UEFA NATIONS LEAGUE

0 Utenti e 103 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline hafssol

*
3062
music won't save you
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #920 il: 11 Ott 2021, 12:38 »
Ma infatti l'assurdità di questa interpretazione è che, nel dubbio, si chiede al difensore di non intervenire, "colpevolizzandone" tanto un eventuale intervento imperfetto quanto il mancato intervento, mentre il guardalinee deve lasciar correre, tanto poi ci sarebbe il VAR.
Tra l'altro, in questo modo viene posticipato il momento in cui si valuta il fuorigioco; se fosse ancora quello in cui il pallone si stacca dal piede di chi fa il passaggio, in quel momento si sarebbe ben potuto fischiare il fuorigioco. Sarà pure vero che il livello dei difensori si è abbassato, ma in queste situazioni praticamente uno come fa sbaglia.

Offline Gio

*****
7668
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #921 il: 11 Ott 2021, 14:05 »
Si, in realtà rispondevo a Gio che pur avendo perplessità anche lui discerne tra buon e ottimo difensore e arriva a estremizzare che l'alternativa è tornate a interpretazioni di trenta anni fa abbondantemente, e giustamente, superate
In realtà, io sostengo che nel fuorigioco puoi mettere la regola che vuoi e sempre ci saranno casi limite o di centimetri che porteranno ad interpretazioni discutibili. E' quasi inevitabile.
Sui giocatori, penso che, sapere giocare in linea, ormai, è una dote che i difensori devono avere necessariamente. Io giocavo stopper e il mister mi diceva che l'attaccante dovevo seguirlo pure a casa. Poi è nata la linea e io ho praticamente  finito di giocare.
Data la regola attuale, chi avrà un difensore capace di decidere meglio di altri quando intervenire e quando no, sarà avvantaggiato. Un tempo era avvantaggiato chi aveva il difensore che marcava meglio.

Offline Laziolubov

*
2417
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #922 il: 11 Ott 2021, 14:15 »
Ma infatti l'assurdità di questa interpretazione è che, nel dubbio, si chiede al difensore di non intervenire, "colpevolizzandone" tanto un eventuale intervento imperfetto quanto il mancato intervento, mentre il guardalinee deve lasciar correre, tanto poi ci sarebbe il VAR.
Tra l'altro, in questo modo viene posticipato il momento in cui si valuta il fuorigioco; se fosse ancora quello in cui il pallone si stacca dal piede di chi fa il passaggio, in quel momento si sarebbe ben potuto fischiare il fuorigioco. Sarà pure vero che il livello dei difensori si è abbassato, ma in queste situazioni praticamente uno come fa sbaglia.
C'è però una norma fondamentale del calcio che riguarda il fuorigioco che non è mai cambiata e fa da base per tutte le successive interpretazioni (a volte ingarbugliate, sono d'accordo):

L'essere in fuorigioco non è di per sé un'infrazione:
quindi dire fischiare il fuorigioco non ha, da solo, un senso
Tu puoi stare in fuorigioco quanto ti pare, prima durante e dopo che la palla è stata lanciata, l'importante è che, essendo in fuorigioco tu non debba partecipare al gioco.

E' la tua successiva partecipazione al gioco che è in discussione non il tuo essere in fuorigioco.
Per quanto riguarda il caso in esame ricade nell'interpretazione di quando e se, un giocatore che tocchi la palla ne sia effettivamente in possesso.

Allora un pallone che ti sbatte addosso ti tocca ma non ti dà il possesso mentre una scivolata volontaria può essere considerata possesso.
Ho visto un video di un rigore (dei calci di rigore post partita) in cui la palla sbatte addosso al portiere e si impenna altissima, il portiere si allontana festeggiando, la palla ricade e va a finire in porta. E' stato dato gol perché non era stata considerata l'azione del tiro di rigore, finita, contrariamente a quando un portiere la blocca o la respinge lontano
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #923 il: 11 Ott 2021, 15:14 »
Io non voglio difendere la regola che, in termini di giustizia sostanziale, spesso lascia perplesso pure me. Però non è che lasci spazio a molte interpretazioni. Se il difensore interviene, rimette in gioco l'attaccante. Semplice.
Prima bisognava valutare, per ogni tocco, se il difensore avesse iniziato una nuova azione o stesse proseguendo la stessa. Sempre di valutazione si trattava .
Da quando hanno introdotto il concetto di posizione punibile dell'attaccante, ci sarà sempre il centimetro o la valutazione su cui discutere. L'oggettività  è impossibile.
Oppure si torna agli anni '90 quando azioni bellissime sulla fascia destra erano interrotte perché su quella sinistra, a 50 metri, c'era uno che rientrava lentamente in posizione irregolare.
Difficile, direi (e peggio, per me).
Ma assolutamente no...non è proprio la stessa cosa. Si può lasciare la regola come è interpretandola come dovrebbe essere nel gioco del calcio. Il difensore sfiora il pallone nel tentativo di bloccare un tiro. Non è che è una giocata. Altrimenti potrei dire che anche se sto fermo davanti alla porta e vengo preso deviando il pallone è una giocata perché scelgo di trovarmi lì...invece in questo caso se il rimpallo finisce a un attaccante in fuorigioco viene fischiato (ma con questi chiari di luna sono convinto che prima o poi basterà un tocco qualsiasi e non sarà più fuorigioco)
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #924 il: 11 Ott 2021, 15:21 »
In realtà, io sostengo che nel fuorigioco puoi mettere la regola che vuoi e sempre ci saranno casi limite o di centimetri che porteranno ad interpretazioni discutibili. E' quasi inevitabile.


Sui giocatori, penso che, sapere giocare in linea, ormai, è una dote che i difensori devono avere necessariamente. Io giocavo stopper e il mister mi diceva che l'attaccante dovevo seguirlo pure a casa. Poi è nata la linea e io ho praticamente  finito di giocare.
Data la regola attuale, chi avrà un difensore capace di decidere meglio di altri quando intervenire e quando no, sarà avvantaggiato. Un tempo era avvantaggiato chi aveva il difensore che marcava meglio.

In realtà sostieni due cose  ;)

Io, come detto, sulla seconda non sono affatto d'accordo. Chiedi al difensore di interpretare correttamente ciò che a volte neanche dopo minuti di var si riesce a stabilire con esattezza. Anche arbitro e guardalinee hanno il mandato nel dubbio di lasciar giocare  poi ci si pensa eventualmente al var e tu pretendi che un difensore invece sappia sempre se fermarsi. Ammemepare troppo

Offline Gio

*****
7668
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #925 il: 11 Ott 2021, 16:05 »
Ma assolutamente no...non è proprio la stessa cosa. Si può lasciare la regola come è interpretandola come dovrebbe essere nel gioco del calcio. Il difensore sfiora il pallone nel tentativo di bloccare un tiro. Non è che è una giocata. Altrimenti potrei dire che anche se sto fermo davanti alla porta e vengo preso deviando il pallone è una giocata perché scelgo di trovarmi lì...invece in questo caso se il rimpallo finisce a un attaccante in fuorigioco viene fischiato (ma con questi chiari di luna sono convinto che prima o poi basterà un tocco qualsiasi e non sarà più fuorigioco)
Eh, ma l'intenzione è una valutazione dell'arbitro. Siamo sempre lì. Se ieri avesse dato la non intenzionalità dell'intervento, i francesi si sarebbero lamentati, probabilmente.

In realtà sostieni due cose  ;)

Io, come detto, sulla seconda non sono affatto d'accordo. Chiedi al difensore di interpretare correttamente ciò che a volte neanche dopo minuti di var si riesce a stabilire con esattezza. Anche arbitro e guardalinee hanno il mandato nel dubbio di lasciar giocare  poi ci si pensa eventualmente al var e tu pretendi che un difensore invece sappia sempre se fermarsi. Ammemepare troppo
Vero, due cose  :beer:
Il caso di ieri, però, è davvero al limite (e comunque Nesta l'avrebbe presa, per me).
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #926 il: 11 Ott 2021, 16:12 »
...
Vero, due cose  :beer:
Il caso di ieri, però, è davvero al limite (e comunque Nesta l'avrebbe presa, per me).

 :=))

Nesta  :love: :love: :love:


 :beer:

Offline arturo

*****
12182
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #927 il: 11 Ott 2021, 16:32 »
In realtà sostieni due cose  ;)

Io, come detto, sulla seconda non sono affatto d'accordo. Chiedi al difensore di interpretare correttamente ciò che a volte neanche dopo minuti di var si riesce a stabilire con esattezza. Anche arbitro e guardalinee hanno il mandato nel dubbio di lasciar giocare  poi ci si pensa eventualmente al var e tu pretendi che un difensore invece sappia sempre se fermarsi. Ammemepare troppo
È tutto qua per me.
Non puoi chiedere al difensore di non intervenire.
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #928 il: 11 Ott 2021, 17:06 »
Eh, ma l'intenzione è una valutazione dell'arbitro. Siamo sempre lì. Se ieri avesse dato la non intenzionalità dell'intervento, i francesi si sarebbero lamentati, probabilmente.
Vero, due cose  :beer:
Il caso di ieri, però, è davvero al limite (e comunque Nesta l'avrebbe presa, per me).
ma ancora una volta assolutamente no. Non si parla dell'intenzione di colpire la palla, ma di fare una giocata (non un intervento). Deve essere come il retropassaggio al portiere per me. Solo quando si capisce che un difensore con calma sceglie di fare una cosa allora non è fuorigioco. Se i Francesi si lamentavano avevano torto e basta. Se mi fanno una cosa del genere contro la Lazio mi sento derubato
Re:UEFA NATIONS LEAGUE
« Risposta #929 il: 11 Ott 2021, 19:07 »
Vista col padre (romanista) della mia compagna.
Niente anche sulla nazionale non ci troviamo...
Proprio due mondi diversi di approcciare e concepire il gioco del pallone.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod