Sfogatoio

0 Utenti e 71 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline cippolo

*
3253
Re:Sfogatoio
« Risposta #36700 il: 08 Mag 2022, 21:13 »
Oggi comunione della figlia di mio cugino. Al ristorante tra il primo e il secondo il nonno della festeggiata si sente male. 4 angeli della tavolata vicino sono infermieri e medici che subito lo soccorrono. Fanno di tutto, mezz'ora di massaggio cardiaco, respirazione bocca a bocca. Arriva ambulanza e automedica.  Fanno anche loro di tutto. Niente da fare. Una bellissima comunione si è trasformata in un funerale. Una tragedia per la nipotina che festeggiava felice la sua prima comunione. Ciao Bruno riposa in pace
Re:Sfogatoio
« Risposta #36701 il: 08 Mag 2022, 21:28 »
Che cosa triste, mi dispiace, non  ci sono parole per commentare un fatto del genere.
Condoglianze e che il  sor Bruno riposi in pace.
Re:Sfogatoio
« Risposta #36702 il: 08 Mag 2022, 22:06 »
Oggi comunione della figlia di mio cugino. Al ristorante tra il primo e il secondo il nonno della festeggiata si sente male. 4 angeli della tavolata vicino sono infermieri e medici che subito lo soccorrono. Fanno di tutto, mezz'ora di massaggio cardiaco, respirazione bocca a bocca. Arriva ambulanza e automedica.  Fanno anche loro di tutto. Niente da fare. Una bellissima comunione si è trasformata in un funerale. Una tragedia per la nipotina che festeggiava felice la sua prima comunione. Ciao Bruno riposa in pace

mamma mia che tragedia.

Offline Quintino

*
450
Re:Sfogatoio
« Risposta #36703 il: 08 Mag 2022, 22:51 »
Povero nonno Bruno e povera bambina. Un pensiero ad entrambi.

Online Ranxerox

*****
14223
Re:Sfogatoio
« Risposta #36704 il: 08 Mag 2022, 23:52 »
Povero nonno Bruno e povera bambina. Un pensiero ad entrambi.
Re:Sfogatoio
« Risposta #36705 il: 10 Mag 2022, 13:38 »
 :s che tragedia, mi dispiace tanto
Re:Sfogatoio
« Risposta #36706 il: 12 Mag 2022, 12:51 »
Queste “seconde palle” ormai sono entrate nel gergo comune calcistico.
Fino a poco tempo fa  non esisteva come espressione calcistica.
Lo usava solo l’urologo  quando faceva accomodare il secondo paziente della giornata.
Re:Sfogatoio
« Risposta #36707 il: 12 Mag 2022, 18:42 »
L'altro giorno una receptionist mi ha "baggiato".

Ci ho messo un po' a capire.

Online Gulp

*****
15315
Re:Sfogatoio
« Risposta #36708 il: 13 Mag 2022, 12:21 »
Chi me la restituisce questa mattinata passata in tribunale a prendere un foglio che dice che non sono un criminale

Vogliono pure 40 euro maledetti, i criminali sono loro

Online naoko

*****
9304
Re:Sfogatoio
« Risposta #36709 il: 13 Mag 2022, 16:14 »
Chi me la restituisce questa mattinata passata in tribunale a prendere un foglio che dice che non sono un criminale

Vogliono pure 40 euro maledetti, i criminali sono loro

pensa però che ieri mi hai aiutato a scegliere un bel vestito, sono certa che questo ricordo ti rasserenerà!

Online Gulp

*****
15315
Re:Sfogatoio
« Risposta #36710 il: 13 Mag 2022, 16:43 »
Vestito davvero bello, bisogna dirlo

Offline RG-Lazio

*
3652
Re:Sfogatoio
« Risposta #36711 il: 14 Mag 2022, 11:56 »

Va lo uso anche io...visto che ho un episodio che mi sta logorando.

Come alcuni sanno leggendomi, lavoro in scuola materna. Un lavoro bellissimo, che ho iniziato quasi per ripiego e che mi ha preso. Tuttavia é un lavoro dove il 90% (ma anche di piú) é donna. Per un uomo non é facile e ad oggi capisco tante donne che lavorano in campi prettamente maschili. Premesso che ho delle colleghe che sono come sorelle e molto molto competenti. Non sto criticando le donne per se o come ripeto gli ambienti troppo maschili sono poco piacevoli (eufemismo) perché strutturalmente la societá é sessita e sessualizzata e dunque su grandi numeri questo ha un´incidenza.

Fatta questa premessa, ho incontrato un collega che mi ha avviato al lavoro, ed é stato per me non solo maestro ma anche guida ed esempio. Uno dei primi insegnamenti che mi ha detto, forse la prima cosa "guarda, noi siamo uomini e siamo anche neri (lui é cosidetto afroamericano, io sono molto scuro, mi danno sempre del nordafricano-indiano etc.) dobbiamo essere aldi sopra di ogni sospetto, quando cambiamo un bambino, lo aiutiamo nelle misure igieniche, sempre porta aperta, sempre tematizzare con i genitori etc." Si tratta in primis di una forma di protezione nei confronti del bambino, ma anche nostra da eventuali pregiudizi. Tra l´altro introduco ai bambini anche i termini delle parti del corpo e le funzioni che queste hanno, per me é importante che i bambini sappiano parlare del proprio corpo. Ovviamente le famiglie sanno (o dovrebbero sapere) che educhiamo in tal senso (previsto anche nel piano ministeriale).

Quando due settimane fa sono stato in Italia, in quelle due settimane, il mio collega é stato accusato da una famiglia di aver abusato di una bambina, minacciato di azione legale. Ho trovato un uomo distrutto, preda di un delirio kafkiano finito sotto processo per un enunciato ambiguo della bambina ossia " X mi da i baci sul popó". L´accusa é finita in un nulla di fatto perché come detto abbiamo un sistema di tutela del bambino e della sua privacy. Per chiarire questo sistema, se un collega dovesse compiere un tale atto, dovrebbero essere accusati almeno altri due colleghi di connivenza.

Chiarisco che comprendo e trovo legittimo che la famiglia chieda un incontro e un chiarimento. Lo avrei fatto anche io. Quello che abbiamo trovato ingiusto é la minaccia dell´azione legale e per quanto la famiglia si sia scusata della minaccia, pretende che la bambina cambi gruppo perché al momento il problema sarebbe non piú il collega ma gli altri bambini maschietti.

Tornando a me. Sono scosso per il mio collega e sto seriamente pensando di cambiare lavoro. Ho una certa sensibilitá sul tema. Quando avevo 21 anni e 24 anni ho fatto volontariato in Brasile e sono stato a contatto con vittime di violenza. Davvero, se qualcuno tocca i miei bambini (anche se fossero i loro stessi genitori, zii, parenti...gran parte degli abusi avviene nel circuito familiare) divento una bestia. Anche solo il sospetto mi ucciderebbe psicologicamente e devo stare al momento dietro al mio collega che é un uomo di 62 anni. Lo sto aiutando, lo faccio volentieri ma sono preoccupato per lui. Davvero, la situazione é Kafkiana. Vista la sua etá, si sta avvicinando alla pensione, e non so immaginarmi da solo...e sia lui che io sappiamo benissimo perché é successo: perché é uomo e nero! La famiglia é sempre stata scontrosa con noi, nonostante la nostra professionalitá ci impone (giustamente) gentilezza.

Al momento ho davvero un bel rapporto con le famiglie, sono ancora in contatto con le famiglie che hanno finito il loro percorso da noi. Soprattutto per i papá é bello trovare me. Le bambine e i bambini saltano dalle loro braccia alle mie e non ci sono problemi...cazzo te ne basta uno che ti mette in crisi. Amo il mio lavoro, e credetemi ad ora mi sento sotto pressione.
Mi sto spremendo le meningi per ideare un sistema che possa proteggerci ulteriormente dalle calunnie.

ah tra l´altro...io ufficialmente non avrei dovuto sapere niente. La cosa doveva essere circoscritta al mio collega, la direttrice e un rappresentante del consiglio aziendale della cooperativa. Il mio collega si é sentito davvero solo. E´successo a lui, puó succedere a me e sono turbato.         

Online Ranxerox

*****
14223
Re:Sfogatoio
« Risposta #36712 il: 14 Mag 2022, 23:58 »
Difficile trovare una risposta "giusta" ad un post del genere che apre a tutta una serie di ragionamenti molto seri e profondi in considerazione delle diverse tematiche che hai toccato.
Per quanto mi riguarda, intanto, provo a rifletterci un po' su.

Offline Scialoja

*****
12168
Re:Sfogatoio
« Risposta #36713 il: 16 Mag 2022, 09:19 »
A tal riguardo mi viene in mente un film (che consiglio tra l'altro) con Mads Mikkelsen, "Il sospetto".
Re:Sfogatoio
« Risposta #36714 il: 17 Mag 2022, 16:26 »
Va lo uso anche io...visto che ho un episodio che mi sta logorando.

Come alcuni sanno leggendomi, lavoro in scuola materna. Un lavoro bellissimo, che ho iniziato quasi per ripiego e che mi ha preso. Tuttavia é un lavoro dove il 90% (ma anche di piú) é donna. Per un uomo non é facile e ad oggi capisco tante donne che lavorano in campi prettamente maschili. Premesso che ho delle colleghe che sono come sorelle e molto molto competenti. Non sto criticando le donne per se o come ripeto gli ambienti troppo maschili sono poco piacevoli (eufemismo) perché strutturalmente la societá é sessita e sessualizzata e dunque su grandi numeri questo ha un´incidenza.

Fatta questa premessa, ho incontrato un collega che mi ha avviato al lavoro, ed é stato per me non solo maestro ma anche guida ed esempio. Uno dei primi insegnamenti che mi ha detto, forse la prima cosa "guarda, noi siamo uomini e siamo anche neri (lui é cosidetto afroamericano, io sono molto scuro, mi danno sempre del nordafricano-indiano etc.) dobbiamo essere aldi sopra di ogni sospetto, quando cambiamo un bambino, lo aiutiamo nelle misure igieniche, sempre porta aperta, sempre tematizzare con i genitori etc." Si tratta in primis di una forma di protezione nei confronti del bambino, ma anche nostra da eventuali pregiudizi. Tra l´altro introduco ai bambini anche i termini delle parti del corpo e le funzioni che queste hanno, per me é importante che i bambini sappiano parlare del proprio corpo. Ovviamente le famiglie sanno (o dovrebbero sapere) che educhiamo in tal senso (previsto anche nel piano ministeriale).

Quando due settimane fa sono stato in Italia, in quelle due settimane, il mio collega é stato accusato da una famiglia di aver abusato di una bambina, minacciato di azione legale. Ho trovato un uomo distrutto, preda di un delirio kafkiano finito sotto processo per un enunciato ambiguo della bambina ossia " X mi da i baci sul popó". L´accusa é finita in un nulla di fatto perché come detto abbiamo un sistema di tutela del bambino e della sua privacy. Per chiarire questo sistema, se un collega dovesse compiere un tale atto, dovrebbero essere accusati almeno altri due colleghi di connivenza.

Chiarisco che comprendo e trovo legittimo che la famiglia chieda un incontro e un chiarimento. Lo avrei fatto anche io. Quello che abbiamo trovato ingiusto é la minaccia dell´azione legale e per quanto la famiglia si sia scusata della minaccia, pretende che la bambina cambi gruppo perché al momento il problema sarebbe non piú il collega ma gli altri bambini maschietti.

Tornando a me. Sono scosso per il mio collega e sto seriamente pensando di cambiare lavoro. Ho una certa sensibilitá sul tema. Quando avevo 21 anni e 24 anni ho fatto volontariato in Brasile e sono stato a contatto con vittime di violenza. Davvero, se qualcuno tocca i miei bambini (anche se fossero i loro stessi genitori, zii, parenti...gran parte degli abusi avviene nel circuito familiare) divento una bestia. Anche solo il sospetto mi ucciderebbe psicologicamente e devo stare al momento dietro al mio collega che é un uomo di 62 anni. Lo sto aiutando, lo faccio volentieri ma sono preoccupato per lui. Davvero, la situazione é Kafkiana. Vista la sua etá, si sta avvicinando alla pensione, e non so immaginarmi da solo...e sia lui che io sappiamo benissimo perché é successo: perché é uomo e nero! La famiglia é sempre stata scontrosa con noi, nonostante la nostra professionalitá ci impone (giustamente) gentilezza.

Al momento ho davvero un bel rapporto con le famiglie, sono ancora in contatto con le famiglie che hanno finito il loro percorso da noi. Soprattutto per i papá é bello trovare me. Le bambine e i bambini saltano dalle loro braccia alle mie e non ci sono problemi...cazzo te ne basta uno che ti mette in crisi. Amo il mio lavoro, e credetemi ad ora mi sento sotto pressione.
Mi sto spremendo le meningi per ideare un sistema che possa proteggerci ulteriormente dalle calunnie.

ah tra l´altro...io ufficialmente non avrei dovuto sapere niente. La cosa doveva essere circoscritta al mio collega, la direttrice e un rappresentante del consiglio aziendale della cooperativa. Il mio collega si é sentito davvero solo. E´successo a lui, puó succedere a me e sono turbato.       

Mi  dispiace per il tuo collega innanzitutto. Trovo che la condotta che descrivi dovrebbe essere tenuta in tutte le scuole e in tutti i casi, a prescindere da possibili (stupidi) pregiudizi.

In ogni caso prima di minacce tipo azioni legali bisognerebbe essere certi di quello che succede, se dovesse mai esserci un qualche tipo di abuso quello che cambia nel bambino,stando a quello che ho letto in vari articoli di psicopedagogia e a quello che mi ha spiegato la pediatra, sono  i comportamenti. È a quello che bisogna prestare attenzione.

Io capisco perfettamente l’apprensione e il volere un chiarimento, probabilmente lo avrei chiesto anch’io…ma io all’asilo dissi che mia madre mi tirava i capelli tutti i giorni … e la maestra allarmata la chiamò a colloquio 🤦🏻‍♀️ in realtà mi pettinava soltanto! e io scappavo perché avevo i capelli lunghissimi, ma non volevo mai pettinarli né tagliarli e mamma impazziva tutti i giorni per mandarmi in giro in modo decoroso…Oppure dissi ai miei che mio zio mi aveva riempita di botte una volta che mi avevano lasciata da lui, semplicemente perché avrei voluto andare con i miei in quell’occasione. Questo per dire che i bimbi ne inventano 😅 o possono dire cose molto ambigue con intenzioni assolutamente innocenti!   e chissà cosa dovrò aspettarmi dalla mia gomma quando inizierà a parlare 🙈

Credo che un buon genitore debba saper capire i propri figli e di conseguenza quando  è il caso di allarmarsi e quando no, e nel dubbio approfondire con discrezione…altrimenti si creano queste situazioni spiacevoli per tutti .

Offline Aquila1979

*
2671
Re:Sfogatoio
« Risposta #36715 il: 18 Mag 2022, 16:56 »
...     

io riesco solo a farti i complimenti.
i complimenti per le scelte che hai fatto nella vita (non ultimo il volontariato in brasile) e per il lavoro che fai e l'amore che trasuda dalle tue parole, oltre alla lealtà verso un amico innocente.
Re:Sfogatoio
« Risposta #36716 il: 18 Mag 2022, 19:20 »
sono molto triste. sono molto triste da un po' e non mi passa.

passerà

Sadguru dice: "la tua esperienza di ciò che accade in te ora è determinata al 100% da te. L'esperienza umana avviene dall'interno, non dall'esterno. Le influenze esterne ci sono nella misura in cui noi permettiamo loro di influenzarci"
Re:Sfogatoio
« Risposta #36717 il: 19 Mag 2022, 09:51 »
Phregna.

Offline RG-Lazio

*
3652
Re:Sfogatoio
« Risposta #36718 il: 20 Mag 2022, 18:40 »
io riesco solo a farti i complimenti.
i complimenti per le scelte che hai fatto nella vita (non ultimo il volontariato in brasile) e per il lavoro che fai e l'amore che trasuda dalle tue parole, oltre alla lealtà verso un amico innocente.

Ti tringrazio, peró non farmi piú grande di quello che sono. Il mio volontariato in Brasile che risale ormai a 18-20 anni é stata piú che altro un´esperienza di crescita umana, filosofica, sociale e politica per me. Non ho fatto quasi niente di speciale, ho aiutato qua e la, anche perché avevo rispettivamente 21 e 23 anni (ci sono stato due volte). MI sarebbe piaciuto lavorare in una ONG peró ho visto tante cose che non mi piacevano, ho rivisto tante mie posizioni, etc. Non sono Gino Strada e anzi penso di aver fatto di piú in Italia, ma ho conosciuto tante persone che fanno tantissimo. Ripeto, é molto molto di piú quello che ho ricevuto rispetto a quello che ho dato

Oggi penso di poter dare molto di piú e mi piacerebbe trasferirmi in un paese con strutture deficitarie e implementare le scuole per l´infanzia. I primi 4-5 anni del bambino sono fondamentali per costruire il cittadino del futuro e a mio modo di vedere in molti paesi sarebbe prioritario un investimento infrastrutturale del genere, anche per prevenire e combattere una violenza (come in Brasile) o povertá (come in molti stati africani e non solo) strutturale. Peró ecco, anche in Italia, quelle che sono definite scuole materne sono a mio modo di vedere in molti casi dei pollai, sebbene possiamo vantare eccelenze notevoli che fanno scuola nel mondo.

Tornando al mio desiderio di lavorare nella cooperazione internazionale...é complicato e lungi da generalizzare, ma ci sono cose strane in quel mondo. Non tutti. Io ho vissuto una realtá virtuosa ed un´altra che mi sembrava una forma di neo-colonizzazione. Davvero complicato come mondo e in ogni caso non basta avere buone idee e volontá.

Ecco, peró non sono niente di speciale. Cerco di essere molto leale, quello sicuramente.   
Re:Sfogatoio
« Risposta #36719 il: 23 Mag 2022, 10:29 »
Giovedi sera una simpatica ed improvvisa perforazione intestinale mi spedisce nell’anticamera della setticemia, provocandomi un dolore mai provato prima.
Ricoverato d’urgenza sono bloccato a letto pieno di tubi in attesa di conoscere il mio destino.

È la seconda volta in un anno, sto cercando di prenderla con filosofia.

 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod