Whisky

0 Utenti e 30 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline sharp

*****
23175
Re:Whisky
« Risposta #120 il: 14 Giu 2021, 21:54 »
grazie della recensione,

per chi volesse approfondire e non mastica troppo la lingua d'albione,
si trovano vari siti che affrontano le differenze tra le varie tipologie di produzione
(materiali tecniche e storia)

a proposito di ciò io ho un dépliant/libro sui vari wisky che è qualcosa di stupendo

Offline sharp

*****
23175
Re:Whisky
« Risposta #121 il: 14 Giu 2021, 22:06 »
ecco alcune pagine di questa (quasi) bibbia







 


 

Offline SSL

*
4820

Offline SSL

Re:Whisky
« Risposta #122 il: 14 Giu 2021, 22:07 »
grazie della recensione,

per chi volesse approfondire e non mastica troppo la lingua d'albione,
si trovano vari siti che affrontano le differenze tra le varie tipologie di produzione
(materiali tecniche e storia)

a proposito di ciò io ho un dépliant/libro sui vari wisky che è qualcosa di stupendo
Ci daresti il nome?

Offline sharp

*****
23175
Re:Whisky
« Risposta #123 il: 14 Giu 2021, 22:11 »
Ci daresti il nome?

non l'ho messo perchè in pratica è un catalogo, anni fa
riuscii a convincere un esercente, a chiederne una copia al fornitore,
io lo chiamo libro, perchè più che parlare del prodotto come vendita, ne descrive per filo e per segno ingredienti e tecniche di produzione

ti metto la foto della copertina , ma non so se si possa trovare





Offline hafssol

*
2865
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #124 il: 14 Giu 2021, 23:14 »
Praticamente è un vecchio catalogo della multinazionale Diageo (Oban, Talisker, Lagavulin, ma anche tante distillerie più piccole solitamente dedite ai blended).
Sarà senz'altro interessante dal punto di vista tecnico/produttivo, sul quale credo di avere ancora parecchio da imparare, però da buon rompiscatole non condivido la ripartizione geografica delle zone di produzione  :D

Offline sharp

*****
23175
Re:Whisky
« Risposta #125 il: 14 Giu 2021, 23:24 »
beh non è la bibbia, tra l'altro è fatto anche bene esteticamente (patinato)
considera che non è nemmeno completo ma ci sono solo i prodotti che avevano in catalogo,
però quando lo lessi 10 anni fa rimasi estasiato, ci sono certe chcicche  che levate
(ha anche alcune pagine, poche dedicate a rhum ed altri liquori, anche li molto didascalico)

Offline gigiazzo

*****
2647
Re:Whisky
« Risposta #126 il: 15 Giu 2021, 22:14 »
https://www.acquabuona.it/2018/02/whisky-perche-intervista-al-super-esperto-pino-perrone/

Se volete incontrare questo tizio qua, lo trovate in un santuario meraviglioso a via Margutta (Whisky and co.). Pino è una brava persona (prima aveva il negozio sotto casa mia), ma è insidiosissimo; se pensate di fare bella figura col Lagavulin verrete trattati da pivelli. Vende e colleziona bottiglie pazzesche. In ogni caso vale la pena visitare il negozio.

(La figura del Lagavulin, ovviamente, l'ho fatta io prima di capire chi avevo di fronte)

Offline sharp

*****
23175
Re:Whisky
« Risposta #127 il: 15 Giu 2021, 23:44 »
troppi ce ne sono di whisky particolari e notevoli, una volta a cena a casa di amici conobbi un ragazzo,
titolare e chef di una storica trattoria, in zona quartiere africano (chiusa l'anno passato), capitò di parlare di
whisky, e lo vidi molto preparato, mi disse che se una volta fossimo andati a cena da lui, ne avremmo parlato
davanti a varie bottiglie. Quando capitò , a fine serata, venne al tavolo, mi fece assaggiare una sequela di whisky di alto livello di cui non avevo la minima cognizione (voleva fare un tour del mondo , ci limitammo agli scozzesi, ed un paio di jap). Ce ne aveva una distesa mai vista in un ristorante

Offline hafssol

*
2865
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #128 il: 16 Giu 2021, 18:16 »
Il mio spacciatore corriere mi ha finalmente consegnato oggi un'ordine dall'Olanda che si è fatto attendere più del solito:

- Glenallachie 12
- Benriach The Original Ten
- Nc'Nean Organic Batch 4
- Port Askaig 100 Proof
- otto samples, tra i quali un Lagavulin 10, un whisky francese e uno sudafricano

A parte il Benriach e il Glenallachie già assaggiato in sample, tutti whisky per me nuovi.
Del resto, una volta che entri in questo mondo, non si finisce mai di scoprire.

Ce ne aveva una distesa mai vista in un ristorante

Peccato davvero che abbia chiuso. Bisognerebbe indagare se gli è avanzata qualche bottiglia  :)

Offline sharp

*****
23175
Re:Whisky
« Risposta #129 il: 16 Giu 2021, 18:20 »
Il mio spacciatore corriere mi ha finalmente consegnato oggi un'ordine dall'Olanda che si è fatto attendere più del solito:

- Glenallachie 12
- Benriach The Original Ten
- Nc'Nean Organic Batch 4
- Port Askaig 100 Proof
- otto samples, tra i quali un Lagavulin 10, un whisky francese e uno sudafricano

A parte il Benriach e il Glenallachie già assaggiato in sample, tutti whisky per me nuovi.
Del resto, una volta che entri in questo mondo, non si finisce mai di scoprire.

Peccato davvero che abbia chiuso. Bisognerebbe indagare se gli è avanzata qualche bottiglia  :)



gia fatto (aveva dato via tutto, tra l'altro anche a vini stava messo alla grande)  :s

ma lo spacciatore t'ha levato un 3 piotte più o meno ???   :=))

Offline hafssol

*
2865
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #130 il: 16 Giu 2021, 18:26 »
ma lo spacciatore t'ha levato un 3 piotte più o meno ???   :=))

Appena più di un paio, nonostante i 20 euro di spedizione dall'Olanda (le bottiglie erano tutte tra le offerte del mese).
https://www.whiskysite.nl/en/

Offline sharp

*****
23175
Re:Whisky
« Risposta #131 il: 16 Giu 2021, 18:33 »
Appena più di un paio, nonostante i 20 euro di spedizione dall'Olanda (le bottiglie erano tutte tra le offerte del mese).
https://www.whiskysite.nl/en/

ammazza un prezzone , mi spizzerò il sito
Re:Whisky
« Risposta #132 il: 16 Giu 2021, 18:36 »
Il mio spacciatore corriere mi ha finalmente consegnato oggi un'ordine dall'Olanda che si è fatto attendere più del solito:

- Glenallachie 12
- Benriach The Original Ten
- Nc'Nean Organic Batch 4
- Port Askaig 100 Proof
- otto samples, tra i quali un Lagavulin 10, un whisky francese e uno sudafricano

A parte il Benriach e il Glenallachie già assaggiato in sample, tutti whisky per me nuovi.
Del resto, una volta che entri in questo mondo, non si finisce mai di scoprire.

Peccato davvero che abbia chiuso. Bisognerebbe indagare se gli è avanzata qualche bottiglia  :)

Qualche mese fa avevo pescato in un negozio a Rimini, anche a prezzi onesti, un Port Askaig 8 e un Finnlaggan Old Reserve, due bottiglie da Islay che a quanto ho capito non vengono da una distilleria specifica, che non c'è, ma sono produttori che acquistano lotti da altre distillerie dell'isola - senza specificare quali - e poi se lo lavorano in proprio.
Ai miei gusti poco raffinati entrambi ottimi, specialmente il Port Askaig che guarda caso costava di più  :=)) e secondo me il malto veniva da Ardbeg o Caol Ila.
Il Finnlaggan avrei azzardato provenienza Laphroaig.


A proposito, visto che stasera è il turno della nuova apertura di un Islay, stavo proprio pensando di ridurre il numero di bottiglie di Ardbeg in attesa. Rinviando qualcosa di più impegnativo all'autunno, credo che la scelta cadrà sul giovane e fresco 5 anni "wee beastie".

Ottima segnalazione, non si trova proprio dappertutto ma il prezzo è accessibile.
Diritto in want-list

Offline hafssol

*
2865
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #133 il: 16 Giu 2021, 18:43 »
ammazza un prezzone , mi spizzerò il sito

Consigliatissimo. I costi di spedizione si ammortizzano facilmente, soprattutto concentrandosi sulle offerte del mese, che sono notevoli e piuttosto varie.
Il catalogo è amplissimo e, soprattutto, la largissima disponibilità di samples (imbottigliati da loro in bottigline anonime con adesivo come se fossero boccette da farmacista...) permette di spaziare e togliersi parecchie curiosità senza spendere una fortuna.

Ovviamente non vado oltre i due, max tre ordini all'anno, anche perché cerco di farli solo quando ci sono tre o quattro bottiglie convenienti da poter prendere insieme.

Qualche mese fa avevo pescato in un negozio a Rimini, anche a prezzi onesti, un Port Askaig 8 e un Finnlaggan Old Reserve, due bottiglie da Islay che a quanto ho capito non vengono da una distilleria specifica, che non c'è, ma sono produttori che acquistano lotti da altre distillerie dell'isola - senza specificare quali - e poi se lo lavorano in proprio.
Ai miei gusti poco raffinati entrambi ottimi, specialmente il Port Askaig che guarda caso costava di più  :=)) e secondo me il malto veniva da Ardbeg o Caol Ila.
Il Finnlaggan avrei azzardato provenienza Laphroaig.

Sì, sono imbottigliamenti "indipendenti", con botti acquistate in loco ma fatte maturare altrove, spesso per tempi diversi.
Il Finlaggan l'ho provato qualche tempo fa, comunque con buone sensazioni, mentre sarà la mia prima esperienza con Port Askaig, con questa versione a piena gradazione che mi incuriosisce parecchio.
Re:Whisky
« Risposta #134 il: 21 Giu 2021, 22:18 »
Cari alcolizzati, un supermercato qui vicino ha in offerta il Glenmorangie. Il nome non mi fa scattare la corsa agli accaparramenti, ma sono dell'idea che quasi ogni Single Malt Scotch Whisky sotto i 30 euri valga la pena di provare
A meno di recensioni platealmente negative

Offline hafssol

*
2865
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #135 il: 21 Giu 2021, 23:10 »
Immagino possa trattarsi del 10 anni.
Personalmente non mi entusiasma granché; è un prodotto praticamente "industriale" e annacquato a 40 gradi, che come "entry level" ci può pure stare soprattutto a quel prezzo.

Offline hafssol

*
2865
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #136 il: 03 Ago 2021, 20:54 »
Sfruttando un buono regalo da parte dei miei suoceri  :=)), oggi ho finalmente messo le mani su questo: https://www.bowmore.com/whisky/vault-edition-atlantic-sea-salt

Tra le distillerie di Islay, Bowmore è stata tra le prime scoperte a conquistarmi, probabilmente anche perché il suo classico 12 è molto facile da bere e ben equilibrato tra sentori affumicati e aromi più dolci derivanti dalle botti di sherry. Ho provato tre-quattro diverse espressioni della distilleria, tutte mediamente apprezzabili, anche se approfondendo il gusto ho cominciato a considerare incomprensibile l'utilizzo del filtraggio a freddo, del caramello come colorante e, soprattutto, l'abituale "annacquamento" a 40 gradi almeno delle espressioni base.

Questo invece promette di essere qualcosa di ben più serio, con i suoi 51,5 abv e sentori salini che dovrebbero far emergere meglio il vero carattere della distilleria.
Me lo riservo per un periodo meno caldo, intanto continuo a sorseggiare un "fresco" Ardbeg 5.
Re:Whisky
« Risposta #137 il: 03 Ago 2021, 21:06 »
Ancora non l'hai finito l'Ardbeg 5?  :beer:
Io ho seguito il consiglio e me ne sono preso un paio di bottiglie a un prezzo accettabile, tra una decina di giorni apro la prima.

Bowmore, a parte che a quel prezzo quello che segnali ve lo bevete voi  :s  :) forse è troppo sottovalutato rispetto agli altri Islay, io devo essere sincero finora ho solo pescato nelle offerte in supermercato ma con una ventina di euri tutto sommato sia il No.1 che lo Small Batch che ha appena fatto da dopocena stasera sono ampiamente accettabili, non è che poi siamo gente di tutto stò gran livello  :p

Offline hafssol

*
2865
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #138 il: 03 Ago 2021, 21:20 »
Ancora non l'hai finito l'Ardbeg 5?  :beer:

Me ne è rimasto ancora circa un terzo, dopo averlo aperto da poco più di un mese (e devo concordare con sharp circa la volatilità della torba). Avendo sempre tre-quattro bottiglie in rotazione vanno giù più piano e in effetti d'estate i miei consumi calano abbastanza.

Io ho seguito il consiglio e me ne sono preso un paio di bottiglie a un prezzo accettabile, tra una decina di giorni apro la prima.

Bene! Allora ci racconterai le tue impressioni quando lo avrai aperto ;)

Bowmore, a parte che a quel prezzo quello che segnali ve lo bevete voi  :s  :)

Pescato a poco più di 70 euro su Amazon, ma giusto perché potevo scalarli da un buono regalo  :=))

con una ventina di euri tutto sommato sia il No.1 che lo Small Batch che ha appena fatto da dopocena stasera sono ampiamente accettabili

Per me leggermente meglio lo Small Batch (più ricco ed erbaceo) del No.1, ma al di sotto dei 30 euro hanno un rapporto qualità/prezzo senz'altro invidiabile.

non è che poi siamo gente di tutto stò gran livello  :p

Mi associo :beer:

Offline hafssol

*
2865
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #139 il: 08 Set 2021, 19:14 »
Con l’arrivo di settembre e di temperature (leggermente) più basse, aumenta la propensione a degustare whisky nuovi, ma anche a tornare su alcuni già provati.

Da incallito appassionato degli scotch single malt, che solo da poco si sta avventurando al di fuori della Scozia, ho aperto da qualche giorno un’espressione per me nuova della prima distilleria non scozzese provata, che curiosamente è stata la svedese Mackmyra. La sua attività è piuttosto recente, presenta una varietà forse persino eccessiva di espressioni, alcune delle quali “creative” come quella finita in botti di tè verde o sciroppo di betulla… tra l’altro, ulteriore curiosità, ha una master blender donna e italiana (!), la cui sensibilità evidentemente incide sull’attitudine di sperimentare con botti e metodi di produzione.

Avevo inizialmente provato il dieci anni, unico non NAS della loro produzione, ricavandone un’ottima impressione, dunque ho volentieri bissato col Gruvguld, affinato in botti molto piccole custodite sotto terra in una vecchia miniera. Sicuramente un malto giovane, dal gusto non a caso legnoso ma abbastanza ricco e potente; magari approfondirò il giudizio man mano che la bottiglia va avanti, però già al secondo tentativo mi sembra di poter affermare di apprezzare molto il lavoro di questa distilleria svedese. 
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod