Figlie.

0 Utenti e 17 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Figlie.
« Risposta #100 il: Ieri alle 12:58 »
per me figli e figlie devono uscire di casa a 18 anni e ogni giorno in più è un errore
se poi si usa la scuola o lo sport per mandarli via prima è ancora meglio
capisco che specie se si è separati e i figli già si vedono poco è più difficile ma mandarli fuori di casa è il mezzo per farli diventare grandi
certo te li togli pure dalle palle, cosa da non sottovalutare
sono d'accordo sul discorso dei 18/19 anni, ........... finchè riguarda gli altri. Poi penso al mio tra un po' e allora le convinzioni vacillano

Offline Palo

*****
11645
Re:Figlie.
« Risposta #101 il: Oggi alle 10:02 »
Ai miei tempi se uno era fuori a 18 anni c'erano 3 possibilità :

A ) pacco di soldi per studiare fuori
B ) spacciava
C ) era in clandestinità

Oggi sono solo due .

Poi dici il progresso .
Io ricevevo 60.000 lire al mese per vitto, alloggio e libri. Le tasse universitarie non le pagavo “per merito” ed il resto me lo guadagnavo facendo l’istruttore di nuoto all’UISP. Erano gli anni dal 73 in poi.
Re:Figlie.
« Risposta #102 il: Oggi alle 11:34 »
Un operaio guadagnava 120k .

E tanti , credimi , in certi settori non avevano una paga stabile e sicura .

Poi ci sono le eccezioni .

Rare come i giornalisti di sinistra e Laziali .

 :beer:

Offline ES

*****
16003
Re:Figlie.
« Risposta #103 il: Oggi alle 12:30 »
Io ricevevo 60.000 lire al mese per vitto, alloggio e libri. Le tasse universitarie non le pagavo “per merito” ed il resto me lo guadagnavo facendo l’istruttore di nuoto all’UISP. Erano gli anni dal 73 in poi.

Io facevo il "valletto" a Magalli, e la comparsa al cinema.
Una volta ebbi perfino un copione, no [...]e, copione.
Primo anno ingegneria.
La rai pagava uno schifo, cinema molto meglio.
Ma non sufficiente per andare a Milano.
Mi ricordo saltavo sulle pompe di benzina per riuscire a tornare a casa...
Un Cristian De Sica dei poveri...😊

Tu eri uno molto più serio 😊
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod