Emergenza Lazio si ferma anche Klose (Il Tempo)


Articolo letto: 994 volte

Ancora fuori De Vrij, Biglia, Mauri e Parolo

Non chiamatela emergenza, sarebbe riduttivo. A Formello piove sul bagnato: dieci giocatori infortunati e rush finale compromesso, la Lazio di un mese fa non c’è più.

Troppi protagonisti ai box e rincalzi nettamente inferiori, la corsa verso la Champions League rischia di diventare una battaglia impossibile: il Napoli è in crescita, la Roma è in crisi (ma con un calendario meno complicato), la banda Pioli non può più sbagliare un colpo. Dovrà farlo però in condizioni inaspettate: domani sera all’Olimpico mancheranno anche Mauri e Klose (al massimo il tedesco potrà andare in panchina), sono finiti in infermeria insieme a Biglia, De Vrij, Parolo (ieri ha ripreso ad allenarsi e potrebbe tornare tra i convocati per la trasferta di Bergamo), Cana, Pereirinha, Djordjevic e Gentiletti. Mauri soffre di un problema all’inguine (ha saltato la gara contro il Chievo) e per il momento non è stata scongiurata la lesione: con il Parma verrà risparmiato a scopo precauzionale. Klose invece è alle prese con un fastidio alla schiena, già domenica non era al top della forma, oggi tenterà il recupero durante la rifinitura ma le sensazioni sono negative.

Due tegole enormi per Stefano Pioli, ormai da diversi mesi abituato a convivere con situazioni simili. L’obiettivo è recuperare tutti per le ultime quattro giornate (Inter, Sampdoria, Roma e Napoli), la gloria passa attraverso queste sfide e la Lazio deve rialzare la testa. Un punto conquistato con Juventus e Chievo, tre gol subiti e solo uno segnato, il periodo non è dei migliori. E come se non bastasse all’Olimpico arriva il Parma (9.500 tagliandi venduti), formazione libera mentalmente e in salute: 3 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta nelle precedenti 6 gare, numeri da metà classifica.

Non ci sarà Onazi squalificato, rientrerà Cataldi, si sistemerà a centrocampo con Ledesma (è entrato in diffida) e Lulic. Non cambierà il modulo, neanche la difesa, Pioli confermerà gli stessi di domenica: Basta, Mauricio, Novaretti e Radu. In attacco – sugli esterni – spazio a Candreva e Felipe Anderson, mentre come punta centrale potrebbe muoversi Keita. Il giovane talento biancoceleste è in rampa di lancio, ha voglia di segnare e rendersi utile, vuole contribuire alla volata Champions. È a digiuno da troppo tempo (3 gol solo in Coppa Italia), proverà a sbloccarsi nel momento più delicato.

In panchina poche alternative: Ederson, Braafheid e Perea, rientra anche Cavanda dall’infortunio. Possibile convocazione per Djordjevic (in gruppo da qualche giorno), difficile vedere Gentiletti. De Vrij rientrerà con l’Inter, per Biglia bisognerà aspettare la trasferta di Genova con la Sampdoria.

Capitolo biglietti: per la gara di domani sera sono stati staccati 9.500 tagliandi, da sommare ai 17mila abbonati, si viaggia verso le 30mila presenze. Da questa mattina scatta la vendita dei mini abbonamenti per le gare contro Inter e Roma. Infine ieri serata di beneficienza per la piccola Giorgia (affetta dalla sindrome di Berton) presso il cinema The Space di piazza della Repubblica: presente Felipe Anderson, Ledesma (promotore dell’iniziativa) e altri calciatori biancocelesti per la prima nazionale del film «Run all night».

Gianluca Cherubini


  • Giorni

    aprile: 2015
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
  • Archivio

  • Meta