l'ucei e l'icona laziale

0 Utenti e 23 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline aquilante

*
2766
l'ucei e l'icona laziale
« il: 14 Feb 2016, 20:50 »

da gazzetta.it:

Lanciano, l’esultanza di Di Francesco fa discutere la comunità ebraica
Secondo l’Ucei il figlio dell’allenatore del Sassuolo ha fatto il saluto romano per celebrare la rete segnata al Modena. Ma Federico non ha simpatie di estrema destra

14 FEBBRAIO 2016 - MILANO
“Ha fatto il saluto romano per festeggiare davanti alla curva dei tifosi del Lanciano la rete appena realizzata”. E’ questa l’accusa dell’Unione comunità ebraiche nei confronti di Federico Di Francesco, 21enne figlio dell’allenatore del Sassuolo. Dopo aver segnato il gol del momentaneo pareggio nella gara vinta 2-1 contro il Modena, l’attaccante ha effettivamente esultato con il braccio teso ma l’ipotesi di un gesto fascista sembra priva di fondamento.

IL PARAGONE CON DI CANIO — Federico infatti non ha nessuna simpatia di estrema destra e voleva fare solo un saluto militare verso la sua tifoseria. L’Ucei nel suo comunicato non usa condizionali: “Di Francesco ha pensato bene di macchiare il proprio gesto agonistico nel peggiore dei modi. Corsa verso la curva dei sostenitori della Virtus e braccio teso in un inequivocabile saluto romano, molto simile a quelli dell’icona laziale Paolo Di Canio. Chissà cosa penserà il padre Eusebio vecchio cuore giallorosso e attuale allenatore del Sassuolo dei miracoli che in Serie A si è imposto per bel calcio, valori e fair play”.

SOLO STRUMENTALIZZAZIONI — Una nota ufficiale del Lanciano chiude ogni polemica: "E' del tutto evidente che si tratta di una volgarissima strumentalizzazione, facilmente dimostrabile osservando il breve filmato che racconta il gesto dall'inizio alla fine: ovvero rivelandone la sua natura totalmente goliardica e scherzosa con il calciatore che saluta la propria curva sull'attenti come una recluta davanti al proprio stato maggiore (il gesto comincia con la mano sulla fronte e si conclude con un abbraccio ideale ai tifosi). Se poi qualcuno ne ha isolato un fotogramma facendolo passare per quello che chiaramente non è, ovviamente calciatore e club non possono esserne ritenuti responsabili. Inoltre la Curva Sud di Lanciano non ha mai presentato, storicamente, implicazioni o infiltrazioni di alcuna natura politica. Per completezza vogliamo sottolineare che nulla é più lontano dai pensieri e dai comportamenti di Federico Di Francesco di quanto gli è stato arbitrariamente attribuito. E con questo speriamo di poter ritenere chiarito e concluso questo spiacevolissimo episodio, al di là di qualsiasi volontà di speculare oltre".
Gasport


le comunità ebraiche italiane, per la loro storia e per la loro cultura, meritano profondo rispetto. altrettanto rispetto però riteniamo di meritare noi tifosi laziali, di certo non secondi a nessuno per valori e fair play espressi in oltre un secolo di storia del calcio italiano. per chi abbia voglia e serenità per guardarla, la storia laziale ha offerto offre tuttora icone ben più significative di un giocatore che con la maglia biancocelste ha speso soltanto la parte meno significativa della propria carriera


Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #1 il: 14 Feb 2016, 20:56 »
Come merita profondo rispetto qualsiasi altra comunità.
Dovrebbero frignare di meno, ogni scusa è buona per fare polemica.

Offline bak

*
20151
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #2 il: 14 Feb 2016, 21:19 »
Mi sembrano leggermente paranoici, ma giusto un punto, eh.

Comunque Pacifici e Pavoncello tifano le merde, giusto per cronaca e per capire il perchè ad esempio non abbiano detto un fiato sulla manifestazione calcistica promossa da faccini, vicino a casa pound. Oppure perchè abbiano elegantemente glissato sulla goliardia dei tifosi della squadra per cui tifano.
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #3 il: 14 Feb 2016, 21:30 »
Col Lanciano naturalmente non c'entriamo nulla. Ma ovviamente gli agenti giallorossi all'ucei trovano il modo di infilarci 'l'icona laziale Di Canio', contrapposta al 'vecchio cuore giallorosso Di Francesco'.
Eppure di manifestazioni antisemite nella fogna della curva sud ce ne sono state/ce ne sono a bizzeffe, nonché calciatori importanti dichiaratamente di simpatie neofasciste.
Ennesimo esempio di strumentalizzazione di cose nobili per squallidi fini di tifo calcistico, vomitevole.

Inviato dal mio LG-D802 utilizzando Tapatalk

Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #4 il: 14 Feb 2016, 21:32 »
Io invece questi delll'ucei ce li mando volentieri. In evidente malafede e in caccia di visibilità. [...]!

Online Sonni Boi

*****
14652
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #5 il: 14 Feb 2016, 21:47 »
Questa andrebbe nel topic "prima riomici, poi...".

Per il resto, i danni che Di Canio ha fatto qui, a livello di immagine, ce li porteremo dietro per qualche decennio. Praticamente la Lazio all'estero è conosciuta solo per quel gesto.
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #6 il: 14 Feb 2016, 22:10 »
Questa andrebbe nel topic "prima riomici, poi...".

Per il resto, i danni che Di Canio ha fatto qui, a livello di immagine, ce li porteremo dietro per qualche decennio. Praticamente la Lazio all'estero è conosciuta solo per quel gesto.
All'estero forse. Ma in Italia dovrebbe essere noto l'estensione del fenomeno  del fascismo e dell' antisemitismo nelle curve ed in alcuni giocatori, di gran lunga più ampio della nostra curva nord e di Di Canio.
Dovrebbe essere noto che 'il vecchio cuore giallorosso' che pulsa in curva sud ed in parecchi giocatori/conduttori romanisti è del colore più nero e razzista immaginabile, e per i più distratti negli archivi si possono facilmente trovare foto/filmati/striscioni/cori/dichiarazioni e tanto altro ancora che lo testimonia.
E perché allora in una faccenda che riguarda un tesserato del Lanciano ci hanno dovuto infilare 'l'icona laziale' a simbolo di depravazione, contrapposto al nobile, puro e cavalleresco 'vecchio cuore giallorosso'?
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #7 il: 14 Feb 2016, 22:41 »
All'estero forse. Ma in Italia dovrebbe essere noto l'estensione del fenomeno  del fascismo e dell' antisemitismo nelle curve ed in alcuni giocatori, di gran lunga più ampio della nostra curva nord e di Di Canio.
Dovrebbe essere noto che 'il vecchio cuore giallorosso' che pulsa in curva sud ed in parecchi giocatori/conduttori romanisti è del colore più nero e razzista immaginabile, e per i più distratti negli archivi si possono facilmente trovare foto/filmati/striscioni/cori/dichiarazioni e tanto altro ancora che lo testimonia.
E perché allora in una faccenda che riguarda un tesserato del Lanciano ci hanno dovuto infilare 'l'icona laziale' a simbolo di depravazione, contrapposto al nobile, puro e cavalleresco 'vecchio cuore giallorosso'?
Perché sono merde rominidi
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #8 il: 14 Feb 2016, 23:33 »
Come merita profondo rispetto qualsiasi altra comunità.
Dovrebbero frignare di meno, ogni scusa è buona per fare polemica.

Mi sembrano leggermente paranoici, ma giusto un punto, eh.

Col Lanciano naturalmente non c'entriamo nulla. Ma ovviamente gli agenti giallorossi all'ucei trovano il modo di infilarci 'l'icona laziale Di Canio', contrapposta al 'vecchio cuore giallorosso Di Francesco'.
Eppure di manifestazioni antisemite nella fogna della curva sud ce ne sono state/ce ne sono a bizzeffe, nonché calciatori importanti dichiaratamente di simpatie neofasciste.
Ennesimo esempio di strumentalizzazione di cose nobili per squallidi fini di tifo calcistico, vomitevole.

Offline bak

*
20151
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #9 il: 15 Feb 2016, 08:30 »
All'estero forse. Ma in Italia dovrebbe essere noto l'estensione del fenomeno  del fascismo e dell' antisemitismo nelle curve ed in alcuni giocatori, di gran lunga più ampio della nostra curva nord e di Di Canio.
Dovrebbe essere noto che 'il vecchio cuore giallorosso' che pulsa in curva sud ed in parecchi giocatori/conduttori romanisti è del colore più nero e razzista immaginabile, e per i più distratti negli archivi si possono facilmente trovare foto/filmati/striscioni/cori/dichiarazioni e tanto altro ancora che lo testimonia.
E perché allora in una faccenda che riguarda un tesserato del Lanciano ci hanno dovuto infilare 'l'icona laziale' a simbolo di depravazione, contrapposto al nobile, puro e cavalleresco 'vecchio cuore giallorosso'?

Perché sono romatristi della peggiore specie. E perché sono coperti da tutto quel contorno di omertà che li circonda ovunque.
Proprio ieri mattina sul gruppo FB del mio quartiere c'era la foto dell'adesivo de "i laziali sono qui" con la stella di david al centro. Fesso io che non l'ho condivisa; fatto sta che nel giro di un'ora era sparita.
Su questi gesti goliardici, come su altri (vedi le scritte a Testaccio della scorsa estate) le comunità ebraiche fanno pippa, non degnandosi neanche di uno sdegno di facciata.
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #10 il: 15 Feb 2016, 09:46 »
da gazzetta.it:

Lanciano, l’esultanza di Di Francesco fa discutere la comunità ebraica
Secondo l’Ucei il figlio dell’allenatore del Sassuolo ha fatto il saluto romano per celebrare la rete segnata al Modena. Ma Federico non ha simpatie di estrema destra

14 FEBBRAIO 2016 - MILANO
“Ha fatto il saluto romano per festeggiare davanti alla curva dei tifosi del Lanciano la rete appena realizzata”. E’ questa l’accusa dell’Unione comunità ebraiche nei confronti di Federico Di Francesco, 21enne figlio dell’allenatore del Sassuolo. Dopo aver segnato il gol del momentaneo pareggio nella gara vinta 2-1 contro il Modena, l’attaccante ha effettivamente esultato con il braccio teso ma l’ipotesi di un gesto fascista sembra priva di fondamento.

IL PARAGONE CON DI CANIO — Federico infatti non ha nessuna simpatia di estrema destra e voleva fare solo un saluto militare verso la sua tifoseria. L’Ucei nel suo comunicato non usa condizionali: “Di Francesco ha pensato bene di macchiare il proprio gesto agonistico nel peggiore dei modi. Corsa verso la curva dei sostenitori della Virtus e braccio teso in un inequivocabile saluto romano, molto simile a quelli dell’icona laziale Paolo Di Canio. Chissà cosa penserà il padre Eusebio vecchio cuore giallorosso e attuale allenatore del Sassuolo dei miracoli che in Serie A si è imposto per bel calcio, valori e fair play”.

SOLO STRUMENTALIZZAZIONI — Una nota ufficiale del Lanciano chiude ogni polemica: "E' del tutto evidente che si tratta di una volgarissima strumentalizzazione, facilmente dimostrabile osservando il breve filmato che racconta il gesto dall'inizio alla fine: ovvero rivelandone la sua natura totalmente goliardica e scherzosa con il calciatore che saluta la propria curva sull'attenti come una recluta davanti al proprio stato maggiore (il gesto comincia con la mano sulla fronte e si conclude con un abbraccio ideale ai tifosi). Se poi qualcuno ne ha isolato un fotogramma facendolo passare per quello che chiaramente non è, ovviamente calciatore e club non possono esserne ritenuti responsabili. Inoltre la Curva Sud di Lanciano non ha mai presentato, storicamente, implicazioni o infiltrazioni di alcuna natura politica. Per completezza vogliamo sottolineare che nulla é più lontano dai pensieri e dai comportamenti di Federico Di Francesco di quanto gli è stato arbitrariamente attribuito. E con questo speriamo di poter ritenere chiarito e concluso questo spiacevolissimo episodio, al di là di qualsiasi volontà di speculare oltre".
Gasport


le comunità ebraiche italiane, per la loro storia e per la loro cultura, meritano profondo rispetto. altrettanto rispetto però riteniamo di meritare noi tifosi laziali, di certo non secondi a nessuno per valori e fair play espressi in oltre un secolo di storia del calcio italiano. per chi abbia voglia e serenità per guardarla, la storia laziale ha offerto offre tuttora icone ben più significative di un giocatore che con la maglia biancocelste ha speso soltanto la parte meno significativa della propria carriera

VOMITO

Continuassero a far finta di non vedere il buono e lo schifo da entrambe la parti, perfettamente in linea con la politica del loro stato confessionale di riferimento.

Offline carib

*****
28249
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #11 il: 15 Feb 2016, 09:53 »
Persone di religione ebraica che parlano di icone... la cosa fa un po' sorridere


 :asrm
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #12 il: 15 Feb 2016, 10:44 »
"Corsa verso la curva dei sostenitori della Virtus e braccio teso in un inequivocabile saluto romano, molto simile a quelli dell’icona laziale Paolo Di Canio."

Inequivocabilmente molto simile al saluto romano di Di Canio. Cioè, se quello del figlio dal cuore giallozozzo è un saluto romano inequivocabile, quindi Di Canio fece un saluto romano venuto male?  :?
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #13 il: 15 Feb 2016, 10:48 »
[...] Chissà cosa penserà il padre Eusebio vecchio cuore giallorosso e attuale allenatore del Sassuolo dei miracoli che in Serie A si è imposto per bel calcio, valori e fair play[...]

Rendiamoci conto.
Nel momento in cui viene ponderata e scritta una frase del genere cosa dovremmo fare ?
Quale dovrebbe essere la nostra reazione ?
La reazione del mondo intero intendo.

Online Tarallo

*****
91689
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #14 il: 15 Feb 2016, 10:54 »
Pure l'ucei e' daaa roma.
L'attraversamento del Mar Rosso era bbono.

Online vaz

*****
41839
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #15 il: 15 Feb 2016, 10:56 »
magari finisce la carriera domani.
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #16 il: 15 Feb 2016, 10:59 »
La stessa Ucei é quella che scrisse riguardo l'arrivo di Salah alle merde.
La Comunità ebraica non intende in alcun modo interferire nelle scelte della As Roma riguardo i giocatori da inserire nella rosa. La stessa Comunità ebraica di Roma è certa che il comportamento di qualsiasi giocatore che dovesse vestire la maglia della Roma sarà ispirato agli alti valori sportivi e morali che muovono la società e la sua proprietàf

Online Sonni Boi

*****
14652
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #17 il: 15 Feb 2016, 11:38 »
La stessa Ucei é quella che scrisse riguardo l'arrivo di Salah alle merde.
La Comunità ebraica non intende in alcun modo interferire nelle scelte della As Roma riguardo i giocatori da inserire nella rosa. La stessa Comunità ebraica di Roma è certa che il comportamento di qualsiasi giocatore che dovesse vestire la maglia della Roma sarà ispirato agli alti valori sportivi e morali che muovono la società e la sua proprietàf

Guarda un po' invece cosa dissero quando si ventilò l'ipotesi di Anelka alla Lazio...

http://www.ilmessaggero.it/home/anelka_lazio_comunit_agrave_ebraica_quenelle-269674.html

Offline anderz

*
8270
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #18 il: 15 Feb 2016, 12:00 »
Ma annassero a fanculo, loro, la gazzetta e repubblica.
Re:l'ucei e l'icona laziale
« Risposta #19 il: 15 Feb 2016, 12:41 »
La stessa Ucei é quella che scrisse riguardo l'arrivo di Salah alle merde.
La Comunità ebraica non intende in alcun modo interferire nelle scelte della As Roma riguardo i giocatori da inserire nella rosa. La stessa Comunità ebraica di Roma è certa che il comportamento di qualsiasi giocatore che dovesse vestire la maglia della Roma sarà ispirato agli alti valori sportivi e morali che muovono la società e la sua proprietàf

Je fanno sto favore, capito? Ammazza l’arroganza...
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod