"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Cialtron_Heston

Cialtron_Heston

Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #20 il: 15 Mar 2016, 17:04 »
Fai una preghierina per la Lazio ?

Tempo fa mi vestii e andai a messa superconvinto.
"'ndo vai?"
-A messa -
Feci tutto per bene fino alla fine, durante lo scambio della pace strinsi una decina di mani guardando negli occhi gli altri cristiani "pace!", delle strette belle vigorose, di uno che ti augura la pace col cuore, con convinzione.
Seguii la cerimonia sul foglietto, non trascurai nulla.
Durante la fase dell'inginocchiamento feci una preghiera, uscendo dai soliti canoni, famiglia salute etc.
La sera si giocava Lazio Genoa, venivamo da una serie interminabile di sconfitte con queste merde.
Finita la messa ,mentre uscivo mi voltai per vedere in faccia Gesù .

La sera perdemmo col genoa in casa.
Di padre in figlio: ma Dio non era della Lazio?

Offline Buckley

*
807
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #21 il: 15 Mar 2016, 17:15 »
Di padre in figlio: ma Dio non era della Lazio?
Lo era fino all'ultimo comunicato di Lotito...poi e' passato al Sassuolo.

Offline italicbold

*****
30859
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #22 il: 15 Mar 2016, 17:18 »
La sera perdemmo col genoa in casa.
Di padre in figlio: ma Dio non era della Lazio?

Dio ti mette alla prova.
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #23 il: 15 Mar 2016, 17:46 »
Sto topic durante le partite della Lazio lo vedo molto male.

Offline Tarallo

*****
77911
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #24 il: 15 Mar 2016, 17:48 »
Sto topic durante le partite della Lazio lo vedo molto male.
Dipende  da come vanno.

Offline momi

*****
5876
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #25 il: 15 Mar 2016, 17:53 »

Profondamente e convintamente ateo forse anche per gli studi intrapresi (ingegneria).

Spero di non offendere nessuno dicendo che trovo abbastanza strano che nel 2016 ci sia ancora qualcuno disposto a credere a divinità superiori come nei tempi antichi in cui alcuni eventi non potevano essere spiegati che come manifestazioni del divino.

Rimango convinto che le basi di qualsiasi religione (amore e rispetto per il prossimo) siano le semplici regole che dovrebbero governare qualsiasi struttura civile ma che possono tranquillamente essere vissute in maniera laica come tento di fare io.

Offline Tarallo

*****
77911
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #26 il: 15 Mar 2016, 17:56 »
Rimango convinto che le basi di qualsiasi religione (amore e rispetto per il prossimo) siano le semplici regole che dovrebbero governare qualsiasi struttura civile ma che possono tranquillamente essere vissute in maniera laica come tento di fare io.

Ma lui intende questo per dio.

In senso buono eh.

Offline Rorschach

*****
9719
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #27 il: 15 Mar 2016, 18:08 »
Ma lui intende questo per dio.

Vabbè ma non c'è bisogno di imprecare.

Offline PabloHoney

*****
10423
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #28 il: 15 Mar 2016, 18:11 »
Apro questo argomento ricominciando da dove mi sono dovuto interrompere due anni fa, se i moderatori ritengono che la sezione non sia quella giusta che spostino pure il topic.
Ora sto parlando di questo film, uscito negli Stati Uniti nel 2014 e distribuito dalla metà del mese di Marzo nel circuito UCI Cinemas



e questo è il sito del film, dove potete trovare tutte le notizie in merito
http://www.godsnotdead.it/

Anche se per me Dio è la cosa più naturale che ci sia devo dire che non è facile parlare di Dio oggi, in una società come questa nella quale viviamo non è per niente facile e questo forum non è diverso ma accetto la sfida. Farò fatica, senz’altro, perchè esprimersi per scritto invece che a voce può cambiare completamente il senso di ciò che si vuole dire e quindi mi ci vorrà tempo per scrivere e poi rileggere, ma farò la mia parte considerando i miei tempi e le mie priorità (personali, lavorative ecc.).
Dicevo che per me Dio è la cosa più naturale che ci sia ed è normale che sia così: da quando ho iniziato a leggere la Bibbia ho iniziato a sentire che quello che leggevo non era un discorso qualunque, una semplice cronaca di qualcosa successo secoli fa. Tutto questo, piano piano, ha fatto sì che io oggi mi svegli, viva la mia giornata e vada a dormire sempre avendo ben presente Dio nella mia vita. Non sto facendo riferimento alla religione, non voglio parlare di religione, Dio non è religione: Dio è un modo di vivere e chi ha letto un po’ la Bibbia sa cosa sto dicendo.
Tornando al film, prendo spunto dal loro sito per dire che è basato su una storia vera, si affronta la delicatissima tematica del rapporto tra Dio e scienza, tra il mondo terreno e quello spirituale. Il film stimola la riflessione sul libero arbitrio umano e spinge ad interrogarsi sui grandi valori della vita, fino ad arrivare a chiederci: “Quanto siamo disposti a rischiare per difendere ciò in cui crediamo?” La storia parla di una sfida intellettuale tra una matricola universitaria e il docente di filosofia, che ha costruito la sua brillante carriera e la sua intera vita privata sulla tesi che Dio non sia mai esistito e che ogni religione sia un’inutile superstizione. Esige, perciò, che gli studenti del suo corso sposino la stessa idea, chiedendo loro, oltretutto sotto forma di un velato ricatto in cambio di una certa “benevolenza” nella sua materia, di scrivere su un foglio “Dio è morto” e di riconsegnarglielo controfirmato ma uno studente, credente cristiano, non accetta la negazione della fede imposta dal professore. Superando difficoltà esterne e momenti di crisi interiore (ad esempio la fidanzata, con la quale aveva pianificato insieme l’ingresso all’università, lo lascia) il giovane dovrà dimostrare l'esistenza di Dio al professore e all’intera classe. Nel film si intrecciano anche le vicende di una giornalista/blogger che scopre di essere malata di cancro, di una ragazza mussulmana che nasconde la propria fede in Dio per paura della reazione del padre e altre storie ancora. La pellicola termina con l’arrivo in città di una band cristiana che deve suonare ad un concerto, nel corso del quale uno dei componenti invita tutti i partecipanti ad inviare ai propri contatti un sms con la testimonianza “Dio non è morto”.

Potrei dire che questo post, questo topic, è il mio sms.

DIO NON E’ MORTO, GLORIA A DIO!
Senza la minima vena polemica, credo che la religione e il credere in qualcosa o in qualcuno sia una libera scelta, da intendere assolutamente  non imposta e non imponibile, da e a nessuno, nel rispetto delle libertà di tutti e da vivere in modo assolutamente privato, senza sbandieramenti o opere di convincimento... Soprattutto in uno stato laico come dovrebbe (sottolineo quattro volte il "dovrebbe") essere il nostro...

Per questo trovo assolutamente fuori luogo questo topic... E per questo ne esco esattamente come ci sono entrato

Offline Tarallo

*****
77911
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #29 il: 15 Mar 2016, 18:14 »
Vabbè ma non c'è bisogno di imprecare.


In senso buono eh.

:)

Offline Rorschach

*****
9719
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #30 il: 15 Mar 2016, 18:15 »
Però si potrebbe parlarne in termini di trama, che appare un enorme rovesciamento di fronte rispetto alla realtà (l'ateo che costringe i suoi alunni a non credere... ma in quale galassia?).
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #31 il: 15 Mar 2016, 18:17 »
Dipende  da come vanno.

Come vanno vanno almeno na cappella de Mauricio la devi mette in conto  :=))

Offline Rorschach

*****
9719
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #32 il: 15 Mar 2016, 18:23 »
Tratto da altro topic:

Dio sta arrivando… Fate finta di lavorare!»: il Creatore è appena tornato in ufficio dopo una settimana di vacanza. Pensava di essersela meritata, sulla Terra le cose stavano procedendo bene, i secoli bui avevano ceduto il passo allo splendore del Rinascimento e gli uomini scoprivano continenti, si cimentavano con l'architettura e l'arte, osservavano il cielo e iniziavano a dominare i principî della scienza. Finalmente le sue creature sembravano aver imboccato la strada giusta, sarebbe andato tutto bene. Solo che il tempo di Dio e quello degli uomini non scorrono proprio uguali, e una settimana celeste sulla terra dura circa cinque secoli. Cinque secoli utilizzati dall'umanità per dare il peggio di sè: inquinamento, genocidi, conflitti mondiali, esplosioni nucleari, razzismo, omofobia, fanatismi e corruzione... nemmeno lo strato di ozono è scampato al disastro. Dio è sconcertato… Almeno suo figlio Gesù avrebbe dovuto dare un’occhiata ogni tanto, invece che limitarsi a passare le giornate suonando con Jimi Hendrix, e attingendo dal suo inesauribile deposito di sopraffina marijuana… La situazione è disperata, e il padreterno decide di prendere due piccioni con una fava: responsabilizzare questo figliolo un po’ sbandato mandandolo in missione, per la seconda volta, sulla Terra (anche se la prima non è andata troppo bene…), e provare a diffondere finalmente il suo messaggio, quello vero, che Mosè aveva trovato un po’ vago e che quindi lui stesso aveva deciso di articolare, armato di scalpello, in dieci punti che a Dio erano sembrati francamente una boiata. Perché Dio di comandamento ne aveva uno solo, semplicissimo, che poi era più che altro una raccomandazione: FATE I BRAVI!

Un estratto: http://www.einaudi.it/var/einaudi/contenuto/extra/978880620922PCA.pdf

Offline TomYorke

*****
6209
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #33 il: 15 Mar 2016, 18:35 »
Però si potrebbe parlarne in termini di trama, che appare un enorme rovesciamento di fronte rispetto alla realtà (l'ateo che costringe i suoi alunni a non credere... ma in quale galassia?).

Poi un professore di Filosofia che annulla ogni dibattito in merito....boh, tipo un film de fantascienza "di suore di menare" cit.

Offline LuckyLuciano

*****
758
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #34 il: 16 Mar 2016, 00:40 »
Ti sei mai posto il problema se .............

Le risposte alle tue domande sono 1) Sì – 2) Sì
La tua domanda, che probabilmente aveva l’intenzione di essere spiritosa, è posta in maniera estremamente sbagliata, semplicemente perché è maleducata. Bada bene: non la reputo una offesa, ma una mancanza di educazione appunto. E mi spiego meglio: in questo forum, ora, in questo esatto momento in cui mi stai leggendo, non stai parlando faccia a faccia con qualcuno che conosci di persona e con il quale puoi far valere i “colori delle sfumature della lingua italiana” come ho detto nel post di apertura. Nonostante questo mi hai risposto buttando lì una “sfracagnata sbrindellanza” di parole senza curarti di come queste potessero essere interpretate.
Piuttosto ho apprezzato di più la risposta di dopesmokah
.......... fin quando chi non riesce a discutere senza insultare viene estromesso dal topic. Sarebbe una bella prova di civiltà.
..................
Comunque apprezzo l'intento del tuo messaggio e ti rispetto!
al quale ricambio il mio rispetto - che, con molto più garbo, mi ha fatto notare il suo punto di vista (che oltretutto è diametralmente opposto al mio).
Tornando alle tue domande ti dico che non mi metto a parlare con tutti sempre e solo di Dio ma è altrettanto vero che se non ti piace la discussione puoi benissimo non prenderne parte, nessuno ti obbliga ad ascoltare e/o a rispondere. Così come se invece vuoi partecipare mi fa ugualmente piacere.

Non capisco poi perché durante le partite questo topic debba seguire una brutta strada, significa che devo aspettarmi che cominciate a smoccolare e a bestemmiare quì mentre seguite la partita sul topic dedicato? Fino ad ora io ho usato educazione e cortesia, perché voi non dovreste fare lo stesso?

Profondamente e convintamente ateo forse anche per gli studi intrapresi (ingegneria).
......................
Rimango convinto che le basi di qualsiasi religione (amore e rispetto per il prossimo) siano le semplici regole che dovrebbero governare qualsiasi struttura civile ma che possono tranquillamente essere vissute in maniera laica come tento di fare io.
se ti comporti come dici posso solo dirti "Bravo", indipendentemente dai tuoi pensieri diversi dai miei. Piuttosto ti rispondo che i miei studi di geologia, pur senza arrivare alla laurea finale, non hanno condizionato questa mia convinzione personale. Oltretutto la mia fede è maturata più tardi, intorno ai quaranta anni e non ritengo affatto strano il fatto di credere ad un Dio creatore di tutto ciò che ci circonda, i cui tempi e modi sono assai lontani da quello che la mente umana può immaginare. D’altra parte Einstein stesso non ha mai negato la possibilità che Dio esistesse: “La scienza contrariamente ad un'opinione diffusa, non elimina Dio. La fisica deve addirittura perseguitare finalità teologiche, poiché deve proporsi non solo di sapere com'è la natura, ma anche di sapere perché la natura è così e non in un'altra maniera, con l'intento di arrivare a capire se Dio avesse davanti a sé altre scelte quando creò il mondo.” Così dicendo ammette addirittura la possibilità che sia stato proprio Dio a creare il mondo!!!

La Bibbia, oltre che una raccolta contributi storici, è un monumento letterario, un compendio di saggezza umana, una spiegazione mistica del mondo, un manuale datoci a disposizione per imparare meglio la vita e molto altro. E’ il libro più stampato e diffuso al mondo, la prima copia ad essere stampata da Gutemberg che, nel dare alla stampa la prima versione del libro, disse: “Diamo le ali alla verità!”
Senza la minima vena polemica, credo che la religione e il credere in qualcosa o in qualcuno sia una libera scelta, da intendere assolutamente  non imposta e non imponibile, da e a nessuno, nel rispetto delle libertà di tutti e da vivere in modo assolutamente privato, senza sbandieramenti o opere di convincimento
...
E' proprio perchè credo in questa verità, caro PabloHoney, che io non posso tenere nascosto il mio modo di essere: se vivo cercando di mettere in pratica questi atteggiamenti la mia persona DEVE riflettere l'esempio che questi insegnamenti danno.

Offline cartesio

*****
17960
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #35 il: 16 Mar 2016, 04:01 »
Ma lui intende questo per dio.

In senso buono eh.

Epperò come nick ha scelto LuckyLuciano.

Già lo vedo infiltrarsi in un forum di difettosi col nick Giorgione.

Offline Tarallo

*****
77911
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #36 il: 16 Mar 2016, 06:08 »
LL, il solito piagnisteo vittimista.
Che ti piaccia di più la domanda di un altro è legittimo , ma io non sono stato affatto maleducato e non ho insultato. Il linguaggio colorito è il linguaggio del mondo reale, col quale non sembri essere molto in contatto.
Dirmi che se non mi piace la discussione posso anche non partecipare è sciocco e banale, e la mia domanda non si riferiva certo al forum ma al mondo fuori , in risposta alla tua frase che avevo quotato. Qui fa' come vuoi (e io scrivo tutto quello che voglio, perché qui dentro Dio è la moderazione), ma là fuori cerca di lasciare in pace la gente.
Spero che Dio ti aiuti ancora di più perché ne ha i bisogno.
Salutamelo.

Offline italicbold

*****
30859
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #37 il: 16 Mar 2016, 07:43 »
Non escludo che anche fuori di qui Dio sia la moderazione...
Comunque da quello che ho capito niente preghiera per la Lazio.
Peccato.

Offline MisterFaro

*****
9113
Sesso: Maschio
KIPIUNEHAPIUNEMETTA!
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #38 il: 16 Mar 2016, 10:09 »
Ecco perché passo il messaggio......

Scusami LL, ma non riesco a seguirti (stavo per scrivere "a crederti" ma mi sono editato ;-) ) finché mi rimbombano queste pesanti contraddizioni nelle tue frasi:



"sai che c’è gente che rischia la vita per il fatto di credere in Dio, vero? Sai che in certi paesi l’integrazione è fatta non a colpi di “ora alternativa (e comunque facoltativa) in solitudine nel corridoio” ma a lanci di bombe o colpi di mitra sparati nel mucchio dei partecipanti ad una funzione religiosa in chiesa?"

==> Le persecuzioni verso chi crede sono solitamante fatte da qualcun altro che crede a sua volta. In certi casi cambia la divinità in cui si crede, in altri la divinità è la stessa ma si uccide per il diritto di interpretarla a piacimento e di esserne gli unici portavoce.



"Se vuoi, e se chi legge volesse approfondire date un’occhiata qua:
https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/notizie/3583556/Dicembre2015/4171587/
e questo è solo uno dei tantissimi esempi che avrei potuto postare..."


"Come dicevo prima io non sto parlando di religione, cattolica o protestante che sia,"

"La Bibbia, oltre che una raccolta contributi storici, è un monumento letterario, un compendio di saggezza umana, una spiegazione mistica del mondo, un manuale datoci a disposizione per imparare meglio la vita e molto altro."

==> Qui è inutile che spiego perché si confermano le mie perplessità, giusto?



Mi fermo qui, ma anche la storia del film in cui

" il docente di filosofia, che ha costruito la sua brillante carriera e la sua intera vita privata sulla tesi che Dio non sia mai esistito e che ogni religione sia un’inutile superstizione"

==> fatico ad immaginarla questa intera vita privata basata, tralasciando la brillante carriera, sulla tesi che Dio non sia mai esistito e che ogni religione sia un’inutile superstizione! Sarà che sono cresciuto con esempi opposti




Chi mi conosce può giudicare il mio rispetto verso le altrui convinzioni, per quanto mi riguarda penso di averne tantissimo. E penso di avere il diritto di pretendere che gli altri ne abbiano altrettanto nei confronti delle mie (a molti amici cattolici dico che da parte "loro" me ne basterebbe anche la metà).

Offline Zoppo

*****
16529
Sesso: Maschio
Re:"Dio non è morto" - GLORIA A DIO!
« Risposta #39 il: 16 Mar 2016, 10:16 »
Direi ancora no...

 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod