Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Paladino68

*****
1714
Sesso: Maschio
Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« il: 15 Ago 2017, 08:52 »
Senza voler aizzare polemiche pro e contro articolo della Gazzetta che fa una fotografia basata sui dati. Difficile fare di meglio sul lato risultati, forse si sul lato rapporto con i tifosi. Ma a parte la gazzetta, in Italia è così  che ci vedono.

LAZIO ASSI DI COPPA
Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
Nei 13 anni della sua presidenza, i biancocelesti hanno vinto 4 titoli: meglio di loro solo Inter, Juve e Milan. Dalla gestione al mercato: ecco come è nata la "scalata"

14 AGOSTO 2017 - MILANO
“Negli ultimi anni abbiamo vinto più di Napoli, Fiorentina e tante altre…”. Questa frase, Claudio Lotito, la ripete con una certa ciclicità, come è tipico del personaggio. Ma i fatti gli danno ragione: con la Supercoppa italiana alzata all’Olimpico grazie al 3-2 sulla Juve all’ultimo respiro, fanno quattro. Due Coppe Italia e due Supercoppe, quattro trofei in bacheca. Più di Napoli e Fiorentina negli ultimi anni, e non solo: dal 2004, anno in cui Lotito si è preso la Lazio, a oggi, i biancocelesti sono la quarta squadra italiana per titoli vinti, alle spalle dei mammasantissima Inter (15), Juve (12) e Milan (6). Quattro coppe su nove finali disputate, più una qualificazione alla Champions, una ai playoff e sei partecipazioni all'Europa League.

SUCCESSI — Dalle vicende di calciopoli al caso Iodice (l’intercettazione su Carpi e Frosinone, ricordate?), passando per le passeggiate da consigliere federale con addosso la tuta della Nazionale mentre gli azzurri si allenavano a Bari, il n.1 della Lazio (e della Salernitana) vanta nella carriera da dirigente una lunga lista di episodi che ne hanno fatto un personaggio spesso discusso. Ma dal punto di vista manageriale, la sua gestione del club biancoceleste è virtuosa e, soprattutto, produttiva. “Mi chiamavano 'Lotito' perché prendevo i giocatori a parametro zero, poi ho inventato il prestito con diritto di riscatto, la cessione del marchio e ora fanno tutti così”, sottolinea lui. Poi c’è il campo. E in questi anni, mentre Inter e Milan scivolavano ai margini delle zone alte della classifica e la Juve dominava, Roma e Napoli hanno lottato per rimpiazzare le milanesi e giocarsi lo scudetto, sognandolo, sfiorandolo ma senza mai vincerlo. E nel frattempo la Lazio portava a casa tituli. Come la Coppa Italia 2008-09 con Delio Rossi in panchina e la Supercoppa dell’estate successiva, alzata da Ballardini davanti a Mourinho, a proposito di tituli: da lì a qualche mese, lo Special One non avrebbe lasciato agli altri nemmeno le briciole centrando il Triplete, eppure la Lazio di Matuzalem, Rocchi e Zarate un trofeo glielo aveva soffiato.

FATTORE TARE — E non è un caso che i primi successi della gestione Lotito siano coincisi con la metamorfosi di Igli Tare da giocatore a dirigente: l’ex riserva di Rocchi sfrutta contatti e rapporti di amicizia nel mondo del pallone e diventa quasi subito un uomo chiave nel mercato biancoceleste e italiano. Porta a Roma Klose a parametro zero, Biglia per poco più di sei milioni. E poi Felipe Anderson, Milinkovic-Savic, De Vrij, tutti a prezzi da affare, per citare gli ultimi colpi. E la Lazio vince un’altra Coppa Italia in finale con la Roma, nell'unico derby della capitale ad aver assegnato un trofeo: il gol di Lulic ispirerà persino una tesi di laurea. Cambiano i tecnici e i giocatori, la Lazio intanto gioca un'altra finale (nel 2015, k.o. con la Juve), arriva due volte terza, una volta quarta e due volte quinta, come un anno fa, quando comincia dalle macerie dell’addio di Bielsa (motivo della rottura… il mercato, con Lotito che commenta “lui è soprannominato El Loco, ma io so' ancora più matto”) e arriva davanti a Milan, Inter e Fiorentina con Simone Inzaghi in panchina. E poi in finale di Coppa Italia, dopo aver sbattuto fuori la Roma in semifinale, fino al capolavoro di domenica all’Olimpico contro la Juve di Dybala e Higuain. Mentre Napoli, Fiorentina e tante altre stavano a guardare, direbbe Lotito.
 Marco Fallisi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Offline Bashush

*
897
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #1 il: 15 Ago 2017, 09:38 »
Senza voler aizzare polemiche pro e contro articolo della Gazzetta che fa una fotografia basata sui dati. Difficile fare di meglio sul lato risultati, forse si sul lato rapporto con i tifosi. Ma a parte la gazzetta, in Italia è così  che ci vedono.

LAZIO ASSI DI COPPA
Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
Nei 13 anni della sua presidenza, i biancocelesti hanno vinto 4 titoli: meglio di loro solo Inter, Juve e Milan. Dalla gestione al mercato: ecco come è nata la "scalata"

14 AGOSTO 2017 - MILANO
“Negli ultimi anni abbiamo vinto più di Napoli, Fiorentina e tante altre…”. Questa frase, Claudio Lotito, la ripete con una certa ciclicità, come è tipico del personaggio. Ma i fatti gli danno ragione: con la Supercoppa italiana alzata all’Olimpico grazie al 3-2 sulla Juve all’ultimo respiro, fanno quattro. Due Coppe Italia e due Supercoppe, quattro trofei in bacheca. Più di Napoli e Fiorentina negli ultimi anni, e non solo: dal 2004, anno in cui Lotito si è preso la Lazio, a oggi, i biancocelesti sono la quarta squadra italiana per titoli vinti, alle spalle dei mammasantissima Inter (15), Juve (12) e Milan (6). Quattro coppe su nove finali disputate, più una qualificazione alla Champions, una ai playoff e sei partecipazioni all'Europa League.

SUCCESSI — Dalle vicende di calciopoli al caso Iodice (l’intercettazione su Carpi e Frosinone, ricordate?), passando per le passeggiate da consigliere federale con addosso la tuta della Nazionale mentre gli azzurri si allenavano a Bari, il n.1 della Lazio (e della Salernitana) vanta nella carriera da dirigente una lunga lista di episodi che ne hanno fatto un personaggio spesso discusso. Ma dal punto di vista manageriale, la sua gestione del club biancoceleste è virtuosa e, soprattutto, produttiva. “Mi chiamavano 'Lotito' perché prendevo i giocatori a parametro zero, poi ho inventato il prestito con diritto di riscatto, la cessione del marchio e ora fanno tutti così”, sottolinea lui. Poi c’è il campo. E in questi anni, mentre Inter e Milan scivolavano ai margini delle zone alte della classifica e la Juve dominava, Roma e Napoli hanno lottato per rimpiazzare le milanesi e giocarsi lo scudetto, sognandolo, sfiorandolo ma senza mai vincerlo. E nel frattempo la Lazio portava a casa tituli. Come la Coppa Italia 2008-09 con Delio Rossi in panchina e la Supercoppa dell’estate successiva, alzata da Ballardini davanti a Mourinho, a proposito di tituli: da lì a qualche mese, lo Special One non avrebbe lasciato agli altri nemmeno le briciole centrando il Triplete, eppure la Lazio di Matuzalem, Rocchi e Zarate un trofeo glielo aveva soffiato.

FATTORE TARE — E non è un caso che i primi successi della gestione Lotito siano coincisi con la metamorfosi di Igli Tare da giocatore a dirigente: l’ex riserva di Rocchi sfrutta contatti e rapporti di amicizia nel mondo del pallone e diventa quasi subito un uomo chiave nel mercato biancoceleste e italiano. Porta a Roma Klose a parametro zero, Biglia per poco più di sei milioni. E poi Felipe Anderson, Milinkovic-Savic, De Vrij, tutti a prezzi da affare, per citare gli ultimi colpi. E la Lazio vince un’altra Coppa Italia in finale con la Roma, nell'unico derby della capitale ad aver assegnato un trofeo: il gol di Lulic ispirerà persino una tesi di laurea. Cambiano i tecnici e i giocatori, la Lazio intanto gioca un'altra finale (nel 2015, k.o. con la Juve), arriva due volte terza, una volta quarta e due volte quinta, come un anno fa, quando comincia dalle macerie dell’addio di Bielsa (motivo della rottura… il mercato, con Lotito che commenta “lui è soprannominato El Loco, ma io so' ancora più matto”) e arriva davanti a Milan, Inter e Fiorentina con Simone Inzaghi in panchina. E poi in finale di Coppa Italia, dopo aver sbattuto fuori la Roma in semifinale, fino al capolavoro di domenica all’Olimpico contro la Juve di Dybala e Higuain. Mentre Napoli, Fiorentina e tante altre stavano a guardare, direbbe Lotito.
 Marco Fallisi
© RIPRODUZIONE RISERVATA

I fatti bisogna sottolinearli!

Offline Maremma Laziale

*
9773
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #2 il: 15 Ago 2017, 10:01 »
Vinto più di Napoli, Fiorentina e...e...e...e? Lo vogliamo dire? Le merdacce  :asrm

Online ES

*
9851
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #3 il: 15 Ago 2017, 10:11 »
Articolo copiato dal topic di sbracchio.
Ma bene che se ne parli a livello nazionale  :ssl

Online Blueline

*
3656
Sesso: Maschio
blog of life
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #4 il: 16 Ago 2017, 08:33 »
Non so se converrebbe aprire un topic a parte per questo mio post, però è sempre un ottimo risultato della gestione Lotito:

http://www.calcioefinanza.it/2017/06/01/quanto-guadagnano-procuratori-serie-a/

Online pontello

*
567
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #5 il: 16 Ago 2017, 11:45 »
Non so se converrebbe aprire un topic a parte per questo mio post, però è sempre un ottimo risultato della gestione Lotito:

http://www.calcioefinanza.it/2017/06/01/quanto-guadagnano-procuratori-serie-a/

mentre chi sorprende è la Lazio, che nel corso del 2016 ha pagato solo 723mila euro come compensi ai procuratori, risultando la squadra che ha speso meno in tutta la Serie A per gli agenti dei calciatori.

...credo che questo spieghi molte, moltissime cose.
GP

Offline Lativm88

*
3148
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #6 il: 16 Ago 2017, 11:58 »
Su Facebook (che è il male) i commenti di alcuni su questa notizia sono di rammarico per la fortuna sfacciata di Lotito che gli consente di vivacchiare e continuare a prenderci in giro.

Offline Warp

*
7487
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #7 il: 16 Ago 2017, 12:05 »
Su Facebook (che è il male) i commenti di alcuni su questa notizia sono di rammarico per la fortuna sfacciata di Lotito che gli consente di vivacchiare e continuare a prenderci in giro.

Non badiamo a questi infelici romanisti venuti male.

Online pontello

*
567
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #8 il: 16 Ago 2017, 12:37 »
Su Facebook (che è il male) i commenti di alcuni su questa notizia sono di rammarico per la fortuna sfacciata di Lotito che gli consente di vivacchiare e continuare a prenderci in giro.

...e si, quando le cose sono negative è colpa di Lotito che cerca sistematicamente di affossare la Lazio (cui prodest, ci sarebbe da dire), e se sono positive è solo fortuna.
GP

Offline Maremma Laziale

*
9773
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #9 il: 16 Ago 2017, 14:22 »
mentre chi sorprende è la Lazio, che nel corso del 2016 ha pagato solo 723mila euro come compensi ai procuratori, risultando la squadra che ha speso meno in tutta la Serie A per gli agenti dei calciatori.

...credo che questo spieghi molte, moltissime cose.
GP

Guarda caso Juve leader di questa classifica con la cifra di 50.000.000 €.
Roba da crearti un gran disagio psicologico... :roll:
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #10 il: 16 Ago 2017, 14:44 »
Guarda caso Juve leader di questa classifica con la cifra di 50.000.000 €.
Roba da crearti un gran disagio psicologico... :roll:

Nei 50 milioni è compresa la maxi commissione di Raiola per il trasferimento di Pogba, cessione fatta al prezzo che avevano fissato, neanche un euro di meno.
Lo stesso Raiola gli ha appena portato Matuidi per 20 milioni + bonus, classe 1987 in scadenza 2018, giusto per far capire che anche se manca un anno alla fine del contratto i cartellini non scadono come gli yogurt.

Online pontello

*
567
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #11 il: 16 Ago 2017, 15:30 »
Guarda caso Juve leader di questa classifica con la cifra di 50.000.000 €.
Roba da crearti un gran disagio psicologico... :roll:

Guarda, a me personalmente non crea disagio, ma da una notevole soddisfazione.
Dato che la Lazio (o Lotito se preferite) non è affatto di manica larga quando si tratta di elargire soldi "collaterali", una bella fetta di "procuratori" si tiene ben lontano da noi, e (anche) questo spiega certe dinamiche di mercato. E, a mio parere, se certa gente ci gira alla larga, è meglio. Purtroppo qualcuno però sta ancora qui a fare danni...
Malgrado questo, dato che in società comunque sanno il fatto loro, con meno di un Dodò ti portano tal Ciro Immobile, e con il resto ci prendono un Leiva (più o meno, non ricordo le cifre esatte). Non so, sarò strano io, ma 'ste cose mi fanno godere...
GP

Offline silvia84

*
16143
Sesso: Femmina
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #12 il: 16 Ago 2017, 15:41 »
mentre chi sorprende è la Lazio, che nel corso del 2016 ha pagato solo 723mila euro come compensi ai procuratori, risultando la squadra che ha speso meno in tutta la Serie A per gli agenti dei calciatori.

...credo che questo spieghi molte, moltissime cose.
GP
avoja...

Offline 12.maggio.74

*
78
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi
« Risposta #13 il: 16 Ago 2017, 15:47 »
Nei 50 milioni è compresa la maxi commissione di Raiola per il trasferimento di Pogba, cessione fatta al prezzo che avevano fissato, neanche un euro di meno.
Lo stesso Raiola gli ha appena portato Matuidi per 20 milioni + bonus, classe 1987 in scadenza 2018, giusto per far capire che anche se manca un anno alla fine del contratto i cartellini non scadono come gli yogurt.
matuidi non a scadenza varrebbe di più pero eh...  ;)

Offline Figliol_prodigo

*
527
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #14 il: 16 Ago 2017, 15:57 »
Guarda, a me personalmente non crea disagio, ma da una notevole soddisfazione.
Dato che la Lazio (o Lotito se preferite) non è affatto di manica larga quando si tratta di elargire soldi "collaterali", una bella fetta di "procuratori" si tiene ben lontano da noi, e (anche) questo spiega certe dinamiche di mercato. E, a mio parere, se certa gente ci gira alla larga, è meglio. Purtroppo qualcuno però sta ancora qui a fare danni...
Malgrado questo, dato che in società comunque sanno il fatto loro, con meno di un Dodò ti portano tal Ciro Immobile, e con il resto ci prendono un Leiva (più o meno, non ricordo le cifre esatte). Non so, sarò strano io, ma 'ste cose mi fanno godere...
GP

tessera "Stecosemifannogodere" n.2

e un bel vaffanculo a quelli che ancora fischiano Lotito
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi
« Risposta #15 il: 16 Ago 2017, 16:04 »
matuidi non a scadenza varrebbe di più pero eh...  ;)

Anche Keita se non fosse a scadenza varrebbe di più, al West Ham ed alle altre società che hanno fatto offerte ufficiali lo sanno bene.

Online Constantine

*****
7952
Sesso: Maschio
Re:Lotito e la Lazio modello: quarto club più titolato in Italia negli ultimi anni
« Risposta #16 il: 16 Ago 2017, 16:27 »
avoja...

Non così tante. O meglio, ne parlammo già tempo fa e ognuno ebbe anche allora la propria interpretazione pro o contro la società.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod