Il falco malintenzionato nel giorno in cui lo stadio veste i colori della Lazio (La Repubblica – ed. romana)


Articolo letto: 780 volte

Č IL “maglia day” e i tifosi rispondono alla grande. I 43359 dell’Olimpico si vestono di biancoceleste e l’atmosfera del prepartita č ancora una volta da brividi. Come quelli che regala anche stavolta Velia Donati mentre canta l’inno “So giŕ du’ ore” live prima della partita (sta diventando una piacevole abitudine). Piccolo imprevisto durante il classico volo di Olympia, “accompagnata” da un malintenzionato falchetto. Inizia la sfida e le curve si divertono nel “ping pong” di cori. Piena sintonia su tutto, tranne che in quello contro Lotito: la Nord lo canta, il resto dello stadio si divide tra chi la segue e chi invece fischia. Esposto lo striscione “Fabio Tortosa verme”, riferito all’agente sospeso dopo i fatti del G8. Ovazione per Klose quando segna a fine primo tempo, il coro in suo onore continua anche durante l’intervallo e lui ringrazia rientrando negli spogliatoi. Č gelo quando Paloschi rovina la festa, ma solo parzialmente: dopo qualche minuto di shock i cori ripartono. E alla fine la squadra va a ricevere gli applausi di un Olimpico tinto di biancoceleste.
(marco ercole)


  • Giorni

    aprile: 2015
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
  • Archivio

  • Meta