Napoli: dove cenare

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Napoli: dove cenare
« il: 31 Mar 2022, 17:45 »
ditemi ditemi.....


Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #1 il: 31 Mar 2022, 18:14 »
per la pizza, ti consiglio Pellone in zona stazione.
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #2 il: 31 Mar 2022, 19:29 »
Noi mangiammo benissimo all'ostricaio...

Offline Tarallo

*****
101326
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #3 il: 31 Mar 2022, 20:33 »
Da Fiammetta
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #4 il: 31 Mar 2022, 20:41 »
Da Fiammetta
Se mi invitasse….😂

Offline Tarallo

*****
101326
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #5 il: 31 Mar 2022, 21:18 »
Lei non lo sa, ma sarebbe l’alba del più bel post su Situazione difficile
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #6 il: 01 Apr 2022, 10:28 »
Lei non lo sa, ma sarebbe l’alba del più bel post su Situazione difficile

dici che non resisterebbe al mio fascino e alla mia arte culinaria? :=))

Offline Tarallo

*****
101326
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #7 il: 01 Apr 2022, 10:40 »
E tu al suo  :R&J:
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #8 il: 01 Apr 2022, 10:56 »
E tu al suo  :R&J:

mi sembra timida e non si appalesa.....

Offline Tarallo

*****
101326
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #9 il: 01 Apr 2022, 10:58 »
Ti toccherà andare all’antica pizzeria da Michele.
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #10 il: 01 Apr 2022, 11:03 »
 :slurp:
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #11 il: 01 Apr 2022, 11:35 »
Lo so che potrà sembrare una bestemmia, ma la vera pizza napoletana (quella con il cornicione evidente) e un impasto "gommoso" non mi fa propriamente impazzire...: troppa pasta, troppo gommosa.
Comunque è sempre pur vero che stanno emergendo nuove realtà che fanno della nobilitazione delle materie prime locali un vero must.
Dopo lunga valutazione, mi farò un tour come segue:

50 Kalò (.... nomen omen....e affinità elettiva  :=)) 8) )
Dieci di Diego Vitagliano
Francesco e Salvatore Salvo

Poi per una cena non pizza, non pesce (non perchè non mi piaccia, anzi, ma per provare la cucina "povera" locale), andrò alla Locanda Gesù Vecchio.

Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #12 il: 03 Apr 2022, 15:08 »
Ti inviterei volentieri Adler, se riuscissi a superare l'esame del mio maremmano che è geloso marcio. Il problema è che se non dovessi piacergli ti attaccherebbe. Solo due uomini possono mettere piede in casa mia e li conosce da quando era cucciolo. Inoltre, sono vegetariana e le carni non le cucino più nemmeno per gli ospiti, sarebbe un'esperienza ben limitata, visto che mi pare tu sia orientato verso i ragù di cacciagione (lo capisco, piacevano molto anche a me).
Ti consiglio Mimì alla ferrovia, fa cucina tipica napoletana, il pesce è freschissimo, ma anche tutto il resto. Non è economico, ma nemmeno inavvicinabile. Prenotazione obbligatoria e solita prassi, gp e mascherina.
Oh, per quanto riguarda la pizza napoletana, quella buona non è gommosa, la pasta è sottile e cedevole sotto gli alimenti e i liquidi di copertura, perché è una pasta elastica. Certo, se ti piace la crosta impermeabile e refrattaria ad ogni condimento, non sarà certamente di tuo gusto.
Non partire da Napoli senza assaggiare pasta, patate e provola. E' un piatto meraviglioso.
Grazie Taralli', ma al momento sono affascinante quanto La Traviata.  :DD
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #13 il: 04 Apr 2022, 13:52 »
Ti inviterei volentieri Adler, se riuscissi a superare l'esame del mio maremmano che è geloso marcio. Il problema è che se non dovessi piacergli ti attaccherebbe. Solo due uomini possono mettere piede in casa mia e li conosce da quando era cucciolo. Inoltre, sono vegetariana e le carni non le cucino più nemmeno per gli ospiti, sarebbe un'esperienza ben limitata, visto che mi pare tu sia orientato verso i ragù di cacciagione (lo capisco, piacevano molto anche a me).
Ti consiglio Mimì alla ferrovia, fa cucina tipica napoletana, il pesce è freschissimo, ma anche tutto il resto. Non è economico, ma nemmeno inavvicinabile. Prenotazione obbligatoria e solita prassi, gp e mascherina.
Oh, per quanto riguarda la pizza napoletana, quella buona non è gommosa, la pasta è sottile e cedevole sotto gli alimenti e i liquidi di copertura, perché è una pasta elastica. Certo, se ti piace la crosta impermeabile e refrattaria ad ogni condimento, non sarà certamente di tuo gusto.
Non partire da Napoli senza assaggiare pasta, patate e provola. E' un piatto meraviglioso.
Grazie Taralli', ma al momento sono affascinante quanto La Traviata.  :DD

Grazie Fiammetta,

ci mancherebbe che mi autoinvitassi, anche perchè non sarei da solo e se lo fossi stato, sarebbe stato mio onore invitarti fuori a cena.
La scelta, anche se con un menù vegetariano napoletano è facile da comporre.... tra melanzane alla parmigiana, pasta patate e provola.... :=)).
Sulla pizza non parto prevenuto, anzi, curioso.
Grazie dei consigli: Mimì alla Ferrovia me lo ero appuntato: ho come un sesto senso per i posti dove si mangia bene.
Quanto al maremmano, mi basta e avanzano i pastori dei pirenei dei vicini che farei brillare (insieme ai loro padroni) molto volentieri vista l'indole di rompere le palle h24 in un abbaio continuo e sfinente.
Infine relativamente ai ragù di cacciagione e relative metafore o messaggi latenti è tutto fumo e poco arrosto.... :=)) : faccio parte della scuola e della generazione tarallo-porghiana dove si parla si parla ma siamo totalmente inoffensivi.... :=))
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #14 il: 04 Apr 2022, 15:23 »
Cicciotto a Marechiaro, a pranzo.

Divino.
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #15 il: 04 Apr 2022, 16:39 »
Grazie Fiammetta,

ci mancherebbe che mi autoinvitassi, anche perchè non sarei da solo e se lo fossi stato, sarebbe stato mio onore invitarti fuori a cena.
La scelta, anche se con un menù vegetariano napoletano è facile da comporre.... tra melanzane alla parmigiana, pasta patate e provola.... :=)).
Sulla pizza non parto prevenuto, anzi, curioso.
Grazie dei consigli: Mimì alla Ferrovia me lo ero appuntato: ho come un sesto senso per i posti dove si mangia bene.
Quanto al maremmano, mi basta e avanzano i pastori dei pirenei dei vicini che farei brillare (insieme ai loro padroni) molto volentieri vista l'indole di rompere le palle h24 in un abbaio continuo e sfinente.
Infine relativamente ai ragù di cacciagione e relative metafore o messaggi latenti è tutto fumo e poco arrosto.... :=)) : faccio parte della scuola e della generazione tarallo-porghiana dove si parla si parla ma siamo totalmente inoffensivi.... :=))
Menù tipico vegetariano napoletano (ma non solo) a cura mia:
Caprese (mozzarella, pomodoro datterino, rucola, basilico, sedano, olio e origano) accompagnata da frittelle al parmigiano e al vino bianco frizzantino.
Pane di grano raffermo cotto con friarielli, fagioli cannellini e peperoncino a pioggia (la versione integrale prevede la salsiccia, ma la carne non posso più nemmeno guardarla, figuriamoci cucinarla).
Tris di primi: pasta, patate e provola, cannelloni ripieni ricotta, porcini e mozzarella al pomodoro, basilico e parmigiano, una forchettata di spaghetti aglio, olio e peperoncino per digerire i primi due.  :DD In alternativa, lasagne povere (ma la ricetta non la scrivo, ne sono gelosa, queste sono casertane e per leggerezza e gusto, restano le migliori che abbia mai mangiato).
Parmigiana di melanzane, gateau di patate con zucchine grigliate, scamorza affumicata, pepe, provolone piccante e un leggero sentore di menta, peperoni in agrodolce.
Tagliata di frutta fresca.
Dolce da scegliere e commissionare, al momento me ne vengono in mente troppi.
Un litro di digestivo a testa.  :lol:
Non avessi Panda ti inviterei con tutta la famiglia. I pastori sono cani eccezionali e capisco che un abbaio continuo sia logorante a dir poco, ma sono territoriali e forse sei in una zona trafficata, perché abbaiano per segnalare la propria presenza e dissuadere dall'avvicinarsi. Avvertono prima di attaccare. Alcune razze non lo fanno, attaccano e basta. Panda prima di attaccare abbaia e gli si drizza il pelo sulla schiena, ma ha problemi solo con i maschi. Attaccò mio cugino che è la pace fatta uomo, perché osò prendermi sotto braccio. Se però si tranquillizza e capisce di non dover competere è una perla e chiede solo coccole.

Cicciotto a Marechiaro pure è quello che è. Poi è fronte mare.

Offline FatDanny

*****
28247
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #16 il: 04 Apr 2022, 17:11 »
Lo so che potrà sembrare una bestemmia, ma la vera pizza napoletana (quella con il cornicione evidente) e un impasto "gommoso" non mi fa propriamente impazzire...: troppa pasta, troppo gommosa.
Comunque è sempre pur vero che stanno emergendo nuove realtà che fanno della nobilitazione delle materie prime locali un vero must.
Dopo lunga valutazione, mi farò un tour come segue:

50 Kalò (.... nomen omen....e affinità elettiva  :=)) 8) )
Dieci di Diego Vitagliano
Francesco e Salvatore Salvo

Poi per una cena non pizza, non pesce (non perchè non mi piaccia, anzi, ma per provare la cucina "povera" locale), andrò alla Locanda Gesù Vecchio.

A parte che ha ragione Fiammetta ma fatti una bella pizza fritta da Michele, quella vera coi cigoli, altro che gommosa...
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #17 il: 04 Apr 2022, 20:10 »
A parte che ha ragione Fiammetta ma fatti una bella pizza fritta da Michele, quella vera coi cigoli, altro che gommosa...
Fritta GAC…Fritta è divina.
Fiammetta , dopo quel menù ho salivazione dì un molosso…..

Offline Ranxerox

*****
14924
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #18 il: 05 Apr 2022, 20:00 »
Ti inviterei volentieri Adler, se riuscissi a superare l'esame del mio maremmano che è geloso marcio. Il problema è che se non dovessi piacergli ti attaccherebbe. Solo due uomini possono mettere piede in casa mia e li conosce da quando era cucciolo. Inoltre, sono vegetariana e le carni non le cucino più nemmeno per gli ospiti, sarebbe un'esperienza ben limitata, visto che mi pare tu sia orientato verso i ragù di cacciagione (lo capisco, piacevano molto anche a me).
Ti consiglio Mimì alla ferrovia, fa cucina tipica napoletana, il pesce è freschissimo, ma anche tutto il resto. Non è economico, ma nemmeno inavvicinabile. Prenotazione obbligatoria e solita prassi, gp e mascherina.
Oh, per quanto riguarda la pizza napoletana, quella buona non è gommosa, la pasta è sottile e cedevole sotto gli alimenti e i liquidi di copertura, perché è una pasta elastica. Certo, se ti piace la crosta impermeabile e refrattaria ad ogni condimento, non sarà certamente di tuo gusto.
Non partire da Napoli senza assaggiare pasta, patate e provola. E' un piatto meraviglioso.
Grazie Taralli', ma al momento sono affascinante quanto La Traviata.  :DD

Non ci si crede. Avevo scritto due giorni fa la bozza di un post che non ho inviato perché mi hanno interrotto proprio sul fatto che avevo mangiato una pasta patate e provola da sturbo in una piccola trattoriola a Spaccanapoli tre anni fa. Ma non mi ricorderei il nome neanche a sforzarmi. Veramente una prelibatezza.
Re:Napoli: dove cenare
« Risposta #19 il: 05 Apr 2022, 22:04 »
Come non capirti. Pasta, patate e provola è un'esperienza che rasenta la mistica gastronomica.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod