Matteo Boe e il peggio dei social... - Lazio.net Community

Matteo Boe e il peggio dei social...

8 Utenti e 118 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online PARISsn

*
8422
Sesso: Maschio
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #20 il: Ieri alle 23:44 »
magari Boe domani organizza un nuovo rapimento e torna  in galera appena  lo beccano...magari..forse..non lo sappiamo pero' !! nel frattempo qui si disquisiva se 30 anni di carcere possono o no cambiare una persona in meglio o se non in meglio fargli almeno capire che non è piu tempo per lui di certi comportamenti...come ho detto dopo 30 anni esci e tutto quello che sapevi o pensavi di sapere non conta piu...è tutto cambiato..non c'e piu la gente che conoscevi...c'e un mondo nuovo che tu non hai seguito nel cambiamento e di cui sei estraneo...questo è entrato in galera che era un ragazzo..ne esce a  un passo dall'essere un anziano...che fa se mette a studia' informatica?? c'ha 2 possibilita'..le pecore o delinquere...beh credo che  l'interesse comune dovrebbe essere sicuri che si dedichi alle pecore e non che delinqui ancora...o no?? perche altrimenti ok...fate la petizione per  la pena di morte..firmatela..fatela approvare e buonanotte...sta gente si fucila e stamo a  posto cosi'...

Offline Maremma Laziale

*
10773
Sesso: Maschio
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #21 il: Oggi alle 08:49 »
Diciamo che l'errore lo commette Gigi Sanna, leader del gruppo musicale Istentales, nell'aver pubblicizzato e dato in pasto agli scemi da tastiera, questa specifica "Sa Paradura".
A quanto ho capito Boe non sarebbe stato l'unico beneficiario (tra l'altro si trattava delle agnelline nate da quelle donate ai pastori terremotati di Cascia circa un anno fa), ma uno tra tanti.
Inoltre è lo stesso Boe a declinare l'offerta, ben prima che si scatenasse il mondo degli indignati.
Detto questo, "Sa Paradura" è una tradizione secolare di mutuo soccorso tra pastori che coinvolge chi colpito da disgrazie e anche chi uscito da galera. Da sempre. Spiace per gli indignati, ma se ne dovranno fare una ragione.
Promo Samsung PS4 300x600 New
manuali e codici 728x90

Offline UnDodicesimo

*
628
Sesso: Maschio
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #22 il: Oggi alle 09:19 »
la questione per me non si tratta tanto dei dettagli dell'episodio, quanto se in uno stato di diritto e garantista, il semplice cittadino o una moltitudine, possa imporre una propria decisione in contrasto con quella delle autorita' preposte.

per lo stato Boe ha terminato il periodo di condanna, cosi come per la comunita' locale lo stesso ha tutto il diritto di farsi una propria vita, a meno che di dimostrare che le donazioni di agnelli fosse 'forzata'.

minacciare attraverso dei mezzi social per imporre la propria decisione di semplici cittadini, non e' molto differente da certi crimini commessi dallo stesso Boe.

Offline pan

*
1200
Sesso: Femmina
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #23 il: Oggi alle 10:08 »
non dovrebbe essere una mentalità "tanto cattolica e tanto de sinistra " ritenere a livello giuridico chiusa una vicenda ogni qualvolta un uomo che ha scontato la pena esce di galera. se no diciamo che è "tanto de destra" sto senso de vendetta che attanaglia tutti quelli che votano l'altra parte politica.
 a sto punto, dato che mi sembrano ci siano tutti i presupposti vedendo gli elementi attualmente al governo, se cambiassero le leggi,vai di ergastoli, 40 anni di galera, publico e perenne ludibrio alla uscita delle strutture, se mai se ne uscirà, nessuno reinserimento, pena di morte.

Offline Charlot

*
11867
Sesso: Maschio
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #24 il: Oggi alle 10:58 »
Uno dei reati più odiosi, il rapimento, fatto in danno di un bimbo (ma ricco, cit.), a cui viene tagliato un "pezzetto" (cit.) di orecchio.
Ha pagato il suo "debito" con la Legge? Sì, stop.
Adesso, dopo la rieducazione, deve reintegrarsi nella società/comunità con l'aiuto dello Stato e/o di privati, come stabilito dalla Costituzione (art. 27). Ci vuole buon senso e umanità, quella che non ha dimostrato il Boe nei confronti di altri...
Sarà migliorato? lo speriamo tutti, bambini compresi.

Offline Kappa

*
2055
http://space.tin.it/scienza/decos
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #25 il: Oggi alle 11:49 »
è veramente incredibile che anche in uno spazio come questo, che reputo razionale e garantista, ci sia qualcuno che accarezza l'idea dei "ceppi in piazza", della pena perpetua, del discorso " parli così perchè non è capitato a tuo figlio".

In Italia esiste ancora uno stato di diritto, le leggi si applicano in base al codice civile ed al codice penale e sono la pietra angolare della convivenza civile. Sono basate sulla pena e sulla riabilitazione e fondate su pragmatismo e razionalismo, partendo da Cesare Beccaria e andando avanti. Mi fa persino strano dover scrivere delle banalità simili, ma mi sembra che troppa gente se ne stia dimenticando.

Online PARISsn

*
8422
Sesso: Maschio
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #26 il: Oggi alle 14:28 »
è veramente incredibile che anche in uno spazio come questo, che reputo razionale e garantista, ci sia qualcuno che accarezza l'idea dei "ceppi in piazza", della pena perpetua, del discorso " parli così perchè non è capitato a tuo figlio".

In Italia esiste ancora uno stato di diritto, le leggi si applicano in base al codice civile ed al codice penale e sono la pietra angolare della convivenza civile. Sono basate sulla pena e sulla riabilitazione e fondate su pragmatismo e razionalismo, partendo da Cesare Beccaria e andando avanti. Mi fa persino strano dover scrivere delle banalità simili, ma mi sembra che troppa gente se ne stia dimenticando.

ma tu devi partire dal presupposto che il 90% di chi chiede i ceppi a vita non sa manco chi è Cesare Beccaria...( mi auguro che  quel 10% che  lo sa sia chi scrive qui sopra )  8)

Online italicbold

*****
31873
Sesso: Maschio
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #27 il: Oggi alle 14:40 »
Era il nonno di Alessandro Manzoni.
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #28 il: Oggi alle 15:14 »
Vi siete persi il punto di partenza del discorso (che poi ha curato su altri oggetti).
Il presunto gesto di solidarietà.
Io su quello sto  ragionando, non su fantasiose suggestioni di Beccaria, che nessuno qui ha letto manco in parafrasi (citatemi l'edizione che avete studiato, grazie), o su fantasmagoriche riflessioni sui concetti della proporzionalità della pena e sulla sua funzione rieducativa (tra l'altro, vi segnalo che il tema è così ovvio che è sancito nella nostra costituzione, art. 27).
Qui si ragionava sul richiamo alle antiche tradizioni sarde di mutuo soccorso tra pastori, sul simbolismo del gesto di soccorso. Riferito al signor Boe, il quale non ha mai e poi mai preso le distanze dai suoi crimini. Mai.
Sennonché, il signor Boe non è un pastore, ma un boia dell'anonima sarda. E tanto è vero che ha rifiutato. Segnali in codice e risposte in codice.
E comunicati stampa scritti da mani sapienti (pagate da chi?).
Spero che se lo chiamino presto, prima che si consumino altre faide e altri crimini o riprendano vigore  quei gruppi malavitosi a cui è rimasto collegato in questi 25 anni di detenzione.

Online bak

*
18467
Sesso: Maschio
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #29 il: Oggi alle 15:25 »
Boe non voleva nessuna visibilità dell'operazione;
Boe non vuole pentirsi di nulla;
Boe non ha chiesto nulla ed è incazzato nero con Gigi Sanna;
Boe ha già il suo bestiame da accudire.

Poi, per me, per reati contro l'incolumità della persona dovrebbe ancora esistere l'ergastolo.
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #30 il: Oggi alle 15:30 »
Boe non voleva nessuna visibilità dell'operazione;
Boe non vuole pentirsi di nulla;
Boe non ha chiesto nulla ed è incazzato nero con Gigi Sanna;
Boe ha già il suo bestiame da accudire.

Poi, per me, per reati contro l'incolumità della persona dovrebbe ancora esistere l'ergastolo.

Ma per caso tu ti intendi di cose sarde? Vivi nell'Ogliastra?
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #31 il: Oggi alle 15:43 »
è veramente incredibile che anche in uno spazio come questo, che reputo razionale e garantista, ci sia qualcuno che accarezza l'idea dei "ceppi in piazza", della pena perpetua, del discorso " parli così perchè non è capitato a tuo figlio".

In Italia esiste ancora uno stato di diritto, le leggi si applicano in base al codice civile ed al codice penale e sono la pietra angolare della convivenza civile. Sono basate sulla pena e sulla riabilitazione e fondate su pragmatismo e razionalismo, partendo da Cesare Beccaria e andando avanti. Mi fa persino strano dover scrivere delle banalità simili, ma mi sembra che troppa gente se ne stia dimenticando.

Non c'è nulla di razionale e pragmatico nel sistema attuale, ma proprio nulla.
Razionale sarebbe farli lavorare per la durata della pena e con i proventi risarcire le vittime, allora a quel punto potrei credere che si, magari ha riparato il proprio debito con le vittime e la società.
Non capisco cosa centri il garantismo, non c'è nessun dubbio che questo sia un criminale, l'ha stabilito una sentenza e l'ha ammesso lui stesso.
La garanzia c'è già stata, e deriva dalla sentenza del tribunale che ha emesso la condanna.

Ci sono casi per i quali io non credo minimamente nella riabilitazione, c'è di contro chi crede possibile e umanissimo provare a reintegrare in società pure Hannibal Lecter, e vogliamo parlare di razionalità? 

Con buona pace di cesare beccaria, eh, che non centra un'h e per sua fortuna non viveva in quell'inutile definizione geografica chiamata italia che all'epoca manco esisteva, perchè che il sistema italia non funzioni in nessuno dei suoi aspetti è bello che risaputo e la giustizia non fa eccezione, tanti criminali (ribadisco che stiamo parlando di crimini violenti, non del retorico "furto di una mela per fame") si trovano a scontare pene simboliche ed uscirne in netto anticipo per i più disparati e disfunzionali motivi, salvo poi riaprire lo stucchevole dibattito qualora avvengano casi in cui emerga una reiterazione del crimine.
Che si sia legislato in un modo, per convinzioni politiche (again, altro che razionalità) non toglie che non funzioni, uno stupratore rimane uno stupratore, un assassino rimane un assassino, un terrorista rimane un terrorista, e questa è la realtà dei fatti che permane anche l'indomani della scarcerazione, come se spesso anche a fronte di condanne di 20 o più, il reo, dopo il terzo grado di giudizio, ne sconta forse-circa la metà, cosa che invalida e indebolisce di molto la funzione dissuasiva della detenzione.


Poi, per me, per reati contro l'incolumità della persona dovrebbe ancora esistere l'ergastolo.


Condivido appieno, e mica per presunto "forkhayolismo", ma per deterrenza e per tenere il resto della società civile al sicuro da soggetti pericolosi e inaggiustabili.

p.s. mai votato a destra, votato una volta sola nella mia vita, i radicali quando mi convinsi scioccamente che fossero davvero liberisti e libertari, prima, insomma, che scrivessero cazzate come "socialisti e liberali" nel proprio simbolo.

Online PARISsn

*
8422
Sesso: Maschio
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #32 il: Oggi alle 15:45 »
io mi intendo di cose sarde vivendo nell'entroterra sardo da 15 anni...qui per esempio l'abigeato ( il furto di bestiame ) è ancora molto in voga....fatto sta che ogni comunita' finanzia la propria " compagnia baraccellare " che non è altro che delle pattuglie di volontari allevatori che la  notte girano per  i vari allevamenti ad effettuare controlli e vigilanza.....da quello che si dice qui ( perche qui se ne parla ) Boe ha rifiutato questo aiuto proprio per la pubblicita che ne  è venuta fuori e non perche non voleva...ma cmq  il discorso resta quello iniziale....ho capito che  molti di voi vorrebbero la pena di morte o il carcere a vita per i reati piu gravi...ma fatto sta che  in Italia cio' non è previsto dalla legge....per cui a sto punto la domanda  è una sola...è meglio dare a quest'uomo la  possibilita' ( poi se la coglie  o no sono cazzi suoi..se non riesce a campare onestamente e delinque ancora paghera' di nuovo per i suoi reati ) di vivere da ora in poi onestamente allevando pecore....oppure gli si devono chiudere tutte le porte in faccia costringendolo in pratica a delinquere di nuovo per campare ??? io penso che  in un consesso civile dovrebbe valere la soluzione  migliore per tutti no?? e cioe' evitare che sta persona sia attratta dal commettere nuovi reati a danno della comunita'...come detto sopra resta chiaro che se poi la  possibilita' non la coglie e preferisce tornare a fare il bandito sono cazzi suoi....a 52 anni..col suo passato...pure se ruba  una mela gli danno altri 20 anni e  in carcere ci muore...peggio per lui !!
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #33 il: Oggi alle 15:47 »
I principi espressi da Beccaria sono principi sacri e tra quelli fondanti di una società avanzata e tollerante.
Secondo me però esiste una ridotta percentuale di criminali, per la maggior parte con gravi problemi psicologici, che, se rimessi in libertà, costituiscono una sicura minaccia per la popolazione.
Inoltre la psicologia, a mio avviso, non è una scienza esatta che può rilevare il pentimento ma soprattutto il cambiamento di una persona.
In quei casi bisognerebbe stare attenti a non rimettere il lupo all'interno del gregge (visto che si parla di pecore).
Vale la pena di farlo perché, come esiste il diritto dell'individuo ed il dovere della società di tentare una riabilitazione, esiste anche il diritto delle persone comuni di essere protette da tali belve.

Online bak

*
18467
Sesso: Maschio
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #34 il: Oggi alle 15:51 »
Ma per caso tu ti intendi di cose sarde? Vivi nell'Ogliastra?

Ogliastra no, ma sono a ridosso del nuorese. Diciamo vicino Macomer da un versante/Sedilo-Ottana dall'altro.
Più che altro conosco bene i meandri della loro mentalità agro-pastorale e la famosa legge non scritta dei muretti a secco.

Comunque quello che ho scritto l'ho letto su un articolo, ma ahimè la vecchiaia avanza e non ricordo dove, se su carta stampata o su web.
Re:Matteo Boe e il peggio dei social...
« Risposta #35 il: Oggi alle 16:02 »
io mi intendo di cose sarde vivendo nell'entroterra sardo da 15 anni...qui per esempio l'abigeato ( il furto di bestiame ) è ancora molto in voga....fatto sta che ogni comunita' finanzia la propria " compagnia baraccellare " che non è altro che delle pattuglie di volontari allevatori che la  notte girano per  i vari allevamenti ad effettuare controlli e vigilanza.....da quello che si dice qui ( perche qui se ne parla ) Boe ha rifiutato questo aiuto proprio per la pubblicita che ne  è venuta fuori e non perche non voleva...ma cmq  il discorso resta quello iniziale....ho capito che  molti di voi vorrebbero la pena di morte o il carcere a vita per i reati piu gravi...ma fatto sta che  in Italia cio' non è previsto dalla legge....per cui a sto punto la domanda  è una sola...è meglio dare a quest'uomo la  possibilita' ( poi se la coglie  o no sono cazzi suoi..se non riesce a campare onestamente e delinque ancora paghera' di nuovo per i suoi reati ) di vivere da ora in poi onestamente allevando pecore....oppure gli si devono chiudere tutte le porte in faccia costringendolo in pratica a delinquere di nuovo per campare ??? io penso che  in un consesso civile dovrebbe valere la soluzione  migliore per tutti no?? e cioe' evitare che sta persona sia attratta dal commettere nuovi reati a danno della comunita'...come detto sopra resta chiaro che se poi la  possibilita' non la coglie e preferisce tornare a fare il bandito sono cazzi suoi....a 52 anni..col suo passato...pure se ruba  una mela gli danno altri 20 anni e  in carcere ci muore...peggio per lui !!

Paris, non volevo certo flammare con te. Io volevo dire che questa storia della sa paradura mi puzza (senza ironia eh!).
Dopodiché, questo specifico personaggio (non un generico Cristo di detenuto per un quarto di secolo, ma questo qui, il signor Boe) non mi ispira compassione. Magari mi sbaglio, che Dio mi perdoni se sbaglio. Ma questo un altro bel pó di male lo farà, se è appena potrà.

ps
Guardate che la paternità de “dei delitti ecc”  è piuttosto dibattuta. Probabilmente, il libro fu scritto a più mani sulla base di idee tutt’altro che riferibili all’elegante Cesare ...
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod