non era un derby


Articolo letto: 978 volte

ieri c’era la piccola lazio contro chi ha preso il testimone alla guida dell’assedio che dura da ottantatre’ e passa anni. un assedio portato con ogni mezzo, l’ordine e’ quello di non lasciare niente intentato: cancellare la lazio, i laziali, la storia. cosi’ si inverte la fede della protagonista di un -brutto- film, sui giornali si parla della favola del rennes perche’ la favola della lazio va negata, persino il volo dell’aquila prima della partita viene impedito dalle minacce degli assedianti [vorrei veramente sapere se a lisbona sia mai successa una cosa del genere, e se mai potrebbe accadere] come a voler dire che non dobbiamo esagerare e prenderci delle confidenze, i buoni sono loro che ancora ci concedono di sopravvivere ma non dobbiamo esagerare. il tutto con il benestare del resto del mondo pallonaro, perche’ la piccola lazio che vince il derby avrebbe affondato a piu’ cinque, e si avvicina il derby di milano.

ieri abbiamo perso, e per carita’, non sono qui a negare che mi e’ dispiaciuto molto. di piu’: me rode ancora er culo. come sempre. mi rode ancora del derby dell’anno scorso. mi rode ancora per derby persi nella notte dei tempi. ma stavolta c’e’ una piccola cosa diversa. ieri non abbiamo perso una battaglia perche’ non abbiamo battaglie da combattere e guerre da vincere. la piccola lazio assediata era prima in classifica per puro caso, ed ancora lo e’, nonostante l’ennesima vigliaccata. tutti noi sappiamo di stare li’ per caso e non abbiamo pretese, non facciamo proclami, e vanto di tutti i vanti nessuno di noi ha finora mai detto la frase piu’ squallida degli ultimi cento anni, “nun succede ma se succede..” e spero mai lo fara’.  la nostra felicita’ e’ dovuta al fatto di essere vivi e riuscire ancora a sfidare le iene e gli avvoltoi con un ghigno. ottantatre’ anni di assedio e non solo siamo ancora vivi, ma siamo piu’ vivi degli assedianti e di tutti quanti gli altri, e questo per qualcuno e’ davvero insopportabile.

massi’, c’e’ morganti con le sue molto poco interpretabili interpretazioni del regolamento, c’e’ ranieri che farnetica sulla sportivita’ a giornate alterne, e c’e’ chi mangia prega e ama la squadra sbagliata. ma sti cazzi. siamo vivi. di piu’, siamo vivi, in ottima salute e col ghigno malefico. perche’ a noi sarebbe bastato sopravvivere e invece viviamo, respiriamo, ridiamo. dopo ottantatre’ anni.

a voi, vi vedo sempre piu’ stanchi.


Leggi i commenti a questa notizia nella Community di Lazio.net




  • Giorni

    novembre: 2010
    L M M G V S D
    « Ott   Dic »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    2930  
  • Categorie

  • Archivio

  • Meta