Terrore a Manchester

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pan

*
890
Sesso: Femmina
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #40 il: 07 Giu 2017, 16:05 »
casco male? ma che me stai a fa i test aho? che me facevi duemila domande per potertene uscire con la frasetta ad effetto della fidanzata "afro".
problemi tuoi se i discorsi che fai non coincidono con quello che applichi nella tua vita eh.

Offline syrinx

*
10966
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #41 il: 07 Giu 2017, 16:15 »
ne riparliamo al prossimo concerto #onelovecittaeuropeaacaso

e comunque la diversa pasta tra francesi ed inglesi:

La premier May: «Pronti a cambiare le leggi sui diritti umani se ostacolano la caccia ai terroristi»

anche se questo cambiamento s'era già visto la settimana scorsa, quando le truppe speciali sono intervenute in 8 minuti e che a differenza del popolo francese il popolo inglese ha comunque fatto resistenza (vedi tifoso di calcio)

Fai il solito minestrone senza senso.

Che c'entra l'intervento dei poliziotti in otto minuti col cambiare le leggi sui diritti umani?

Poi la chiosa geniale: i francesi so' conigli e gli inglesi sono coraggiosi. Pero' c'hai la ragazza afro, aho, che non ti si tacci di generalizzazioni basate su razza o nazionalita'  :lol:
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #42 il: 07 Giu 2017, 16:27 »
domande dirette:
1) se un ragazzo su Facebook inneggia all'ISIS che gli faresti?
1) se un ragazzo decide di andare in siria per combattere gli permetteresti di rientrare?

1)  tu pensi che gli usi e costume non contano, allora spiegami perchè se il 99% degli stranieri viene trattato di merda, perchè ad uccidere genete inerme sono solo una tipologia di questi stranieri?
2) tu pensi che gli usi e costume non contano, allora spiegami perchè queste merde sono tutti figli di immigrati di seconda generazione


Si, sinceramente sono domande che mi faccio anche io. Si può tranquillamente abbozzare una risposta! Si parla tanto di prevenire, ma come si fa? Lo arresto il quindicenne che inneggia Isis?
Al 97% è solo un cretino, ma al 3% un futuro stragista.
Sinceramente ho notato anche io che gli attentati non li fanno filipini, rom, o cingalesi. E li fanno in ogni stato del mondo, contro paesi occidentali, orientali, poveri, ricchi, in guerra, pacifici.
E poi perchè i peggiori sono i figli di immigrati?
Il dialogo è importante, ho in particolare odio le risposte mezze sdegnate che evitano accuratamente di rispondere nel merito in virtù di un disgusto nel parlare dell'argomento / manifesta banalità della risposta.

Offline AquilaLidense

*****
16764
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #43 il: 07 Giu 2017, 16:28 »

Fai il solito minestrone senza senso.

Che c'entra l'intervento dei poliziotti in otto minuti col cambiare le leggi sui diritti umani?

Poi la chiosa geniale: i francesi so' conigli e gli inglesi sono coraggiosi. Pero' c'hai la ragazza afro, aho, che non ti si tacci di generalizzazioni basate su razza o nazionalita'  :lol:

due interventi solo su me e nessuno sul topic.

8 minuti e azione sui diritti umani, per chi non è cieco come te, fa capire che l'inghilterra non ha proprio intenzione di subire passivamente, contrariamente alla Francia (almeno in termini di risultati).

Offline syrinx

*
10966
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #44 il: 07 Giu 2017, 16:31 »
La questione fondamentale ed imprescindibile punto di inizio di qualunque diascussione sul terrorismo e' che diminuire la liberta' ed incrementare l'intolleranza sono i due obbiettivi principali del terrorismo stesso.
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #45 il: 07 Giu 2017, 16:40 »

La premier May: «Pronti a cambiare le leggi sui diritti umani se ostacolano la caccia ai terroristi»



Ma guarda un po' il caso, eh...2 / 3 stronxi fanno i matti e nel cul0 ce lo pigliamo tutti, ovviamente lo stato ci rassicura che si tratta di misure necessarie alla nostra sicurezza, ci mancherebbe, non c'è da pensare male, state tranquilli...

Those who would give up essential Liberty, to purchase a little temporary Safety, deserve neither Liberty nor Safety.

Gli stati, i fondamentalisti religiosi, la politica e tutti i suoi cronies, i benpensanti di plastica e i media al servizio delle fazioni che creano il conflitto per poi apportare queste soluzioni...

Qualcuno l'aveva capito nel 1791, il secondo emendamento è li per proteggere i cittadini americani ESATTAMENTE da questo.

Offline AquilaLidense

*****
16764
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #46 il: 07 Giu 2017, 16:46 »
Lo arresto il quindicenne che inneggia Isis?
Al 97% è solo un cretino, ma al 3% un futuro stragista.

Questo è uno dei punti sui si deve prendere una decisione.
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #47 il: 07 Giu 2017, 16:50 »
La questione fondamentale ed imprescindibile punto di inizio di qualunque diascussione sul terrorismo e' che diminuire la liberta' ed incrementare l'intolleranza sono i due obbiettivi principali del terrorismo stesso.

Credo sia vero, all'isis conviene lo scontro totale, come alle destre più becere. Se però non cambia nulla, anche se manteniamo uno stato non di polizia, anche se impariamo a non avere paura e diffidenza per il diverso, loro continueranno a farsi esplodere in mezzo alle nostre figlie. A maggior ragione, perchè stanno fallendo. 30 anni di ragazzine a brandelli seguite da marce con candele in cui ripetiamo che, anche questa volta, non ci hanno fatto paura? Preferisco altre soluzioni.
No, personalmente nella mia lista di priorità è che vengano dilaniate meno ragazzine possibili. Questa è la cosa più veloce da fare, anche se comporta un massiccio ingresso del grande fratello nella nostra vita. Le altre soluzioni, quelle a lungo termine, quelle culturali, saranno preziose sicuramente, vanno sviluppate, ma non portano frutti a breve termine. Ed in questi giorni le nostre figlie stanno saltando in aria.

Offline pan

*
890
Sesso: Femmina
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #48 il: 07 Giu 2017, 16:54 »
però scusate, rispondo pure a dopesmokah... io HO risposto, secondo le mie sensibilità, le mie conoscenze, quello che ho da dire. non è un quiz, non siamo da Jerry Scotti: la domanda o la conosci o non internvieni sul forum. posso dire che, es. la pena di morte mi fa schifo, ma non è che quindi, siccome lo dico, devo avè pronte in saccoccia tutte le soluzioni contro le violenze del pianeta. e annamo, su.
 appena uno dice che in tutta questa vicenda uno percepisce note stonate basate su razzismo/disciminazioni parte subito "e allora tu che faresti?".

Offline italicbold

*****
30859
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #49 il: 07 Giu 2017, 16:59 »
però scusate, rispondo pure a dopesmokah... io HO risposto, secondo le mie sensibilità, le mie conoscenze, quello che ho da dire. non è un quiz, non siamo da Jerry Scotti: la domanda o la conosci o non internvieni sul forum. posso dire che, es. la pena di morte mi fa schifo, ma non è che quindi, siccome lo dico, devo avè pronte in saccoccia tutte le soluzioni contro le violenze del pianeta. e annamo, su.
 appena uno dice che in tutta questa vicenda uno percepisce note stonate basate su razzismo/disciminazioni parte subito "e allora tu che faresti?".

Prova a cercare un marito/compagno africano.
Sembra sia una condizione sinequanon per avere ben chiara la questione.
 ;))

Offline Kredskin

*****
6657
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #50 il: 07 Giu 2017, 17:03 »
No, personalmente nella mia lista di priorità è che vengano dilaniate meno ragazzine possibili. Questa è la cosa più veloce da fare, anche se comporta un massiccio ingresso del grande fratello nella nostra vita.
La cosa peggiore che possa mai capitare ad un paese.

E, fattelo dire, non aspettano altro (sia i governanti che i bombaroli).

Offline syrinx

*
10966
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #51 il: 07 Giu 2017, 17:09 »
Credo sia vero, all'isis conviene lo scontro totale, come alle destre più becere. Se però non cambia nulla, anche se manteniamo uno stato non di polizia, anche se impariamo a non avere paura e diffidenza per il diverso, loro continueranno a farsi esplodere in mezzo alle nostre figlie. A maggior ragione, perchè stanno fallendo. 30 anni di ragazzine a brandelli seguite da marce con candele in cui ripetiamo che, anche questa volta, non ci hanno fatto paura? Preferisco altre soluzioni.
No, personalmente nella mia lista di priorità è che vengano dilaniate meno ragazzine possibili. Questa è la cosa più veloce da fare, anche se comporta un massiccio ingresso del grande fratello nella nostra vita. Le altre soluzioni, quelle a lungo termine, quelle culturali, saranno preziose sicuramente, vanno sviluppate, ma non portano frutti a breve termine. Ed in questi giorni le nostre figlie stanno saltando in aria.

Ora scrivo una cosa fredda e cinica. Il terrorismo e' una cosa orrenda e disgustosa, che fa paura, ma in termini di morti ne fa di meno di dozzine di altre cose.

Bandiamo i veicoli a motore, l'acool, le sigarette, lo zucchero e i grassi saturi?

Il terrorismo fa paura, ma pensando in maniera fredda e razionale, vale la pena di sventrare le nostre liberta' e diritti per, forse, fermare qualche attenato? Io dico di no, soprattutto se ci fosse un'alternativa. Non sono certo un esperto di sicurezza, e non so quale sia, ma penso che si debba lavorare in quella direzione.

Fra l'altro, questi individui nella maggior parte dei casi sono conosciuti. Ma, grande fratello o no, e' impossibile monitorare efficaemente decine di migliaia di persone in ogni paese.

Online laziAle82

*****
10832
Sesso: Femmina
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #52 il: 07 Giu 2017, 17:11 »
Lo stato di polizia non ci proteggerà da quello che sta accadendo. Pensarlo serve solo a credere che sia possibile.
Calpestare i diritti umani di chicchessia servirà solo a renderci più simili a coloro dei quali pensiamo di essere così lontani senza accorgerci che ragioniamo alla stessa maniera.
Questi ragazzi, queste seconde e terze generazioni, vanno intercettate nel loro malessere.
Poi lo squilibrato esisterà sempre, ditemi come pensate di "eliminarli" che mi viene da ridere. Su questi soggetti l'isis è solo il paravento di una patologia.

Io, dal mio, ho già deciso quale sia la risposta più appropriata: più cercano di instillare terrore e più io vado in giro a godermi la vita.

Tutto il resto mi pare un minestrone ignorante e razzista di cui fatico a vedere il senso.

Offline Kredskin

*****
6657
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #53 il: 07 Giu 2017, 17:11 »
Ora scrivo una cosa fredda e cinica. Il terrorismo e' una cosa orrenda e disgustosa, che fa paura, ma in termini di morti ne fa di meno di dozzine di altre cose.

Bandiamo i veicoli a motore, l'acool, le sigarette, lo zucchero e i grassi saturi?

Il terrorismo fa paura, ma pensando in maniera fredda e razionale, vale la pena di sventrare le nostre liberta' e diritti per, forse, fermare qualche attenato? Io dico di no, soprattutto se ci fosse un'alternativa. Non sono certo un esperto di sicurezza, e non so quale sia, ma penso che si debba lavorare in quella direzione.

Fra l'altro, questi individui nella maggior parte dei casi sono conosciuti. Ma, grande fratello o no, e' impossibile monitorare efficaemente decine di migliaia di persone in ogni paese.
Ecco. Non ho avuto le palle di scriverlo, ma sostanzialmente è ciò che penso.

Lo stato di polizia non ci proteggerà da quello che sta accadendo. Pensarlo serve solo a credere che sia possibile.
Calpestare i diritti umani di chicchessia servirà solo a renderci più simili a coloro dei quali pensiamo di essere così lontani senza accorgerci che ragioniamo alla stessa maniera.
Questi ragazzi, queste seconde e terze generazioni, vanno intercettate nel loro malessere.
Poi lo squilibrato esisterà sempre, ditemi come pensate di "eliminarli" che mi viene da ridere. Su questi soggetti l'isis è solo il paravento di una patologia.

Io, dal mio, ho già deciso quale sia la risposta più appropriata: più cercano di instillare terrore e più io vado in giro a godermi la vita.

Tutto il resto mi pare un minestrone ignorante e razzista di cui fatico a vedere il senso.
E questo è quello che penso a livello di, tra mille virgolette, soluzione.

Non è certo con la violenza che risolverai questo problema. Anzi.

Offline italicbold

*****
30859
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #54 il: 07 Giu 2017, 17:12 »
Questi ragazzi, queste seconde e terze generazioni, vanno intercettate nel loro malessere.
Ed é la sola ed unica strada efficace.

Offline AquilaLidense

*****
16764
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #55 il: 07 Giu 2017, 17:55 »
Ed é la sola ed unica strada efficace.


la sola ed unica.
aho mica una delle tante.
no, la sola ed unica.

:lol:





Offline Baldrick

*****
3981
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #56 il: 07 Giu 2017, 18:00 »
caschi male con me: ho la ragazza afro.
Allora scusa, puoi essere tranquillamente razzista perché le tue conoscenze personali ti mondano da qualunque zozzeria la tua tastiera possa partorire.

Offline Kredskin

*****
6657
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #57 il: 07 Giu 2017, 18:11 »
la sola ed unica.
aho mica una delle tante.
no, la sola ed unica.

:lol:
Secondo te possono esserci tante soluzioni ad un problema simile? Senza polemica, chiedo.

La violenza, imho, funziona solo se è tale da annientare l'avversario (in ogni contesto). E, anche volendo considerarla come possibilità, non credo sia possibile una cosa simile.

Offline AquilaLidense

*****
16764
Sesso: Maschio
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #58 il: 07 Giu 2017, 18:20 »
Secondo te possono esserci tante soluzioni ad un problema simile? Senza polemica, chiedo.

Le soluzioni devono essere sostanzialmente di due tipi:

1) Mettere ora in sicurezza la popolazione.
2) Evitare il proliferare di episodi simili nel prossimo future.

secondo me la priorità è il punto 1)

Allora scusa, puoi essere tranquillamente razzista perché le tue conoscenze personali ti mondano da qualunque zozzeria la tua tastiera possa partorire.

eccolo, me sei mancato.
ma che fine avevi fatto?


Offline Kredskin

*****
6657
Re:Terrore a Manchester
« Risposta #59 il: 07 Giu 2017, 18:32 »
Le soluzioni devono essere sostanzialmente di due tipi:

1) Mettere ora in sicurezza la popolazione.
2) Evitare il proliferare di episodi simili nel prossimo future.

secondo me la priorità è il punto 1)

eccolo, me sei mancato.
ma che fine avevi fatto?
La popolazione in sicurezza non ce la puoi mettere, a meno di non creare uno stato di polizia dove mi controllano quanti litri di pipì al giorno faccio.

E sarebbe praticamente impossibile farla questa cosa, oltre che terribilmente sbagliata.

Io recentemente sono andato ad un concerto all'auditorium parco della musica. Non c'hanno controllato una sega, manco la borsa della mia ragazza.

Partirei da qui, già sarebbe un grosso passo avanti.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod