Whisky

0 Utenti e 24 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline SSL

*
4610

Offline SSL

Re:Whisky
« Risposta #100 il: 10 Giu 2021, 22:44 »
Stasera Connemara (bottiglia quasi finita - stilosa). Non ho una grande turnazione perché ultimamente preferisco il Rum (sono in attesa di provare una new entry di cui scriverò).

Lo definirei quasi leggero, piuttosto secco. La nota torbata c'è.

Qualcuno pratica l'usanza di "tagliare" il whisky con un po di acqua liscia? Un mio amico che ha visitato diverse distillerie in Scozia me ne ha parlato come pratica piuttosto comune.
Riduce l'effetto alcolico e rende il drink più godibile..
Re:Whisky
« Risposta #101 il: 10 Giu 2021, 22:46 »
nun glie date retta , mean è un ubriacone l'ho visto con i miei occhi farsi fuori
bottiglie di vino e birra  :drunk: 
per poi attaccarsi direttamente al collo di una bottiglia di, orrore orrore
Mc Kreis 

 :puke2:

va bè dai, non t'ho risposto al telefono che c'avevo da fare, non la prendere così male   :love2: :love2: :p
credo di essermi ubriacato l'ultima volta tipo nell'85 o giù di lì, che tristezza  :s
poi che sarebbe sto mc kreis, anzi no, non lo voglio sapere

seriamente, così facciamo pace, il vecchio sharpone è la mia guida spirituale all'alcool, chi lo legge può solo imparare, roba buona
sul mangiare, lasciamo perdere  :beer: :beer: :beer:

Online hafssol

*
2357
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #102 il: 10 Giu 2021, 22:47 »
ma nel Kilchoman Machir Bay si sente l'affinamento nelle botti di cherry e bourbon ???
nel caso lo evito

Lo sherry praticamente non si sente, se non appena nel finale, a differenza di quel che avviene invece nel Sanaig. In confronto il bourbon è più evidente, ma niente affatto predominante; insomma, le botti non ne fanno un whisky morbido, anche se piuttosto equilibrato con la torba sempre in primo piano. Certo non è una bomba affumicata, ma dopo un inizio un po' anonimo devo dire che mi ha convinto.

La produzione scozzese è sterminata se si esce dal torbato e si va anche nelle Highlands o Speyside, troppi ce n'è da provare prima di uscire da lì.

Eh già, uscire dalla Scozia è praticamente impossibile, al massimo si può fare qualche breve capatina.
Infatti cerco sempre di avere aperte bottiglie di tre o quattro diverse zone di produzione; da poco ho scoperto i malti della penisola di Campbeltown, che in effetti hanno caratteristiche proprie e particolari (per me Glen Scotia su tutti).
Re:Whisky
« Risposta #103 il: 10 Giu 2021, 23:02 »
...
Eh già, uscire dalla Scozia è praticamente impossibile, al massimo si può fare qualche breve capatina.
Infatti cerco sempre di avere aperte bottiglie di tre o quattro diverse zone di produzione; da poco ho scoperto i malti della penisola di Campbeltown, che in effetti hanno caratteristiche proprie e particolari (per me Glen Scotia su tutti).

Ottimo, consigli sempre ben accetti. Io non sono troppo originale, ora in mezzo ai classici sono alle prese con un Highland Park 12yo, mi piace ma non so se il mio amico sharp approverebbe, morbido ma non esattamente dolce (e con una bottiglia fantastica). E approffitando di un'offerta mi sono preso un Cragganmore, ancora da aprire.
A proposito, razza di alcolizzati, voi quanti bicchieri ci fate con la classica bottiglia da 70cl., i produttori consigliano 3cl. a dose e quindi 23, ma col cavolo a me ne escono fuori 14/15 bicchieri al massimo.
Rigorosamente uno al giorno nel dopo cena, salvo occasioni speciali  :dnk:

Online hafssol

*
2357
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #104 il: 10 Giu 2021, 23:13 »
A proposito, razza di alcolizzati, voi quanti bicchieri ci fate con la classica bottiglia da 70cl., i produttori consigliano 3cl. a dose e quindi 23, ma col cavolo a me ne escono fuori 14/15 bicchieri al massimo.

Dipende dal periodo, dal whisky, da quanto facilmente si beve e dunque anche dalla gradazione.
I 3 cl. cerco di rispettarli solo nel caso di "samples" da 6, in modo da poter fare un doppio assaggio; altrimenti anch'io viaggio intorno ai tuoi livelli, centellinando leggermente di più quelli più "preziosi" o alcoolici.

PS: di Highland Park e Cragganmore (il mio malto di iniziazione, quindi indimenticabile) avevamo parlato pochi post fa; comunque buone scelte per il rapporto qualità/prezzo.
Re:Whisky
« Risposta #105 il: 10 Giu 2021, 23:45 »
Non mi toccate il bourbon: io so ammeregano gnorante.

Che poi, a voler essere pignoli, il rye non è nemmeno bourbon.

Offline sharp

*****
22858
Re:Whisky
« Risposta #106 il: 10 Giu 2021, 23:55 »
14/15 bicchieri a bottiglia ... astemi
































no scherzo mai tenuto il conto, tra l'altro dipende molto dalle situazioni dai bicchieri e anche (chiaramente)
dalla tipologia, io l'unico che verso la fine ho veramente centellinato è stato questo :





e confesso che quando mi sono fatto l'ultimo bicchiere ho pianto almeno un 10'  :s

Offline sharp

*****
22858
Re:Whisky
« Risposta #107 il: 10 Giu 2021, 23:59 »
Non mi toccate il bourbon: io so ammeregano gnorante.


ah guarda mi puoi tranquillamente invitare , nemmeno lo sfioro   :=))
(segale  e mais ; brrrrr)
Re:Whisky
« Risposta #108 il: 11 Giu 2021, 00:02 »
Io da bravo gnorante ammeregano bevo proprio il bicchiere pieno con un solo cubetto di ghiaccio.

Qui in Spagna mi hanno abituato a darci giù. Mia moglie invece di rimproverarmi mi incoraggia: persona insopportabile, egoista, buia e guerresca quando sono sobrio, in stato d'ebbrezza sono simpatico, conciliante, tollerante, educato, pacato, sorridente, amabile, attento.

Non me lo spiego.

P.S.: Altra cosa curiosa è che non sono amante degli alcolici di per sé, anzi, se non sono whisky (o al massimo grappa) li schifo.

PP.SS.: Extra bourbon l'anno scorso ho provato il Peaky Blinder (proprio così), medaglia d'oro a San Francisco nel 2020, credo.

Offline sharp

*****
22858
Re:Whisky
« Risposta #109 il: 11 Giu 2021, 00:05 »

............

Infatti cerco sempre di avere aperte bottiglie di tre o quattro diverse zone di produzione;

...........

Hafssol intanto terrò buon conto dei tuoi consigli (sappilo eh)
su sta cosa di aprirne più d'una, da una parte è una cosa ottima perchè uno può assaggiare
e confrontare più sapori, ma d'altra parte, il sentore della torba una volta aperta la bottiglia,
nel tempo tende a diventare meno dominante, e secondo me questo è no bbuono

Offline sharp

*****
22858
Re:Whisky
« Risposta #110 il: Ieri alle 00:46 »
apericena con un'altra coppia (tra l'altro uno è un forumista , che fa solo il lurker)
in un pub ai castelli, con il titolare ci conosciamo ormai da un paio di lustri, ed essendo anche lui un cultore
dell'acqua di vita o "uisge beatha" (in gaelico), spesso a fine serata ci beviamo qualcosa , o cose note (anche lui ama i torbati), o se ha qualche novità la apre per assagiarla , stasera mi ha proposto questo




un rye canadese, quindi parliamo di segale, distillazione in stile irlandese (utilizzo di orzi maltati e non maltati), a me da ignorante il rye continua a non piacere, per carità si sente la speziatura e al palato rimane morbido, io alla fine sento un retrogusto di banana stile JD (tra l'altro non credo che la note floreali ci sia , quindi boh sarà il mio di palato), però alla fine di tutto a me non piace e per rifarmi la bocca, mentre
scrivo il post, sorseggio un ottimo Ardberg Ten
Re:Whisky
« Risposta #111 il: Ieri alle 01:42 »
un rye canadese, quindi parliamo di segale, distillazione in stile irlandese (utilizzo di orzi maltati e non maltati)

😋

Offline sharp

*****
22858
Re:Whisky
« Risposta #112 il: Ieri alle 01:44 »

 :o











 :pp












 :tong:


















 :=))

Online hafssol

*
2357
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #113 il: Ieri alle 09:05 »
però alla fine di tutto a me non piace e per rifarmi la bocca, mentre
scrivo il post, sorseggio un ottimo Ardberg Ten

Infatti mi sembrava strano vederti alle prese con un rye :), ma poi ho letto il giudizio ed è stato tutto più chiaro.
Certo, la torba è sempre un bello spartiacque, ma metodo di produzione e botti ancora di più! Io la apprezzo molto, senza però essere assolutista; come detto prima mi piace variare e avere più bottiglie diverse aperte dalle quali attingere a seconda dell'ispirazione della serata.

A proposito, visto che stasera è il turno della nuova apertura di un Islay, stavo proprio pensando di ridurre il numero di bottiglie di Ardbeg in attesa. Rinviando qualcosa di più impegnativo all'autunno, credo che la scelta cadrà sul giovane e fresco 5 anni "wee beastie".
Re:Whisky
« Risposta #114 il: Ieri alle 09:27 »
concordo in toto con hafssol, e di fatti si distingue tra (scotch) whisky e bourbon ,e non solo per la provenienza, ma proprio perchè sono due alcoolici fondamentalmente diversi o comunque decisamente diversi, per dire io non amo molti i whisky irlandesi (che rimangono un attimo più delicati), ma parliamo appunto in entrambi i casi dello stesso prodotto (con una piccola ma importante differenza di lavorazione).

Qualche anno fa feci un corso di degustazione di Whisky, che se irlandese o americano andrebbe scritto Whiskey, e ricordo che la sostanziale differenza tra Bourbon e Whisky era che per il bourbon le botti dovevano essere rigorosamente nuove mentre per il Whisky bisogna utilizzare solo botti già usate.
Re:Whisky
« Risposta #115 il: Ieri alle 12:46 »
OT
lurker mi mancava
EOT

Offline sharp

*****
22858
Re:Whisky
« Risposta #116 il: Ieri alle 16:43 »
OT
lurker mi mancava
EOT


ahahahahahah boomer



@italic , beh no , la differenza non è solo nelle botti, sia i materiali che la lavorazione degli stessi cambia e non di poco, vera invece la differenza di nome per la precisione scotch whisky (chiaramente quello scozzese)
wiskey iralndese (e poi in seguito quello americano)

Offline sharp

*****
22858
Re:Whisky
« Risposta #117 il: Ieri alle 16:46 »
Infatti mi sembrava strano vederti alle prese con un rye :) , ma poi ho letto il giudizio ed è stato tutto più chiaro.
Certo, la torba è sempre un bello spartiacque, ma metodo di produzione e botti ancora di più! Io la apprezzo molto, senza però essere assolutista; come detto prima mi piace variare e avere più bottiglie diverse aperte dalle quali attingere a seconda dell'ispirazione della serata.

A proposito, visto che stasera è il turno della nuova apertura di un Islay, stavo proprio pensando di ridurre il numero di bottiglie di Ardbeg in attesa. Rinviando qualcosa di più impegnativo all'autunno, credo che la scelta cadrà sul giovane e fresco 5 anni "wee beastie".


ecco una curiosità , mai bevuto il 5 years, mi fai sapere se (come credo) il sentore di torba
è più spinto nel 5 che nel 10, ricordo di aver potuto degustare uno dietro l'altro un Laphroaig 10 ed un 18,
decisamente più potente la torba nel 10, solo che ero in un locale, e quindi non ho idea di quanddo le due bottiglie fossero state aperte per la prima volta (tende a perdere di intensità con il tempo, e visti i costi della mescita, non ho idea da quanto l'avvessero iniziate)

"Infatti mi sembrava strano vederti alle prese con un rye :), ma poi ho letto il giudizio ed è stato tutto più chiaro.
Certo, la torba è sempre un bello spartiacque, ma metodo di produzione e botti ancora di più! Io la apprezzo molto, senza però essere assolutista; come detto prima mi piace variare e avere più bottiglie diverse aperte dalle quali attingere a seconda dell'ispirazione della serata."

e concordo anche su questo, il problema è che io se ne apro una prima di aprirne un altra me la finisco (vero che è alcool ma per me alcuni sentori con il tempo si perdono), mettiamoci anche i costi (e anche che in teoria io non dovrei nemmeno toccare l'alcool :s ) alla fine non vado in cerca e non sperimento, se non su suggerimento 8e ne ho più di qualcuno di suggeritore)

Offline sharp

*****
22858
Re:Whisky
« Risposta #118 il: Ieri alle 16:55 »
non so cosa sia successo, comunque la parte scritta in caratteri lillipuziani era la seguente

......
Certo, la torba è sempre un bello spartiacque, ma metodo di produzione e botti ancora di più! Io la apprezzo molto, senza però essere assolutista; come detto prima mi piace variare e avere più bottiglie diverse aperte dalle quali attingere a seconda dell'ispirazione della serata.

......

concordo in pieno nel provarne vari , ma




anche su questo, il problema è che io se ne apro una prima di aprirne un altra me la finisco (vero che è alcool ma per me alcuni sentori con il tempo si perdono), mettiamoci anche i costi (e anche che in teoria io non dovrei nemmeno toccare l'alcool:s ) alla fine non vado in cerca e non sperimento, se non su suggerimento (e ne ho più di qualcuno di suggeritore)


Online hafssol

*
2357
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #119 il: Ieri alle 21:41 »
ecco una curiosità , mai bevuto il 5 years, mi fai sapere se (come credo) il sentore di torba
è più spinto nel 5 che nel 10, ricordo di aver potuto degustare uno dietro l'altro un Laphroaig 10 ed un 18,
decisamente più potente la torba nel 10, solo che ero in un locale, e quindi non ho idea di quanddo le due bottiglie fossero state aperte per la prima volta (tende a perdere di intensità con il tempo, e visti i costi della mescita, non ho idea da quanto l'avvessero iniziate)

Il 5 è uscito lo scorso anno e, incuriosito, ne ho preso subito una bottiglia, che mi ha indotto a comprarne un'altra, considerando anche che si trova a prezzo abbordabile.
L'operazione di marketing della "bestiolina" è efficace, anche se devo dire che in realtà non è una bomba di torba. Sicuramente più esuberante del 10 (ovvio che un affinamento più lungo riduca la potenza di impatto), con qualche spigolo nel profilo aromatico ma non esattamente una "bestia" tutto muscoli.

Quasi impercettibile all'olfatto, al gusto resta riccamente dominato dalla torba, con sentori marini ed erbacei più pronunciati rispetto al 10, che risulta senz'altro più sottile sul palato. Tutto sommato, non lo definirei "più spinto" dal punto di vista dell'affumicatura, anzi l'ho trovato sorprendentemente equilibrato per avere solo cinque anni.
Potrebbe essere una convincente versione estiva della torba, che si fa bere con piacere.

Qualche anno fa feci un corso di degustazione di Whisky, che se irlandese o americano andrebbe scritto Whiskey, e ricordo che la sostanziale differenza tra Bourbon e Whisky era che per il bourbon le botti dovevano essere rigorosamente nuove mentre per il Whisky bisogna utilizzare solo botti già usate.

Su whisky e whiskey, segnalo una ricostruzione esaustiva sul blog della mia app preferita sulla nostra "acqua della vita": https://www.whiskysuggest.com/whiskey-or-whisky-a-lesson-in-spelling-history-geography/
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod