Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore

0 Utenti e 123 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Dissi

*****
18852
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5300 il: 07 Ott 2020, 13:31 »
se vi aspettate il fallimento, resterete sempre delusi (fra l'altro, sarebbe un male: poca sofferenza e poi torni su come il napoli, più forte di prima). se invece volete avere pazienza, il ridimensionamento sarà lento, inesorabile e molto lungo. Non esiste debito che non si paghi. E' un po' la storia del debito pubblico del nostro paese: puoi farne quanto ne vuoi e rinviare i problemi, ma non è gratis. E a un certo punto pesa. E tanto.

Beata ingenuità.

Offline ES

*****
18722
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5301 il: 07 Ott 2020, 13:42 »
Perché ingenuità?
Pochi anni fa finivano secondi, poi terzi, poi quarti  ora due stagioni senza CL.
Il ridimensionamento c'è stato.
Ed è ancora in atto, direi.
A voglia.

Guardate il Milan...
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5302 il: 07 Ott 2020, 14:00 »
Ciao LS, mi collego a questa tua considerazione per riprendere un discorso iniziato sul topic del bilancio della Lazio ed ancora pendente, ed in particolare sulla necessita' di crescere (anche) tramite plusvalenze.
Cosa dovremmo fare noi per far aumentare (magari un po' piu' velocemente) i ricavi in maniera strutturale (senza ricorrere alle plusvalenze)?
A rileggerci sull'altro topic quando hai tempo (no pressure  :))

Scusate il semi OT

Hai ragione caro angeloadamo, abbiamo questo discorso in sospeso... ma ci torneremo  :=))
In estrema sintesi la mia risposta è: contratti di sponsorizzazione, sviluppo del merchandising, altri ricavi da stadio (che dovrebbe essere, ovviamente, di proprietà)

Pare che abbiano incassato plusvalenze dalle cessioni per 13 milioni di euro.

Prendendo per buono l'indice di liquidità, come hanno fatto a farne uscire 15 per Smelling?

Da quello che ho capito Smalling lo pagano in 4 anni :pp

Cosa sia realmente successo io non l'ho (ancora) capito, anche grazie all'omertà mediatica a favore della cloaca. Provo a ipotizzare, e sottolineo ipotizzare. A quanto pare le cloache avrebbero beneficiato di una proroga di giorni, e non di ore, per produrre la documentazione necessaria per l'ok al trasferimento di Smalling.

Innanzitutto va detto che l'indice di liquidità viene valutato al 31 marzo e al 30 settembre; il documento va consegnato alla Covisoc dopo due mesi da questa scadenza, quindi rispettivamente il 30 giugno e il 30 novembre.

Se non viene rispettato l'indicatore, succede questo (cfr. Noif, art. 90):

Citazione
In caso di mancato rispetto da parte delle società della misura minima dell’indicatore di Liquidità al 31 marzo o al 30 settembre, la Co.Vi.So.C. dispone la non ammissione ad operazioni di acquisizione del diritto alle prestazioni dei calciatori rispettivamente per la sessione estiva e per la sessione invernale, salvo che, per ogni acquisizione, la Lega di competenza riscontri l’integrale
copertura del relativo costo
, attraverso il saldo positivo derivante dalle operazioni di trasferimento dei calciatori precedentemente e/o contestualmente intervenute. Ai fini della definizione di detto saldo positivo si terrà conto, oltre che del saldo finanziario attivo della campagna trasferimenti, anche della differenza tra il residuo costo contrattuale, comprensivo di parte fissa e variabile, dei calciatori ceduti e costo contrattuale, comprensivo di parte fissa e variabile, dei calciatori acquisiti.
Il provvedimento è revocato, su istanza della società, quando l’indicatore di Liquidità viene ristabilito nella misura minima, attraverso il ripianamento della carenza finanziaria da effettuarsi esclusivamente mediante incremento di mezzi propri con:
a) versamenti in conto futuro aumento di capitale;
b) aumento di capitale integralmente sottoscritto e versato e da effettuarsi esclusivamente in denaro;
c) finanziamenti postergati ed infruttiferi dei soci.

La mia personalissima ipotesi è che la cloaca abbia cannato l'indice di liquidità al 31 marzo scorso (il bilancio semestrale era in effetti un disastro). A questo sarebbe seguito il mercato in entrata fatto a settembre da un parametro zero e due prestiti biennali, a fronte di vari prestiti e cessioni. Probabilmente l'operazione Smalling non ha trovato un corrispettivo adeguato in uscita e Dan sta operando in fretta e furia un versamento in conto capitale per ripianare.

Prooooooooooooooooooooooooofffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff!!!???????


Il comunicato (sebbene questi dati fossero attesi) ha allietato la mia mattinata  :=)) Un dato importante è la stima del fabbisogno finanziario per l'esercizio 2020/2021, che si attesta a 140 milioni di euro :pp. A quanto pare, quindi, la tensione finanziaria resta, nonostante il magnate texano. :=))

In buona parte questi 140 milioni dovranno essere coperti tramite un ulteriore aumento di capitale, anche perchè il patrimonio netto di ascloaca spa è ormai negativo per 90 milioni di euro e va riportato in territorio positivo entro giugno :pp.

Il salasso per Dan quindi non è finito. E, come dicevo l'altra volta, questi sono soldini che servono solo ad evitare il botto mentre una società sana utilizza gli aumenti di capitale per investire. E le risorse di un tycoon, per quanto scemo, non sono mai infinite.

Chiudo con una nota di riepilogo. Solo negli ultimi 4 anni la ascloaca si è pappata risorse (tra capitali di rischio e finanziamenti) per oltre 700 milioni di euro. To be continued  :pp
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5303 il: 07 Ott 2020, 14:00 »
Lungi da me la voglia di difendere l'asfogna e poi siamo anche OT ma io non ricordo titolari venduti. Under e kolarov non erano titolarissimi e sono stati sostituiti bene da pedro e kumbulla.
Avrebbero voluto cedere dzeko, il loro uomo migliore, e non ci sono riusciti.
Purtroppo non morono mai

Non ho detto che hanno venduto i titolari, hanno venduto tutti i ricambi. Sulla trequarti sono andati via Under, Perotti e Kluivert, il dio greco è rotto, hanno solo Pedro e Mikicoso che sono ultratrentenni e propensi all'infortunio con 3 competizioni da giocare.

Offline PILØ

*****
10556
::Italian Subs Addicted::
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5304 il: 07 Ott 2020, 14:27 »
Oltre aquei 240 milioni di debiti di cui si parla oggi, non ci sono da aggiungere i 270 milioni del bond da restituire?
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5305 il: 07 Ott 2020, 14:36 »
Perché ingenuità?
Pochi anni fa finivano secondi, poi terzi, poi quarti  ora due stagioni senza CL.
Il ridimensionamento c'è stato.
Ed è ancora in atto, direi.
A voglia.

Guardate il Milan...

Esatto. Al botto fragoroso non ci ho creduto mai, ma che non siano più quelli di 2-3 anni fa è palese. Per contro hanno una rosa corta e dei ruoli scoperti, ma a favore hanno il fatto che davanti ci siano dei giocatori sì vecchi (dzeko, l'armeno e pedro), ma con grande esperienza internazionale che, in una seria A come quella attuale, possono togliergli tante castagne dal fuoco.
L'11 titolare nel complesso è molto buono. Dal 12° uomo in poi sono su un livello abbastanza imbarazzante. Qui si è storto il naso per l'entrata in contemporanea di D. Anderson, Akpa Akpro ed Escalante, lì sono contenti se gli entrano Villar, Bruno Peres e Cristante?

Online Blueline

*
5649
blog of life
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5306 il: 07 Ott 2020, 14:47 »
Hai ragione caro angeloadamo, abbiamo questo discorso in sospeso... ma ci torneremo  :=))
In estrema sintesi la mia risposta è: contratti di sponsorizzazione, sviluppo del merchandising, altri ricavi da stadio (che dovrebbe essere, ovviamente, di proprietà)

Da quello che ho capito Smalling lo pagano in 4 anni :pp

Cosa sia realmente successo io non l'ho (ancora) capito, anche grazie all'omertà mediatica a favore della cloaca. Provo a ipotizzare, e sottolineo ipotizzare. A quanto pare le cloache avrebbero beneficiato di una proroga di giorni, e non di ore, per produrre la documentazione necessaria per l'ok al trasferimento di Smalling.

Innanzitutto va detto che l'indice di liquidità viene valutato al 31 marzo e al 30 settembre; il documento va consegnato alla Covisoc dopo due mesi da questa scadenza, quindi rispettivamente il 30 giugno e il 30 novembre.

Se non viene rispettato l'indicatore, succede questo (cfr. Noif, art. 90):

La mia personalissima ipotesi è che la cloaca abbia cannato l'indice di liquidità al 31 marzo scorso (il bilancio semestrale era in effetti un disastro). A questo sarebbe seguito il mercato in entrata fatto a settembre da un parametro zero e due prestiti biennali, a fronte di vari prestiti e cessioni. Probabilmente l'operazione Smalling non ha trovato un corrispettivo adeguato in uscita e Dan sta operando in fretta e furia un versamento in conto capitale per ripianare.

Il comunicato (sebbene questi dati fossero attesi) ha allietato la mia mattinata  :=)) Un dato importante è la stima del fabbisogno finanziario per l'esercizio 2020/2021, che si attesta a 140 milioni di euro :pp. A quanto pare, quindi, la tensione finanziaria resta, nonostante il magnate texano. :=))

In buona parte questi 140 milioni dovranno essere coperti tramite un ulteriore aumento di capitale, anche perchè il patrimonio netto di ascloaca spa è ormai negativo per 90 milioni di euro e va riportato in territorio positivo entro giugno :pp.

Il salasso per Dan quindi non è finito. E, come dicevo l'altra volta, questi sono soldini che servono solo ad evitare il botto mentre una società sana utilizza gli aumenti di capitale per investire. E le risorse di un tycoon, per quanto scemo, non sono mai infinite.

Chiudo con una nota di riepilogo. Solo negli ultimi 4 anni la ascloaca si è pappata risorse (tra capitali di rischio e finanziamenti) per oltre 700 milioni di euro. To be continued  :pp
Cosa succederebbe se non riescono a produrre questo documento o l'indice non rientra nei parametri?

L'operazione smalling potrebbe essere nulla?

Offline Dissi

*****
18852
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5307 il: 07 Ott 2020, 14:52 »
Cosa succederebbe se non riescono a produrre questo documento o l'indice non rientra nei parametri?

Si cambiano i parametri
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5308 il: 07 Ott 2020, 14:53 »
A quanto pare le cloache avrebbero beneficiato di una proroga di giorni, e non di ore, per produrre la documentazione necessaria per l'ok al trasferimento di Smalling.

Chiedo pure qui: mi date qualche riferimento?
Non riesco a trovare nulla.

Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5309 il: 07 Ott 2020, 16:03 »

La mia personalissima ipotesi è che la cloaca abbia cannato l'indice di liquidità al 31 marzo scorso (il bilancio semestrale era in effetti un disastro). A questo sarebbe seguito il mercato in entrata fatto a settembre da un parametro zero e due prestiti biennali, a fronte di vari prestiti e cessioni. Probabilmente l'operazione Smalling non ha trovato un corrispettivo adeguato in uscita e Dan sta operando in fretta e furia un versamento in conto capitale per ripianare.

Ma se così fosse, perché noi per tesserare Hoedt e Pereira (entrambi in prestito), ci siamo posti il problema di questo maledetto indice?
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5310 il: 07 Ott 2020, 16:20 »
se vi aspettate il fallimento, resterete sempre delusi (fra l'altro, sarebbe un male: poca sofferenza e poi torni su come il napoli, più forte di prima). se invece volete avere pazienza, il ridimensionamento sarà lento, inesorabile e molto lungo. Non esiste debito che non si paghi. E' un po' la storia del debito pubblico del nostro paese: puoi farne quanto ne vuoi e rinviare i problemi, ma non è gratis. E a un certo punto pesa. E tanto.
Vorrei tanto fosse così.....
Credo, anzi sono sicuro, che non sarà cosi.....
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5311 il: 07 Ott 2020, 17:17 »
Oltre aquei 240 milioni di debiti di cui si parla oggi, non ci sono da aggiungere i 270 milioni del bond da restituire?

Se ti riferisci ai 242,5 milioni, non si riferiscono a debiti ma al rosso del patrimonio netto. Nel comunicato delle cloache si parla di patrimonio netto consolidato (ovvero dell'intero gruppo cloaca) negativo per 242,5 milioni. E di patrimonio netto separato (ovvero della singola società astrigoria spa, la capogruppo del gruppo cloaca) negativo per 88 milioni.

E' questo secondo numerello :pp che fa scattare l'obbligo di ricapitalizzazione ai sensi dell'art 2447 del codice civile, da effettuare entro giugno 2021, alimentando lo stato di tensione finanziaria della cloaca :pp.

Il bond di 275 milioni scade nell'agosto del 2024 e in quella data Dan dovrà rimborsarlo, emettendo un nuovo bond. Fino a quella data la cloaca continuerà a pagare circa 14 milioni l'anno di interessi, rimborsando ogni anno anche 6 milioni del prestito.

Cosa succederebbe se non riescono a produrre questo documento o l'indice non rientra nei parametri?

L'operazione smalling potrebbe essere nulla?

Non credo sia più un'ipotesi in ogni caso. Dan ha raggiunto evidentemente un accordo con la FIGC, Smalling è stato tesserato. Fammi ripetere però che quella ricostruzione è una mia personalissima ipotesi.

Per inciso, io sono contento che abbiano tesserato Smalling e sono ancora più felice che sia rimasto Dzeko. Ne riparleremo a marzo 2021, quando verrà pubblicata la semestrale :pp

Chiedo pure qui: mi date qualche riferimento?
Non riesco a trovare nulla.


Riguardo alla deroga di giorni e non di ore, l'avevo sentito in radio da Salomone. Lo stesso Salomone però non aveva notizie precise e auspicava che chi di dovere facesse chiarezza. Riguardo al "negoziato" tra Dan e la FIGC riguardo la questione legata all'indice di liquidità ne aveva parlato Pedullà su twitter e anche qualche cantastorie del trigoria.

Ma se così fosse, perché noi per tesserare Hoedt e Pereira (entrambi in prestito), ci siamo posti il problema di questo maledetto indice?

Perché, se le cose fossero effettivamente andate come ho ipotizzato, nel negoziare con la FIGC Dan si sarebbe impegnato a effettuare in tempi rapidissimi un versamento in conto capitale per ripianare il deficit di liquidità. Lotito, evidentemente, non ama gli aumenti di capitale  :=))

Offline trax_2400

*****
10809
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5312 il: 07 Ott 2020, 17:57 »
E' un bene o è un male?

Roma, la perdita di bilancio shock scuote piazza Affari: il titolo crolla del 21% in Borsa
TUTTOmercatoWEB.com

di SIMONE LORINI   @SIMO_LOR
Dopo il comunicato di stamane, circa una perdita di 204 milioni di euro per l'esercizio 2019/20 nel bilancio del Roma, il titolo in borsa della società giallorossa è crollato del 21,58%. Grande sfiducia dunque a piazza Affari nel club capitolino dopo i numeri, comunque già preventivati, del club passato di recente a Dan Friedkin.
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5313 il: 07 Ott 2020, 18:12 »
Perché, se le cose fossero effettivamente andate come ho ipotizzato, nel negoziare con la FIGC Dan si sarebbe impegnato a effettuare in tempi rapidissimi un versamento in conto capitale per ripianare il deficit di liquidità. Lotito, evidentemente, non ama gli aumenti di capitale  :=))

Ok sulla tua ipotesi, ma Lotito non lo avrebbe dovuto fare per i prestiti (Pereira ed Hoedt), oppure il magnate (tranquilli) lo avrebbe già dovuto fare per Kumbulla e Mayoral.
Qualcosa non quadra..

Online Blueline

*
5649
blog of life
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5314 il: 07 Ott 2020, 18:15 »
Ok sulla tua ipotesi, ma Lotito non lo avrebbe dovuto fare per i prestiti (Pereira ed Hoedt), oppure il magnate (tranquilli) lo avrebbe già dovuto fare per Kumbulla e Mayoral.
Qualcosa non quadra..
Le cose le faranno quadrare in corso, as usual...  :))
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5315 il: 07 Ott 2020, 18:30 »
E' un bene o è un male?

Roma, la perdita di bilancio shock scuote piazza Affari: il titolo crolla del 21% in Borsa
TUTTOmercatoWEB.com

di SIMONE LORINI   @SIMO_LOR
Dopo il comunicato di stamane, circa una perdita di 204 milioni di euro per l'esercizio 2019/20 nel bilancio del Roma, il titolo in borsa della società giallorossa è crollato del 21,58%. Grande sfiducia dunque a piazza Affari nel club capitolino dopo i numeri, comunque già preventivati, del club passato di recente a Dan Friedkin.

A Dan fa comodo che il titolo crolli. Se il titolo continua a crollare e si attesta a 0,1165 Dan riuscirà a portare a casa l'opa con successo e conseguente delisting spendendo "soli" 10 milioni di euro.

Ok sulla tua ipotesi, ma Lotito non lo avrebbe dovuto fare per i prestiti (Pereira ed Hoedt), oppure il magnate (tranquilli) lo avrebbe già dovuto fare per Kumbulla e Mayoral.
Qualcosa non quadra..

Nella mia personalissima ipotesi la cloaca avrebbe cannato l'indicatore di liquidità al 30 marzo. Lo dico perché altrimenti non mi spiego il motivo del coinvolgimento della FIGC con riferimento all'obbligo di allegare alla richiesta di tesseramento di Smalling il "documento relativo all'indice di liquidità" di cui si leggeva nelle news (il documento attestante l'indicatore di liquidità, ricordiamolo, andrebbe inviato alla Covisoc entro il 30 novembre).

Avendo (per ipotesi) cannato l'indicatore a marzo, ogni operazione in entrata nel mercato estivo della cloaca avrebbe dovuto essere autorizzata dalla FIGC attraverso la verifica del requisito di bilanciamento con un'operazione in uscita (cfr art. 90 Noif). Probabilmente per Kumbulla e Mayoral questo bilanciamento con operazioni in uscita c'era, mentre per Smalling (ancora) no.

La situazione della Lazio è diversa. La Lazio si è mossa per non cannare l'indicatore al 30 settembre (ufficializzando Fares e Pereira a ottobre) in modo da non avere le mani legate nella prossima sessione di mercato (gennaio).

Però, lo ripeto, questa è una mia ipotesi e forse non è neanche giusto dargli tutto questo spazio.
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5316 il: 07 Ott 2020, 18:33 »
Non so voi, ragazzi, ma io aspetto gli interventi di LeastSquares come aspettavo 90° minuto la domenica alle 18:20.
Sarà perché è di una chiarezza estrema, perché l'economia mi appassiona o perché commenta gli sprofondi delle merde, ma lo aspetto come fa un'assetato aspetta un'oasi nel deserto :since :asrm

Offline Omar65

*****
7064
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5317 il: 07 Ott 2020, 19:24 »
Il ridimensionamento che tutti speravamo, specie nel periodo, ora lo possiamo dire, in cui si è rischiato veramente grosso, c'è stato.

Non credo possano andare molto più giù.

Accontentiamoci.

Offline adiutrix

*
2040
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5318 il: 07 Ott 2020, 20:26 »
"non mettiamo limiti alla provvidenza"
 :)

Online Ranxerox

*****
12393
Re:Roma: resta la tensione finanziaria - Il Sole 24 Ore
« Risposta #5319 il: 07 Ott 2020, 20:39 »
Soprattutto se dovessero lisciare la Champions per una altro anno...
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod