Primavera – Coppa Italia, Inzaghi studia la rimonta bis (Corriere dello Sport)


Articolo letto: 840 volte

di Carlo Roscito

ROMA – Simone Inzaghi sa come si rimonta la Roma. L’ha già fatto l’anno scorso, può ripetere l’impresa venerdì pomeriggio. Ha novanta minuti per ribaltare l’1-0 giallorosso e conquistare così la seconda Coppa Italia consecutiva.

IL PRECEDENTE
Alla fine del match d’andata ha invitato i suoi ragazzi ad andare sotto la Curva Nord per salutare e ringraziare i tifosi. Spera che abbiano preso la carica giusta in vista del ritorno. Fanno scuola le Final Eight della passata stagione, la sua Lazio ha la pelle dura. Il 4 giugno 2014 l’ha dimostrato alla squadra di De Rossi: sotto di due gol e in inferiorità numerica (venne espulso Lombardi prima dell’intervallo), riuscì a piegare per 3-2 la Roma nella ripresa grazie a Elez, Minala e Murgia.

MURGIA TIENE DURO
Quest’ultimo è l’unico che fa ancora parte della rosa. Ha giocato in condizioni precarie l’andata, aveva appena risolto una lesione al muscolo retto dell’addome. Al ritorno, sempre allo stadio Olimpico (ore 18.15), scenderà in campo con una settimana di allenamenti in più nelle gambe. Il dolore non è ancora sparito. Stringerà i denti. La posta in palio è troppo alta. Vicino a lui ci sarà Pace in cabina di regia. Venerdì scorso ha abbandonato il campo a un quarto d’ora dal termine per un problema muscolare. Fortunatamente solo crampi per il “baby Pizarro” della Lazio, che anche il 1° maggio detterà i tempi della manovra. A disposizione Seck, uno dei migliori nella sfida d’andata: anche lui era stato sostituito per un problema fisico.

IN CASA
Serve la partita perfetta: bisogna segnare senza subire gol o vincere con almeno due reti di scarto. La Lazio disputerà in “casa” il ritorno, ha lo svantaggio di non aver bucato in “trasferta” la porta di Marchegiani, figlio dell’ex numero uno biancoceleste. Ma c’è tutto un secondo round da giocare. E Inzaghi non è uno che getta la spugna.


  • Giorni

    aprile: 2015
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
  • Archivio

  • Meta