Stadio della.... (Topic ufficiale)

0 Utenti e 91 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online carib

*****
29052
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14480 il: 19 Mar 2021, 17:59 »
Citazione

"Comune ed Eur spa spieghino cosa intendono fare dell'ex Velodromo". E spunta l'ipotesi stadio della Roma

:lol:

Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14481 il: 20 Mar 2021, 08:39 »
Pietralata e Torrespaccata sembrano le zone più praticabili
 
Stadio, dopo Pasqua le aree disponibili (Corriere dello Sport, 20 Marzo 2021)

La Roma ora attende le possibili soluzioni dal Comune. Frongia: «Sindaca e club al lavoro insieme»
 
di Guido D'Ubaldo
ROMA
 
 
La Roma attende dopo Pasqua lo studio del Campidoglio sulle aree disponibili per costruire il nuovo stadio della Roma, una volta abbandonato il progetto di Tor di Valle. Pietralata e Torrespaccata sembrano le soluzioni più praticabili. L’obiettivo è scegliere l’area e impostare il lavoro amministrativo prima della fine dell’anno, per ottenere un assenso di massima dal Comune pentastellato, in attesa dell’avallo del nuovo sindaco. L’orientamento è quello di costruire uno stadio da massimo 50.000 posti. Le aree prese in esame non necessitano di alcuna variazione al Piano regolatore. I costi non devono essere eccessivi per dotare l’area di infrastrutture di mobilità: niente ponti, treni, stazioni da rifare.   
 
LE NUOVE MOSSE. Vitek acquisterà in ogni caso i terreni di Tor di Valle e il progetto cambierà con un parco a tema. L’immobiliarista ceco ha intenzione di rispettare l’impegno preso con Unicredit entro la scadenza stabilita del 31 marzo, in questi giorni stanno pagando tutti i vecchi fornitori per togliere le ipoteche dai terreni. Vitek intende allargarsi ancora, ha preso il controllo di Nova re, con un maxi aumento di due miliardi di euro e dopo l’acquisto delle proprietà di Parnasi è interessato a rilevare i terreni (100.000 metri quadrati) alla Magliana, di proprietà della famiglia Toti. Eurnova potrebbe desistere dall’intenzione di citare per danni la Roma. La società giallorossa e il Comune andranno avanti insieme per individuare una nuova soluzione per lo stadio, che abbia costi molto più contenuti rispetto a quelli preventivati dal progetto di Pallotta. 
 
DISPONIBILITÀ. Ieri Daniele Frongia, assessore allo Sport, Grandi Eventi e Politiche Giovanili di Roma Capitale, è tornato a parlare dello stadio: «Mi concentrerei sul presente. C'è stato un evidente cambio di rotta da parte della nuova proprietà della Roma che ha avanzato prima informalmente e poi formalmente con una lettera questa intenzione. La lettera è molto chiara. Nel momento in cui l'amministrazione sta lavorando a un provvedimento o più provvedimenti per realizzare lo stadio, se la società cambia idea per lo meno sul luogo questo apre un nuovo scenario. La Sindaca ha detto di essere pronta a individuare congiuntamente con la società un nuovo luogo e un nuovo progetto. Non so quale possa essere la nuova area. Io sto lavorando sul Flaminio andando nella direzione dell'unico progetto che ci è arrivato, quello della Roma Nuoto insieme ad una compagnia di grandi aziende e gli uffici stanno lavorando su questa proposta», ha detto agli Inascoltabili su Nsl Radio.
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14482 il: 23 Mar 2021, 08:38 »
Stadio si lavora per il nuovo progetto
 
Tra un mese il voto per la revoca della pubblica utilità di Tor di Valle (Corriere dello Sport, 23 Marzo 2021)
 
Il Comune pronto a chiudere il dossier e intanto va avanti il dialogo con la Roma

di Guido D’Ubaldo
ROMA 
 
 
I contatti tra la Roma e il Comune proseguono. I dirigenti del club, su mandato di Friedkin, scriveranno venerdì ribadendo di voler seguire le indicazioni che arriveranno dal Comune per individuare l’area dove poter costruire lo stadio in tempi brevi, i texani sperano di farlo in poco più di quattro anni. Eurnova proverà a chiedere una proroga al Comune, altro tempo per rispondere alla lettera ricevuta ai primi del mese. Ma dal Campidoglio non arriverà nessun rinvio sui tempi. Entro la fine di aprile, tra il 22 e il 26, in Campidoglio si voterà la revoca alla pubblica utilità dello stadio di Tor di Valle. A quel punto il discorso portato avanti per quasi nove anni sarà ufficialmente chiuso.
 
NIENTE CAUSA. Nonostante questo clamoroso dietrofront, Vitek non si tira indietro. Entro la prossima settimana rispetterà la scadenza per l’acquisto dei terreni di Tor di Valle, nel rispetto degli accordi presi con Unicredit rileverà l’intero pacchetto di Parnasi. Quei terreni saranno destinati ad altro, forse a un parco a tema. L’immobiliarista ceco vuole espandersi a Roma, ha creato una società ad hoc e rileverà anche i terreni della famiglia Toti alla Magliana. Per lavorare nella Capitale non ha nessuna intenzione di fare la causa, anche a Eurnova sono orientati a non presentarla, dopo averla annunciata non è stata neppure impostata. 
Pietralata o Torrespaccata, la Roma non ha preferenze e aspetta indicazioni dallo studio del Comune. In entrambi i casi, però, si tratta di soluzioni che vanno verificate, soprattutto per capire cosa chiedono in cambio le proprietà, per arrivare in un secondo momento ad approfondire la fattibilità urbanistica e dei trasporti. Le proprietà sono rispettivamente di Ferrovie dello Stato e Cassa Depositi e Prestiti.
Non va bene l’area del vecchio Velodromo dell’Eur, gli spazi sono troppo ridotti. E non è un’ipotesi fattibile neppure come destinazione urbanistica. Non ci sono spazi sufficienti a garantire una corretta gestione del traffico per i tifosi che andrebbero allo stadio. Il problema sarebbe soprattutto il trasporto privato. 
 
LOW COST. La Roma, rappresentata dal neo dirigente Stefano Scalera, non ha fretta e in linea di principio preferisce investire sulla squadra piuttosto che sullo stadio. Bisogna individuare aree che non necessitino di alcuna variazione al Piano regolatore. Quindi tempi e passaggi burocratici dimezzati ma, soprattutto, dimezzati i costi. Abbattuti anche i costi per le opere pubbliche. Nella Capitale sono in arrivo i soldi del Recovery Fund e per il Giubileo del 2025, questo potrà agevolare il percorso della Roma. La società dei Friedkin non ha ancora scelto a quale costruttore legarsi per il nuovo progetto.

Offline NEMICOn.1

*
5660
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14483 il: 23 Mar 2021, 09:35 »
NIENTE CAUSA. :) Nonostante questo clamoroso dietrofront....
Non ci sono spazi sufficienti a garantire una corretta gestione del traffico per i tifosi che andrebbero allo stadio.
Il problema sarebbe soprattutto il trasporto privato. 

Ma come è possibile ??  Non dovevano togliere anche le mutande al Comune di Roma ??

Offline Ranxerox

*****
11803
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14484 il: 23 Mar 2021, 11:59 »
Ah, quindi il problema è il traffico?
Come a Palermo in un noto film di Benigni.
Il traffico... :=))

Offline Dissi

*****
18684
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14485 il: 23 Mar 2021, 12:05 »
Ma come è possibile ??  Non dovevano togliere anche le mutande al Comune di Roma ??

ed i 300 mioni che hanno già speso?

Offline NEMICOn.1

*
5660
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14486 il: 23 Mar 2021, 12:19 »
ed i 300 mioni che hanno già speso?

Gli fanno un buono  :)

Notate, come gli articoli dei giornali cominciano a cambiare ; ad esempio , le intercettazioni dove dicevano che in quella zona ci sarebbe stato il caos a livello di traffico ,  non erano state mai prese in considerazioni adesso , dopo 4 anni , dopo un cambio societario scoprono i vari problemi .

 

Offline Dissi

*****
18684
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14487 il: 23 Mar 2021, 12:25 »
Gli fanno un buono  :)

Notate, come gli articoli dei giornali cominciano a cambiare ; ad esempio , le intercettazioni dove dicevano che in quella zona ci sarebbe stato il caos a livello di traffico ,  non erano state mai prese in considerazioni adesso , dopo 4 anni , dopo un cambio societario scoprono i vari problemi .

bastava chiedere a chiunque avesse abitato o lavorato in quella zona e la risposta sarebbe stata "ma siete scemi?"

Offline NEMICOn.1

*
5660
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14488 il: 23 Mar 2021, 12:36 »
Appunto ...
 le mazzette adesso sono finite e  cominciano a venire fuori tutti i problemi di quella zona ; i prossimi articoli saranno sulla causa milionaria , poi i rapporti Parnasi-Unicredit , poi ... e poi....
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14489 il: 25 Mar 2021, 08:28 »
Pacetti (M5S)
 
«Ascolteremo nuove proposte per lo stadio» (Corriere dello Sport, 25 Marzo 2021)
 
di Giorgio Marota
 
 
ROMA - La Roma continua a interrogarsi sul futuro del nuovo stadio. Dopo aver abbandonato il progetto di Tor di Valle avviato dall'ex presidente Pallotta, i Friedkin proseguono nel dialogo con le istituzioni. La loro speranza è individuare a stretto giro un'area alternativa, confrontandosi con il Campidoglio e cercando di ottenere un assenso di massima dalla Giunta uscente, per poi strutturare il percorso con il sindaco che amministrerà la città nei prossimi 5 anni. Le zone di Pietralata e Torre Spaccata restano delle soluzioni praticabili. L'ideale sarebbe individuare un luogo in cui non sia necessario apportare delle varianti al piano regolatore, così da dimezzare le tempistiche. 
 
PACETTI. Ieri il capogruppo del M5S in Assemblea Capitolina, Giuliano Pacetti, è intervenuto ai microfoni di Nsl Radio nel programma "Gli inascoltabili": «Sono un grande tifoso romanista - ha spiegato - abbonato per più di 15 anni. Ma il percorso amministrativo è qualcosa di diverso dalla passione e noi abbiamo fatto tutto ciò che dovevamo fare. L'amministrazione ha preso atto del fatto che la società ha deciso di non continuare su quella progettualità, ascolteremo quelle che saranno le eventuali proposte da parte della Roma nel definire un nuovo percorso. Credo sia importante che le squadre abbiamo un loro impianto di proprietà. Purtroppo il Flaminio non credo possa tornare a ospitare partite di calcio di un determinato livello. Ci sono norme legate alla costruzione degli stadi, soprattutto alle caratteristiche che questi devono avere anche a livello europeo».
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14490 il: 31 Mar 2021, 08:21 »
L’IMPIANTO ABORTITO A TOR DI VALLE
Duro scambio di accuse tra club, Parnasi e amministrazione: serve intesa entro il 23 aprile

Paradosso per lo Stadio della Roma
Ora è il Comune che valuta i danni (Il Tempo, 31 Marzo 2021)


FERNANDO M. MAGLIARO


Anche aprile se ne andrà, quasi tutto, senza che si giunga a una soluzione sulla vicenda Stadio della Roma di Tor di Valle. Dopo la decisione, a fine febbraio, del club di Friedkin di ritirarsi dalla partnership con la Eurnova del costruttore Luca Parnasi, è iniziato un conflitto fra i due ex soci con un vorticoso scambio di lettere con il Comune. Lunedì mattina è partita dal Campidoglio, destinazione i due contendenti, Eurnova e As Roma, una pec con cui gli uffici comunali allungano il tempo concesso ai proponenti per trovare «congiunte, concrete e percorribili proposte» per uscire dall’impasse. Nuova data che, però, questa volta è perentoria (quindi in teoria definitiva) per produrre una soluzione entro il 23 aprile. Poi, in assenza di nuovi elementi, potrebbe iniziare il processo di revoca del pubblico interesse e, quindi, delle delibere di Consiglio comunale Marino 2014 e Raggi 2017. Ese Eurnova si dichiara pronta a portare la Roma in tribunale, anche in Campidoglio si fanno valutazioni su possibili danni d’immagine. Nella lettera del Dipartimento Urbanistica, il Comune si tira fuori dalla disputa: gli uffici ripercorrono tutti i passaggi burocratici da dicembre 2017 fino alle ultime settimane, evidenziando come l’Amministrazione abbia «coltivato » il progetto anche di fronte «alla oggettiva latitanza dei privati negli ultimi otto mesi». Poi viene chiarito che «non risultano avviate o intraprese interlocuzioni tese ad individuare una diversa localizzazione dell’impianto». Eurnova, lo scorso 15 marzo, aveva chiesto al Comune 120 giorni di proroga sui termini e di prendere posizione nella vicenda: «È auspicio che il Comune voglia riconsiderare l’intera vicenda e qualificare nel modo più corretto il comportamento gravemente illegittimo della A.S. Roma, non legittimando, nella stessa, la convinzione di potersi sciogliere dagli impegni presi nei confronti della Pubblica Amministrazione senza subire alcuna conseguenza». Il Campidoglio risponde ribadendo che «l’Amministrazione non consente né può consentire alcun unilaterale recesso dagli impegni assunti» mache non spetta al Comune «definire la validità» degli impegni fra i due ex soci. In sostanza, dunque, la questione è «comprendere se il proponente sia in grado e legittimato a proseguire nell’iter». Sui 120 giorni di proroga richiesti da Eurnova il Campidoglio ne accorda solo 30: «La richiesta di proroga del termine, in assenza di una prospettiva di sviluppo dell’iter in corso o di documentazione che attesti l’evolversi della situazione nell’ambito dei rapporti con la As Roma o con i creditori procedenti, apparirebbe puramente dilatoria. Comprendendo comunque le ragioni di complessità della situazione, l’Amministrazione proroga di ulteriori trenta giorni» la scadenza per produrre gli atti stabilendo «il termine perentorio del 23 aprile ». Insomma, un mese e, se le cose non cambiano, è inutile perdere altro tempo: «Decorso inutilmente anche tale periodo, in assenza di congiunte e percorribili proposte, si procederà senz’altro con le valutazioni di competenza come già segnalate» ovvero con l’avvio del provvedimento di revoca delle delibere e di cancellazione del progetto. Difficile che avvenga, però, già a fine aprile: queste sono solo le schermaglie iniziali. La partita è ancora lunga.
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14491 il: 01 Apr 2021, 08:27 »
STADIO TOR DI VALLE

Ecco le lettere della società per «liberarsi» di Parnasi (Il Tempo, 1° Aprile 2021)
 
FERNANDO M. MAGLIARO


Se qualche settimana fa sembrava addirittura vicino a una partnership con la Roma, ora, la società giallorossa mette nero su bianco che con l’immobiliarista ceco, Radovan Vitek, «non ha mai assunto alcuna obbligazione». Vitek, in trattativa per rilevare da Eurnova i terreni di Tor di Valle e il progetto Stadio, diventa il terzo incomodo nella querelle fra i due ex soci nel progetto Stadio, la Eurnova di Luca Parnasi e la As Roma. E se anche Vitek chiudesse la trattativa (nuova data: metà aprile), questo non cambierebbe le cose per i giallorossi. In una lettera del 23 marzo che Trigoria ha spedito a Eurnova si chiariscono tutte le ragioni che hanno spinto i giallorossi a chiudere il rapporto con la società di Parnasi. In partenza, tre punti: il pignoramento dei terreni; metà del capitale sociale di Eurnova è «oggetto di pegno a favore della Sais» di Papalia impedendo la sottoscrizione della convenzione urbanistica; e le «critiche condizioni economico- finanziarie» della società di Parnasi impedirebbero di adempiere alle obbligazioni, ad esempio le «rilevanti garanzie fidejussorie ». Questi tre elementi, portano la Roma a ritenere non più «efficace» l’accordo con Eurnova siglato nel 2014 anche perché le due «parti non hanno mai raggiunto alcun accordo né sulle relative condizioni economiche né sui termini di utilizzo dello Stadio». Tant’è, aggiungono da Trigoria, che quell’Accordo del 2014 è «una mera presa d’atto» di quanto «richiesto» dalla norma. Questo va aggiunto il rapporto Eurnova/Vitek: «Eurnova non può vendere Tor di Valle senza incorrere in significative responsabilità (anche penali)» perché prima va approvato il piano di ristrutturazione del debito e poi «a causa dell’ipoteca di Equitalia». Perciò, anche se «l’impegno a vendere potesse essere eseguito e l’area fosse libera» da ipoteche «Eurnova perderebbe la proprietà dell’area» e la Roma non ha obblighi verso Vitek. Da ultimo, la Roma si toglie un sassolino dagli scarpini: «è pacifico che Eurnova ha significativamente rallentato la procedura» a causa dell’inchiesta della Procura e «non ha neppure comunicato alla Roma e al Comune di aver perso la disponibilità dell’area e dato in pegno il 50% delle azioni a Sais», fatti che la Roma ha appreso dal Comune che li ha saputi «soltanto per cura di terzi» (la lettera dell’avvocato della Penelope di ottobre scorso). Insomma, volano stracci.

Offline radar

*****
8915
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14492 il: 01 Apr 2021, 11:24 »

Offline calimero

*
5429
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14493 il: 01 Apr 2021, 17:20 »
STADIO TOR DI VALLE

Ecco le lettere della società per «liberarsi» di Parnasi (Il Tempo, 1° Aprile 2021)
 
FERNANDO M. MAGLIARO


Se qualche settimana fa sembrava addirittura vicino a una partnership con la Roma, ora, la società giallorossa mette nero su bianco che con l’immobiliarista ceco, Radovan Vitek, «non ha mai assunto alcuna obbligazione»e noi vi abbiamo raccontato una frega di cazzate. Vitek, in trattativa per rilevare da Eurnova i terreni di Tor di Valle e il progetto Stadio, diventa il terzo incomodo nella querelle fra i due ex soci nel progetto Stadio, la Eurnova di Luca Parnasi e la As Roma. E se anche Vitek chiudesse la trattativa (nuova data: metà aprile), questo non cambierebbe le cose per i giallorossi. In una lettera del 23 marzo che Trigoria ha spedito a Eurnova si chiariscono tutte le ragioni che hanno spinto i giallorossi a chiudere il rapporto con la società di Parnasi. In partenza, tre punti: il pignoramento dei terreni; metà del capitale sociale di Eurnova è «oggetto di pegno a favore della Sais» di Papalia impedendo la sottoscrizione della convenzione urbanistica; e le «critiche condizioni economico- finanziarie» della società di Parnasi impedirebbero di adempiere alle obbligazioni, ad esempio le «rilevanti garanzie fidejussorie ». Questi tre elementi, portano la Roma a ritenere non più «efficace» l’accordo con Eurnova siglato nel 2014 anche perché le due «parti non hanno mai raggiunto alcun accordo né sulle relative condizioni economiche né sui termini di utilizzo dello Stadio». Tant’è, aggiungono da Trigoria, che quell’Accordo del 2014 è «una mera presa d’atto» di quanto «richiesto» dalla norma. Questo va aggiunto il rapporto Eurnova/Vitek: «Eurnova non può vendere Tor di Valle senza incorrere in significative responsabilità (anche penali)» perché prima va approvato il piano di ristrutturazione del debito e poi «a causa dell’ipoteca di Equitalia». Perciò, anche se «l’impegno a vendere potesse essere eseguito e l’area fosse libera» da ipoteche «Eurnova perderebbe la proprietà dell’area» e la Roma non ha obblighi verso Vitek. Da ultimo, la Roma si toglie un sassolino dagli scarpini: «è pacifico che Eurnova ha significativamente rallentato la procedura» a causa dell’inchiesta della Procura e «non ha neppure comunicato alla Roma e al Comune di aver perso la disponibilità dell’area e dato in pegno il 50% delle azioni a Sais», fatti che la Roma ha appreso dal Comune che li ha saputi «soltanto per cura di terzi» (la lettera dell’avvocato della Penelope di ottobre scorso). Insomma, volano stracci.
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14494 il: 01 Apr 2021, 17:24 »
Che sorpresona.   :)

Offline LaFonte

*
665
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14495 il: 13 Apr 2021, 16:26 »
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14496 il: 13 Apr 2021, 16:51 »
Piano piano, in sordina, la verità viene a galla
https://www.romatoday.it/politica/paolo-berdini-testimone-stadio-della-roma.html
Sorpresona! Di monnezza sotto questa storia ce ne dev'essere tantissima. Io, ad esempio, vorrei uscisse qualcosina di piccante sul perché un Ministro (Lotti) a un certo punto inizia a sbattersi per un ponte sul Tevere a spese dello Stato, il cui progetto giaceva da anni impolverato in qualche cassetto.
Giornaliiiiistiiiiiiii....

Offline Sante93

*
283
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14497 il: 13 Apr 2021, 20:10 »
Piano piano, in sordina, la verità viene a galla
https://www.romatoday.it/politica/paolo-berdini-testimone-stadio-della-roma.html
che disse il capitano della giallorossa?

Offline arturo

*****
11695
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14498 il: 13 Apr 2021, 23:30 »
Famo o ssadio.  :asrm

Offline Laziolubov

*
1131
Re:Stadio della.... (Topic ufficiale)
« Risposta #14499 il: 13 Apr 2021, 23:46 »
Piano piano, in sordina, la verità viene a galla
https://www.romatoday.it/politica/paolo-berdini-testimone-stadio-della-roma.html
pura mafia capitale e mondo di mezzo, ma si sapeva già
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod