Una settimana a New York, so già che mi annoierò

0 Utenti e 30 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline carib

*****
30379
Re:Una settimana a New York, so già che mi annoierò
« Risposta #60 il: 30 Ago 2015, 15:20 »
Ma perché tu lo sai che è allo sbando. I turisti no. Mi capita giuro una volta al mese, quando dico che sono di Roma, di sentirmi dire che posto meraviglioso sia da stranieri che l'hanno visitata. Con annesso elenco di posti che tolgono il fiato. Tornare da un viaggio così e dire di aver capito Roma è sciocco. Si può dire di averla vista (e pure lì..) ma non di conoscerla. Per me serve dai sei mesi ad un anno minimo, per capire davvero lo spirito di una città.
Non ci capiamo: "tipo Roma" era solo un esempio per spiegare il livello medio di degrado umano diffuso tra i "locali" cui mi riferisco.

Alcuni giorni fa un'amica di ritorno da Bali mi ha detto di essersi trovata malissimo per via della gente  :o e "però un posto fantastico eh"

Ecco (premesso che questa è una crètina), per me un posto non può essere "fantastico" se la gente a pelle mi disgusta. Solo questo volevo dire.
Re:Una settimana a New York, so già che mi annoierò
« Risposta #61 il: 30 Ago 2015, 17:07 »
Sono d'accordo. Tuttavia una città sono anche i suoi abitanti. L'umanità ha un peso determinante nelle mie valutazioni (e sono certo, anche nelle tue). E quanto questa sia più o meno calda o fredda, immobile o vitale, etc, con un po' di sensibilità e interesse per le cose umane, lo "recepisci" non al volo ma quasi. Per quanto mi riguarda, devo ammettere che questo approccio mi condiziona.

Secondo me é un fortissimo azzardo quello che dici.
E' evidente che sono completamente d'accordo con quello che scrive Tarallo.
Lui, come me, vive la contraddizione tra il sentire sulle spalle il peso di una situazione "romana" descritta da amici e parenti come invivibile e allo sbando e la pletora di amici e parenti, esteri, che invece tornano da Roma con il sorriso stampato e pieni di lodi nei confronti della città eterna e dei suoi abitanti.
Pensare di "captare" l'umanità di una città al volo mi sembra assai chimerico.
E' il biglietto di ritorno in tasca che spesso lo esclude.

Offline carib

*****
30379
Re:Una settimana a New York, so già che mi annoierò
« Risposta #62 il: 30 Ago 2015, 20:43 »
Ripeto: era un esempio per capirci. "Tipo Londra" fine anni 80. Ok?  :P

Se fosse una chimera cogliere lo stato d'animo diffuso in un determinato ambito sociale mi sentirei scarsamente umano.
Re:Una settimana a New York, so già che mi annoierò
« Risposta #63 il: 28 Set 2015, 22:32 »
Comunque adesso non vedo l'ora di poter tornare "on the road" in quei lidi... vediamo che ci possiamo inventare..
gratta e vinci? rapine?spaccio?vendo un organo?  :(
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod