Roma (in maiuscolo, la città)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline laziAle82

*****
10854
Sesso: Femmina
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2280 il: 10 Nov 2016, 12:46 »
Eccerto, tagliando i pezzi dei miei interventi..

Ti ho già scritto e te lo ripeto che Letta e Renzi, in guisa di pdc, si inseriscono nel solco della costituzione per la formazione del governo e non nelle primarie "pdc" del PD.

Offline Sbracchiosauro

*****
10246
Sesso: Maschio
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2281 il: 10 Nov 2016, 13:37 »
Eccerto, tagliando i pezzi dei miei interventi..

Ti ho già scritto e te lo ripeto che Letta e Renzi, in guisa di pdc, si inseriscono nel solco della costituzione per la formazione del governo e non nelle primarie "pdc" del PD.

accanna
hai torto
tu non vedi la luce
il pd è antidemocratico, tocca fà urgentemente spazio a chi invece da realmente il giusto peso alla costituzione
eddaje, unovaleuno


Se è per questo anche il capo del governo attuale è un non eletto che comanda su degli eletti.
E se non ti allinei magari la penale non la paghi ma sempre a dei ricatti dovrai sottostare.

Ps non me di che renzi le primarie perche le primarie del pd sono una pagliacciata quasi quanto il voto online dei grillini

non ti rispondo perché non ti credo così stupido da pensare davvero l'assurdità che hai scritto

Offline carib

*****
26699
Sesso: Maschio
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2282 il: 10 Nov 2016, 13:59 »
Eccerto, tagliando i pezzi dei miei interventi..

Ti ho già scritto e te lo ripeto che Letta e Renzi, in guisa di pdc, si inseriscono nel solco della costituzione per la formazione del governo e non nelle primarie "pdc" del PD.
Te l'ho scritto e te lo ripeto: Per farci digerire le mancate riforme e la criminalità di una legge elettorale ignobile, il Pd per anni ci ha frantumato ovaje e colljoni con la magica esperienza ultra iper megagiga democratica delle primarie. Quanta importanza ha dato il Pd a alle primarie del bobolo nel momento in cui ha incoronato renzi SEGRETARIO quindi PREMIER? E grazieartazzo che Letta e renzi "si inseriscono nel solco della costituzione per la formazione del governo". E' il prima che non funziona. E' il partito D E M O C R A T I C O cha fa il democratico quanno je pare. E' il prima che non funziona: il Senato andava rieletto con una legge elettorale degna di questo nome. Poi vediamo se renzi se becca la fiducia.
Ora, questo che ho scritto, mi rivolgo a chi ragiona in termini binari come facevano goebbels e mussolini (chi non è con me è contro di me) non fa di me automaticamente un seguace di grillo e dei suoi sacerdoti. Quello che ho scritto vale per il Pd. E' il mio pensiero sul Pd. Vediamo se ora è chiaro.

Offline laziAle82

*****
10854
Sesso: Femmina
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2283 il: 10 Nov 2016, 14:06 »
Te l'ho scritto e te lo ripeto: Per farci digerire le mancate riforme e la criminalità di una legge elettorale ignobile, il Pd per anni ci ha frantumato ovaje e colljoni con la magica esperienza ultra iper megagiga democratica delle primarie. Quanta importanza ha dato il Pd a 'sto voto e alle primarie nel momento in cui ha incoronato renzi SEGRETARIO quindi PREMIER? E grazieartazzo che Letta e renzi "si inseriscono nel solco della costituzione per la formazione del governo". E' il prima che non funziona. E' il partito D E M O C R A T I C O cha fa il democratico quanno je pare. E' il prima che non funziona: il Senato andava rieletto con una legge elettorale degna di questo nome. Poi vediamo se renzi se becca la fiducia.
Ora, questo che ho scritto, mi rivolgo a chi ragiona in termini binari come facevano goebbels e mussolini (chi non è con me è contro di me) non fa di me automaticamente un seguace di grillo e dei suoi sacerdoti. Quello che ho scritto vale per il Pd. E' il mio pensiero sul Pd. Vediamo se ora è chiaro.

Rispondo sulla parte in grassetto perchè il resto lo trovo ot per quel che riguarda la riforma costituzioanle e non ho intenzione di intervenire su quello che non mi riguarda nel modo di pormi in questa discussione.

Le primarie del 2012 hanno incoronato Bersani che quindi si é presentato nel 2013 come candidato pdc del PD. Avuta la maggioranza, seppur esigua, dei voti, ha avuto l'incarico di fare governo. Questo incarico é fallito per responsabilità ben precise nell'arco parlamentare.
Quello che é successo dopo (Letta e Renzi) sono passaggi previsti dalla costituzione su cui le primarie del PD non hanno influenza, ovviamente. Il PD ha rispettato il suo patto con li elettori, fin qui.

Dopo 4 anni dal 2009 viene rieletta la segreteria del partito. Le primarie PD stabiliscono che sia Renzi il segretario. Questo accade. Non c'è un prima ed un dopo. Per me, per me ripeto, stai ribaltando le cose.
Bersani ha avuto ruolo di formare governo, non ci è riuscito. Non ha voluto.
L'ascesa di Renzi (CONFERMATA da primarie di segreteria) é successiva a Bersani quindi dire che il PD fa come je pare coi risultati delle primarie é una cazzata gigantesca, imho.

Offline joe il corvo

*
301
Sesso: Maschio
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2284 il: 10 Nov 2016, 14:14 »
Theresa May non è stata eletta da nessuno. Così prevede la prassi UK. Allo stesso modo la Costituzione italiana prevede che il Governo venga FIDUCIATO dal Parlamento. Così è stato.

Per tornare in topic concludendo il discorso, non è SICURAMENTE costituzionale far firmare a una candidata Sindaco, Raggi, una PENALE di 150 mila euro se agisce diversamente da quanto stabilisce la Casaleggio Associati.

Coloro che smaniano su Costituzione e ducetti si occupassero delle EVIDENTI violazioni del partito di Grillo.

Offline Thorin

*
2257
Sesso: Maschio
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2285 il: 10 Nov 2016, 14:16 »
Rispondo sulla parte in grassetto perchè il resto lo trovo ot per quel che riguarda la riforma costituzioanle

Ah ecco mo ho capito, avete sbagliato topic, questo sarebbe quello su Roma, non sulla riforma costituzionale, state ot da ieri ahahah  :)

Offline laziAle82

*****
10854
Sesso: Femmina
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2286 il: 10 Nov 2016, 14:18 »
Ah ecco mo ho capito, avete sbagliato topic, questo sarebbe quello su Roma, non sulla riforma costituzionale, state ot da ieri ahahah  :)

C'hai ragione, c'hai!

:beer:

Offline carib

*****
26699
Sesso: Maschio
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2287 il: 10 Nov 2016, 14:25 »
Rispondo sulla parte in grassetto perchè il resto lo trovo ot per quel che riguarda la riforma costituzioanle e non ho intenzione di intervenire su quello che non mi riguarda nel modo di pormi in questa discussione.

Le primarie del 2012 hanno incoronato Bersani che quindi si é presentato nel 2013 come candidato pdc del PD. Avuta la maggioranza, seppur esigua, dei voti, ha avuto l'incarico di fare governo. Questo incarico é fallito per responsabilità ben precise nell'arco parlamentare.
Quello che é successo dopo (Letta e Renzi) sono passaggi previsti dalla costituzione su cui le primarie del PD non hanno influenza, ovviamente. Il PD ha rispettato il suo patto con li elettori, fin qui.

Dopo 4 anni dal 2009 viene rieletta la segreteria del partito. Le primarie PD stabiliscono che sia Renzi il segretario. Questo accade. Non c'è un prima ed un dopo. Per me, per me ripeto, stai ribaltando le cose.
Bersani ha avuto ruolo di formare governo, non ci è riuscito. Non ha voluto.
L'ascesa di Renzi (CONFERMATA da primarie di segreteria) é successiva a Bersani quindi dire che il PD fa come je pare coi risultati delle primarie é una cazzata gigantesca, imho.
Tu parti dal 2013 in giù, io dal primo gennaio 1948 in su ma sono io che ribalto le cose. Davvero bizzarro questo modo di vedere la realtà.
Cmq ripeto, e quattro (ultima volta): quello che io contesto del Pd è il rapporto disonesto CON LE PERSONE. Un partito che si definisce democratico e che propone le primarie come strumento di esercizio della democrazia (perché la sovranità appartiene al popolo, dove l'ho letto? Ah già) e come elemento identitario FORTE, se è coerente e intellettualmente onesto dopo il flop di Bersani si mette in discussione ridando la parola ai propri sostenitori. E' per caso accaduto? No. Come del resto scrivi: L'ascesa di Renzi è CONFERMATA da primarie di segreteria. S E G R E T E R I A corregimi se sbaglio non è sinonimo di P O P O L O.
Poi. Se quel partito è coerente e intelletualmente onesto, nel momento in cui emerge che il Senato è stato eletto da una legge incostituzionale (che quindi va contro quella Norma in cui c'è scritto che la sovranità appartiene al popolo) fa dimettere tutti i propri senatori. 
Infine, se è coerente e intelletualmente onesto, nel momento in cui emerge che il Senato è stato eletto da una legge incostituzionale si dedica h24/365 alla priorità di elaborare e far emanare una legge che restituisce al popolo la sua sovranità. E invece cosa accade? Quello stesso partito si fa latore di una Riforma costituzionale che aumenta a dismisura... la sovranità del premier e intacca ancor di più quella popolare. E di una nuova legge elettorale manco l'ombra. Solo promesse cialtronesche del premier insediato dopo le primarie di segreteria.

Disclaimer per chi ragiona in termini binari: quanto scritto non fa di me automaticamente un sostenitore del M5s.

Offline laziAle82

*****
10854
Sesso: Femmina
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2288 il: 10 Nov 2016, 14:27 »
Tu parti dal 2013 in giù, io dal primo gennaio 1948 in su ma sono io che ribalto le cose. Davvero bizzarro questo modo di vedere la realtà.
Cmq ripeto, e quattro (ultima volta): quello che io contesto del Pd è il rapporto disonesto CON LE PERSONE. Un partito che si definisce democratico e che propone le primarie come strumento di esercizio della democrazia (perché la sovranità appartiene al popolo, dove l'ho letto? Ah già) e come elemento identitario FORTE, se è coerente e intellettualmente onesto dopo il flop di Bersani si mette in discussione ridando la parola ai propri sostenitori. E' per caso accaduto? No. Come del resto scrivi: L'ascesa di Renzi è CONFERMATA da primarie di segreteria. S E G R E T E R I A corregimi se sbaglio non è sinonimo di P O P O L O.
Poi. Se quel partito è coerente e intelletualmente onesto, nel momento in cui emerge che il Senato è stato eletto da una legge incostituzionale (che quindi va contro quella Norma in cui c'è scritto che la sovranità appartiene al popolo) fa dimettere tutti i propri senatori. 
Infine, se è coerente e intelletualmente onesto, nel momento in cui emerge che il Senato è stato eletto da una legge incostituzionale si dedica h24/365 alla priorità di elaborare e far emanare una legge che restituisce al popolo la sua sovranità. E invece cosa accade? Quello stesso partito si fa latore di una Riforma costituzionale che aumenta a dismisura... la sovranità del premier e intacca ancor di più quella popolare. E di una nuova legge elettorale manco l'ombra. Solo promesse cialtronesche del premier insediato dopo le primarie di segreteria.

Disclaimer per chi ragiona in termini binari: quanto scritto non fa di me automaticamente un sostenitore del M5s.

Vedo molte contraddizioni onestamente:
parli di 1948 e poi di primarie, istituite negli anni 2000.
Primarie di segreteria non nel senso di voto della segreteria, ma nel senso di funzione. Le primarie furono, come sempre, aperte a tutti (ricordo i dibatitti su sky).
T

Offline carib

*****
26699
Sesso: Maschio
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2289 il: 10 Nov 2016, 14:30 »
Vedo molte contraddizioni onestamente:
parli di 1948 e poi di primarie, istituite negli anni 2000.
Primarie di segreteria non nel senso di voto della segreteria, ma nel senso di funzione. Le primarie furono, come sempre, aperte a tutti (ricordo i dibatitti su sky).
T
vabbè

Offline laziAle82

*****
10854
Sesso: Femmina
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2290 il: 10 Nov 2016, 14:34 »
Tu parti dal 2013 in giù, io dal primo gennaio 1948 in su ma sono io che ribalto le cose. Davvero bizzarro questo modo di vedere la realtà.
Cmq ripeto, e quattro (ultima volta): quello che io contesto del Pd è il rapporto disonesto CON LE PERSONE. Un partito che si definisce democratico e che propone le primarie come strumento di esercizio della democrazia (perché la sovranità appartiene al popolo, dove l'ho letto? Ah già) e come elemento identitario FORTE, se è coerente e intellettualmente onesto dopo il flop di Bersani si mette in discussione ridando la parola ai propri sostenitori. E' per caso accaduto? No. Come del resto scrivi: L'ascesa di Renzi è CONFERMATA da primarie di segreteria. S E G R E T E R I A corregimi se sbaglio non è sinonimo di P O P O L O.
Poi. Se quel partito è coerente e intelletualmente onesto, nel momento in cui emerge che il Senato è stato eletto da una legge incostituzionale (che quindi va contro quella Norma in cui c'è scritto che la sovranità appartiene al popolo) fa dimettere tutti i propri senatori. 
Infine, se è coerente e intelletualmente onesto, nel momento in cui emerge che il Senato è stato eletto da una legge incostituzionale si dedica h24/365 alla priorità di elaborare e far emanare una legge che restituisce al popolo la sua sovranità. E invece cosa accade? Quello stesso partito si fa latore di una Riforma costituzionale che aumenta a dismisura... la sovranità del premier e intacca ancor di più quella popolare. E di una nuova legge elettorale manco l'ombra. Solo promesse cialtronesche del premier insediato dopo le primarie di segreteria.

Disclaimer per chi ragiona in termini binari: quanto scritto non fa di me automaticamente un sostenitore del M5s.

Vedo molte contraddizioni onestamente:
parli di 1948 e poi di primarie, istituite negli anni 2000.
Primarie di segreteria non nel senso di voto della segreteria, ma nel senso di funzione. Le primarie furono, come sempre, aperte a tutti (ricordo i dibatitti su sky).
Te lo ripeto perché questo furore distruttore contro il PD e la sua identificazione come il male dell'italia mi puo' stare bene fino ad un certo punto. Si sono sempre fatte le primarie per scegliere i candidati alle elezioni. Sempre. Accettando molto spesso anche responsi amari per "la nomenclatura del partito". Pisapia, Boccia, Doria e non vado avanti. Non si sono fatte le primarie nel 2013/bis, se lo vogliamo chiamare cosi, perché quello era un percorso all'interno del parlamento e non più nelle mani degli elettori (e mille). Per te questo è antidemocratico. Bon, non saro' certo io a cambiare questo punto di vista (che pero' ritengo assolutamente e semplicemente propagandistico.)

era partito prima.

Offline laziAle82

*****
10854
Sesso: Femmina
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2291 il: 10 Nov 2016, 14:35 »
vabbè

vuoi negare che il segretario sia stato scelto con primarie aperte al voto dei cittadini?

Offline carib

*****
26699
Sesso: Maschio
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2292 il: 10 Nov 2016, 14:37 »
vuoi negare che il segretario sia stato scelto con primarie aperte al voto dei cittadini?
vuoi negare che il Pd abbia fatto spallucce di fronte a una legge elettorale incostituzionale?

Offline laziAle82

*****
10854
Sesso: Femmina
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2293 il: 10 Nov 2016, 14:39 »
vuoi negare che il Pd abbia fatto spallucce di fronte a una legge elettorale incostituzionale?

Certo che lo nego visto che è stata proposta una nuova legge elettorale.
Lo negano i fatti, anzi. Non io.

Poi mi rispondi sulle primarie pero', pure con tutta la calma che vuoi.
Re:Roma (in maiuscolo, la città)
« Risposta #2294 il: 10 Nov 2016, 14:50 »
Off topic da pagine e pagine, insulti, slogan e muro contro muro.

Per ora lucchettiamo il topic, ma di questo passo Temi farà molto presto la fine di Argomenti. Fate voi.

Lazio.net
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod