Sondaggio

non vado allo stadio perchè...

motivi economici, non ce la faccio a fare l'abbonamento-biglietti
19 (11.2%)
i prezzi sono troppo alti
4 (2.4%)
per colpa di Lotito, fino a quando ci sarà lui io non verrò allo stadio
6 (3.5%)
non vedo bene la partita, preferisco sky-mediaset
15 (8.8%)
abito lontano
62 (36.5%)
nell'orario delle partite, mi capita spesso di essere a lavoro
9 (5.3%)
altri motivi familiari
17 (10%)
le manifestazioni di razzismo di parte della tifoseria
21 (12.4%)
altro (specificare)
17 (10%)

Totale votanti: 125

Le votazioni sono chiuse: 11 Dic 2013, 09:27

"non vado allo Stadio perchè..."

0 Utenti e 32 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline kurt

*****
4070
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #40 il: 12 Set 2013, 18:02 »
1) Abito lontano (Cuneo);
2) Le "trasferte" per vedere la Lazio in casa inciderebbero troppo sul bilancio familiare.

(...)

e quanto me possa rodeerculo voi non avete idea(ma anche si)
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #41 il: 12 Set 2013, 18:42 »
a radio6 dicono che i tuoi soldi non li dai alla Lazio e non a Lotito. Chissà cosa avranno voluto dire?

sor Lotito non ci dormirà stanotte..   :)
non ascolto radio6 ma di sicuro i miei soldi se li prendeva il gestore ora non più.

Offline DajeLazioMia

*****
38558
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #42 il: 12 Set 2013, 18:54 »
Abito all'estero. Vengo 1-2 volte l'anno, o quando ho il lunedì libero o quando gioca sabato sera.
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #43 il: 12 Set 2013, 19:05 »
Al termine della stagione 2002-03 ho deciso di non rinnovare l'abbonamento che avevo da 11 anni.
Mi ero stancato. Degli orari, della gente, dell'impegno-stadio.
Da allora sono tornato allo stadio credo altre 3-4 volte. Mi piace lo stadio ma il lavoro non mi consente di organizzarmi con gli anticipi, i posticipi e quant'altro questo calcio ha deciso di propinarci. Inoltre voglio poter disporre del mio tempo liberamente, infatti non ho Sky. Quando posso e ho voglia vado da un amico e vedo la partita. Questo è quanto. Chioso dicendo che fare la conta comincia a stufare. Penso di essere un tifoso equilibrato, non pretendo nulla di più di quello che attualmente la Lazio può fare. Rimarrò laziale sempre qualunque sia il nostro destino.

Offline sharp

*****
18478
R: Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #44 il: 12 Set 2013, 19:06 »
non ascolto radio6 ma di sicuro i miei soldi se li prendeva il gestore ora non più.

Padre Gio la.Lazio è una spa.per prendersi i soldi, in maniera legale, Lotito  dovrebbe fare in maniera di dare dei dividendi della spa, essendo io un azionista ti posso garantire che la  s.s. Lazio spa non li ha mai dati.

Io lo stadio non l'ho mai abbandonato sono abbonato da .25 anni consecutivi l'unica cosa che ho dobuto abbansonarw dopo quasi 25 anni è stata la CN non ce la facevo più a litigare con una vasta schiera di idioti (non tutti per la verità), e quindi ho cambiato settore

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

Offline lory61

*****
2314
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #45 il: 12 Set 2013, 19:16 »
vivo lontano
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #46 il: 12 Set 2013, 20:35 »
Perché vivo lontano e perché per ora una trasferta a Roma mi è finanziariamente non sopportabile.

Offline fabichan

*****
8214
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #47 il: 12 Set 2013, 20:39 »
vivo lontano, e giuro che farei di tutto per poter andare allo stadio...  :s

Offline momi

*****
6230
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #48 il: 12 Set 2013, 20:59 »

Direi meglio: vado raramente allo stadio perchè:

1 - Ho una moglie e due bambine e il fine settimana è dedicato a loro
2 - Lavoro parecchio ma incasso quasi zero. Se devo rinunciare a qualcosa, chiaro che rinuncio alla partita
3 - Avevo l'abitudine di andare con mio padre all'ultimo minuto ma ormai ti devi un minimo organizzare (quando posso lo faccio volentieri ma sono finite le telefonate del tipo "che famo annamo?"
4 - Da casa la partita si vede decisamente meglio. Lo stadio è un'altra cosa ma ho un'età per cui mi piacerebbe anche vedere un bello spettacolo oltre che andare a tifare la mia squadra
5 - Non mi piace più il clima dell'Olimpico (allargando il discorso direi non mi piace più il clima di odio che si respira alla stadio durante una partita di calcio). Io personalmente vado per tifare la mia squadra. Mi sembra che ormai ci sia troppa gente che va a fare tutto tranne che a vedere una partita di calcio.

Tra i motivi per cui non vado NON C'E' sicuramente la perdita di lazialità, er gestore, Ylmaz e tutte le storie che si sentono quotidianamente per radio.
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #49 il: 12 Set 2013, 22:10 »
Abito abbastanza lontano... e quando nella scorsa stagione la Lazio mi è passata vicina (a Mönchengladbach, per esempio, con gigantesca rosicata) ero anche impegnato con una aquilotta fresca fresca...
Quando torno a Roma controllo sempre se il mio breve soggiorno coincide con una partita casalinga; alcune volte sono stato fortunato, altre no (ho già controllato: la prossima visita nella Capitale coinciderà ahimé con un turno di riposo o trasferta...).

e comunque:
...
Chioso dicendo che fare la conta comincia a stufare. Penso di essere un tifoso equilibrato, non pretendo nulla di più di quello che attualmente la Lazio può fare. Rimarrò laziale sempre qualunque sia il nostro destino.

indosso la maglia biancoceleste quando vado a vedere le nostre partite nei bar qui vicino, e qualche volta mi tocca anche discutere con i bovi che siedono intorno a me.
non sarà come andare allo stadio, però....

Offline Pag

*****
25237
Di tutto e di più
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #50 il: 12 Set 2013, 22:21 »
altro: non mi diverto più per il clima che si respira da anni, per l'incessante contestazione, sopita ipocritamente solo in un breve periodo in attesa di trovare nuovi appigli.
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #51 il: 12 Set 2013, 22:50 »
Dopo oltre trent'anni di abbonamento, tre anni fa ho detto basta. Clima insopportabile in antitesi con la passione cacistca. Ai fautori del diritto di contestazione (contestiamo Lotito, non la Squadra), ricordo i fischi a giocatori ed allenatori alla lettura delle formazioni. Contribuisco e sopperisco con Sky e Lazio Style Channel (che molti schifano).
In sintesi: amo la mia Lazio ma gran parte dei Laziali me li hanno riccamente scassati.

Sempre Forza Lazio

Offline Pag

*****
25237
Di tutto e di più
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #52 il: 12 Set 2013, 23:14 »
Dopo oltre trent'anni di abbonamento, tre anni fa ho detto basta. Clima insopportabile in antitesi con la passione cacistca. Ai fautori del diritto di contestazione (contestiamo Lotito, non la Squadra), ricordo i fischi a giocatori ed allenatori alla lettura delle formazioni. Contribuisco e sopperisco con Sky e Lazio Style Channel (che molti schifano).
In sintesi: amo la mia Lazio ma gran parte dei Laziali me li hanno riccamente scassati.

Sempre Forza Lazio
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #53 il: 12 Set 2013, 23:19 »
Sono abbonato e vado allo stadio in Tevere per rubare 2 ore di tempo agli altri numerosissimi impegni familiari a di lavoro. In generale, andare allo stadio mi piace anche se le continue contestazioni mi hanno fracassato i co.glioni. Ho abbonato anche mia figlia oggi di 7 anni che porto allo stadio con me 5-6 volte l'anno. Col tempo ho visto lo stadio svuotarsi a causa delle ragioni che molti di voi hanno elencato. Ovviamente le condivido tutte ma poi alla fine la parte emotiva cede e l'abbonamento lo rinnovo sempre. Chiaramente a casa la partita si vede meglio, ma vivere delle emozioni allo stadio non è mai come vivere in tivù. È come la differenza che c'è tra il sesso reale e quello virtuale.

Offline m.m.

*****
1320
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #54 il: 12 Set 2013, 23:39 »
Perfetto.
Aggiungerei solo uno spunto per quanti si domandano su altri topic il perché di questa differenza tra i numeri di oggi e quelli ad esempio dei tempi di Longo-Baraldi. Una delle cose che fin da piccoli ci ha fatti innamorare, tutti, delle partite viste allo stadio è senz'altro il senso di appartenenza: i colori, i cori, il tifo, le bandiere... tutti insieme e tutti dalla stessa parte, quella della nostra squadra. Lo stadio era (e dovrebbe essere) il posto in cui sapevamo di incontrare quelli che "erano come noi", perché in quel posto l'argomento era uno e uno solo, e tutti la pensavamo allo stesso modo e tutti remavamo dalla stessa parte. Certo, negli anni le cose sono parecchio cambiate, e non solo all'Olimpico, e non voglio assolutamente dire che 10 anni fa ci fosse chissà quale armonia; ma oggi le cose sono degenerate oltre il ridicolo e molti di noi non amano entrare allo stadio sapendo da prima di andare a farsi il sangue amaro nel loro giorno di sacrosanto riposo.
C'è stato un tempo in cui, sia che si trattasse di lottare per lo scudetto sia che stessimo lottando per non finire in serie C, andare allo stadio era comunque un momento di gioia, di passione e condivisione. Adesso alle partite della Lazio bisogna andarci con l'elmetto: da una parte ci sono i contestatori e dall'altra quelli che contestano i contestatori. Poi ci sono i razzisti e ci sono giustamente i fischiatori dei razzisti, ci sono ahimè i fascisti che ostentano la loro idiozia e ovviamente gli antifascisti. E scusate se ho dimenticato qualche altro dualismo.
Io di quando in quando ci riprovo, ma subito dopo mi chiedo chi cazzo me l'abbia fatto fare. Non credo proprio che abbassare i prezzi o cambiare strategie di marketing possa spostare molto finché chi è indeciso non potrà di nuovo pregustarsi la domenica sugli spalti come un momento di gioa pura e semplice.

Vero, vero e ancora vero.

Ma io oggi, più di allora, la vivo come un'esperienza solipsistica, di tensione interiore.
Vedo e sento poco degli spalti.
È un'attitudine che aiuta.

Offline claudio1

*
2588
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #55 il: 13 Set 2013, 02:54 »
Non vado allo stadio perché non mi piace il nostro stadio. Non ci si vede niente e chi fa ululati razzisti non viene cacciato. Oltretutto l'atmosfera magica del tutto esaurito non si respira più e qualcosa che ci si avvicina lo si vive solo 3-4 volte a stagione.

Sarò diventato intransigente, ma siamo nel ventunesimo secolo e abbiamo uno stadio da anni 80, quando con uno stadio di proprietà si risolverebbe tutto. Il fatto che uno non sappia mai a che ora di che giorno sarà la partita per via dello spezzatino, che in sé è una cosa molto fastidiosa, passa perfino in secondo piano rispetto al motivo che ho indicato su.
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #56 il: 13 Set 2013, 04:30 »
troppo lontano.   andrei a vedermi tutte le partite in casa nonostante lotito e i suoi calciomercati. La Lazio prima di tutto.

Offline asteN_A.

*
11319
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #57 il: 13 Set 2013, 07:30 »
Perché abito a Torino e lavoro il sabato e la domenica . . . Se non lavoravo il week end sicuro facevo il pazzo e l abbonamento ci usciva

Anch'io abito a Torino. (E siamo 4 con richard che però ormai e fuori sede, qualche volta dobbiamo organizzarci per una mangiata con visione partita  ;) )
Dunque, ricapitolando, ho votato troppo lontano, troppo dispendioso, gli ululati e i contestatori ad oltranza.

Offline TheVoice

*****
4552
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #58 il: 13 Set 2013, 08:09 »
Ho attraversato fasi alterne con lo stadio: abbonato da piccolo fino a 18 anni, poi biglietti, poi quasi più niente stadio, poi ancora biglietti.
Da quando ho una capacità economica sufficiente (una quindicina d'anni) mi sono abbonato ogni anno.
Vedevo (e vedo) l'abbonamento come un finanziamento alla SS Lazio (a scatola chiusa, a prescindere dalla campagna acquisti dunque) e al tempo stesso (soprattutto con l tessera del tifoso) come un riservarmi il diritto di opzione di alzarmi la mattina, scrutare il cielo e decidere di prendere la sciarpa ed andare.
Ho fatto così pure 3-4 anni fa, all'apice della contestazione, che mi aveva sfinito a tal punto che assistevo alle partite con le cuffiette dell'iPod ben infilate nelle orecchie per ascoltare Mozart, i Rolling Stones, Van Morrison o Keith Jarrett.
Tutto insomma, tranne quei vomitevoli cori e i conseguenti commenti.
Quest'anno avevo deciso di farlo al rientro dal mio viaggio, il 4 settembre, ed ho trovato 'sto po' po' di ambientino.

Ed allora, precipitosa virata

Dopo oltre trent'anni di abbonamento, tre anni fa ho detto basta. Clima insopportabile in antitesi con la passione cacistca. Ai fautori del diritto di contestazione (contestiamo Lotito, non la Squadra), ricordo i fischi a giocatori ed allenatori alla lettura delle formazioni. Contribuisco e sopperisco con Sky e Lazio Style Channel (che molti schifano).
In sintesi: amo la mia Lazio ma gran parte dei Laziali me li hanno riccamente scassati.

Scusate ma quest'anno non ho la forza.

Sempre Forza Lazio
Re:"non vado allo Stadio perchè..."
« Risposta #59 il: 13 Set 2013, 09:16 »
ho votato "altro"

a vent'anni ero una frequentatrice occasionale (5/6 partite l'anno), poi sono stata abbonata per qualche anno. è stato bellissimo. era il mio momento di evasione totale.

per me lo stadio era andare a vedere il calcio, andare a tifare la Lazio, una gioia al di là dei risultati.

poi è arrivato il momento dei derby in cui entrare ed uscire dallo stadio era una impresa e lì mi è sembrato tutto assurdo.
poi si è aggiunto un clima che sentivo ostile, violento, incompatibile con quello che lo stadio rappresenta per me.

è finita la magia dello stadio (ma non della Lazio)

poi sono arrivati figli, famiglia, spesso lavoro nel week end... ma mi sarei potuta organizzare. magari non sempre ma avrei potuto...
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod