Elezioni presidenziali Francia 2017

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline porga

*
820
Sesso: Maschio
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #20 il: 03 Mag 2017, 16:15 »
E' vero e comprovato quel che dice varoufakis (prima si ferma le pen e poi si scende in piazza contro macron) o è vero che in questi anni così facendo si sono fermate solo temporaneamente le destre ma poi col piffero si è scesi in piazza, al prezzo di distruggere le sinistre?

finchè stai in democrazia, fermi le dx votando
poi (ed io credo che varoufakis in questo abbia ragione) scendi in piazza vs chi fa politiche che colpiscono i più deboli (che non sono necessariamente di sx)

se non è accaduta questa seconda fase, seppure se ne senta molto il bisogno, vuol dire che le c.d. sinistre non attraggono, non stimolano, non coalizzano e se lo fanno lo fanno con percentuali da cineforum

il problema è nella proposta

ah, a scanso di equivoci, io non ho una proposta alternativa
io ho il voto: o voto o no, o lo do a chi soddisfa in parte le mie aspettative o no

e come me - sbaglierò, eh, mica posso ave' ragione su tutto - la totalità di quelli che, provenendo da sx non si riconoscono né nel carrozzone pd né nel cineforum

Se non voi leggere non leggere

non ho detto che non voglio leggere tout-court
ho detto che non voglio leggere paradossi che si dovrebbero maneggiare con cura
quello di ritenere il suffragio universale un'inutile e dannosa apertura a chi non se lo merita, mi sa tanto di settarismo - tanto caro a certa sx, quella che sta sparendo del tutto -

la discussione sul film si può anche fare, ma facciamola fra di noi ché quelli non l'hanno capito

Offline FatDanny

*****
14652
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #21 il: 03 Mag 2017, 16:32 »
Io sto con Yanis Varoufakis.

https://www.yanisvaroufakis.eu/2017/05/02/why-we-support-macron-in-the-second-round-op-ed-in-le-monde-english-original-and-diem25-france-in-mediapart/

I shall mobilise fully to help you beat Le Pen with the same strength that I shall be joining the next Nuit Debout to oppose your government when, and if, you, as President, attempt to continue with your dead-end, already-failed neoliberalism.”

infatti contro il decreto minniti abbiamo fatto le barricate e marciato contro il governo.
Contro l'accordo con la turchia abbiamo assaltato l'ambasciata.
Contro il Jobs Act abbiamo bloccato stabilimenti e hub di raccolta.
Contro Frontex siamo andati con un'intera flotta di piccole imbarcazioni autorganizzate ad impedire che bloccassero gli arrivi e al confine con l'Ungheria abbiamo fatto tarantelle a non finire con la polizia magiara.
Per evitare che spolpassero la Grecia abbiamo manifestato fino a francoforte.
A Milano ieri tutto il popolo democratico, mica solo i centri sociali, si è scagliato contro la polizia e la questura per l'[...] rastrellamento avvenuto in stazione centrale.


Già. I due tempi. Prima fermiamo Le Pen, ma poi vedi che mica lo facciamo lavorare tranquillo a Macron.
Va proprio così?
A me pare invece che va più così: intanto famo il primo.
Poi sul secondo... mmmm... aspetta che oggi c'ho da fa, ce possiamo sentì domani?

E così facendo non si fa che accumulare il veleno che ci ucciderà tutti, perché si accumula più grazie ai macron, ai renzi, ai tg governativi, che ai beceri post di salvini.

Mettiamola così: al primo tempo ognuno faccia il cazzo che vuole, se volete illudetevi pure che serva, parliamo invece un po' del secondo così facile da nominare quanto da dimenticare?

finchè stai in democrazia, fermi le dx votando
poi (ed io credo che varoufakis in questo abbia ragione) scendi in piazza vs chi fa politiche che colpiscono i più deboli (che non sono necessariamente di sx)

se non è accaduta questa seconda fase, seppure se ne senta molto il bisogno, vuol dire che le c.d. sinistre non attraggono, non stimolano, non coalizzano e se lo fanno lo fanno con percentuali da cineforum

il problema è nella proposta

ah, a scanso di equivoci, io non ho una proposta alternativa
io ho il voto: o voto o no, o lo do a chi soddisfa in parte le mie aspettative o no

e come me - sbaglierò, eh, mica posso ave' ragione su tutto - la totalità di quelli che, provenendo da sx non si riconoscono né nel carrozzone pd né nel cineforum


La destra non è mai stata battuta a sinistra con un voto. Mai.
Manco in Cile.
La sinistra vince perché dice "mo' co sto piano falsato avete strarotto il cazzo, mo' famo come diciamo noi" senza fare la conta dei voti, semplicemente in base a valori che si considerano inalienabili senza discussione o dibattito. Se fa così ebbasta.

Certo, tutto dipende da quel "Noi". che non è il glorioso partito comunista, né qualche milizia armata rivoluzionaria.
Quel "Noi" dovrebbero essere quei sinceri democratici che invece di misurare l'intelligenza rispetto agli sciikimikari tramite la conta sui social dovrebbero affermare il loro punto di vista. E basta.

Che invece di aspettare di avere il 50%+1 dei voti scenda in piazza e affermi che al prossimo essere umano toccato per via del colore della pelle iniziano ad andare a fuoco macchine e ville.
Così ha sempre vinto la SINISTRA. SEMPRE. Riformista o Rivoluzionaria che fosse. MAI con i voti alle elezioni istituzionali di Stato, le quali al massimo, nei momenti di alta, ma di altissima rappresentatività, hanno costituito solo la certificazione istituzionale della propria forza.

Oggi che dovrebbero costituire per una sinistra?


Siamo minoranza rispetto ai populisti ignoranti? E un enorme sticazzi ndo ce lo metti?
Ma perché i rivoluzionari francesi erano più dei contadini della vandea?
O forse i resistenti italiani erano più de quelli che se ne so stati zitti e muti?
Quando mai è stato un problema essere minoranza? (non dico per noi, dico popo pe tutti i soggetti politici dalla repubblica ateniese ad oggi).

Hai fatto un referendum pe fa la Resistenza? non credo.
Si è votato per una rivoluzione? Si ma non tra chi intendi te.

Il punto è proprio affermare "io posso solo votà ad oggi".
Ennò. E' questo che non ti fa uscire dal loop.
Perchè cerchi a tutti i costi una soluzione interna anche quando questa è persa da un pezzo.

Il vostro obiettivo (uso vostro in forma precisa: tuo, di IB, di pentiux e di varoufakis) a mio parzialissimo modo di vedere è in primo luogo, prima ancora che fermare il fascismo, affermare che una soluzione interna sia ancora possibile, che il voto sia ancora utile, che la democrazia rappresentativa possa essere, così com'è, ancora uno strumento utile.

Per paura che, ammettendone l'inutilità, prenda corpo un aspetto innominabile: ammettere a noi stessi che non si ha in realtà voglia di fare un cazzo più dispendioso* di una X per fermare la valanga in atto.

*: per "dispendioso" intendo non solo in termini di fatica, ma anche di rischio, di pericolo per la propria incolumità, la propria posizione giuridica, il proprio futuro personale.
Ribadisco quanto già detto a IB: non è un j'accuse, io so' il primo a fare i conti co questo.
Ma non me racconto per evitarmelo che a forza de magnà agnello, dai e dai e guarimo dal cancro al colon.
Perché non me piace dimme le cazzate, tutto qui.



Offline porga

*
820
Sesso: Maschio
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #22 il: 03 Mag 2017, 16:46 »
per "dispendioso" intendo non solo in termini di fatica, ma anche di rischio, di pericolo per la propria incolumità, la propria posizione giuridica, il proprio futuro personale

"noi siamo contro la vita comoda"
 :roll:

Il vostro obiettivo (uso vostro in forma precisa: tuo, di IB, di pentiux e di varoufakis) a mio parzialissimo modo di vedere è in primo luogo, prima ancora che fermare il fascismo, affermare che una soluzione interna sia ancora possibile, che il voto sia ancora utile, che la democrazia rappresentativa possa essere, così com'è, ancora uno strumento utile

innanzitutto, grazie per l'inserimento i cotal parterre-de-roi
 :=))

a mio modo di vedere, e per trascorsi - diciamo così - tardoadolescenziali, se è vero quello che dici tu (per me no: restano discorsi buoni per una discussione aulica con un calice di rosso in mano), c'è solo un'alternativa: sparare

altrimenti, una bella assemblea

Offline FatDanny

*****
14652
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #23 il: 03 Mag 2017, 17:14 »
"noi siamo contro la vita comoda"
 :roll:


la stai a buttà in caciara, non intendo questo e lo sai bene.


a mio modo di vedere, e per trascorsi - diciamo così - tardoadolescenziali, se è vero quello che dici tu (per me no: restano discorsi buoni per una discussione aulica con un calice di rosso in mano), c'è solo un'alternativa: sparare

altrimenti, una bella assemblea

non credo, di alternative ce ne stanno tante e "sparare" mi sembra l'estremismo utile solo ad affermare che non si possa fare un cazzo perché nessuno si farebbe convincere da sta proposta se non qualche nostalgico delle BR.

Ti faccio alcuni esempi:
Tipo frapporsi alla polizia quando fa determinate retate?
Tipo organizzare concretamente forme di accoglienza "illegali" (accoglienza illegale, sigh)?
Tipo sabotare nelle forme più variegate i centri di detenzione per migranti?
Tipo organizzarsi per far passare i migranti in barba alle norme come qualcuno già fa, tanto da venire denunciato?
Tipo riorganizzarsi tra lavoratori andando oltre le forme attuali e cercare di aggredire chi abusa dei contratti precari, dei vaucher?
Tipo istituire forme di solidarietà tra lavoratori, in cui ci si supporta a vicenda concretamente e non a parole, mettendo a valore le reciproche competenze?

Certo, per fare questo qualche assemblea toccherà farla, niente di questo riesce spontaneamente.
Ma non mi sembrano cose di cui discutere dinanzi ad un calice di vino. Tutt'altro.
Sono cose concretissime che in dannatamente pochi fanno. Cose concretissime e utili a ricostruire una Sinistra. QUESTO è sinistra, non una rappresentazione elettorale.
La rappresentazione elettorale può essere una cosa utile, ma sicuramente subordinata a quanto dico che ne è e ne è sempre stato il cuore.

Questo si contrappone al fascismo nel concreto agire, non un voto dato a uno che crede fermamente nelle stesse ricette liberiste che alimentano il rancore xenofobo e la giungla sociale.

No, non penso proprio che quanto dico sia un discorso da salotto radical chic.
Parlo di cose concrete, di cose da fare per incidere nella realtà.

A me pare invece che davanti ad un calice di vino viene facilissimo dibattere (in salotto o su fb)

"ma lo votiamo sto macron o restiamo a casa? certo che la Le Pen mette i brividi..."

Facile pensare che basti delegare qualcun'altro (che per altro non si sente certo delegato da te per fare quel che tu speri).
Ma il fascismo non si è fermato per delega. E non parlo del regime politico, parlo del fascismo in forma compiuta.
La gloriosa parentesi democratica garantita dall'alter-ego sovietico è finita da un pezzo. ora torna la barbarie, speriamo de tornà pure noi prima o poi.

Edit: vedo ora che un ambulante senegalese è morto a Roma durante un controllo dei vigili urbani a Trastevere. Pare uno sgambetto finito male.
Bene se adesso qualche migliaio di democratici andasse a sfasciare completamente il comando dei vigili vedi che questi la prossima volta ci penserebbero davvero bene prima di fare cacate così.
Molto più efficaci di un voto.
Molto, ma molto più efficaci.

Offline FatDanny

*****
14652
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #24 il: 03 Mag 2017, 17:45 »

Offline Gio

*****
5886
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #25 il: 03 Mag 2017, 19:41 »
Per me è sbagliato il presupposto. La rivoluzione ha un senso quando è espressione di una maggioranza che non ha accesso a un metodo democratico per proporsi ed imporsi.
Non puó essere il mezzo per imporre il volere di una minoranza. Dirsi da soli, per giustificarlo, che si è puri e bravi, mentre gli altri sono una massa di idioti e decerebrati, non vale nulla. Se lo dicono in tanti.

Inoltre, se si introduce la
violenza come metodo, poi questo vale per tutti. Non é che alcuni sono fascisti ed  alcuni cavalieri.
Non si finisce più ed ognuno avrà sempre le sue buone ragioni.

Offline FatDanny

*****
14652
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #26 il: 03 Mag 2017, 20:02 »
La violenza c'è gia da un pezzo, non la introduciamo certo noi.
Viviamo in un sistema che si sostiene sulla violenza.

Detto questo ad essere espressione di maggioranza è sempre una minoranza. Sempre.
Perché quella renziana non è una minoranza a capo di un'altra minoranza?
E se domani governi col 40% di un 45% di votanti? Dove sarebbe la maggioranza legittimata?

A quel punto non è legittimo l'emergere di istituzioni alternative, in opposizione diretta a quelle attuali?
Il punto non è mai stato essere maggioranza assoluta, mai. Sta cosa prima di Berlinguer non l'ha mai pensata ne detta nessuno e lo stesso la disse solo per giustificare una posizione politica debole del momento (perché non si costituiva il governo con i socialisti e si regalava alla Dc).
Il punto è come essere minoranza organizzata. Tutto si gioca su questo.


E comunque pare che a pensarla come me sia anche la maggioranza (di poco, ma sempre maggioranza no?) del movimento di melenchon, che ha votato per annullare il voto al secondo turno come posizione ufficiale dello stesso.

Magari sono tutti pazzi dissennati. Magari no.
Quel che è certo è che oggi ad attaccarli come pazzi trotzkisti è stato sul corriere Gian Antonio stella.
E io me so tranquillizzato sulle mie ragioni. E anche sulle sue.

Offline laziAle82

*****
10800
Sesso: Femmina
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #27 il: 03 Mag 2017, 22:53 »
Chiunque, chiunque stasera abbia visto MLP non può continuare a dire che la scelta sara indifferente.
#nofascism

Offline genesis

*****
18041
Sesso: Maschio
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #28 il: 04 Mag 2017, 08:51 »
Chiunque, chiunque stasera abbia visto MLP non può continuare a dire che la scelta sara indifferente.
#nofascism

Mi auguro una vittoria di Macron ma con scarto ridotto, tipo 53-55%, in modo da fargli suonare il campanello d'allarme per le scelte politiche che vorrà fare.

Offline FatDanny

*****
14652
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #29 il: 04 Mag 2017, 09:46 »
Chiunque, chiunque stasera abbia visto MLP non può continuare a dire che la scelta sara indifferente.
#nofascism

cosa che nessuno ha sostenuto.
Inutile non è sinonimo di indifferente.

Votare macron non è utile a sconfiggere il nazismo dilagante, fermo restando che macron e le pen siano indubbiamente differenti.

Offline anderz

*
7962
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #30 il: 04 Mag 2017, 10:17 »
A me fa veramente impressione che su tematiche come welfare è lavoro la Le Pen sia cento volte più di "sinistra" di un ex ministro del Partito Socialista. Questo è un problema soprattutto perché queste tematiche non solo vengono marginalizzate nel dibattito, quando invece dovrebbero occuparne almeno l'80% , ma, dato che sono cavallo di battaglia di una "fascista", rischiano di finire demonizzate.

Elezioni da incubo.

Offline laziAle82

*****
10800
Sesso: Femmina
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #31 il: 04 Mag 2017, 12:36 »
Anderz, con tutto il rispetto ma che stai a di?
Welfare di sinistra? Ma dove?? :lol:

Offline FatDanny

*****
14652
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #32 il: 04 Mag 2017, 14:40 »
Basta leggere Ezio Mauro per capirlo:

http://www.repubblica.it/esteri/2017/05/04/news/quel_diavolo_borghese_della_sinistra_di_francia_che_non_vota_macron-164577532/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P4-S1.8-T2


Far coincidere il riformismo con il neoliberismo.
Il grande errore della sinistra liberale europea è tutto rintracciabile in questo articolo livoroso.
Nessuna autocritica, la colpa è della sinistra ideologica.

L'articolo rivendica senza alcun ripensamento né tentennamento questo grande errore, motivo per cui io ribadisco e sottolineo come nessuna utilità possa avere dare credito non solo ad un candidato, ma ad un'intera area politico-culturale.

L'errore mastodontico è il far coincidere riformismo e neoliberismo, come se le riforme non possano che essere unidirezionali e monocromatiche.
Ci si separa dalla tradizione riformista di sinistra, fatta di passaggi graduali (invece che una rottura rivoluzionaria) verso la redistribuzione della ricchezza per negarne la stessa possibilità in nome di un riformismo assoluto e compiutamente di destra, in cui regnano indiscussi il Dio Mercato e il Dio Profitto.

Il danno è enorme per due ragioni: lo spostamento di tutto l'arco politico a destra e una trasformazione radicale dell'immaginario politico a cui alludeva anderz.

Ho passato una vita a combattere la visione "statalista" della Sinistra. Cavolo io che lo Stato lo voglio superare, posso mai essere statalista?
Magari oggi fosse questo il tema. Magari.
Negli ultimi vent'anni la Sinistra è diventata pian piano sinonimo di riforme regressive nei diritti, favori ai poteri forti, establishment europeo. Mentre la destra populista appare vicina ai bisogni dei lavoratori, nazional-popolare, vicina alla gente.

Un rovesciamento osceno tutto dovuto a menti geniali del calibro di Ezio Mauro.
E allora non mi si venga a dire che Trump, Le Pen vincono perché FatDanny non vota.
No. Vincono perché non solo la sinistra liberale ha compiuto una giravolta di 180° dimenticando le sue origini, ma tutt'oggi rivendica fiera tale giravolta senza il benché minimo dubbio.

E allora non è tanto peggio, tanto meglio.
E' che manca qualsiasi presupposto ideale, pratico, concreto per vedere in essi una speranza anche parziale, minima, di recupero.
 
Buon nazismo a tutti, a vedere le politiche e le affermazioni di questa "sinistra di destra" (decreto minniti, accordo Turchia, frontex, devo andare avanti?) direi che ce lo siamo proprio meritato.

Offline giovannidef

*
1867
Sesso: Maschio
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #33 il: 04 Mag 2017, 16:32 »
non credo, di alternative ce ne stanno tante e "sparare" mi sembra l'estremismo utile solo ad affermare che non si possa fare un cazzo perché nessuno si farebbe convincere da sta proposta se non qualche nostalgico delle BR.
il problema dello sparare è che è poco intelligente, loro sono molto di più e sanno sparare meglio del resto se uno scrive così bene e sa chi è Bruning di tempo al poligono ne ha passato poco, del resto parlare delle BR che sono stati vicine alla vittoria neanche un giorno della loro storia dimostra quanto si voglia vincere

Ti faccio alcuni esempi:
Tipo frapporsi alla polizia quando fa determinate retate?
Tipo organizzare concretamente forme di accoglienza "illegali" (accoglienza illegale, sigh)?
Tipo sabotare nelle forme più variegate i centri di detenzione per migranti?
Tipo organizzarsi per far passare i migranti in barba alle norme come qualcuno già fa, tanto da venire denunciato?
Tipo riorganizzarsi tra lavoratori andando oltre le forme attuali e cercare di aggredire chi abusa dei contratti precari, dei vaucher?
Tipo istituire forme di solidarietà tra lavoratori, in cui ci si supporta a vicenda concretamente e non a parole, mettendo a valore le reciproche competenze?

ecco perchè non ti piace il suffragio universale, con queste proposte chi ti vota in Italia, almeno i fascisti pulivano le strade
se proponi l'apertura delle frontiere neanche i romeni arrivati qui negli ultimi anni sono d'accordo
se solo esci per strada, non serve neanche parlarci, l'85 degli italiani non vuole i migranti e tu gli proponi l'accoglienza illegale e il sabotaggio??
io sto nel primario per cui vedo i lavoratori con i calli sulle mani tutta questa cultura sociale e questa solidarietà non l'ho mai vista, ma magari sbaglio invece di parlare esclusivamente dei cazzi propri appena esco dalla stanza parlano di superamento del capitalismo e di solidarietà tra lavoratori
c'è però anche il rischio che tu voglia salvare gente che non ha nessuna voglia di diventare migliore
ci si deve convivere con questa gente e con molta pazienza aiutare una "qualsiasi" crescita
voi invece siete bravissimi a spaventarli ma la colpa è nostra che li facciamo diventare nazisti

 

Offline anderz

*
7962
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #34 il: 04 Mag 2017, 17:58 »
Anderz, con tutto il rispetto ma che stai a di?
Welfare di sinistra? Ma dove?? :lol:

Semmai dimostrami il contrario. Oppure spiega qual è la tua definizione di "sinistra".

Offline laziAle82

*****
10800
Sesso: Femmina
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #35 il: 04 Mag 2017, 18:35 »
13. Réarmer massivement les forces de l’ordre : en personnels (plan de recrutement de 15 000 policiers et gendarmes), en matériels (modernisation des équipements, des commissariats et des casernes, adaptation des armements aux nouvelles menaces), mais aussi moralement et juridiquement (notamment par la présomption de légitime défense). Garantir le statut militaire des gendarmes.

È di sinistra?


17. Appliquer la tolérance zéro et en finir avec le laxisme judiciaire par l’abrogation des lois pénales laxistes (comme la loi Taubira), le rétablissement des peines planchers et la suppression des remises de peine automatiques.

È di sinistra? (Inciso: la loi Taubira è quella che permette di convertire pene leggere in ammende)

20. Créer 40 000 places supplémentaires de prison en 5 ans

È di sinistra?


25. Rendre impossible la régularisation ou la naturalisation des étrangers en situation illégale. Simplifier et automatiser leur expulsion.

È di sinistra?

27. Supprimer le droit du sol : l’acquisition de la nationalité française sera possible uniquement par la filiation ou la naturalisation dont les conditions seront par ailleurs plus exigeantes. Supprimer la double nationalité extra-européenne.

È di sinistra?

8. Supprimer sur notre territoire la directive « détachement des travailleurs » qui y crée une concurrence déloyale inadmissible. Mettre en place une taxe additionnelle sur l’embauche de salariés étrangers afin d’assurer effectivement la priorité nationale à l’emploi des Français.

È di sinistra?

Etc etc etc

Offline anderz

*
7962
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #36 il: 04 Mag 2017, 18:41 »
A me fa veramente impressione che su tematiche come welfare e lavoro la Le Pen sia cento volte più di "sinistra" di un ex ministro del Partito Socialista. Questo è un problema soprattutto perché queste tematiche non solo vengono marginalizzate nel dibattito, quando invece dovrebbero occuparne almeno l'80% , ma, dato che sono cavallo di battaglia di una "fascista", rischiano di finire demonizzate.

Elezioni da incubo.

Offline laziAle82

*****
10800
Sesso: Femmina
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #37 il: 04 Mag 2017, 18:59 »
Ah la gestione ed i diritti degli immigrati non solo welfare? Dei lavoratori distaccati non è lavoro e welfare?
Il tema della sicurezza non è insito?

Offline FatDanny

*****
14652
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #38 il: 04 Mag 2017, 19:08 »
il problema dello sparare è che è poco intelligente, loro sono molto di più e sanno sparare meglio del resto se uno scrive così bene e sa chi è Bruning di tempo al poligono ne ha passato poco, del resto parlare delle BR che sono stati vicine alla vittoria neanche un giorno della loro storia dimostra quanto si voglia vincere

Ma a chi stai rispondendo? In alternativa, hai letto cosa ho scritto oppure hai estrapolato alcune parole a caso tipo "BR"?
Perchè la tua risposta non ha alcuna relazione logica con quanto da me scritto nella parte da te quotata. Di "sparare" parlava porga, io, se rileggi, ho detto l'esatto opposto.

ecco perchè non ti piace il suffragio universale, con queste proposte chi ti vota in Italia, almeno i fascisti pulivano le strade
se proponi l'apertura delle frontiere neanche i romeni arrivati qui negli ultimi anni sono d'accordo
se solo esci per strada, non serve neanche parlarci, l'85 degli italiani non vuole i migranti e tu gli proponi l'accoglienza illegale e il sabotaggio??
io sto nel primario per cui vedo i lavoratori con i calli sulle mani tutta questa cultura sociale e questa solidarietà non l'ho mai vista, ma magari sbaglio invece di parlare esclusivamente dei cazzi propri appena esco dalla stanza parlano di superamento del capitalismo e di solidarietà tra lavoratori
c'è però anche il rischio che tu voglia salvare gente che non ha nessuna voglia di diventare migliore
ci si deve convivere con questa gente e con molta pazienza aiutare una "qualsiasi" crescita
voi invece siete bravissimi a spaventarli ma la colpa è nostra che li facciamo diventare nazisti


Quello sul suffragio universale era un PARADOSSO, lo ripeto.

Detto questo le tue affermazioni sono un crogiuolo di lapsus demarcativi tra la tua concezione di politica e la mia.
1) Le proposte che leggi non sono un programma per farsi votare, ma quel che chi si ritiene di sinistra dovrebbe FARE quotidianamente. Nel suo piccolo o grande, in modo più o meno organizzato.
Lapsus 1: la politica è presentare un programma più o meno plausibile e prendere voti, il partito è un mero comitato elettorale.
Per me Politica è anzitutto FARE (fare società, produrre fatti sociali e politici, ecc).
Non è che il Movimento Operaio sia nato come programma elettorale, ma come programma politico da ATTUARE. E non solo per una questione di suffragio, ma di scopo.
Domandarsi le ragioni di questa differenza non sarebbe peregrino, forse ci farebbe ritrovare la strada.

2) Essendo un programma d'azione e non di voto che la maggioranza degli italiani siano ad oggi contrari è qualcosa di scarsamente rilevante.
Mi stai dicendo che poiché la maggioranza degli italiani nel '30 era a favore del fascismo era sbagliato o peregrino immaginare e realizzare un'azione antifascista? Non credo.
Lapsus 2: la politica si fa orientare dal discorso sociale senza porre alcun argine, anzi facendosi trascinare, per me la politica orienta il discorso sociale, scegliendo un indirizzo e provando a farlo divenire egemone attraverso la sua AZIONE (non attraverso le chiacchiere).

3) io non voglio salvare nessuno né essere paziente con nessuno.
La legge minniti o quelle sull'accoglienza sono merda indecente? Vanno violate come tu credo avresti fatto con le leggi razziali, a prescindere da ciò che pensa la maggioranza o il governo.
Chiaramente questo spiegando il perché si fanno le cose (propaganda).

Ci rendiamo conto che la Sinistra liberale ha COMPLETAMENTE cancellato il diritto all'insurrezione e alla rivolta? Roba che pure il giusnaturalismo riconosceva?
Davanti ai morti nel mediterraneo e a gente imprigionata illegittimamente dovremmo fa un bel programmino elettorale o fottercene e violare queste leggi in ogni occasione possibile?

La storia del Movimento Operaio e della Sinistra è una storia di Negazione. Violazione. Illegalità. Costruzione di altra legalità condivisa dal basso.
Niente di assurdo, solo in Italia (per non parlare di Europa, USA, ecc) di esempi così, di legalità violata e riaffermata in forma diversa fottendosene delle istituzioni, ce ne sono a milioni negli ultimi 200 anni. Milioni.


Chiudo con Saviano, persona che non apprezzo molto, ma che evidentemente sta perdendo il senno allo stesso mio modo per commentare così oggi il passaggio alla Camera della legge sull'autodifesa:

"Con il decreto Minniti e la legge sulla legittima difesa, il partito democratico ha deciso definitivamente di essere un partito della peggior destra che fa leva su istinto, ignoranza e luoghi comuni [...] Non è più ciò che realmente accade il criterio guida per stabilire come fare le leggi, ma la percezione che le persone hanno della realtà, una percezione indotta dai media che parlano di insicurezza con argomentazioni leghiste. Quando il nuovo fascismo sarà alle porte ricordiamoci di chi gliele avrà fatte trovare aperte".

Offline anderz

*
7962
Re:Elezioni presidenziali Francia 2017
« Risposta #39 il: 04 Mag 2017, 19:30 »
Ah la gestione ed i diritti degli immigrati non solo welfare? Dei lavoratori distaccati non è lavoro e welfare?

Elettoralmente? No.
Tecnicamente? In parte. Non esiste Stato, dai tempi della Repubblica romana, che non abbia distinto in modo netto tra cittadini e stranieri e la Francia non fa eccezione. Non avendo lo straniero il diritto di voto, non ha voce in capitolo sui diritti sociali o sulle modalità riguardanti l'accesso ai suddetti, a meno che la legge non venga cambiata, ovvio.

Ora, non ho alcun interesse a prendere le parti di Marine Le Pen, faccio solo notare che, almeno secondo ciò che si legge sul suo programma, specie per quanto riguarda lavoro e tenuta dello stato sociale, ha posizioni molto più "socialiste" rispetto a Macron, che invece è tutto competitività, libero mercato e profitto.



 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod