Elezioni Presidenziali USA 2016

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Pomata

*
9330
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #20 il: 02 Feb 2016, 09:52 »
Lo dicevo perché Carter non é stato un grande modello di presidente...

carter e' stato forse il piu' a sinistra della storia USA, purtroppo ha combinato poco perche' ha pagato quel periodo storico.
Obama sicuramente quello piu' a destra dei democratici, ma entrera' nella storia come uno dei piu' prolifici in senso positivo. Il mio rammarico e' che pensavamo tutti fosse molto piu' liberale e per 2 anni ha avuto la maggioranza in parlamento e senato e poteva fare tanto ma tanto di piu'.

risultato strepitoso di bernie sanders stanotte. Il grande contributo di bernie in questa elezione e' portare il dibattito dei democratici a sinistra. Sta facendo qualcosa di importante per l'america.

Offline sorazio

*
5619
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #21 il: 02 Feb 2016, 10:48 »
Una domanda, ma secondo voi perché in Italia si parla della corsa a due a dx e della sola Clinton al centro?( dire che é di sx mi sembra blasfemo)
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #22 il: 02 Feb 2016, 10:53 »
Più Isis, Troyka e TTIP per tutti.

Terrorismo in aumento, diritti cancellati e disoccupazione come non si ricorda da generazioni in Europa. 

Sì, per quelli a cui piace essere governati dalla grande finanza Killary Clinton sarà un buon presidente.

Offline anderz

*
7892
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #23 il: 02 Feb 2016, 11:27 »
Se non si torna indietro fino a scomodare Lyndon johnson e Kennedy, Carter e' stato l'ultimo presidente decente (come persona). La sua presidenza, si, e' stato un po' un fallimento. Sempre meglio di quelli subito prima e molto meglio di quelli dopo.

Eco, LBJ eviterei proprio di scomodarlo. Figura importante per i diritti civili (ma siamo sicuri fosse tutto merito suo?) ma principale artefice della dissennata escalation in Vietnam. In politica estera la presidenza del tanto vituperato Nixon fu certamente più positiva.

Offline Zanzalf

*****
11963
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #24 il: 02 Feb 2016, 11:40 »
Su Obama in politica estera pesa il casino che ha combinato nei paesi arabi: prima da il là con il discorso del Cairo, poi si disinteressa di governare l'evoluzione delle proteste che finiscono in mano ai gruppi integralisti.
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #25 il: 02 Feb 2016, 12:37 »

Sanders che vince le primarie significa Trump Presidente. 2+2=4.


bella cazzata.
le proiezioni dicono il contrario: Sanders vince contro Trump con uno scarto leggermente maggiore di Clinton
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #26 il: 02 Feb 2016, 12:38 »
Una domanda, ma secondo voi perché in Italia si parla della corsa a due a dx e della sola Clinton al centro?( dire che é di sx mi sembra blasfemo)

perche' è pericoloso dire che gli USA rischiano di avere un presidente di SINISTRA

Offline Pomata

*
9330
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #27 il: 02 Feb 2016, 14:00 »
bella cazzata.
le proiezioni dicono il contrario: Sanders vince contro Trump con uno scarto leggermente maggiore di Clinton

non e' proprio cosi', puoi anche vincere il voto popolare 60 a 40 (esagerazione) ma perdere la presidenza perche' i voti elettivi sono portati dai singoli stati dell'unione. Se, per esempio, vinci l'Oregon 90% a 10% e' uguale a vincerlo per 51% a 49%, sempre 20 voti sono.
sanders avrebbe meno possibilita' della clinton di portare a casa i cosidetti swing states come florida, ohio, virginia...che hanno tanti voti e decidono le elezioni. Le persone che votano di piu' tra i 55-60 e i 75 anni sono cresciuti con il terrore della guerra atomica con l'unione sovietica. Votano donald trump piuttosto che uno che si definisce "socialista". Mio suocero, che e' un hippie degli anni '70 di woodstock, non lo voterebbe mai.

Online arturo

*****
7450
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #28 il: 02 Feb 2016, 14:06 »
Lo dicevo perché Carter non é stato un grande modello di presidente...

su Carter ha pesato l'affaire Ambasciata USA in Iran, risolto in un amen da Reagan.
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #29 il: 02 Feb 2016, 14:15 »
Le persone che votano di piu' tra i 55-60 e i 75 anni sono cresciuti con il terrore della guerra atomica con l'unione sovietica. Votano donald trump piuttosto che uno che si definisce "socialista". Mio suocero, che e' un hippie degli anni '70 di woodstock, non lo voterebbe mai.

Si ma nell'elettorato giovane Sanders riceve praticamente un plebiscito.
E anche nella working class sottopagata, tra i neri nell'elettorato femminile, che sui temi civili
si fida della Clinton fino a un certo punto.

Offline Pomata

*
9330
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #30 il: 02 Feb 2016, 14:19 »
Si ma nell'elettorato giovane Sanders riceve praticamente un plebiscito.
E anche nella working class sottopagata, tra i neri nell'elettorato femminile, che sui temi civili
si fida della Clinton fino a un certo punto.

dici benissimo
e' proprio quello il problema, convincere i giovani ad andare a votare, e facilitare il voto (proprio il votare fisicamente) per i neri poveri (che spesso non hanno neanche un documento).

Offline Zanzalf

*****
11963
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #31 il: 02 Feb 2016, 14:28 »
Comunque dopo Iowa vedo meglio Cruz e Rubio di Trump.

Poi, al di là dei sondaggi, confermo quanto dice Pomata sulla percezione in USA di chiunque si definisca socialista. Conosco bene Boston per lavoro e frequentavo colleghi "millennials". Beh, pur considerando la fama di città liberal e la giovane età dei miei interlocutori, vi assicuro che, almeno per loro, dire socialista e dire Breznev era la stessa cosa.

Online Davy_Jones

*****
5241
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #32 il: 02 Feb 2016, 15:51 »
risultato strepitoso di bernie sanders stanotte. Il grande contributo di bernie in questa elezione e' portare il dibattito dei democratici a sinistra. Sta facendo qualcosa di importante per l'america.


insomma... secondo me l'iowa era uno stato quasi ideale per lui (stato abbastanza liberal, quasi solo bianchi, moltissimi giovani) e la clinton e' andata per lo meno altrettanto bene. io sanders dopo ieri lo vedo abbastanza male.


Comunque dopo Iowa vedo meglio Cruz e Rubio di Trump.


rubio ha fatto un grande risultato considerando che praticamente non ha fatto campagna in iowa. per me e' nettamente il favorito del gop. cruz non e' nato in usa, quindi non e' nemmeno chiaro che sia eleggibile. le domande sono: fino a quando restera' in corsa? e chi appoggera' dopo essere uscito?


In politica estera la presidenza del tanto vituperato Nixon fu certamente più positiva.


concordone. nixon ha fatto tutte le cose piu' complicate (tipo scendere a patti con la cina per il vietnam) che c'erano da fare quando che la sconfitta in vietnam e' diventata palese. carter non ha avuto consiglieri altrettanto determinati.


Sì, per quelli a cui piace essere governati dalla grande finanza Killary Clinton sarà un buon presidente.


se vince, cosa non scontata. se verra' nominata tireranno fuori di tutto su di lei. se dovessi mettere 5 euro sul prossimo presidente usa oggi li metterei su rubio (che se eletto sara' un *terribile* presidente imo).

Offline Tarallo

*****
77322
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #33 il: 02 Feb 2016, 15:56 »
Più Isis, Troyka e TTIP per tutti.

Terrorismo in aumento, diritti cancellati e disoccupazione come non si ricorda da generazioni in Europa. 

Sì, per quelli a cui piace essere governati dalla grande finanza Killary Clinton sarà un buon presidente.

Eh?

Offline vaz

*****
32900
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #34 il: 02 Feb 2016, 16:21 »
credo che Trump sia troppo anche per dei deficienti quali gli americani.
per me il candidato repubblicano sara Cruz.
ho seguito i dibattiti e punto due soldi su di lui.

ancora non sono riuscito a seguire i democratici. a naso direi Hillary, btw.

Offline syrinx

*
10293
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #35 il: 02 Feb 2016, 18:28 »
Rega', Cruz e' peggio di Trump.

Le sue posizioni politiche sono sempre state piuttosto radicali: si oppone duramente ai matrimoni gay, alla possibilità di abortire per le donne, a qualsiasi forma di controllo delle armi, alla riforma sanitaria approvata da Obama, a qualsiasi ipotesi di tasse sui ricchi, al rilassamento delle norme sull’immigrazione e alla legalizzazione della marijuana, tra le altre cose. Le sue idee di politica estera sono piuttosto isolazioniste, anche se ha minacciato di voler «bombardare a tappeto» l’ISIS. Si è parlato molto negli ultimi mesi della proposta di Donald Trump di vietare l’ingresso nel paese ai musulmani; si è parlato meno di quella di Ted Cruz di permettere l’ingresso nel paese solo ai cristiani. Se Trump ha un passato da imprenditore con posizioni moderate e sembra aver sposato la retorica incendiaria di questi mesi per opportunismo politico, Cruz invece è noto per essere un vero ideologo radicale: “In estrema sintesi, la principale differenza tra Trump e Cruz è questa: Trump fa il matto estremista, Cruz è un matto estremista”, ha scritto Francesco Costa del Post.
http://www.ilpost.it/2016/02/02/ted-cruz/
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #36 il: 02 Feb 2016, 19:29 »
Donald Trump e Bernie Sanders sono gli unici due candidati che non hanno avuto finanziamenti da qualche lobby per la campagna presidenziale, il primo perché è ricco di suo, il secondo perché il suo programma non va molto d'accordo con Wall Street:  http://www.zerohedge.com/news/2016-02-01/democracy-billionaires   
Sanders quindi si trova in posizione di svantaggio anche nel modo in cui la sua campagna ed il suo programma vengono trattati dai media principali, il pragmatismo di Hillary vs il sognatore Bernie ne è solo un piccolo esempio:
http://www.counterpunch.org/2016/02/02/the-big-lie-hillary-the-pragmatist-vs-bernie-the-dreamer/
non è un caso che un trattamento addirittura peggiore dai media principali lo sta ricevendo anche Trump, perché se un socialista democratico gli mette paura qualcuno che non è manovrabile gli mette decisamente terrore.

Qui alcune perle della politica estera del falco Hillary:
https://consortiumnews.com/2016/02/02/hillary-clintons-hawkish-record/
dietro ogni barcone rovesciato nel mediterraneo c'è anche la sua mano.

Offline anderz

*
7892
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #37 il: 02 Feb 2016, 19:36 »

Offline pentiux

*****
16163
Sesso: Maschio
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #38 il: 02 Feb 2016, 20:12 »
Emily Ratajkowski sostiene Bernie. Mi ha convinto.

Offline laziAle82

*****
10501
Sesso: Femmina
Re:Primarie USA 2016
« Risposta #39 il: 02 Feb 2016, 20:34 »
Rega', Cruz e' peggio di Trump.

Le sue posizioni politiche sono sempre state piuttosto radicali: si oppone duramente ai matrimoni gay, alla possibilità di abortire per le donne, a qualsiasi forma di controllo delle armi, alla riforma sanitaria approvata da Obama, a qualsiasi ipotesi di tasse sui ricchi, al rilassamento delle norme sull’immigrazione e alla legalizzazione della marijuana, tra le altre cose. Le sue idee di politica estera sono piuttosto isolazioniste, anche se ha minacciato di voler «bombardare a tappeto» l’ISIS. Si è parlato molto negli ultimi mesi della proposta di Donald Trump di vietare l’ingresso nel paese ai musulmani; si è parlato meno di quella di Ted Cruz di permettere l’ingresso nel paese solo ai cristiani. Se Trump ha un passato da imprenditore con posizioni moderate e sembra aver sposato la retorica incendiaria di questi mesi per opportunismo politico, Cruz invece è noto per essere un vero ideologo radicale: “In estrema sintesi, la principale differenza tra Trump e Cruz è questa: Trump fa il matto estremista, Cruz è un matto estremista”, ha scritto Francesco Costa del Post.
http://www.ilpost.it/2016/02/02/ted-cruz/

la descrizione di un repubblicano.. :)
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod