fotografare la provincia americana

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Tarallo

*****
77306
Re:fotografare la provincia americana
« Risposta #20 il: 28 Ago 2016, 06:58 »
Certo, ma possono essere entrambe backwater.
Su suburban invece non sono d'accordo, la sua connotazione principale è proprio di high middle class un po' pretenziosa. Le soccer moms sono suburban.

Offline Tarallo

*****
77306
Re:fotografare la provincia americana
« Risposta #21 il: 28 Ago 2016, 09:39 »
Joakim Eskildsen

Offline sigurd

*****
11092
Re:fotografare la provincia americana
« Risposta #22 il: 28 Ago 2016, 14:43 »
Joakim Eskildsen
interessante, ma direi che

Eskildsen : Eggleston = The Sound of Silence suonata dai Disturbed : The Sound of Silence originale

se si applica la proprietà fondamentale delle proporzioni, è tutto ancora più chiaro:

Eggleston x The Sound of Silence suonata dai Disturbed = Eskildsen x The Sound of Silence originale

Bene. Ora che mi sono spiegato, aggiungerò che 'sta mania del microcontrasto abbestia finirà, prima o poi. (Ma ora non mi riferisco alle belle foto di Eskildsen)

Offline Tarallo

*****
77306
Re:fotografare la provincia americana
« Risposta #23 il: 28 Ago 2016, 18:24 »
Avoja.

Offline sigurd

*****
11092
Re:fotografare la provincia americana
« Risposta #24 il: 28 Ago 2016, 20:50 »
http://www.internazionale.it/foto/2016/08/22/phenomena-extraterrestri-foto

L’esistenza degli alieni è una materia che affascina chiunque si occupi di fantascienza. Se non si resta però entro confini della finzione di un libro o di un film, si trasforma in una speculazione circondata da miti e cospirazioni che la rendono una questione da ridicolizzare.

Le cose stanno cambiando, in un certo senso. Nel 2014 John Podesta, consigliere del presidente statunitense Barack Obama e ora capo della campagna elettorale di Hillary Clinton, ha espresso pubblicamente il suo rammarico per non essere ancora riuscito a far declassificare documenti top secret sugli Ufo. Ed Ellen Stofan, capo ricercatrice della Nasa, ha affermato che tra 20 o 30 anni avremo le prove definitive sull’esistenza di vita extraterrestre.

Tre fotografi hanno deciso di esplorare la tematica senza pregiudizi, cercando di capire il desiderio di alcuni esseri umani di avere fede in una specie di religione alternativa per cui né dio né l’uomo sono al centro dell’universo. Tobias Selnaes Markussen, Sara Galbiati e Peter Helles Eriksen hanno così intrapreso un viaggio tra il Nevada, il New Mexico e l’Arizona con spirito antropologico, per raccogliere più materiale possibile tra chi “crede” e nei luoghi che sono parte di queste storie, sospese tra mito e realtà.

Gli autori si sono conosciuti più di dieci anni fa a Copenaghen, dove hanno aperto lo studio fotografico Kompleks. Phenomena è la loro prima opera collettiva: “Abbiamo capito che lavorare insieme è molto liberatorio. Per questo Phenomena è diventato un lavoro più forte di quanto saremmo stati in grado di realizzare individualmente”. Il progetto è stato pubblicato come libro e ora è in mostra al festival Les rencontres d’Arles, fino al 25 settembre 2016.


Il libro: http://www.andrefrereditions.com/livres/a-paraitre/phenomena/

Offline WE.ARE1900

*
783
Sesso: Maschio
Re:fotografare la provincia americana
« Risposta #25 il: 05 ſet 2016, 08:00 »
Anche Telefilm come Justified, ambientato ad Harlan County, KY.

Online italicbold

*****
30070
Sesso: Maschio
Re:fotografare la provincia americana
« Risposta #26 il: 25 ſet 2016, 09:40 »
Robert Franck - The americans.

Offline Buckley

*
653
Re:fotografare la provincia americana
« Risposta #27 il: 25 ſet 2016, 10:16 »
Robert Franck - The americans.


Meraviglioso! E consiglio Mary Ellen Mark...

Offline Buckley

*
653
Re:fotografare la provincia americana
« Risposta #28 il: 25 ſet 2016, 10:22 »
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod