"Chi non se la sente, vada a casa".

0 Utenti e 58 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online Gio

*****
6426
Re:"Chi non se la sente, vada a casa".
« Risposta #20 il: 14 Mar 2011, 13:15 »
Per me ieri è finita la stagione.
Dalla prossima partita partiranno le contestazioni a reja, in casa sarà un delirio e cominceranno i discorsi sull'ambiente, i soliti alibi e le solite scuse.
In più il calendario non ci aiuta e la squadra non pare offrire grandi garanzie al momento.

Perdere ieri è stato un vero e proprio delitto.
Re:"Chi non se la sente, vada a casa".
« Risposta #21 il: 14 Mar 2011, 13:31 »
Temevo già pareccio la desertificazione. Dall'inizio del girone di ritorno, siamo passati dalle 30mila presenze medie a 20mila scarse, nonostante la classifica fosse tutt'altro che da buttare. Dopo la scoppola di ieri, ho davvero paura che le prossime in casa - a cominciare dal Cesena, chè anche l'orario non aiuta certo.... - ci saranno sì e no 10mila anime in pena sugli spalti.

Abbiamo buttato via in 90° quello che di buono eravamo riusciti ad ammucchiare in 29 precedenti. Quasi un record mondiale. Ma non mi venite a parlare dei tifosi. Che ci siano dei dementi tra noi, è noto (specie nei  commissariati e alla questura capitolina), ma c'è tanta ma tanta gente che non ne può più del non gioco, dei cambi approssimativi, delle docce fedde e bollenti, del latinorum e di tante altre piccole e grandi cose che ho il terrore ci possano trasformare nel Torino di questi anni...... 
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod