Weinstein

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline pan

*
1195
Sesso: Femmina
Re:Weinstein
« Risposta #100 il: 07 Nov 2017, 23:01 »
50 sfumature di grigio, rosso, nero.
125 milioni di copie vendute.

Offline Thorin

*
2549
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #101 il: 08 Nov 2017, 07:05 »
50 sfumature di grigio, rosso, nero.
125 milioni di copie vendute.

Questo è interessante, perché un titolo del genere, con una protagonista del genere ed un protagonista del genere, ha spopolato fra le donne?
Samsung S3 300X600_new
MAGIX Fastcut

Online Tarallo

*****
79406
Re:Weinstein
« Risposta #102 il: 08 Nov 2017, 10:57 »
Questo è interessante, perché un titolo del genere, con una protagonista del genere ed un protagonista del genere, ha spopolato fra le donne?

Perche' le donne so' arrapate quanto noi.
Pero' giustamente vogliono decidere loro quando agire al riguardo o no.
(Scrivo non sapendo assolutamente nulla della trama di questa serie/romanzo/film o qualunque cosa sia)

Online arturo

*****
8592
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #103 il: 08 Nov 2017, 11:13 »
essere arrapate è un conto , masochiste è un altro.
( conosco per sentito dire l'argomento del libro/film )
Re:Weinstein
« Risposta #104 il: 08 Nov 2017, 11:15 »

(Scrivo non sapendo assolutamente nulla della trama di questa serie/romanzo/film o qualunque cosa sia)

Monnezza per casalinghe inquiete.
Roba che i romanzi da spiaggia so' la Divina Commedia in confronto.

Online Tarallo

*****
79406
Re:Weinstein
« Risposta #105 il: 08 Nov 2017, 11:17 »
essere arrapate è un conto , masochiste è un altro.
( conosco per sentito dire l'argomento del libro/film )
Ma anche il masochismo e' un diritto di tutti. RIpeto, basta che la decisione ultima (di lui, di lei, non importa) sia rispettata.
Il problema non e' quello che si fa (c'e' l'iradeddio sotto il sole) ma se si e' d'accordo a farlo. E proprio del consenso parla la storia postata poco fa.

Online arturo

*****
8592
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #106 il: 08 Nov 2017, 11:18 »
Ma anche il masochismo e' un diritto di tutti. RIpeto, basta che la decisione ultima (di lui, di lei, non importa) sia rispettata.
Il problema non e' quello che si fa (c'e' l'iradeddio sotto il sole) ma se si e' d'accordo a farlo. E proprio del consenso parla la storia postata poco fa.
e su questo te lo appoggio... :=))

Online Tarallo

*****
79406
Re:Weinstein
« Risposta #107 il: 08 Nov 2017, 11:19 »
e su questo te lo appoggio... :=))
Si metta gli atti che io mi oppongo  :=))

Offline pan

*
1195
Sesso: Femmina
Re:Weinstein
« Risposta #108 il: 08 Nov 2017, 12:10 »
semplicemente:
notavo l'evidente scollatura del solito articolo intelligentissimo, correttissimo, intellettualissimo e i desideri di sottomissione di milioni e milioni e milioni di donne, altro che casalinghe, nel globo.
se no il film/libro in questione sarebbe stato un prodotto di nicchia e Christian Gray uno sfigato da rifuggire invece che l'uomo da avere culo nell'incontrare.


Online arturo

*****
8592
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #109 il: 08 Nov 2017, 12:28 »
Esatto Pan.
E , per quanto la cosa possa far male , di nicchia risulta il bellissimo articolo postato da KS.
Re:Weinstein
« Risposta #110 il: 08 Nov 2017, 12:50 »
semplicemente:
notavo l'evidente scollatura del solito articolo intelligentissimo, correttissimo, intellettualissimo e i desideri di sottomissione di milioni e milioni e milioni di donne, altro che casalinghe, nel globo.
se no il film/libro in questione sarebbe stato un prodotto di nicchia e Christian Gray uno sfigato da rifuggire invece che l'uomo da avere culo nell'incontrare.

Si ma infatti anche se l'articolo si concentra di più sulla mentalità maschile ci sono accenni anche a quella femminile e come la società dello spettacolo l'abbia educata nella sua espressione mainstream.
50 sfumature è un libro scritto da una donna e i film anche sono diretti da un'altra donna.

Quali sono i temi?

1) Il consenso farlocco : scriviamo un contratto dove di comune accordo stabiliamo consensualmente che tu maschio mi farai male e che a me piacerà.
2) La crocerossina: siccome scopro che sei malato perchè da piccolo hai avuto tanti problemi familiari allora mentre, come da contratto, mi torturi, io mi innamoro di te e penso che con la forza dell'amore io ti salvero'.

C'era un bellissimo articolo che però non riesco a ritrovare che citava la scena del fienile di 007 Goldfinger, in cui James Bond (Sean Connery)  praticamente stupra Pussy Galore ( la spia-femmina ) la quale tenta di opporsi con tutte le sue forze, finchè alla fine non solo cede ma lo bacia appassionatamente.
Questa è la normalità con cui le generazioni sono cresciute.
Il messaggio per gli uomini è: devi insistere, perchè a lei piace; il suo "no" in realtà è un "si".
Per le donne invece?

Offline Thorin

*
2549
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #111 il: 08 Nov 2017, 12:51 »
Perche' le donne so' arrapate quanto noi.
Pero' giustamente vogliono decidere loro quando agire al riguardo o no.
(Scrivo non sapendo assolutamente nulla della trama di questa serie/romanzo/film o qualunque cosa sia)

Sì lo so che sono arrapate come noi, anche io ho visto Big Mouth (  :) )
Capisco, la trama è fondamentalmente questa (molto in soldoni perchè è una gran cagata e non mi va di perderci tempo):
Lavoratrice belloccia praticamente si vende a supermiliardario belloccio come schiava sessuale. Con tanto di contratto eh.
Poi lo fa innamorare e si sposano.

Per questo mi chiedevo che ci facesse in questo topic il richiamo ad un romanzo del genere, letto secondo la mia esperienza esclusivamente da donne, poi Pan l'ha spiegato egregiamente  ;)

Offline Thorin

*
2549
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #112 il: 08 Nov 2017, 12:54 »
semplicemente:
notavo l'evidente scollatura del solito articolo intelligentissimo, correttissimo, intellettualissimo e i desideri di sottomissione di milioni e milioni e milioni di donne, altro che casalinghe, nel globo.
se no il film/libro in questione sarebbe stato un prodotto di nicchia e Christian Gray uno sfigato da rifuggire invece che l'uomo da avere culo nell'incontrare.

Eh infatti, per questo mi pareva strano!
Cioè io m'aspetterei che un libraccio che fa leva sui più squallidi luoghi comuni di genere sia maschile che femminile fosse stato usato al più per accendere il camino, e invece boom di vendite (purtroppo più dei 125 milioni di cui parli) e trasposizione cinematografica.
E me [...], alla faccia dell'emancipazione.

Online Davy_Jones

*****
5812
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #113 il: 10 Gen 2018, 15:03 »
uppo il topic solo perche' volevo postare la lettera aperta uscita su le monde e firmata dalla deneuve+altre 100 francesi che sta facendo notizia:
https://www.worldcrunch.com/opinion-analysis/full-translation-of-french-anti-metoo-manifesto-signed-by-catherine-deneuve
(la traduzione italiana non l'ho trovata e nun me regge de falla io...)

Online Tarallo

*****
79406
Re:Weinstein
« Risposta #114 il: 19 Gen 2018, 14:51 »
Non è affatto anti-metoo ma vabbe'.

Offline FatDanny

*****
15775
Re:Weinstein
« Risposta #115 il: 01 Feb 2018, 20:21 »
http://www.repubblica.it/spettacoli/people/2018/02/01/news/dissenso_comune_le_donne_del_cinema_italiano_contro_le_molestie_contestiamo_l_intero_sistema_-187823453/?ref=RHPPLF-BL-I0-C8-P1-S1.8-T1

SBAM
E a fanculo cathrine deneuve a cui questa lettera risponde meravigliosamente, smascherando il falso equivoco del "gioco della seduzione" e anche le accuse di moralismo/gogna mediatica/rava/fava.

Offline Thorin

*
2549
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #116 il: 02 Feb 2018, 09:26 »
http://www.repubblica.it/spettacoli/people/2018/02/01/news/dissenso_comune_le_donne_del_cinema_italiano_contro_le_molestie_contestiamo_l_intero_sistema_-187823453/?ref=RHPPLF-BL-I0-C8-P1-S1.8-T1

SBAM
E a fanculo cathrine deneuve a cui questa lettera risponde meravigliosamente, smascherando il falso equivoco del "gioco della seduzione" e anche le accuse di moralismo/gogna mediatica/rava/fava.

Questa lettera mi piace e se fossi una donna la firmerei, anzi, la firmo anche da uomo se posso.

L'unica parte che non condivido è questa:

"Insomma, che non si perda altro tempo a domandarci della veridicità delle parole delle molestate: mettiamole subito in galera, se non in galera al confino, se non al confino in convento, se non in convento almeno teniamole chiuse in casa. Questo e solo questo le farà smettere di parlare!"

Perché, a mio avviso, accuse così moralmente infamanti è giusto che vengano passate al setaccio ed appurate per bene nella loro veridicità.
Altrimenti, come dicevo in altro topic, il giorno in cui voglio far male a FatDanny dico che 10 anni fa mi ha molestato e lo butto in pasto agli squali, poi ciao Danny, forse un giorno verrai riabilitato, nel frattempo mòri gonfio.

Però ripeto, la lettera è giusta e molto intelligente.
Infatti manca la firma di A.A.

Online Davy_Jones

*****
5812
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #117 il: 02 Feb 2018, 10:21 »
diciamo che e' una lettera di "denuncia" all'italiana, di lunga e onorata tradizione... pero' onestamente fossi una che ha denunciato facendo nomi e cognomi sarei incazzata a bestia con queste artiste. pero' magari no, boh. magari va bene cosi'.

Offline FatDanny

*****
15775
Re:Weinstein
« Risposta #118 il: 02 Feb 2018, 10:40 »
Ma perché all'italiana?
Invece il valore, che sottolineano anche, è proprio quello di non fare nomi e cognomi e denunciare un sistema di potere nel suo complesso.
Proprio per non spostare un problema politico sul piano giudiziario, che diviene poi additato di trasformarsi in gogna.

Proviamo anche noi a far questo.
lo scivolamento del piano politico su quello giudiziario, questo si che è un male tutto italiano degli ultimi 25 anni, soprattutto a sinistra.
Il rifiutarsi di vedere un sistema intero e personalizzarlo nella sua espressione più intellegibile.

Emancipatevi dalla verità giudiziaria, fatta di nomi, cognomi e responsabilità personali.
Emancipatevi dal fantasma di Berlusconi.
Ne esistono di altre altrettanto valide, altrettanto vere. Anzi, più vere, più complete della parziale e angusta verità in punta di diritto e che fortunatamente non hanno bisogno di un giudice per essere affermate.

Online Davy_Jones

*****
5812
Sesso: Maschio
Re:Weinstein
« Risposta #119 il: 02 Feb 2018, 10:54 »
Ma perché all'italiana?
Invece il valore, che sottolineano anche, è proprio quello di non fare nomi e cognomi e denunciare un sistema di potere nel suo complesso.
Proprio per non spostare un problema politico sul piano giudiziario, che diviene poi additato di trasformarsi in gogna.

Proviamo anche noi a far questo.
lo scivolamento del piano politico su quello giudiziario, questo si che è un male tutto italiano degli ultimi 25 anni, soprattutto a sinistra.

Emancipatevi dalla verità giudiziaria, fatta di nomi, cognomi e responsabilità personali.
Emancipatevi dal fantasma di Berlusconi.
Ne esistono di altre altrettanto valide, altrettanto vere. Anzi, più vere, più complete della parziale e angusta verità in punta di diritto e che fortunatamente non hanno bisogno di un giudice per essere affermate.

sul piano generale ti capisco ma non ti seguo: a mio avviso, se tutti i problemi venissero affrontati con denunce come questa non si risolverebbe nulla. c'e' gente che per fare dei nomi si e' fatta ammazzare (penso alla camorra, al racket, ecc.). chiaramente va messo tutto nelle giuste proporzioni, per carita'. ma queste lettere non mi piacciono. non mi piace la logica che hanno dietro. in ogni caso resta il fatto che se io mi esponessi con una denuncia formale contro un abuso di qualche tipo e poi leggessi una lettera di sostegno come quella non penserei di essere meno solo. anzi. pero' tendo a estremizzare perche' vedo molti paralleli fra queste vicende (abusi di potere nel mondo dello spettacolo) e quelle del racket (o paghi o ti bruciamo il negozio). forse qui in realta' parliamo di altro.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod