Il caso Coric

0 Utenti e 48 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline migdan

*
4243
Re:Il caso Coric
« Risposta #20 il: 25 Nov 2020, 21:16 »
Un assaggio di cosa comporterebbe chiudere i rubinetti?
Penso di sì, non me la spiego altrimenti.
Re:Il caso Coric
« Risposta #21 il: 25 Nov 2020, 21:44 »
Viene dato per scontato, Nun c'è bisogno anzi... Sembrerebbe una precisazione sospetta non richiesta.

Tutto tace.

Ah, pensavo fosse così.

Offline GiPoda

*
3893
Re:Il caso Coric
« Risposta #22 il: 25 Nov 2020, 21:58 »
Porca paletta che storia.
Sempre a scoppio ritardato cmq.
Immagino che alla Gazzetta staranno mettendo "in fila i fatti".
Appena finiscono faranno articoli a 9 colonne...

Offline mazzok

*****
5306
Re:Il caso Coric
« Risposta #23 il: 25 Nov 2020, 22:30 »
ammazza, solo dopo 14 mesi sappiamo di questa inchiesta

ma no è un caso che sia uscita solo quando non c'è più nessuno di quelli coinvolti, d'altronde si sa le procure sono riservatissime, non esce mai niente per gli amici
Re:Il caso Coric
« Risposta #24 il: 26 Nov 2020, 08:09 »
Intervista al mediatore amico di Zingaretti

Cionci "Ma quale stadio per portare Coric a Roma io ho solo perso soldi" (la Repubblica, 26 Novembre 2020)

di Carlo Bonini e Marco Mensurati


Dunque che storia è questa della compravendita di Ante Coric alla Roma per otto milioni di euro nell’estate 2018 su cui indagano due procure (Zagabria e Roma) e la Guardia di finanza? In che veste e a quale scopo il mediatore Giuseppe Cionci, amico personale del Governatore del Lazio Nicola Zingaretti, ha operato? C’entra l’iter di autorizzazione dello stadio a Tor Di Valle? Se si chiede all’ex ds della società giallorossa Monchi, si ottiene una diplomatica risposta in "itagnolo" che equivale a un non rompetemi le scatole: «No hablo della Roma per respecto e auguro al club mucha fortuna». Monchi non habla volentieri nemmeno di Cionci con cui dicono abbia mantenuto ottimi rapporti, al punto di avergli chiesto di portargli dal Psv Eindhoven al Siviglia un campione come De Jong.
Meglio dunque bussare direttamente a Cionci, chiuso in quarantena a casa per un brutto Covid sintomatico cui, caso vuole, è risultato positivo anche Coric dopo il 13 a 0 rimediato dal "suo" Venlo contro l’Ajax.

Ci racconta la storia di questo bidone di mercato?
«L’ho già fatto con la Finanza. Rispondo volentieri anche a voi. Coric, nel 2017, era celebrato come un campione. Transfermarkt lo valutava intorno ai 15 milioni. Lo feci prendere a otto. Il premio extra che chiesi alla Roma lo avevo concordato con Monchi. Ma nel 2019 Monchi se ne era andato e quel premio non lo presi. Come vedete nessun mistero».

E come mai degli otto milioni versati per Coric tre sono tornati in Italia? E a chi?
«E che ne so io? Io so solo che in quell’affare i soldi li ho persi. Ho fatto vedere alla Finanza due bonifici che feci ai mediatori croati riconoscendogli delle percentuali che non gli spettavano. Ma volevo chiuderla perché non ne potevo più. Normalmente, in questi affari il mediatore del venditore tratta una percentuale e lo stesso fa quello del compratore poi i due cachet si mettono insieme e vengono divisi secondo un accordo a monte. Nel caso di Coric dovevamo dividerci le provvigioni al 50% . I croati hanno messo solo una piccola parte della loro quota».

Ma chi è che ha voluto comprare Coric? Monchi? La Roma?
«L’ho proposto io. E Monchi non credeva che sarei riuscito a portarlo».

Lei si è sempre occupato di politica, è stato "fundraiser" per le campagne elettorali di Zingaretti. Non è che quell’amicizia l’ha, diciamo, aiutata con la Roma?
«Non è colpa mia se sono amico di Nicola. Maledetto quel giorno che è cominciata questa storia di Coric. Io, dopo che le accuse che mi aveva rivolto Buzzi in"mafia capitale" sono state archiviate, ho cambiato vita. Ho venduto tutto e con i soldi ho messo su un’agenzia di procuratori, la Cornersport».

Torniamo a Coric, lei è sicuro di non aver mai parlato dello stadio nelle more di quella trattativa?
«Ma per carità. Anzi tutte le volte che ho parlato di stadio l’ho fatto con Nicola (Zingaretti, ndr ) dicendogli: mi raccomando fai attenzione perché qui non ci vuole niente a finire nei pasticci. Ripeto, la mia sfortuna è che l’amicizia con Nicola è diventata un problema. Lo so talmente bene che ormai da un po’ di tempo lavoro più in Spagna, dove mi sono preso il Covid, che in Italia. In questo Paese non lavoro più. Lavoro con il Boca Juniors, con lo Zenit, con il Siviglia».

Quindi con Monchi.
«Con tutti. In ufficio ho un software predittivo per scovare giovani promesse e lavoro con grandi club».

Diciamo allora che l’algoritmo non ha visto bene su Coric.
«Povero ragazzo, lo ha rovinato quel pazzo del padre che pensava solo ai soldi e non a far stare tranquillo il figlio, che doveva invece solo preoccuparsi di giocare come sapeva. Succede, e comunque Coric non lo rappresento più. Ero stufo di sentirmi chiedere perché non giocava, perché non lo mettevano titolare neppure nell’Almeria. Io faccio l’agente Fifa mica l’allenatore».

Quindi niente più politica?
«Niente più politica, niente più Italia».
Re:Il caso Coric
« Risposta #25 il: 26 Nov 2020, 08:11 »
Da capire il ruolo di un intermediario-chiave
 
ADESSO CORIC È UN INTRIGO (Corriere dello Sport, 26 Novembre 2020)
 
Indaga la Guardia di Finanza: l’ipotesi è che dentro l’affare ci fossero soldi per facilitare l’operazione Tor di Valle

di Guido D’Ubaldo 
ROMA
 
 
C’è una brutta storia che riguarda un’operazione di mercato che si è rivelata un flop e che oggi è finita nella lente di ingrandimento della Guardia di Finanza. Il 10 giugno 2018 la Roma ha ufficializzato l’acquisto di Ante Coric, 21 anni all’epoca, centrocampista emergente della Dinamo Zagabria, pagato otto milioni. Era stato presentato come il nuovo Modric, ha vestito la maglia giallorossa solo tre volte, per complessivi 48 minuti. Pochi dei quali proprio contro il Real Madrid, proprio di Modric. Lo scorso anno ha giocato in prestito all’Almeria, seconda divisione spagnola e quest’anno è finito al VVV-Venlo, massimo campionato olandese, due sole presenze senza lasciare traccia. Sempre in prestito dalla Roma, alla quale è legato da un contratto che scade nel 2023. Sul suo acquisto indagano la Finanza e due Procure, quella di Roma e quella di Zagabria, come ha anticipato La Repubblica. Secondo la ricostruzione degli investigatori dentro il prezzo pagato per Coric ci sarebbero soldi che dovevano servire a facilitare l’approvazione del progetto dello stadio di Tor di Valle. L’agente che ha gestito l’operazione con la Roma si chiama Giuseppe Cionci, personaggio vicino a Zingaretti, socio della Cornersport Management con Pietro Leonardi, ex dirigente sportivo inibito, poi squalificato, dopo i fallimenti del Parma e del Latina. Secondo le indiscrezioni che circolavano ai tempi dell’acquisto le commissioni sarebbero salite a due milioni, di cui uno da destinare a Cionci. Il quale, dopo aver incassato la metà, lo scorso anno ha rivendicato il pagamento della seconda rata, ma Fienga, appena nominato amministratore delegato da Pallotta, appellandosi al contratto, gli fece notare che non aveva più nulla a pretendere.   
 
MONCHI ALL’OSCURO. Che l’operazione puzzasse di bruciato si era capito quasi subito. L'agenzia all’epoca aveva la sede in uno dei tanti paradisi fiscali sparsi per il mondo. L’operazione fu condotta da Monchi, all’epoca direttore sportivo con ampia autonomia di movimento. Il dirigente spagnolo appena arrivato era all’oscuro di tutto e non aveva la minima idea di cosa ci fosse sotto. Solo la scelta tecnica di Coric era stata sua, Monchi ha sempre rivendicato con lealtà le decisioni prese nel breve periodo in cui è rimasto alla Roma. Coric è stato offerto, valutato e acquistato e Monchi ha avuto contatti con Cionci. I giovani che escono dalla Dinamo Zagabria restano comunque legati all’influentissimo presidente del club, ma l’altro elemento poco chiaro riguarda la procura di Coric, che è finita alla Caa Base Ltd, importante agenzia che fa capo a Frank Trimboli, manager italiano da tanti anni operativo a Londra, già in passato in affari con la Roma. 
 
I FINANZIERI IN SEDE. La società giallorossa non commenta l’inchiesta e nella vicenda sembra essere la parte lesa, per aver pagato una cifra fuori mercato per un giocatore rivelatosi mediocre. Coric resta un tesserato della Roma per altri tre anni. Nel settembre 2019 la Guardia di Finanza ha fatto visita alla sede della società in viale Tolstoj con un ordine europeo di indagine dell’ufficio per la lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata della procura della Repubblica di Zagabria. I magistrati croati erano interessati ai documenti dell’affare Coric-Roma e all’intermediario di quell’affare che i dirigenti hanno confermano essere Giuseppe Cionci. La notifica l’ha ricevuta l’allora vice-presidente Mauro Baldissoni. Che aveva firmato l’accordo con la Dinamo Zagabria per l’acquisto del giocatore e ha indicato alla Guardia di Finanza che l’intermediario dell’operazione era stato Giuseppe Cionci. Al momento nessun reato è stato ipotizzato e nessuna persona risulta indagata. Resta una storia poco chiara, per la quale gli investigatori vogliono andare fino in fondo.
Re:Il caso Coric
« Risposta #26 il: 26 Nov 2020, 09:43 »
Fermi tutti: "Coric, nel 2017, era celebrato come un campione. Transfermarkt lo valutava intorno ai 15 milioni. Lo feci prendere a otto."  :lol: :lol: :lol:

P.s.: tra l'altro su quel sito venne valutato al massimo 10 mln...
Re:Il caso Coric
« Risposta #27 il: 26 Nov 2020, 10:31 »
E te pareva, parte lesa come sempre.
Con loro diventano più garantisti di Berlusconi.

 :asrm :asrm
Re:Il caso Coric
« Risposta #28 il: 26 Nov 2020, 10:35 »
Qualcuno riesce a recuperare gli articoli, presumo trionfali, sul suo arrivo alle merde?

Grazie.

Offline samu_s

*
8269
Re:Il caso Coric
« Risposta #29 il: 26 Nov 2020, 10:44 »
OT


Quindi con Monchi.
«Con tutti. In ufficio ho un software predittivo per scovare giovani promesse e lavoro con grandi club».


Il database di Football Manager?
 
 8)
Re:Il caso Coric
« Risposta #30 il: 26 Nov 2020, 11:04 »
Quindi chi corrompe non fa nulla di male? Anzi ci rimette i soldi e quindi è parte lesa.
Re:Il caso Coric
« Risposta #31 il: 26 Nov 2020, 11:06 »
Comunque mi sembra evidente la motivazione per cui Baldissoni è fuori se non sbaglio, ha messo lui la firma e prima che uscisse qualcosa è stato fatto fuori. Chiaramente omertà totale fino a che la situazione non si è normalizzata, la cessione fatta etc.

Assurdo.
Re:Il caso Coric
« Risposta #32 il: 26 Nov 2020, 11:07 »
Qualcuno riesce a recuperare gli articoli, presumo trionfali, sul suo arrivo alle merde?

Grazie.

Probabilmente articoli in cui si incensava il nuovo Modric. Il ragazzo era titolare nella Dinamo Zagabria e già contava qualche presenza in nazionale croata. Però, se non ricordo male, esisteva anche una sorta di conflitto di interessi tra Dinamo e nazionale, una roba anche abbastanza pesante sfociata anche nelle contestazioni dei tifosi ad Euro 2016

https://www.eastjournal.net/archives/74072


Tra l'altro, già nel gennaio del 2019, il padre di Coric sbottava in questo modo:

https://www.eurosport.it/calcio/serie-a/2018-2019/il-padre-di-coric-costretti-a-venire-alla-roma_sto7083415/story.shtml

Offline Sirius

*
5307
Re:Il caso Coric
« Risposta #33 il: 26 Nov 2020, 12:25 »
A me fa ridere questa cosa.
Giocatore giovanissimo e grandissimo prospetto valutato 15 milioni di euro.

Alla Dinamo Zagabria devono essere proprio deficienti per cederlo alla meta' del valore.
Tra l'altro in via definitiva e senza diritto di recompra o altre opzioni.

Ovviamente tutti grandi geni alle merde.
Se la cosa non e' andata, e' colpa del padre del giocatore.
Re:Il caso Coric
« Risposta #34 il: 26 Nov 2020, 14:36 »
Pietro Leonardi... mmhh... mi ricorda qualcosa
Re:Il caso Coric
« Risposta #35 il: 26 Nov 2020, 19:54 »
Sarebbe utile fare un elenco o una banca dati con tutte le loro zozzate (tutte impunite) dalla fusione, perché ho molti dubbi anche la, ad oggi.

Online PILØ

*****
10481
::Italian Subs Addicted::
Re:Il caso Coric
« Risposta #36 il: 27 Nov 2020, 12:19 »
Fermi tutti: "Coric, nel 2017, era celebrato come un campione. Transfermarkt lo valutava intorno ai 15 milioni. Lo feci prendere a otto."  :lol: :lol: :lol:

P.s.: tra l'altro su quel sito venne valutato al massimo 10 mln...
Si sarò confuso con Football Manager, ops, volevo dire col software predittivo :=))
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod