I campionati italiani: riforme o no? E come?

0 Utenti e 43 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Goceano

*****
1137
I campionati italiani: riforme o no? E come?
« il: 16 Lug 2021, 13:43 »
Si parla sempre di riforme dei campionati italiani, legate soprattutto ai costi insostenibili che ogni anno portano sempre più squadre verso il fallimento o addirittura a sparire completamente, come riformare mantenendo costi sostenibili?

Serie A quante squadre? Serie B? Lega Pro quanti gironi da quante squadre? Quante promozioni e retrocessioni?  Toglieresti il paracadute retrocessioni? Cosa introdurresti e cosa leveresti? Tanti gli argomenti interessanti e da discutere, che ne pensate ragazzi?


Offline Goceano

*****
1137
Re:I campionati italiani: riforme o no? E come?
« Risposta #1 il: 19 Lug 2021, 13:24 »
https://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/seriea/riforma-serie-a-si-discute-riduzione-squadre-e-playoff_35662252-202102k.shtml

Riforma Serie A, si discute: riduzione squadre e playoff
Il 21 luglio convocata l'Assemblea dove le squadre di Serie A valuteranno le possibili modifiche dal 2023/24

19 luglio 2021
La Serie A sta pensando di rifarsi il look. A spingere per un nuovo format del campionato italiano di calcio e più in generale una riforma del sistema è il presidente della Figc Gabriele Gravina. La prospettiva resa nota qualche mese fa è quella di cambiare pelle a partire dalla stagione 2023/24, ma il primo passo sarà il 21 luglio dove in Assemblea verranno discusse le possibili modifiche a partire dal ritorno alle 18 squadre.


Le società del massimo campionato italiano - stando all'ordine del giorno - si ritroveranno per valutare i possibili effetti di prossime modifiche al format della Serie A.

In particolare si parla della riduzione delle squadre dalle attuali 20 alle 18 auspicate dallo stesso presidente Figc, ma l'assemblea sarà anche l'occasione per provare a discutere dell'introduzione di eventuali playoff e playout. Il tutto non prima del campionato 2023/24, per i quali i cambiamenti però dovranno essere decisi con largo anticipo.

Nessun problema ci sarebbe invece per quanto riguarda i diritti tv anche con una riduzione delle squadre partecipanti. Durante le trattative nell'ultimo bando, infatti la Serie A si è riservata la possibilità di cambiare il format della competizione nelle prossime stagioni.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod