Aiutiamo Massimo Maestrelli

0 Utenti e 37 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Aiutiamo Massimo Maestrelli
« il: 20 Nov 2021, 13:45 »
Ladri in casa Maestrelli: rubato lo scudetto del 74.:
Un atto vile. Uno sfregio alla memoria di Tommaso Maestrelli, il mitico allenatore che vinse lo scudetto con la Lazio nel 1974 e morì due anni dopo a causa di una malattia. Un episodio spiacevole che ha ferito una famiglia e un'intera tifoseria. Nella notte tra ieri e l'altro ieri nella zona di Collina Fleming, dei ladri si sono introdotti nella casa dove ha vissuto il tecnico e hanno rubato alcune cose, soprattutto la medaglia d'oro con l'immagine del Maestro e di Umberto Lenzini, il presidente dell'epoca, e i nomi di Chinaglia, Wilson, Pulici, Re Cecconi e di tutti i giocatori che vinsero quel titolo leggendario. Un cimelio importante che ricorda quella fantastica impresa. Un oggetto a cui Massimo Maestrelli, figlio dell'ex tecnico, era legatissimo perché il padre era affezionato a quella medaglia. Una vicenda che ieri ha colpito e mobilitato un'intera tifoseria che ora è quasi a caccia dei malviventi.
L'APPELLO
A raccontare tutto e, a fare un vero e proprio appello affinché si riesca a trovare una soluzione per ritrovarla, è stato proprio il figlio Massimo che, attraverso l'emittente Radio Incontro Olympia, ha raccontato quanto è successo e spiegato che tipo di valore ha quella medaglia d'oro. «Vi prego datemi una mano a ritrovarla, se ci fosse una minima possibilità, io sono pronto a tutto», ha spiegato Maestrelli. Lui non ha profili social, per questo si è rivolto all'emittente radiofonica e subito si è attivato il passaparola tra la gente che ha rimbalzato l'appello di Massimo via Facebook, Twitter e Instagram. Il popolo dei tifosi laziali e di molti sportivi, da ieri mattina si è messo in moto e in pochi minuti tante persone erano alla ricerca della medaglia. «Mi dispiace ha raccontato con tono accorato Massimo Maestrelli - perché a quella medaglia il mio babbo ci teneva tantissimo, ogni volta che ci passava vicino, sorrideva fiero, la guardava e si sentiva felice. Il fatto che non ci sia più, che qualcuno l'abbia presa mi fa sentire male perché è come se avessero fatto una cosa brutta al mio papà. Pensare che la volevo portare via, ma sono quelle cose che rimandi e purtroppo ora non c'è più. Era all'interno di una teca con uno scudetto e c'era la medaglia, hanno rotto il vetro e divelto la medaglia».
RIDATE LA MEDAGLIA
A rendere questa storia ancora più torbida è come si sono svolti i fatti. In quella casa a Collina Fleming, dove ha sempre vissuto la famiglia Maestrelli, sin dai tempi dello scudetto, ora ci vive Tiziana, la sorella di Massimo, figlia del compianto allenatore. «In questo momento ricorda il fratello mia sorella non sta bene e fa avanti e indietro dall'ospedale e siamo sicuri che sia stata pedinata e osservata per giorni. Hanno aspettato che ritornasse in ospedale per agire, entrare e rubare quello che hanno potuto. Io, al di là della medaglia d'oro, ancora non sono riuscito a capire cosa manca realmente perché la casa è sottosopra. Lì c'è un piccolo museo e qualcosa ancora c'è, come la sua maglietta della nazionale quando andò alle Olimpiadi. Per fortuna qualche giorno fa, mi sono preso la maglia di Pulici (il portiere di quella squadra, ndr), quella grigia, rarissima che non ha nessuno, a cui sono legato. Appena riuscirò a capire cosa manca, farò la denuncia, a meno che non accada un miracolo». Ed è quello che chiede a gran voce la gente: «Chiunque l'abbia presa, la ridia indietro. Avete fatto un torto a una famiglia e a un intero popolo». E chissà che tra qualche giorno, considerata l'attenzione che c'è attorno a questa vicenda, la medaglia d'oro di Maestrelli ritrovi la via di casa. Nella teca dove è sempre stata per quasi cinquant'anni e dove doveva rimanere.


Offline cippolo

*
3063
Re:Aiutiamo Massimo Maestrelli
« Risposta #1 il: 20 Nov 2021, 14:59 »
Ho alcuni amici che lavorano in quella zona. Li ho già contattati dicendo loro di essere attenti quando vanno a togliere l'immondizia vicino i cassonetti. A volte questi balordi non sanno cosa hanno per le mani e buttano tutto ai cassonetti. Speriamo di ritrovarla e riportarla a casa
Re:Aiutiamo Massimo Maestrelli
« Risposta #2 il: 20 Nov 2021, 16:16 »
Mamma mia che roba... :x
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod