"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".

0 Utenti e 37 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline rio2

*
9280
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #40 il: 30 Ago 2011, 08:47 »
Vabbè, adesso nun t'allargà..... Addirittura che Lotito ci porta allo scudetto non ci credo neanche se lo vedo con i miei occhi. Mi accontento di molto meno....
D'accordo invece sull'incompetenza dei dirigenti del calcio italiano che sta diventando sempre di più un calcio minore.

diciamo che l'organico attuale e' secondo solo a quello di milan e inter....mettiamoci pure che l'inter ha ricominciato a soffrire di morattite (cioe' ha la sindrome dell'asroma....) e che il milan punta sicuramente di piu' alla champions.........

poi ci sarebbe la juve che al massimo andra' in europa league.......

poi ci sarebbe il napoli che alla fine del girone di champions (che finira' ultimo....) sara' dalla parte destra della classifica......

l'asroma che nella parte destra gia' c'e'

sono moderatamente ottimista spero che ti smentisca gia' quest' anno. :D :D :D
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #41 il: 30 Ago 2011, 08:52 »
diciamo che l'organico attuale e' secondo solo a quello di milan e inter....mettiamoci pure che l'inter ha ricominciato a soffrire di morattite (cioe' ha la sindrome dell'asroma....) e che il milan punta sicuramente di piu' alla champions.........

poi ci sarebbe la juve che al massimo andra' in europa league.......

poi ci sarebbe il napoli che alla fine del girone di champions (che finira' ultimo....) sara' dalla parte destra della classifica......

l'asroma che nella parte destra gia' c'e'

sono moderatamente ottimista spero che ti smentisca gia' quest' anno. :D :D :D

Quello che scrivi é logico, ma consiglierei di non passare dal disfattismo di qualche anno fa all'esaltazione.

Per me la lazio di oggi é una squadra che deve avere come obiettivo primario l'EL (almeno le semifinali) e arrivare tra i primi tre in campionato.

Ma sopratutto vincere i 2 derby!!!!

Offline jp1900

*****
6236
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #42 il: 30 Ago 2011, 10:26 »
Quello che scrivi é logico, ma consiglierei di non passare dal disfattismo di qualche anno fa all'esaltazione.

Per me la lazio di oggi é una squadra che deve avere come obiettivo primario l'EL (almeno le semifinali) e arrivare tra i primi tre in campionato.

Ma sopratutto vincere i 2 derby!!!!
Scambio volentieri i 2 derby con semifinali di EL e almeno terzo posto.
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #43 il: 30 Ago 2011, 10:52 »
Il derby é importante visti gli ultimi anni.

Lo posso scambiare solo con un titolo vero, tipo vittoria EL.

Offline Centurio

*
20566
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #44 il: 30 Ago 2011, 11:17 »
io non lo scambio con niente. Lo voglio vince e basta, non scherziamo.

porgascogne

porgascogne

Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #45 il: 30 Ago 2011, 11:28 »
io non lo scambio con niente.

secondo me, se scambi quello scopettone con la mia carica erotica, te conviene
 :pp
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #46 il: 30 Ago 2011, 18:52 »
Questione Olimpico, il Coni querela Lotito

E’ sempre scontro durissimo tra il Coni e la Lazio. Dopo le dichiarazioni dell’avvocato della Lazio Gianmichele Gentile sulla denuncia presentata nei confronti dell’amministratore delegato della Coni servizi, Lello Pagnozzi, e del direttore degli impianti, Diego Nepi, la Coni servizi ha oggi diramato un comunicato nel quale sottolinea come “a causa dei comportamenti della Lazio, siano da tempo interrotti i rapporti istituzionali”, ma anche che l’intera vicenda è stata “rimessa nella mani degli avvocati di fiducia” (Condemi Morabito, Ranieri e Valori) che stanno procedendo nei confronti della società biancoceleste. Proprio in virtù del contenzioso in corso della vicenda viene tenuta informata la Federcalcio, visto che i dirigenti che hanno vertenze in corso col Coni per statuto non possono ricoprire incarichi nelle federazioni. Insomma potrebbe decadere da consigliere federale Lotito al termine dell’inibizione inflitta dalla Corte di giustizia federale (termina il 15 settembre). Inoltre per la tutela personale Pagnozzi ha dato incarico al professor Coppi di adire vie legali.

Offline rio2

*
9280
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #47 il: 30 Ago 2011, 19:03 »
Questione Olimpico, il Coni querela Lotito

E’ sempre scontro durissimo tra il Coni e la Lazio. Dopo le dichiarazioni dell’avvocato della Lazio Gianmichele Gentile sulla denuncia presentata nei confronti dell’amministratore delegato della Coni servizi, Lello Pagnozzi, e del direttore degli impianti, Diego Nepi, la Coni servizi ha oggi diramato un comunicato nel quale sottolinea come “a causa dei comportamenti della Lazio, siano da tempo interrotti i rapporti istituzionali”, ma anche che l’intera vicenda è stata “rimessa nella mani degli avvocati di fiducia” (Condemi Morabito, Ranieri e Valori) che stanno procedendo nei confronti della società biancoceleste. Proprio in virtù del contenzioso in corso della vicenda viene tenuta informata la Federcalcio, visto che i dirigenti che hanno vertenze in corso col Coni per statuto non possono ricoprire incarichi nelle federazioni. Insomma potrebbe decadere da consigliere federale Lotito al termine dell’inibizione inflitta dalla Corte di giustizia federale (termina il 15 settembre). Inoltre per la tutela personale Pagnozzi ha dato incarico al professor Coppi di adire vie legali.

non credevo fossero cosi' ingenui da cadere nel trabocchetto di Gentile.........

forse non lo hanno capito ma Lotito aspettava proprio che facessero un simile passo falso per metterli a 90° :D :D :D

P.S. alla fine non credo che lo facciano veramente sarebbe come spararsi una fucilata sulle p...e da soli.
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #48 il: 30 Ago 2011, 19:26 »
non credevo fossero cosi' ingenui da cadere nel trabocchetto di Gentile.........

forse non lo hanno capito ma Lotito aspettava proprio che facessero un simile passo falso per metterli a 90° :D :D :D

P.S. alla fine non credo che lo facciano veramente sarebbe come spararsi una fucilata sulle p...e da soli.

Con lotito non ci si annoia mai!!   :o

Ma quanti so? Non é che c'ha un gemello?  :D

Offline Sercio69

*
4008
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #49 il: 30 Ago 2011, 19:42 »
In merito alla vertenza tra Coni e Lazio, sul fatto che Lotito non possa ricoprire incarichi nelle federazioni di appartenenza vorrei riportare quanto prevedono i  "Principi fondamentali per gli statuti delle federazioni" dove all'art. 7.4, 7° comma è riportato testualmente:

"Sono, altresì, ineleggibili quanti abbiano in essere controversie giudiziarie contro il C.O.N.I., le Federazioni, le Discipline Sportive Associate o contro altri organismi riconosciuti dal C.O.N.I. stesso".

Il concetto è ribadito nell'ultima parte del 1 comma dell'art. 29 dello statuto FIGC:

"Non possono altresì essere eletti coloro che abbiano come fonte primaria o prevalente di reddito un’attività
commerciale collegata alla FIGC, nonché coloro che abbiano in essere controversie giudiziarie contro il
CONI, le Federazioni o contro altri organismi riconosciuti dal CONI stesso"."

Effettivamente esiste una controversia tra La Lazio, rappresentata da Lotito, e il CONI, quindi Lotito ad oggi sarebbe di fatto ineleggibile.
Il problema è che Lotito non è stato eletto oggi, ma quando la controversia con il CONI non era ancora in essere.

Le norme in questione, se le leggiamo bene, escludono l'eleggibilità a coloro che hanno controversie giudiziarie con il CONI, ma non la decadenza delle cariche in essere.
Non esiste nessuna norma infatti, che impedisca a Lotito di continuare a mantenere la carica ricoperta fino alla sua naturale scadenza.
Io non sono un giurista di professione, ma un po' di diritto l'ho studiato, e a me questa presa di posizione del CONI mi sembra un abbaglio del CONI stesso perchè sta estendendo arbitrariamente la portata di una norma che invece è ben delimitata e si presta a poche interpretazioni.
E' possibile però che il tutto sia finalizzato a sfanculare Lotito, ma a questo punto l'unica cosa che mi preoccupa è la Lazio e i danni che indirettamente avrà, chiunque sarà il vincitore finale.
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #50 il: 30 Ago 2011, 23:17 »
In merito alla vertenza tra Coni e Lazio, sul fatto che Lotito non possa ricoprire incarichi nelle federazioni di appartenenza vorrei riportare quanto prevedono i  "Principi fondamentali per gli statuti delle federazioni" dove all'art. 7.4, 7° comma è riportato testualmente:

"Sono, altresì, ineleggibili quanti abbiano in essere controversie giudiziarie contro il C.O.N.I., le Federazioni, le Discipline Sportive Associate o contro altri organismi riconosciuti dal C.O.N.I. stesso".

Il concetto è ribadito nell'ultima parte del 1 comma dell'art. 29 dello statuto FIGC:

"Non possono altresì essere eletti coloro che abbiano come fonte primaria o prevalente di reddito un’attività
commerciale collegata alla FIGC, nonché coloro che abbiano in essere controversie giudiziarie contro il
CONI, le Federazioni o contro altri organismi riconosciuti dal CONI stesso"."

Effettivamente esiste una controversia tra La Lazio, rappresentata da Lotito, e il CONI, quindi Lotito ad oggi sarebbe di fatto ineleggibile.
Il problema è che Lotito non è stato eletto oggi, ma quando la controversia con il CONI non era ancora in essere.

Le norme in questione, se le leggiamo bene, escludono l'eleggibilità a coloro che hanno controversie giudiziarie con il CONI, ma non la decadenza delle cariche in essere.
Non esiste nessuna norma infatti, che impedisca a Lotito di continuare a mantenere la carica ricoperta fino alla sua naturale scadenza.
Io non sono un giurista di professione, ma un po' di diritto l'ho studiato, e a me questa presa di posizione del CONI mi sembra un abbaglio del CONI stesso perchè sta estendendo arbitrariamente la portata di una norma che invece è ben delimitata e si presta a poche interpretazioni.
E' possibile però che il tutto sia finalizzato a sfanculare Lotito, ma a questo punto l'unica cosa che mi preoccupa è la Lazio e i danni che indirettamente avrà, chiunque sarà il vincitore finale.

Osservazione giustissima. Inoltre io mi domando, ma il problema tra Lazio (Lotito) e Coni è di tipo economico/contrattuale per la gestione dell'Olimpico, cosa centra con la giustizia sportiva. A titolo di esempio se tra l'Inter e il proprietario dello stadio San Siro (che credo sia il Comune) nasce un contenzioso il presidente dell'Inter viene squalificato o impossibilitato ad essere eletto a cariche sportive?
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #51 il: 31 Ago 2011, 00:25 »
In merito alla vertenza tra Coni e Lazio, sul fatto che Lotito non possa ricoprire incarichi nelle federazioni di appartenenza vorrei riportare quanto prevedono i  "Principi fondamentali per gli statuti delle federazioni" dove all'art. 7.4, 7° comma è riportato testualmente:

"Sono, altresì, ineleggibili quanti abbiano in essere controversie giudiziarie contro il C.O.N.I., le Federazioni, le Discipline Sportive Associate o contro altri organismi riconosciuti dal C.O.N.I. stesso".

Il concetto è ribadito nell'ultima parte del 1 comma dell'art. 29 dello statuto FIGC:

"Non possono altresì essere eletti coloro che abbiano come fonte primaria o prevalente di reddito un’attività
commerciale collegata alla FIGC, nonché coloro che abbiano in essere controversie giudiziarie contro il
CONI, le Federazioni o contro altri organismi riconosciuti dal CONI stesso"."

Effettivamente esiste una controversia tra La Lazio, rappresentata da Lotito, e il CONI, quindi Lotito ad oggi sarebbe di fatto ineleggibile.
Il problema è che Lotito non è stato eletto oggi, ma quando la controversia con il CONI non era ancora in essere.

Le norme in questione, se le leggiamo bene, escludono l'eleggibilità a coloro che hanno controversie giudiziarie con il CONI, ma non la decadenza delle cariche in essere.
Non esiste nessuna norma infatti, che impedisca a Lotito di continuare a mantenere la carica ricoperta fino alla sua naturale scadenza.
Io non sono un giurista di professione, ma un po' di diritto l'ho studiato, e a me questa presa di posizione del CONI mi sembra un abbaglio del CONI stesso perchè sta estendendo arbitrariamente la portata di una norma che invece è ben delimitata e si presta a poche interpretazioni.
E' possibile però che il tutto sia finalizzato a sfanculare Lotito, ma a questo punto l'unica cosa che mi preoccupa è la Lazio e i danni che indirettamente avrà, chiunque sarà il vincitore finale.
A) Che io sappia la controversia è con CONI Servizi S.p.A., la quale, a rigore, non dovrebbe rientrare in alcuna delle categorie di soggetti previste dalla clausola statutaria (non si tratta, infatti, né del CONI, né di una Federazione, né di un organismo "riconosciuto" dal CONI stesso;
B) La controversia vede, comunque, coinvolta la S.S. Lazio, persona giuridica dotata di una soggettività autonoma e distinta da quella della persona fisica Claudio Lotito;
C) In ogni caso, la sola eventualità che il CONI minacci di far valere una tale eventualità per locupletare un vantaggio nel rapporto economico di diritto privato tra la sua controllati CONI Servizi ed una società a scopo di lucro, le cui azioni sono quotate in un mercato regolamentato, in un Paese normale dovrebbe determinare l'intervento dell'Autorità Antitrust, per la repressione di una chiara fattispecie di abuso di posizione dominante; della CONSOB, per la possibile turbativa del corso azionario dei titoli S.S. Lazio; del Ministero competente, per il palese sviamento di potere in cui è incorso il vertice dell'ente pubblico; della magistratura, per l'eventuale abuso nell'esercizio di (ipotetiche) legittime ragioni.

Offline Sercio69

*
4008
Re:"Il Coni ha già scelto la strada per bloccare Lotito e Beretta".
« Risposta #52 il: 31 Ago 2011, 02:34 »
A) Che io sappia la controversia è con CONI Servizi S.p.A., la quale, a rigore, non dovrebbe rientrare in alcuna delle categorie di soggetti previste dalla clausola statutaria (non si tratta, infatti, né del CONI, né di una Federazione, né di un organismo "riconosciuto" dal CONI stesso;
B) La controversia vede, comunque, coinvolta la S.S. Lazio, persona giuridica dotata di una soggettività autonoma e distinta da quella della persona fisica Claudio Lotito;
C) In ogni caso, la sola eventualità che il CONI minacci di far valere una tale eventualità per locupletare un vantaggio nel rapporto economico di diritto privato tra la sua controllati CONI Servizi ed una società a scopo di lucro, le cui azioni sono quotate in un mercato regolamentato, in un Paese normale dovrebbe determinare l'intervento dell'Autorità Antitrust, per la repressione di una chiara fattispecie di abuso di posizione dominante; della CONSOB, per la possibile turbativa del corso azionario dei titoli S.S. Lazio; del Ministero competente, per il palese sviamento di potere in cui è incorso il vertice dell'ente pubblico; della magistratura, per l'eventuale abuso nell'esercizio di (ipotetiche) legittime ragioni.

a) La CONI Servizi S.p.a. in quanto società controllata dal CONI, potrebbe essere un organismo riconosciuto dal CONI stesso, bisogna vedere quanto prevedono i vari statuti. Su cosa le norme in questione intendano per "organismi riconosciuti" potrebbero celarsi numerose interpretazioni nelle quali mi sembra un po' difficile districarsi. Un'interpretazione estensiva (ma neanche tanto...) mi indurrebbe a pensare che una società controllata al 100% da un'ente pubblico quale è il CONI è da ricondurre al CONI stesso. Ma, come ripeto, siamo nell'ambito interpretativo di un quadro solo parzialmente noto.

b) Giusta osservazione, la controversia è tra CONI (o la sua controllata) e la Lazio S.p.a., che in quanto persona giuridica è soggetto di diritto autonomo indipendente dalla persona fisica che la rappresenta. Lotito di fatto non ha aperto nessun contenzioso con il CONI o con organismi da esso riconosciuti, quindi a rigor di logica non rientrerebbe nelle esclusioni previste dalle norme citate neanche in tema di eleggibilità.

c) Sugli interventi dell'antitrust, della Consob, del ministro competente e della magistratura che dovrebbero essere fatti e vengono misteriosamente omessi, ci sarebbe da scrivere enciclopedie nella storia italiana. In passato per il mio precedente lavoro ho avuto la (s)fortuna di avere a che fare con tutti gli organismi da te citati per cose molto più serie del calcio... beh, mi limito a dire che di professionalità vera ne ho vista pochina....

Ma proprio queste stranezze, le palesi incongruenze giuridiche, le omissioni di organi competenti, il tutto condito con l'immancabile campagna mediatica ad orologeria, mi fanno pensare ad un tentativo di attacco, neanche tanto nascosto, a Lotito. E generalmente a questi livelli, quando si mettono in moto organizzazioni massoniche che vogliono far fuori qualcuno, raramente falliscono. L'unica mia paura è che in questa guerra la Lazio possa essere la vittima sacrificale.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod