Federer

0 Utenti e 15 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Paquito

*****
1571
Federer
« il: 14 Nov 2014, 13:24 »
Ieri sera ho avuto la fortuna di assistere alla partita Federer-Murray. I telecronisti inglesi se la prendevano con Murray, che, effettivamente, non ha fatto una delle sue migliori partite. Ma io ho aperto questo topic per lasciare una testimonianza. Io, semplicemente, non ho mai visto un tennista giocare cosi'.

Vole' di dritto, vole' di rovescio. Demi-vole' di dritto, demi-vole' di rovescio. Drive volley di dritto e di rovescio. Schiacciate. Dal fondo, rovescio incrociato e lungolinea a chiudere i punti. Dritto lo stesso. Tutti i colpi dal fondo sono finiti massimo 1,5 metri dalla linea di fondo. Poi ha anche sbagliato qualcosa....

Ma la pulizia del gesto, 25 punti chiusi a rete, una partita perfetta con solo il 30% di prime palle di servizio. 33 anni.

Sono un privilegiato. Ho avuto la possibilita' di vedere uno spettacolo a tratti commuovente per la bellezza artistica.

Il migliore tennista che ho mai visto nella mia non breve vita. Grazie, Roger.


Offline Nanni

*****
6710
Re:Federer
« Risposta #1 il: 20 Nov 2014, 14:17 »
Di sicuro!
A LIVELLO DAVVERO DEI GRANDISSIMI DI QUESTO SPORT.
Re:Federer
« Risposta #2 il: 20 Nov 2014, 14:24 »
Di sicuro!
A LIVELLO DAVVERO DEI GRANDISSIMI DI QUESTO SPORT.
Non solo del tennis a mio avviso.

A livello tennistico e' incredibile la sua continuita' il suo rimanere al top per oltre un decennio.
Talento ma anche tanto impegno e sicuramente niente aiuti "esterni" che tendono ad accorciarti la carriera o costellarla di infortuni.

Un esempio (oltre che uno spettacolare tennista).

Offline genesis

*****
20264
Re:Federer
« Risposta #3 il: 24 Nov 2014, 14:17 »
Gli mancava solo la Davis, vinta ieri.

Guardate il match point, quello che ha consegnato l'insalatiera.

Offline vagabond

*
9396
Re:Federer
« Risposta #4 il: 06 Dic 2014, 23:02 »
Federer non è un grande solo per la tecnica, ma anche perchè riesce ad utilizzare una racchetta impossibile per tutti. Io lo adoro, in campo è fantastico e fuori è impeccabile...

Offline cartesio

*****
19260
Re:Federer
« Risposta #5 il: 07 Dic 2014, 13:40 »
Federer non è un grande solo per la tecnica, ma anche perchè riesce ad utilizzare una racchetta impossibile per tutti.

Cos'ha di particolare?

Offline vagabond

*
9396
Re:Federer
« Risposta #6 il: 08 Dic 2014, 00:19 »
a parte l'inizio ridicolo

ROMA - A metà strada tra il violino Stradivari e la spada laser di Lord Fener in Guerre Stellari, c’è sicuramente la racchetta di Roger Federer, 374 grammi di fibra di carbonio e grafite ad alto modulo verniciati di bianco e rosso. E’ il lato oscuro della forza del re, una racchetta impossibile per tutti gli altri giocatori mortali, tanto che i pochi disperati che l’hanno provata l’hanno poi abbandonata sgomenti dopo pochi scambi.

E’ una Wilson, una marca normale; ma la racchetta è dannatamente speciale. Perché è la più pesante di tutte quelle esistenti (e Federer la piomba anche in testa per dare più potenza al servizio, 20 grammi in più); e poi perché è la più piccola in assoluto, visto che il piatto corde è di appena 85 pollici quadrati. In realtà il modello si chiama Pro Staff 6.1 90 BLX, ma si sussurra che la racchetta di Roger, fatta ovviamente su misura come un blazer di Caraceni per lui, abbia il piatto corde da 85-87, quindi ancora più piccolo, come piace al re. La magìa è che se colpisci la palla al centro, ma sempre e solo perfettamente al centro, dal cuore della racchetta si scatena l’inferno; la follia è invece che basta sbagliare l’impatto con la palla di mezzo centimetro, di qua o di là, per steccare, svirgolare, far uscire dal piatto corde una palla “sgonfia”.

Dei primi cento giocatori nella classifica Atp almeno una trentina giocano con racchette Wilson. Eppure con la Wilson di Federer gioca praticamente solo Federer, perché tutti gli altri la trovano ingiocabile e così scelgono piatti corde molto più grandi, 93, 95 o anche 100 che sono meno precise ma mooolto più facili. Del resto, la 85 non ti perdona nulla. E questo spiega perché anche al divino che poi adesso ha preso a giocare sulla riga di fondo tutto in demivolée molto spesso partano incomprensibili stecche verso il cielo.

Ovviamente (ovviamente...) Federer ha nello staff che lo segue in ogni torneo anche l’accordatore personale, un prestigiatore che con la sua macchinetta portatile è in grado di sostituire le corde del fenomeno in otto minuti netti. Le corde, già, altra follia della racchetta di Federer. Il numero uno, come qualche altro giocatore, usa una accordatura ibrida, cioè mista, metà budello e metà sintetico per avere elasticità e potenza insieme. Però, a differenza di tutti gli altri, lui il budello lo mette in verticale, mentre il monofilamento in sintetico fatto di polvere di alluminio, poliestere e nylon lo sistema in orizzontale, cioè per la parte più corta del piatto racchetta.

Anche questa è una stranezza, perché capovolge le certezze della matematica (il budello è più per il tocco, il sintetico più per le rotazioni). Ne viene comunque fuori un attrezzo magico, misterioso e vagamente assurdo, con tensione a 26 chili ed equilibrio a 33, ma talmente sofisticato che diventa sensibilissimo, e incostante. Ecco perché Federer cambia racchetta ogni cinque game...
Mercoledì 16 Maggio 2012, 14:13

ora l'ha cambiata, ma questa era assurda...
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod