Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici

0 Utenti e 23 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Tarallo

*****
96463
Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« il: 08 Nov 2020, 11:16 »
E' ripartito l'attacco.
Puntuale come la disfunzione erettile di porga, cattivo come Trump davanti a un neonato messicano, maldestro come l'ultimo dei DPCM, e' partito l'affondo alla caccia della pelle di Lotito e di un posto in Champions League.

Il povero laziale, che dopo ogni bastonata torna a credere di vivere in un mondo equo che ponga l'interesse della società e della giustizia prima delle beghe fra potenti e delle sciarpette giallorosse, rimane ancora una volta attonito. Doom scrolling, cerca e trova notizie vieppiù grigie e foriere di disgrazie tali da cancellare la Nostra dalla storia dello sport mondiale e condannare tutti i tesserati a pene variabili tra i 25 anni e l'ergastolo.

Come combattere la depressione, come sopravvivere circondati da gente, persone, entità che non capiscono e tanto meno condividono la tragedia in corso, come riuscire ad esprimere lo sconforto senza innescare traumi in famiglia o crisi matrimoniali?

Ecco alcuni consigli pratici.

Gli scacchi.

Prima di tutto, guardatevi, in compagnia dei vostri cari, la serie The Queen's Gambit. Se non vi piace, fingete interesse e partecipazione emotiva. Parlatene a cena, dimostrate una insana passione non solo per le sorti della giovane Beth Harmon ma per gli intricati schemi del magnifico gioco degli scacchi.
Acquistate due o tre libri di scacchi, io consiglio Keene on chess (Cardoza Publishing) o Bobby Fischer teaches Chess (Bantam Books) e ovviamente, se non la avete, una scacchiera coi relativi pezzi.
Dichiarate la vostra nuova passione e spiegate che sarete immersi in un nuovo affascinante mondo che vi renderà più interessanti, più intelligenti e più belli .
Di domenica mattina, prendete possesso del salone, schierate i pezzi completamente a caso, aprite il libro a una pagina qualunque e mettetelo vicino a voi sul tavolo. Ora osservate i pezzi. Per almeno un'ora, se potete due. E piangete. Lasciate cadere liberamente le lacrime. Nessuno sara' interessato alla vostra passione, che sara' presa come l'ennesima dimostrazione di follia latente già sospettata da lustri, e confortata dalla vostra reazione il 26 Maggio. Se per caso qualcuno passa dal salone e vi vede in queste condizioni, spiegate che il gioco vi assorbe completamente, che l'eterea bellezza della Caro–Kann Defence, inventata dall'inglese Horatio Caro e l'austriaco Marcus Kann, che usandola vinse in sole 24 mosse contro il campione Jacques Mieses al Congresso degli Scacchi di Amburgo del 1885, vi commuove profondamente, e che quando poi tornate a concentrarvi sul gioco non potete fare a meno di pensare alle scene della piccola Beth che gioca con l'addetto alla manutenzione nella buia cantina dell'orfanotrofio con conseguente incontrollabile emozione, perché voi siete una persona dall'animo gentile e dal cuore sensibile.

Le zucchine con la cipolla.

Ingredienti: 2 cipolle, 6 zucchine, ketchup.

Nella confusione della domenica mattina, entrate in cucina senza prestare attenzione al resto delle attività che si svolgono nel vostro domicilio e nascondendo il più possibile la vostra prostrazione. Prendete due cipolle e tagliatele finemente, come fareste di solito per preparare un soffritto. Prendete poi le due cipolle tagliate e tagliatele di nuovo nel senso inverso. Lentamente, con concentrazione, con gesti secchi ma controllati. Fatto ciò, ruotate il tagliere di 90 gradi e riprendete a tagliare le cipolle. Se tutto va bene, avrete passato circa un'ora e quindi sarete un'ora più vicini alla fine di questo supplizio che e' la vita del laziale. Se invece qualcuno vi disturba, le lacrime causate dalle cipolle verranno utilizzate per nascondere quelle precedenti che già scendevano a profusione dopo la lettura del topic su LazioNet.
Se tutto e' andato come previsto, preparate il soffritto, e nel frattempo le lacrime si placheranno.
Prendete ora 6 zucchine. Togliete le parti terminali con un colpo secco di un coltello affilato e mettetele nell'umido. Lentamente ma decisamente, con gesti precisi e concentrati, ponendo le nocche dell'indice e del medio sulla parte terminale della prima zucchina a delimitarne il sottilissimo spessore, degno del miglior microtomo, cominciate a tagliere fettine circolari di zucchina. Una per una. Lenti ma costanti. Se tutto va bene, avrete passato un'altra mezzora di questa lenta agonia facendo una cosa diversa dal mettervi sul letto in posizione fetale ripensando al cross di Piscedda, oppure al mezzo tiro storto di Podavini, rimpiangendo i bei tempi. Se qualcuno entra, prendete subito il ketchup e senza farvi vedere spruzzate una goccia piccolissima sul dito mignolo della mano sinistra. A quel punto, nel voltarvi mostrando il vostro volto devastato di nuovo dalle lacrime causate dagli articoli della Gazzetta e dalle dichiarazioni di Pulcini, fate vedere il dito sanguinante e dichiarate che proprio nell'ultima fetta di zucchina vi e' sfuggito il coltello e avete una piccola ferita ("Niente, du gocce de sangue, Elvi', nun te preoccupa'", direte cercando di nascondere la voce strozzata) che provvederete a mettere immediatamente sotto un getto di acqua fredda. Se tutto va bene, cuocete le zucchine nel soffritto, verranno utilizzate o forse no per una frittata con le zucchine (sconsigliata, vi ricorda le partite allo stadio quando eravate giovani con cross di Piscedda o tiraccio di Podavini) o per altre ricette gustose.

Un post


Altro approccio e' quello telematico. Prendete un forum, un blog, un diario segreto, andate su Reddit, subReddit, Twitter, e scrivete fino a che la vostra mente non sia completamente paralizzata, intorpidita, insensibile agli input del mondo esterno. Quello che ho fatto io. Poi vi dico se funziona.


Offline Gulp

*****
10141
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #1 il: 08 Nov 2020, 12:13 »
Avevo bisogno di questo post. Grazie.

Passerò le prossime 6 ore a rivivere la storia di Beth Harmon, un gambetto dopo l'altro.
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #2 il: 08 Nov 2020, 13:36 »
Grazie Tarallo, i tuoi suggerimenti non bastano per digerire l'ennesimo attacco mediatico, ma mi hanno aiutato a superare la pausa tra primo e secondo tempo di Lazio juve

Online olympia

*
6818
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #3 il: 08 Nov 2020, 13:41 »
 
E' ripartito l'attacco.
Puntuale come la disfunzione erettile di porga, cattivo come Trump davanti a un neonato messicano, maldestro come l'ultimo dei DPCM, e' partito l'affondo alla caccia della pelle di Lotito e di un posto in Champions League.

Il povero laziale, che dopo ogni bastonata torna a credere di vivere in un mondo equo che ponga l'interesse della società e della giustizia prima delle beghe fra potenti e delle sciarpette giallorosse, rimane ancora una volta attonito. Doom scrolling, cerca e trova notizie vieppiù grigie e foriere di disgrazie tali da cancellare la Nostra dalla storia dello sport mondiale e condannare tutti i tesserati a pene variabili tra i 25 anni e l'ergastolo.

Come combattere la depressione, come sopravvivere circondati da gente, persone, entità che non capiscono e tanto meno condividono la tragedia in corso, come riuscire ad esprimere lo sconforto senza innescare traumi in famiglia o crisi matrimoniali?

Ecco alcuni consigli pratici.

Gli scacchi.

Prima di tutto, guardatevi, in compagnia dei vostri cari, la serie The Queen's Gambit. Se non vi piace, fingete interesse e partecipazione emotiva. Parlatene a cena, dimostrate una insana passione non solo per le sorti della giovane Beth Harmon ma per gli intricati schemi del magnifico gioco degli scacchi.
Acquistate due o tre libri di scacchi, io consiglio Keene on chess (Cardoza Publishing) o Bobby Fischer teaches Chess (Bantam Books) e ovviamente, se non la avete, una scacchiera coi relativi pezzi.
Dichiarate la vostra nuova passione e spiegate che sarete immersi in un nuovo affascinante mondo che vi renderà più interessanti, più intelligenti e più belli .
Di domenica mattina, prendete possesso del salone, schierate i pezzi completamente a caso, aprite il libro a una pagina qualunque e mettetelo vicino a voi sul tavolo. Ora osservate i pezzi. Per almeno un'ora, se potete due. E piangete. Lasciate cadere liberamente le lacrime. Nessuno sara' interessato alla vostra passione, che sara' presa come l'ennesima dimostrazione di follia latente già sospettata da lustri, e confortata dalla vostra reazione il 26 Maggio. Se per caso qualcuno passa dal salone e vi vede in queste condizioni, spiegate che il gioco vi assorbe completamente, che l'eterea bellezza della Caro–Kann Defence, inventata dall'inglese Horatio Caro e l'austriaco Marcus Kann, che usandola vinse in sole 24 mosse contro il campione Jacques Mieses al Congresso degli Scacchi di Amburgo del 1885, vi commuove profondamente, e che quando poi tornate a concentrarvi sul gioco non potete fare a meno di pensare alle scene della piccola Beth che gioca con l'addetto alla manutenzione nella buia cantina dell'orfanotrofio con conseguente incontrollabile emozione, perché voi siete una persona dall'animo gentile e dal cuore sensibile.

Le zucchine con la cipolla.

Ingredienti: 2 cipolle, 6 zucchine, ketchup.

Nella confusione della domenica mattina, entrate in cucina senza prestare attenzione al resto delle attività che si svolgono nel vostro domicilio e nascondendo il più possibile la vostra prostrazione. Prendete due cipolle e tagliatele finemente, come fareste di solito per preparare un soffritto. Prendete poi le due cipolle tagliate e tagliatele di nuovo nel senso inverso. Lentamente, con concentrazione, con gesti secchi ma controllati. Fatto ciò, ruotate il tagliere di 90 gradi e riprendete a tagliare le cipolle. Se tutto va bene, avrete passato circa un'ora e quindi sarete un'ora più vicini alla fine di questo supplizio che e' la vita del laziale. Se invece qualcuno vi disturba, le lacrime causate dalle cipolle verranno utilizzate per nascondere quelle precedenti che già scendevano a profusione dopo la lettura del topic su LazioNet.
Se tutto e' andato come previsto, preparate il soffritto, e nel frattempo le lacrime si placheranno.
Prendete ora 6 zucchine. Togliete le parti terminali con un colpo secco di un coltello affilato e mettetele nell'umido. Lentamente ma decisamente, con gesti precisi e concentrati, ponendo le nocche dell'indice e del medio sulla parte terminale della prima zucchina a delimitarne il sottilissimo spessore, degno del miglior microtomo, cominciate a tagliere fettine circolari di zucchina. Una per una. Lenti ma costanti. Se tutto va bene, avrete passato un'altra mezzora di questa lenta agonia facendo una cosa diversa dal mettervi sul letto in posizione fetale ripensando al cross di Piscedda, oppure al mezzo tiro storto di Podavini, rimpiangendo i bei tempi. Se qualcuno entra, prendete subito il ketchup e senza farvi vedere spruzzate una goccia piccolissima sul dito mignolo della mano sinistra. A quel punto, nel voltarvi mostrando il vostro volto devastato di nuovo dalle lacrime causate dagli articoli della Gazzetta e dalle dichiarazioni di Pulcini, fate vedere il dito sanguinante e dichiarate che proprio nell'ultima fetta di zucchina vi e' sfuggito il coltello e avete una piccola ferita ("Niente, du gocce de sangue, Elvi', nun te preoccupa'", direte cercando di nascondere la voce strozzata) che provvederete a mettere immediatamente sotto un getto di acqua fredda. Se tutto va bene, cuocete le zucchine nel soffritto, verranno utilizzate o forse no per una frittata con le zucchine (sconsigliata, vi ricorda le partite allo stadio quando eravate giovani con cross di Piscedda o tiraccio di Podavini) o per altre ricette gustose.

Un post


Altro approccio e' quello telematico. Prendete un forum, un blog, un diario segreto, andate su Reddit, subReddit, Twitter, e scrivete fino a che la vostra mente non sia completamente paralizzata, intorpidita, insensibile agli input del mondo esterno. Quello che ho fatto io. Poi vi dico se funziona.
:LVU:

Offline fiord

*
5447
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #4 il: 08 Nov 2020, 14:57 »
Anche Caicedo aiuta

Online zorba

*****
6004
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #5 il: 08 Nov 2020, 18:08 »
Anche Caicedo aiuta

Dillo all'autore del topic...

 :=)) :=)) :=)) :=))
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #6 il: 09 Nov 2020, 09:25 »

Offline ES

*****
15993
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #7 il: 12 Nov 2020, 13:33 »
Citazione
Un post

Altro approccio e' quello telematico. Prendete un forum, un blog, un diario segreto, andate su Reddit, subReddit, Twitter, e scrivete fino a che la vostra mente non sia completamente paralizzata, intorpidita, insensibile agli input del mondo esterno. Quello che ho fatto io. Poi vi dico se funziona.

Io ho fatto così.
Ho preso un forum a caso, Lazionet, e ho aperto il topic dei fluidi.
Funziona!! 😊

Da giov pischello impazzivo per gli scacchi, stavo spesso sul sito scacchi.it, avevo decine di libri, da buon autodidatta.

Mi farebbe piacere parlarne, aprire un topic dedicato, o chissà inventarsi qualcosa per giocare delle partite a distanza quì.

Credo gli scacchi siano il gioco più bello inventato dall'uomo.
Più di un gioco, per la verità.

Offline sharp

*****
20926
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #8 il: 13 Nov 2020, 00:37 »
.

Io ho fatto così. Ho preso un forum a caso, Lazionet, e ho aperto il topic dei fluidi.Funziona!! 😊Da giov pischello impazzivo per gli scacchi, stavo spesso sul sito scacchi.it, avevo decine di libri, da buon autodidatta.Mi farebbe piacere parlarne, aprire un topic dedicato, o chissà inventarsi qualcosa per giocare delle partite a distanza quì. Credo gli scacchi siano il gioco più bello inventato dall'uomo. Più di un gioco, per la verità.
si tutto bello ma devi nominare assolutamente CAICEDOOOOOOOOOOOOOOOO  !!!altrimenti non funziona bene niente


 :=)) :=)) :=)) :=))

Offline ES

*****
15993
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #9 il: 13 Nov 2020, 01:47 »
.
si tutto bello ma devi nominare assolutamente CAICEDOOOOOOOOOOOOOOOO  !!!altrimenti non funziona bene niente


 :=)) :=)) :=)) :=))

Vabbè mo' gli devo rovinare il topic aperto da lui...non è carino...😂

Offline ErNonno

*
217
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #10 il: 13 Nov 2020, 12:01 »

TARALLO SEI UN GENIO!! Che dio ti benedica!
Dalle 9 sono chiuso nella mia regione-chiuso nella mia provincia-chiuso nella mia città  nel mio quartiere, nella mia casa e...
causa conference call di mia moglie, chiuso nella mia camera che non devo disturbare. Mi hai fatto schiantare dal ridere (risate soffocate che...ssssttt...do not disturb please)

Offline Kappa

*
2467
http://space.tin.it/scienza/decos
Re:Come sopravvivere all'assedio anti-laziale: consigli pratici
« Risposta #11 il: 28 Nov 2020, 22:24 »
Grande Tarallo; francamente io sono laziale degli anni '80. Gli attacchi degli anni '20 mi fanno un baffo, comunque
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod