libri

0 Utenti e 11 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Maremma Laziale

*
10648
Sesso: Maschio
Re:libri
« Risposta #1820 il: 10 Apr 2018, 15:23 »
Ma è rotto rotto? A me alcuni mesi fa si impallò il Kobo Glo (oramai viaggia sui 4 anni di vita) perché probabilmente avevo inserito troppa roba al suo interno. Ho preso un fermaglio per fogli e ho resettato tutto. Ripartito come nuovo. Certo, si perdono anche tutti i dati, però almeno il reader è salvo.

Il problema comunque sta proprio nel fatto che il dispositivo non è eterno quanto un libro (a meno che non arrivi qualche famigerata "milizia del fuoco"). Se fai delle sottolineature e annoti qualche passo, queste andranno prima o poi irrimediabilmente perdute, proprio per la sua natura "effimera" (alla pari di uno smartphone, per dire).

Offline Nesta idolo

*
4589
Sesso: Maschio
Re:libri
« Risposta #1821 il: 11 Apr 2018, 14:25 »
"Impossibile è niente" il racconto della vita di Muhammad Ali scritto da Thomas Hauser. Me l'hanno regalato :)) e mi è piaciuto molto. A parte la grandissima caratura dell'atleta, l'unicità del pugile nelle sue peculiarità, la sua profonda devozione all'Islam quanto sia stata fondamentale per lui in qualsiasi situazione. Ho capito più nel dettaglio la sua immensa umanità, quanto è stato importantissimo grazie alle dure battaglie che ha perseguito con enorme forza interiore e dignità. Le prese di posizioni forti e anticonformiste in un periodo molto complicato generale, per l'America in particolare. E' stato un punto di riferimento non solamente per la comunità afroamericana ma per tutte persone oppresse in ogni parte del mondo. Continuerà ad esserlo per chi crede ancora che le cose possono cambiare. Grazie Muhammad

Offline TomYorke

*****
6724
Re:libri
« Risposta #1822 il: 11 Apr 2018, 20:16 »
Finito "Lui, io, noi" di Dori Ghezzi, Giordano Meacci e Franesca Serafini.

Le parti di Dori Ghezzi sono belle con spunti anche molto profondi, come quando si chiede "Bisognerebbe trovare una parola nuova, magari. Per indicare la nostalgia del futuro; di quello che non sarà, non di quello che è stato"

Le parti dei due scrittori l'ho trovata invece molto autoreferenziale (a tratti in modo fastidioso) anche se alcuni tratti ironici di Meacci si riconoscono.

Offline naoko

*****
7758
Re:libri
« Risposta #1823 il: 12 Apr 2018, 09:07 »
Finito "Lui, io, noi" di Dori Ghezzi, Giordano Meacci e Franesca Serafini.

Le parti di Dori Ghezzi sono belle con spunti anche molto profondi, come quando si chiede "Bisognerebbe trovare una parola nuova, magari. Per indicare la nostalgia del futuro; di quello che non sarà, non di quello che è stato"
Un guido gozzano al futuro insomma! Grande Dori!
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod