Siamo tutti Opti Poba


Articolo letto: 6571 volte

minalaCaro Dottor Tavecchio,
come quasi tutti gli appassionati di calcio, anche noi ci siamo imbattuti nelle Sue infelici dichiarazioni secondo cui “Le questioni di accoglienza sono una cosa, quelle del gioco un’altra. L’Inghilterra individua dei soggetti che entrano, se hanno professionalità per farli giocare, noi invece diciamo che ‘Opti Poba’ è venuto qua che prima mangiava le banane e adesso gioca titolare nella Lazio e va bene così”.
Come molti, anche noi siamo inorriditi.
Ma davvero Lei è il meglio che la nostra società calcistica può presentare al proprio vertice?
Come può guidare il nostro Calcio una persona con delle opinioni simili, così in contrasto con quanto succede nel resto del mondo?
In Spagna un tifoso viene arrestato per aver tirato una banana a un giocatore di colore di una squadra avversaria, negli Stati Uniti un proprietario di club viene sostanzialmente obbligato a farsi da parte dopo delle dichiarazioni, private, di stampo razzista, e noi in Italia abbiamo Lei come probabile Presidente Federale?
E’ questa l’immagine che vogliamo dare del nostro movimento calcistico all’estero?
La comunità di LazioNet da 16 anni si batte contro ogni forma di discriminazione nel mondo del Calcio.
Nel corso della nostra storia siamo venuti a contatto con numerose Associazioni sportive che fanno dello sport uno degli strumenti di accoglienza più efficaci.
Lei, in qualità di Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, non conosce nessuna di queste realtà?
Lo sport che amiamo e seguiamo può offrire un contributo all’educazione e alla formazione dei giovani, stranieri o meno, e uno dei compiti dei vertici federali dovrebbe essere anche questo, a livello dilettantistico e non solo.
E’ impensabile che il Presidente della Federazione consideri dei “mangiabanane” tutti quei ragazzi che, ad ogni livello, si avvicinano alla pratica calcistica nel nostro paese.
E poi, per quale motivo Le viene in mente di citare proprio la Lazio, in un discorso del genere?
La Lazio ha un settore giovanile d’eccellenza, che produce giovani talenti senza badare al luogo di nascita o al colore della pelle dei propri tesserati.
Come dovrebbe essere per tutte le società sportive italiane, professionistiche e non.
Noi, come tifosi della Lazio, siamo stufi di essere citati a sproposito in discorsi razzisti come il suo.
Che la sua citazione fosse casuale o con un qualsiasi ragionamento dietro, in ogni caso non la tolleriamo.
Qualche anno fa i giocatori di una squadra italiana scesero in campo con i volti pitturati di nero come segno di solidarietà a un loro compagno africano insultato dagli ultrà: oggi tutta la comunità di LazioNet è virtualmente dipinta di nero, oggi siamo tutti Opti Pobà.


Leggi i commenti a questa notizia nella Community di Lazio.net




  • Giorni

    luglio: 2014
    L M M G V S D
    « Giu   Ago »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Categorie

  • Archivio

  • Meta