mezzo la lazio, ovviamente, non guasta. Hanno deciso di farlo fuori, ci avevano gia provato con armi spuntate stavolta hanno messo in campo l'artiglieria pesante... (pure il presidente della repubblica). Non so se ci riusciranno, forse si visto l'impiego di forze ed energie profuse stavolta, speriamo che almeno la lazio limiti i danni.
Non sto dando scuse ai mostri che hanno appeso quelle maledette figurine, ma questo è un altro discorso..... e il ragionamento di Mattioli stamattina, più ci penso e meno mi sembra campato in aria. In un paese dove anche per comprare 10 penne ad un ministerio ci vogliono mesi di carte questi in 3 giorni con la domenica di mezzo hanno organizzato libri e attori in tutti gli stadi..... ripeto, mai stato complottista , ma sta cosa che sta montando contro lotito è grottesca e non puo esser casuale.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 27 Ott 2017, 16:05
+++ ultimora: Catalogna proclama indipendenza .
Rajoy : sanzioneremo Lotito +++
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Lativm88 - 27 Ott 2017, 21:00
Ma alla fine della fiera sta storia della telefonata, ma guarda tu se per ricevere una notizia uno deve muoversi come in un film giallo, è vero che era pavoncello?
Che sceneggiata la intendeva al contrario? Cioè che è una sceneggiata andare da soli?

Ci sono altri sgooop?

Non sono mai stato così solidale verso Lotito come in questo momento. (fosse vero il tutto)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: fiord - 27 Ott 2017, 21:19
Vedrai che si becchera' una condanna sportiva. Lieve, ma sufficiente ad arrivare al risultato e cioè l'impossibilità di ricoprire cariche in Figc
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: trax_2400 - 27 Ott 2017, 21:23
Ma come cavolo si fa a pensare di sanzionare Lotito ... ma una persona può essere condannata perché greve ...
A me non sta affatto simpatico, però una cosa è prenderlo in giro per il modo in cui si esprime ed un'altra è condannarlo solo per il modo in cui si esprime, anche in considerazione di quello che vediamo tutti i giorni in televisione ed in giro.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: calimero - 27 Ott 2017, 21:36
Condanneranno un presidente che nel corso della sua gestione ha tesserato un calciatore dichiaratamente gay (Hitzlsperger), ha nelle sue file un atleta ebreo (Spizzichino), che tentò in tutti i modi di acquisire le prestazioni dell’israeliano Golasa, senza voler considerare la valanga di giocatori di colore che ha ingaggiato che mi pare superfluo (e troppo lungo) elencare, e, dando retta agli spifferi di mercato avrebbe l’intenzione di acquistare in un futuro prossimo il musulmano Azmoun.

Il più razzista dei presidenti, proprio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: azzurra71 - 27 Ott 2017, 21:51
Ma come si fa a non stare con Lotito

noi italiani massacriamo sistematicamente i più bravi


Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: giovannidef - 27 Ott 2017, 21:52
verrebbe condannato per aver cercato di aggirare la sanzione di due giornate alla nord, con un'iniziativa che era sconosciuta a tutti gli alti papaveri del mondo sportivo
sono convinto che se la sanzione sarà elevata voleranno gli stracci perché la Lazio non poteva fare tutto da sola
mentre la possibilità di sanzionare i tifosi è reale purtroppo, la possibilità di una penalizzazione in punti è ridicola, perché mai successa per episodi simili, ricordiamo tot fotografie di Anna Frank (mi piacerebbe sapere quali figurine sono state considerate antisemite e se romanista frocio è stato considerato omofobo)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: TheVoice - 27 Ott 2017, 21:59
Il TG di SKY dice ora: "Le conseguenze sulla Squadra [in termini di penalizzazione] sono ancora tutte da verificare.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: turco - 27 Ott 2017, 22:03
Il TG di SKY dice ora: "Le conseguenze sulla Squadra [in termini di penalizzazione] sono ancora tutte da verificare.

Il loro scopo é destabilizzare...
Je piacerebbe, ma selapianoinderc...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: calimero - 27 Ott 2017, 22:11
Il TG di SKY dice ora: "Le conseguenze sulla Squadra [in termini di penalizzazione] sono ancora tutte da verificare.

Quindi ci vorrebbero penalizzare per un iniziativa consentita dalle norme giuridiche generali denominata “We fight racism” e annunciata ufficialmente 5 giorni prima della partita e della quale tutti i media avevano dato conto non eccependo alcunchè? Annamo bene....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AldoNicoli - 27 Ott 2017, 22:18
Il TG di SKY dice ora: "Le conseguenze sulla Squadra [in termini di penalizzazione] sono ancora tutte da verificare.

a quella banda di riommanisti tarzanelli gli piacerebbe
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 27 Ott 2017, 22:38
Il TG di SKY dice ora: "Le conseguenze sulla Squadra [in termini di penalizzazione] sono ancora tutte da verificare.

Ecco appunto tutte da verificare. In effetti potrebbero anche estrometterci dal campionato...

 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Longjhon68 - 28 Ott 2017, 01:19
Le solite porcate all'italiana, la FIGC dice di non saperne niente???
Caxxate, un loro membro fa parte del dispositivo di sicurezza che viene interpellato prima di tutte le partite e dove era stato preannunciata l'iniziativa di aprire la Sud ad 1 euro per gli abbonati della Nord.

Giusta, forse, una sanzione supplementare per la curva Nord, anche se giuridicamente inspiegabile visto che gli autori sono stati identificati e daspati, ma punire Lotito e/o la Lazio sarebbe banditesco.

SFL. :since :asrm
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Splash - 28 Ott 2017, 11:18
Condanneranno un presidente che nel corso della sua gestione ha tesserato un calciatore dichiaratamente gay (Hitzlsperger), ha nelle sue file un atleta ebreo (Spizzichino), che tentò in tutti i modi di acquisire le prestazioni dell’israeliano Golasa, senza voler considerare la valanga di giocatori di colore che ha ingaggiato che mi pare superfluo (e troppo lungo) elencare, e, dando retta agli spifferi di mercato avrebbe l’intenzione di acquistare in un futuro prossimo il musulmano Azmoun.

Il più razzista dei presidenti, proprio.
Che é un pò il "non facciamo gli ululati ai nostri neri quindi non siamo razzisti" degli ululatori.

Detto ció, credo che la penalizzazione sia una cavolata assurda e pure punire Lotito lo vedo poco sensato, visto che stando a quanto mi pare di capire, la Lega deve aver autorizzato l'apertura della Sud per gli abbonati della Nord, anche se io personalmente ero contrario alla cosa che mi sembrava un escamotage bello e buono per non rispettare le regole/la punizione.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: setteblu - 28 Ott 2017, 11:30
+++ ultimora: Catalogna proclama indipendenza .
Rajoy : sanzioneremo Lotito +++
😂
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: 12.maggio.74 - 28 Ott 2017, 11:35
Il TG di SKY dice ora: "Le conseguenze sulla Squadra [in termini di penalizzazione] sono ancora tutte da verificare.
Qualcuno con più memoria di me ricorda qualche sanzione in punti per cose che non abbiano alterato i risultati del campo? (tipo scommesse, partite comprate o magheggi amministrativi che ovviamente ti permettono di schierare formazioni che altrimenti non potresti)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: calimero - 28 Ott 2017, 11:48
Che é un pò il "non facciamo gli ululati ai nostri neri quindi non siamo razzisti" degli ululatori.

Detto ció, credo che la penalizzazione sia una cavolata assurda e pure punire Lotito lo vedo poco sensato, visto che stando a quanto mi pare di capire, la Lega deve aver autorizzato l'apertura della Sud per gli abbonati della Nord, anche se io personalmente ero contrario alla cosa che mi sembrava un escamotage bello e buono per non rispettare le regole/la punizione.

Come spesso ti capita non hai capito una mazza.

Io dico solo che Lotito, pur nella sua rozzezza e bulimia dialettica, coi FATTI, non con lo sceneggiate (cit.), ha dimostrato che nel suo lavoro, di religione, razza, orientamento sessuale e colore della pelle non gli frega nulla, il resto sono tuoi sillogismi infondati.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: setteblu - 28 Ott 2017, 11:50
Il TG di SKY dice ora: "Le conseguenze sulla Squadra [in termini di penalizzazione] sono ancora tutte da verificare.
Io non mi stupisco più di niente. Davvero.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: setteblu - 28 Ott 2017, 11:51
Quindi ci vorrebbero penalizzare per un iniziativa consentita dalle norme giuridiche generali denominata “We fight racism” e annunciata ufficialmente 5 giorni prima della partita e della quale tutti i media avevano dato conto non eccependo alcunchè? Annamo bene....
Dici BENISSIMO ma ormai siamo di fronte ad una valanga nella quale tutto si può dire e tutto si può fare.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: RubinCarter - 28 Ott 2017, 12:07
La S.S. Lazio ha dato mandato ai propri legali di procedere in tutte le sedi (penali e civili) per l'accertamento dei reati ed il risarcimento dei gravi danni patrimoniali e non patrimoniali, derivanti dalla lesione della credibilità e del prestigio della Società quotata S.S. Lazio S.p.A. e del suo Presidente Dott. Claudio Lotito nei confronti dei soggetti, delle persone e delle testate giornalistiche, televisive e radiofoniche che hanno attribuito comportamenti, fatti, frasi ed interpretazioni in difformità da quelle realmente pronunciate e verificatesi.

 

S.S. Lazio S.p.A

Il Presidente Dott. Claudio Lotito
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 28 Ott 2017, 12:20
Una domanda: per aprire la curva sud la Lazio ha dovuto chiedere il permesso al CONI?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 28 Ott 2017, 12:27
Riflessione sul capitalismo italiano.
Un presidente che non ha vinto niente, ha violato i parametri del fair play finanziario, ha presentato un progetto truffa di speculazione edilizia viene insignito del titolo di commendatore della Repubblica.

Un altro che invece vince trofei e compete coi piu forti rispettando il fair play e producendo utili mostruosi viene sfondato senza pietà da media e istituzioni .
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 03 Nov 2017, 14:46
Credo che si debba considerare, oggi, il coraggio di questo signore qua. Che sarà odioso e sgradevole per mille motivi, ma ha un coraggio da leone. E, se è vero che difende la sua proprietà, guarda un po' così difende pure tutti noi tifosi.
Voi ce lo vedete Pallocchio fare la cosa giusta per i suoi (merdosi) tifosi sotto il tiro incrociato di Cazzetta, Merdpubblica, Corrierino dei miseri, Fatto quotidiano eccetera eccetera? (il trigorriere dello sporc neanche lo cito, lì pure io avrei avuto il coraggio).
A questo punto, sarebbe meraviglioso organizzare una clamorosa giornata di tifo, con lo stadio pieno di tifosi e poi, a metà partita, un richiamo - un po' ammerigano - dello speaker alla storia e alla coscienza: "i tifosi Laziali ripudiano qualunque forma di discriminazione basata sul credo religioso, sul colore della pelle, sull'appartenenza nazionale e sono uniti nel millenario  messagio di pace, lealtà e uguaglianza che è nato con le Olimpiadi in grecia più di 2000 ann fa" E giù una pannolada bianca in tutto lo stadio!
So di non essere molto lucido, ma ci sono due cose che mi destabilizzano: il nostro presidente che si comporta da laziale, e un gruppo nutrito laziali che si comporta da romanisti.....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: charlie - 03 Nov 2017, 15:11
Una domanda: per aprire la curva sud la Lazio ha dovuto chiedere il permesso al CONI?

La Lazio affitta dal Coni l'INTERO stadio olimpico, curva sud inclusa.
Può farne l'uso che vuole. La tiene chiusa se i tifosi sono pochi (sempre) la apre se serve e/o fa comodo.
L'ha spiegato Canigiani.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Aquila1971 - 03 Nov 2017, 15:40
Gli si può dire di tutto, ma sotto c'ha due palle di granito.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PabloHoney - 03 Nov 2017, 15:46
SS Lazio, Cangemi (FI): bene Lotito su apertura Curva Sud
Colpa di pochi non ricada su tutti

Roma, 3 nov. (askanews) – “Lazio-Udinese, bene Lotito per la decisione di aprire la curva sud dello stadio Olimpico ai tifosi laziali abbonati alla Nord. Non si può accettare, infatti, che la colpa di pochi ricada su un’intera tifoseria che ama il calcio e la Lazio. Il presidente Lotito ha agito con buon senso, nonché in conformità ad una sentenza del Tribunale di Roma, a tutela di tante famiglie che vogliono solo sostenere la propria squadra”. A sostenerlo il consigliere regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi (Forza Italia).

link (http://www.askanews.it/cronaca/2017/11/03/ss-lazio-cangemi-fi-bene-lotito-su-apertura-curva-sud-pn_20171103_00150/)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BruceGrobbelaar - 03 Nov 2017, 15:53
SS Lazio, Cangemi (FI): bene Lotito su apertura Curva Sud
Colpa di pochi non ricada su tutti

Roma, 3 nov. (askanews) – “Lazio-Udinese, bene Lotito per la decisione di aprire la curva sud dello stadio Olimpico ai tifosi laziali abbonati alla Nord. Non si può accettare, infatti, che la colpa di pochi ricada su un’intera tifoseria che ama il calcio e la Lazio. Il presidente Lotito ha agito con buon senso, nonché in conformità ad una sentenza del Tribunale di Roma, a tutela di tante famiglie che vogliono solo sostenere la propria squadra”. A sostenerlo il consigliere regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi (Forza Italia).

link (http://www.askanews.it/cronaca/2017/11/03/ss-lazio-cangemi-fi-bene-lotito-su-apertura-curva-sud-pn_20171103_00150/)
Mai sentito questo, comunque già che sia di forzaitalia lo qualifica da solo.
Ps so contento che sia aperta la sudde
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: SOWULO - 03 Nov 2017, 16:15
Gli si può dire di tutto, ma sotto c'ha due palle di granito.

SONO ASSOLUTAMENTE DACCORDO  !!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: eandiamo - 03 Nov 2017, 17:09
La Lazio affitta dal Coni l'INTERO stadio olimpico, curva sud inclusa.
Può farne l'uso che vuole. La tiene chiusa se i tifosi sono pochi (sempre) la apre se serve e/o fa comodo.
L'ha spiegato Canigiani.

Grazie
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 03 Nov 2017, 17:18
Se la questura non ha problemi con apertura di Maestrelli, tutti resti posso solo attaccare ar cazzo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JSV23 - 03 Nov 2017, 17:48
Sto diventando un fan di Claudio Lotito...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 03 Nov 2017, 18:05
ma avete letto la dichiarazione di Tavecchio?? fanno schifo che piu schifo non si puo !! cioe' dice...abbiamo trasmesso alla procura federale  la documentazione che la Lazio aprira' la sud agli abbonati della  nord anche per la partita con l'udinese...cmq per quanto riguarda l'ordine pubblico la parola spetta al questore non alla federazione....!!! cioe' lanimadellimegliomrtcctua....per  l'osservatorio non c'e problema...per la questura non c'e problema...pero' tu mandi la documentazione alla procura ??? ma Lotito quanto li sta facendo schiattare tutti ???? adesso state tutti col presidente Lotito eh??? ma quando se faceva  " libera la Lazio " do stavate??? pure a qualcuno qui sopra me sa glie sta a scoppia' er fegato... 8)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: CityZen - 03 Nov 2017, 18:10
Andiamoci noi in curva Maestrelli, quella intitolata ad un nostro vero eroe. Facciamo mille adesivi - quanto costano ? - ci scriviamo 'La Lazio non è fascista: ha il cielo per bandiera !' Riprendiamo eventuali aggressioni o impedimenti. Attacchiamoli in giro. Che succede, ci ammazzano? Io non lo so ! Ragazzi, Toro Seduto Tarallo, voi che avete tanta esperienza di sta roba e sta lotta e ritenete stupida puerile ogni proposta, abbiate pietà: io non sono riuscita a vedere la partita ieri, per me l'associazione proposta e/o imposta è terribile, mi dà il voltastomaco, non posso amare non posso godere con questa roba sul groppone. Quanto è forse il topic dove sono apparsi i post più antipatici, come quelli che se la prendevano con la comunità ebraica. Immaginatevi Pallotta e co. che dopo 30 anni di insulti, spinti da immenso clamore mediatico, vengono a portarci una corona per Paparelli, magari qualcuno al Tevere la butta. Ma se in curva sud comparissero scritte, finalmente, a favore di Vincenzo, tutti noi saremmo felici e ci sentiremmo un poco ricompensati.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: valpa62 - 03 Nov 2017, 18:11
Verrà mai un giorno in cui quest'uomo riceverà un riconoscimento per quanto fatto in questi anni da parte dei tifosi Laziali?
Intendo allo stadio,un coro,uno striscione o semplicemente un applauso quando viene inquadrato.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Dissi - 03 Nov 2017, 18:24
copincollo dalla repubblica di trigoria:

Lazio, Figc pressioni su Lotito: "Ma noi apriremo la curva Sud agli squalificati"Lazio, Figc pressioni su Lotito: "Ma noi apriremo la curva Sud agli squalificati"
I tifosi della Nord in Curva Sud durante Lazio-Cagliari (agf)
Il club biancoceleste consentirà agli abbonati in Nord di assistere a Lazio-Udinese nella Curva Sud. la Roma precisa: "Citano la sentenza che riguarda un nostro tifoso, ma noi non apriremo mai altri settori agli squalificati"


ROMA - La Lazio contro Figc e Procura federale. Tavecchio prova a far cambiare idea a Lotito sulla riapertura della Curva Sud ma il presidente della società biancazzurra va avanti. La Lazio ha scelto di aprire ancora una volta la Curva Sud, in modo da consentire ai suoi abbonati in Nord (altrimenti squalificati per via della chiusura del settore) di assistere comunque alla partita. Per la Procura Federale si tratta di slealtà sportiva, per il club di Lotito di soluzione "da prassi", portando all'attenzione precedenti come quello del Verona del maggio scorso nella partita con il Napoli. In quel caso il club veneto fece esattamente come la Lazio, comunicando il tutto sul proprio sito internet: "Si ricorda che in seguito alla squalifica comminata dal Giudice Sportivo e in ottemperanza a quanto riportato nel comunicato n.111 della LNPB del 03/05/17, tale settore sarà chiuso ai tifosi per la gara di campionato di Serie A contro il Napoli. Tutti coloro che avessero già sottoscritto un abbonamento all'Hellas Verona nel settore di Curva Sud, possono comunque acquistare un biglietto in un altro settore dello stadio".

LA ROMA PRENDE LE DISTANZE - Non è l'unico precedente a cui si appella la Lazio, che proprio nella comunicazione di apertura del settore arrivato nella giornata di ieri ha fatto esplicitamente riferimento alla sentenza 6004 del 22 marzo 2017 del Tribunale di Roma, in cui era stato disposto che la AS Roma dovesse rimborsare il suo abbonato per non avergli permesso di vedere la partita, proprio per via di una squalifica del suo settore. Una versione sostenuta anche dal portavoce del club, Arturo Diaconale: "La Sud sarà aperta perché non si può negare, a chi ha pagato, il diritto di assistere alla partita. È un discorso imposto dalla Magistratura, non possiamo defraudare i nostri abbonati. Speriamo di non rivivere le stesse esperienze dell'ultima volta". Da parte della Roma, chiamata in causa per il suo precedente, la visione della medesima situazione è però diversa. Il club giallorosso fa infatti sapere "che nel caso in cui ci fosse una squalifica di un qualsiasi settore, la società non darà mai la possibilità agli abbonati squalificati di accedere un altro settore dello stadio pur di fargli assistere alla gara. E se il giudice imporrà di nuovo il rimborso del biglietto (o comunque della percentuale dell'abbonamento, ndr), lo pagherà regolarmente".

PRESSIONI ANCHE DA TAVECCHIO - Una precisazione che cambia solo relativamente il punto di vista della Lazio, determinata ad andare avanti per la sua strada. Non sono servite nemmeno le "pressioni" arrivate indirettamente dalla Procura e pure dalla FIGC di Tavecchio: "Loro - spiega a Repubblica l'avvocato della Lazio, Gentile - non devono accettare o meno. Al massimo contestano e dicono che nel momento in cui c'è la squalifica della Curva Nord non si possono trasferire i relativi abbonati in Sud. Questa è la contestazione che hanno fatto alla Lazio per la partita con il Cagliari. Discutiamo di questo, ma non possono impedire la vendita. La Curva Sud si apre ed è corretto aprirla: teoricamente secondo la Procura non possono andare gli abbonati, perché a suo giudizio non devono occupare altri settori. Di certo è una decisione che spetta al club e non c'è nessun potere esterno preventivo o interdittivo. Al massimo può portare a un'altra sanzione". Per motivi di ordine pubblico, infatti, solo il Questore o il Prefetto di Roma avrebbero la facoltà di impedire l'apertura del settore Curva Sud al club, che in ogni caso ha ottenuto la preventiva autorizzazione da parte del GOS (il Gruppo Operativo di Sicurezza), così come accaduto anche per la partita precedente con il Cagliari.

ma quanto sono merde?
ma chi gli ha chiesto niente
io stavolta appenderei questo articolo nello spogliatoio prima del derby ...
ma
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: rimski orel - 03 Nov 2017, 18:44
Il club giallorosso fa infatti sapere "che nel caso in cui ci fosse una squalifica di un qualsiasi settore, la società non darà mai la possibilità agli abbonati squalificati di accedere un altro settore dello stadio pur di fargli assistere alla gara. E se il giudice imporrà di nuovo il rimborso del biglietto (o comunque della percentuale dell'abbonamento, ndr), lo pagherà regolarmente".

Quanto sono merde in malafede si evince dalle parole abbonati squalificati. NON ESISTONO abbonati squalificati esiste solo la chiusura di un settore, non esistono ne' possono esistere perche' solo la Questura puo' dare il DASPO agli spettatori e non collettivo ma nominale. Dal momento che non e' possibile che non conoscano il regolamento vuol dire che sono sciacalli schifosi, merde assolute che vogliono andare contro la Lazio per farsi belli, ma ve ne devono capitare di cose solo per andare in pari eh...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 03 Nov 2017, 18:52
Il club giallorosso fa infatti sapere "che nel caso in cui ci fosse una squalifica di un qualsiasi settore, la società non darà mai la possibilità agli abbonati squalificati di accedere un altro settore dello stadio pur di fargli assistere alla gara. E se il giudice imporrà di nuovo il rimborso del biglietto (o comunque della percentuale dell'abbonamento, ndr), lo pagherà regolarmente".

Quanto sono merde in malafede si evince dalle parole abbonati squalificati. NON ESISTONO abbonati squalificati esiste solo la chiusura di un settore, non esistono ne' possono esistere perche' solo la Questura puo' dare il DASPO agli spettatori e non collettivo ma nominale. Dal momento che non e' possibile che non conoscano il regolamento vuol dire che sono sciacalli schifosi, merde assolute che vogliono andare contro la Lazio per farsi belli, ma ve ne devono capitare di cose solo per andare in pari eh...

Ipocriti leccaculo. Fanno la sponda a Tavecchio e la moina agli amici (loro) della Goldman.

Se noi domenica riuscissimo tutti insieme a far salire al cielo un fragoroso "bu" al razzismo e alla discriminazione non sarebbe solo un enorme vittoria in sè, ma l'ennesimo cetriolo che gli si conficca nelle chiappe, a stemmerde.

Dipende solo da noi: via il razzismo dallo stadio; via la (pseudo)politica dallo stadio; via le merde (come sono i razzisti) seminatrici d'odio dallo stadio. FORZA LAZIO!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Roberto66 - 03 Nov 2017, 19:13
Io da sempre sto con il presidente, anche nei momenti di maggior contestazione, anzi una volta ho avuto anche il piacere di scambiare due chiacchiere con lui (in realtà ha parlato sempre lui...), l'ho sempre visto come una persona capace, certo caratterialmente ha i suoi difetti (ma chi non li ha)? Ha fatto un miracolo con la nostra Lazio, non credo che altri al posto suo sarebbero riusciti a venire fuori dalle paludi dove ci eravamo cacciati nelle precedenti (e osannate...) gestioni. Comunque tornando alla vicenda, la battaglia di principio è giusta, infatti se a Lazio Cagliari quei mascalzoni non avessero attaccato gli adesivi nessuno avrebbe detto nulla, però abbiamo la garanzia che non accada più? Spero che domenica in curva Maestrelli ci sia più presenza e più attenzione da parte degli stewart.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 03 Nov 2017, 19:19
L’ho sempre detto il lavavetri c’ha la schiena dritta più di migliaia di miserabili che girano nel mondo del calcio merde e disamorati compresi.
Cercano di metterglielo nel di dietro  con la vaselina raccontandogli che così non fa male.
Ma lui mantiene il punto, così vediamo se la fgic avrà il coraggio di stabilire per sentenza che tutti i laziali sono razzisti quindi va loro impedito di entrare allo stadio a prescindere.
L’attacco al Presidente Lotito e alla Lazio è oramai palese.
Dove sono quelli che distribuivano il foglio a4 con su scritto “libera la Lazio” perché volevano una Lazio da scudetto?
Siamo da scudetto perché ora non distribuiscono lo stesso foglio con su scritto “giù le mani dalla Lazio”?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Grande Puffo - 03 Nov 2017, 20:16
Ha fatto bene .Volevano imporgli di tenere chiusa la sud senza alcun appiglio giuridico ma con la solita leva dell opinione pubblica ,debitamente istigata. Stravecchio invece di passare
carte a cazzo alla procura ,dovrebbe passarsi meno shortini...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: turco - 03 Nov 2017, 20:35
Non ho capito bene l'utilità "nascosta" della scelta di aprire la sud, spero per il bene della Lazio che la società abbia pronte tutte le contromisure, perchè, con lo scontro frontale, sicuramente proveranno a fotterci.

Una scansione delle vetrate e dei seggiolini della sud prima, durante e dopo la partita, degli stewart "nascosti" tra i tifosi e pronti ad intervenire alla prima catzata, presenza di un tesserato Lazio in sala video e controllo, ecc. ecc... 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 03 Nov 2017, 21:01
Non ho capito bene l'utilità "nascosta" della scelta di aprire la sud, spero per il bene della Lazio che la società abbia pronte tutte le contromisure, perchè, con lo scontro frontale, sicuramente proveranno a fotterci.

Una scansione delle vetrate e dei seggiolini della sud prima, durante e dopo la partita, degli stewart "nascosti" tra i tifosi e pronti ad intervenire alla prima catzata, presenza di un tesserato Lazio in sala video e controllo, ecc. ecc...

Imho credo che voglia combattere questa moda di chiudere i settori e non colpire chi effettivamente commette reati e causa danni alla società
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: zimmer - 03 Nov 2017, 21:06
Penso che l'utilità sia anche quella di non riconoscersi, indirettamente, colpevole di comportamento antisportivo, prima del processo e del giudizio.

Se domani non aprivano la curva Maestrelli era come riconoscere di aver sbagliato la prima volta.

In ogni caso, visto quanto hanno covato la decisione penso che sia stata ben ponderata.

Speriamo in un comportamento civile dei tifosi in tutti i settori.

Tifare, tifare e tifare e ... basta!

Forza Lazio sempre e sempre antirazzista
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 03 Nov 2017, 21:16
A volte si capisce se una posizione è giusta leggendo le critiche dei presunti spettatori neutrali.....

ANSA) - ROMA, 3 NOV - "La riapertura della Curva Sud agli ultrà della Lazio? E' paradossale, anche solo chiederlo: a prescindere dalle norme e dalla possibilità di ottenerla". Damiano Tommasi, presidente dell'Assocalciatori, è stato tra i più critici sull'apertura agli Irriducibili della Curva Sud dopo la squalifica della Nord, in Lazio-Cagliari: e ora commenta la riproposizione dell'iniziativa da parte del club del presidente Lotito, contro l'Udinese. "Qui si sta aggirando il problema - dice Tommasi all'Ansa - Non abbiamo nulla contro la Lazio e i suoi tifosi, se esiste un problema di tutela della maggioranza non colpevole va affrontato. Ma per me anche solo chiedere di aprire agli ultrà l'altra curva è un paradosso". Tommasi, con Simone Perrotta, e' stato invitato dal sindaco Virginia Raggi ad unirsi al viaggio della memoria ad Auschwitz, proprio da domenica. "Accetto volentieri l'invito, porto mia figlia Camilla che ha 18 anni. Voglio capire quali sono le reazioni dei giovani".
Scritto da Ivan Cardia (fonte: ANSA)
oggi 20:17 ・ Altre Notizie


Questo fenomeno italiano di ipocrisia per me vale come un ago di ferro al centro della bussola. Mi indica da che parte devo andare!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 03 Nov 2017, 21:21
Imho credo che voglia combattere questa moda di chiudere i settori e non colpire chi effettivamente commette reati e causa danni alla società

Credo che sia una strategia ben più ampia del nostro Presidente.

Dato che con i gattopardi professionisti delle istituzioni calcistiche e sportive ottenere una riforma della “giustizia sportiva” è praticamente impossibile, le Società provano a forzare il cambiamento.

Lotito, in più, lo fa anche con l’obiettivo di mettere il voltagabbana Tavecchio e il suo nuovo Amichetto merdaló nell’angolo.

Questa lotta politica è anche uno dei tanti motivi dell’onda mediatica che ci ha investito da parte dei megafoni dell’establishment.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 03 Nov 2017, 21:21
A volte si capisce se una posizione è giusta leggendo le critiche dei presunti spettatori neutrali.....

ANSA) - ROMA, 3 NOV - "La riapertura della Curva Sud agli ultrà della Lazio? E' paradossale, anche solo chiederlo: a prescindere dalle norme e dalla possibilità di ottenerla". Damiano Tommasi, presidente dell'Assocalciatori, è stato tra i più critici sull'apertura agli Irriducibili della Curva Sud dopo la squalifica della Nord, in Lazio-Cagliari: e ora commenta la riproposizione dell'iniziativa da parte del club del presidente Lotito, contro l'Udinese. "Qui si sta aggirando il problema - dice Tommasi all'Ansa - Non abbiamo nulla contro la Lazio e i suoi tifosi, se esiste un problema di tutela della maggioranza non colpevole va affrontato. Ma per me anche solo chiedere di aprire agli ultrà l'altra curva è un paradosso". Tommasi, con Simone Perrotta, e' stato invitato dal sindaco Virginia Raggi ad unirsi al viaggio della memoria ad Auschwitz, proprio da domenica. "Accetto volentieri l'invito, porto mia figlia Camilla che ha 18 anni. Voglio capire quali sono le reazioni dei giovani".
Scritto da Ivan Cardia (fonte: ANSA)
oggi 20:17 ・ Altre Notizie


Questo fenomeno italiano di ipocrisia per me vale come un ago di ferro al centro della bussola. Mi indica da che parte devo andare!

Tutto sto casino con adessivi era l'arredamento per Lotito e io credo che Lotito ha capito tutto presto.

Per razzismo nessuno frega cazzo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 03 Nov 2017, 21:22
Lotito glie  lo mettera' nel di dietro anche stavolta e come spesso accaduto fara' da apripista per il futuro...e cioe' alla fine saranno costretti a rivedere questa ottusa giustizia sportiva che condanna per responsabilita' oggettiva....la difesa della Lazio è chiara  e inattaccabile...tu giustizia sportiva non puoi costringermi  a commettere un reato per assecondare le tue decisioni...tutto il resto è fuffa !! se io chiudo lo stadio a tutti gli abbonati della nord qualsiasi giudice ( come gia' successo per la roma) mi puo' condannare alle spese di risarcimento....quindi commetto un reato penale/amministrativo....quindi mi costringi a infrangere la legge?? non è possibile....e questa cosa sancira' la fine di queste condanne obsolete e inutili di chiudere le curve....individuassero i colpevoli...e punissero loro non 10mila persone che non c'entrano nulla..
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: GoodbyeStranger - 03 Nov 2017, 21:25
Quanto sono merde in malafede si evince dalle parole abbonati squalificati. NON ESISTONO abbonati squalificati esiste solo la chiusura di un settore

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: seagull - 03 Nov 2017, 21:51
Lotito glie  lo mettera' nel di dietro anche stavolta e come spesso accaduto fara' da apripista per il futuro...e cioe' alla fine saranno costretti a rivedere questa ottusa giustizia sportiva che condanna per responsabilita' oggettiva....la difesa della Lazio è chiara  e inattaccabile...tu giustizia sportiva non puoi costringermi  a commettere un reato per assecondare le tue decisioni...tutto il resto è fuffa !! se io chiudo lo stadio a tutti gli abbonati della nord qualsiasi giudice ( come gia' successo per la roma) mi puo' condannare alle spese di risarcimento....quindi commetto un reato penale/amministrativo....quindi mi costringi a infrangere la legge?? non è possibile....e questa cosa sancira' la fine di queste condanne obsolete e inutili di chiudere le curve....individuassero i colpevoli...e punissero loro non 10mila persone che non c'entrano nulla..

Le curve chiuse (responsabilità oggettiva dei clubs) sono regole medioevali. Siccome qui sopra ultimamente bisogna fare attenzione a quello che si pensa/scrive, voglio affermare che attribuire ad un club la responsabilità di atti incivili di quattro imbecilli è impensabile ed inaccettabile in Europa, oggi.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: DajeLazioMia - 03 Nov 2017, 22:39
Domenica secondo me ci sarà un tifo da paura.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maxilotte - 03 Nov 2017, 23:09
A volte si capisce se una posizione è giusta leggendo le critiche dei presunti spettatori neutrali.....

ANSA) - ROMA, 3 NOV - "La riapertura della Curva Sud agli ultrà della Lazio? E' paradossale, anche solo chiederlo: a prescindere dalle norme e dalla possibilità di ottenerla". Damiano Tommasi, presidente dell'Assocalciatori, è stato tra i più critici sull'apertura agli Irriducibili della Curva Sud dopo la squalifica della Nord, in Lazio-Cagliari: e ora commenta la riproposizione dell'iniziativa da parte del club del presidente Lotito, contro l'Udinese. "Qui si sta aggirando il problema - dice Tommasi all'Ansa - Non abbiamo nulla contro la Lazio e i suoi tifosi, se esiste un problema di tutela della maggioranza non colpevole va affrontato. Ma per me anche solo chiedere di aprire agli ultrà l'altra curva è un paradosso". Tommasi, con Simone Perrotta, e' stato invitato dal sindaco Virginia Raggi ad unirsi al viaggio della memoria ad Auschwitz, proprio da domenica. "Accetto volentieri l'invito, porto mia figlia Camilla che ha 18 anni. Voglio capire quali sono le reazioni dei giovani".
Scritto da Ivan Cardia (fonte: ANSA)
oggi 20:17 ・ Altre Notizie


Questo fenomeno italiano di ipocrisia per me vale come un ago di ferro al centro della bussola. Mi indica da che parte devo andare!

Ma no, scherzi. La colpa e nostra. Domenica striscione in tevere in cui chiediamo a tutti scusa e cilicio da indossare durante le partite.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Biafra - 03 Nov 2017, 23:13
Il vero scandalo è che nel 2017 ancora si parli di responsabilità oggettiva.

Ci sono 300 telecamere puntate sugli spalti dai cui filmati si può risalire ad eventuali responsabilità personali.

Questo lo so io, lo sanno gli stracciavesti della figc,lega,redazioni tv e stampa...lo sanno pure i pori tommasi, magnagò, gramellini...e tutto il cucuzzaro dei magno-media...

oggi come oggi in italia contro gli ipocriti c'è poco da fare,
ma mai come ora, nonostante gli altissimi rischi a cui si espone ed espone la Lazio,
sto dalla parte di Lotito.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquilaCalva - 03 Nov 2017, 23:31
L'apertura della Maestrelli anche contro l'Udinese è un colpo geniale. Per chi gioca a poker: è come dire "vedo" quando si è matematicamente sicuri.
Adesso, avanti: che ce fate?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 03 Nov 2017, 23:55
La responsabilità oggettiva è una cagata pazzesca (cit.)
Daje Claudio
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: WhiteBluesBrother - 04 Nov 2017, 00:52
In questa vicenda appoggio completamente l’operato societario. Affanculo i mestatori di merda, specie se prima di scandalizzarsi come vecchiette della parrocchietta hanno pubblicato libri lacrimosi sur cappatano...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: FMSSL - 04 Nov 2017, 01:29
Daje Claudio, falli mori' gonfi
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: natoil26maggio - 04 Nov 2017, 09:28
Rega', voglio essere ottimista, questi je la fanno. Questi stanno riuscendo a rimettere insieme i cocci dell'ambiente Lazio. A ricompattare tifosi, dirigenza, narratori e, perché no, a riportare pure un pubblico decente allo stadio. Come ho già detto scherzando, guarda tu se non ci danno pure quel poco di unità e determinazione per spaccare il bucio a tutti...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: natoil26maggio - 04 Nov 2017, 09:44
"E se il giudice imporrà di nuovo il rimborso del biglietto (o comunque della percentuale dell'abbonamento, ndr), lo pagherà regolarmente"

Che poi, se fossero veramente convinti che questa sia la giusta condotta da tenere, perché non rimborsare direttamente la quota a tutti tranne che a quelli da loro ritenuti responsabili invece che attendere una condanna (che ha già il suo precedente) in una causa che probabilmente quasi nessuno farà? Ah falsi!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Roberto66 - 07 Nov 2017, 10:06
Oggi sul sito di Repubblica:

http://www.repubblica.it/economia/2017/11/06/news/stadio_curva_chiusa_per_razzismo_l_abbonato_ha_diritto_al_risarcimento-180411953/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P14-S1.6-T1

Credo che questo sgombri ogni dubbio, e i vari Tommasi e Malagò farebbero bene a chiudere la bcoca.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 07 Nov 2017, 12:27
ahahahaha voglio vede' come  si mettono !! cioe' per attenermi a  una sanzione della giustizia sportiva dovrei commettere un reato punibile dalla giustizia orfinaria??? daje Lotito falli morire gonfi !!  :asrm
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: turco - 07 Nov 2017, 12:57
ahahahaha voglio vede' come  si mettono !! cioe' per attenermi a  una sanzione della giustizia sportiva dovrei commettere un reato punibile dalla giustizia orfinaria??? daje Lotito falli morire gonfi !!  :asrm

La SSLazio rimborsando immediatamente gli abbonati avrebbe evitato di commettere un reato punibile dalla giustizia ordinaria.
L'offrire un biglietto di un settore diverso per la giustizia sportiva lede l'art. 1 (i principi di lealtà, correttezza e probità).

Secondo me quello che ci salva sono i precedenti di Verona e Juve non sanzionati...

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: maumor - 07 Nov 2017, 12:58
Oggi sul sito di Repubblica:

http://www.repubblica.it/economia/2017/11/06/news/stadio_curva_chiusa_per_razzismo_l_abbonato_ha_diritto_al_risarcimento-180411953/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P14-S1.6-T1

Credo che questo sgombri ogni dubbio, e i vari Tommasi e Malagò farebbero bene a chiudere la bcoca.

ottimo
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: trax_2400 - 07 Nov 2017, 13:06
La SSLazio rimborsando immediatamente gli abbonati avrebbe evitato di commettere un reato punibile dalla giustizia ordinaria.
L'offrire un biglietto di un settore diverso per la giustizia sportiva lede l'art. 1 (i principi di lealtà, correttezza e probità).

Secondo me quello che ci salva sono i precedenti di Verona e Juve non sanzionati...
Io non capisco nulla di giustizia però non mi sembra che il rimborso del biglietto copra completamente il danno ricevuto dagli abbonati.
Con l'abbonamento si compra il diritto a vedere una partita della propria squadra, diritto che secondo me non viene completamente rifuso con la restituzione del denaro.
Utilizzando una iperbole è come se uno si deve sposare e poi gli dicono che non può più farlo. Anche se gli restituiscono i soldi anticipati per il rinfresco e le altre spese, non è che poi sta a posto così e non è successo niente.
Lo so, è una visione estremizzata e romantica, però è anche un po' vero no?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: RubinCarter - 07 Nov 2017, 13:12
Topic surreale.
Me l'ero perso, ma dopo la prima pagina non ho proseguito.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Dissi - 07 Nov 2017, 14:24
Io non capisco nulla di giustizia però non mi sembra che il rimborso del biglietto copra completamente il danno ricevuto dagli abbonati.
Con l'abbonamento si compra il diritto a vedere una partita della propria squadra, diritto che secondo me non viene completamente rifuso con la restituzione del denaro.
Utilizzando una iperbole è come se uno si deve sposare e poi gli dicono che non può più farlo. Anche se gli restituiscono i soldi anticipati per il rinfresco e le altre spese, non è che poi sta a posto così e non è successo niente.

Lo so, è una visione estremizzata e romantica, però è anche un po' vero no?

in questo caso è un premio :DD
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 07 Nov 2017, 14:25
La SSLazio rimborsando immediatamente gli abbonati avrebbe evitato di commettere un reato punibile dalla giustizia ordinaria.
L'offrire un biglietto di un settore diverso per la giustizia sportiva lede l'art. 1 (i principi di lealtà, correttezza e probità).

Secondo me quello che ci salva sono i precedenti di Verona e Juve non sanzionati...

manco per niente !! questo dice la sentenza..."  l'abbonato deve essere rimborsato; in alternativa il club può offrire al tifoso il biglietto per un altro settore dello stadio, sia pure dietro pagamento di una differenza di prezzo..."....quindi come stabilito da un giudice ordinario della Repubblica Italiana e non un giornalettaro qualsiasi...Lotito ha adempiuto esattamente a termini di legge...e ripeto..puo' la giustizia sportiva andare in siffatto contrasto con la giustizia ordinaria?? Lotito è capace de arriva' alla Corte Internazionale dell' Aia per avere ragione e credo lo sanno bene... ;)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 08 Nov 2017, 10:19
CALCIO: ANNA FRANK. PECORARO "OGGI SAPREMO SE ASCOLTARE LOTITO"

"Lotito? Oggi sapremo se vuole essere ascoltato o meno, poi valuteremo gli atti e decideremo. I tempi? Se non sara' ascoltato prenderemo una decisione entro questa settimana, altrimenti andremo alla prossima". Queste le parole del procuratore della Federcalcio, Giuseppe Pecoraro, all'uscita da Palazzo San Macuto dove questa mattina e' stato ascoltato dalla Commissione "Mafia e Sport" della Commissione parlamentare antimafia. La Procura Figc sta indagando sulle presunte violazioni del codice di giustizia sportiva da parte del presidente della Lazio, Claudio Lotito, e dei tifosi biancocelesti in occasione dei fatti accaduti prima e durante Lazio-Cagliari dello scorso 22 ottobre: la vendita dei biglietti della Sud agli abbonati in curva Nord, settore squalificato per razzismo, e l'adesione di adesivi antisemiti da parte di alcuni sostenitori biancocelesti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: gentlemen - 08 Nov 2017, 12:07
CALCIO: ANNA FRANK. PECORARO "OGGI SAPREMO SE ASCOLTARE LOTITO"

"Lotito? Oggi sapremo se vuole essere ascoltato o meno, poi valuteremo gli atti e decideremo. I tempi? Se non sara' ascoltato prenderemo una decisione entro questa settimana, altrimenti andremo alla prossima". Queste le parole del procuratore della Federcalcio, Giuseppe Pecoraro, all'uscita da Palazzo San Macuto dove questa mattina e' stato ascoltato dalla Commissione "Mafia e Sport" della Commissione parlamentare antimafia. La Procura Figc sta indagando sulle presunte violazioni del codice di giustizia sportiva da parte del presidente della Lazio, Claudio Lotito, e dei tifosi biancocelesti in occasione dei fatti accaduti prima e durante Lazio-Cagliari dello scorso 22 ottobre: la vendita dei biglietti della Sud agli abbonati in curva Nord, settore squalificato per razzismo, e l'adesione di adesivi antisemiti da parte di alcuni sostenitori biancocelesti.
Il Prefetto Pecoraro è una persona molto ragionevole ed imparziale, tutt'altra pasta rispetto a Palazzi, inoltre ha una cultura giuridica e sensibilità democratica molto profonda.
E' una persona molto equilibrata e rispettosa dei ruoli e del diritto.
A margine, conta a poco, tifa per la Lazio, lo ha candidamente confessato, almeno quello che ho visto personalmente, a SportItalia nel programma di Criscitiello, il quale fece una faccia verde a questa dichiarazione.
Ma la simpatia o fede calcistica non c'entra nulla con l'alto profilo istituzionale del Procuratore, la sua storia parla per Lui.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: carib - 08 Nov 2017, 12:41
... giustizia orfinaria
questo refuso è sublime 👏🏽👏🏽👏🏽👏🏽👏🏽😄

 :asrm
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: turco - 08 Nov 2017, 13:25
Il Prefetto Pecoraro è una persona molto ragionevole ed imparziale, tutt'altra pasta rispetto a Palazzi, inoltre ha una cultura giuridica e sensibilità democratica molto profonda.
E' una persona molto equilibrata e rispettosa dei ruoli e del diritto.
A margine, conta a poco, tifa per la Lazio, lo ha candidamente confessato, almeno quello che ho visto personalmente, a SportItalia nel programma di Criscitiello, il quale fece una faccia verde a questa dichiarazione.
Ma la simpatia o fede calcistica non c'entra nulla con l'alto profilo istituzionale del Procuratore, la sua storia parla per Lui.

Questo mi preoccupa...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Tarallo - 08 Nov 2017, 14:44
Dipende se j'ha llevato aa lazzialita'.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: turco - 08 Nov 2017, 17:22
Dipende se j'ha llevato aa lazzialita'.
:=))

Tarallo, i "nostri", a differenza dei "loro" sono prima professionisti e poi, ma molto poi, laziali.
Quindi c'è il rischio della mazzata giustificata dalla paura di essere etichettati "parziali"
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 08 Nov 2017, 18:11
Anche il Generale Cataldi è un Laziale. Sappiattavelo! Ma non farebbe - né ha mai fatto - una cosa da riommanista.

Con l'occasione, segnalo l'ennesima aggressione all'identità personale di quest'uomo, che viene trattato dai media in modo disumano.

Oggi gira questa foto:



(http://image.ibb.co/egvkHb/BIG_IMG_5866.jpg) (http://ibb.co/favViG)

image uploader (http://it.imgbb.com/)

Mi sto davvero rompendo il cazzo, sopratutto nel constatare che nessuno lo difende. Tutto questo non avviene per ridere, ma per costringerlo nel ruolo di greve macchietta, fidando anche nel connivente sostegno di molti tifosi laziali, che invece di indignarsi concorrono al clima di grottesca presa in giro a questo signore. Che non è un raffinato stinco di santo, ma non il peggiore del circo (almeno, a lui non hanno annullato la laurea.....).

Ovviamente, nessun personaggio del mondo-sport-calcio (dal presidente CONI, ai vari componenti, ai presidenti delle squadre di calcio) sono inseguiti nei cessi, nei corridoi, nei ristoranti per immortalarli mentre pisciano o si mettono le dita nel naso, oppure dormono in attesa di un aereo.




Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Adler Nest - 08 Nov 2017, 18:31
Anche il Generale Cataldi è un Laziale. Sappiattavelo! Ma non farebbe - né ha mai fatto - una cosa da riommanista.

Con l'occasione, segnalo l'ennesima aggressione all'identità personale di quest'uomo, che viene trattato dai media in modo disumano.

Oggi gira questa foto:



(http://image.ibb.co/egvkHb/BIG_IMG_5866.jpg) (http://ibb.co/favViG)

image uploader (http://it.imgbb.com/)

Mi sto davvero rompendo il cazzo, sopratutto nel constatare che nessuno lo difende. Tutto questo non avviene per ridere, ma per costringerlo nel ruolo di greve macchietta, fidando anche nel connivente sostegno di molti tifosi laziali, che invece di indignarsi concorrono al clima di grottesca presa in giro a questo signore. Che non è un raffinato stinco di santo, ma non il peggiore del circo (almeno, a lui non hanno annullato la laurea.....).

Ovviamente, nessun personaggio del mondo-sport-calcio (dal presidente CONI, ai vari componenti, ai presidenti delle squadre di calcio) sono inseguiti nei cessi, nei corridoi, nei ristoranti per immortalarli mentre pisciano o si mettono le dita nel naso, oppure dormono in attesa di un aereo.
questa foto, eventualmente, gli fa onore.
Perché tutto si potrà dire di Lotito, tranne che non sia un workaholic.
In un mondo fatto da politici assenteisti e corrotti, di timbratori folli, di doppilavoristi , di raccomandati, di fankazzisti, di assenteisti, di finti malati/invalidi/ciechi, in un mondo del calcio dove in una stessa società ci sono ennanta dirigenti, ennemila parassiti, questa persona si è fatta e si sta facendo UN CULO A CAPANNA.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 08 Nov 2017, 18:34
Anche il Generale Cataldi è un Laziale. Sappiattavelo! Ma non farebbe - né ha mai fatto - una cosa da riommanista.

Con l'occasione, segnalo l'ennesima aggressione all'identità personale di quest'uomo, che viene trattato dai media in modo disumano.

Oggi gira questa foto:



(http://image.ibb.co/egvkHb/BIG_IMG_5866.jpg) (http://ibb.co/favViG)

image uploader (http://it.imgbb.com/)

Mi sto davvero rompendo il cazzo, sopratutto nel constatare che nessuno lo difende. Tutto questo non avviene per ridere, ma per costringerlo nel ruolo di greve macchietta, fidando anche nel connivente sostegno di molti tifosi laziali, che invece di indignarsi concorrono al clima di grottesca presa in giro a questo signore. Che non è un raffinato stinco di santo, ma non il peggiore del circo (almeno, a lui non hanno annullato la laurea.....).

Ovviamente, nessun personaggio del mondo-sport-calcio (dal presidente CONI, ai vari componenti, ai presidenti delle squadre di calcio) sono inseguiti nei cessi, nei corridoi, nei ristoranti per immortalarli mentre pisciano o si mettono le dita nel naso, oppure dormono in attesa di un aereo.

Il bambino dorme pacificamente.  :=)) Lotito non frega un cazzo per questi pezzi. Rompe culo di altri in modi meno evidenti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 08 Nov 2017, 18:35
Anche il Generale Cataldi è un Laziale. Sappiattavelo! Ma non farebbe - né ha mai fatto - una cosa da riommanista.

Con l'occasione, segnalo l'ennesima aggressione all'identità personale di quest'uomo, che viene trattato dai media in modo disumano.

Oggi gira questa foto:



(http://image.ibb.co/egvkHb/BIG_IMG_5866.jpg) (http://ibb.co/favViG)

image uploader (http://it.imgbb.com/)

Mi sto davvero rompendo il cazzo, sopratutto nel constatare che nessuno lo difende. Tutto questo non avviene per ridere, ma per costringerlo nel ruolo di greve macchietta, fidando anche nel connivente sostegno di molti tifosi laziali, che invece di indignarsi concorrono al clima di grottesca presa in giro a questo signore. Che non è un raffinato stinco di santo, ma non il peggiore del circo (almeno, a lui non hanno annullato la laurea.....).

Ovviamente, nessun personaggio del mondo-sport-calcio (dal presidente CONI, ai vari componenti, ai presidenti delle squadre di calcio) sono inseguiti nei cessi, nei corridoi, nei ristoranti per immortalarli mentre pisciano o si mettono le dita nel naso, oppure dormono in attesa di un aereo.
Io invece vedendo questa foto sono confortato per avere un Presidente che si fa veramente il c. per la mia Lazio. Certo quelli che non fanno un c. Da mattina a sera non gli capita di sicuro di crollare stanchi aspettando un aereo. E non è neanche in sala Vip. Mi ricorda tanto la foto di Moro che prende il tram.
Forza Presidè l’unico consiglio leva un po’ de panza, ma non per l’estetica. A una certa età bisogna cominciare a stare attenti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 08 Nov 2017, 19:05
Lotito è il miglior presidente che abbiamo mai avuto...meglio anche dei presidenti scudettati...di cui uno...Lenzini..la  Lazio da scudetto se la ritrovo' per pura fortuna e non certo per pianificazione..infatti niente era stato studiato prima e  niente fu studiato dopo e nel giro di 2 anni ci ritrovammo a lottare per la retrocessione...l'altro...Cragnotti..ci fece vincere molto ma a che prezzo lo scoprimmo quando stavamo a  un passo dalla sparizione e quest'uomo...Lotito salvo' 100 e passa anni di storia e la passione di un popolo..vedere sta foto di un uomo che per la Lazio ( e sicuramente e anche giustamente per le sue aziende) lavora cosi tanto da crollare su un seggiolino mentre aspetta un aereo...con lo zaino vicino e la busta coi giornali...beh...non mi fa rimpiangere di un avere un presidente cinese che arriva per una partita e 2 ore dopo se ne torna a Pechino senza manco il tempo e la voglia di incontra' la squadra.... 8) lunga vita a Lotito !!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 08 Nov 2017, 19:07
Io invece vedendo questa foto sono confortato per avere un Presidente che si fa veramente il c. per la mia Lazio. Certo quelli che non fanno un c. Da mattina a sera non gli capita di sicuro di crollare stanchi aspettando un aereo. E non è neanche in sala Vip. Mi ricorda tanto la foto di Moro che prende il tram.
Forza Presidè l’unico consiglio leva un po’ de panza, ma non per l’estetica. A una certa età bisogna cominciare a stare attenti.

Certo, noi la vediamo così. E, attenzione, è così: st'omo di certo si fa il culo a capanna e non frequenta le exclusive lounges o gli yacht a  Capri. E' una persona seria e non un figlio di papà.

Ma le merde che strappano queste foto e le mettono in rete lo fanno solo per ghettizzarlo. Per questo mi indigno.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ronefor - 08 Nov 2017, 19:22
Lotito è il miglior presidente che abbiamo mai avuto...meglio anche dei presidenti scudettati...di cui uno...Lenzini..la  Lazio da scudetto se la ritrovo' per pura fortuna e non certo per pianificazione..infatti niente era stato studiato prima e  niente fu studiato dopo e nel giro di 2 anni ci ritrovammo a lottare per la retrocessione...l'altro...Cragnotti..ci fece vincere molto ma a che prezzo lo scoprimmo quando stavamo a  un passo dalla sparizione e quest'uomo...Lotito salvo' 100 e passa anni di storia e la passione di un popolo..vedere sta foto di un uomo che per la Lazio ( e sicuramente e anche giustamente per le sue aziende) lavora cosi tanto da crollare su un seggiolino mentre aspetta un aereo...con lo zaino vicino e la busta coi giornali...beh...non mi fa rimpiangere di un avere un presidente cinese che arriva per una partita e 2 ore dopo se ne torna a Pechino senza manco il tempo e la voglia di incontra' la squadra.... 8) lunga vita a Lotito !!

parli dei Lenzini perché li conoscevi o per sentito dire ?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: gentlemen - 08 Nov 2017, 19:32
Lotito è il miglior presidente che abbiamo mai avuto...meglio anche dei presidenti scudettati...di cui uno...Lenzini..la  Lazio da scudetto se la ritrovo' per pura fortuna e non certo per pianificazione..infatti niente era stato studiato prima e  niente fu studiato dopo e nel giro di 2 anni ci ritrovammo a lottare per la retrocessione...l'altro...Cragnotti..ci fece vincere molto ma a che prezzo lo scoprimmo quando stavamo a  un passo dalla sparizione e quest'uomo...Lotito salvo' 100 e passa anni di storia e la passione di un popolo..vedere sta foto di un uomo che per la Lazio ( e sicuramente e anche giustamente per le sue aziende) lavora cosi tanto da crollare su un seggiolino mentre aspetta un aereo...con lo zaino vicino e la busta coi giornali...beh...non mi fa rimpiangere di un avere un presidente cinese che arriva per una partita e 2 ore dopo se ne torna a Pechino senza manco il tempo e la voglia di incontra' la squadra.... 8) lunga vita a Lotito !!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Lativm88 - 08 Nov 2017, 19:41
Un po' bene gli voglio.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 08 Nov 2017, 19:46
parli dei Lenzini perché li conoscevi o per sentito dire ?

parlo dei Lenzini perche purtroppo so' vecchio e quella Lazio l'ho vissuta...la Lazio di Lenzini dal 1965 al 1980...tranne l'anno dello scudetto e i due a cavallo....fece sempre campionati mediocri..lottando per non retrocedere o finendo in B...per fare la campagna acquisti che  porto' i Pulici, Garlaschelli ect...fu venduto Massa con grande disappunto della tifoseria perche era considerato il pezzo forte della squadra...di soldi nella Lazio ne mise sempre pochi...del resto era un palazzinaro non certo un magnate miliardario ....ebbe solo due meriti...e chissa' se dovuti a lui o a qualche consigliere...e cioe' prendere Maestrelli e Sbardella...lo ricordiamo con affetto perche cmq ci porto' il nostro primo scudetto...ed era festa a ogni suo giro di campo...( in casa mi pare vincemmo 14 partite su 15...tranne quella quando il giro di campo non lo fece :) )....ma per me non vale l'attuale Lotito...per me eh!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kurt - 08 Nov 2017, 21:49
Un po' bene gli voglio.
Anch'io.
Come ha già scritto un netter (che non ricordo e mi scuso per questo): Lotito lo rimpiangeremo...
Più lo attaccano, più lo apprezzo.
Forza Lazio e forza Presidente.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 08 Nov 2017, 23:24
parlo dei Lenzini perche purtroppo so' vecchio e quella Lazio l'ho vissuta...la Lazio di Lenzini dal 1965 al 1980...tranne l'anno dello scudetto e i due a cavallo....fece sempre campionati mediocri..lottando per non retrocedere o finendo in B...per fare la campagna acquisti che  porto' i Pulici, Garlaschelli ect...fu venduto Massa con grande disappunto della tifoseria perche era considerato il pezzo forte della squadra...di soldi nella Lazio ne mise sempre pochi...del resto era un palazzinaro non certo un magnate miliardario ....ebbe solo due meriti...e chissa' se dovuti a lui o a qualche consigliere...e cioe' prendere Maestrelli e Sbardella...lo ricordiamo con affetto perche cmq ci porto' il nostro primo scudetto...ed era festa a ogni suo giro di campo...( in casa mi pare vincemmo 14 partite su 15...tranne quella quando il giro di campo non lo fece :) )....ma per me non vale l'attuale Lotito...per me eh!!

Però il sor Umberto aveva una qualità che Lotito non ha. Una umanità straordinaria, la una empatia con tutti i Laziali e con la storia della Lazio che lo rendeva assolutamente unico. Amava ed era amato. Il suo successore è 100 volte più  capace, scaltro e abile, questo è ovvio. Ma anche quando vincerà quello che prima o poi io sono convinto che vincerà (🤘🍏🥚🍅) avrà la stima di tutti, ma la simpatia e l’amore di pochi....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: italicbold - 08 Nov 2017, 23:28
Basta che vince.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 08 Nov 2017, 23:33
Basta che vince.

Ha già vinto. Più della nostra media storica.
E io credo proprio che vincerà ancora, che vinceremo ancora, vinceremo qualcosa che farà impallidire  i successi di ieri... 😀😀
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Yanez_de_Gomera - 08 Nov 2017, 23:57
Se qualcuno pensava di sfottere Lotito pubblicando quell'immagine (oltretutto, suppongo, carpita a tradimento), ha fatto l'ennesimo autogol. In realtà quella foto é uno spot per il nostro Presidente. L'opinione pubblica é meno scema di quello che pensano i pennivendoli scemi.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: italicbold - 09 Nov 2017, 10:07
Ha già vinto. Più della nostra media storica.
E io credo proprio che vincerà ancora, che vinceremo ancora, vinceremo qualcosa che farà impallidire  i successi di ieri... 😀😀

Mi basta che vinciamo uguale.
Ho una discreta stima per le capacità del presidente Lotito. Credo che, al netto delle risorse, sia uno dei più capaci che la Lazio abbia mai avuto. I risultati sono dalla sua parte.
Ma i confronti di epoche strutturalmente diverse lasciano sempre il tempo che trovano.
Vinciamo, poi sui muri di Formello c'é spazio per tutti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: gentlemen - 09 Nov 2017, 10:34
Però il sor Umberto aveva una qualità che Lotito non ha. Una umanità straordinaria, la una empatia con tutti i Laziali e con la storia della Lazio che lo rendeva assolutamente unico. Amava ed era amato. Il suo successore è 100 volte più  capace, scaltro e abile, questo è ovvio. Ma anche quando vincerà quello che prima o poi io sono convinto che vincerà (🤘🍏🥚🍅) avrà la stima di tutti, ma la simpatia e l’amore di pochi....
Lenzini fu anche ferocemente contestato.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Aquila1954 - 09 Nov 2017, 12:01
ehhh ma ce sta a levà li sogni...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: 12.maggio.74 - 09 Nov 2017, 12:29
parlo dei Lenzini perche purtroppo so' vecchio e quella Lazio l'ho vissuta...la Lazio di Lenzini dal 1965 al 1980...tranne l'anno dello scudetto e i due a cavallo....fece sempre campionati mediocri..lottando per non retrocedere o finendo in B...per fare la campagna acquisti che  porto' i Pulici, Garlaschelli ect...fu venduto Massa con grande disappunto della tifoseria perche era considerato il pezzo forte della squadra...di soldi nella Lazio ne mise sempre pochi...del resto era un palazzinaro non certo un magnate miliardario ....ebbe solo due meriti...e chissa' se dovuti a lui o a qualche consigliere...e cioe' prendere Maestrelli e Sbardella...lo ricordiamo con affetto perche cmq ci porto' il nostro primo scudetto...ed era festa a ogni suo giro di campo...( in casa mi pare vincemmo 14 partite su 15...tranne quella quando il giro di campo non lo fece :) )....ma per me non vale l'attuale Lotito...per me eh!!
.. e lotito non li mette per nulla cosi come la stragrande maggioranza dei presidenti..... la differenza sta tutta nelle tv, oggi la lazio ha incassi che prima delle tv si sognava e non è vero che.. "in proporzione".... questo perché a quei tempi la maggior parte dei soldi li mettevano i presidenti danarosi ed anche allora, come oggi, gli incassi per le grandi società non rappresentavano che una minima parte dei soldi che le squadre gestivano, SEMPRE PARLANDO DI GRANDI SQUADRE.. e tutto il resto del calcio si arrabbattava con i soldi degli incassi e faceva cio che faceva la lazio, ovviamente le distanze, dipendendo solo dai soldi dei presidenti, erano minori e cio permetteva frequenti exploit di squadre che duravano uno o 2 anni e poi tornavano alla mediocrita.
Non si possono paragonare i 2 presidenti perché son tempi diversi, non sappiamo cosa avrebbe fatto lenzini con il sesto fatturato della serie A, ne lotito cosa avrebbe fatto contando solo sui soldi degli incassi.
Mi spiego, se oggi la lazio incassa 100 milioni ed il torino 50/60 tra il torino e la lazio ci sono 40 milioni di differenza, nel 1970 se la lazio incassava 100 milioni di lire il torino ne incassava più o meno uguale e la juve magari 130 (..e altri 100 li metteva la fiat).... ma era sempre il doppio e non il quadrulo o il quintuplo come è ora, per questo una volta c'erano la fiorentina, la lazio, il cagliari, il torino, il perugia  la samp o il verona che riuscivano casualmente per un po ad emergere mentre con l'avvento delle tv hanno solo juve milan ed inter (.... noi e la roma che siamo andati per stracci per vincere uno scudetto).
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BiancoCeleste - 09 Nov 2017, 14:56
.. e lotito non li mette per nulla cosi come la stragrande maggioranza dei presidenti..... la differenza sta tutta nelle tv, oggi la lazio ha incassi che prima delle tv si sognava e non è vero che.. "in proporzione".... questo perché a quei tempi la maggior parte dei soldi li mettevano i presidenti danarosi ed anche allora, come oggi, gli incassi per le grandi società non rappresentavano che una minima parte dei soldi che le squadre gestivano, SEMPRE PARLANDO DI GRANDI SQUADRE.. e tutto il resto del calcio si arrabbattava con i soldi degli incassi e faceva cio che faceva la lazio, ovviamente le distanze, dipendendo solo dai soldi dei presidenti, erano minori e cio permetteva frequenti exploit di squadre che duravano uno o 2 anni e poi tornavano alla mediocrita.
Non si possono paragonare i 2 presidenti perché son tempi diversi, non sappiamo cosa avrebbe fatto lenzini con il sesto fatturato della serie A, ne lotito cosa avrebbe fatto contando solo sui soldi degli incassi.
Mi spiego, se oggi la lazio incassa 100 milioni ed il torino 50/60 tra il torino e la lazio ci sono 40 milioni di differenza, nel 1970 se la lazio incassava 100 milioni di lire il torino ne incassava più o meno uguale e la juve magari 130 (..e altri 100 li metteva la fiat).... ma era sempre il doppio e non il quadrulo o il quintuplo come è ora, per questo una volta c'erano la fiorentina, la lazio, il cagliari, il torino, il perugia  la samp o il verona che riuscivano casualmente per un po ad emergere mentre con l'avvento delle tv hanno solo juve milan ed inter (.... noi e la roma che siamo andati per stracci per vincere uno scudetto).

Andando OT, proprio a sostegno di questa tesi, ieri spulciando in rete dei dati (non avendo un cacchio da fare...) notavo che nella stagione 73/74 la Lazio fu la società con maggiori incassi da botteghino (circa 1,6 miliardi di lire).

Comunque, tornando a Lotito, il tempo sarà galantuomo con lui e con la sua gestione della Lazio. E io mi auguro proprio che lo sia molto presto.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 09 Nov 2017, 18:30
.. e lotito non li mette per nulla cosi come la stragrande maggioranza dei presidenti..... la differenza sta tutta nelle tv, oggi la lazio ha incassi che prima delle tv si sognava e non è vero che.. "in proporzione".... questo perché a quei tempi la maggior parte dei soldi li mettevano i presidenti danarosi ed anche allora, come oggi, gli incassi per le grandi società non rappresentavano che una minima parte dei soldi che le squadre gestivano, SEMPRE PARLANDO DI GRANDI SQUADRE.. e tutto il resto del calcio si arrabbattava con i soldi degli incassi e faceva cio che faceva la lazio, ovviamente le distanze, dipendendo solo dai soldi dei presidenti, erano minori e cio permetteva frequenti exploit di squadre che duravano uno o 2 anni e poi tornavano alla mediocrita.
Non si possono paragonare i 2 presidenti perché son tempi diversi, non sappiamo cosa avrebbe fatto lenzini con il sesto fatturato della serie A, ne lotito cosa avrebbe fatto contando solo sui soldi degli incassi.
Mi spiego, se oggi la lazio incassa 100 milioni ed il torino 50/60 tra il torino e la lazio ci sono 40 milioni di differenza, nel 1970 se la lazio incassava 100 milioni di lire il torino ne incassava più o meno uguale e la juve magari 130 (..e altri 100 li metteva la fiat).... ma era sempre il doppio e non il quadrulo o il quintuplo come è ora, per questo una volta c'erano la fiorentina, la lazio, il cagliari, il torino, il perugia  la samp o il verona che riuscivano casualmente per un po ad emergere mentre con l'avvento delle tv hanno solo juve milan ed inter (.... noi e la roma che siamo andati per stracci per vincere uno scudetto).

non capisco il discorso...oggi come dici tu Lotito e tanti altri presidenti non mettono soldi perche  li prendono dai diritti tv...e gia' questo poi non è del tutto vero perche  per esempio vediamo che  i cinesi a Milano ( che siano i loro o delle banche/finanziarie ) i soldi li stanno mettendo...ma tornando al discorso...all'epoca i grandi presidenti erano appunto quelli che cacciavano i soldi e facevano gli squadroni...Lenzini o perche non poteva ( come ho detto era un palizzanaro non certo un magnate del petrolio o il padrone della Fiat ) o perche non voleva...tanti soldi per la Lazio non li ha mai cacciati...per fare una squadra ( che  poi si sarebbe dimostrata fortissima ma che al momento era fatto da emeriti sconosciuti o quasi )  dovette vendere il gioiello di famiglia e anche negli anni seguenti non è che dimostro' tanta oculatezza...cioe' la Lazio dell'epoca svendette mezza squadra dello scudetto ( mi ricordo Frustalupi e Oddi al cesena o all'ascoli...la memoria forse  m' inganna ) per comprare Brignani !!...e dallo scudetto erano passati solo 2 anni...non si fece nulla per mantenere la squadra ad alto livello ma si punto' alla cavolo di cane...2 anni prima era andata bene...cosi' non avvenne piu'  8)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: 12.maggio.74 - 10 Nov 2017, 14:58
non capisco il discorso...oggi come dici tu Lotito e tanti altri presidenti non mettono soldi perche  li prendono dai diritti tv...e gia' questo poi non è del tutto vero perche  per esempio vediamo che  i cinesi a Milano ( che siano i loro o delle banche/finanziarie ) i soldi li stanno mettendo...ma tornando al discorso...all'epoca i grandi presidenti erano appunto quelli che cacciavano i soldi e facevano gli squadroni...Lenzini o perche non poteva ( come ho detto era un palizzanaro non certo un magnate del petrolio o il padrone della Fiat ) o perche non voleva...tanti soldi per la Lazio non li ha mai cacciati...per fare una squadra ( che  poi si sarebbe dimostrata fortissima ma che al momento era fatto da emeriti sconosciuti o quasi )  dovette vendere il gioiello di famiglia e anche negli anni seguenti non è che dimostro' tanta oculatezza...cioe' la Lazio dell'epoca svendette mezza squadra dello scudetto ( mi ricordo Frustalupi e Oddi al cesena o all'ascoli...la memoria forse  m' inganna ) per comprare Brignani !!...e dallo scudetto erano passati solo 2 anni...non si fece nulla per mantenere la squadra ad alto livello ma si punto' alla cavolo di cane...2 anni prima era andata bene...cosi' non avvenne piu'  8)
i cinesi non mettono nulla, gli unici soldi che hanno messo (cosi come lotito) sono quelli per acquistare il club (...e quindi non li hanno messi PER il club), in italia credo che l'unico che metta soldi nel club sia il presidente del sassuolo sotto forma di sponsor, un po come fa più alla grande il psg, tutti i soldi degli altri club cadono sulla testa del club stesso. Sul fatto che poi lenzini non mostro tanta oculatezza ( o bravura)... magari è vero ma allora erano non oculati e nemmeno bravi nessuno dei presidenti di fiorentina verona torino cagliari perugia etc. etc. che come la lazio duravano un paio di anni e poi tornavano nell'anonimato, è abbastanza improbabile che fossero tutti somari no? La verità, o la spiegazione più plausibile se vuoi, e' che dopo "l'occasionale" exploit non avevano i mezzi economici per mantenersi a quei livelli mentre le solite 3 strisciate rilanciavano. Che poi, se ci pensi bene, la lazio lotitiana fa la stessa cosa, ha il sesto fatturato, ogni tanto ha un exploit ed arriva magari terza o quarta, poi torna al quinto sesto settimo o ottavo posto che è la sua dimensione economica, non a caso se fai la media dei piazzamenti della lazio dell'era lotito hai il settimo/ottavo posto... ma considerando che il primo anno, o i primi anni, sono da considerare molto relativamente ha più o meno quel sesto posto che è appunto quello del fatturato. Ma il puntoi che volevo focalizzare nel post precedente non è tanto questo, quanto quello che dati i distacchi (economicamente parlando) più brevi di una volta, tra le prime e le ultime e minimissimi tra tutte quelle che non fossero le 3 strisciate era possibile ogni tanto qualche (non mi stanchero mai di ripetere... "casuale"..) exploit di qualcuno anche a livellos cudetto, mentre oggi i dati stessi ci dimostrano che non è più possibile vincere scudetti ma in compenso, MA E' MOLTO PIU' SEMPLICE rimanere costantemente tra le prime sei o sette per lo stesso ragionamento per il quale non si vincono più scudetti se non sei juve milan o inter.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: superaquila - 10 Nov 2017, 15:09
Sì, vabbè, ma i "pulcinella" come li metti?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: 12.maggio.74 - 10 Nov 2017, 15:18
Sì, vabbè, ma i "pulcinella" come li metti?
i pulcinella all'epoca facevano meno della lazio (infatti non ebbero la fortuna di avere l'exploit della lazio e delle altre citate), poi ferlaino fece qualcosa di simile a cragnotti ebbe un periodo d'oro che duro' più di un paio d'anni (come la lazio di cragnotti) e poi... infatti, ando fallito...  :). ma è un altro tipo di storia, la vittoria del 74 fu casuale, quelle del napoli, cosi come quelle di cragnotti furono costruite andando aldila' dei propri mezzi (...anche se sulla caduta di cragnotti i dubbi che ad un certo punto HANNO VOLUTO che crollasse li h0o ancora tutti, non a caso è di pochi giorni fa la sentenza che condanna geronzi per il crack della cirio)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: 12.maggio.74 - 10 Nov 2017, 15:33
Se poi ti riferisci ai ciucci di oggi, bisogna dire che sicuramente quel simpaticone di De Laurentis ha agito bene ma che comunque sta beneficiando delle difficolta delle milanesi di questi anni e alla fine se andiamo a fare i conti non è che ha vinto un cacchio di serio eh...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: superaquila - 10 Nov 2017, 15:38
Infatti mi riferivo agli ultimi anni, però, col tuo ragionamento di prima, mi sembra che hanno ottenuto una media migliore della nostra.
Caso, fortuna o lungimiranza? chi lo sa!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 14 Nov 2017, 13:17
Attaccatevi al cazzo. Merde.

ANSA) - MILANO, 14 NOV - Il procuratore della Figc, Giuseppe Pecoraro, ha deferito la Lazio per la vicenda degli adesivi con Anna Frank in maglia della Roma lasciati nella curva sud dello stadio Olimpico durante la gara col Cagliari (articolo 11 cgs sulla discriminazione razziale). Lo apprende l'Ansa. Proposta invece, e trasmessa alla procura del Coni per le valutazioni del caso, l'archiviazione per il presidente del club, Claudio Lotito, per l'escamotage del passaggio dei tifosi della curva Nord squalificata in Sud. A Lotito il capo della Procura della Federcalcio aveva inizialmente contestato la violazione del'articolo 1 bis del codice di giustizia sportiva, quello sull'obbligo di lealtà sportiva.

Attaccatevi al Cazzo. Merde.

PS:
MERDE DELLA STESSA PASTA DI CHI GIOCA COI MORTI, SIA BEN CHIARO.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 14 Nov 2017, 13:36
Proposta invece, e trasmessa alla procura del Coni per le valutazioni del caso, l'archiviazione per il presidente del club, Claudio Lotito, per l'escamotage del passaggio dei tifosi della curva Nord squalificata in Sud. A Lotito il capo della Procura della Federcalcio aveva inizialmente contestato la violazione del'articolo 1 bis del codice di giustizia sportiva, quello sull'obbligo di lealtà sportiva.

Interessante.

La strategia Lotti-Magamagò-Tavecchio è naufragata.

A stretto giro di posta i 3 simpatici buontemponi di cui sopra si ritroveranno di nuovo Lotito(ossia il cavaliere nero) in Consiglio Federale in versione Conte di Montecristo.

Auguri.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 14 Nov 2017, 20:47
Interessante.

La strategia Lotti-Magamagò-Tavecchio è naufragata.

A stretto giro di posta i 3 simpatici buontemponi di cui sopra si ritroveranno di nuovo Lotito(ossia il cavaliere nero) in Consiglio Federale in versione Conte di Montecristo.

Auguri.

è il secondo schiaffone che  pijano ma ancora me sa non gli basta...l'altro schiaffone è stata la sentenza che dice che essere consigliere federale e di lega è compatibile  e quindi Lotito puo' fare tutte e due... ;)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Bonnerone - 14 Nov 2017, 21:37
è il secondo schiaffone che  pijano ma ancora me sa non gli basta...l'altro schiaffone è stata la sentenza che dice che essere consigliere federale e di lega è compatibile  e quindi Lotito puo' fare tutte e due... ;)
Lotito se li inchiappetta tutti  :since
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 24 Nov 2017, 13:13
Lega A, la Juve boccia il presidente che piace a Lotito (Fulvio Bianchi. Repubblica.it)

Lunedì a Milano la Lega di A terrà la sua assemblea elettiva: prevista l'ennesima fumata nera. Il patron della Lazio ha proposto per la presidenza il generale della Finanza Ugo Marchetti (che di calcio non si è mai occupato). I bianconeri non hanno preso una posizione ma di sicuro Andrea Agnelli non vuole accettare una soluzione 'pasticciata'.


 Resta un tassello, ma è il più importante: la Lega di B ha trovato finalmente il suo presidente (è l'avvocato romano Mauro Balata, legatissimo a Tavecchio), mentre lunedì a Milano la Lega di A terrà la sua assemblea elettiva. Prevista fumata nera. L'ennesima. Tavecchio aveva dato tempo sino al 30 novembre, ma il suo commissariamento scade l'11 dicembre e Malagò ha detto chiaramente l'altro giorno che se la Lega maggiore non eleggerà i suoi nove rappresentanti entro quella data, allora la Giunta Coni interverrà commissariando la stessa Figc. Ora non può farlo. Per la verità c'è chi sostiene, e Tavecchio è uno di questi, che non potrebbe farlo nemmeno dopo l'11 dicembre, essendo la Lega un ente privato: si rischia uno scontro istituzionale, con ricorsi al Tar del Lazio. Come detto, lunedì ci sarà fumata nera. Poi, è probabile che l'assemblea venga tenuta aperta, per proseguire il 4 o 5 dicembre ed eventualmente l'11, la dead line (anche se qualcuno ritiene possa essere il 30 la data ultima di questa sfiancante vicenda). In terza votazione, si passerebbe dalla maggioranza qualificata (14 voti) a quella semplice (11), per cui è possibile che si arrivi ad una soluzione in extremis.

Nel mondo dei venti presidenti di A ci sono forti contrasti: da una parte il solito Lotito e i suoi, che vorrebbero chiudere la partita già lunedì. Il patron della Lazio ha proposto per la presidenza il generale (in pensione) della Finanza Ugo Marchetti, 70 anni, che di calcio non si è mai occupato, così come in precedenza aveva proposto Raffaele Squitieri, 76 anni, anche lui in pensione (ex presidente della Corte dei Conti). Un manipolo di società guidate da Lotito, circa 5-6, lunedì tenterà il golpe. Ma senza successo. Ci sono club che non accettano la soluzione di un "re travicello", vogliono un presidente che conosca il calcio e sia rappresentativo. La Juventus ancora non ha preso posizione: ma di sicuro Andrea Agnelli, anche come presidente Eca e membro dell'esecutivo Uefa, non può, e non vuole, accettare una soluzione pasticciata, in una Lega che ha di sicuro bisogno di un rilancio. Per questo, si guarda con grande interesse alle prossime mosse, senza chiudere del tutto la porta al commissariamento.

Ci sono alcuni club (fra questi Juve, Inter, Roma, Torino, Samp, Bologna, Sassuolo) che non vedrebbero affatto come un rischio il commissariamento, soprattutto se dovesse toccare a Malagò (o al suo braccio destro Roberto Fabbricini): molte società sono più che convinte che la Lega di A non possa più pesare solo per il 12% nelle elezioni del presidente federale, quando la Dilettanti vale il 34% e la Lega C addirittura il 17% (ma prima aveva 90 club, ora ne sono rimasti una cinquantina, di cui non pochi con l'acqua alla gola). Ci sono anche club, però, che temono un anno di commissario, che azzerebbere tutto, e che non darebbe loro più spazi di manovra per i soliti giochi e giochetti. Insomma, Lotito stavolta sembra indebolito: da parte di molti presidenti c'è la volontà di evitare qualsiasi colpo di mano. Per questo lunedì non succederà nulla. E poi? Poi si vedrà. Un presidente "vero" che conosce il calcio è di sicuro Gabriele Gravina: al momento non si sa se ha voti giusti. Gabriele Gravina il 30 novembre è atteso da una assemblea della Lega C: non dovrebbe dimettersi, aspetta di vedere come evolvono le cose a Milano. A Malagò non spiacerebbe affatto se a Milano, come presidente, andasse Roberto Fabbricini: ma anche qui non è semplice. Non va dimenticato poi Michele Uva, ora dg della Figc e prima di Coni Servizi: è un tecnico più che un politico ma ha lavoro bene in questi anni complicati assai.

La Figc aspetta: Tavecchio è dimissionario ma ancora commissario della Lega maggiore e non ha alcuna intenzione di arrendersi. Anzi, fosse per lui sarebbe pronto a prolungare il commissariamento oltre l'11 dicembre, dovesse essere necessario. Malagò non glielo consentirebbe mai. Tavecchio ha avuto giorni complicati, soprattutto per la accuse di molestie. E' sicuro di poterne uscire a testa alta, ha affidato la pratica ai suoi avvocati mentre il legale della presunta molestata cerca, per ora invano, visibilità in qualche trasmissione televisiva. Il sogno di Tavecchio è quello di riprendersi la sua Lega, la Lega dilettanti, nel caso che l'attuale presidente, Cosimo Sibilia, facesse un ticket con calciatori e magari con Lega di C e puntasse dritto verso la Figc. I giochi si faranno presto: c'è la volontà di andare alle urne già il 22 gennaio. Per Tavecchio comunque non sarebbe facile tornare alla Dilettanti. Lui ci proverà.

E non è finita qui. Martedì a Bari si tiene una Giunta Coni che dovrà stabilire quanto spetta al Federazioni per il 2018 dei contributi del governo. Ci sono parametri chiari, che privilegiano l'attività olimpica. Il calcio, quindi, su quel fronte è mal messo: le ragazze mai si sono qualificate per una Olimpiade e sono ancora lontane, i maschi hanno mancato due Giochi consecutivi (Londra 2012 e Rio 2016). Di conseguenza è previsto un altro taglio per la Figc: nel 2014 a via Allegri arrivarono ben 25 milioni in meno (da 62,5 a 37,5), nel 2016 altra sforbiciata di 4,5 milioni. E adesso le previsioni sono intorno ad un taglio di circa 10 milioni.

Ma attenzione, Malagò ha la disponibilità di un tesoretto e già in passato era venuto incontro al calcio, mitigando la stangata. Il n.1 del Coni ce l'ha di sicuro con quelli che ha definito "lor signori...", incapaci di fare funzionare il sistema, ma si rende conto che quei soldi non vanno agli stipendi di qualche straniero inutile ma soprattutto all'attività giovanile e ai rimborsi arbitrali. Alla base, insomma, non al vertice. Per questo anche stavolta potrebbe intervenire.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 24 Nov 2017, 13:24
mortacci loro e de eugggenio
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Pergianluca - 24 Nov 2017, 13:27
Il tentativo di invasione politica del calcio (ricordasi la leggiadra Giovanna Melandri) proseguisce.
malagò, prima di salire sul pulpito a fare lezioni, pensi allo stato dello sport di base e delle strutture dove questo è praticato. Confronti una qualsiasi palestra romana con una qualsiasi di un'altra città europea e poi valuti se non sia il caso di cominciare ad occuparsi di quelli che sarebbero i compiti del presidente del CONI invece di impicciarsi, per conto dell'amichi sua, di questioni politiche che non gli competono.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 24 Nov 2017, 13:28
ma a sto Bianchi , Lotito gli ha trombato la moglie ?
 :asrm
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 24 Nov 2017, 13:30
applausi gianluca: questo concetto, dello stato pietoso dello sport e delle responsabilità di coni e malagò, il laziale coscenzioso deve ripeterlo per ogni social e per ogni network, quando si trova questi temi sollevat
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mdfn - 24 Nov 2017, 14:32
La cosa divertente è che Bianchi parla di Lotito e di golpe quando è Malagò che vuole impossessarsi della FIGC scavalcando le regole.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: nestorburma - 24 Nov 2017, 14:57
ma a sto Bianchi , Lotito gli ha trombato la moglie ?
 :asrm



fulvio bianchi è uno che venderebbe la madre per ciucciare il sospensorio sudato del pupone, questo è uno  ha avuto il coraggio di scrivere sta roba qui su quel pezzo di lota di francuzzo baciolemani.
Ancora aspetto la sua risposta alla mia mail in cui chiedevo conto della cazzata della tripletta alla Lazio nel 1917... stammerda




SPORT - CALCIO
     
 

Indimenticabile presidente, ha scritto una pagina importante nella storia del nostro calcio
Innamorato della Roma, l'aveva scoperta da bambino grazie a suo padre
Sensi, una vita controcorrente
senza paure né ripensamenti
di FULVIO BIANCHI
Sensi, una vita controcorrente senza paure né ripensamenti

Franco Sensi
UNA vita sempre concorrente: sempre all'attacco. Franco Sensi ha regalato alla Roma uno scudetto indimenticabile. Al calcio italiano ha regalato battaglie, idee. Solo contro tutti. Senza paure, né ripensamenti. Mai. Indimenticabile presidente, ha scritto una pagina importante nella storia del nostro calcio. Ricco senza mai ostentare la sua ricchezza, genuino nel linguaggio. Uno del popolo. Terribilmente innamorato della sua Roma. Che aveva scoperto da bambino, tramite il papà, e guidato poi da adulto. Immalinconito negli ultimi tempi per non poterla più seguire da vicino. I suoi ragazzi. Il suo "figlio" Totti.

Una famiglia profondamente romana da generazioni ormai, quella di Sensi. Il loro impero - come amava ricordare il presidente - era iniziato dalle pecore. Anno, 1605. Cinquecento anni fa. Tutto era nato a Visso, Marche: la sua famiglia si occupava di transumanza. Pecore, appunto. Latte e formaggio. Viene dalla terra, la famiglia Sensi: la transumanza l'ha portata a Roma, intorno al 1700. E lì si è sviluppata l'azienda: il papà di Franco era ingegnere, sindaco di Visso (come poi lo è stato il figlio), editore della Voce Adriatica (ora Corriere Adriatico) e fondatore della Confederazione nazionale coltivatori diretti.

Al figlio ha lasciato un piccolo impero, 1.000 ettari di terreni edificabili a Roma e dintorni ma non solo (anche la gestione della nettezza urbana di molte città pugliesi e imprese di costruzione). Papà Silvio era stato anche fra i fondatori del Campo Testaccio dove è nata la As Roma, perché il calcio ce l'aveva nel sangue: giocava mezzala destra, di lui si ricorda (anno 1917) anche una tripletta alla Lazio.

"Anch'io - ci ricordava Franco Sensi - ero un bravo calciatore, attaccante a tutto campo: ero più bravo di papà... Giocavo nel De Merode e nel Marcantonio, ma mio padre volle che continuassi gli studi e mi occupassi dell'industria di famiglia. Così, quando avevo 18 anni, scese dalla macchina e mi prese a calci nel sedere... Ricordo ancora la scena: l'autista che ci seguiva con la macchina e lui che mi rincorreva per le strade di Roma. Qualche mese dopo smisi di giocare a calcio".

Sensi si laureò in matematica a Messina e iniziò a lavorare nell'industria di famiglia. L'industria intanto è diventata un impero (dicevano, sino a poco tempo fa, che avesse una liquidità di oltre 1000 miliardi delle vecchie lire). Un impero immobiliare (a Roma, in Sardegna, in Maremma, a Civitavecchia...), editoriale e petrolifero.

Amicizie importanti, ne ha sempre avute tante. Anche politiche: D'Alema, Andreotti, D'Antoni. Ma Sensi ha sempre fatto vita molto riservata, solo lavoro e niente salotti. E, soprattutto, è sempre stato alla larga da certi palazzinari romani. "Mai stato in galera, io...", ricordava sempre con orgoglio. Facendo anche i nomi di chi in galera c'era davvero stato.

Il calcio è arrivato solo nel '93, con la Roma. "Che ho salvato dal fallimento", amava ricordare. "Ho preso un cadavere", disse all'epoca. Un'iniziale coabitazione travagliata con Mezzaroma, poi lui padrone unico. Solo al comando. Strada facendo Sensi ha aggiunto anche il Palermo, il Foggia e il Nizza: tutte rivendute, rimettendoci pure. Il calcio, d'accordo, è business ma anche, e soprattutto, passione. Almeno per lui.

Idee ne ha avute sempre tante. E' andato controcorrente: dando battaglia a Galliani, a Carraro, anche a Geronzi. Ha rotto equilibri antichi, con quel coraggio che solo lui poteva avere. Ha tentato anche la scalata alla presidenza della Lega Calcio: gli fecero la guerra, avevano capito che uno come lui faceva paura.

Si è battuto per la Roma, è vero, ma convinto anche che non fosse giusto che al comando ci fossero solo Milan e Juventus (a quei tempi: ora c'è l'Inter). Epiche le sue battaglie contro il potere del Nord: non sempre aveva torto. Ha spesso avuto idee all'avanguardia: ma non sempre ha avuto la forza di difenderle sino in fondo (fiaccato, negli ultimi anni, anche da problemi di salute e tradito da qualche amico).

Ma il calcio gli deve molto: non solo la Roma. Mi ricordo quando, parlando dell'Olimpico, amava dire: "Se non lo gestiamo noi, chi può farlo? E poi per cosa? Per farci la corsa delle ranocchie?".

(18 agosto 2008)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 24 Nov 2017, 18:51
Hanno paura surreale. Devono preparare per assemblea di lunedi...con vaselina.  :wink2:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Biafra - 24 Nov 2017, 20:59
ma a sto Bianchi , Lotito gli ha trombato la moglie ?
 :asrm

vi prego, non inferiamo...

(http://www.professionecalcio.net/wp-content/uploads/Fulvio-Bianchi-per-sito-e-giornale34.jpg)

va bene così Fulvie'...nessun problema...  :((
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 06 Dic 2017, 20:52
Lega A tenta uscire da impasse, Lotito pensa a Catricalà. Per presidenza anche Cantamessa, ma ipotesi proroga commissario

Antonio Catricalà per la presidenza della Lega Serie A. Sarebbe questo l'asso nella manica che Claudio Lotito conta di calare nell'assemblea di domani. Non è detto però che riesca a far convergere i 14 voti necessari sull'ex presidente dell'Antitrust, e resta probabile un nuovo rinvio, con i club che puntano a prolungare il commissariamento della Lega. Alla candidatura dell'avvocato calabrese classe '52, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nei governi Monti e Letta, poi viceministro dello Sviluppo economico, il fronte opposto a Lotito potrebbe rispondere con un altro avvocato, Leandro Cantamessa, veterano delle riunioni di Lega. Da tempo è fra i papabili e il suo nome è tornato in auge oggi, visto che dopo 34 anni non è più il legale del Milan, poiché la nuova dirigenza ha deciso di non prolungare il rapporto. Sono stati quindi messe in stand by le candidature di Ezio Maria Simonelli, presidente del collegio dei revisori della Lega, e Paolo Nicoletti, da aprile sub commissario al fianco di Carlo Tavecchio. Ma non è detto che i nomi nuovi bastino a superare l'impasse, legata soprattutto al nuovo presidente, che in base al nuovo statuto sarà di rappresentanza ma è comunque una figura politica chiave perché con diritto di voto in consiglio federale. Trovato quello, le altre caselle andrebbero facilmente a posto, a partire dall'amministratore delegato, ruolo per cui sono rimasti in corsa Sami Kahale, ex manager di Procter & Gamble, e Luigi De Siervo, ora ad di Infront. Domani in assemblea sarà chiaro se l'ultimo sforzo ha prodotto la svolta o dietro l'angolo c'è l'ennesimo rinvio, che può portare a una proroga del commissariamento della Lega. Così i club vogliono superare l'ultimatum fissato dal Coni, che ha minacciato di commissariare la Federcalcio se dopo lunedì il massimo campionato resterà ancora senza rappresentanti in consiglio federale. Dal punto di vista giuridico, i legali della Figc considerano la proroga un atto ordinario. Il presidente dimissionario Tavecchio aspetta l'assemblea per valutare se attivare la procedura e portare al vaglio del consiglio federale, decaduto a sua volta, il prorogatio, la proroga del suo mandato da commissario della Lega. Continuerebbe a svolgerlo assieme a Nicoletti per poche settimane al massimo: il 29 gennaio sono previste le elezioni per il vertice della Federcalcio, a quel punto la Serie A non può non avere i suoi tre rappresentanti in consiglio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 14 Dic 2017, 10:58
Ed ecco un altra mascotte storica di area PD che esce allo scoperto.

http://www.gazzetta.it/Calcio/13-12-2017/prandelli-cura-sua-italia-servono-persone-come-tommasi-albertini-240202845654.shtml (http://www.gazzetta.it/Calcio/13-12-2017/prandelli-cura-sua-italia-servono-persone-come-tommasi-albertini-240202845654.shtml)

Proprio lui parla di calcio italiano, lui che a un certo punto ha smesso di fare il CT per fare politica attraverso la nazionale.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Buckley - 14 Dic 2017, 11:11
Ed ecco un altra mascotte storica di area PD che esce allo scoperto.

http://www.gazzetta.it/Calcio/13-12-2017/prandelli-cura-sua-italia-servono-persone-come-tommasi-albertini-240202845654.shtml (http://www.gazzetta.it/Calcio/13-12-2017/prandelli-cura-sua-italia-servono-persone-come-tommasi-albertini-240202845654.shtml)

Proprio lui parla di calcio italiano, lui che a un certo punto ha smesso di fare il CT per fare politica attraverso la nazionale.

e parla della bellezza di avere 4 squadre che se la giocano fino alla fine... ma magari finisci sotto a un ponte, lecchino demmerda.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 20 Dic 2017, 09:38
Dal Fatto quotidiano:

Con una mano toglie, con l’altra restituisce: il ministro dello Sport, Luca Lotti, aveva introdotto nella legge di bilancio la riforma dei criteri di ripartizione dei diritti televisivi del calcio, che prevedeva di togliere quasi 100 milioni di euro l’anno alle grandi del pallone, per ridistribuirle fra le medio-piccole. Poi, quando si è accorto che il danno per i potenti sarebbe stato troppo grosso, in particolare per la Juventus di Andrea Agnelli, ha deciso di fare marcia indietro: nella manovra spunta il fattore dello “share certificato”, che essendo a favore delle big in maniera schiacciante, ridurrà sensibilmente la perdita. Con buona pace di chi sognava una divisione più democratica delle risorse per avere più equilibrio in Serie A.

LA RIFORMA DELLA MELANDRI – L’emendamento approvato dalla Commissione bilancio della Camera porta la firma ovviamente del Partito Democratico (della deputata Daniela Sbrollini, molto attiva in tema di sport e vicina al ministro Lotti). Di fatto, si tratta di un regalo da milioni di euro alle big della Serie A, ma soprattutto alla Juventus, che sarebbe stata la più penalizzata di tutte con la riforma della vecchia Legge Melandri. Il testo, come noto, prevede l’innalzamento dal 40 al 50% della quota da dividere in parti uguali. Ma la novità più sconvolgente sarebbe stata l’eliminazione di privilegi e criteri storici, in favore delle presenze allo stadio come fattore principale per il calcolo del cosiddetto “radicamento sociale” (che vale il 20% del totale): per la Juve, che ha uno stadio molto piccolo rispetto alle altre big, questo sì che sarebbe stato un bagno di sangue.


LO STALLO IN LEGA E LA TRATTATIVA CON LA POLITICA – A Palazzo Chigi, studiando la riforma, avevano messo in conto un piccolo travaso di 10-15 milioni di euro, per altro neutralizzabile con l’aumento del valore generale dei diritti tv. Quando però le simulazioni del nuovo meccanismo (fra cui quella pubblicata in anteprima da ilfattoquotidiano.it) hanno dimostrato che per le big la perdita sarebbe stata milionaria, e la Juventus avrebbe potuto rimetterci fino a 40 milioni di euro l’anno, ai piani alti è scattato l’allarme. Sono iniziate le dichiarazioni dei vertici bianconeri: “Si premi il merito, no all’assistenzialismo”, ha tuonato l’ad Giuseppe Marotta. Soprattutto, sono iniziate le pressioni sotto traccia, per smontare la riforma o quantomeno depotenziarla. Anche così si spiega lo stallo in Lega calcio, con una cordata di grandi società capeggiata da Agnelli che ha fatto ostruzionismo all’elezione del nuovo presidente, strizzando l’occhio a Lotti e a Giovanni Malagò sul possibile commissariamento del Coni, sperando magari di ottenere un trattamento di favore sui diritti tv, l’unica cosa che sta davvero a cuore ai presidenti della Serie A.

LA CONTRORIFORMA DI LOTTI – Due mesi dopo l’approvazione della prima bozza, l’obiettivo può dirsi raggiunto. L’emendamento approvato dalla Commissione col parere favorevole del governo cambia le carte in tavole: il miliardo di euro dei diritti tv continuerà ad essere diviso per il 50% in parti uguali, per il 30% sui risultati e per il 20% sul radicamento sociale. Ma quest’ultima quota sarà calcolata per “il numero di spettatori paganti che hanno assistito dal vivo alle gare casalinghe” e – questa è la novità – per “lo share televisivo certificato”. Per molti si tratta anche di una scelta di buon senso che i diritti tv vengano ripartiti in base all’audience. Di certo, si tratta del criterio che più favorisce le big: il divario fra gli ascolti di una partita della Juventus, e una del Sassuolo (tanto per fare un esempio) è abissale. Così la perdita verrà attutita, forse più che dimezzata: Il Fatto.it aveva preparato anche una seconda simulazione, immaginando l’introduzione di un nuovo criterio, e in quel caso il segno meno sarebbe stato di circa 20 milioni per la Juve, una decina per le milanesi e la Roma. Ed è così che finirà, probabilmente.


Er potere de' Lotiiito.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 20 Dic 2017, 10:29
...se vogliamo che Lotito abbia potere e di conseguenza la Lazio o viceversa ...riempiamo lo stadio.
Da lì non si scappa.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 08 Gen 2018, 20:51
Figc, niente candidato unico. E Lotito spacca la Lega di A (Fulvio Bianchi- La Repubblica.it)

Pochi soldi (bilancio Figc in rosso di nove milioni), poche idee e nessun accordo per la presidenza. Le elezioni si avvicinano: il 29 va scelto l'erede di Carlo Tavecchio, che si è dimesso dopo il flop Mondiale. Oggi in via Allegri maxi-summit: presenti tutti i presidenti di Leghe e componenti per la prima volta. Ma niente candidato unico, le parti sono ancora lontane: Tommasi si è già fatto sotto, Gravina sta per farlo, Sibilia ci pensa. Mercoledì si riunisce la A, giovedì altro tentativo di accordo, poi venerdì si candida Gravina e sabato Sibilia tiene la sua assemblea (con un direttivo il giorno prima). Sibilia è l'uomo forte, senza dubbi. Ha il 34 per cento vero. A lui tocca dare le carte. Se fa un passo indietro visto che è anche senatore di Forza Italia, può fare convergere i suoi voti su Gravina (improbabile su Tommasi) e ottenere comunque deleghe importanti. Damiano Tommasi intanto accenna al suo programma, dopo essersi candidato per primo: "Tra le proposte, quella da raggiungere in tempi più brevi è la costituzione delle seconde squadre, le 'squadre B'. E' già circolata in qualche documento federale l'ipotesi di seconde squadre in sostituzione delle squadre di Lega Pro che non vengono ammesse al campionato. Credo sia uno dei progetti da fare sin da subito, coinvolgendo le società di serie A che sono interessate". E spiega la scelta di lanciare un sondaggio sui social per chiedere agli appassionati di calcio quali riforme vorrebbero venissero adottate dalla Figc: "E' un'idea che avevo da tanto tempo per aprire le porte della Federazione a quelli che non hanno diritto di voto; un modo per riavvicinare quella che oggi è una delle Federazioni che si è allontanata un po' dal pubblico". Tommasi usa sistemi, i social, e toni da 5 Stelle, tanto che circola la voce che il Movimento gli avrebbe proposto un seggio alle prossime elezioni (politiche). Ma lui pensa al calcio, al suo mondo.

La Lega di A terrà la sua assemblea il 10 gennaio, ma già domani, martedì, ci saranno incontri informali a Milano. I presidenti dovranno presentare le loro richieste in vista dell'assemblea elettiva della Figc, e scegliere anche il nome su cui puntare. L'ultima volta, era saltato fuori il nome di Claudio Lotito, era solo una battuta a margine dell'assemblea ma intanto lui ci crede, è sicuramente bravo (basta guardare dov'è in classifica la Lazio...) e non si pone mai limiti. Alcuni presidenti di A stanno pensando davvero di candidarlo alla presidenza della Figc, almeno una decina sono a lui fedeli (ma nn bastano): un modo elegante forse per evitare il suo pressing asfissiante in Lega e poi, se eletto, dovrebbe lasciare le sue cariche alla Lazio e alla Salernitana. Se eletto, appunto. Ma chi lo voterebbe? I calciatori? Gli allenatori? Le altre tre Leghe? Una candidatura di Lotito spaccherebbe ancora di più il fronte e certo Giovanni Malagò non ne sarebbe affatto felice. Il n.1 dello sport già teme un governo del pallone "al ribasso", debole e litigioso, figuriamoci con Lotito. Insomma, pare solo una provocazione.

Ma visti personaggi e interpreti, non ci si stupisce ormai di nulla, o quasi. "Candidarmi alla Figc? Per essere eletti bisogna avere il consenso e per avere il consenso bisogna essere indicati dalle persone che ti devono votare. Io la vedo così altrimenti uno si fa un film che non esiste. Dobbiamo lavorare nell'interesse del calcio, speriamo di riuscirci" ha detto oggi Lotito. Lotito oggi alle 17,15 è arrivato in Figc e si è subito diretto al quinto piano, da Tavecchio che della Lega di Milano, come noto, è il commissario. Forse Lotito ha anche incrociato, ma per pochi istanti, Sibilia, impegnato al summit al primo piano: il patron della Lazio e il n.1 dei Dilettanti, si sa, sono in buoni rapporti. Sibilia ricorda: "Io sono uno che unisce, non divide". Ma nemmeno lui ci sta a fare passi indietro, la sua Lega è quella che pesa di più. Intanto Mirabelli, ds del Milan, alla strasmissione "Gr Parlamento-La Politica nel pallone" ha spiegato che prima degli uomini contano i programmi. Sembra utopia, vista la piega che ha preso la questione. C'è il rischio di più candidature, di forte spaccature. Intanto, la posizione di Michele Uva, dg di Via Allegri, si fa più forte: ha lavorato bene, è appoggiato da Ceferin, Malagò, Agnelli. Il prossimo presidente Figc dovrà tenerne conto.

Prudente infine Urbano Cairo, patron del Torino: "Tommasi? Persona per bene. Non conosco il programma ma mi piacerà vederlo per poterlo valutare come di altri candidati. Lega di A? Bisogna arrivare al 29 con presidente e ad". Già, è mesi che ci provano: la soluzione però stavolta potrebbe essere vicina. Paolo Nicoletti presidente e Luigi De Siervo ad. Hanno già lavorato insieme sui diritti tv. L'avvocato Nicoletti è stimato da Lotti e Malagò, i presidenti lo hanno conosciuto (e apprezzato) come subcommissario di Tavecchio. De Siervo viene dalla Rai, è ad di Infront Italia, ha anche lui buoni appoggi politici (sempre dal centrosinistra). Insomma, due identikit che potrebbero mettere tutti d'accordo. Resta il nodo Tavecchio: non ci sta a farsi da parte, cerca un incarico nel calcio. Glielo troveranno, e sarà di sua soddisfazione.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 09 Gen 2018, 00:55
Figc, niente candidato unico. E Lotito spacca la Lega di A (Fulvio Bianchi- La Repubblica.it)

Pochi soldi (bilancio Figc in rosso di nove milioni), poche idee e nessun accordo per la presidenza. Le elezioni si avvicinano: il 29 va scelto l'erede di Carlo Tavecchio, che si è dimesso dopo il flop Mondiale. Oggi in via Allegri maxi-summit: presenti tutti i presidenti di Leghe e componenti per la prima volta. Ma niente candidato unico, le parti sono ancora lontane: Tommasi si è già fatto sotto, Gravina sta per farlo, Sibilia ci pensa. Mercoledì si riunisce la A, giovedì altro tentativo di accordo, poi venerdì si candida Gravina e sabato Sibilia tiene la sua assemblea (con un direttivo il giorno prima). Sibilia è l'uomo forte, senza dubbi. Ha il 34 per cento vero. A lui tocca dare le carte. Se fa un passo indietro visto che è anche senatore di Forza Italia, può fare convergere i suoi voti su Gravina (improbabile su Tommasi) e ottenere comunque deleghe importanti. Damiano Tommasi intanto accenna al suo programma, dopo essersi candidato per primo: "Tra le proposte, quella da raggiungere in tempi più brevi è la costituzione delle seconde squadre, le 'squadre B'. E' già circolata in qualche documento federale l'ipotesi di seconde squadre in sostituzione delle squadre di Lega Pro che non vengono ammesse al campionato. Credo sia uno dei progetti da fare sin da subito, coinvolgendo le società di serie A che sono interessate". E spiega la scelta di lanciare un sondaggio sui social per chiedere agli appassionati di calcio quali riforme vorrebbero venissero adottate dalla Figc: "E' un'idea che avevo da tanto tempo per aprire le porte della Federazione a quelli che non hanno diritto di voto; un modo per riavvicinare quella che oggi è una delle Federazioni che si è allontanata un po' dal pubblico". Tommasi usa sistemi, i social, e toni da 5 Stelle, tanto che circola la voce che il Movimento gli avrebbe proposto un seggio alle prossime elezioni (politiche). Ma lui pensa al calcio, al suo mondo.

La Lega di A terrà la sua assemblea il 10 gennaio, ma già domani, martedì, ci saranno incontri informali a Milano. I presidenti dovranno presentare le loro richieste in vista dell'assemblea elettiva della Figc, e scegliere anche il nome su cui puntare. L'ultima volta, era saltato fuori il nome di Claudio Lotito, era solo una battuta a margine dell'assemblea ma intanto lui ci crede, è sicuramente bravo (basta guardare dov'è in classifica la Lazio...) e non si pone mai limiti. Alcuni presidenti di A stanno pensando davvero di candidarlo alla presidenza della Figc, almeno una decina sono a lui fedeli (ma nn bastano): un modo elegante forse per evitare il suo pressing asfissiante in Lega e poi, se eletto, dovrebbe lasciare le sue cariche alla Lazio e alla Salernitana. Se eletto, appunto. Ma chi lo voterebbe? I calciatori? Gli allenatori? Le altre tre Leghe? Una candidatura di Lotito spaccherebbe ancora di più il fronte e certo Giovanni Malagò non ne sarebbe affatto felice. Il n.1 dello sport già teme un governo del pallone "al ribasso", debole e litigioso, figuriamoci con Lotito. Insomma, pare solo una provocazione.

Ma visti personaggi e interpreti, non ci si stupisce ormai di nulla, o quasi. "Candidarmi alla Figc? Per essere eletti bisogna avere il consenso e per avere il consenso bisogna essere indicati dalle persone che ti devono votare. Io la vedo così altrimenti uno si fa un film che non esiste. Dobbiamo lavorare nell'interesse del calcio, speriamo di riuscirci" ha detto oggi Lotito. Lotito oggi alle 17,15 è arrivato in Figc e si è subito diretto al quinto piano, da Tavecchio che della Lega di Milano, come noto, è il commissario. Forse Lotito ha anche incrociato, ma per pochi istanti, Sibilia, impegnato al summit al primo piano: il patron della Lazio e il n.1 dei Dilettanti, si sa, sono in buoni rapporti. Sibilia ricorda: "Io sono uno che unisce, non divide". Ma nemmeno lui ci sta a fare passi indietro, la sua Lega è quella che pesa di più. Intanto Mirabelli, ds del Milan, alla strasmissione "Gr Parlamento-La Politica nel pallone" ha spiegato che prima degli uomini contano i programmi. Sembra utopia, vista la piega che ha preso la questione. C'è il rischio di più candidature, di forte spaccature. Intanto, la posizione di Michele Uva, dg di Via Allegri, si fa più forte: ha lavorato bene, è appoggiato da Ceferin, Malagò, Agnelli. Il prossimo presidente Figc dovrà tenerne conto.

Prudente infine Urbano Cairo, patron del Torino: "Tommasi? Persona per bene. Non conosco il programma ma mi piacerà vederlo per poterlo valutare come di altri candidati. Lega di A? Bisogna arrivare al 29 con presidente e ad". Già, è mesi che ci provano: la soluzione però stavolta potrebbe essere vicina. Paolo Nicoletti presidente e Luigi De Siervo ad. Hanno già lavorato insieme sui diritti tv. L'avvocato Nicoletti è stimato da Lotti e Malagò, i presidenti lo hanno conosciuto (e apprezzato) come subcommissario di Tavecchio. De Siervo viene dalla Rai, è ad di Infront Italia, ha anche lui buoni appoggi politici (sempre dal centrosinistra). Insomma, due identikit che potrebbero mettere tutti d'accordo. Resta il nodo Tavecchio: non ci sta a farsi da parte, cerca un incarico nel calcio. Glielo troveranno, e sarà di sua soddisfazione.

Articolo ributtante. Tra le molte nefandezze, questo signore che viene pubblicato da merdpubblica ammette, compiaciuto, che il presidente del CONI interferisce pesantemente con le attività delle diverse federazioni e comunque sulle leghe. Dopodiché, visto che De Siervo ha 'buoni appoggi politici, sempre del centrosinistra', non è il,caso di evidenziare il mostruoso conflitto di interessi del De Siervo medesimo..... Come si può pensare  di candidarlo alla Lega se lui adesso lavora per una società che con la lega ha un rapporto a provvigione? Mah.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: vaz - 10 Gen 2018, 13:00
http://www.ultimouomo.com/breve-storia-finanziaria-gestione-lotito/
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 10 Gen 2018, 16:58
http://www.ultimouomo.com/breve-storia-finanziaria-gestione-lotito/

Vabbè, nel mondo normale questo sarebbe un fulgido esempio di sana gestione e di grande capacità imprenditoriale, in un settore dove i fallimenti, gli indebitamenti ed il ricorso ad artifici contabili sono la normalità fin troppo tollerata.
Un circo pieno di giganti dai piedi d'argilla.
Oltretutto ricordando che, nel tempo, il gestore ha mantenuto il titolo del club senza dover cambiare la sua ragione sociale, ha pagato tutti i debiti pregressi, uno dei quali era relativo al mancato pagamento delle tasse riconducibile alla precedente gestione (unico club che le risarcite tutte fino all'ultimo centesimo), ha sempre onorato tutti i pagamenti verso terzi (tesserati e non) senza ritardo, ha creato un management organizzativo e tecnico della Lazio che piu Laziale non si può.
Uno da applausi e, alla luce anche dei risultati odierni, uno che, alla fine della fiera, ha fatto e sta facendo veramente il bene della Lazio come pochi altri nella sua centenaria e gloriosissima storia.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: nestorburma - 10 Gen 2018, 17:27
Marco Antonellis per Dagospia


Sono ore febbrili quelle che precedono la prossima assemblea di Lega serie A, che potrebbe determinare il nome del nuovo candidato per la poltrona di presidente della Federcalcio italiana.

 
L’idea, secondo quanto sta già “girando” tra i club della prima divisione, sarebbe una intuizione di Claudio Lotito, che, dopo aver provato, nella precedente assemblea, a far circolare il suo nome per la stessa posizione dirigenziale, avrebbe deciso (dopo il niet di Urbano Cairo, presidente del Torino) di scendere a più miti consigli, tenendo un profilo basso. Ecco che Cosimo Sibilia (presidente LND), senatore uscente di Forza Italia, e possibile candidato alle prossime politiche, sempre al Senato, potrebbe diventare il cavallo su cui scommettere per superare Damiano Tommasi (AIC) e, a breve, Gabriele Gravina (Lega Pro), vero possibile sfidante in questa competizione elettorale.

Certamente fa pensare questa candidatura, dopo che, per settimane, i presidenti della A hanno sottolineato, chi più chi meno, che il peso della Lega Nazionale Dilettanti presieduta dallo stesso Sibilia (nella misura del 34%) era "troppo" per la “governance” del calcio. Ancora una volta il presidente della Lazio sta giocando da "king maker" per il futuro del calcio italiano in una partita che ha una declinazione anche personale: se Sibilia dovesse diventare presidente Figc lo stesso presidente biancoceleste potrebbe diventare vice-presidente “vicario”. Ovvero quello che Lotito aveva sperato mai ottenuto dall’ex alleato: Carlo Tavecchio, presidente uscente in FIGC.
 

La strategia messa in campo da Lotito (da sempre vicino al centro-destra) avrebbe trovato luce verde anche in ambienti prettamente renziani, senza incontrare particolari resistenze si fa notare dal partito. Insomma, il "Nazareno" sarebbe pronto a sbarcare anche nel mondo del calcio.


Guarda te se il Presidente nun se l'inchiappetta per bene anche stavolta  :since :asrm
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: samu_s - 11 Gen 2018, 11:34
Lotito presidente della FIGC sarebbe forse un gran colpo per il calcio italiano.
Per la Lazio sicuramente no.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 11 Gen 2018, 12:04
Lotito presidente della FIGC sarebbe forse un gran colpo per il calcio italiano.
Per la Lazio sicuramente no.

che c'entra la  Lazio??? il brutto colpo sarebbe per quelli della'....senza una  lira...senza vince niente...gli viene a mancare l'unica speranza di mantenersi a galla entrando direttamente con Tommasi nelle stanze di comando....per loro sarebbe vera tragedia !!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 11 Gen 2018, 12:17
Se il calcio italiano fosse affidato a Lotito, visto quello che ha fatto con la Lazio in pochi anni rivinceremmo il mondiale
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Splash - 11 Gen 2018, 12:19
Mondiale e Confederations.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: RubinCarter - 11 Gen 2018, 12:21
Checché se ne dica, competente come lui ne vedo pochissimi. Forse manco uno.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ES - 11 Gen 2018, 12:28
Checché se ne dica, competente come lui ne vedo pochissimi. Forse manco uno.

100%
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Limesiano - 11 Gen 2018, 14:40
Intanto il Corsera lo indica possibile candidato nella lista di Cesa
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 11 Gen 2018, 14:50
CENTRODESTRA: FI ALLE PRESE CON RISIKO CAMPANIA, SPUNTA CANDIDATURA LOTITO =

 Per ora è solo un'indiscrezione, che però circola con insistenza nei corridoi di Montecitorio: Claudio Lotito potrebbe scendere in campo con Forza Italia alle prossime politiche. Il patron della Lazio, raccontano fonti parlamentari azzurre, avrebbe contattato Silvio Berlusconi e per lui si prospetterebbe un seggio sicuro nel listino proporzionale nel Lazio, o più probabilmente in Campania, collegio di Salerno, considerato che Lotito è anche presidente della Salernitana. Ancora non si sa se alla Camera o al Senato.

C.destra: Lotito, candidato? Valutero' ma per ora no offerte

 "Io non so se c'e' un interesse da parte di alcuni partiti politici ad avvalersi della mia capacita' gestionale e amministrativa, ma onestamente non ho firmato alcun accordo e non ho sottoscritto alcuna candidatura. Non so questa voce da dove sia nata. Io non ho ricevuto alcuna proposta in tal senso. Quando e se la ricevero', la valutero'". Lo dice il presidente della Lazio, Claudio Lotito, interpellato telefonicamente dall'Agi a proposito delle voci che lo vorrebbero candidato nel centro destra. "Ho letto una cosa sul Corriere della Sera, dovreste chiedere a Urbano Cairo che, evidentemente, e' piu' informato di me, ha notizie che io non ho... Alla fine l'ultimo a sapere le cose sulla moglie e' sempre il marito...", chiosa Lotito.

C.Destra: Lotito, candidato? Chi entra Papa esce prete campagna

Spesso mi attribuiscono cose che non ho detto, come oggi che qualcuno sostiene che io sia contrario alla costruzione dello stadio della Roma. Io non ho mai fatto alcuna dichiarazione contraria allo stadio della Roma". Lo ha detto il presidente della Lazio, Claudio Lotito, interpellato dall'Agi sulle voci che lo vorrebbero candidato con il centrodestra. "Capisco che il mio nome susciti interesse mediatico e forse molti sanno che io, quando decido di impegnarmi, lo faccio seriamente. Ma quello della candidatura e' un problema che mi porro' al momento opportuno. Altrimenti succede come nei conclave dove uno entra Papa ed esce parroco di campagna...".
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 11 Gen 2018, 14:54
Quello che è importante è riempire al più presto, ed in modo decente, questo vuoto di potere in FIGC.
Ad oggi gli exploit degli arbitri ostili e filo-peperones sono possibili per l'assenza di un presidente federale. Prima c'era un equilibrio, ma in queste ultime settimane gli arbitri sono fuori controllo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 11 Gen 2018, 14:59
Quello che è importante è riempire al più presto, ed in modo decente, questo vuoto di potere in FIGC.
Ad oggi gli exploit degli arbitri ostili e filo-peperones sono possibili per l'assenza di un presidente federale. Prima c'era un equilibrio, ma in queste ultime settimane gli arbitri sono fuori controllo.

Come se con qualsiasi altro presidente FIGC la Lazio abbia mai goduto di favori arbitrali.
Mi auspico solo che non sia tommasi. Per il resto sticazzi.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 11 Gen 2018, 15:07
Come se con qualsiasi altro presidente FIGC la Lazio abbia mai goduto di favori arbitrali.
Mi auspico solo che non sia tommasi. Per il resto sticazzi.

Gli anni con Tavecchio la situazione è stata tollerabile. Non mi riferisco alla Lazio ma alle merde.
Oggi gli arbitri si permettono atteggiamenti fuori controllo. Con un presidente c'è un equilibrio, sempre sbilanciato e sempre a loro favore, ma non sregolato come quello attuale.
Oggi c'è un'anarchia pericolosissima.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Sonni Boi - 11 Gen 2018, 16:00
Gli anni con Tavecchio la situazione è stata tollerabile. Non mi riferisco alla Lazio ma alle merde.
Oggi gli arbitri si permettono atteggiamenti fuori controllo. Con un presidente c'è un equilibrio, sempre sbilanciato e sempre a loro favore, ma non sregolato come quello attuale.
Oggi c'è un'anarchia pericolosissima.

Nel 2015 c'era Tavecchio e le merde ci scipparono il secondo posto e la CL con arbitraggi assurdi.
Tavecchio deve pure il culo a Lotito, e in cambio non lo ha mai appoggiato in nulla, tanto che si dice che il nostro sia tutt'altro che insoddisfatto della sua caduta.
Vediamo che succede, per me si sta usando Lotito come spauracchio mediatico e nulla più.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: WhiteBluesBrother - 11 Gen 2018, 16:10
L’unica cosa da evitare è sandamiano da Verona presidente: ci fischierebbero fuorigioco pure sulle rimesse laterali.
Invece Lotito presidente... beh, se mettesse una figura di autorevolissimo spicco a presidente della Lazio (Dino Zoff?) o un Super Manager serio e con pieni poteri (una volta chiarito il budget) mi starebbe benissimo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Splash - 11 Gen 2018, 16:23
Ma se, ad esempio, venisse proposto Pallotta oppure Agnelli, come lo prendereste?
Capisco gli occhiali biancocelesti, ma Lotito non dovrebbe candidarsi ad un ruolo simile, qualunque sia l`opinione sul suo operato nella Lazio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Barabba Terzo - 11 Gen 2018, 17:27
Per la Lazio sarebbe più un danno che altro.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: gentlemen - 11 Gen 2018, 17:37
Lotito non farebbe mai il presidente, il suo ruolo è quello di essere nella stanza dei bottoni, non certo di fare la figurina; Lotito appoggia Sibilia.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il Mitico™ - 11 Gen 2018, 21:08
Confermata la candidatura di Sibilia e Gravina, oltre a quella di Tommasi, Lotito appoggia Sibilia.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: italicbold - 11 Gen 2018, 21:26
Lotito non farebbe mai il presidente, il suo ruolo è quello di essere nella stanza dei bottoni, non certo di fare la figurina; Lotito appoggia Sibilia.

Assolutamente, Lotito a fare il presidente, come ad entrare in politica non ci pensa neanche.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 11 Gen 2018, 21:40
Lotito non farebbe mai il presidente, il suo ruolo è quello di essere nella stanza dei bottoni, non certo di fare la figurina; Lotito appoggia Sibilia.

Sarebbe na cosa piu stupida che puo fare, ma lui non e stupido. In caso di qualche problema, la sua testa volera via prima.

Appogio a Sibilia. Sara certmente il piu capace alle stanze.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: El Matador - 11 Gen 2018, 22:42
Dino Martirano su Corriere.it

http://www.corriere.it/elezioni-2018/notizie/elezioni-2018-lotito-ferrero-paola-ferrari-candidati-cesa-8758b3b8-f6c9-11e7-b0f9-ae3913959e9e.shtml

Elezioni 2018, Lotito, Ferrero e Paola Ferrari candidati con Cesa

...
Il presidente della Lazio Claudio Lotito già nel 2014 aveva dichiarato: «In politica tutti mi chiedono di partecipare e io sono pronto a vestire il saio». Tornato alla ribalta dopo il ritrovamento degli adesivi con la figura di Anna Frank che indossa la maglietta della Lazio (”E famo ‘sta sceneggiata”, disse prima di una cerimonia in sinagoga), il patron della Lazio sposerebbe dunque lo scudocrociato. E forse spiegare questa scelta ai molti tifosi laziali che guardano con simpatia, orgoglio e nostalgia alla destra anche estrema.
...



 :roll:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: DajeLazioMia - 11 Gen 2018, 22:45
Giornalismo di alto livello.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: angeloadamo - 11 Gen 2018, 22:59
il Corriere della Sera mannaggia la miseria mannaggia
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: emi-grato - 11 Gen 2018, 23:09
Perchè non vanno a zappare la terra 'sti figuri?
Non con la motozappa, a mani nude proprio!

In fondo, ma molto in fondo, mi solleva il fatto che tanti sproloqui, insulti, in.fam.ità, sono figli del fastidio e delle preoccupazioni che le capacità e la serietà del Presidente ogni giorno gli sbatte in faccia.
Anche io, se non si è capito, sto con il Presidente della Lazio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: MisterFaro - 12 Gen 2018, 11:43
Dino Martirano su Corriere.it

http://www.corriere.it/elezioni-2018/notizie/elezioni-2018-lotito-ferrero-paola-ferrari-candidati-cesa-8758b3b8-f6c9-11e7-b0f9-ae3913959e9e.shtml

Elezioni 2018, Lotito, Ferrero e Paola Ferrari candidati con Cesa

...
Il presidente della Lazio Claudio Lotito già nel 2014 aveva dichiarato: «In politica tutti mi chiedono di partecipare e io sono pronto a vestire il saio». Tornato alla ribalta dopo il ritrovamento degli adesivi con la figura di Anna Frank che indossa la maglietta della Lazio (”E famo ‘sta sceneggiata”, disse prima di una cerimonia in sinagoga), il patron della Lazio sposerebbe dunque lo scudocrociato. E forse spiegare questa scelta ai molti tifosi laziali che guardano con simpatia, orgoglio e nostalgia alla destra anche estrema.
...



 :roll:

Quelli che le FAKE NEWS stanno sul web  :(
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: giorgione - 12 Gen 2018, 12:44
Dino Martirano su Corriere.it

http://www.corriere.it/elezioni-2018/notizie/elezioni-2018-lotito-ferrero-paola-ferrari-candidati-cesa-8758b3b8-f6c9-11e7-b0f9-ae3913959e9e.shtml

Elezioni 2018, Lotito, Ferrero e Paola Ferrari candidati con Cesa

...
Il presidente della Lazio Claudio Lotito già nel 2014 aveva dichiarato: «In politica tutti mi chiedono di partecipare e io sono pronto a vestire il saio». Tornato alla ribalta dopo il ritrovamento degli adesivi con la figura di Anna Frank che indossa la maglietta della Lazio (”E famo ‘sta sceneggiata”, disse prima di una cerimonia in sinagoga), il patron della Lazio sposerebbe dunque lo scudocrociato. E forse spiegare questa scelta ai molti tifosi laziali che guardano con simpatia, orgoglio e nostalgia alla destra anche estrema.
...



 :roll:


Dino Martirano... Mortaxxitua!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 12 Gen 2018, 15:02
Il Corriere della Sera di Cairo è questo.
Come tutta la roba che ha toccato e trasformato in merda.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: WernerHeisenberg - 12 Gen 2018, 18:12
http://vociromane.corriere.it/autore/dino-martirano/
Glisso signorilmente sull'incipit (le battute sulla romanità le lascio a loro) ma vorrei far notare l'analfabetismo di questo signore, sia qui che sull'articolo su Lotito. Come diavolo possa fare il giornalista certa gentaccia rimarrà per me un mistero.
Ovviamente totalmente d'accordo con chi fa notare che queste sono le testate che si battono contro le feich niuusss.
Ve scoppia er fegato.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: WernerHeisenberg - 12 Gen 2018, 18:15
Se Lotito si dovesse candidare almeno saprei chi votare. Di certo mi fiderei più di un imprenditore che ha risanato un'azienda morente portandola a nuovi fasti piuttosto che di partiti che promettono università gratuite, redditi di cittadinanza, pensioni minime a 1000€.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Limesiano - 13 Gen 2018, 01:34
Dite che l’editore sia Cairo?

http://www.corriere.it/sport/18_gennaio_13/federcalcio-caoslotito-tenta-golpealmeno-3-candidatiin-ordine-sparso-1a321810-f7e1-11e7-8658-d0b955e4d0a9.shtml (http://www.corriere.it/sport/18_gennaio_13/federcalcio-caoslotito-tenta-golpealmeno-3-candidatiin-ordine-sparso-1a321810-f7e1-11e7-8658-d0b955e4d0a9.shtml)

Elezioni Federcalcio, è caos: Lotito tenta il golpe. Almeno 3 candidati in ordine sparso

Corriere della Sera - 12 gennaio 2018 - 22:42

di Monica Colombo
Lotito tenta il golpe e spacca la Lega: 11 club lo seguono, gli altri chiedono il commissariamento. In via Rosellini è caos assoluto. Con velleità di porsi al centro del movimento calcistico italiano in vista delle elezioni federali del 29 gennaio, venerdì la Lega di A (da nove mesi governata dal commissario Tavecchio e ancora incapace di rinnovare i propri organi) ha toccato uno dei punti più bassi. Dopoché una commissione ristretta di cinque elementi — Carlo Tavecchio, Urbano Cairo, Giuseppe Marotta, Claudio Lotito e Marco Fassone — ha ricevuto tutti i vertici delle componenti federali per conoscere i programmi, dopo aver relazionato l’assemblea, i presidenti non hanno appoggiato nessuna componente e nemmeno espresso un loro candidato. «In assemblea non sono state presentate candidature singole» ha spiegato Tavecchio. In realtà il presidente della Lazio, dopo aver cercato senza riuscirci di strappare una candidatura da parte dell’assemblea a presidente federale («non mi volete solo perché mi chiamo Claudio Lotito» ha tuonato, «ti sbagli, non ti spingiamo per come hai gestito il potere negli ultimi anni» ha replicato Cairo), ha annunciato di avere dalla sua parte 11 società pronte ad appoggiarlo senza però mostrare le firme. Lotito intende ballare da solo, coltivando in cuor suo il diabolico progetto di diventare n°1 della Figc, parlamentare (si candiderà alle elezioni con Forza Italia o il quarto polo della destra) e proprietario della Lazio, sulla scia di Antonio Matarrese che all’epoca era deputato della Dc e patron del Bari. Ha l’endorsement di Napoli, Milan, Genoa, Chievo, Verona, Udinese, Atalanta, Crotone, Benevento e Sampdoria. L’ala riformista, guidata da Juventus, Torino e Inter, urla al conflitto di interessi (di certo dovrebbe lasciare la presidenza della Lazio) e, stante l’ingovernabilità della Lega, invoca l’intervento del Coni per commissariare la Figc. La confusione è totale: dopoché Tommasi e Gravina hanno già avanzato la propria candidatura, oggi tocca a Sibilia della Lega Nazionale Dilettanti. Lotito ha tempo fino a domani sera. Con 4 potenziali candidati alle elezioni del 29 diventa pressoché impossibile arrivare a una maggioranza di larghe intese e procedere alle riforme di cui il calcio italiano necessita. Lotito ad esempio conterebbe sui voti di qualche società di A e di B ma ha contro i giocatori, gli allenatori, la Lega Pro e i Dilettanti. Il Coni fa sapere di non poter agire d’imperio e guarda con sgomento alla situazione della Lega che un mese fa all’unanimità ha votato la proroga di Tavecchio: solo il consiglio federale potrebbe chiedere a Malagò il commissariamento della Figc. Ipotesi sulla carta irrealizzabile viste le ruggini fra Tavecchio e il n°1 del comitato olimpico. «Da qui al giorno delle elezioni sarà un enorme suk» dice uno spettatore del teatrino. Difficile dargli torto.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: jp1900 - 13 Gen 2018, 09:14
Dino Martirano su Corriere.it

http://www.corriere.it/elezioni-2018/notizie/elezioni-2018-lotito-ferrero-paola-ferrari-candidati-cesa-8758b3b8-f6c9-11e7-b0f9-ae3913959e9e.shtml

Elezioni 2018, Lotito, Ferrero e Paola Ferrari candidati con Cesa

...
Il presidente della Lazio Claudio Lotito già nel 2014 aveva dichiarato: «In politica tutti mi chiedono di partecipare e io sono pronto a vestire il saio». Tornato alla ribalta dopo il ritrovamento degli adesivi con la figura di Anna Frank che indossa la maglietta della Lazio (”E famo ‘sta sceneggiata”, disse prima di una cerimonia in sinagoga), il patron della Lazio sposerebbe dunque lo scudocrociato. E forse spiegare questa scelta ai molti tifosi laziali che guardano con simpatia, orgoglio e nostalgia alla destra anche estrema.
...



 :roll:
Neanche ha capito la storia delle figurine, figuriamoci il resto... :=))
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: GoodbyeStranger - 13 Gen 2018, 09:50
Insomma Lotito è il male assoluto della politica, del calcio e dell'Italia ed è a capo della cupola che vuole fare il golpe (anche se già comanda tutto lui)

Tutto come al solito, che noia.

 :asrm
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maremma Laziale - 13 Gen 2018, 10:08
In realtà Lotito è l'Anticristo. Prepariamoci all'Armageddon.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 13 Gen 2018, 11:40
Dite che l’editore sia Cairo?

http://www.corriere.it/sport/18_gennaio_13/federcalcio-caoslotito-tenta-golpealmeno-3-candidatiin-ordine-sparso-1a321810-f7e1-11e7-8658-d0b955e4d0a9.shtml (http://www.corriere.it/sport/18_gennaio_13/federcalcio-caoslotito-tenta-golpealmeno-3-candidatiin-ordine-sparso-1a321810-f7e1-11e7-8658-d0b955e4d0a9.shtml)

Elezioni Federcalcio, è caos: Lotito tenta il golpe. Almeno 3 candidati in ordine sparso

Corriere della Sera - 12 gennaio 2018 - 22:42

di Monica Colombo
Lotito tenta il golpe e spacca la Lega: 11 club lo seguono, gli altri chiedono il commissariamento. In via Rosellini è caos assoluto. Con velleità di porsi al centro del movimento calcistico italiano in vista delle elezioni federali del 29 gennaio, venerdì la Lega di A (da nove mesi governata dal commissario Tavecchio e ancora incapace di rinnovare i propri organi) ha toccato uno dei punti più bassi. Dopoché una commissione ristretta di cinque elementi — Carlo Tavecchio, Urbano Cairo, Giuseppe Marotta, Claudio Lotito e Marco Fassone — ha ricevuto tutti i vertici delle componenti federali per conoscere i programmi, dopo aver relazionato l’assemblea, i presidenti non hanno appoggiato nessuna componente e nemmeno espresso un loro candidato. «In assemblea non sono state presentate candidature singole» ha spiegato Tavecchio. In realtà il presidente della Lazio, dopo aver cercato senza riuscirci di strappare una candidatura da parte dell’assemblea a presidente federale («non mi volete solo perché mi chiamo Claudio Lotito» ha tuonato, «ti sbagli, non ti spingiamo per come hai gestito il potere negli ultimi anni» ha replicato Cairo), ha annunciato di avere dalla sua parte 11 società pronte ad appoggiarlo senza però mostrare le firme. Lotito intende ballare da solo, coltivando in cuor suo il diabolico progetto di diventare n°1 della Figc, parlamentare (si candiderà alle elezioni con Forza Italia o il quarto polo della destra) e proprietario della Lazio, sulla scia di Antonio Matarrese che all’epoca era deputato della Dc e patron del Bari. Ha l’endorsement di Napoli, Milan, Genoa, Chievo, Verona, Udinese, Atalanta, Crotone, Benevento e Sampdoria. L’ala riformista, guidata da Juventus, Torino e Inter, urla al conflitto di interessi (di certo dovrebbe lasciare la presidenza della Lazio) e, stante l’ingovernabilità della Lega, invoca l’intervento del Coni per commissariare la Figc. La confusione è totale: dopoché Tommasi e Gravina hanno già avanzato la propria candidatura, oggi tocca a Sibilia della Lega Nazionale Dilettanti. Lotito ha tempo fino a domani sera. Con 4 potenziali candidati alle elezioni del 29 diventa pressoché impossibile arrivare a una maggioranza di larghe intese e procedere alle riforme di cui il calcio italiano necessita. Lotito ad esempio conterebbe sui voti di qualche società di A e di B ma ha contro i giocatori, gli allenatori, la Lega Pro e i Dilettanti. Il Coni fa sapere di non poter agire d’imperio e guarda con sgomento alla situazione della Lega che un mese fa all’unanimità ha votato la proroga di Tavecchio: solo il consiglio federale potrebbe chiedere a Malagò il commissariamento della Figc. Ipotesi sulla carta irrealizzabile viste le ruggini fra Tavecchio e il n°1 del comitato olimpico. «Da qui al giorno delle elezioni sarà un enorme suk» dice uno spettatore del teatrino. Difficile dargli torto.

Chissà. Casualmente Cairo è diventato proprietario del Corriere della Sera anche con la benedizione, l'aiuto e i soldi di Unicredit. Casualmente.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Valon92 - 13 Gen 2018, 11:41
La mossa di questa (a dire il vero presunta) candidatura alla figc mi sfugge.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 13 Gen 2018, 11:46
Rosicate di Cairo - edizione sabato.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 13 Gen 2018, 11:59
La mossa di questa (a dire il vero presunta) candidatura alla figc mi sfugge.

Legittima difesa.

Malagò e la banda Unicredit vogliono mettere il loro pupazzo e, giustamente, nè il presidente nè la maggior parte degli altri presidenti, pure quelli che non lo amano, ci vogliono stare.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Slasher89 - 13 Gen 2018, 12:17
I riommers già auspicano l'iscrizione in un'altra lega in caso di Lotito presidente FIGC.

VAI IRON CLAUDIO!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: RubinCarter - 13 Gen 2018, 12:17
Presidente SS Lazio
Presidente Figc
Premier


Lotutto!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 13 Gen 2018, 13:06
Figc: Lotito, ho 12 club di A dalla mia parte

 "Ho 12 club dalla mia parte. Se ho la maggioranza? Certo che ho la maggioranza". Così il presidente di Lazio e Salernitana, Claudio Lotito, parlando con alcuni cronisti a margine dell'assemblea straordinaria elettiva della Lega nazionale dilettanti che ha indicato Cosimo Sibilia come candidato presidente alle prossime elezioni federali del 29 gennaio. Lotito, presente all'assemblea da uditore, si è anche intrattenuto in un breve dialogo con l'altro candidato dell'Aic, Damiano Tommasi: "allora ci vediamo alle urne?", ha domandato il numero uno dell'Aic a Lotito, che ha annuito positivamente. "Io non mi sono candidato, mi hanno indicato. Mi candido solo se ci sono le condizioni", ha quindi aggiunto il presidente biancoceleste.

Figc: Abete, "Lotito capace ma non ha senso del limite"

 "Serve uno sforzo di generosità, individuare una posizione unitaria anche se mediata. Mi auguro che da qui al 29 gennaio ci si arrivi. Per essere persone che amano il calcio serve la capacità di fare un passo indietro per consentire un passo avanti al movimento". Così l'ex presidente della Figc, Giancarlo Abete, nel suo intervento all'assemblea straordinaria elettiva della Lega nazionale dilettanti che a breve ratificherà la candidatura del presidente Cosimo Sibilia a presidente federale. Abete ha anche affrontato il tema della possibile candidatura di Claudio Lotito: "Lotito è una persona di grande capacità, tante volte però non ha il senso del limite", la frecciata di Abete, che ne ha anche per le ambizioni del presidente del Coni Malagò di commissariare il calcio: "Per me la parola commissariamento non esiste - ha concluso Abete - Per me esiste la democrazia. La difficoltà è invece saper governare".
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: richard - 13 Gen 2018, 13:18
se stanno cagando in mano... daje Claudione!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: zorba - 13 Gen 2018, 13:21
Ma 'sto cristiano quanno dorme?!?

 :=)) :=)) :=))
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Des1900 - 13 Gen 2018, 13:38
Mi chiedo se a noi un Lotito presidente di tutto possa giovare o portare solo torti maggiori.
(io per giovare non intendo favori, ma semplicemente eliminare gli sfavori)

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Valon92 - 13 Gen 2018, 13:40
Mi chiedo se a noi un Lotito presidente di tutto possa giovare o portare solo torti maggiori.
(io per giovare non intendo favori, ma semplicemente eliminare gli sfavori)

non può rimanere presidente della Lazio se diventa presidente federale. Non so se poi possa rimanere proprietario (ma penso di no).
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 13 Gen 2018, 13:51
non può rimanere presidente della Lazio se diventa presidente federale. Non so se poi possa rimanere proprietario (ma penso di no).

presidente no, propietario sì.
Io spero solo che non mettano tommasi, ma neppure che Lotito diventi presidente federale o che entri in politica.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 13 Gen 2018, 13:55
Io spero solo che non mettano tommasi, ma neppure che Lotito diventi presidente federale o che entri in politica.

Con 'progetto squadre B' non andra a nessun parte. Lui non e problema.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 13 Gen 2018, 14:43
Indubbiamente da quando è arrivato ad oggi, bisogna riconoscere, che si è guadagnato la fiducia di tanti addetti ai lavori..


Sarei curioso di vederlo a capo della FGCI....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Valon92 - 13 Gen 2018, 15:04
Indubbiamente da quando è arrivato ad oggi, bisogna riconoscere, che si è guadagnato la fiducia di tanti addetti ai lavori..


Sarei curioso di vederlo a capo della FGCI....

con i giovani comunisti non ce lo vedo proprio...  :)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Palo - 13 Gen 2018, 15:04
Lotito presidente della FIGC, sarebbe un disastro per noi. Sono certo che individuerebbe abbastanza presto le misure da prendere per risanare il movimento. Ma ciò significherebbe, tra le altre cose, togliere potere ad AIC, all’assoallenatori, all’AIA ed a altre mangiatoie. Quindi, la Lazio, si troverebbe immediatamente contro arbitri (peraltro già molto attivi in tal senso), allenatori e calciatori.


Diverso è il discorso Lega serie A. Lì ti batti per gli interessi delle squadre e, se non sei un pirla, ti porti dietro tutto o quasi il movimento.


La federazione è una cosa diversa. Io, da presidente di una insignificante società minore di basket, ho esigenze molto diverse rispetto ai presidenti della A o della A2. E, quando mi capita (tra una settimana capita), ci litigo. A me degli interessi della A (basket) non me ne frega niente. Io voglio che la mia squadra possa far giocare i suoi 320 ragazzi in palestre adeguate e sicure, a prezzi decenti senza che io ci debba mettere dentro, come è purtroppo successo, migliaia di euro di tasca mia per fronteggiare le carenze della federazione. Scusate lo sfogo ma proprio ieri sera mi è arrivato il conto dei primi 4 mesi di palestre e devo cacciare 10 k entro fine mese.


Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Palo - 13 Gen 2018, 15:05
con i giovani comunisti non ce lo vedo proprio...  :)
Ricordo quando il capo era d’alema ...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 13 Gen 2018, 17:44
Figc, Lotito spacca tutto e torna il rischio commissario. Sibilia: ''Io sono il nuovo (Fulvio Bianchi da Repubblica.it)


Quattro candidati. Non si era mai visto. Quattro candidati il 29 gennaio per la presidenza della Figc, il dopo-Tavecchio. Un caos totale. Dopo Tommasi, ecco ieri Gravina, oggi Sibilia, Lotito domani quando si chiudono ufficialmente le candidature. Lotito spacca la Lega di A in due: ha voti anche in B, scende in campo. "Ci vediamo alle urne" dice a Tommasi in occasione dell'assemblea della Lega Dilettanti. Quattro candidati vuole dire che se nessuno molla, c'è il rischio di avere un presidente debole, oppure il commissariamento. Anzi, molti club di A, gli anti-Lotito, adesso lo auspicano. Aveva forse torto Malagò?

Claudio Lotito assicura di avere dalla sua 12 società di A, la maggioranza visto che sono venti: oltre alla Lazio sono Sampdoria, Milan, Verona, Napoli, Genoa, Chievo, Udinese, Atalanta, Crotone. Ne mancano due, che Lotito tiene per ora segrete. Ci sono il vecchio amico Preziosi, Adl (Aurelio De Laurentiis) che una volta gli faceva la guerra e quasi veniva allo scontro fisico (altri tempi...), Fassone che col Milan cinese (cinese?) sta nei guai sino al collo, Campedelli alleato di sempre, la famiglia Pozzo.... Manca Zamparini, momentaneamente in B. Lotito vuole candidarsi alla presidenza della Figc: la documentazione (possibilmente anche il programma) va consegnata entro le 24 di domani, domenica 14 gennaio, e lui deve depositare le 12 firme. "Le ho in macchina, le volete vedere?".

Lo farà, si candiderà. Per spaccare tutto. Per avere più forza contrattuale (non ce la farà mai a diventare n.1 della Figc, lo sa benissimo, ma vuole fare "almeno" il vicario, se vince Sibilia col quale sta già trattando). "Ho voti anche in B dove mi davate morto", garantisce, e poi dà lezione su come si gestisce il calcio (bravo è bravo, non c'è dubbio: peccato sia un po' esagerato, sovente).

Contro Lotito, in Lega di A ci sono soprattutto Cairo e Marotta, i più esposti della pattuglia dei cosidetti "riformisti". Anche ieri, in assemblea, fra l'ad della Juve e il patron della Lazio sono state scintille, sono volate parole durissime, mentre Cairo ha bocciato senza appello la gestione lotitiana della Lega.

La stessa Roma è schieratissima contro Lotito: l'avvocato Baldissoni è un suo rivale da anni ormai, memorabili alcuni duelli verbali. Molti club, la Juve in testa, si appellano adesso a Malagò perché commissari la Figc in modo da fare finire questa farsa. Ma il Coni, almeno per ora, non può intervenire. Solo se alla fine non ci fosse un presidente lo farebbe: ma un presidente, magari deboluccio, magari soli col 51 per cento dei voti, si sarà. “Non vorrei-ci disse una volta Malagò-che quelli vadano a sbattere..”. Beh, ci siamo quasi.

Quattro candidati. Una brutta immagine, di sicuro. Carraro, Matarrese e Abete, vecchi saggi, e nemmeno tanto vecchi, chiedono un senso di responsabilità a tutti e possibilmente una candidatura unitaria. Sibilia si candida, l'assemblea dei Dilettanti lo indica all'unanimità. “Io sono il nuovo” assicura. E' anche senatore di Forza Italia, sarà riconfermato il 4 marzo. “Ma la politica qui non c'entra”. Si sente forte del 34 per cento, tocca agli altri trattare con lui. Lotito lo fa. La decisione della Lega di A di non decidere però complica un po' i piani. E Tommasi? Cancellata qualsiasi ipotesi Albertini, o Costacurta. Il candidato dei calciatori è Tommasi.

E Gravina? Potrebbe accontentarsi di una vicepresidenza, e magari più soldi per la sua Lega agonizzante? Da domani si apre il mercato.La Lega di A si ritroverà solo il 22 gennaio quando verranno aperte le buste del bando d'asta dei diritti tv e quando dovranno essere votate, finalmente, i nuovi organi dirigenziali. Il commissariamento è durato sin troppo, nove mesi: Tavecchio ha fatto il possibile ma ieri anche lui ha dovuto alzare bandiera bianca di fronte ad un ambiente fortemente spaccato e litigioso.

Tavecchio si è riavvicinato a Lotito, che, come si sa, può contare su più di mezza serie A, 12 club su venti. Per questo Tavecchio spera di essere nominato presidente di Lega: può farcela? Con quello che sta succedendo, tutto è possibile. C'è anche un'altra possibilità per Tavecchio: se Sibilia diventa il numero della Figc, allora lui potrebbe puntare a tornare a capo della Lega Dilettanti. Non facile come operazione. Ma di sicuro il Tav qualcosa vuole. E il suo peso non va sottovalutato. Il bello (o il brutto, scegliete voi) deve ancora arrivare.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Tarallo - 13 Gen 2018, 17:50
Lulic.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 13 Gen 2018, 18:14
Stavano meglio dopo il 26 maggio che oggi.  :rotfl2:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 13 Gen 2018, 18:19
A sto Bianchi,  je sta a scoppia' er fegato!!😂😂😂
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Brixton - 13 Gen 2018, 18:21
Se diventa anche solo vicepresidente della FIGC è la volta che alla Repubblica e alla Gazzetta schiattano...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 13 Gen 2018, 22:17
Lulic.

" bravo è bravo ...."

Lulic. A supposte.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: COLDILANA61 - 14 Gen 2018, 00:03
Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde .

Al dottor Jekyll continuano a far trovare testa di cavallo nel letto .

Il problema e' che quando si sveglia diventa il signor Hyde che non ha paura di niente e continua le sue battaglie .

Se vince il signor Hyde , per il dottor Jekyll sono catsi .

Toglietegli la pozione .

Pls .
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 14 Gen 2018, 06:05

Editoriali in prima pagina di domenica mattina.

Del romanista (quindi de merda) Antonio Padellaro sul "Fatto Quotidiano".

Della merda (quindi romanista) Paolo De Paola (quello della Var in Lazio-Torino) su "Tuttosport".


(http://i66.tinypic.com/29qh06v.png)(http://i67.tinypic.com/98ahrp.png)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Buckley - 14 Gen 2018, 08:55
Editoriali in prima pagina di domenica mattina.

Del romanista (quindi de merda) Antonio Padellaro sul "Fatto Quotidiano".

Della merda (quindi romanista) Paolo De Paola (quello della Var in Lazio-Torino) su "Tuttosport".


(http://i66.tinypic.com/29qh06v.png)(http://i67.tinypic.com/98ahrp.png)

In prima pagina sul fatto c'era pure questo blow-job giornalistico...mai letto nulla di piu' falso e pretestuoso:

Damiano Tommasi a capo della Figc? Il successo non sarebbe solo del calcio, ma dei diritti umani
Sport & miliardi | 13 gennaio 2018

Susanna Marietti
Coordinatrice associazione Antigone


Il calcio ha una grande voce. Il calcio sa parlare a tutti, senza barriere di età, di nazionalità, di condizione sociale. Ce ne rendiamo conto noi che frequentiamo il calcio di base. Figuriamoci quello mainstream, quello che riempie gli stadi, quello che tiene milioni di persone attaccate alle televisioni. Questa voce non può permettersi di restare confinata nei campi da gioco. Non può permettersi un’assoluta autoreferenzialità. Deve saper svolgere una funzione pedagogica, deve trasmettere valori ai tantissimi giovani che ogni giorno sarebbero disposti ad ascoltarla.

È per questo che sarebbe fondamentale se Damiano Tommasi, ex calciatore oggi alla guida dell’Associazione italiana calciatori (Aic), divenisse presidente della Federazione italiana giuoco calcio, andando a riempire il posto lasciato libero da Carlo Tavecchio. Tommasi è uomo di calcio, che conosce a fondo il sistema e che da anni si batte per innovarlo.  Non è solo la sua profonda conoscenza dei punti di forza e di debolezza del calcio professionistico italiano, ma è la sua attenzione al mondo dei dilettanti, al movimento femminile e al calcio come strumento di integrazione a fare di lui il candidato giusto alla presidenza della Figc. Il suo sarebbe un programma partecipato e costruito dal basso, come dimostra la sua campagna Twitter #cambiamoilcalcio.
 

Cinque anni fa le associazioni Progetto Diritti e Antigone hanno dato vita alla società polisportiva Atletico Diritti, che a oggi conta una squadra di calcio, una di pallacanestro e una di cricket. Davvero un gioco di squadra, potremmo dire. La nostra squadra di calcio è infatti sostenuta dall’Università di Roma Tre, dalla Coalizione italiana per le libertà e i diritti civili (Cild), da Banca popolare etica e dallo studio di consulenza legale internazionale Legance. Soggetti che hanno creduto in un progetto di integrazione attraverso quel potentissimo strumento che è lo sport.

Con noi scendono in campo ragazzi migranti, ragazzi detenuti che ottengono speciali permessi per uscire dal carcere in occasione degli allenamenti e delle partite, studenti universitari di Roma Tre.

Un’esperienza meravigliosa. La squadra è regolarmente iscritta al torneo ufficiale federale di Terza categoria. In campo perdiamo spesso, ma non c’è stato anno in cui non abbiamo vinto la Coppa disciplina della Lega nazionale dilettanti. Siamo leali nel gioco e ce ne vantiamo. Il premio viene consegnato durante l’assemblea annuale del Comitato regionale Lazio della lega. Ogni volta che vado a ritirarlo penso al potere che hanno in mano le autorità sportive. La sala è gremita di rappresentanti di società calcistiche, ciascuna delle quali conterà centinaia di iscritti, bambini e adolescenti che fanno scuola calcio o che giocano nelle serie inferiori. Un patrimonio umano straordinario.


Se da qui partissero messaggi di lealtà sportiva, di solidarietà, di integrazione, di accoglienza, avrebbero una potenza rivoluzionaria. Sono i valori di una lingua universale. Damiano Tommasi, che lo scorso dicembre ha ricevuto il premio per le libertà civili promosso dalla Cild, ha dimostrato di saperla parlare. Tommasi ha sempre mostrato estrema sensibilità per le grandi questioni della contemporaneità, prima tra tutte la crisi dei rifugiati.

Lo scorso ottobre, Gianni Mura chiedeva al calcio italiano di scendere in campo per lo ius soli, seguendo l’esempio degli atleti afroamericani che si inginocchiavano in difesa dei diritti civili. Mura criticava il silenzio del calcio sui temi fondamentali della società. Con Tommasi a capo della Figc, tale silenzio diverrebbe assai meno assordante.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 14 Gen 2018, 09:04
Il livello di ipocrisia, faziosità e opportunismo in questo paese di merda ha sorpassato i livelli di guardia. Figuriamoci da qui a marzo. Aiuto!!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: MadBob79 - 14 Gen 2018, 09:26
padellaro (nomen omen) mi da un senso de schifo ogni volta che lo vedo su La7.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Paladino68 - 14 Gen 2018, 09:35
Non compro un giornale da anni e me ne vanto. Anche se mi rode che questi, che cercano di gestire il potere in Italia attraverso giornali che legge solo Sky in  rassegna stampa,  prendano i finanaziamenti pubblici con le mie tasse.
Su tiutto tiutto sport si arriva ad addossare a lui l'uscita dell'Italia dal mondiale ed il passaggio dell'Italia dal 2 al 4 pisto della classifica Uefa.
Si arriva ad auspicare il commissariamento di Malagò, ma vi rendete conto? Sono alla canna del gas.
IO STO CON LOTITO.
Si può dire tutto di lui tranne che non sappia gestire. Quello che ha fatto alla Lazio è ormai chiaro a tutti e nessuno si permette di attaccarlo su quello. Allora ricorrro a tutto.

Ma il programma di Pallotta e Suning qual è? E' quello di far rifinanziare il debito delle squadre di calcio allo Stato?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 14 Gen 2018, 09:50
Del resto, rendiamoci conto che il pregiudicato Cairo - già reo confesso di falso in bilancio, false fatture, ecc ecc - è stato insignito del titolo di cavaliere della repubblica. Più o meno insieme al commendator Pallotto.
Loro sono i buoni.
Invece Lotito è un mostro.
E questa tesi fa breccia in Italia, dove esiste un problema culturale preciso, dove per anni è stata egemone una specifica categoria di "intellettuali".  Poi ci si domanda perché i 5S Hanno il 35% dei consensi.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 14 Gen 2018, 10:02
Ma sta guerra di tuttosport a Lotito è farina di cairo o c'è dell' altro?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 14 Gen 2018, 12:27
Ma sta guerra di tuttosport a Lotito è farina di cairo o c'è dell' altro?

beh sarebbe strano che tuttosporc abbia  una  posizione non condivisa da chi gli paga  lo stipendio....per me la cosa strana è perche Cairo ce l'abbia cosi' con Lotito....cioe' è uno che  pur potendo credo...nel toro mette ben pochi soldi...si autofinanzia piu o meno come fa la Lazio...ogni tanto valorizza qualche giocatore e ci fa  plusvalenza...ha avuto tutto da guadagnare dalla revisione della spartizione dei proventi TV voluta fortemente da Lotito...boh...a meno che...a meno che....i soldi per comprarsi il corsera chi glie l'ha dati???  ;)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Des1900 - 14 Gen 2018, 12:45
E perché la RAI scherza? Servizio di Rainews24 con presentazioni dei candidati.
Ovviamente per loro 3 sono seri+ Lotito che è un pagliaccio del male (praticamente è IT).
E chiaramente tommasi per loro è il nuovo che avanza. Praticamente il ritorno di Gesù.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: richard - 14 Gen 2018, 12:48
questi hanno davvero paura...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ES - 14 Gen 2018, 13:25
Del resto, rendiamoci conto che il pregiudicato Cairo - già reo confesso di falso in bilancio, false fatture, ecc ecc - è stato insignito del titolo di cavaliere della repubblica. Più o meno insieme al commendator Pallotto.
Loro sono i buoni.
Invece Lotito è un mostro.
E questa tesi fa breccia in Italia, dove esiste un problema culturale preciso, dove per anni è stata egemone una specifica categoria di "intellettuali".  Poi ci si domanda perché i 5S Hanno il 35% dei consensi.

E già..
Il bombardamento che sta subendo il nostro indica perfettamente schieramenti,  massimi sistemi, poteri.

E fa da cartina tornasole su quali siano i media, pericolosissimo virus, da debellare.
Indica quali sono i poteri che li controllano, guidano, sostengono, e il perché del viceversa.

Ogni essere umano di buona volontà dovrebbe oggi schierarsi con Lotito.

Perché Lotito un giorno passerà, nel bene o nel male.
Loro no.
Coloro che  hanno cancellato la parola democrazia dal dizionario italiano, coloro che hanno costruito questo buco nero nel nostro bellissimo paese, da un punto di vista sociale, economico, dei diritti.
Coloro che hanno costretto i nostri figli a scappare, a progettare un futuro fuori dai confini.
Coloro che rispondono  non con i contenuti, ma a suon di " ismi".
Son tutti là, incolumi, con i loro mezzi busti.

La figc è solo una foglia dello stesso albero.
Marcio dentro.

Oggi io dico: viva Lotito, lunga vita a Lotito.

E viva Cenerentola.
Questo è ovvio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Barabba Terzo - 14 Gen 2018, 13:40
Sicuramente le reazioni scomposte dei media la dicono lunga, ma io non so se per la Lazio sarebbe peggio Tommasi o Lotito come presidente FIGC. Sicuramente il primo, oltre a sembrarmi non proprio brillante, è perfettamente organico a un gruppo di potere che vede la Lazio e Lotito come fumo negli occhi, ma con quest'ultimo forse non ci rendiamo conto a quale trappolone mediatico andremmo incontro.
Provate a immaginare se prima o poi casualmente dovesse esserci un errore della Var a nostro favore. Brr.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: DajeLazioMia - 14 Gen 2018, 14:28
Non se prima o poi, ci sarebbero sicuramente e fatti di proposito.
Sarebbe un casino, ma è talmente forte la voglia di vederli schiumare che tifo Lotito Presidente Figc (anche se per logica sono contro a un presidente di club in quel ruolo).


Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: alex73 - 14 Gen 2018, 14:37
Presidente alziamogli pure la lega in faccia!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Splash - 14 Gen 2018, 14:38
Spero in una soluzione che non preveda né Lotito e né Tommasi.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 14 Gen 2018, 14:41
Credo che alla finestra Lotito defila e sostiene Sibilia.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Paladino68 - 14 Gen 2018, 14:50
Spero in una soluzione che non preveda né Lotito e né Tommasi.

Chi auspichi (concretamente)?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: MadBob79 - 14 Gen 2018, 15:59
Credo che alla finestra Lotito defila e sostiene Sibilia.

ma senz'altro sarà così: Lotito serve solo a convogliare voti (ma nessuno de sti democraticoni tramezzini ricorda mai che 11 società, Lazio esclusa ovviamente, sono con Lotito?) per potere avere almeno il posto da presidente vicario e soprattutto fare gli interessi della maggioranza delle società e non di 3 squadre, giocatori, allenatori e arbitri.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: seagull - 14 Gen 2018, 20:23
Spero che entro la mezzanotte di oggi Lotito confermi la sua intenzione di candidarsi. Voglio vedere fegati spappolati!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Sonni Boi - 14 Gen 2018, 21:24
Da un lato so che con Lotito presidente stampa e arbitri ci farebbero la guerra, ma guerra vera; dall'altra il desiderio di vederli schiumare ancor di più di quanto si legge questi giorni si fa sentire.

Sono sinceramente combattuto.

Alla fine, posto che Tommasi lo vota forse sua madre, credo vincerà Sibilia con l'appoggio dietro le quinte di Claudione nostro.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 14 Gen 2018, 21:35
certo che  è strano che questo " male del calcio fatto persona "....Lotito...abbia dalla sua la maggioranza delle squadre di serie A...tra cui milan e napoli...mentre il nuovo che avanza...Tommasi...c'ha alle spalle juve riomma e inda...cioe' pure un pubblicista...non dico un giornalista..ma  un pubblicista che scrive da 2 settimane dovrebbe ave' il dubbio di verificare il perche e  il per come di questi schieramenti...ma per carita'..il giornalismo serio in questo paese?? e poi nello sport?? magno tranquillo  ;)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 14 Gen 2018, 22:04
certo che  è strano che questo " male del calcio fatto persona "....Lotito...abbia dalla sua la maggioranza delle squadre di serie A...tra cui milan e napoli...mentre il nuovo che avanza...Tommasi...c'ha alle spalle juve riomma e inda...cioe' pure un pubblicista...non dico un giornalista..ma  un pubblicista che scrive da 2 settimane dovrebbe ave' il dubbio di verificare il perche e  il per come di questi schieramenti...ma per carita'..il giornalismo serio in questo paese?? e poi nello sport?? magno tranquillo  ;)

Ma i giornali hanno proprietà direttamente legate agli schiramenti
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 14 Gen 2018, 22:41
Figc: ecco Sibilia, Tommasi e Gravina, variabile Lotito

Mancano quindici giorni al voto della Figc per uscire dalla crisi del dopo Svezia e del dopo Tavecchio: i candidati ci sono, ma la soluzione e' tutta da trovare. Tre i nomi sicuri, a 180 minuti dalla scadenza dei termini per la presentazione delle candidature, più la variabile Lotito. A depositare programmi e candidature tra sabato e domenica sono stati il n.1 dell'Assocalciatori, Damiano Tommasi, e i presidenti della Lega nazionale dilettanti e della Lega Pro, Cosimo Sibilia e Gabriele Gravina.

Gli uffici di via Allegri sono stati preallertati di un arrivo anche da Claudio Lotito, forte di un appoggio della Lega di A e anche della Lega di B: ma il numero dei club che hanno posto la firma sotto la sua candidatura (11 necessari nella massima serie, 12 nella cadetta) ha subito per tutta la giornata variazioni degne dei titoli di Borsa nei giorni mossi. Lo scenario, probabilmente destinato a cambiare, è complicato e conferma l'estrema frammentarietà del sistema nonostante i numerosi appelli all'unità delle ultime settimane e la precarieta' di progetti e programmi di rinnovamento che rischiano di rimanere sulla carta se non supportati da una reale volontà comune.

La scadenza odierna non è dunque un punto d'arrivo ma una linea di partenza, il cui approdo è probabilmente ignoto a tutti in una situazione molto fluida. Difficile che si arrivi al 29 con più di due nomi sul tappeto, sarebbe la probabile anticamera di un commissariamento che alcuni vedrebbero forse come il male minore.

Il contender piu' accreditato è Sibilia, forte del 34% dei voti garantitogli dalla sua componente, i dilettanti, che dopo l'esperienza con Carlo Tavecchio gradiscono ribadire il loro peso nel sistema. "Il calcio di base e quello di vertice potrebbero ricostruire l'asse storico che c'è sempre stato", è il mantra del deputato di Forza Italia, e non c'è chi non veda che il suo probabile alleato sia Claudio Lotito.

La frenetica opera del presidente della Lazio in queste ore sarebbe, secondo molti, avrebbe come scopo esattamente di rapportarsi con Sibilia come interlocutore forte, per una vicepresidenza e un riconoscimento alle Leghe. Lotito si era detto certo di undici club in A, secondo altri pero' a pomeriggio inoltrato si era arrivati a nove (Crotone, Atalanta, Genoa, Samp, Napoli, Lazio, Verona, Chievo e Milan).

La Lega di via Rosellini pesa per il 12% al voto, quella di B - dove come patron Salerntina Lotito vanta altri consensi - il 5%: in tutte e due gli ambiti c'è una corrente almeno altrettanto forte pronta a sbarrargli il passo, ed è chiaro che il peso elettorale puo' essere comunque diverso da quello più ottimistico di queste ore.

"E' bravo a fare l'imprenditore e il presidente della sua squadra ma servono persone diverse per gestire il bene comune", ha ribadito ancora oggi di Lotito il presidente del Torino, Urbano Cairo. Ma la discesa in campo di Lotito, comunque sia, scompagina anche i piani degli oppositori di Sibilia.

Sull'altro fronte ci sono Tommasi (20% dei voti disponibili) e Gravina (17%). Il presidente dell'Aic dovrebbe avere il sostegno dell'Assoallenatori (10%). Renzo Ulivieri si è detto poco propenso a votare uno dei vice di Tavecchio ma come condizione per il voto ai calciatori ha posto un ampio consenso su Tommasi: insomma, i voti degli allenatori non sono blindati.

Se davvero Lotito tratterà con Sibilia, al presidente Aic sarà esclusa quella via e l'unico percorso è un accordo con la Lega Pro: al di là dei voti personali, i club di C non sono pronti a votarlo compatti neanche se si ritirasse il loro candidato, Gravina.

"Tommasi e' una brava persona, ma non credo lo voterei", ha ufficializzato ancora Cairo, dando voce alla pregiudiziale del calcio italiano. Ancora in alto mare nella soluzione della crisi Mondiale.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: rimski orel - 14 Gen 2018, 23:11
Da un lato so che con Lotito presidente stampa e arbitri ci farebbero la guerra, ma guerra vera; dall'altra il desiderio di vederli schiumare ancor di più di quanto si legge questi giorni si fa sentire.

Sono sinceramente combattuto.

Alla fine, posto che Tommasi lo vota forse sua madre, credo vincerà Sibilia con l'appoggio dietro le quinte di Claudione nostro.

ma perche', pure questo appoggio non ce lo faranno pagare?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: richard - 14 Gen 2018, 23:41
ma perche', pure questo appoggio non ce lo faranno pagare?

Qualcosa da farci pagare l'hanno sempre trovato.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 15 Gen 2018, 00:04
Qualcosa da farci pagare l'hanno sempre trovato.

E con questa intuizione assoluta possiamo chiudere qui. Anzi, aggiungerei che allora tanto vale combattere. Meglio morto che schiavo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 15 Gen 2018, 00:30
Peccato. La candidatura ufficiale non è arrivato.

Ma se anche non si è candidato, la cirrosi prolifererà comunque in moltissimi fegati.... 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 15 Gen 2018, 01:05
Peccato. La candidatura ufficiale non è arrivato.

Ma se anche non si è candidato, la cirrosi prolifererà comunque in moltissimi fegati....

se non si è candidato vuol dire che  i suoi 12 voti andranno a Sibilia e lui si prende il posto da vice presidente federale...ancora non hanno capito che st'omo vince  o pareggia ma non perde mai... ;)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 15 Gen 2018, 08:22
Oggi le merde varie che imbrattano Merdpubblica, Trojettadellosport eccetera gongolano, continuando a deridere, sollevati, Claudio Lotito, il male del calcio. Che Lotti e Malago vogliono riformare, insieme a qualche altro illuminato (come loro) sotto la guida morale di Tommasi.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: WernerHeisenberg - 15 Gen 2018, 08:58
Oggi le merde varie che imbrattano Merdpubblica, Trojettadellosport eccetera gongolano, continuando a deridere, sollevati, Claudio Lotito, il male del calcio. Che Lotti e Malago vogliono riformare, insieme a qualche altro illuminato (come loro) sotto la guida morale di Tommasi.
Chi può cominci a farsi sentire anche sui social. Già a quel pagliaccio di Catapano qualcosina sui commenti della merdetta dello sport l'ho scritta. Hanno fatto il lavaggio del cervello alla gente questi delinquenti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Lativm88 - 15 Gen 2018, 09:27
Oggi le merde varie che imbrattano Merdpubblica, Trojettadellosport eccetera gongolano, continuando a deridere, sollevati, Claudio Lotito, il male del calcio. Che Lotti e Malago vogliono riformare, insieme a qualche altro illuminato (come loro) sotto la guida morale di Tommasi.


Ieri l'articolo di spalla del resto del carlino era tutto un dileggio nei confronti di Lotito. Che poi, stringendo, nell'articolo non c'era nulla di male in quel che veniva attribuito a Lotito, era il modo in cui era detto.,facendolo apparire tra il losco, il mentalmente instabile ed il ridicolo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: alex73 - 15 Gen 2018, 09:38
se non si è candidato vuol dire che  i suoi 12 voti andranno a Sibilia e lui si prende il posto da vice presidente federale...ancora non hanno capito che st'omo vince  o pareggia ma non perde mai... ;)
questa mi sembra la soluzione migliore
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: 12.maggio.74 - 15 Gen 2018, 11:23
Peccato. La candidatura ufficiale non è arrivato.

Ma se anche non si è candidato, la cirrosi prolifererà comunque in moltissimi fegati....
mah, io che non si sia candidato son contento... in quei posti son più i nemici che ti fai che gli amici.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: bak - 15 Gen 2018, 12:45
Giancarlo Abete (ex presidente federale) commenta la corsa al vertice della Figc ai microfoni di "Radio Anch'io Sport" su RadioUno. "I favoriti dovrebbero essere Sibilia e Gravina - afferma -. Tommasi ha fatto fatica a far transitare il suo messaggio in modo da ottenere il consenso delle società. Non è un problema di qualità della persona, ma oggi per un presidente di un sindacato è difficile essere un punto di aggregazione". E se Sibilia può contare sul forte peso (34% dei voti) della Lega Dilettanti, "Gravina ha trasversalità fra le componenti perché ha sempre lavorato in un'ottica di sistema e riesce ad avere consenso fra le varie componenti in maniera significativa".
— Lotito "è una persona di grande qualità ma non è un uomo che rappresenta l'unità del sistema né la dimensione istituzionale" - continua Abete, commentando la mancata candidatura alla guida della Federazione del patron della Lazio, che alla fine non ha trovato l'appoggio necessario per farsi avanti entro la scadenza fissata per la mezzanotte di ieri. Per l'ex presidente federale non si può pensare di guidare la Figc "nella modalità o con me o contro di me" e il tentativo di candidatura di Lotito "ha portato a spaccare sia la Lega di A che quella di B".
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 17 Gen 2018, 19:35
CENTRODESTRA: IMPAZZA TOTOCANDIDATO, IN CALO QUOTAZIONI LOTITO-FERRERO

Impazza il totonomine per un seggio nelle liste del centrodestra. Secondo gli ultimi rumor sembra sfumare l'avventura politica di Claudio Lotito e Massimo Ferrero. Nei giorni scorsi era circolata con insistenza la voce di una loro candidatura nel centrodestra per il 4 marzo: il patron della Lazio con Forza Italia o nella cosiddetta quarta gamba in quota Udc per un seggio in Campania, il presidente della Sampdoria nelle liste di 'Noi con l'Italia', forse in Liguria. Ora per 'radio-Montecitorio' sarebbero scese le quotazioni della 'coppia' Lotito-Ferrero, anche per ragioni di sovraffollamento, visto che, pallottoliere alla mano, i collegi a disposizione considerati blindati o quasi certi fanno gola a tutti e la corsa ad accaparrarsi i migliori è iniziata da tempo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: emi-grato - 17 Gen 2018, 22:52
L'avventura politica...
🤔
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 18 Gen 2018, 08:02
La Gazzetta prosegue nella sua guerra, oggi il solito articolo-invettiva contro il Presidente della Lazio e i laziali tutti è firmato da Beccantini.

La bile vi soffocherà.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 18 Gen 2018, 08:19
La Gazzetta prosegue nella sua guerra, oggi il solito articolo-invettiva contro il Presidente della Lazio e i laziali tutti è firmato da Beccantini.

La bile vi soffocherà.

letto nelle news.
E' una porcheria, ma del resto come tutto ormai ciò che esce da quella cloaca di giornale lo è.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 18 Gen 2018, 08:28
letto nelle news.
E' una porcheria, ma del resto come tutto ormai ciò che esce da quella cloaca di giornale lo è.

A parte qualche passaggio, in realtà, da comunque un riconoscimento delle sue indubbie qualità.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 18 Gen 2018, 09:36
La Gazzetta prosegue nella sua guerra, oggi il solito articolo-invettiva contro il Presidente della Lazio e i laziali tutti è firmato da Beccantini.

La bile vi soffocherà.


Stanno impazzendo.
Le prossime 2 partite sono FONDAMENTALI !
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 18 Gen 2018, 09:44
A parte qualche passaggio, in realtà, da comunque un riconoscimento delle sue indubbie qualità.

Devi rovesciare la tua considerazione.

Catapano, Beccantini e tutti gli altri pennivendoli al soldo del gruppo RCS, spendono qualche passaggio sulle oggettive qualità di Lotito per poi gettare fango a 360° gradi in gran parte falsando, mistificando, dileggiando.

L'obiettivo è quello di far sentire forte la voce del padrone della comunicazione verso tutti quei Presidenti che sono indecisi ma propenderebbero per il ticket-Lotito.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: angeloadamo - 18 Gen 2018, 09:56
Non solo. Tra le righe, e neanche troppo, c'e' un attacco diretto alla Lazio, non solo a Lotito, che a suo dire sarebbe stata storicamente avvantaggiata dai poteri forti (riferimenti a Carraro, Berlusconi ecc...)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: El Matador - 18 Gen 2018, 11:22
A parte qualche passaggio, in realtà, da comunque un riconoscimento delle sue indubbie qualità.
Perché la squadra sta volando in campionato, e non possono sparare ad altezza uomo sulla Lazio senza cadere totalmente nel ridicolo.

Quindi fanno un paio di leggerissime carezze, e poi spalano la solita vagonata di mèrda trita e ritrita con Berlusconi, Carraro, iodice, sinagoghe e altri falsi storici che noi conosciamo a memoria, ma che fanno tanto presa sul popolo che ormai, istruito da anni di "Lotitosporcoecattivo", lo considera il male del calcio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 18 Gen 2018, 11:35
A parte qualche passaggio, in realtà, da comunque un riconoscimento delle sue indubbie qualità.

non è possibile giustificarli pure...
prostiamoci dai, avanti il prossimo...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PabloHoney - 18 Gen 2018, 11:59

Nota del Portavoce della S.S. Lazio Arturo Diaconale
 
    18 Gennaio 2018    

Scrivo queste considerazioni spogliandomi del ruolo di responsabile della S.S. Lazio e rientrando nei miei panni tradizionali di giornalista con lunga esperienza di analista politico alle spalle. Mi colpisce come la maggior parte dei giornalisti sportivi che seguono sui principali media nazionali le intricate vicende della Figc abbia scoperto che l’unico nesso di quanto sta avvenendo per la scelta del successore di Tavecchio al vertice del calcio italiano sia il cosiddetto “antilotitismo”. Cioè una alleanza tra le più diverse componenti della Figc non per un progetto di innovazione, di rilancio e di sviluppo dell’organismo che dirige e controlla lo sport più popolare ed amato del paese. Ma, molto più semplicemente ed anche pedestremente, per contrastare e colpire Claudio Lotito, dipinto nelle maniere più disparate, da Attila distruggitore ad ammaliatrice Lolita (il gioco di parole Lotito-Lotita) del calcio nazionale, da gaffeur per Sinagoghe e dintorni a ducetto incapace di fornire sogni ai tifosi, da manovratore occulto e palese di politica, agenzia delle Entrate, nomine federali e vicende calcistiche varie a frenetico manovratore in contemporanea di sei telefonini per meglio sfogare la propria incontenibile bulimia verbale.

A colpirmi in particolare, però, non è l’alleanza “contra personam”, che è un fenomeno tipico del modo di fare politica e giornalismo degli ultimi tempi, ma l’assenza totale di una qualsiasi motivazione concreta, realistica e positiva posta a fondamento dell’ “antilotitismo viscerale”. Alla base dell’alleanza, in sostanza, non c’è alcun progetto ma solo una serie di pregiudizi legati non alle attività di un personaggio che si è costruito da solo ed è riuscito a conquistare traguardi di grande rilevanza in tutti i settori in cui è stato ed è impegnato, ma solo agli aspetti esteriori di un uomo che non rientra nei canoni del conformismo imperante del politicamente corretto.

L’aspetto più singolare di questo “antilotitismo viscerale” vuoto di qualsiasi contenuto è che più si manifesta e più ingigantisce e rinforza nell’opinione pubblica l’immagine del personaggio che si vuole colpire ed affondare. Lotito sarà pure Attila ma ha salvato la S.S. Lazio dal fallimento e l’ha portata a competere con i massimi club italiani ed europei. Lotito sarà pure Lotita ma senza aver bisogno di un Nabokov non ha sbagliato una scelta (da Tare a Inzaghi, da Peruzzi al parco giocatori) nel rafforzare una società in passato considerata la cenerentola del calcio romano. Lotito sarà pure gaffeur, ducetto, divoratore di telefonini, amante del latinorum e della buona tavola, ma è riuscito a diventare nel giro di poco più di un decennio l’uomo che può vantare i maggiori successi personali nel calcio nazionale. Sarà pure, come ha scritto Roberto Beccantini, il “peggio del meglio ed il meglio del peggio” dell’italiano medio. Ma intanto c’è, conta, pesa ed è l’unico che ha idee, progetti ed energie da investire per la ripresa del calcio. Certo, è italiano, con tutti i pregi ed i difetti dell’italiano. Ma chi l’ha detto che non sia meglio per il nostro calcio avere a che fare con un italiano di questo stampo piuttosto che con cinesi, americani o con qualche soggetto incapace di diventare un personaggio di rilievo o ancora lontano da un simile traguardo?

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Kobra - 18 Gen 2018, 12:09
Lotito gode di pessima stampa.
E questo non credo dipenda dal suo essere "figlio di nessuno", e neppure da alcuni suoi modi di essere alquanto urticanti anche per chi (come me) lo stima dal punto di vista calcistico. Penso però che tutto questo con la pessima reputazione che cercano di costruirgli c'entri sì, ma che il punto essenziale sia che presiede la Lazio.
Sono abbastanza sicuro che se avesse ottenuto i medesimi risultati sportivi con un'altra squadra sarebbe stato considerato un genio

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Thrawn - 18 Gen 2018, 12:13
Lotito gode di pessima stampa.
E questo non credo dipenda dal suo essere "figlio di nessuno", e neppure da alcuni suoi modi di essere alquanto urticanti anche per chi (come me) lo stima dal punto di vista calcistico. Penso però che tutto questo con la pessima reputazione che cercano di costruirgli c'entri sì, ma che il punto essenziale sia che presiede la Lazio.
Sono abbastanza sicuro che se avesse ottenuto i medesimi risultati sportivi con un'altra squadra sarebbe stato considerato un genio

Sicuro al 1000%
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 18 Gen 2018, 12:34
Lotito gode di pessima stampa.
E questo non credo dipenda dal suo essere "figlio di nessuno", e neppure da alcuni suoi modi di essere alquanto urticanti anche per chi (come me) lo stima dal punto di vista calcistico. Penso però che tutto questo con la pessima reputazione che cercano di costruirgli c'entri sì, ma che il punto essenziale sia che presiede la Lazio.
Sono abbastanza sicuro che se avesse ottenuto i medesimi risultati sportivi con un'altra squadra sarebbe stato considerato un genio

Io invece non ne sono affatto sicuro.

La Lazio, fondamentalmente, è un dito in c... solo per le merde. Per le strisciate è solo un'avversario incidentale di qualche stagione e qualche competizione, non rappresenta un problema, anzi, probabilmente ha pure il merito storico, tramite Vaccaro( sempre sia lodato) di aver impedito la costituzione di una sola realtà calcistica romana più ricca e competitiva.

Nei primi anni della sua gestione la stampa Mainstream e la gran parte dell'opinione pubblica ( a ragione, IMHO) aveva un atteggiamento benevolo ( al di là del dileggio sugli aspetti "macchiettistici" vedi Max Giusti) nei confronti di Lotito per l'opera di risanamento, di sana gestione e di lotta agli ultras, che stava imponendo alla Lazio, chiedendosi perchè, se non schierandosi contro il tifo e l'ambiente Lazio che in gran parte lo osteggiava.

Con il suo "salto di qualità politico" invece, i tradizionali padroni del vapore e i media che a loro fanno riferimento, hanno capito al volo che un uomo del genere avrebbe, e ha, la capacità di portare a termine una vera e propria rivoluzione, ridisegnando gli equilibri di potere e anche ponendo fine a privilegi, prebende, rendite di posizione.

In sintesi l'atteggiamento del ticket anti-Lotito e della stampa mainstream replica, su vasta scala, lo stesso che tennero gli Irriducibili e il catetere all'inizio della sua avventura romana.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 18 Gen 2018, 12:49
Io invece non ne sono affatto sicuro.

La Lazio, fondamentalmente, è un dito in c... solo per le merde. Per le strisciate è solo un'avversario incidentale di qualche stagione e qualche competizione, non rappresenta un problema, anzi, probabilmente ha pure il merito storico, tramite Vaccaro( sempre sia lodato) di aver impedito la costituzione di una sola realtà calcistica romana più ricca e competitiva.

Nei primi anni della sua gestione la stampa Mainstream e la gran parte dell'opinione pubblica ( a ragione, IMHO) aveva un atteggiamento benevolo ( al di là del dileggio sugli aspetti "macchiettistici" vedi Max Giusti) nei confronti di Lotito per l'opera di risanamento, di sana gestione e di lotta agli ultras, che stava imponendo alla Lazio, chiedendosi perchè, se non schierandosi contro il tifo e l'ambiente Lazio che in gran parte lo osteggiava.

Con il suo "salto di qualità politico" invece, i tradizionali padroni del vapore e i media che a loro fanno riferimento, hanno capito al volo che un uomo del genere avrebbe, e ha, la capacità di portare a termine una vera e propria rivoluzione, ridisegnando gli equilibri di potere e anche ponendo fine a privilegi, prebende, rendite di posizione.

In sintesi l'atteggiamento del ticket anti-Lotito e della stampa mainstream replica, su vasta scala, lo stesso che tennero gli Irriducibili e il catetere all'inizio della sua avventura romana.

Quando una parte politica/amministrativa di questo paese fa partire una macchina del fango così intensa e organizzata contro una persona, significa che ne è parecchio preoccupata. È già successo decine di volte.
Cercano di distruggerti l'immagine pubblica e vanno a cercare tutti gli eventuali fantasmi chiusi nell'armadio.
Evidentemente lo percepiscono come un grosso ostacolo alla realizzazione dei cazzi loro.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 18 Gen 2018, 12:55
Quando una parte politica/amministrativa di questo paese fa partire una macchina del fango così intensa e organizzata contro una persona, significa che ne è parecchio preoccupata. È già successo decine di volte.
Cercano di distruggerti l'immagine pubblica e vanno a cercare tutti gli eventuali fantasmi chiusi nell'armadio.
Evidentemente lo percepiscono come un grosso ostacolo alla realizzazione dei cazzi loro.

Non c'è il minimo dubbio.

E se devo essere sincero non sono per niente contento che Diaconale non vi abbia fatto neanche un piccolo cenno o riferimento.

Quello che Diaconale definisce "antilotitismo viscerale” tale non è, ma è IMHO assai razionale, è soprattutto non è affatto "vuoto di qualsiasi contenuto", ma ha un fondamento potentissimo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 18 Gen 2018, 13:05
Non c'è il minimo dubbio.

E se devo essere sincero non sono per niente contento che Diaconale non vi abbia fatto neanche un piccolo cenno o riferimento.

Quello che Diaconale definisce "antilotitismo viscerale” tale non è, ma è IMHO assai razionale, è soprattutto non è affatto "vuoto di qualsiasi contenuto", ma ha un fondamento potentissimo.

Lo penso anch'io e probabilmente il nocciolo del contendere riguarda qualche "interesse" di vitale importanza che magari, al momento, non è facile comprendere.
D'altronde come dice Beccantini al termine dell'articolo (appena letto, pensavo peggio) Lotito lo puoi battere ma non abbattere. Alla fine, prima o poi, ci devi sempre e comunque fare i conti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: happyeagle - 18 Gen 2018, 13:06
Quando una parte politica/amministrativa di questo paese fa partire una macchina del fango così intensa e organizzata contro una persona, significa che ne è parecchio preoccupata. È già successo decine di volte.
Cercano di distruggerti l'immagine pubblica e vanno a cercare tutti gli eventuali fantasmi chiusi nell'armadio.
Evidentemente lo percepiscono come un grosso ostacolo alla realizzazione dei cazzi loro.

te la rubo e la metto su twitter  :beer:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 18 Gen 2018, 14:11
CALCIO: FIGC. TOMMASI "LA PRESENZA OVUNQUE DI LOTITO FA RIFLETTERE"

"Una delle cose che sicuramente fa pensare e' la sua presenza ovunque con determinate logiche che depotenziano il ruolo istituzionale di organi come la Lega A e, visto che e' presente anche li', della Lega di B, o in passato della Federazione". Con queste parole il numero 1 dell'Assocalciatori, uno dei tre candidati alla presidenza della Federcalcio (Gravina e Sibilia gli altri due, ndr), parla di Claudio Lotito ai microfoni di Sky Sport 24. "Le istituzioni hanno un ruolo diverso rispetto a quello che lui a volte porta avanti - ha proseguito Tommasi - e questo genera in molti l'idea che si debba andare in un'altra direzione".
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: tommasino - 18 Gen 2018, 16:07
CALCIO: FIGC. TOMMASI "LA PRESENZA OVUNQUE DI LOTITO FA RIFLETTERE"

"Una delle cose che sicuramente fa pensare e' la sua presenza ovunque con determinate logiche che depotenziano il ruolo istituzionale di organi come la Lega A e, visto che e' presente anche li', della Lega di B, o in passato della Federazione". Con queste parole il numero 1 dell'Assocalciatori, uno dei tre candidati alla presidenza della Federcalcio (Gravina e Sibilia gli altri due, ndr), parla di Claudio Lotito ai microfoni di Sky Sport 24. "Le istituzioni hanno un ruolo diverso rispetto a quello che lui a volte porta avanti - ha proseguito Tommasi - e questo genera in molti l'idea che si debba andare in un'altra direzione".
A tommà, e vedi d'annà a fan culo!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 18 Gen 2018, 16:56
A tommà, e vedi d'annà a fan culo!!

Che se nun te raccomandavano l'amichi tua giallorossi, nun te se 'n'culava nessuno.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Charlot - 18 Gen 2018, 17:20
Forza Lazio...  forza Lotito!
 :ssl :since



 :asrm

p.s.: al di là della passione calcistica che me lo rende simpatico, Lotito sembra essere uno dei pochi con delle idee sensate ed innovative. L'ambiente quello è...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 18 Gen 2018, 17:25
Che se nun te raccomandavano l'amichi tua giallorossi, nun te se 'n'culava nessuno.

Che poi, poraccio, s'è capito perfettamente che i suoi amichi giallorossi lo usano solo per sparigliare le carte e dividere il fronte politico nella speranza che la FIGC venga commissariata e finisca direttamente nella mani di merdagò senza intermediari...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Yanez_de_Gomera - 18 Gen 2018, 18:17
Sentire un pischello raccomandato che fa la predica a Lotito sul senso delle istituzioni... farebbe quasi ridere, se non ci fosse da piangere di fronte a tanta presunzione... si sente in grado di dare lezioni al mondo, il pretino della casa senza specchi...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: gentlemen - 18 Gen 2018, 19:17
CALCIO: FIGC. TOMMASI "LA PRESENZA OVUNQUE DI LOTITO FA RIFLETTERE"

"Una delle cose che sicuramente fa pensare e' la sua presenza ovunque con determinate logiche che depotenziano il ruolo istituzionale di organi come la Lega A e, visto che e' presente anche li', della Lega di B, o in passato della Federazione". Con queste parole il numero 1 dell'Assocalciatori, uno dei tre candidati alla presidenza della Federcalcio (Gravina e Sibilia gli altri due, ndr), parla di Claudio Lotito ai microfoni di Sky Sport 24. "Le istituzioni hanno un ruolo diverso rispetto a quello che lui a volte porta avanti - ha proseguito Tommasi - e questo genera in molti l'idea che si debba andare in un'altra direzione".
E' ripartita l'offensiva mediatica contro Lotito e la Lazio, al fine di condizionare l'ambiente e creare un'atmosfera che faccia sembrare naturale che le prime 4 siano Juve Napoli Inter e roma....oggi su Skesport24 era tutto un commentare Inter-roma di domenica sera sottolineando ed augurandosi che ambedue le formazioni arrivino a qualificarsi in Champions perché lo meritano....naturalmente la parola Lazio è totalmente ignorata.
Io non credo ai complotti, ma credo ai condizionamenti ambientali, i Ragazzi ed il Mister ne siano consapevole, per vincere dobbiamo stravincere.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: COLDILANA61 - 18 Gen 2018, 20:03
E' ripartita l'offensiva mediatica contro Lotito e la Lazio, al fine di condizionare l'ambiente e creare un'atmosfera che faccia sembrare naturale che le prime 4 siano Juve Napoli Inter e roma....oggi su Skesport24 era tutto un commentare Inter-roma di domenica sera sottolineando ed augurandosi che ambedue le formazioni arrivino a qualificarsi in Champions perché lo meritano....naturalmente la parola Lazio è totalmente ignorata.
Io non credo ai complotti, ma credo ai condizionamenti ambientali, i Ragazzi ed il Mister ne siano consapevole, per vincere dobbiamo stravincere.

La possono fare sporca e gia' lo hanno fatto .

Ma anche quest'anno ci sara' una Perugia ed un Calori .







Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il Mitico™ - 18 Gen 2018, 21:27
CALCIO: FIGC. TOMMASI "LA PRESENZA OVUNQUE DI LOTITO FA RIFLETTERE"

"Una delle cose che sicuramente fa pensare e' la sua presenza ovunque con determinate logiche che depotenziano il ruolo istituzionale di organi come la Lega A e, visto che e' presente anche li', della Lega di B, o in passato della Federazione". Con queste parole il numero 1 dell'Assocalciatori, uno dei tre candidati alla presidenza della Federcalcio (Gravina e Sibilia gli altri due, ndr), parla di Claudio Lotito ai microfoni di Sky Sport 24. "Le istituzioni hanno un ruolo diverso rispetto a quello che lui a volte porta avanti - ha proseguito Tommasi - e questo genera in molti l'idea che si debba andare in un'altra direzione".

Fa riflettere quello che VOI volete far riflettere, se uno si facesse davvero due domande si dovrebbe chiedere com'è possibile criticare all'unanimità gli atteggiamenti dei calciatori al giorno d'oggi, per poi sostenere a furor di popolo te che da presidente dell'AIC hai sempre difeso a piene mani tutte queste porcate.

Ed è solo una delle tante riflessioni da fare...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Palo - 19 Gen 2018, 01:23
 Be poi, se è vero che Lotito è presente in lega a e b, in federazione e chissà dove ... Tommasi dove è? Rappresenta solo i calciatori di A o pure tutti gli altri? E settario e uindi un pessimo “sindacalista” per i calciatori “poveri” o è ubiquo ne più ne meno del sor Claudio?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 19 Gen 2018, 11:49
La possono fare sporca e gia' lo hanno fatto .

Ma anche quest'anno ci sara' una Perugia ed un Calori .

Dici che rivincemo lo scudo...???   :pp
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il Mitico™ - 19 Gen 2018, 12:56
Dici che rivincemo lo scudo...???   :pp

Sicuramente stavamo in piena lotta senza le porcate contro Fiorentina e Torino.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 19 Gen 2018, 14:06
Sicuramente stavamo in piena lotta senza le porcate contro Fiorentina e Torino.

Assolutamente sì....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il Mitico™ - 19 Gen 2018, 21:20
Malagò: "La Serie A non si è espressa per un candidato, noi pronti a dare il nostro contributo"
19.01.2018 15:56 di Laura Castellani Twitter: @@LauracInTransit    articolo letto 3523 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it

Malagò: "La Serie A non si è espressa per un candidato, noi pronti a dare il nostro contributo"
Il futuro della Figc è la questione che tiene banco. L'elezione del presidente avverà il 29 gennaio. Nel frattempo Giovanni Malagò - presidente del Coni -, ha detto la sua ai microfoni di Sky: "La presidenza della Figc? Sono mesi che sostengo che la situazione avrebbe portato a questo tipo di problemi. Chi conosce il sistema non si può stupire. Commissariamento della Figc? Ancora non si è trovata una soluzione alla governance. Non solo, la Serie A non si è espressa per un candidato alla presidenza della Figc. Se ci sono dei problemi che internamente non si risolvono, noi siamo felici di poter dare un contributo. Ma questo non significa prevaricare, significa solo voler dare il proprio aiuto. Si sta discutendo per risolvere i problemi all'interno del mondo del calcio: devi tenere conto sia della Juventus, che è un grande club di fama mondiale, sia delle piccole realtà regionali. In mezzo ci sono i giocatori, gli arbitri e gli allenatori. È quello che fa il Coni, abbiamo centinaia di migliaia di tesserati".

__________________________

E' la seconda volta che dice qualcosa di simile, per lui avere tre candidati significa non aver espresso una preferenza. Da bravo romanista qual'è, parla come se le vittorie fossero qualcosa che gli è dovuto.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Yanez_de_Gomera - 19 Gen 2018, 22:22
Ma che significa che la serie A non si è ancora espressa? Se le elezioni ci sono il 29, si esprimerà il 29... e se ci sono più  candidati, vincerà chi prende più  voti, di solito in democrazia funziona così.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 19 Gen 2018, 23:45
Niente, con questo maiale "laureato" io c'ho il pregiudizio. Speriamo passi presto pure lui....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 20 Gen 2018, 08:23
Niente, con questo maiale "laureato" io c'ho il pregiudizio. Speriamo passi presto pure lui....
Lo sport italiano affidato a un gigolò. Il presidente di tutto lo sport italiano dovrebbe i n tutte le occasioni tutelare i valori dello sport, quelli della correttezza del rispetto dell’avversario e dei pari diritti di tutti i competitors. Invece che fa il nostro si schiera con quelli che i diritti (televisivi) li vorrebbero tutti per loro e niente per gli altri.
Poi si fa passare Lotito per il male del calcio italiano, lui  che ha dato voce ai alle realtà minori e ha dimostrato come si può essere competitivi anche contro chi ha dalla sua parte televisioni, banche e quant’altro
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: bizio67 - 20 Gen 2018, 09:02
Lo sport italiano affidato a un gigolò. Il presidente di tutto lo sport italiano dovrebbe i n tutte le occasioni tutelare i valori dello sport, quelli della correttezza del rispetto dell’avversario e dei pari diritti di tutti i competitors. Invece che fa il nostro si schiera con quelli che i diritti (televisivi) li vorrebbero tutti per loro e niente per gli altri.
Poi si fa passare Lotito per il male del calcio italiano, lui  che ha dato voce ai alle realtà minori e ha dimostrato come si può essere competitivi anche contro chi ha dalla sua parte televisioni, banche e quant’altro
Ti dimentichi la laurea comprata alla sapienza
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 20 Gen 2018, 10:20
Ti dimentichi la laurea comprata alla sapienza
A questo ci aveva già pensato un altro netter. Posso aggiungere che quando da ragazzo passavo sul lungotevere  mi domandavo chi poteva essere che nel pieno dell’età lavorativa si poteva permettere di giocare a tennis tutti i giorni alle undici di mattina. Ecco oggi guardando Malagò mi rammenta tanto qualcheduno di quei signori.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mr_steed - 20 Gen 2018, 11:48
Niente, con questo maiale "laureato" io c'ho il pregiudizio. Speriamo passi presto pure lui....

Mi sa che possiamo mangiare tranquilli riguardo megalò, purtroppo... anche perché intanto, quelli che il pregiudizio (morale e non) ce lo hanno su Lotito, hanno iniziato una nuova offensiva, in cui naturalmente ci fanno andare di mezzo anche la Lazio...

Roma, “Fisco, favori a Lotito e Pomicino”

http://roma.repubblica.it/cronaca/2018/01/20/news/roma_fisco_favori_a_lotito_e_pomicino_-186884259/
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: bak - 20 Gen 2018, 12:06
Anche qui
http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2018/01/20/ASTGOjiM-pomicino_equitalia_imprenditori.shtml
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mazzok - 20 Gen 2018, 12:22
Mi sa che possiamo mangiare tranquilli riguardo megalò, purtroppo... anche perché intanto, quelli che il pregiudizio (morale e non) ce lo hanno su Lotito, hanno iniziato una nuova offensiva, in cui naturalmente ci fanno andare di mezzo anche la Lazio...

Roma, “Fisco, favori a Lotito e Pomicino”

http://roma.repubblica.it/cronaca/2018/01/20/news/roma_fisco_favori_a_lotito_e_pomicino_-186884259/

preambolo, l'articolo è in rassegna stampa, io non regalo click a quel giornale dall'affare Mauri.

interessante, certo il titolista poteva pure optare per un "Fisco, favori al PD e a Fiorello", immagino il tormento interno per scegliere chi mettere nel titolo. Fiorello che nell'articolo dedicato dal corriere neanche compare.
ma la cosa più interessante è il nulla alla base dell'articolo, cito: "tuttavia le intercettazioni riguardanti le “persone di potere” menzionate nelle carte, ma non indagate, portano alla luce rapporti preferenziali con i vertici della partecipata dell’Agenzia delle Entrate. Migliaccio, insomma, era l’amico in Equitalia di molti: a lui si rivolgevano in tanti per assicurarsi, anche nell’ambito di pratiche legittime, una canale preferenziale. "

aspettate un attimo, dov'è che succede una cosa del genere in Italia ? ve lo dico io dappertutto, non mi meraviglierei se anche tra i dipendenti di repubblica, dall'editore all'ultimo dei cronisti nessuno abbia mai fatto una chiamata a un amico o un conoscente che so' all'inps, per avere delucidazioni o capire come muoversi per una determinata pratica, o per mettere in contatto un amico. Faccio l'esempio dell'inps, perchè io per due anni ho cercato di parlare con un ufficio senza riuscirci, richieste scritte, appuntamenti in cui non si sono presentati, chiacchierate inutili con l'URP, un muro di gomma.

Il lato positivo è che al momento si devono attaccare a queste inezie, ma Presidente stia attento, che una chiamata di uno Iodice qualsiasi potrebbe essere dietro l'angolo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mr_steed - 20 Gen 2018, 12:26
Anche qui
http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2018/01/20/ASTGOjiM-pomicino_equitalia_imprenditori.shtml

L'articolo del quotidiano di genovese sembra più dettagliato... comunque mi ha colpito la chiosa finale:

Citazione
"Dall’inchiesta emerge anche una curiosità: per qualche misteriosa ragione sono finite nelle cartelle esattoriali che Equitalia attribuisce anche a se stessa alcune multe per accesso senza permesso in via dei Serpenti, dove abita l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, all’epoca in carica. E le multe le ha prese proprio l’auto presidenziale."

Mi "piace" come alcune circostanze siano derubricate a semplice "curiosità" mentre altre vengano pressoché sempre riportate come "ipotesi di reato" con "certezza (quasi) assoluta"...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mazzok - 20 Gen 2018, 12:34
"Dall’inchiesta emerge anche una curiosità: per qualche misteriosa ragione sono finite nelle cartelle esattoriali che Equitalia attribuisce anche a se stessa alcune multe per accesso senza permesso in via dei Serpenti, dove abita l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, all’epoca in carica. E le multe le ha prese proprio l’auto presidenziale."

forse perchè l'auto è quella del presidente di equitalia
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: bak - 20 Gen 2018, 12:55
L'articolo del quotidiano di genovese sembra più dettagliato... comunque mi ha colpito la chiosa finale:

Di solito riportano gli articoli de "La Stampa", con la quale a livello nazionale hanno concluso una partnership
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mr_steed - 20 Gen 2018, 14:51
Di solito riportano gli articoli de "La Stampa", con la quale a livello nazionale hanno concluso una partnership

Strano allora... perché ormai La Stampa e Repubblica sono praticamente la stessa cosa...

https://it.wikipedia.org/wiki/La_Stampa
Citazione

La nuova società editrice

Il 2 agosto 2014 la società editrice del quotidiano, l'«Editrice La Stampa» di John Elkann (Fiat Chrysler Automobiles), ha annunciato, in un comunicato congiunto con la «Società Edizioni e Pubblicazioni (SEP)» di Carlo Perrone, editrice de Il Secolo XIX, il progetto di fusione per incorporazione della SEP nella prima, creando così una nuova società denominata «Italiana Editrice S.p.A.», partecipata da Fiat Chrysler per il 77% e dalla famiglia Perrone per il 23%, compresa anche l'integrazione delle sussidiarie pubblicitarie e mass media, come Publikompass (di Edizioni La Stampa), Publirama e Radio19 (entrambe di SEP).

Con questa operazione, a partire dal 1º gennaio 2015, è nato un gruppo editoriale composto da 240 giornalisti (sommando le redazioni dei due quotidiani) e con una quota giornaliera di 260.000 copie vendute, alla pari degli altri maggiori gruppi editoriali, come RCS MediaGroup, editore del Corriere della Sera, e Gruppo Editoriale L'Espresso, editore de la Repubblica.[15][16]

Il 5 novembre 2015 esce il nuovo settimanale Origami, pubblicato tutti i giovedì in allegato sia a La Stampa che al Secolo.
GEDI Gruppo Editoriale
Nel 2017 Italiana Editrice S.p.A. si è fusa con il Gruppo Editoriale L'Espresso per costituire il GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mr_steed - 20 Gen 2018, 14:53
forse perchè l'auto è quella del presidente di equitalia

dici? a me era sembrato che l'articolo alludesse a quella del "presidente-Presidente"
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BomberMax - 20 Gen 2018, 15:05
stampa asservita a interessi mirati  ,  che  schifo dimmerda 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: emi-grato - 20 Gen 2018, 20:42
Niente, con questo maiale "laureato" io c'ho il pregiudizio. Speriamo passi presto pure lui....


(http://image.ibb.co/g4mDEG/IMG_3894.jpg) (http://ibb.co/k3y4Mw)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 23 Gen 2018, 18:00
Apertura in Home Page di Repubblica con foto di Lotito e Tavecchio (di Fulvio Bianchi)

Lega serie A, Tavecchio favorito per la presidenza

Venerdì potrebbe essere il giorno della grande elezione: Cairo il vero protagonista: fa l'accordo con Lotito e per la carica di ad candida lo spagnolo Tebas

Non è cambiato nulla. Il 13 novembre ci hanno cacciato via dai Mondiali di Russia, Tavecchio ci ha rimesso il posto in Figc, si sono candidati addirittura in tre per prendere il suo posto (Gravina, Sibilia e Tommasi), l'asta dei diritti tv è stata un flop, la Lega di A è commissariata da nove mesi con Malagò che se potesse spazzerebbe via tutti. Eppure tutto rischia di tornare come prima. Ieri la Lega di A quasi eleggeva Tavecchio come suo presidente e venerdì Urbano Cairo, che si vuole ritagliare un ruolo da protagonista, tenterà il colpo, mettendo d'accordo amici e nemici. Mettendo Tavecchio appunto alla presidenza, facendo l'accordo con Lotito (che si è riappacificato con l'ex numero del calcio) e piazzando l'avvocato spagnolo Javier Tebas, ora presidente della Liga, come ad. Insomma, un colpo da maestro. Che potrebbe anche riuscire. Il Coni d'altronde sollecita e i venti presidenti, messi alla corde, potrebbe seguire il piano di Cairo.

Prima c'erano i riformisti, Agnelli con Cairo e la Roma, tutti contro Lotito. Ma ora rischia di saltare tutto. Ecco cosa prevede, nel dettaglio, il Piano del patron del Toro. Il commissario Carlo Tavecchio "scade" proprio il 29: lui sarebbe ben felice di fare il presidente della Lega di A (immaginatevi Malagò...), si sta muovendo da tempo e molti club pare siano intenzionati ad appoggiarlo. Basta una spintarella. Anche Lotito spinge da tempo per votare in Lega prima che arrivi un altro commissario, per il semplice motivo che vuole tornare in consiglio federale (il sogno è fare il vicario Figc). E Cairo, come detto, caldeggia l'assunzione, per oltre un milione all'anno più benefit, di Javier Tebas, ora n.1 della Liga di Spagna. Ma c'è qualche problemino: Tabes ha pessimi rapporti con Fifa e Uefa, e si è opposto, durante le riunioni delle Leghe europee, ai quattro club italiani in Champions. Tanto amico del calcio italiano non è, ma lo stipendio, si sa, fa gola. E c'è un altro aspetto: Mediapro ha fatto un' offerta come intermediario per i diritti tv del campionato, Mediapro è legata a Tebas e ai diritti tv spagnoli.

Tutto normale? Se il piano di Cairo va a segno, allora

il cerchio si chiude così: Tavecchio presidente di Lega, Tebas ad, Lotito e Fassone consiglieri federali, Marotta, Giulini, Percassi, Romei e Lotito consiglieri di Lega. Una grande coalizione. Poi bisognerà vedere se diventeremo davvero come la Liga di Spagna, lì è più complicato. Ma l'importante è fare in modo che nulla cambi e chi è uscito dalla porta rientri subito da un'altra parte, con tutti gli onori.



Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 23 Gen 2018, 18:03
I “riformisti” sarebbero Agnelli e la Roma(UniCredit).

Cioè l’establishment che più establishment non si può...

Ma io mi domando, ma ci credono davvero a quello che scrivono?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: DajeLazioMia - 23 Gen 2018, 18:07
ma poi mi fa ridere, tutti nomi di persona tranne che per la Rioma, entità quasi astratta, super partes, senza rimando a nessuno.
e poi "immaginatevi Malagò"...
ambè, stigrancaxxi direi.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: purple zack - 24 Gen 2018, 01:23
ma poi mi fa ridere, tutti nomi di persona tranne che per la Rioma, entità quasi astratta, super partes, senza rimando a nessuno.
e poi "immaginatevi Malagò"...
ambè, stigrancaxxi direi.

Malagò trattato tipo il Gandhi del Calcio Italiano
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ES - 24 Gen 2018, 02:24
Citazione
    Prima c'erano i riformisti, Agnelli con Cairo e la Roma, tutti contro Lotito. 

Quel "tutti" è il solito pacco subliminale spedito per espresso, in realtà sembra ci sia un "tutti" contro 3.
L'esatto contrario.

Sul " riformisti"... Anche il mio gatto sta ridendo.
Ma talmente tanto che temo ci si giochi una delle sue vite.



 





Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: MisterFaro - 24 Gen 2018, 08:28
Malagò trattato tipo il Gandhi del Calcio Italiano


Gli hanno fatto una legge ad hoc permettere a Gandhi di continuare a governare così bene lo sport italiano...:

Coni,Malago:"Grazie governo"

La norma che estende il numero di mandati della presidenza del Coni a tre è stata approvata dal Senato a dicembre. Sulla decisione di Palazzo Madama, che permette a Giovanni Malagò di ricandidarsi nuovamente fino al 2025, l'attuale presidente del Coni è tornato nuovamente in occasione dei lavori della giunta nazionale: "Non posso che essere grato e riconoscente al governo per l'approvazione del provvedimento sul limite dei mandati. Mi ha fatto un piacere enorme che il provvedimento sia sostenuto dal governo come dalle opposizioni. È stato un provvedimento giusto, equo, che parte da lontano. Ho sempre sostenuto una legge dello Stato che mettesse i puntini sulle i su tutti i stakeholder del nostro mondo. Questo limite dei tre mandati è esattamente in linea con una indicazione, un suggerimento, fatto dal Cio con una delibera di Thomas Bach. Si è fatto ordine e pulizia con questo provvedimento. Grazie al ministro Luca Lotti, più che mai, senza formalismi. Abbiamo lavorato tanto e bene.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 24 Gen 2018, 10:04
Se so magnati er fegato co quello che c'è intorno.... :asrm
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: happyeagle - 24 Gen 2018, 10:10
A volte ritornano...

http://sport.ilmattino.it/calcio/tavecchio_presidente_commento_teotino-3504061.html
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 24 Gen 2018, 10:41
A volte ritornano...

http://sport.ilmattino.it/calcio/tavecchio_presidente_commento_teotino-3504061.html


...e anche qui:

"ma anche le società autenticamente riformiste, a partire dal Napoli, dalla Roma, dalla stessa Juventus. "

Stavolta, visto che la testata è il mattino, ci mettono anche il Napoli, (che poi in realtà in questa fase sostiene Lotito).
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: bak - 24 Gen 2018, 10:46
Ma Cairo che è contro l'elezione di Lotito (meglio così, mio commento) e dopo due giorni, con lo stesso Lotito, sponsorizza Tavecchio ?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il Mitico™ - 24 Gen 2018, 12:26
Figc, Sibilia: "Tommasi incoerente nell'allearsi con Gravina"
24.01.2018 11:01 di Saverio Cucina   
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
articolo letto 946 volte

Ultimi giorni di consultazioni prima dell'assemblea elettiva Figc del prossimo 29 gennaio. Candidato alla presidenza, il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia, ha parlato al Corriere della Sera della possibile intesa tra Damiano Tommasi e Gabriele Gravina: "Penso che sono incoerenti. Soprattutto Damiano. Venerdì gli ho proposto un'intesa in cui i calciatori avrebbero avuto un ruolo centrale e non solo nel club Italia. Mi sembrava che ci fosse un'apertura nei miei confronti e una convergenza su molti argomenti. Avevo capito che, in alternativa, Tommasi preferiva andare in fondo da solo e questo lo avrei accettato. Adesso, scopro che è pronto a unirsi con Gravina...".

____________________

Eccolo il leader dei riformisti, pronto ad appoggiare le idee di uno o dell'altro senza distinzione, l'importante è avere la poltrona.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: happyeagle - 24 Gen 2018, 12:29
Ma Cairo che è contro l'elezione di Lotito (meglio così, mio commento) e dopo due giorni, con lo stesso Lotito, sponsorizza Tavecchio ?

Leggerlo tutto (per chi non vuole aprire il link) fa comprendere meglio dove mirano "Teotino" ed i compagnucci di repubblica.

Il calcio italiano senza vergogna:
un patto resuscita Tavecchio


di ​Gianfranco Teotino

Le notizie dai sepolcri imbiancati del calcio italiano lasciano forse ancor più basiti di quanto noi appassionati fossimo la sera del 13 novembre, con il Mondiale sfilato sotto il naso. Tavecchio, l'uomo simbolo del crac, sta per tornare, anzi in realtà non è mai andato via. Che avrebbe fatto di tutto per inchiodarsi a una qualsiasi poltrona l'avevamo capito subito, visto che non aveva voluto fare neppure il beau geste delle dimissioni, prima di fingere di darle, da presidente federale, riuscendo contemporaneamente a ottenere il prolungamento del mandato di commissario della Lega di Serie A. Ciò che nemmeno i pessimisti della ragione erano riusciti a immaginare, è che Tavecchio per restare in sella si è offerto, insieme ai lanzichenecchi di Lotito, come portatore di voti ai disegni di Urbano Cairo, nuovo protagonista dell'unica partita cui i signori del pallone sono da sempre veramente interessati, quella dei diritti tv.

Sì, perché persino questa partita l'Italia del pallone la sta perdendo, in conseguenza della sciagurata conduzione degli ultimi anni. Le offerte per il triennio 2018-21 sono molto a di sotto delle aspettative e incomparabilmente più basse rispetto agli altri campionati che contano in Europa. Ecco perché la battaglia per i posti di potere in Lega si è improvvisamente riaccesa a Milano, mentre a Roma i tre candidati alla presidenza della Federcalcio, comunque tre esponenti della vecchia nomenklatura, passano tristemente da un incontro all'altro senza riuscire a stringere alleanze né a suscitare interesse intorno ai loro programmi stinti, poco riformatori e per nulla innovativi.

Che vinca Gravina o Sibilia interessa poco e a pochi. Tommasi almeno avrebbe il fascino del ruolo di ex giocatore, ma francamente il modo con cui ha retto il sindacato calciatori lascia ben poche speranze sulla sua capacità di guardare agli interessi del pubblico, rispetto a quelli dei suoi associati. E comunque non vincerà. Che si esca, per modo di dire, dalla crisi più grave degli ultimi 60 anni spostando Tavecchio, sì proprio lui, quello che Opti Poba che mangiava le banane, quello che «ho amici gay», quello che «gli ebrei è meglio tenerli a bada», dalla presidenza della Federcalcio alla presidenza della Lega di Serie A, cioè della componente che dovrebbe essere il traino di tutto il movimento, lascia senza parole.

Dice: sì, ma Cairo, con Tavecchio presidente, intende nominare nuovo amministratore delegato della Lega Javier Tebas, l'avvocato che ha rilanciato la Liga spagnola, trasformandola nel campionato vice più bello (il primo è la Premier) e vice più sano economicamente (il primo è la Bundesliga) del mondo. Scelta pure questa discutibile, non per lo stipendio da calciatore, cioè a sei zeri, che chiede, e nemmeno per i suoi difficili rapporti con Fifa e Uefa, ma perché si tratterebbe di una scelta affaristica, niente affatto sportiva. Tebas, del quale per la verità inquieta anche la giovanile militanza in un partito franchista, è considerato uomo assai vicino a Mediapro, una casa di produzione televisiva che fra l'altro commercializza i diritti calcistici in Spagna, in particolare quelli per l'estero e quelli di Champions ed Europa League. E, in questi giorni, ha allungato l'occhio sulla torta italiana, presentando un'offerta, pare di 990 milioni di euro, per acquisire tutti i pacchetti e rivenderli poi agli interessati. In realtà, da quando Berlusconi è uscito dal Milan, e Galliani dal calcio, non c'è più un «dominus» in grado di regolare la materia, magari prima di tutto a proprio beneficio, ma in conseguenza anche a beneficio parziale degli altri. Evidentemente Cairo, imprenditore multimediale della comunicazione, mira a questo ruolo. Aspirazione legittima, per carità, ma, per favore, non legandosi ai Tavecchio o ai Lotito che ci hanno ridotto sul lastrico del pallone.

Di questo progressivo e inarrestabile deteriorarsi della situazione portano non poche responsabilità il Coni e il ministero dello Sport. Sarebbero dovuti intervenire subito. Con meno parole e più fatti. L'unico provvedimento in grado di bloccare il degrado era e resta il commissariamento. A costo di discutere in tribunale qualche ricorso amministrativo. Ora, soprattutto se il disegno di Cairo andasse in porto, con la nomina dell'accoppiata Tavecchio-Tebas venerdì in Serie A e l'elezione di uno qualunque dei candidati presidenti fantoccio in Federcalcio, sembra essere troppo tardi.

A meno che non si crei un grande movimento No-Tav che coinvolga appassionati e protagonisti dello spettacolo calcio, i giocatori in primo luogo, ma anche le società autenticamente riformiste, a partire dal Napoli, dalla Roma, dalla stessa Juventus. Che siano loro a chiedere direttamente il commissariamento. Passare da Tavecchio a Tavecchio sarebbe oltre, che un danno, una beffa spaventosa.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Lativm88 - 24 Gen 2018, 12:47
Mabaaaaffaan*lo va
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mazzok - 24 Gen 2018, 14:10
gianfranco teotino, ma ve lo ricordate, uno che ha sempre schiumato parlando di Lazio, o meglio schiumava più del solito
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 24 Gen 2018, 14:27
a gianfrà , 'na bella coppa in faccia pure pe te non te sta male...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: happyeagle - 25 Gen 2018, 10:00
Comunicato Stampa
CONI
Pubblicato: 24 Gennaio 2018

Il Presidente del CONI ha incontrato questo pomeriggio al Foro Italico i 3 candidati alle elezioni della FIGC, Gabriele Gravina, Cosimo Sibilia e Damiano Tommasi che erano stati invitati ieri e avevano aderito con grande disponibilità.

All’incontro erano presenti il Vice Presidente Vicario del CONI, Franco Chimenti, il Segretario Generale, Roberto Fabbricini, e il Vice Segretario, Carlo Mornati.

 

Dopo aver ringraziato il Presidente del CONI, i 3 candidati hanno ascoltato le sue considerazioni in relazione al perdurare della grave situazione creatasi nella Lega di Serie A e di conseguenza nella FIGC in seguito alle dimissioni del Presidente Tavecchio.

E’ stato convenuto da tutti che l’obiettivo comune è sempre stato quello di trovare un accordo per ottenere il consenso più ampio possibile per il futuro governo federale.

 

Il Presidente Malagò ha messo a conoscenza dei 3 candidati della nuova lettera di diffida inviata oggi alla FIGC, così come approvata ieri all’unanimità nella Giunta Nazionale del CONI a Firenze, nella quale si richiama la FIGC ad ottemperare all’adeguamento dello Statuto della Lega di Serie A in base ai principi informatori approvati dal Consiglio Federale il 26 ottobre 2017, non avendo ricevuto alcun riscontro dall’analoga lettera inviata alla FIGC lo scorso 5 gennaio.

 

Inoltre, è stato annunciato che in caso di inadempienza da parte della Lega Serie A della mancata elezione del Presidente e dei due rappresentanti in Consiglio Federale entro 30 giorni a partire da oggi, il CONI non potrà esimersi dall’assumere nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio i necessari provvedimenti previsti dal vigente contesto normativo, anche in presenza di un presidente regolarmente eletto nell’Assemblea del 29 gennaio prossimo.

 

Il Presidente Malagò ha infine sottoposto alla valutazione dei 3 candidati l’ipotesi di procedere al rinvio dell’Assemblea Federale nell’interesse primario del mondo del calcio e di riflesso dello sport italiano. I 3 candidati si sono riservati di fare le dovute riflessioni, aggiornandosi a sabato 27 gennaio.

Roma, 24 gennaio 2018
http://www.coni.it/it/news/primo-piano/14441-comunicato-stmpa-del-24-gennaio-2018.html

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 27 Gen 2018, 16:55
Rissa Lotito-Marotta. La Lega di A spaccata in due. (Fulvio Bianchi su Repubblica.it)


Dilaniata, spezzata a metà, litigiosa: la Lega di serie A ieri ha dato il peggiore esempio di se stessa. A questo punto è difficile pensare che entro il 24 febbraio possa venire a capo di statuto e organi direttivi (ci sono da eleggere nove persone). Malagò non vede l'ora di commissariare la Figc anche se lunedì la Figc avrà un presidente, forte o debole si vedrà più avanti. E' successo di tutto ieri in Lega: una discussione accesissima fra Lotito e Marotta, che da tempo si detestano, è sfociata in lite. Il patron della Lazio si è avvicinato all'ad della Juve e non certo con intenzioni pacifiche: la rissa è stata scongiurata in extemis dall'intervento di Preziosi e Perinetti (e il presidente del Genoa si è fatto male ad un dito). Una bruttissima scena. La scontro era stato generato da questioni di politica sportiva, non di diritti tv. D'altronde, la Lega è spaccata in due parti uguali: i dieci club riformisti (Juve, Roma, Inter, Samp, Fiorentina, Torino, Bologna, Cagliari, Sassuolo e Spal) contro i dieci club che stanno con Lotito, sempre abile nel dividere il mondo del calcio. Ci vuole il quorum di 14 voti, per questo nessuna riuscirà a venire a capo della governance.

Lunedì finisce il commissariamento di Tavecchio, in nove mesi non ha combinato granché, anche se ai presidenti interessano soprattutto i soldi dei diritti tv e poco importa se i 1200-1300 milioni all'anno saranno italiani o spagnoli. Luigi De Siervo, ad di Infront Italia, però resta ottimista: "Avevo detto che avremmo chiuso a 1400 e chiuderemo a 1400". Fosse così, champagne per tutti Tavecchio vorrebbe essere eletto presidente della Lega ma ha poche speranze ormai: più di lui può sperare Nicoletti, abile avvocato stimato da Lotti e Malagò, anche se con queste premesse, e questo quorum, sarà estremamente difficile uscire dalle secche. Insomma, un disastro. Per quanto riguarda i diritti tv c'è tempo cinque giorni per accettare o meno l'offerta di Mediapro: (Luigi De Siervo ci ha lavorato due mesi in gran segreto, in Spagna...): fra Lega-Infront e Sky il gelo è totale, ormai. Con scambi di accuse. Sky è accusata di aver soffocato, con la sua offerta, peraltro oltre il minimo, il mercato del web, ma a parte Perform che aveva offerto solo 100 milioni e Tim che aveva messo solo 30 milioni non si era visto nessuno all'orizzonte dei grandi colossi mondiali. In Lega sperano che Sky si renda conto "di aver sbagliato" e offra un miliardo per sbaragliare il campo. Non è escluso quindi un terzo bando. E Mediaset Premium si è fermata a 200 milioni, non un euro in più. Galliani voleva rilanciare di 40 milioni e quando ha capito che non era possibile ha lasciato prima del tempo Mediaset Premium (farà il senatore, forse il Ministro dello sport) D'altronde Sky ha tutto, ha investito tantissismo nel prodotto italiano, dalla F.1 alle moto, dalla Champions agli Euro 2020: la serie A completerebbe il mosaico. Piuttosto, a questo punto addio a Javier Tebas, n.1 della Liga di Spagna: con Mediapro di mezzo, non può diventare l'ad della Lega italiana, troppo forte il conflitto d'interessi. E poi è giusto consegnarci agli spagnoli? Possibile che i dirigenti italiani siano così scarsi?

L'altro fronte caldo è quello della Figc, lunedì si vota. "Nessun passo indietro in vista delle elezioni della Figc". Damiano Tommasi resta in corsa. Lo annuncia lo stesso n.1 dell'Aic su Twitter. Sono "giorni utili per conoscere meglio chi è in campo, - scrive Tommasi - chi sta da una parte e chi sta dall'altra. Fondamentale capire chi sta dalla parte del calcio". Fondamentale il ruolo di Tommasi, come quello di Ulivieri: se passano entrambi con Gravina, allora la partita è chiusa perché anche i dieci club riformisti della A si sono schierati con il leader della Lega Pro. Anche se il senatore (ricandidato) Cosimo Sibilia non è certo uno che si arrende, ed è convinto ancora di farcela. Sarà una partita molto incerta.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PILØ - 27 Gen 2018, 16:58
In un altro articolo c'era scritto che è stato Marotta ad aggredire Lotito mentre stava parlando.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: DajeLazioMia - 27 Gen 2018, 17:01
i club riformisti contro i club che stanno con Lotito.
mah.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Sonni Boi - 27 Gen 2018, 17:10
Che poi vorrei tanto sapere quali sarebbero ste famose riforme che vogliono mettere in piedi.

Se non è stato fare riforme l'introdurre:
- il sensore sulla linea di porta per i casi goal/non goal e poi la moviola in campo (impensabile solo 5 anni fa)
- la limitazione delle rose, che ha evitato i casi famosi del passato di squadre con 35-40 tesserati
- i controlli più stringenti sui bilanci delle società
- la completa riformulazione dei campionati Primavera

Se non sono riforme queste (fatte tutte nel giro di 3-4 anni), ditemi, cosa altro si intende per "riforme"?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: VeniVidiLulic - 27 Gen 2018, 18:32
La verità è che Lotito è l'unica forza di spinta che andrebbe definita "riformista" in seno al calcio italiano.

La juve sarebbe riformista dove?!  no dico, la juve, la forza dominante, assolutista e centralista per eccellenza, quella che ha inventato il concetto di club satellite, quella che per non sacrificare un neanche un gettone della pessima spartizione derivante dalla orrenda legge melandri è disposta a corrompere altri club o far direttamente commissariare l'intero sistema, affidandolo ad una figura triste, inutile e incompetente come quella di megalò...

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Tarallo - 27 Gen 2018, 19:10
Aa rivalidà ssòriga.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: COLDILANA61 - 27 Gen 2018, 20:10
Repubblichini , pd , riformisti .

Merde , merde , merde .

Anzi , no . Fate schifo pure alle merde .

Il 4 marzo vi spazzeranno via .

Poi , dopo che vi avranno spazzato via , penseremo a cosa fare .

Boiardi del catso . Mistificatori . MERDE .

PS. : un vaffanculo , ad honorem , anche a Lotito che si presenta alle elezioni .La Lazio e' di nessuno e di tutti . Se no fosse presidente della LAZIO non saprebbero neanche chi e' .

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Slasher89 - 27 Gen 2018, 20:41
Spaccato tutto Presidente!!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: olympia - 27 Gen 2018, 20:54
Questi due ultimi post non li ho capiti. Potete spiegare in parole povere a noi ignoranti cosa sta succedendo e cosa si contendono le due fazioni nella lega di A ? Che vuole Lotito e che vuole Marotta ? Non ci ho capito nulla.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: paolo71 - 28 Gen 2018, 08:56
Marotta vuole sky offerta al ribasso sui diritti tv. Lotito vuole aria nuova.

Candidato a Salerno nel cdx molto probabile
Gli attacchi aumenteranno. Che palle.
Ma lo capisco è un guerriero.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 28 Gen 2018, 09:24
Questi due ultimi post non li ho capiti. Potete spiegare in parole povere a noi ignoranti cosa sta succedendo e cosa si contendono le due fazioni nella lega di A ? Che vuole Lotito e che vuole Marotta ? Non ci ho capito nulla.
A) Distribuzione dei diritti tdv Marotta vuole una distribuzione più a vantaggio suo. Lotito in vece parteggia per una distribuzione più a vantaggio delle piccole non perché è un buon samaritano ma perché ciò diminuirebbe il gap fra la Lazio che  è  in mezzo e le più grandi.
B) Seconde squadre. Lotito è nettamente contrario avendo la Salernitana. La Juve invece spinge molto per questa ipotesi, infatti è vero che controlla tutti i migliori giocatori italiani , ma questo ha un costo sempre più alto e può sfuggirgli di mano vedi il caso Atalanta
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: RubinCarter - 28 Gen 2018, 09:28
Rissa Lotito-Marotta. La Lega di A spaccata in due. (Fulvio Bianchi su Repubblica.it)

Il patron della Lazio si è avvicinato all'ad della Juve e non certo con intenzioni pacifiche

Iron Claudione je voleva mena'
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Tarallo - 28 Gen 2018, 09:33
J'ha detto "qui ce stanno solo impiegati" (riferendosi al fatto che non tutti erano presidenti o proprietari). :lol:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Alex_k - 28 Gen 2018, 10:32
A) Distribuzione dei diritti tdv Marotta vuole una distribuzione più a vantaggio suo. Lotito in vece parteggia per una distribuzione più a vantaggio delle piccole non perché è un buon samaritano ma perché ciò diminuirebbe il gap fra la Lazio che  è  in mezzo e le più grandi.
B) Seconde squadre. Lotito è nettamente contrario avendo la Salernitana. La Juve invece spinge molto per questa ipotesi, infatti è vero che controlla tutti i migliori giocatori italiani , ma questo ha un costo sempre più alto e può sfuggirgli di mano vedi il caso Atalanta

Oddio, il punto B messo così sembra un problema solo di interessi personali di Lotito. Il discorso è che le seconde squadre se le possono permettere solo le strisciate e comunque le seconde squadre porterebbero via un posto alle squadre di provincia, tipo Salernitana.
Insomma, da un lato i pochissimi ricchi che vogliono essere sempre più ricchi (modello spagnolo con Barcellona e Real) e dall'altro il tentativo di redistribuire le risorse in maniera più equa (modello inglese)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: alex73 - 28 Gen 2018, 11:52
Forza presidente...spaccaje le kiappe!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: richard - 28 Gen 2018, 12:07
Claudione a marotta stava per fargli la convergenza...  :o
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: COLDILANA61 - 29 Gen 2018, 00:47
A) Distribuzione dei diritti tdv Marotta vuole una distribuzione più a vantaggio suo. Lotito in vece parteggia per una distribuzione più a vantaggio delle piccole non perché è un buon samaritano ma perché ciò diminuirebbe il gap fra la Lazio che  è  in mezzo e le più grandi.
B) Seconde squadre. Lotito è nettamente contrario avendo la Salernitana. La Juve invece spinge molto per questa ipotesi, infatti è vero che controlla tutti i migliori giocatori italiani , ma questo ha un costo sempre più alto e può sfuggirgli di mano vedi il caso Atalanta

Aggiungo .

Il governo "riformista" di renzi , quello DEMOCRISTIANO descritto da FD in "temi" e' chiaramente schierato come si era visto solo ai tempi di Andreotti/Fraizzoli/Falcao (questa e' per veri VDM) .

Quello che accade nel calcio e' lo specchio fedele della situazione italia .

Veri gattopardi .

Il problema di Lotito e' di non farsi amare neanche da chi lo considera "bravo" .

Non perdera' mai . Non vincera' mai .

E lo ripeto . A rimetterci sara' sempre e solo la Lazio .

Peccato .
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 29 Gen 2018, 11:37
Il menzognero mette Lotito tra i sicuri in lista per il centrodestra al senato, senza specificare il collegio.
Io spero che sia na cazzata del menzognero.
O no?
Ah c'è anche Diaconale.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: novantatreesimo - 29 Gen 2018, 15:07
collegio Avellino-Benevento-Caserta
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Maremma Laziale - 29 Gen 2018, 15:16
Su repubblichina cercano un po' di sminuire il tutto inventandosi la scenetta della toilette con annesse dichiarazioni altisonanti di Lotito.

ROMA - "Il Var? Funziona, funzionerà sempre": Marcello Nicchi tuona, è stato un weekend tragico per gli errori, erroracci a San Siro (per il gol di mano segnata da Cutrone è stata chiesta la prova tv) , a Crotone. Un disastro. Lotito è furibondo, ieri sera si sia sfogato coi dirigenti arbitrali, la Lazio si sente sotto tiro. Siparietto alla toilette fra il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ed il presidente dell'Aia, Marcello Nicchi in attesa del termine della prima votazione per il nuovo presidente Figc all'Hotel Hilton di Fiumicino. Argomento della discussione il gol, irregolare, siglato da Cutrone in Milan-Lazio. "Non è possibile", dice Lotito a Nicchi non capacitandosi di come il Var non abbia potuto vedere le immagini del tocco con il braccio. "Te lo posso spiegare", risponde il capo degli arbitri. Lotito ha ribattuto spiegando come, a suo dire, senza episodi sfavorevoli la Lazio sarebbe ora "prima in classifica".

Questo teoricamente è un giornale serio e non il giornaletto di quartiere... :roll:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 29 Gen 2018, 15:50
Elezioni, Lotito candidato ufficialmente in Senato in Campania con Forza Italia

C'e' anche Claudio Lotito, presidente della Lazio tra i candidati di Forza Italia in Campania. Il suo e' il secondo nome nel listino del collegio proporzionale Campania 01, che comprende Caserta, Avellino e Benevento. Capolista dello stesso collegio e' Sandra Lonardo, moglie del sindaco di Benevento, Clemente Mastella. A seguire, Anna Zollo al numero 3 e Sergio Vetrella al numero 4. Nel collegio di Napoli (Campania 02) i candidati sono il parlamentare uscente Domenico De Siano, Sandra Lonardo, Giosy Romano e Carla Ciccarelli. A Salerno e Napoli (Campania 03), dopo il capolista, Luigi Cesaro, al numero 2 c'e' ancora la Lonardo, Vincenzo Carbone e Sonia Senatore.

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Pomata - 29 Gen 2018, 17:49
intervento da querela su Sky di gianni riotta a margine dell'elezione FIGC che da a Lotito del mediocre e razzista e chiama Sibilia un pupazzo dietro cui c'e' Lotito

sono rimasto a bocca aperta
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 29 Gen 2018, 18:07
Si va al ballottaggio tra Sibilia e Gravina, ma duo sembra alla riunione in questi momenti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 29 Gen 2018, 18:20
Sibilia chiede da deputati di LND per votare schede bianca.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JSV23 - 29 Gen 2018, 18:26
Ormai sono fan di Claudio Lotito
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 29 Gen 2018, 19:19
La testa di legno Tommasi ha fatto bene il suo lavoro.

La FIGC, quindi l'AIA e la giustizia sportiva, sono nelle mani di Malagò.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 29 Gen 2018, 19:24
La testa di legno Tommasi ha fatto bene il suo lavoro.

La FIGC, quindi l'AIA e la giustizia sportiva, sono nelle mani di Malagò.

Un classico cavallo di Troia, era scontato da inizio che serve solo come pedina per Malago.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 29 Gen 2018, 19:26
Elezioni, Lotito candidato ufficialmente in Senato in Campania con Forza Italia

C'e' anche Claudio Lotito, presidente della Lazio tra i candidati di Forza Italia in Campania. Il suo e' il secondo nome nel listino del collegio proporzionale Campania 01, che comprende Caserta, Avellino e Benevento. Capolista dello stesso collegio e' Sandra Lonardo, moglie del sindaco di Benevento, Clemente Mastella.

Ok, aldilà delle preferenze politiche di ognuno di noi, come Lazio ci conviene
avere il presidente senatore ( sempre se viene eletto ) oppure è un'ulteriore rottura de cazzo?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 29 Gen 2018, 19:35
La testa di legno Tommasi ha fatto bene il suo lavoro.

La FIGC, quindi l'AIA e la giustizia sportiva, sono nelle mani di Malagò.

Quindi la strategia vera di Tommasi era portare al commissariamento.
Governare senza essere eletti.
I riformisti....
Malimortaccivostra.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: gentlemen - 29 Gen 2018, 19:35
intervento da querela su Sky di gianni riotta a margine dell'elezione FIGC che da a Lotito del mediocre e razzista e chiama Sibilia un pupazzo dietro cui c'e' Lotito

sono rimasto a bocca aperta
Un altro amico di Malagò e del PD.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: gentlemen - 29 Gen 2018, 19:36
Quindi la strategia vera di Tommasi era portare al commissariamento.
Governare senza essere eletti.
I riformisti....
Malimortaccivostra.
Ricordiamo che il Commissario non può riformare nulla, in quanto può solo portare avanti l'ordinaria amministrazione.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 29 Gen 2018, 19:44
Ricordiamo che il Commissario non può riformare nulla, in quanto può solo portare avanti l'ordinaria amministrazione.

Vedremo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 29 Gen 2018, 19:54
Ricordiamo che il Commissario non può riformare nulla, in quanto può solo portare avanti l'ordinaria amministrazione.

Ma infatti questi non vogliono riformare alcunchè, non gli conviene.

Proprio questo vogliono, amministrare, soprattutto diritti TV e giustizia sportiva.

Sono state proprio le riforme, quelle vere, promosse da Lotito a far scattare la reazione di queste merde.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: happyeagle - 29 Gen 2018, 20:07
Quindi la strategia vera di Tommasi era portare al commissariamento.
Governare senza essere eletti.
I riformisti....
Malimortaccivostra.

i giochi veri si faranno dopo il 4 marzo
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 29 Gen 2018, 20:39
i giochi veri si faranno dopo il 4 marzo

Intanto il PD si è accaparrato il CONI con la possibilità del terzo mandato.

Dopodiché in FIGC ci sarà un commissario di loro nomina.

Io la vedo proprio brutta.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 29 Gen 2018, 22:33
Intanto il PD si è accaparrato il CONI con la possibilità del terzo mandato.

Dopodiché in FIGC ci sarà un commissario di loro nomina.

Io la vedo proprio brutta.

Rega' ma la finiamo di buttarla in politica?


Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: lorenz82 - 29 Gen 2018, 22:36
Ok, aldilà delle preferenze politiche di ognuno di noi, come Lazio ci conviene
avere il presidente senatore ( sempre se viene eletto ) oppure è un'ulteriore rottura de cazzo?
io la vedo male... Avremo ancora più contro i vari media radical chic del c... Tipo Repubblica, sky, messaggero,  ecc. Mossa davvero sbagliata di Lotito... Ci danneggeranno ancora di più.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: alex73 - 29 Gen 2018, 23:11
Ragazzi ma.peggio di così che ci possono fare?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 29 Gen 2018, 23:14
io la vedo male... Avremo ancora più contro i vari media radical chic del c... Tipo Repubblica, sky, messaggero,  ecc. Mossa davvero sbagliata di Lotito... Ci danneggeranno ancora di più.

Cosa c'entra "radical chic"? (Espressione che odio, e che spesso cela simpatie poco simpatiche).

I media antilotitiani sono quelli che sostengono le superleghe, i club bancarottieri, il riformismo falso. La posizione politica non c'entra nulla.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: James M. McGill - 29 Gen 2018, 23:16
Ragazzi ma.peggio di così che ci possono fare?

Ingenuo: oggi ci stanno massacrando proprio perché l'AIA non risponde più a nessuno in FIGC. Gli anni scorsi, con il vituperato, anche dai laziali, Tavecchio, le cose sono andate meglio, leggermente meglio. E poi nessuno scudetto consegnato per decreto al Trigoria, che è quello che puntano. La qualificazione in Champions era un compromesso.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: lorenz82 - 29 Gen 2018, 23:41
Cosa c'entra "radical chic"? (Espressione che odio, e che spesso cela simpatie poco simpatiche).

I media antilotitiani sono quelli che sostengono le superleghe, i club bancarottieri, il riformismo falso. La posizione politica non c'entra nulla.

sky, repubblica e messaggero tendono quella parte politica. Adesso rischiamo di essere attaccati non solo per antipatie sportive (e di potere connesso), ma anche per antipatie politiche verso il nostro presidente.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Yanez_de_Gomera - 29 Gen 2018, 23:51
Per le fazioni politiche avverse a quella di Lotito non mi sembra che si annuncino stagioni trionfali...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Sam Cromwell - 30 Gen 2018, 00:05
Mamma mia che complottismo esagerato...
"Ce lo sgrullano" (cit) da un imprecisato giorno del '27, ce l'hanno sgrullato negli ultimi 10 anni di calcio giocato, cosa volete che facciano?
Che poi, più di quello che già fanno da sempre?

Non esageriamo con sti complotti, pure ieri sera a sentire alcuni con Banti arbitro nemmeno a pensarci, e invece...  :=)) :stop

Pensiamo a rompergli l'ano più di quanto non l'abbiano già rotto, tanto siamo sempre stati invisi a tutto o quasi il mondo del calcio (vai a capire poi il perché...  :stop ).
 :ssl  :since  :ssl  :since  :asrm
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Valon92 - 30 Gen 2018, 00:16
Diaconale e Lotito candidati con FI. Era necessario?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 07:20
Rega' ma la finiamo di buttarla in politica?

No.

Non è che è colpa mia se Malagó è le merde rispondono al gruppo di interessi del tuo partito, eh?

Di contro pensi che è un caso che Lotito e Diaconale siano candidati con Forza Italia e che la Lazio per la FIGC sostenesse il senatore Sibilia? 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 30 Gen 2018, 08:17
Ricordiamo che il Commissario non può riformare nulla, in quanto può solo portare avanti l'ordinaria amministrazione.

Che poi non mi sembra che gli altri candidati abbiano fatto meglio.... Direi che lo spettacolo di ieri non sia stato proprio edificante per nessuno...

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Buckley - 30 Gen 2018, 08:59
Non avete capito un caz.....finalmente la farsa e' finita, adesso si puo' ripartire  :o


Dalla farsa alla svolta, il calcio può ripartire© ANSA
Il commento del Condirettore sulle elezioni Figc e sul prossimo intervento del numero 1 del Coni Malagò

 Stefano Barigelli

MARTEDÌ 30 GENNAIO 2018 08:10

E’ una buona notizia per il calcio italiano. Meglio il commissariamento della Figc di un accordo al ribasso, fatto di spartizioni e poltrone. Tanto una terza via, normale, di leale assunzione di responsabilità e di un progetto condiviso da cui ripartire, questa classe dirigente qui non l’ha voluta mai imboccare. In queste settimane abbiamo purtroppo capito che il nostro calcio non solo non sa più vincere, ma non sa neanche perdere. Dopo il fallimento mondiale è stata imboccata la strada della continuità come se niente fosse accaduto. Abbiamo trascorso mesi assistendo a spettacoli avvilenti, soprattutto nella Lega di serie A, la Confindustria del pallone, specchio fedele di una classe dirigente che sa solo litigare. Malagò per questo ha insistito dall’inizio, sostenuto con determinazione dal ministro Lotti, per il commissariamento. Non per il gusto di invadere il cerchio magico del pallone, ma per l’assoluta sfiducia che questo potesse autoriformarsi. L’autonomia non basta reclamarla, bisogna meritarla. Il commissario è una grande opportunità per fare quelle riforme senza le quali ci allontaneremo sempre di più dalle élite mondiali. A cominciare dal settore tecnico, dai vivai, dai centri federali. Poi c’è da nominare un ct per la Nazionale umiliata dall’liminazione svedese e da rianimare la serie A, richiamandola alla propria missione: essere il traino non solo economico dell’intero settore. La palla passa ora al Presidente del Coni che dovrà individuare figure e disegnare un percorso. C’è molto da fare. Non sarà un commissariamento lampo.


io per la Lazio la vedo brutta
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 30 Gen 2018, 09:09
Ok, aldilà delle preferenze politiche di ognuno di noi, come Lazio ci conviene
avere il presidente senatore ( sempre se viene eletto ) oppure è un'ulteriore rottura de cazzo?
Non lo so. Certo il Comune in mano ai 5 stelle e la regione forse pure o al massimo al pd, sarà dura farsi approvare un progetto stadio. D’altra parte se rimaneva fuori sarebbe stato più facile? Non credo.
Io credo invece che si sia convinto a entrare nell’agone politico una volta vistasi sbarrata la strada all’interno degli organi sportivi.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 09:19
L'ultimo commissariamento è stato quello di Guido Rossi/Pancalli.

Un Commissariamento che ha fatto da sponda nelle Istituzioni Calcistica a quella porcata pilotata che risponde al nome di calciopoli.

Mi aspetto di tutto, ora.

Diaconale e Lotito candidati con FI. Era necessario?

Per me si, e mi auguro che Lotito sia eletto e nominato componente della 7° commissione, dove potrà tenere sotto tiro costante Malagò.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: RubinCarter - 30 Gen 2018, 09:20
Per me si, e mi auguro che Lotito sia eletto e nominato componente della 7° commissione, dove potrà tenere sotto tiro costante Malagò.

cioè?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 09:23
cioè?

La commissione che sui occupa anche di sport e politiche sportive.

https://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Commissioni/0-00007.htm (https://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Commissioni/0-00007.htm)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 30 Gen 2018, 09:41
Non avete capito un caz.....finalmente la farsa e' finita, adesso si puo' ripartire  :o


Dalla farsa alla svolta, il calcio può ripartire© ANSA
Il commento del Condirettore sulle elezioni Figc e sul prossimo intervento del numero 1 del Coni Malagò

 Stefano Barigelli

MARTEDÌ 30 GENNAIO 2018 08:10

E’ una buona notizia per il calcio italiano. Meglio il commissariamento della Figc di un accordo al ribasso, fatto di spartizioni e poltrone. Tanto una terza via, normale, di leale assunzione di responsabilità e di un progetto condiviso da cui ripartire, questa classe dirigente qui non l’ha voluta mai imboccare. In queste settimane abbiamo purtroppo capito che il nostro calcio non solo non sa più vincere, ma non sa neanche perdere. Dopo il fallimento mondiale è stata imboccata la strada della continuità come se niente fosse accaduto. Abbiamo trascorso mesi assistendo a spettacoli avvilenti, soprattutto nella Lega di serie A, la Confindustria del pallone, specchio fedele di una classe dirigente che sa solo litigare. Malagò per questo ha insistito dall’inizio, sostenuto con determinazione dal ministro Lotti, per il commissariamento. Non per il gusto di invadere il cerchio magico del pallone, ma per l’assoluta sfiducia che questo potesse autoriformarsi. L’autonomia non basta reclamarla, bisogna meritarla. Il commissario è una grande opportunità per fare quelle riforme senza le quali ci allontaneremo sempre di più dalle élite mondiali. A cominciare dal settore tecnico, dai vivai, dai centri federali. Poi c’è da nominare un ct per la Nazionale umiliata dall’liminazione svedese e da rianimare la serie A, richiamandola alla propria missione: essere il traino non solo economico dell’intero settore. La palla passa ora al Presidente del Coni che dovrà individuare figure e disegnare un percorso. C’è molto da fare. Non sarà un commissariamento lampo.


io per la Lazio la vedo brutta

Pure io. Leggiti le sottili minacce del Conte Pinci, sciccoso lecchino al servizio del dott. Malagò e dei cappuccini etruschi......

A 77 giorni dall’eliminazione dal Mondiale l’assemblea elettiva della Figc non è riuscita a eleggere il nuovo presidente. Quattro scrutini non sono serviti a scegliere né a trovare un accordo tra Gabriele Gravina, Cosimo Sibilia e Damiano Tommasi, ed ora a via Allegri torna il commissario come nel 2006 durante Calciopoli: giovedì la giunta straordinaria del Coni.
Di che cosa stiamo parlando
E ora chi lo fa il commissario?
La domanda circolava insistente nella sala dell’assemblea federale mentre, tra le chiome imbiancate della prima fila, il presidente De Lise annunciava: «Non abbiamo un presidente». La risposta possibile però è una sola: Giovanni Malagò.
Non può che affidare a sé stesso, il n.1 del Coni, l’incarico di riformare il calcio in crisi perenne. Lo sapeva da giorni, visto che lo scenario l’aveva quasi suggerito ai tre candidati: «Rimandate il voto o dovrò commissariare». E aveva già convocato per il 1° marzo la Giunta ad hoc. Ieri ha passato la giornata al Foro Italico, col segretario generale Fabbricini, e mentre lo schermo sulla scrivania trasmetteva la diretta streaming della votazione il suo telefono squillava frenetico: dall’Hilton chiedevano lumi e raccontavano di trattative saltate e scenari in divenire. Dopo la fumata nera, la nuova convocazione della Giunta straordinaria: si riunirà giovedì alle 15 e voterà la decisione, da quel momento la palla passerà a lui. Un’agenda non c’è, per questo Malagò si è preso qualche ora, per pianificare la griglia delle priorità.
La parola chiave è “riforme”: quella dello statuto federale, dei campionati, persino della giustizia sportiva. Di certo, Malagò dovrà scegliere 5 o 6 sub commissari a cui delegare le responsabilità specifiche in Figc. Il Club Italia potrebbe finire nelle mani di Costacurta, con cui condividere la decisione più attesa: quella della panchina della Nazionale. Il favorito è Roberto Mancini, che ha già detto di gradire. Sibilia aveva in mente Conte, Gravina Ranieri, Tommasi Ancelotti.
Il primo atto però sarà la nomina di un altro commissario: quello della Lega di A, altrettanto incapace di darsi un vertice.
Esclusa la conferma di Tavecchio, il nome che circola è quello di Paolo Nicoletti, oggi sub commissario. E potrebbe anche essercene un terzo, “ad acta”, per le riforme in Federcalcio: lo auspicavano ieri i presidenti di Serie A più vicini al n.1 del Coni.
Poi inizierà il percorso riformista.
Il Coni attraverso i propri Principi informatori cambierà lo statuto Figc, ritenuto “illegittimo”, visto che a differenza di quelli di ogni altra federazione non consente all’assemblea elettiva di votare i consiglieri, che nel calcio sono scelti dalle singole componenti o nominati di diritto. E poi perché fissa la maggioranza necessaria per approvare le riforme nei tre quarti del consiglio: normalmente bastano i due terzi.
Da cambiare pure il “peso” dei voti per l’elezione del presidente federale. Più forza alla Serie A, meno ai dilettanti e alla Lega Pro che ha il 17% pur avendo perso quasi metà delle squadre e una delle due categorie. E poi la formula dei campionati: quasi inevitabile un ritorno alla A a 18 squadre con la B a 20. Altro obiettivo, riorganizzare gli organi di giustizia sportiva che spesso hanno fatto acqua, da Calciopoli al Calcioscommesse. L’inevitabile rivoluzione dopo una delusione come quella del Mondiale in Russia è l’epilogo di una federazione che in 5 anni è andata 4 volte al voto. Malagò aveva detto che alla Figc sarebbe servito «un commissariamento lungo e con ampi poteri». Non meno di un anno, il suo intendimento. I vertici federali si rinnovano entro marzo 2021, dopo la scadenza del quadriennio olimpico: alzi la mano chi è pronto a scommettere che il presidente del Coni abbandonerà prima.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 30 Gen 2018, 10:03
L'ultimo commissariamento è stato quello di Guido Rossi/Pancalli.

Un Commissariamento che ha fatto da sponda nelle Istituzioni Calcistica a quella porcata pilotata che risponde al nome di calciopoli.

Mi aspetto di tutto, ora.

Per me si, e mi auguro che Lotito sia eletto e nominato componente della 7° commissione, dove potrà tenere sotto tiro costante Malagò.

Purtroppo ha ragione JS.
L'unico argine all'asse malagol-pd-calciopoli è un Lotito senatore.
Alla regione, dove il centrodestra ha poche speranze sempre meglio la lombardi che Montalbano.
In generale, al contrario di quello che dice zanzalf il pd e i suoi giornali odiano la Lazio come poche cose al mondo
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Sonni Boi - 30 Gen 2018, 10:20
La commissione che sui occupa anche di sport e politiche sportive.

https://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Commissioni/0-00007.htm (https://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Commissioni/0-00007.htm)

Sarebbe un conflitto di interessi troppo evidente, credo che eventualmente lo dirotteranno su tutt'altra materia.

Io comunque ancora non ho capito, nè trovo scritto da nessuna parte, quali sarebbero ste famose riforme volute da Malagò e di cui il calcio italiano ha assoluto bisogno.

Qualcuno che mi aiuti?

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 10:28
Sarebbe un conflitto di interessi troppo evidente, credo che eventualmente lo dirotteranno su tutt'altra materia.

Io comunque ancora non ho capito, nè trovo scritto da nessuna parte, quali sarebbero ste famose riforme volute da Malagò e di cui il calcio italiano ha assoluto bisogno.

Qualcuno che mi aiuti?



Secondo quella merda di Matteo Pinci:

l Coni attraverso i propri Principi informatori cambierà lo statuto Figc, ritenuto “illegittimo”, visto che a differenza di quelli di ogni altra federazione non consente all’assemblea elettiva di votare i consiglieri, che nel calcio sono scelti dalle singole componenti o nominati di diritto. E poi perché fissa la maggioranza necessaria per approvare le riforme nei tre quarti del consiglio: normalmente bastano i due terzi.
Da cambiare pure il “peso” dei voti per l’elezione del presidente federale. Più forza alla Serie A, meno ai dilettanti e alla Lega Pro che ha il 17% pur avendo perso quasi metà delle squadre e una delle due categorie. E poi la formula dei campionati: quasi inevitabile un ritorno alla A a 18 squadre con la B a 20. Altro obiettivo, riorganizzare gli organi di giustizia sportiva che spesso hanno fatto acqua, da Calciopoli al Calcioscommesse.

Hai capito cosa vogliono fare questi schifosi?

"hanno fatto acqua" significa che in qualche modo hanno ostacolato le trame del disegno preordinato dal gruppo di interessi che ben conosciamo.

Evidentemente hanno funzionato troppo bene, e questo è intollerabile per i "riformisti".
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: italicbold - 30 Gen 2018, 10:30
Io comunque ancora non ho capito, nè trovo scritto da nessuna parte, quali sarebbero ste famose riforme volute da Malagò e di cui il calcio italiano ha assoluto bisogno.

Più salmone nei tramezzini ai ricevimenti e possibilmente più escort per i dopo riunioni.
Sto mignottaro fancazzista.
Il peggio dell'Italia che fa schifo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 30 Gen 2018, 10:45
Boh.. a me sembra che vediate troppi fantasmi pronti a distruggere la Lazio.

Non credo a tutti questi complotti con obiettivo la Lazio. Credo che il calcio italiano abbia problemi ed interessi ben più importanti...

Del resto anche tutti questi complotti s favore del riomma non è che abbia portato tutti questi trionfi
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 10:54
Del resto anche tutti questi complotti s favore del riomma non è che abbia portato tutti questi trionfi


Sono vivi e negli ultimi ad un livello di esposizione e competitività ben più alto delle loro possibilità.

Miracolosamente illesi da ogni situazione scabrosa pur se evidentemente coinvolti ( intercettazioni Baldini/Auricchio, Genoa-Roma, razzismo, ecc... solo per restare agli ultimi anni).

I trionfi non arrivano perchè sono " la più grande macchina da sconfitta mai inventata"(cit.) e perchè lo stato di vassallaggio al gruppo di potere dietro l'Inter prima e dietro la "Juve" oggi ha avuto chiaramente un costo e gli hanno lasciato le briciole.

Non sono complotti, ma sono dinamiche politiche ben evidenti.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 11:15
Rega' ma la finiamo di buttarla in politica?

“Quella di ieri è una sconfitta di tutti. Sapevamo che non era con le dimissioni di Tavecchio che si sarebbero risolti tutti i problemi. Ma il calcio italiano può sfruttare questa occasione per ripartire”. Così il ministro dello Sport, Luca Lotti, a margine del forum di “Sport Integrity Global Alliance”. Ripartire sì, ma da dove? “Probabilmente dal basso, da come si insegna il calcio. Ma forse anche dalle regole e dagli statuti, però non voglio anticipare quello che sarà il lavoro del commissario”.

Toh, sarà un caso, Zanzy?

Questi avevano già tutto pronto da tempo, forti del cavallo di Troia Tommasi e dell'appoggio della Juventus.

L'estensione del terzo mandato del Presidente del CONI si incardina in questo disegno, tenere sotto l'orbita PD tutto il mondo dello sport italiano( basilare per impatto mediatico e propaganda, oltre che per interessi economici) anche in una legislatura che si preannuncia d'opposizione, in attesa di tempi migliori.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Slasher89 - 30 Gen 2018, 11:16
Non avete capito un caz.....finalmente la farsa e' finita, adesso si puo' ripartire  :o


Dalla farsa alla svolta, il calcio può ripartire© ANSA
Il commento del Condirettore sulle elezioni Figc e sul prossimo intervento del numero 1 del Coni Malagò

 Stefano Barigelli

MARTEDÌ 30 GENNAIO 2018 08:10

E’ una buona notizia per il calcio italiano. Meglio il commissariamento della Figc di un accordo al ribasso, fatto di spartizioni e poltrone. Tanto una terza via, normale, di leale assunzione di responsabilità e di un progetto condiviso da cui ripartire, questa classe dirigente qui non l’ha voluta mai imboccare. In queste settimane abbiamo purtroppo capito che il nostro calcio non solo non sa più vincere, ma non sa neanche perdere. Dopo il fallimento mondiale è stata imboccata la strada della continuità come se niente fosse accaduto. Abbiamo trascorso mesi assistendo a spettacoli avvilenti, soprattutto nella Lega di serie A, la Confindustria del pallone, specchio fedele di una classe dirigente che sa solo litigare. Malagò per questo ha insistito dall’inizio, sostenuto con determinazione dal ministro Lotti, per il commissariamento. Non per il gusto di invadere il cerchio magico del pallone, ma per l’assoluta sfiducia che questo potesse autoriformarsi. L’autonomia non basta reclamarla, bisogna meritarla. Il commissario è una grande opportunità per fare quelle riforme senza le quali ci allontaneremo sempre di più dalle élite mondiali. A cominciare dal settore tecnico, dai vivai, dai centri federali. Poi c’è da nominare un ct per la Nazionale umiliata dall’liminazione svedese e da rianimare la serie A, richiamandola alla propria missione: essere il traino non solo economico dell’intero settore. La palla passa ora al Presidente del Coni che dovrà individuare figure e disegnare un percorso. C’è molto da fare. Non sarà un commissariamento lampo.


io per la Lazio la vedo brutta

Io per la Lazio la vedo sempre uguale invece, continueranno a tenerci a bada con arbitraggi dubbi ed attacchi mediatici come hanno sempre fatto fin'ora.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 30 Gen 2018, 11:33
“Quella di ieri è una sconfitta di tutti. Sapevamo che non era con le dimissioni di Tavecchio che si sarebbero risolti tutti i problemi. Ma il calcio italiano può sfruttare questa occasione per ripartire”. Così il ministro dello Sport, Luca Lotti, a margine del forum di “Sport Integrity Global Alliance”. Ripartire sì, ma da dove? “Probabilmente dal basso, da come si insegna il calcio. Ma forse anche dalle regole e dagli statuti, però non voglio anticipare quello che sarà il lavoro del commissario”.

Toh, sarà un caso, Zanzy?

Questi avevano già tutto pronto da tempo, forti del cavallo di Troia Tommasi e dell'appoggio della Juventus.

L'estensione del terzo mandato del Presidente del CONI si incardina in questo disegno, tenere sotto l'orbita PD tutto il mondo dello sport italiano( basilare per impatto mediatico e propaganda, oltre che per interessi economici) anche in una legislatura che si preannuncia d'opposizione, in attesa di tempi migliori.

Più che altro, rispondendo all'osservazione di Gentlemen qualche post fa, tutto me sembra meno che un commissariamento che ha intenzione di svolgere solo l'ordinaria amministrazione.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Pergianluca - 30 Gen 2018, 11:40
Per me i commissari nominati saranno due ex bidelli della Sapienza
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 11:42
Più che altro, rispondendo all'osservazione di Gentlemen qualche post fa, tutto me sembra meno che un commissariamento che ha intenzione di svolgere solo l'ordinaria amministrazione.

Boh, questo non lo so.

Per me a loro fondamentalmente basta gestire, controllare e amministrare.

Le riforme vere richiedono lavoro, sacrificio e contrasti, che soprattutto con un Governo di segno opposto, non credo che vogliano/possano mettere in campo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: porga - 30 Gen 2018, 11:49
Per me i commissari nominati saranno due ex bidelli della Sapienza

 :lol: :lol: :lol: :lol:

genio
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kelly slater - 30 Gen 2018, 11:53
Regà io vi ricordo che l'asse renzi-lotti-mattarella hanno insignito pallocca ( pallocca!!!!##!!! ) del titolo di
Commendatore della Repubblica.

Secondo me quello che ci hanno fatto col var è niente rispetto a quello che ci aspetta ora.
Se la roma non va in cl
A- vanno sotto coi buffi
B- il magnifico bobolo insorge, e a seconda di chi vince il 4 marzo c'è  il rischio serio che la mega-speculazione non si faccia.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: WernerHeisenberg - 30 Gen 2018, 12:02
Il pretino ha fatto da cavallo di Troia per il commissariamento di Mafiosò.

Il discorso è prettamente politico, è abbastanza evidente la commistione tra PD, banche di affari, CONI e strisciate\blatte. Ripeto, per me Lotito dovrebbe diventare Premier, altro che senatore. Farebbe votare FI persino me  :=)) :=)) :=)) (se scherza eh, non voglio fare propaganda).
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: WernerHeisenberg - 30 Gen 2018, 12:03
L'ultimo commissariamento è stato quello di Guido Rossi/Pancalli.

Un Commissariamento che ha fatto da sponda nelle Istituzioni Calcistica a quella porcata pilotata che risponde al nome di calciopoli.

Mi aspetto di tutto, ora.

Speriamo vivamente di no, avrebbero il potere di distruggerci in una guerra del genere. A diventare la Juve della situazione ci vuole un attimo. M'è preso l'attimo di pessimismo cosmico, ma come darmi\ci torto?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 12:32
...ed ecco, immancabile, Monti:

Elezioni Figc: È la disfatta di un sistema, Malagò ha voluto la palla, ora la giochi
Il nostro calcio ha toccato il fondo, i tifosi ne subiscono il fallimento. Ora tocca al presidente del Coni rifondare la Federazione

E ora sia convocato d'urgenza il commissario Maigret. O Montalbano se preferite. Anzi, scenda direttamente in campo l'ispettore Jacques Clouseau perché solo il sublime Peter Sellers nei panni della Pantera Rosa potrebbe far luce sul mistero buffo del calcio italiano che, nel giorno delle elezioni, decide di non decidere. Di fare autogol. Di consegnarsi, scheda bianca e mani alzate, al grande "nemico". Ovvero all'autorità costituita rappresentata dal presidente del Coni Giovanni Malagò il quale, con astuzia perfida e una buona dose di fortuna, ha atteso che l'allegra brigata dei contendenti alla Figc si schiantasse da sola contro un muro. Li aveva avvertiti. E ciò fa di lui - nella sconfitta del buon senso - il vincitore di giornata. Ma a che prezzo...

IMPOTENTI — Ieri la nostra pelota sgonfia è caduta che più in basso non si può. La data della storica figuraccia mondiale con la Svezia è scolpita nella pietra: 13 novembre 2017. Per uscirne ci voleva un'idea forte. Bene. In due mesi e mezzo di gestazione, la natura provvede ampiamente alla nascita di un bel gatto e, con una settimana in più, persino di un leopardo. In 77 giorni, invece, il sistema calcio non è stato capace di partorire un topolino e si è condannato all'irrilevanza. Milioni di tifosi, pomposamente chiamati stakeholders ma mai realmente rappresentati e tutelati, ne subiscono il fallimento. Sarebbe ingeneroso addossare ai tre contendenti alla presidenza le responsabilità, anzi le irresponsabilità, di un intero movimento. Semplicemente ne rappresentano bene l'impotenza. Sibilia è un politico di lungo corso e come tale si è comportato sbagliando i calcoli e accompagnando nel disastro il suo grande elettore Lotito. Gravina, che nel lotto mi è parso il più preparato, ha pagato l'usura di una lunga presenza ai vertici. Tommasi, a cui va riconosciuta una pervicace coerenza, in realtà ha rinunciato a vincere e quindi a governare: può darsi che si sia guadagnato una posizione migliore nella partita a scacchi che seguirà ma non c'è sconfitta concreta (e di tutti) che possa essere trasformata in vittoria morale.

AMBIZIONE — Adesso palla al commissario. Personalmente non ho mai amato l'uomo del destino ma visto che ci tocca, il catalogo è questo... In un tempo ragionevolmente lungo, un anno almeno, dovrà rifondare la Federazione; cambiare l'aritmetica assurda prevista dallo statuto modificando i pesi delle componenti e i criteri di rappresentanza così che la metà più uno possa finalmente decidere; dare una prospettiva al litigioso condominio della serie A; porre le basi per la riforma dei campionati e dei centri federali; trovare un c.t. della Nazionale capace di imprimere vigore al cambiamento. Programma ambizioso per un uomo ambizioso. Inutile sfogliare la margherita del totonomine. Il commissario può avere un solo volto: quello di Giovanni Malagò. Ha reclamato a lungo il pallone. Ora scenda in campo e lo giochi. L'umore generale è quello che è, ma non saremo spettatori pronti a fischiarlo: la partita è decisiva e se vince lui alla fine vinciamo tutti noi.


Avete capito quello che ci aspetta, si o no?

 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 12:45
...ed ecco anche Fulvio Bianchi:

A Roma come a Milano. C'è la riforma dello statuto, quella dei campionati (A a 18 e B a 20, poi il ritorno al semiprofessionismo), la Lega di A che chiede più peso elettorale (conta solo per il 12 per cento), il rilancio dei vivai, il tentativo di mettere un freno all'invasione straniera, la lotta alla violenza e al razzismo, la riforma della giustizia calcistica (ridicola in alcune sue sentenze). Basta con gli amici degli amici. Malagò spazzerà via tutto.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: 12.maggio.74 - 30 Gen 2018, 12:47
.. mo so cazzi altro che cutrone... malago' è uno che tra gli amici ci chiama "laziali di merda.."
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 30 Gen 2018, 12:54
Cioè secondo questi scribacchini il messia del calcio sarebbe Malagò, gigolò del jet-set romano, ex venditore di macchine, acquirente di lauree, giocatore di tennis a tempo pieno sul lungo tevere la mattina e di calcetto la sera?
Ah dimenticavo e naturalmente tifoso della magica esempio da anni di mirabolanti successi sortivi e di brillante gestione Economica
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: novantatreesimo - 30 Gen 2018, 12:56
malagò che il 26 maggio sussurrava al pupone:"daje francè ne abbiamo superate tante supereremo anche questa", prima di abdicare al suo ruolo istituzionale andandosene trafelato pur di non assistere alla premiazione dei Vincitori.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 30 Gen 2018, 12:58
Lo sapete qual'è la prima cosa che mi aspetto dal "Commissario"?

Luca Palamara a capo della procura FIGC.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BalkanLaziale - 30 Gen 2018, 13:03
Riforme di un gigolo - primo capitolo  :pp
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: RoundMound - 30 Gen 2018, 13:07
se cutrone è il volto pulito del calcio dopo un gol di gomito il compra-lauree non po' esse il riformatore?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: VeniVidiLulic - 30 Gen 2018, 13:14
...ed ecco anche Fulvio Bianchi:

A Roma come a Milano. C'è la riforma dello statuto, quella dei campionati (A a 18 e B a 20, poi il ritorno al semiprofessionismo), la Lega di A che chiede più peso elettorale (conta solo per il 12 per cento), il rilancio dei vivai, il tentativo di mettere un freno all'invasione straniera, la lotta alla violenza e al razzismo, la riforma della giustizia calcistica (ridicola in alcune sue sentenze). Basta con gli amici degli amici. Malagò spazzerà via tutto.

Incominciasse spazzando via se stesso sarebbe già un ottimo risultato...che poi pure i suoi cantori gliene fanno fare poche di figure demm...a.
"frenare l'invasione straniera, però combattere la violenza e il razzismo" ehmm.
Ce l'ha piccola, la contraddizione, sto pupazzo.

...ed ecco, immancabile, Monti:

Elezioni Figc: È la disfatta di un sistema, Malagò ha voluto la palla, ora la giochi
Il nostro calcio ha toccato il fondo, i tifosi ne subiscono il fallimento. Ora tocca al presidente del Coni rifondare la Federazione

E ora sia convocato d'urgenza il commissario Maigret. O Montalbano se preferite. Anzi, scenda direttamente in campo l'ispettore Jacques Clouseau perché solo il sublime Peter Sellers nei panni della Pantera Rosa potrebbe far luce sul mistero buffo del calcio italiano che, nel giorno delle elezioni, decide di non decidere. Di fare autogol. Di consegnarsi, scheda bianca e mani alzate, al grande "nemico". Ovvero all'autorità costituita rappresentata dal presidente del Coni Giovanni Malagò il quale, con astuzia perfida e una buona dose di fortuna, ha atteso che l'allegra brigata dei contendenti alla Figc si schiantasse da sola contro un muro. Li aveva avvertiti. E ciò fa di lui - nella sconfitta del buon senso - il vincitore di giornata. Ma a che prezzo...

IMPOTENTI — Ieri la nostra pelota sgonfia è caduta che più in basso non si può. La data della storica figuraccia mondiale con la Svezia è scolpita nella pietra: 13 novembre 2017. Per uscirne ci voleva un'idea forte. Bene. In due mesi e mezzo di gestazione, la natura provvede ampiamente alla nascita di un bel gatto e, con una settimana in più, persino di un leopardo. In 77 giorni, invece, il sistema calcio non è stato capace di partorire un topolino e si è condannato all'irrilevanza. Milioni di tifosi, pomposamente chiamati stakeholders ma mai realmente rappresentati e tutelati, ne subiscono il fallimento. Sarebbe ingeneroso addossare ai tre contendenti alla presidenza le responsabilità, anzi le irresponsabilità, di un intero movimento. Semplicemente ne rappresentano bene l'impotenza. Sibilia è un politico di lungo corso e come tale si è comportato sbagliando i calcoli e accompagnando nel disastro il suo grande elettore Lotito. Gravina, che nel lotto mi è parso il più preparato, ha pagato l'usura di una lunga presenza ai vertici. Tommasi, a cui va riconosciuta una pervicace coerenza, in realtà ha rinunciato a vincere e quindi a governare: può darsi che si sia guadagnato una posizione migliore nella partita a scacchi che seguirà ma non c'è sconfitta concreta (e di tutti) che possa essere trasformata in vittoria morale.

AMBIZIONE — Adesso palla al commissario. Personalmente non ho mai amato l'uomo del destino ma visto che ci tocca, il catalogo è questo... In un tempo ragionevolmente lungo, un anno almeno, dovrà rifondare la Federazione; cambiare l'aritmetica assurda prevista dallo statuto modificando i pesi delle componenti e i criteri di rappresentanza così che la metà più uno possa finalmente decidere; dare una prospettiva al litigioso condominio della serie A; porre le basi per la riforma dei campionati e dei centri federali; trovare un c.t. della Nazionale capace di imprimere vigore al cambiamento. Programma ambizioso per un uomo ambizioso. Inutile sfogliare la margherita del totonomine. Il commissario può avere un solo volto: quello di Giovanni Malagò. Ha reclamato a lungo il pallone. Ora scenda in campo e lo giochi. L'umore generale è quello che è, ma non saremo spettatori pronti a fischiarlo: la partita è decisiva e se vince lui alla fine vinciamo tutti noi.


Avete capito quello che ci aspetta, si o no?

Ma c'è ancora la sospensione dei finanziamenti pubblici ai parassiti scribacchini in qualche programma da quì al 4 marzo?

Altrimenti neanche vado per annullare scheda....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Nesta idolo - 30 Gen 2018, 13:32
...ed ecco anche Fulvio Bianchi:

A Roma come a Milano. C'è la riforma dello statuto, quella dei campionati (A a 18 e B a 20, poi il ritorno al semiprofessionismo), la Lega di A che chiede più peso elettorale (conta solo per il 12 per cento), il rilancio dei vivai, il tentativo di mettere un freno all'invasione straniera, la lotta alla violenza e al razzismo, la riforma della giustizia calcistica (ridicola in alcune sue sentenze). Basta con gli amici degli amici. Malagò spazzerà via tutto.
:rotfl: Malagò spazzerà via tutto è bellissima :lol: :lol: Malagò? Ahah uno che di impicci e soldi sperperati e altre schifezze se ne intende, vuole salvare il calcio italiano??  :rotfl2: Veramente divertente Bianchi, gli darei la mano. :friends: Degna dei migliori comici questa battuta, ottima.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Kobra - 30 Gen 2018, 13:35
Ma visto che ha questo virtù salvifiche magari potrebbero anche farci qualche esempio delle gestioni risanate dal CONI, no?
Mi risulta l'unica federazione vada bene sia quella del nuoto il cui presidente però vede  quel babbeo di malagò solo in tribunale, tali sono i rapporti tra i due
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Pergianluca - 30 Gen 2018, 13:37
...ed ecco, immancabile, Monti:

Elezioni Figc: È la disfatta di un sistema, Malagò ha voluto la palla, ora la giochi
Il nostro calcio ha toccato il fondo, i tifosi ne subiscono il fallimento. Ora tocca al presidente del Coni rifondare la Federazione

E ora sia convocato d'urgenza il commissario Maigret. O Montalbano se preferite. Anzi, scenda direttamente in campo l'ispettore Jacques Clouseau perché solo il sublime Peter Sellers nei panni della Pantera Rosa potrebbe far luce sul mistero buffo del calcio italiano che, nel giorno delle elezioni, decide di non decidere. Di fare autogol. Di consegnarsi, scheda bianca e mani alzate, al grande "nemico". Ovvero all'autorità costituita rappresentata dal presidente del Coni Giovanni Malagò il quale, con astuzia perfida e una buona dose di fortuna, ha atteso che l'allegra brigata dei contendenti alla Figc si schiantasse da sola contro un muro. Li aveva avvertiti. E ciò fa di lui - nella sconfitta del buon senso - il vincitore di giornata. Ma a che prezzo...

IMPOTENTI — Ieri la nostra pelota sgonfia è caduta che più in basso non si può. La data della storica figuraccia mondiale con la Svezia è scolpita nella pietra: 13 novembre 2017. Per uscirne ci voleva un'idea forte. Bene. In due mesi e mezzo di gestazione, la natura provvede ampiamente alla nascita di un bel gatto e, con una settimana in più, persino di un leopardo. In 77 giorni, invece, il sistema calcio non è stato capace di partorire un topolino e si è condannato all'irrilevanza. Milioni di tifosi, pomposamente chiamati stakeholders ma mai realmente rappresentati e tutelati, ne subiscono il fallimento. Sarebbe ingeneroso addossare ai tre contendenti alla presidenza le responsabilità, anzi le irresponsabilità, di un intero movimento. Semplicemente ne rappresentano bene l'impotenza. Sibilia è un politico di lungo corso e come tale si è comportato sbagliando i calcoli e accompagnando nel disastro il suo grande elettore Lotito. Gravina, che nel lotto mi è parso il più preparato, ha pagato l'usura di una lunga presenza ai vertici. Tommasi, a cui va riconosciuta una pervicace coerenza, in realtà ha rinunciato a vincere e quindi a governare: può darsi che si sia guadagnato una posizione migliore nella partita a scacchi che seguirà ma non c'è sconfitta concreta (e di tutti) che possa essere trasformata in vittoria morale.

AMBIZIONE — Adesso palla al commissario. Personalmente non ho mai amato l'uomo del destino ma visto che ci tocca, il catalogo è questo... In un tempo ragionevolmente lungo, un anno almeno, dovrà rifondare la Federazione; cambiare l'aritmetica assurda prevista dallo statuto modificando i pesi delle componenti e i criteri di rappresentanza così che la metà più uno possa finalmente decidere; dare una prospettiva al litigioso condominio della serie A; porre le basi per la riforma dei campionati e dei centri federali; trovare un c.t. della Nazionale capace di imprimere vigore al cambiamento. Programma ambizioso per un uomo ambizioso. Inutile sfogliare la margherita del totonomine. Il commissario può avere un solo volto: quello di Giovanni Malagò. Ha reclamato a lungo il pallone. Ora scenda in campo e lo giochi. L'umore generale è quello che è, ma non saremo spettatori pronti a fischiarlo: la partita è decisiva e se vince lui alla fine vinciamo tutti noi.


Avete capito quello che ci aspetta, si o no?
Ma monti non era si era chiuso in stanza a studiare la sinossi di Le origini del totalitarismo?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 30 Gen 2018, 13:54
E vai, endorsment pure di Caressa: Malago' unica salvezza del calcio italiano, Tommasi unico coerente, riforme a go-go.
Questi le riunioni strategiche le faranno a Trigoria.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: edge24 - 30 Gen 2018, 13:56
E vai, endorsment pure di Caressa: Malago' unica salvezza del calcio italiano, Tommasi unico coerente, riforme a go-go.
Questi le riunioni strategiche le faranno a Trigoria.
bello anche il passaggio "ieri è stata la miglior giornata del calcio italiano degli ultmi 30 anni". se non consideriamo cani-sampdoria, il mondiale del 2006, il triplete del 2010, la finale di champions tutta italiana del 2003
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Ranxerox - 30 Gen 2018, 14:00
bello anche il passaggio "ieri è stata la miglior giornata del calcio italiano degli ultmi 30 anni". se non consideriamo cani-sampdoria, il mondiale del 2006, il triplete del 2010, la finale di champions tutta italiana del 2003

A livello di propaganda e falsificazione della realtà sono una macchina schiacciasassi. C'è poco da fare. La faccia peggiore di questo paese di intrallazzatori.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: UnDodicesimo - 30 Gen 2018, 14:15
...Peter Sellers nei panni della Pantera Rosa ...

Me so fermato qua.

Se non si ha chiaro cosa si cita, è probabile si sappia poco di cosa si sia parlando
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: simcar - 30 Gen 2018, 15:05
Una delle riforme dovrebbe essere la riduzione delle squadre in A e B. In questo momento non sono state assegnati i diritti TV, perché non si arriva alla cifra richiesta di un miliardo e 50 milioni. Con meno squadre le partite saranno di meno, quindi entreranno meno soldi. Nei 5 maggiori campionati siamo tra quelli che giocano di meno. Solo la Germania ha 18 squadre, Le altre hanno tutte 20 squadre ed in più giocano la coppa di lega, tranne la Spagna che però gioca tutti i turni di coppa del Re in andata e ritorno.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 30 Gen 2018, 18:09
Diritti tv: pronta richiesta archiviazione caso Infront

I pm di Milano Paolo Filippini e Giovanni Polizzi hanno firmato la richiesta di archiviazione dell'inchiesta sul caso Infront e diritti tv nel calcio a carico tra gli altri di Marco Bogarelli, ex numero uno della società, Riccardo Silva, patron della società Mp&Silva, e dei presidenti della Lazio, del Genoa e del Bari, Claudio Lotito, Enrico Preziosi e Gianluca Paparesta. Prima della trasmissione al gip, l'istanza dovrà essere firmata dal procuratore aggiunto Giulia Perrotti. Negli atti c'è il nome di Galliani, mai formalmente indagato.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Fulmineblu - 30 Gen 2018, 18:22
Che poi in un Paese normale uno come Malago’ reduce dal fallimento di Roma 09; mondiali di nuoto dove rubarono qualunque cosa......Calatrava, e altre piscine non a norma....vabbè
....
Ora ci pensa lui.... che fine faremo......povera Italia...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: angeloadamo - 30 Gen 2018, 18:37
Che poi in un Paese normale uno come Malago’ reduce dal fallimento di Roma 09; mondiali di nuoto dove rubarono qualunque cosa......Calatrava, e altre piscine non a norma....vabbè
....
Ora ci pensa lui.... che fine faremo......povera Italia...
Ma anche solo il fatto che ha rubato la laurea
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 30 Gen 2018, 19:50
Che bello!!! Leggo nomi di grandi Laziali, finalmente!!

Franco Chimenti, il presidentissimo che prese la Lazio dal disastro della presidenza Chinaglia e la consegnò a Calleri per la rinascita e il ritorno tra le grandi.

Pierluigi Collina, dichiaratosi simpatizzante Laziale perché gli piaceva Pino Wilson, e poi indimenticabile arbitro del 14 maggio 2000.

Gianni Petrucci, storico presidente del Coni, odierà Lotito ma resta sempre un immarcescibile Laziale.

Ohhhh, finalmente Malagò comincia ad agire bene.
 

Malagò pronto a entrare in Figc, prende forma la squadra

Consultazioni, telefonate e tanti nomi sul tavolo da vagliare. Il tempo stringe e la rosa del team che guiderà la Figc in questa nuova fase commissariale deve essere pronta e convincente: il fallimento anche politico, dopo quello sportivo, del calcio italiano ha richiesto l'intervento di una mano esterna che sarà quella del presidente del Coni, Giovanni Malagò. E' la figura istituzionale, ma di sport - il massimo rappresentante - a cui quasi tutti in questo momento chiedono di mettere mano nel caos senza fine della federazione: "Non posso dire nulla, c'è una giunta fissata per giovedì" si è limitato a dire Malagò partecipando a un convegno nel day after del pallone. La dead line è infatti fissata e prima della partenza per le Olimpiadi di PyeongChang il presidente del Coni avrà già messo in piedi la macchina per traghettare la federazioni in acque meno agitate.

Da Billy Costacurta a Roberto Fabbricini, da Demetrio Albertini a Luca Pancalli o Franco Chimenti, con ipotesi Pierluigi Collina e Massimo Moratti sono diverse le figure in esame che potrebbero affiancare il commissario. Se sarà lo stesso Malagò (nelle ore convulse si fa anche il nome di Andrea Abodi, già sfidante di Carlo Tavecchio nella pasata tornata elettorale) lo schema che si prospetta è quello di una guida 'forte', e dei vice tra operativi e tecnici. Ci sono state consultazioni con il ministro Luca Lotti e anche con l'ex Franco Frattini: si cercano soluzioni rapide, però capaci di rimetter in moto la federazioni.

Ci sono le riforme da fare e per questo la fase commissariale non potrà essere lampo, anzi e subito, tra le urgenze c'è la scelta del ct. Il 23 e il 27 marzo l'Italia, già orfana di un mondiale che non giocherà dopo 60 anni di onorata carriera, scenderà in campo per due amichevoli con Argentina e Inghilterra e sulla panchina c'è ancora la lettera X. Gigi Di Biagio, tecnico dell'Under 21, è il primo per grado a potersi far carico di questo doppio impegno: ma la scelta del commissario tecnico è sicuramente l'urgenza sul campo.

Tra i nomi, a parte il ritorno di Antonio Conte ormai prossimo al divorzio col Chelsea, spicca quello di Roberto Mancini, gradito a molti. E poi c'è il capitolo Lega Serie A, altro buco nero: anche lì bisogna mettere mano in fretta, alcuni dei nomi che circolano per la squadra federale potrebbero anche tornare buoni per il ruolo di commissario dei club, come quello di Fabbricini, che da segretario generale del Coni dopo i Giochi diventerà ad della Coni servizi e al delicato capitolo Lega di serie A, da tempo commissariata e da molti indicata come una delle concause di quanto avvenuto in federazione. La lista, al secondo posto ma forse anche al primo, comprenderebbe anche l'attuale segretario generale del Coni, Roberto Fabbricini, che dopo i Giochi passerà alla guida della Coni servizi.

Anche un ex n.1 del comitato olimpico, Gianni Petrucci spinge per Malagò in Figc: "Serve un uomo di sport che abbia grande esperienza, serve uno del Coni". "Bisogna sfruttare questa occasione - afferma Lotti, che vede a sua volta come una sconfitta la mancata elezione -. Il Governo ha fatto una parte del lavoro ed è pronto a mettersi a disposizione di chi avrà il compito di far ripartire il calcio. Sono convinto che potremo avere una opportunità per rilanciare davvero questo mondo. Probabilmente qualcosa nelle regole va cambiato perché se siamo arrivati a questo stallo è dovuto anche allo statuto. E vale sia per la Figc che per la Lega di Serie A. Non voglio però anticipare il lavoro di un commissario, o di più commissari, a cui il Coni darà il compito". Ore decisive quanto frenetiche: nomi e profili per accompagnare Malagò nella non facile missione.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Cervino - 30 Gen 2018, 20:06
Che bello!!! Leggo nomi di grandi Laziali, finalmente!!

Franco Chimenti, il presidentissimo che prese la Lazio dal disastro della presidenza Chinaglia e la consegnò a Calleri per la rinascita e il ritorno tra le grandi.

Pierluigi Collina, dichiaratosi simpatizzante Laziale perché gli piaceva Pino Wilson, e poi indimenticabile arbitro del 14 maggio 2000.

Gianni Petrucci, storico presidente del Coni, odierà Lotito ma resta sempre un immarcescibile Laziale.

Ohhhh, finalmente Malagò comincia ad agire bene.
 

Malagò pronto a entrare in Figc, prende forma la squadra

Consultazioni, telefonate e tanti nomi sul tavolo da vagliare. ......

Ore decisive quanto frenetiche: nomi e profili per accompagnare Malagò nella non facile missione.


Solo per sicurezza, visto che in questo mondo che funziona al contrario ormai mi e' difficile riconoscere i significati di gesti e parole : prendi in giro, vero?



Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: rimski orel - 30 Gen 2018, 20:18
Che bello!!! Leggo nomi di grandi Laziali, finalmente!!

Franco Chimenti, il presidentissimo che prese la Lazio dal disastro della presidenza Chinaglia e la consegnò a Calleri per la rinascita e il ritorno tra le grandi.

Pierluigi Collina, dichiaratosi simpatizzante Laziale perché gli piaceva Pino Wilson, e poi indimenticabile arbitro del 14 maggio 2000.

Gianni Petrucci, storico presidente del Coni, odierà Lotito ma resta sempre un immarcescibile Laziale.

Ohhhh, finalmente Malagò comincia ad agire bene.
 

Malagò pronto a entrare in Figc, prende forma la squadra

Consultazioni, telefonate e tanti nomi sul tavolo da vagliare. Il tempo stringe e la rosa del team che guiderà la Figc in questa nuova fase commissariale deve essere pronta e convincente: il fallimento anche politico, dopo quello sportivo, del calcio italiano ha richiesto l'intervento di una mano esterna che sarà quella del presidente del Coni, Giovanni Malagò. E' la figura istituzionale, ma di sport - il massimo rappresentante - a cui quasi tutti in questo momento chiedono di mettere mano nel caos senza fine della federazione: "Non posso dire nulla, c'è una giunta fissata per giovedì" si è limitato a dire Malagò partecipando a un convegno nel day after del pallone. La dead line è infatti fissata e prima della partenza per le Olimpiadi di PyeongChang il presidente del Coni avrà già messo in piedi la macchina per traghettare la federazioni in acque meno agitate.

Da Billy Costacurta a Roberto Fabbricini, da Demetrio Albertini a Luca Pancalli o Franco Chimenti, con ipotesi Pierluigi Collina e Massimo Moratti sono diverse le figure in esame che potrebbero affiancare il commissario. Se sarà lo stesso Malagò (nelle ore convulse si fa anche il nome di Andrea Abodi, già sfidante di Carlo Tavecchio nella pasata tornata elettorale) lo schema che si prospetta è quello di una guida 'forte', e dei vice tra operativi e tecnici. Ci sono state consultazioni con il ministro Luca Lotti e anche con l'ex Franco Frattini: si cercano soluzioni rapide, però capaci di rimetter in moto la federazioni.

Ci sono le riforme da fare e per questo la fase commissariale non potrà essere lampo, anzi e subito, tra le urgenze c'è la scelta del ct. Il 23 e il 27 marzo l'Italia, già orfana di un mondiale che non giocherà dopo 60 anni di onorata carriera, scenderà in campo per due amichevoli con Argentina e Inghilterra e sulla panchina c'è ancora la lettera X. Gigi Di Biagio, tecnico dell'Under 21, è il primo per grado a potersi far carico di questo doppio impegno: ma la scelta del commissario tecnico è sicuramente l'urgenza sul campo.

Tra i nomi, a parte il ritorno di Antonio Conte ormai prossimo al divorzio col Chelsea, spicca quello di Roberto Mancini, gradito a molti. E poi c'è il capitolo Lega Serie A, altro buco nero: anche lì bisogna mettere mano in fretta, alcuni dei nomi che circolano per la squadra federale potrebbero anche tornare buoni per il ruolo di commissario dei club, come quello di Fabbricini, che da segretario generale del Coni dopo i Giochi diventerà ad della Coni servizi e al delicato capitolo Lega di serie A, da tempo commissariata e da molti indicata come una delle concause di quanto avvenuto in federazione. La lista, al secondo posto ma forse anche al primo, comprenderebbe anche l'attuale segretario generale del Coni, Roberto Fabbricini, che dopo i Giochi passerà alla guida della Coni servizi.

Anche un ex n.1 del comitato olimpico, Gianni Petrucci spinge per Malagò in Figc: "Serve un uomo di sport che abbia grande esperienza, serve uno del Coni". "Bisogna sfruttare questa occasione - afferma Lotti, che vede a sua volta come una sconfitta la mancata elezione -. Il Governo ha fatto una parte del lavoro ed è pronto a mettersi a disposizione di chi avrà il compito di far ripartire il calcio. Sono convinto che potremo avere una opportunità per rilanciare davvero questo mondo. Probabilmente qualcosa nelle regole va cambiato perché se siamo arrivati a questo stallo è dovuto anche allo statuto. E vale sia per la Figc che per la Lega di Serie A. Non voglio però anticipare il lavoro di un commissario, o di più commissari, a cui il Coni darà il compito". Ore decisive quanto frenetiche: nomi e profili per accompagnare Malagò nella non facile missione.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Buckley - 30 Gen 2018, 20:23
io vedo solo che tutti quelli che di solito sputano su Lotito e sulla Lazio, parlano bene di Malago' facendo attenzione a conficcargli la lingua nel culo piu' profondamente possibile. E per me questa e' l'unica cosa che conta, anche se mi rendo conto che il mio modo di ragionare e' assai approssimativo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: MisterFaro - 30 Gen 2018, 22:47
Ma Malagò per salvare il calcio italiano potrà avvalersi dei bidelli dell'università di Roma?

"Il giudice ritenne più credibili i professori che disconobbero le proprie firme su verbali e statini degli esami, inoltre uno dei bidelli condannati per aver truccato quei documenti su incarico degli studenti dichiarò che, tra i giovani che lo corruppero, ricordava Malagò Giovanni.
Alla fine però Malagò fu prosciolto per «intervenuta prescrizione» dal reato di falsità materiale (per aver contraffatto verbali e statini) e per «intervenuta amnistia» da quello di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (per esempio «per aver falsamente denunciato lo smarrimento del libretto universitario come quasi tutti gli altri condannati»), e fu condannato a un anno e dieci mesi di reclusione per concorso in corruzione (ai dipendenti universitari furono consegnate «rilevanti somme di denaro da numerosissimi studenti») e «concorso in falso ideologico per inganno»."
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: PARISsn - 31 Gen 2018, 00:15
Ma Malagò per salvare il calcio italiano potrà avvalersi dei bidelli dell'università di Roma?

"Il giudice ritenne più credibili i professori che disconobbero le proprie firme su verbali e statini degli esami, inoltre uno dei bidelli condannati per aver truccato quei documenti su incarico degli studenti dichiarò che, tra i giovani che lo corruppero, ricordava Malagò Giovanni.
Alla fine però Malagò fu prosciolto per «intervenuta prescrizione» dal reato di falsità materiale (per aver contraffatto verbali e statini) e per «intervenuta amnistia» da quello di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (per esempio «per aver falsamente denunciato lo smarrimento del libretto universitario come quasi tutti gli altri condannati»), e fu condannato a un anno e dieci mesi di reclusione per concorso in corruzione (ai dipendenti universitari furono consegnate «rilevanti somme di denaro da numerosissimi studenti») e «concorso in falso ideologico per inganno»."

questo paese non ha  piu speranza....perche non si indigna  piu...perche se vai a raccontare sta cosa a 10 persone 9 ti rispondono che vabbe'...che non ce lo sai le cose in italia vanno cosi'? tanto se non era lui c'era un altro delinquente al suo posto....con conseguente risatina e alzata di spalle...abbiamo perso ogni dignita'....ogni amor proprio....niente ci tocca la coscienza....un delinquente condannato e conclamato, piu volte rinviato a giudizio, con lo scandalo dei mondiali di nuoto sulle spalle, con lavori mai ultimati e piscine fuori misura....a capo del terzo settore come valore economico del paese....ma in germania o in norvegia o in austria sta cosa sarebbe stata possibile ? no solo qui puo' succedere nella repubblica delle banane...hanno smesso de fa ste cose persino in colombia ..qui non se cambia di una virgola...il potere ai delinquenti e delinquenti al potere.... 8)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 31 Gen 2018, 08:01
CORRIERE DELLA SERA

(http://i67.tinypic.com/29pu1wy.png)

FATTO QUOTIDIANO

(http://i68.tinypic.com/25rh1z8.png)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Palo - 31 Gen 2018, 08:29
Per me i commissari nominati saranno due ex bidelli della Sapienza
Sottile, direi!
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: olympia - 31 Gen 2018, 08:41
Capisco divergenze di opinioni, ma qualcuno mi deve spiegare questo odio generale e preconcetto nei confronti di Lotito .  Che sia antipatico è assodato, ma giudicarlo in questo modo meschino, per quel che riguarda il suo lavoro è vergognoso. Un allenatorucolo che lo disprezza , quando lui ha sempre dimostrato di rispettare ogni mister che ha allenato la Lazio, non intervenendo mai sulle scelte, esonerandolo solo quando si era al fallimento totale. L ' unico presidente che riesce ad avere ottimi risultati nonostante le poche risorse, rispettando il bilancio, senza fare giri di denaro spaventosi, speculativi, che rimpolpano le tasche di banche e procuratori, viene criminalizzato, mentre altri che portano le loro squadre vicino al fallimento fregandosene dei tifosi e spargendo stipendi amorali ai giocatori, quelli sono bravissimi. Che ha mai fatto di male Lotito, oltre ad essere antipatico e dire le cose in faccia, qualche giornalaio di questi lo ha mai scritto e argomentato? 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Dissi - 31 Gen 2018, 08:49
Capisco divergenze di opinioni, ma qualcuno mi deve spiegare questo odio generale e preconcetto nei confronti di Lotito .  Che sia antipatico è assodato, ma giudicarlo in questo modo meschino, per quel che riguarda il suo lavoro è vergognoso. Un allenatorucolo che lo disprezza , quando lui ha sempre dimostrato di rispettare ogni mister che ha allenato la Lazio, non intervenendo mai sulle scelte, esonerandolo solo quando si era al fallimento totale. L ' unico presidente che riesce ad avere ottimi risultati nonostante le poche risorse, rispettando il bilancio, senza fare giri di denaro spaventosi, speculativi, che rimpolpano le tasche di banche e procuratori, viene criminalizzato, mentre altri che portano le loro squadre vicino al fallimento fregandosene dei tifosi e spargendo stipendi amorali ai giocatori, quelli sono bravissimi. Che ha mai fatto di male Lotito, oltre ad essere antipatico e dire le cose in faccia, qualche giornalaio di questi lo ha mai scritto e argomentato?

è bravo

in un paese di merda come il nostro, incancrenito in familismi atavici, il merito è una colpa

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Kobra - 31 Gen 2018, 10:17
È figlio di N.N.
Sparare su Lotito non costa niente, non indigna nessuno (anzi, fino a poco tempo si veniva incensati anche da larga parte dei tifosi della Lazio), non fa correre il rischio di essere presi a sberle oppure di perdere prebende morali e/o materiali da lui elargite.
È il tipico bersaglio grosso
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 31 Gen 2018, 10:27
Padellaro c'ha il fegato alla veneziana , ormai... :D
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: edge24 - 31 Gen 2018, 10:28
regà, è una questione di soldi e basta. Lotito e il suo gruppo vogliono il "magnamo tutti in parti ragionevolmente diverse", l'altra sponda vuole "magno io, vedemo a voi che ve resta"
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 31 Gen 2018, 10:50
regà, è una questione di soldi e basta. Lotito e il suo gruppo vogliono il "magnamo tutti in parti ragionevolmente diverse", l'altra sponda vuole "magno io, vedemo a voi che ve resta"
Quindi in fin dei conti Lotito è più democratico degli altri. Certo si potrebbe fare di meglio. In Africa dicono che il sistema democratico è “una volta mangio io una volta mangi tu”, qui mangiono sempre gli stessi ma almeno Lotito propaganda una “moderata discriminazione”. Invece i new con del calcio propagandano una globalizzazione sfrenata dove debbano sparire tutte le realtà minori e rimanere solo le grandi a mangiarsi l’intera torta con la scusa che altrimenti non possono competere con le grandi d’Europa
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: pan - 31 Gen 2018, 11:03
a sto Provenza gli chiederei di articolare meglio la sua risposta, magari aggiungendo una richiesta di spiegazioni con un bel "perché?".
ormai si argomenta solo per convenzioni. che comodità e che pericolo.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Thorin - 31 Gen 2018, 11:35
CORRIERE DELLA SERA

(http://i67.tinypic.com/29pu1wy.png)


Meno male va', Simone Inzaghi era preoccupatissimo  :) :) :)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: SSL - 31 Gen 2018, 11:38
CORRIERE DELLA SERA

(http://i67.tinypic.com/29pu1wy.png)

FATTO QUOTIDIANO

(http://i68.tinypic.com/25rh1z8.png)
Quanto pochezza tutta assieme..
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: mazzok - 31 Gen 2018, 12:04
Invece i new con del calcio propagandano una globalizzazione sfrenata dove debbano sparire tutte le realtà minori e rimanere solo le grandi a mangiarsi l’intera torta con la scusa che altrimenti non possono competere con le grandi d’Europa

il bello è che la strategia comunicativa, retta dai loro mezzi di comunicazione, prevede che costoro siano  i "riformisti" che combattono impavidi contro il tentacolare Lotito che dai cessi cerca di arpionare le sue prede e trascinarli nell'immonda latrina da cui governa il mondo per poi sottometterli alla sua volonta. La forma ormai è diventata l'unica sostanza rappresentata. Non importa che la politica di Lotito su una ridistribuzione delle risorse sia, in fin dei conti, non solo più equa (motivazione quindi invisa alla maggioranza, ai renziani, a repubblica e soci), ma soprattutto più vicina a quel modello inglese cui anche gli altri campionati stanno tendendo, che si è dimostrato vincente. La juve e il suo codazzo, con la loro ingordigia, rischiano di relegare tutto il movimento calcistico italiano a un eterno provincialismo, dove solo la juve stessa potrà di tanto in tanto emergere per provare a competere col resto del continente.
Il disegno è chiaro, prevede un'ingessatura del campionato, posizioni quasi predefinite, incassi certi, posizioni di rendita, di prima, seconda fascia o terza fascia, ognuna con i suoi benefici. Una mancanza di competizione che stride con il gioco del calcio.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Kappa - 31 Gen 2018, 12:19
Comunque i discorsi stanno a zero, basta vedere i numeri: negli ultimi 10 anni

campionato: inter, inter, inter, juve, juve, juve, juve, juve, juve, juve
coppa italia: rioma, Lazio, inter, inter, napoli, Lazio, Napoli, Juve, Juve, Juve

è più avvincente una gara di formula uno alle  2 di pomeriggio di domenica...

i massimi dirigenti che non si pongono i due seguenti problemi:
1. Come rendere più competitivi i giocatori italiani sul mercato (a parità di bravura, gli stranieri costano un terzo)
2. Come rendere più competitivo il campionato

stanno semplicemente cercando una poltrona comoda dove passare i prossimi  anni
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: JoeStrummer - 01 Feb 2018, 16:56
Ed ecco a voi il Commissario, il Campione dei riformatori.

Un pischello de 72 anni: tal Roberto Fabbricini.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Flaminio - 01 Feb 2018, 17:30
Persona super partes......


di  Redazione, @forzaroma 27/10/2013, 09:47   


(Il Romanista – V.Vercillo) «Il ruolo dei cavalieri, qualsiasi declinazione abbiano, è quello di proteggere.Quindi il mio invito è quello di proteggere sempre la Roma, soprattutto quando ne ha più bisogno e quando è sotto attacco, come avvenuto di recente». Le parole del dgMauro Baldissoni racchiudono alla perfezione il senso e il significato della cerimonia avvenuta ieri mattina a Palazzo Valentini: “I Cavalieri della Roma”, riconoscimento giunto alla sua quindicesima edizione e assegnato a dieci personalità del mondo dello sport, della cultura, a tifosi della Roma ma anche ai protagonisti dello spettacolo, del volontariato, delle professioni, del mondo dell’imprenditoria e della comunicazione, nella sala Monsignor Di Liegro, presso la sede della Provincia.

Un evento che si ripete ogni anno, che rappresenta e racconta la passione per la Roma anche all’infuori del cerchio ristretto del mondo del calcio. «Credo che la cosa piacevole e bella che ci dà il nostro ruolo in queste occasioni è vivere il contatto e l’entusiasmo della tifoseria, che ci è sempre stata vicina nei momenti difficili ed ora è contenta per quello che ci sta succedendo, anche se come diciamo tutti siamo ancora in corso d’opera» dichiaraClaudio Fenucci, ad giallorosso. E aggiunge, fiero: «Ci aspetta ancora un grande futuro». Sì, perché la Roma che sta scendendo in campo è una squadra che emoziona, dà i brividi. Un gruppo unito, un clima sereno che garantisce la giusta concentrazione. Quello che sanno i dirigenti è che ogni partita è difficile, ma che continuando così si potrà arrivare finalmente in alto. Ed è per questo che ieri a Palazzo Valentini c’erano tutti gli insigniti dal 1999 ad oggi: come da tradizione, infatti, i veterani hanno consegnato il diploma di nomina a Cavaliere della Roma ad altrettante personalità celebri. Dieci i premiati illustri: il motociclista Max Biaggi, Mario Bianchini, giornalista storico de La Stampa e da pochi anni del nostro quotidiano. Poi Guido d’Ubaldo, cronista sportivo e membro del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Con lui Roberto Fabbricini, allenatore olimpico. E ancora la splendida attrice Claudia Gerini, il presidente del Consiglio Regionale del Lazio Daniele Leodori, il direttore della LuissGiovanni Lo Storto e l’attore di cinema e teatro, Maurizio Mattioli. Poi ancora il professor Giuseppe Aldo Rossi, intellettuale e scrittore neo-centenario, e infine Massimo Zibellini, presidente storico AICS Roma.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il Mitico™ - 01 Feb 2018, 17:58
Perfetto, quindi uno dei dieci "Cavalieri della Roma" come commissario della FIGC, sostenuto da un uomo di Sky ex milanista e l'avvocato di Alfano. Che bello...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: rimski orel - 01 Feb 2018, 20:54
vedo che la presa del potere totale da parte dei peggiori romanisti non preoccupa nessuno...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: seagull - 01 Feb 2018, 21:15
Trovo strana, molto strana, la presenza di un ex-laziale nel nuovo rioma club coni/figc/lega.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 01 Feb 2018, 21:26
vedo che la presa del potere totale da parte dei peggiori romanisti non preoccupa nessuno...


Io penso che alla fine il commissariamento sia andato bene a tutti
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Pergianluca - 01 Feb 2018, 21:28

Io penso che alla fine il commissariamento sia andato bene a tutti
Anche io voglio pensare che, prima di andare allo stallo cui sarebbe seguito inevitabilmente il commissariamento, siano state ottenute delle garanzie.
Altrimenti è un lancio senza paracadute
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Alex_k - 01 Feb 2018, 21:39
D'altra parte non è che Lotito sia proprio uno sprovveduto. La sua strategia politica mi sembra chiara e 'sti 4 corropolesi se li lega al pisello.

Infatti questo è quello che ha detto burlesconi: “È sempre stato vicino alla sua squadra, l’ho seguito con favore. Mi ha parlato della sua voglia di fare qualcosa per l’Italia, sono stato lieto di accoglierlo a Forza Italia, mi aspetto da lui proposte interessanti sul calcio, sullo sport, ma non solo”.

8)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 01 Feb 2018, 21:50
Ed ecco a voi il Commissario, il Campione dei riformatori.

Un pischello de 72 anni: tal Roberto Fabbricini.

Da oltre 40 anni pagato coi soldi pubblici. Omo vecchio del CONI sodale del Laureato. Rioms ultras fracico, con figlio uguale, assunto da Merdoria.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: GiPoda - 01 Feb 2018, 22:22
Direi anche di aspettare le elezioni.
Queste sembrano essere state le ultime mosse di Lotti.
Speriamo che dopo il 4 marzo sto soggetto si levi dalle palle e ritorni a fare i caffè x il suo padroncino e mentore quando questi era presidente della provincia.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: rimski orel - 01 Feb 2018, 22:46
Capisco come si sentivano nel '33 con il primo governo Hitler
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kurt - 02 Feb 2018, 06:49
Anche io voglio pensare che, prima di andare allo stallo cui sarebbe seguito inevitabilmente il commissariamento, siano state ottenute delle garanzie.
Altrimenti è un lancio senza paracadute
Mah,  non ne sarei così sicuro.
E le garanzie chi le doveva dare magamagò? La situazione è  preoccupante e se è pur vero che il PD sta andando verso una debacle quasi certa,  il centro dx forse non avrà i numeri per governare e c'è il serio rischio che la situazione in figc rimanga così anche dopo le elezioni. La nomina di questo soggetto a me dà da pensare che invece magamagò si senta in una botte di ferro, altrimenti non nominava un ultras come commissario.
Per me la cosa è veramente preoccupante: il colpo di mano a cui stiamo assistendo è clamoroso, l'occupazione delle stanze dei bottoni da parte di uomini di trigoria senza elezioni mi fa pensare al peggio. E attenzione a quali saranno le prossime mosse sulle nomine per la giustizia sportiva, perché tanto lì vogliono andare a parare (gli articoli di repubblica hanno indicato perfino troppo bene la linea strategica) ...  La triade Fabbricini_figc, magamagò_legacalcio,  nicchi_arbitri ha sicuramente due obbiettivi: mantenere a galla (anche se essendo merdacce non ce  ne sarebbe bisogno) la rometta che annaspa e colpire la Lazio e Lotito. Sono seriamente preoccupato,  prepariamoci.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kurt - 02 Feb 2018, 06:52
Se capisce che so' preoccupato?   :=))  :asrm
Forza Presidente.

 :since
 
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 02 Feb 2018, 08:36
Però dai non esageriamo.... Il calcio italiano ha tanti dei quei problemi che avranno molto da lavorare... Non certo pensare a Lotito che, per inciso, ora pensa alle elezioni ed ha mollato la fgci

La situazione della federazione era arrivata veramente dal limite...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: 12.maggio.74 - 02 Feb 2018, 08:43
vedo che la presa del potere totale da parte dei peggiori romanisti non preoccupa nessuno...
un corno, io non so preoccupato, de piu'!!
Spero veramente che lotito (per quanto antipatico mi sia)  riesca a farsi eleggere ed a contare poi qualcosa per arginare cio' che, son sicuro, cercheranno di farci.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: arturo - 02 Feb 2018, 08:56
Io credo che solo in Italia sia possibile una cosa del genere :
il presidente del CONI nomina il commissario Figc , il commissario testè nominato , nomina il presidente del CONI commissario della Lega Calcio .
Roba da manette in diretta TV.
P.S.
I protagonisti di questa squallida vicenda hanno un una caratteristica comune :
So cavalieri daa maggica!!!  :x
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: BomberMax - 02 Feb 2018, 09:36
Io credo che solo in Italia sia possibile una cosa del genere :
il presidente del CONI nomina il commissario Figc , il commissario testè nominato , nomina il presidente del CONI commissario della Lega Calcio .
Roba da manette in diretta TV.
P.S.
I protagonisti di questa squallida vicenda hanno un una caratteristica comune :
So cavalieri daa maggica!!!  :x

ma veramente  , che meerda di paese   :puke:
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: TheVoice - 02 Feb 2018, 10:17
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: cielobiancoblu - 02 Feb 2018, 11:50
Io credo che solo in Italia sia possibile una cosa del genere :
il presidente del CONI nomina il commissario Figc , il commissario testè nominato , nomina il presidente del CONI commissario della Lega Calcio .
Roba da manette in diretta TV.
P.S.
I protagonisti di questa squallida vicenda hanno un una caratteristica comune :
So cavalieri daa maggica!!!  :x

Sapete l'unico modo di fare vera resistenza a tutto questo schifo ???
Venire a riempire lo stadio lunedi col genoa e in tutte le altre partite per stare al fianco de società e ragazzi così da fagli capire che non si devono accostare troppo vicini al popolo laziale con le loro chiappe sti 4 zozzoni..... e magari riuscire a spingere la squadra a rompergli le uova nel paniere dell'apparecchiatura già preparata per la CL per i poveracci.....
Meditate gente meditate
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: COLDILANA61 - 02 Feb 2018, 16:22
Abbiamo una sola possibilita' .

La piu' difficile e quindi la piu' bella .

Arrivare terzi .

L'inda ha appena rinegoziato il debito .

Allunga nel tempo e passa da 230 a 300 milioni da restituire alle banche .

Ecco se si scornassero fra loro , voglio vedere cosa cominciano a scrivere oltre il Po.

Resistere . Resistere . Resistere .

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: italicbold - 02 Feb 2018, 17:00
Di Biagio traghettatore della nazionale.
Ecco, se fosse, me metto a tifà Francia.
Limortacci loro.
De tutti loro.

Di Biagio...come sa ? Di Biagio...
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Yanez_de_Gomera - 02 Feb 2018, 17:03
È figlio di N.N.
Sparare su Lotito non costa niente, non indigna nessuno (anzi, fino a poco tempo si veniva incensati anche da larga parte dei tifosi della Lazio), non fa correre il rischio di essere presi a sberle oppure di perdere prebende morali e/o materiali da lui elargite.
La penso esattamente come te, perché così funzionano (da sempre) in Italia tutte le cose. Con la consapevole complicità di un sistema di informazione strutturato a misura di lobby.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: COLDILANA61 - 02 Feb 2018, 20:55
http://www.ilbianconero.com/a/commissario-figc-pecoraro-vuole-lo-scudetto-a-napoli-io-spero-ne-43180

L'asse Torino - Merda .  8)

Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 03 Feb 2018, 08:53
(http://i63.tinypic.com/1671mqv.png)
(http://i64.tinypic.com/nzk5rs.png)

(http://i63.tinypic.com/eprev4.jpg)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 03 Feb 2018, 09:50
http://www.ilbianconero.com/a/commissario-figc-pecoraro-vuole-lo-scudetto-a-napoli-io-spero-ne-43180

L'asse Torino - Merda .  8)

Con l'avallo di largissimi pezzi del Pd.

Io stavolta, se voto, finisce che davvero ce scrivo Berlusconi su quel pezzo di cartone....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: galafro - 03 Feb 2018, 10:06
Ma perché alla Rai c’è qualcuno che non è schierato?
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: kurt - 03 Feb 2018, 12:06
Ma perché alla Rai c’è qualcuno che non è schierato?
Ma che scherzi? Sono tutti super partes...


 8)
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: AquiladiMare - 03 Feb 2018, 13:53
Di Biagio traghettatore della nazionale.
Ecco, se fosse, me metto a tifà Francia.
Limortacci loro.
De tutti loro.

Di Biagio...come sa ? Di Biagio...


Ma è normale...

È l'attuale tecnico della u21... Chi altri potevano metterci prima della nomina del nuovo CT?

È come nei club quando mettono temporaneamente il tecnico della primavera
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: ES - 03 Feb 2018, 19:37
Manca il papa che si dichiari durante l'Angelica per raggiungere il sold out.
Attendo con fremente trepidazione.

La nostra salvezza è in mano ad un filibustiere di mezz'età, con due pelotas di acciaio, che ci hanno dirottato furbescamente a Salerno ( ovvero fuori dalle pelotas di coccio altrui).

Sennò ci rimane il meteorite.
Perché il meteorite prima o poi cade, eh!
Tocca vedè dove.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 06 Feb 2018, 22:13
Interessante contributo per capire la differenza tra "riformisti" e "lotitiani".

https://www.tuttomercatoweb.com/serie-a/diritti-tv-come-cambia-la-a-il-napoli-pua-rubare-30-milioni-alla-juve-1074693

CHEMMERDE.....
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Il nostro Giorgione - 10 Feb 2018, 00:57
Proseguisce......


(ANSA) - ROMA, 9 FEB - "Ho visto la lettera delle otto società e anche che il presidente del Coni ha detto che è stata mancanza di stile convocare l'assemblea della Lega serie A per il 14. Non c'era volontà di fare uno sgarbo a nessuno". Urbano Cairo in una intervista all'Ansa interviene sul momento della Lega serie A. "C'è voglia di completare un'attività partita tre mesi fa per trovare un a.d. e ci sono persone in ballo che vogliono concludere il percorso". I nomi sono noti: Tebas, De Siervo e Kahale. "Credo sia giusto procedere con una certa celerità perché alcuni potrebbero non aspettarci. Per questo otto società hanno chiesto la convocazione dell'assemblea. Poi se vogliamo parlare parlare di stile e di forma, non è che mi sia sembrato molto elegante da parte di Malago' non venire lunedì scorso all'assemblea. Aveva tutto il tempo di partire martedì e sarebbe arrivato in Corea tre giorni prima dei Giochi. Era stato nominato commissario giovedì, non si è fatto nemmeno vedere in Lega. Una mancanza di stile da parte sua...".


All'improvviso, volano gli stracci tra gli ex amici Cairo (pregiudicato reo confesso) e Malamerdó (prescritto, anzi pluriprescritto....). Stranamente, l'uomo nero non è più Lotito, adesso che arriva il miliardino dalla Spagna e tocca sbrigarsi a prenderlo. Così, all'improvviso, è il Commissario quello inelegante, non più Lotito. Insulto mica da poco per l'elegante dottore pariolino. Secondo voi, i media attaccheranno l'honesto Cairo? Non credo.
Prostituzione intellettuale.
Titolo: Re:Io sto con il presidente della Lazio
Inserito da: Precisione - 16 Feb 2018, 08:01
(http://i64.tinypic.com/biw08x.png)