Whisky

0 Utenti e 75 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline sharp

*****
23303
Re:Whisky
« Risposta #140 il: 09 Set 2021, 01:19 »
penso non assaggerei mai quello affinato nelle botti di sciroppo di betulla,
mi da di un retrogusto dolce, però va detto che per osmosi potrebbe essere diuretico
(almeno la linfa di betulla pare lo sia)
Re:Whisky
« Risposta #141 il: 09 Set 2021, 10:53 »
Whisky svedese ve lo lascio, grazie  :p a meno che consigliato dal mio master blender personale (sharp  :=)) ) e non credo.

Tornando seri, ho in corso di bevuta l'Ardbeg 5, posso dire che è Ardbeg e quindi non si discute e vale la pena provarlo, ma non mi ha entusiasmato particolarmente e il Ten resta al comando senza discussione. Ma buono eh, e il prezzo è in linea con l'altro, un amante della torba dovrebbe provarlo.

E sempre in tema torba, ho provato di recente due Laphroaig diversi dal 10 anni classico. E se il Select non mi dice niente di particolare il Quarter Cask invece è stato davvero una piacevole sorpresa.
Riesce a ammorbidire un pò il classico gusto molto forte e particolare del 10, anche se ammorbidire è un termine che non rende dato che porta in tutta tranquillità una gradazione a 48°, invece dei soliti 40°, ma te ne accorgi solo quando leggi l'etichetta. E questo è bene.

Offline SSL

*
4902

Offline SSL

Re:Whisky
« Risposta #142 il: 09 Set 2021, 11:14 »
Segnalo Glenfiddich Selected Cask - bellissima custodia ed etichetta celesti (che non guasta mai!). Uno spettacolo in vetrina! Molto molto delicato, ma lascia il giusto gusto. Si beve stra-volentieri e senza troppo impegno. Piace tantissimo anche alla mia compagna.

Al contrario provato l'Oban 14aa. Effetto molto più deciso. Si percepisce che c'è struttura e corpo, ma lascia poco come sensazioni.

Offline hafssol

*
3043
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #143 il: 09 Set 2021, 11:55 »
E sempre in tema torba, ho provato di recente due Laphroaig diversi dal 10 anni classico. E se il Select non mi dice niente di particolare il Quarter Cask invece è stato davvero una piacevole sorpresa.

Anche per me Quarter Cask >>> 10 anni.

Quanto a Mackmyra, per me è stata una piacevole sorpresa, anche se ovviamente quello con le botti di "fermentato di linfa di betulla" (non sciroppo) non mi attrae per nulla.

In generale, da incallito appassionato non di whisky ma di scotch single malt, da qualche tempo sono incuriosito da assaggi di whisky dalle provenienze particolari, tanto che ho in rampa di lancio un paio di samples da Francia e Sudafrica. Ovvio però che la Scozia non si potrà mai battere!

Offline sharp

*****
23303
Re:Whisky
« Risposta #144 il: 10 Set 2021, 00:13 »
Segnalo Glenfiddich Selected Cask - bellissima custodia ed etichetta celesti (che non guasta mai!). Uno spettacolo in vetrina! Molto molto delicato, ma lascia il giusto gusto. Si beve stra-volentieri e senza troppo impegno. Piace tantissimo anche alla mia compagna.

Al contrario provato l'Oban 14aa. Effetto molto più deciso. Si percepisce che c'è struttura e corpo, ma lascia poco come sensazioni.

si credo che il Glenfiddich (per lo meno quello che ho provato io) sia abbastanza delicato e vada incontro
a palati che preferiscono appunto sentori meno decisi (a me di fatti non ha entusiasmato), secondo me un buon prodotto
per chi voglia provare ad accostarsi alla degustazione del whisky

concordo invece con il supervisore di cantieri   :=))
 il Select  niente di particolare il Quarter Cask invece mi piacque assai (anche se preferisco sempre il Ten Years)

Offline hafssol

*
3043
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #145 il: 07 Ott 2021, 21:28 »
Visto che mi pare di capire che da queste parti va forte la torba (sharp in testa, ma mi associo volentieri), mentre sorseggio un Ballechin 10 ho pensato di introdurre il tema "torba di mare" vs "torba di terra".

Mi spiego meglio: come si sa, l'isola di Islay è notoriamente la patria della torba, che anche sulle altre isole in genere si fa sentire, dal pepato Talisker da Skye al mio adorato Ledaig da Mull. Lì la torba era in genere un elemento essenziale e per certi versi inevitabile per la tostatura dell'orzo, a differenza di quello che avveniva abitualmente per le distillerie sulla terraferma scozzese. Ebbene, però anche numerose distillerie di terraferma presentano espressioni torbate: il citato Ballechin è infatti il whisky torbato di Edradour, una delle più piccole e antiche distillerie delle Highlands, che abitualmente ha un profilo fruttato dovuto al vasto impiego di botti di sherry. Ma anche distillerie come Balvenie, Benriach, Glendronach, Ancnoc e Glenglassaugh (solo per citarne alcune) di tanto in tanto presentano una parte della loro produzione pesantemente influenzata dalla torba.

È vero che anche su Islay e tra le isole ci sono differenze significative nel risultato dei malti "affumicati", però la torba di terra risulta spesso più asciutta e erbacea, meno salina, o, come appunto nel caso del Ballechin, si presenta combinata con caratteristiche più dolci e fruttate, dando luogo a contrasti interessanti.
Che ne dite? Avete altri esempi di "torba di terra" da aggiungere/consigliare?
Re:Whisky
« Risposta #146 il: 09 Ott 2021, 13:23 »
Pensa che per me i torbati erano esclusivi di Islay o Skye.
Io ce l'avrei lo spirito dello sperimentatore, ma mi pongo sempre dei limiti di prezzo  :s e di quantità di bevuta  :=)), e un altro limite è che il mio fornitore abituale ha degli ottimi prezzi ma un catalogo se vogliamo interessante ma non poi estesissimo.
Per dire, ho buttato un occhio su quel sito mi pare olandese che avevi segnalato e sì, ci sono offerte interessanti ma le spese di spedizione, che per l'Italia mi pare fossero minimo 29€, scoraggiano parecchio.

L'ultimo pacco ho approfittato di quella che mi pareva un'ottima offerta e mi sono accaparrato 4 bottiglie che non avevo mai preso.
Un Talisker "Port Ruighe", un Caol Ila "Moch", un Benromach 10 Years Old e un Glendronach Original 12 Years Old.
Il Port Ruighe sarà il primo ad andare in produzione  :), poi tra Benromach e Glendronach quale mi consigli di attaccare per primo?

Offline hafssol

*
3043
music won't save you
Re:Whisky
« Risposta #147 il: 09 Ott 2021, 19:45 »
Un Talisker "Port Ruighe", un Caol Ila "Moch", un Benromach 10 Years Old e un Glendronach Original 12 Years Old.
Il Port Ruighe sarà il primo ad andare in produzione  :), poi tra Benromach e Glendronach quale mi consigli di attaccare per primo?

Bel pacco, anche parecchio vario!
Tra l'altro i primi due ce l'ho in rampa di lancio anch'io, con il Port Ruighe che sono tornato ad acquistare dopo qualche anno.
Gli altri due sono completamente diversi, indulgendo piuttosto sui sentori fruttati: Glendronach è pesantemente influenzato dallo sherry e per colore e gusto si adatta molto all'autunno. Personalmente è un tipo di whisky che mi ha dato parecchia soddisfazione agli inizi ma che negli ultimi tempi mi ha un po' annoiato. Per me un paio di punti in più per il Benromach 10, che bilancia il fruttato con vaniglia e legno e risulta più strutturato al palato.

Per dire, ho buttato un occhio su quel sito mi pare olandese che avevi segnalato e sì, ci sono offerte interessanti ma le spese di spedizione, che per l'Italia mi pare fossero minimo 29€, scoraggiano parecchio.

Almeno fino a qualche mese fa, le spese di spedizione erano 20 euro: non poco, ma comunque ben ammortizzabili ordinando tre o quattro bottiglie in offerta e magari qualche sample.
In generale, girando un po' si trovano parecchi siti anche italiani con cataloghi ampi e costi ragionevoli, a seconda della bottiglia che cerchi; qualche volta persino Amazon!
Ne sto giusto monitorando uno che un paio di imbottigliamenti indipendenti di Wilson&Morgan che mi attraggono parecchio, mi sa che la prossima settimana li ordino!
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod