Unioni civili

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline surg

*
6239
Re:Unioni civili
« Risposta #1000 il: 10 Giu 2018, 16:09 »
Io non ho niente contro le unioni civili che vedo come un nuovo matrimonio dopo un divorzio.
Quello che non si può cancellare è la biologia che richiede l'unione di due cellule, una maschile ed una femminile, dalle quali deriva il patrimonio genetico di ogni individuo. Si può anche scrivere sul registro anagrafico che i genitori di un bambino sono dell stesso sesso, ma non si può ignorare l'identità di chi fornisce al bambino il 50% dei geni

Offline naoko

*****
7758
Re:Unioni civili
« Risposta #1001 il: 11 Giu 2018, 10:05 »
Io non ho niente contro le unioni civili che vedo come un nuovo matrimonio dopo un divorzio.
Quello che non si può cancellare è la biologia che richiede l'unione di due cellule, una maschile ed una femminile, dalle quali deriva il patrimonio genetico di ogni individuo. Si può anche scrivere sul registro anagrafico che i genitori di un bambino sono dell stesso sesso, ma non si può ignorare l'identità di chi fornisce al bambino il 50% dei geni

e quindi? Cioè una volta che non abbiamo ignorato ignorato il 50% patrimonio genetico, possiamo dire che è noto a tutti il fatto che ha maggiore importanza chi cresce con amore ed educa un bimbo?
Photostory Deluxe 300x250
Foto_und_Grafik_Designer_728_90.gif

Online MisterFaro

*****
9789
Sesso: Maschio
KIPIUNEHAPIUNEMETTA!
Re:Unioni civili
« Risposta #1002 il: 11 Giu 2018, 17:28 »
Io non ho niente contro le unioni civili che vedo come un nuovo matrimonio dopo un divorzio.
Quello che non si può cancellare è la biologia che richiede l'unione di due cellule, una maschile ed una femminile, dalle quali deriva il patrimonio genetico di ogni individuo. Si può anche scrivere sul registro anagrafico che i genitori di un bambino sono dell stesso sesso, ma non si può ignorare l'identità di chi fornisce al bambino il 50% dei geni

Ci sono bambini che non vengono riconosciuti dai genitori naturali.
Se non ho capito male il tuo ragionamento per questi si può ignorare l'identità di chi fornisce al bambino il 100% dei geni. Giusto?

Online Sonni Boi

*****
13303
Sesso: Maschio
Re:Unioni civili
« Risposta #1003 il: 12 Giu 2018, 13:38 »
Quello che non si può cancellare è la biologia che richiede l'unione di due cellule, una maschile ed una femminile, dalle quali deriva il patrimonio genetico di ogni individuo. Si può anche scrivere sul registro anagrafico che i genitori di un bambino sono dell stesso sesso, ma non si può ignorare l'identità di chi fornisce al bambino il 50% dei geni

Quindi dovremmo abolire anche le adozioni eterosessuali, secondo questo ragionamento, dato che io e la mia compagna non avremmo fornito neppure lo 0,0000000001% dei nostri geni a nostro figlio.

Online Gulp

*
4093
Sesso: Maschio
Re:Unioni civili
« Risposta #1004 il: 12 Giu 2018, 13:45 »
Non si può ignorare l'identità di chi fornisce al bambino il 50% dei geni

Non viene fatto, credimi. Molti hanno una visione troppo "capitalistica" del rapporto tra gestante e la coppia che ci si affida. Quasi tutte le volte nascono dei rapporti bellissimi tra tutte le parti in causa, e il bambino ha chiaro sin dalla nascita come è venuto al mondo.

Io non ho niente contro le unioni civili che vedo come un nuovo matrimonio dopo un divorzio.

Questa frase non l'ho capita, invece.

Offline Thorin

*
2533
Sesso: Maschio
Re:Unioni civili
« Risposta #1005 il: 12 Giu 2018, 14:42 »
Quindi dovremmo abolire anche le adozioni eterosessuali, secondo questo ragionamento, dato che io e la mia compagna non avremmo fornito neppure lo 0,0000000001% dei nostri geni a nostro figlio.

Tanta stima per voi e un abbraccio, dover combattere con gente che crede di essere migliore perchè ovula o produce spermatozoi è completamente inutile. ;)

Offline laziAle82

*****
11186
Sesso: Femmina
Re:Unioni civili
« Risposta #1006 il: 12 Giu 2018, 16:22 »

Questa frase non l'ho capita, invece.

Credo che volesse dire alla
Stregua di. Cioè, quelli che non si possono risposare in chiesa e fanno solo rito civile. Ecco, noi siamo sullo stesso “livello”..

Offline Tarallo

*****
79100
Re:Unioni civili
« Risposta #1007 il: 12 Giu 2018, 16:33 »
Credo che volesse dire alla
Stregua di. Cioè, quelli che non si possono risposare in chiesa e fanno solo rito civile. Ecco, noi siamo sullo stesso “livello”..

Pensa che io pensavo che invece sia i divorziati che i gay hanno entrambi gia' preso un'inculata (ma si adatta solo ai gay maschi, peccato, la battuta era di valroe assoluto).  :=))

Offline naoko

*****
7758
Re:Unioni civili
« Risposta #1008 il: 12 Giu 2018, 16:37 »
Credo che volesse dire alla
Stregua di. Cioè, quelli che non si possono risposare in chiesa e fanno solo rito civile. Ecco, noi siamo sullo stesso “livello”..

sentivo infatti che sarebbe stato meglio non indagare troppo...

Offline laziAle82

*****
11186
Sesso: Femmina
Re:Unioni civili
« Risposta #1009 il: 12 Giu 2018, 16:50 »
No ma è mio pensiero eh, poi magari in realtà non è cosi.

Nemmeno io voglio indagare, pure sul magnifico punto del
Corredo genetico honritenuto fosse meglio lasciare stare.

Offline surg

*
6239
Re:Unioni civili
« Risposta #1010 il: 14 Giu 2018, 06:48 »
Non conosco le leggi che regolano la materia, ma a mio avviso ogni individuo ha diritto di sapere chi sono i suoi genitori biologici

Offline Thorin

*
2533
Sesso: Maschio
Re:Unioni civili
« Risposta #1011 il: 14 Giu 2018, 10:03 »
Non conosco le leggi che regolano la materia, ma a mio avviso ogni individuo ha diritto di sapere chi sono i suoi genitori biologici

Argomenta, è interessante.

Online MisterFaro

*****
9789
Sesso: Maschio
KIPIUNEHAPIUNEMETTA!
Re:Unioni civili
« Risposta #1012 il: 15 Giu 2018, 10:03 »
Alcuni numeri:


Due anni di unioni civili in Italia
MARZIO BARBAGLI


Dal Giugno 2016 alla fine del 2017 si sono celebrate, in Italia, circa 6000 unioni civili, pari a 2 ogni 100 matrimoni. Marzio Barbagli osserva che queste cifre sono compatibili con quanto avvenuto in altri Paesi Europei e con la relativamente bassa proporzione di adulti che si definiscono “non eterosessuali” – inclusi quindi i bisessuali – che nei paesi occidentali è inferiore al 3%.

(da http://www.neodemos.info/articoli/due-anni-di-unioni-civili-in-italia/)

Offline surg

*
6239
Re:Unioni civili
« Risposta #1013 il: 15 Giu 2018, 19:42 »
E' evidente che sono in assoluta minoranza nel ritenere che ogni individuo ha il diritto di conoscere le sue origini biologiche. Poco male, mi succede spesso.
Tuttavia credo sia opprtuno richiamare la legge 149/2001 che, innovando l’originario testo della legge sull’adozione, ha mutato prospettiva e ha introdotto il diritto dell’adottato ad accedere alle informazioni riguardanti le proprie origini.

Offline laziAle82

*****
11186
Sesso: Femmina
Re:Unioni civili
« Risposta #1014 il: 15 Giu 2018, 19:56 »
Un figlio abbandonato non è assimilabile ad un figlio generato per PMA.
Mi sembra anche sciocco fare la distinzione. Etica, morale e sentimentale. Sia per il genitore che abbandona che per il figlio che è abbandonato.
Suggerisco in proposito l’ultimo meraviglioso romanzo della Marzano.

Offline surg

*
6239
Re:Unioni civili
« Risposta #1015 il: 15 Giu 2018, 20:57 »
Resto convinto che a un certo punto un ragazzo figlio di due madri o di due padri può avere la voglia di vederci chiaro. E, stando alla legge, è suo diritto farlo

Offline laziAle82

*****
11186
Sesso: Femmina
Re:Unioni civili
« Risposta #1016 il: 15 Giu 2018, 21:45 »
La PMA non è regolamentata dalla legge sulle adozioni. Anche grazie a chi ha rifiutato la stepchild adoption, notadiAle.
I ragazzi non hanno bisogno di “vederci chiaro” perché i genitori raccontano sempre l’origine *biologica.* del loro concepimento.
E se ti degnassi tu di vederci chiaro, ci sono tutte le ricerche fatte sul tema. scopriresti delle cose molto interessanti.

Offline surg

*
6239
Re:Unioni civili
« Risposta #1017 il: 19 Giu 2018, 06:58 »
Io credo che conoscere la propria origine biologica sia un diritto individuale. Se tette le coppie omosessuali lo fanno di propria iniziativa va bene così

Online Sonni Boi

*****
13303
Sesso: Maschio
Re:Unioni civili
« Risposta #1018 il: 19 Giu 2018, 11:03 »
E' evidente che sono in assoluta minoranza nel ritenere che ogni individuo ha il diritto di conoscere le sue origini biologiche. Poco male, mi succede spesso.
Tuttavia credo sia opprtuno richiamare la legge 149/2001 che, innovando l’originario testo della legge sull’adozione, ha mutato prospettiva e ha introdotto il diritto dell’adottato ad accedere alle informazioni riguardanti le proprie origini.

Non capisco cosa c'entri questo con le adozioni da parte di coppie omosessuali. Questo discorso è riferibile a qualsiasi tipo di adozione.

Online MisterFaro

*****
9789
Sesso: Maschio
KIPIUNEHAPIUNEMETTA!
Re:Unioni civili
« Risposta #1019 il: 19 Giu 2018, 14:58 »
E' evidente che sono in assoluta minoranza nel ritenere che ogni individuo ha il diritto di conoscere le sue origini biologiche. Poco male, mi succede spesso.
Tuttavia credo sia opprtuno richiamare la legge 149/2001 che, innovando l’originario testo della legge sull’adozione, ha mutato prospettiva e ha introdotto il diritto dell’adottato ad accedere alle informazioni riguardanti le proprie origini.

Ma chi lo ha detto?


Anche io penso che sia un diritto di ogni individuo conoscere le proprie origini biologiche. Poi, come per molti altri diritti, ci sono delle eccezioni, a volte per impossibilità a volte per ragioni più o meno discutibili.




Pensiamo ad esempio:

Articolo 25 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite (ONU)

Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all'alimentazione, al vestiario, all'abitazione, e alle cure mediche e ai servizi sociali necessari; ed ha diritto alla sicurezza in caso di disoccupazione, malattia, invalidità, vedovanza, vecchiaia o in altro caso di perdita di mezzi di sussistenza per circostanze indipendenti dalla sua volontà.
La maternità e l'infanzia hanno diritto a speciali cure ed assistenza. Tutti i bambini, nati nel matrimonio o fuori di esso, devono godere della stessa protezione sociale.


Sono tutti diritti garantiti? In quanti Paesi le persone muoiono perché non possono accedere ai farmaci (che costano tanto perché sono sotto brevetto)? In quanti Paesi (...) molte persone non possono permettersi una corretta prevenzione delle malattie?

Analogamente penso che ci sono dei casi in cui una persona può non poter sapere le proprie origine biologiche. Tutto qua, non sei in assoluta minoranza.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod