Brexit

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline COLDILANA61

*
11017
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #600 il: 05 Nov 2016, 16:06 »
ma proprio no, grazie, ogni giorno che passa c'è qualcuno che vuole dare spallata alle conquiste sociali del 20° secolo, a partire dai sindacati e per finire con il suffragio universale.

La prossima volta metto le faccine .

Ho il brutto vizio di rileggere e pensare che Tutti lo facciano o ricordino .

 ;)

Cit.: il risultato del referendum e' anche causato dall'ignoranza .

Mia postilla , magari anche il 3 giugno del 46 molti lo pensavano aggiungendo , mio dio hanno votato ANCHE le donne .

Viva il re ...

Offline Kappa

*
1774
http://space.tin.it/scienza/decos
Re:Brexit
« Risposta #601 il: 05 Nov 2016, 16:32 »
La prossima volta metto le faccine .

Ho il brutto vizio di rileggere e pensare che Tutti lo facciano o ricordino .

 ;)

Cit.: il risultato del referendum e' anche causato dall'ignoranza .

Mia postilla , magari anche il 3 giugno del 46 molti lo pensavano aggiungendo , mio dio hanno votato ANCHE le donne .

Viva il re ...
ahhh, ecco!!

e mettile ste faccine, però!! :beer: :beer:

Offline syrinx

*
10290
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #602 il: 05 Nov 2016, 19:57 »
Nonostante io creda che brexit sia potenzialmente un disastro per la GB (molto dipenderà da come verrà attuato) sono più convinto che mai che brexit debba accadere.

E sono anche convinto che il parlamento non si metterà di traverso, anzi.

La sentenza di ieri è sacrosanta e non fa altro che togliere un potere enorme ed indiscriminato dalle mani del governo per metterlo nelle mani del parlamento.

Non scordiamoci che May stava portando il paese verso l'abisso interpretando il mandato popolare di attuare il brexit nel modo più estremo possibile e senza nessuna base democratica. Diritti e benessere di milioni di cittadini britannici ed europei sacrificati sull'altare della riduzione dell'immigrazione a tutti i costi.

Ora il processo dovrà passare per lo scrutinio del parlamento.

E comunque gli attacchi disgustosi subiti dai giudici dopo la sentenza e la mancanza di supporto da parte del governo dimostrano ancora una volta la strada xenofoba, intollerante e terrificante che il paese ha imboccato e che questo governo sta sfruttando.

Offline carib

*****
26551
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #603 il: 05 Nov 2016, 23:15 »
Inquietante.

Offline Kappa

*
1774
http://space.tin.it/scienza/decos
Re:Brexit
« Risposta #604 il: 06 Nov 2016, 16:16 »
Non scordiamoci che May stava portando il paese verso l'abisso interpretando il mandato popolare di attuare il brexit nel modo più estremo possibile e senza nessuna base democratica. Diritti e benessere di milioni di cittadini britannici ed europei sacrificati sull'altare della riduzione dell'immigrazione a tutti i costi.
Perfettamente d'accordo, ma bisogna però considerare una cosa: chi ha voluto la Brexit, lo ha fatto per non avere più la libera circolazione dei cittadini comunitari in UK.
Per fare ciò, l'UE impone che si interrompa anche la libera circolazione delle merci, su questo (grazie a Dio) Tusk è stato chiaro.
Quindi, va pur bene che sia il parlamento a ratificare, ma la modalità di uscita è per forza l'"hard way", non ne vedo altre, se si vuole interpretare correttamente la volontà popolare.

Offline syrinx

*
10290
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #605 il: 07 Nov 2016, 13:47 »
Perfettamente d'accordo, ma bisogna però considerare una cosa: chi ha voluto la Brexit, lo ha fatto per non avere più la libera circolazione dei cittadini comunitari in UK.
Per fare ciò, l'UE impone che si interrompa anche la libera circolazione delle merci, su questo (grazie a Dio) Tusk è stato chiaro.
Quindi, va pur bene che sia il parlamento a ratificare, ma la modalità di uscita è per forza l'"hard way", non ne vedo altre, se si vuole interpretare correttamente la volontà popolare.

Che chi ha votato per Brexit avesse come priorita' limitare la libera circolazione e' solo un supposizione visto che il testo del referendum non chiedeva motivazioni per il voto. Guardacaso e' una supposizione che fa comodo alla May per arginare l'emorragia deigli elettori Tory verso UKIP e per portare avanti un'agenda politica di destra abbastanza estrema.

E comunque, anche ammettendo che la maggioranza dei votanti per Brexit, facciamo pure il 90% va, voglia la limitazione dell';imigrazione UE

1) non sappiamo si sia disposta a rinunciare al mercato di beni e servizi per ottenerla
2) sarbbe comunque una minoranza di coloro che hanno votato il 23 Giugno.

Per questo e' fonamentale che il parlamento possa supervisionare tutto il processo e dargli leggittimita' democratica.

Offline FatDanny

*****
14112
Re:Brexit
« Risposta #606 il: 08 Nov 2016, 14:25 »
Sono d'accordo per quanto riguarda quello che pensi del popperismo ma compito della scienza è fornire una spiegazione coerente con la realtà. In molti casi accade che questa spiegazione sia anche la verità. Cioè l'unica realtà possibile.

Ps. Lo strumento di osservazione è il nostro corpo che è fusione di cervello (il nervo ottico è 'cervello') e sensibilità. Se la sensibilità è compromessa si cade progressivamente nel pensiero razionale ideologico (quella cosa che porta a interpretare la realtà attraverso un punto di osservazione... privilegiato). La cosa intrigante antropologicamente parlando è che queste persone o non se ne rendono conto Oppure lo sanno benissimo e passano la vita a catechizzare il prossimo  :=))

carib, gli unici a pensare che la propria ideologia sia un punto di osservazione privilegiato sono proprio quelli che la legano al concetto di verità (e non a caso tutti costoro legano la loro ideologia a una qualche teoria "scientifica" e tra questi includo pure una concezione deterministica del marxismo).

Rendersi conto che non si scappa dall'ideologia come strumento di interpretazione del reale serve proprio ad evitare concezioni assolutistiche (o come dici tu "da osservatore privilegiato"), che pretendono di affermare l'unica possibile Verità su un fenomeno.

Brexit è il fenomeno.
Poi c'è la percezione dello stesso fenomeno da parte di soggetti diversi: i mercati, la burocrazia europea, i lavoratori (inglesi ed europei), gli industriali, ecc ecc ecc.
Non c'è una percezione VERA. Ognuna è vera in rapporto al punto di vista.
Quale si afferma tra esse come egemone non si stabilisce in rapporto alla Verità come concetto assoluto.


Online Sonni Boi

*****
12283
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #607 il: 08 Nov 2016, 14:56 »
Che chi ha votato per Brexit avesse come priorita' limitare la libera circolazione e' solo un supposizione visto che il testo del referendum non chiedeva motivazioni per il voto. Guardacaso e' una supposizione che fa comodo alla May per arginare l'emorragia deigli elettori Tory verso UKIP e per portare avanti un'agenda politica di destra abbastanza estrema.

E comunque, anche ammettendo che la maggioranza dei votanti per Brexit, facciamo pure il 90% va, voglia la limitazione dell';imigrazione UE

1) non sappiamo si sia disposta a rinunciare al mercato di beni e servizi per ottenerla
2) sarbbe comunque una minoranza di coloro che hanno votato il 23 Giugno.

Per questo e' fonamentale che il parlamento possa supervisionare tutto il processo e dargli leggittimita' democratica.

Non sono d'accordo.

Chi ha votato Brexit ha votato per l'autarchia e contro l'arrivo o la permanenza di stranieri sul suolo inglese. E' giusto che il loro volere sia rispettato, senza troppi calcoli.

Ne pagheranno le amarissime conseguenze, ma il loro sacrificio inconsapevole (diciamo pure suicidio) servirà a rafforzare la tenuta dell'UE sul continente.

Offline syrinx

*
10290
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #608 il: 08 Nov 2016, 15:26 »
Non sono d'accordo.

Chi ha votato Brexit ha votato per l'autarchia e contro l'arrivo o la permanenza di stranieri sul suolo inglese. E' giusto che il loro volere sia rispettato, senza troppi calcoli.

Ne pagheranno le amarissime conseguenze, ma il loro sacrificio inconsapevole (diciamo pure suicidio) servirà a rafforzare la tenuta dell'UE sul continente.

Guarda, la pensavo anche io in questo modo all'inizio, ma attraverso il metodo tutt'altro che scientifico di parlare con molta gente mi sono reso conto che non e' necessariamente cosi'.

Tanta gente e' caduta nella trappola della campagna mediatica del leave. Tanta gente era convinta che l'europa abvrebbe concesso l'accesso al mercato unico alla GB anche senza il libero movimento di persone, tanta gene era convinta che questa fosse veramente una questione di sovranita' e non di immigrazione, tanta gente era convinta che lasciata indietro l'europa il mondo avrebbe spalancato le braccia alla GB con chi sa quali effetti miracolosi sull'economia.

Ora pero' i nodi stanno venendo al pettine.

Non dico che queste persone siano siano la maggioranza, ma sono sufficienti per mettere in discussione la via del hard brexit. Sono sufficienti perche' il parlamento indirizzi l'uscita dall'Euione Europea su sentieri piu' sensati di quelli intrepresi in maniera autoritaria dalla May e dai suoi scagnozzi. Probabilmente sono sufficienti perche' brexit non abbia piu' una maggioranza di sostenitori nel paese, ma per questo ormai e' troppo tardi.

Online Sonni Boi

*****
12283
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #609 il: 08 Nov 2016, 15:30 »
Tutta sta gente avrebbe dovuto pensarci prima syrinx, invece di fare i gaggi nella cabina elettorale. Il voto è una cosa seria e formale, non si vota per lanciare messaggi ma per dare indirizzi concreti alla politica del proprio paese, possibilmente dopo aver studiato ed essersi informati.

Adesso si attaccano riccamente al cazzo. Sarà una lezione utilissima a loro e a tutto il resto dell'UE.

Offline syrinx

*
10290
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #610 il: 08 Nov 2016, 17:03 »
Tutta sta gente avrebbe dovuto pensarci prima syrinx, invece di fare i gaggi nella cabina elettorale. Il voto è una cosa seria e formale, non si vota per lanciare messaggi ma per dare indirizzi concreti alla politica del proprio paese, possibilmente dopo aver studiato ed essersi informati.

Adesso si attaccano riccamente al cazzo. Sarà una lezione utilissima a loro e a tutto il resto dell'UE.

Si, ma non ti scordare che la maggioranza e' stata esigua. La Scozia ha votato per rimanere, cosi' come l'Irlanda del Nord e Londra (che e' una nazione a se' stante quasi come le altre due). Non e' che al suono di sedevonoattaccarcazzo gli si puo' chiudere la porta in faccia dovessero decidere di accettare un accordo stile Svizzera o Norvegia.

Offline giovannidef

*
1769
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #611 il: 08 Nov 2016, 18:07 »
comunque ogni giudizio oggi non ha senso, a marzo si inizia ma i cambiamenti si noteranno nei prossimi anni
nessuno ha la palla di vetro e potrebbe succedere di tutto
io però oggi se devo comprare un oggetto ed è inglese ci penso ad esempio tra un prodotto inglese o sudafricano ho preso quello sudafricano

Online Sonni Boi

*****
12283
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #612 il: 08 Nov 2016, 18:19 »
Si, ma non ti scordare che la maggioranza e' stata esigua. La Scozia ha votato per rimanere, cosi' come l'Irlanda del Nord e Londra (che e' una nazione a se' stante quasi come le altre due). Non e' che al suono di sedevonoattaccarcazzo gli si puo' chiudere la porta in faccia dovessero decidere di accettare un accordo stile Svizzera o Norvegia.

Non si tratta di chiudere porte in faccia, ma a questo punto chi negozierà per conto della UE deve cercare di chiudere accordi il più possibile favorevoli alla UE.
Quanto più accesso al mercato europeo desiderano ottenere i britannici, tanta più libertà di circolazione dovranno accettare. Questo mi pare abbastanza pacifico.

Offline syrinx

*
10290
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #613 il: 08 Nov 2016, 18:30 »
Non si tratta di chiudere porte in faccia, ma a questo punto chi negozierà per conto della UE deve cercare di chiudere accordi il più possibile favorevoli alla UE.
Quanto più accesso al mercato europeo desiderano ottenere i britannici, tanta più libertà di circolazione dovranno accettare. Questo mi pare abbastanza pacifico.

Si, perfettamente d'accordo.

Offline anderz

*
7890
Re:Brexit
« Risposta #614 il: 14 Nov 2016, 08:51 »
Secondo me il risultato delle elezioni USA scriverà una pagina importante di questa storia. La prima leader invitata dal nuovo presidente alla Casa bianca è stata, non a caso, Theresa May.

Offline giovannidef

*
1769
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #615 il: 21 Gen 2017, 22:46 »

Online Lativm88

*
3013
Sesso: Maschio
Re:Brexit
« Risposta #616 il: 22 Gen 2017, 16:42 »
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod