Rassegna stampa 22 ottobre 2012

0 Utenti e 94 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Rassegna stampa 22 ottobre 2012
« il: 22 Ott 2012, 08:10 »
Il pm Di Martino su Mauri: «Ha una posizione delicata» (Corriere dello Sport)

Una Lazio a prezzi speciali (Corriere dello Sport)

Il recupero totale di Brocchi può diventare decisivo (Corriere dello Sport)

Ansia Marchetti, oggi la verità (Corriere dello Sport)

Hernanes a mille «E’ il mio anno» (Corriere dello Sport)

Crespo l’ultimo laziale a vincere la classifica (Corriere dello Sport)

Klose grandi numeri (Corriere dello Sport)

Lo scudetto è affare solo per due. Lazio e Inter non c’entrano proprio (Pubblico)

Dai fischi alla consacrazione. La rinascita del fantasista precario (Pubblico)

Allievi: Inzaghi boys ancora a punteggio pieno. La Roma resta a due punti di distanza (Gazzetta dello Sport ed. Roma)

Mini abbonamenti per le prossime 3 gare (Gazzetta dello Sport ed. Roma)

Lazio sull’ascensore: Come Eriksson e più di Maestrelli, Petkovic sale a ritmi scudetto (Gazzetta dello Sport ed. Roma)

Di Martino: «Mauri situazione delicata. I giocatori giudicano veniali le combine» (Gazzetta dello Sport)

Candreva rinforza Klose e Hernanes, Lazio con 3 tenori (Gazzetta dello Sport)

Olympia sfida i milanisti. Cana mangia la cinepresa. Fischi a Pazzini? Errore (La Repubblica ed. Roma)

Klose, nessuno segna come lui. Con Hernanes coppia Champions (La Repubblica ed. Roma)

Klose, Hernanes, Candreva. Si vola col trio meraviglia (Corriere della Sera ed. Roma)

Bandiera-Chinaglia tra le banderuole (Il Tempo)

Lo sponsor dalla Russia. Guerra Fredda nella Capitale (Il Tempo)

«La posizione di Mauri rimane delicata» (Il Tempo)

Lazio, i gemelli del gol (Il Tempo)


Offline nordest2

*
4510
Re:Rassegna stampa 22 ottobre 2012
« Risposta #1 il: 23 Ott 2012, 14:35 »
Il recupero totale di Brocchi può diventare decisivo (Corriere dello Sport)

bello e interessante sto articolo di ieri

da leggere  ;)

Offline robylele

*****
31100
Re:Rassegna stampa 22 ottobre 2012
« Risposta #2 il: 23 Ott 2012, 14:52 »

Tre punti di differenza, all’ottava giornata, non sono nulla.

io dico che quell’avversario sarà il Napoli.

Non la Lazio, né l’Inter che ora gli sono appresso  per la semplice ragione che il Napoli ha più struttura, più soluzioni e, in almeno uno scontro diretto (con la Lazio), ha stabilito una gerarchia netta e precisa.

Il terzo posto e i numeri dicono che il lavoro di Stramaccioni è stato buono (è innegabile) e che le prospettive di classifica sono almeno da Champions League

Sono tra i molti che si sorprendono per la marcia della Lazio. Colpa mia se, non conoscendolo, ho sottovalutato Petkovic. Non che l’allenatore croato-bosniaco abbia portato una ventata di novità (gioca con il 4-5-1)     :lol: , però le sue squadre hanno un’identità che aiutano i giocatori a esprimersi al meglio. Battere il Milan non è stata un’impresa memorabile   :=))

questi passaggi a vuoto – più mentali che tecnici o tattici – tolgono alla Lazio l’allure da possibile candidata allo scudetto. Vero che può migliorare, ma la sconfitta interna con il Genoa resta, da questo punto di vista, emblematica. Mancava solo la possibile rimonta del Milan  :stop :stop :stop

Per ora avanza la mediocrità: non è una squadra, ma una tendenza.

(giancarlo padovan)





A Padovà, te posso toccà?   :)

questo tizio vive nell'incubo Roberto Mancini, di cui soffre i successi, arrivando a sminuirlo anche come calciatore.
Poi ultimamente ha una rubrica fissa su Retesport, emittente romaiola anti-laziale.






Offline nordest2

*
4510
Re:Rassegna stampa 22 ottobre 2012
« Risposta #3 il: 23 Ott 2012, 15:05 »
Tre punti di differenza, all’ottava giornata, non sono nulla.

io dico che quell’avversario sarà il Napoli.

Non la Lazio, né l’Inter che ora gli sono appresso  per la semplice ragione che il Napoli ha più struttura, più soluzioni e, in almeno uno scontro diretto (con la Lazio), ha stabilito una gerarchia netta e precisa.

Il terzo posto e i numeri dicono che il lavoro di Stramaccioni è stato buono (è innegabile) e che le prospettive di classifica sono almeno da Champions League

Sono tra i molti che si sorprendono per la marcia della Lazio. Colpa mia se, non conoscendolo, ho sottovalutato Petkovic. Non che l’allenatore croato-bosniaco abbia portato una ventata di novità (gioca con il 4-5-1)     :lol: , però le sue squadre hanno un’identità che aiutano i giocatori a esprimersi al meglio. Battere il Milan non è stata un’impresa memorabile   :=))

questi passaggi a vuoto – più mentali che tecnici o tattici – tolgono alla Lazio l’allure da possibile candidata allo scudetto. Vero che può migliorare, ma la sconfitta interna con il Genoa resta, da questo punto di vista, emblematica. Mancava solo la possibile rimonta del Milan  :stop :stop :stop

Per ora avanza la mediocrità: non è una squadra, ma una tendenza.

(giancarlo padovan)





A Padovà, te posso toccà?   :)

questo tizio vive nell'incubo Roberto Mancini, di cui soffre i successi, arrivando a sminuirlo anche come calciatore.
Poi ultimamente ha una rubrica fissa su Retesport, emittente romaiola anti-laziale.

qs è un esperto

nel difendere le proprie posizioni.....

juve sulla carta più forte del napule
pochi dubitano

nonstante la scoppola non penso il napule sia  superiore a noi e l inter

 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod