Tennis Atp/Wta 2017

0 Utenti e 9 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online riccio72

*
1659
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #560 il: 15 Lug 2019, 22:03 »
Non so quante partite di tennis hai visto in vita tua ma, a giudicare da quello che scrivi, di tennis ne sai ben poco.
L'incontro di ieri è stato di un livello talmente alto che è assurdo possa essere durato quasi cinque ore, tutte caratterizzate (salvo sporadici minuti) da giocate fantastiche, da gare di resistenza al palleggio senza mai un istante di pausa, senza "braccino", senza tatticismi.
Federer credo abbia perso proprio perchè, sul 40-15 e due match ball, voleva vincere andando a rete per coronare una partita strepitosa, ma per una volta ha attaccato corto ed il passante di Nole ha fatto breccia.
Nole, dal canto suo, non ha mai dato l'impressione di pensare che potesse perdere, nemmeno in occasione dei due set persi e, pur meno dotato stilisticamente di Federer, ha messo in campo tutto il suo eccezionale repertorio.
Guardo tennis dal 1975, dai tempi di Panatta, Nastase, Connors, Borg ecc. e mai, ripeto mai, ho assistito ad un incontro in totale equilibrio e di tale livello, nemmeno il famoso Borg - Mc Enroe fu così tirato.
Un vero gigantesco spot per questo fantastico gioco (come direbbe Gianni Clerici).

100%

Dare del.martellatore a Federer nadal e allo stesso djokovic è abbastanza improprio. Posso accettare questo termine per un courier, ma quesi tre trattano ogni palla come fosse un diamante da intagliare. Ogni colpo è un concentrato di talento, preparazione atletica e sapienza  tattica. Il tutto condito da una determinazione e concentrazione fuori dal comune. Così è per loro come per i campioni del.passato. È ovvio che ora tutto appare più energico sia per la accresciuta fisicità degli atleti sia per il progresso tecnologico degli strumenti usati. Ma questo vale per il tennis come per tutti gli altri sport.
Quello.cui ho assistito ieri è stato qualcosa di storico, talmente eccezionale da lenire un po (ma solo un po) la mia grande delusione per non aver visto trionfare il re.

UnDodicesimo

UnDodicesimo

Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #561 il: 16 Lug 2019, 07:04 »
non credo nessuno abbia detto che quello di domenica non sia stato un match entusiasmante ed interessante.

solo che c'e' a chi un certo tipo di tennis entusiasma meno di quello di 20/30 anni.

Offline Dissi

*****
17222
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #562 il: 16 Lug 2019, 09:20 »
Tra l'altro i tennisti sono gli unici atleti che hanno ancora un fisico "umano"

Offline genesis

*****
20004
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #563 il: 16 Lug 2019, 09:39 »
Manco le basi...

Per un tifoso di Federer, battere Nadal è più importante che vincere un torneo.
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #564 il: 16 Lug 2019, 09:59 »
non credo nessuno abbia detto che quello di domenica non sia stato un match entusiasmante ed interessante.

solo che c'e' a chi un certo tipo di tennis entusiasma meno di quello di 20/30 anni.

Mi ricordo del grande entusiasmo nel vedere match tipo Wilander-Vilas.

UnDodicesimo

UnDodicesimo

Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #565 il: 16 Lug 2019, 10:16 »
Mi ricordo del grande entusiasmo nel vedere match tipo Wilander-Vilas.

Fu uno di quei incontri che gli appassionati considerarono uno dei grandi match di tennis già dal giorno dopo?
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #566 il: 16 Lug 2019, 10:17 »
Vilas era un ottimo giocatore da rete tanto da aver vinto due Open d'Australia sull'erba.
Semmai Wilander-Chesnokov del 1989 a Roland Garros.
Ma senza che si cada nella disfida tra Guelfi e Ghibellini, come sempre, la questione non era di martellatori o meno ma dell'appiattimento delle differenze tra i vari tornei del grande slam.
Una volta, almeno a me sembra, vedere il Roland Garros e vedere Wimbledon era uno spettacolo diverso, ognuno con le sue caratteristiche peculiari e il suo tipo di gioco. Il che rendeva ognuno dei due appuntamenti uno spettacolo diverso e differente.
Nessuno mette in dubbio il valore della finale di domenica, il punto nel quarto set durato 38 colpi é stato di una tensione incredibile e di un valore sportivo assoluto, e Federer, come Nole, sono nella storia di questo sport, pero' quello che volevo sottolineare era la sensazione mia di aver visto un incontro che se si fosse giocato sulla terra o sul cemento, invece che sull'erba, sarebbe stato uguale.
E questo, in qualche modo, sempre a mio avviso, riduce il fascino dei tornei del grande slam.
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #567 il: 16 Lug 2019, 10:20 »
Fu uno di quei incontri che gli appassionati considerarono uno dei grandi match di tennis già dal giorno dopo?

Fu uno di quegli incontri che venne commentato più o meno così



Ci fu un punto da 84 scambi, per dire.

Offline Dissi

*****
17222
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #568 il: 16 Lug 2019, 10:24 »
Mi ricordo del grande entusiasmo nel vedere match tipo Wilander-Vilas.

Perché siete troppo giovani per ricordarvi Bertolucci, in confronto Wilander era adrenalina pura :DD
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #569 il: 16 Lug 2019, 10:24 »
Fu uno di quegli incontri che venne commentato più o meno così



Ci fu un punto da 84 scambi, per dire.

Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #570 il: 16 Lug 2019, 10:26 »
Infatti era un incontro sulla terra rossa.
Uno scambio di 84 punti non era possibile sull'erba di Wimbledon.
Ora si.
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #571 il: 16 Lug 2019, 10:43 »
Sì, ma con uno scambio da 84 punti salti due turni in 1 minuto..... :=)) :=)) :=))

UnDodicesimo

UnDodicesimo

Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #572 il: 16 Lug 2019, 10:54 »
...

Ed ora post la seconda parte della domanda  :)

Viene tutt'oggi considerato un classico match tipico del tennis dell'epoca?
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #573 il: 16 Lug 2019, 11:10 »
Il tennis all'epoca era di una noia mortale.
In tv lo passavano al posto del monoscopio.
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #574 il: 16 Lug 2019, 11:12 »
Il tennis all'epoca era di una noia mortale.
In tv lo passavano al posto del monoscopio.

Maddai, c'erano certe partite che sono restate memorabili.
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #575 il: 16 Lug 2019, 11:18 »
Boh, saranno i miei ricordi un po' sbiaditi.

Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #576 il: 16 Lug 2019, 11:19 »
I giocatori ritengono che l'erba sia più lenta rispetto a 15 anni fa perché hanno cambiato la specie (in pratica invece di crescere dritta fa una sorta di x) e rende il terreno più soffice. Alcuni parlano anche delle modifiche alle palle da tennis.

La finale, che tecnicamente è stata da antologia, ha comunque avuto uno scambio da 35 colpi, che è tantissimo, ma se vedete quello scambio ha un coefficiente di difficoltà altissimo, perché checché ne diciate i giocatori sono molto più nel campo rispetto alla terra, e provano sempre ad anticipare il colpo (prendono la palla non appena rimbalza).
Fermo restando che la media di scambi in finale è stata di 4.4 (compreso il servizio) che rimane basso come dato.
Chiudo dicendo che Federer è andato più volte con serve-and-kick (se non sbaglio si dice così), ovvero servizio e palla colpita al volo dopo la risposta, ma senza arrivare sotto rete.
Una tecnica che fa parte del suo repertorio ma che usa più spesso a Wimbledon che altrove.

P.S.: Djokovic è un grandissimo interprete della palla gialla.
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #577 il: 16 Lug 2019, 11:23 »
Colgo l'occasione per buttare lì un po' di miei preferiti del tennis che fu.

Su tutti, Stefan Edberg, il "tacchino freddo". Lo amavo, il suo rovescio era sublime.
Prima di lui c'era stato Ivan Lendl, la molla che mi ha spinto a seguire il tennis per un po'.
Poi naturalmente Agassi, un tornado abbattutosi su un circuito troppo british e ingessato.
Thomas Muster, l'arrotino.

Mai amato Becker, McEnroe, Connors, Courier, non erano il mio stile.



Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #578 il: 16 Lug 2019, 11:25 »
Il tennis all'epoca era di una noia mortale.
In tv lo passavano al posto del monoscopio.

Anche io ho ricordi sbiaditi di un tennis noioso. Praticamente questo sport l'ho riscoperto con l'avvento dei primi...ehm...streaming.
Però, ripensandoci, e se i miei ricordi non sono completamente sballati, da noi vedevi al massimo qualche incontro degli internazionali d'Italia sulla Rai, la Coppa Davis con l'Italia e i tornei francesi (Montecarlo e Roland Garros) su Antenne 2. Solo terra rossa. Wimbledon veniva trasmessa da qualche parte? Non parliamo degli altri due tornei dello slam.
Re:Tennis Atp/Wta 2017
« Risposta #579 il: 16 Lug 2019, 11:34 »
Prima di lui c'era stato Ivan Lendl, la molla che mi ha spinto a seguire il tennis per un po'.

Alcuni anni fa usci la biografia di Agassi, "Open" che ebbe critiche molto positive.
Meno conosciuta ma altrettanto interessante é stata quella di Mc Enroe "You cannot be serious ?" dove c'é un capitolo dedicato alla rivoluzione nel tennis portata da Lendl.

Anche io ho ricordi sbiaditi di un tennis noioso. Praticamente questo sport l'ho riscoperto con l'avvento dei primi...ehm...streaming.
Però, ripensandoci, e se i miei ricordi non sono completamente sballati, da noi vedevi al massimo qualche incontro degli internazionali d'Italia sulla Rai, la Coppa Davis con l'Italia e i tornei francesi (Montecarlo e Roland Garros) su Antenne 2. Solo terra rossa. Wimbledon veniva trasmessa da qualche parte? Non parliamo degli altri due tornei dello slam.

Di tennis ne vedevi tanto in Rai. Sia Roland Garros che Wimbledon.
Io ricordo la grande sorpresa di Becker a 17 anni contro Jarryd in semifinale a Wimbledon.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod