Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)

0 Utenti e 116 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14740 il: 14 Nov 2022, 16:45 »
Comunque sarei curioso di capire quanto pensate di farci co LA (anche considerando il 25% di rivendita al liverpool) e chi ci comprereste co quei soldi.
Certo risparmieremmo su un ingaggio abbastanza pesante per noi (ma non pesantissimo eh).
Per dire non credo che coi soldi di LA ci riesci a comprare Parisi eh. Oppure se riesci considerando l'ingaggio giusto quello e ti ritrovi co Basic semititolare.
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14741 il: 14 Nov 2022, 16:49 »
Comunque sarei curioso di capire quanto pensate di farci co LA (anche considerando il 25% di rivendita al liverpool) e chi ci comprereste co quei soldi.
Certo risparmieremmo su un ingaggio abbastanza pesante per noi (ma non pesantissimo eh).
Per dire non credo che coi soldi di LA ci riesci a comprare Parisi eh. Oppure se riesci considerando l'ingaggio giusto quello e ti ritrovi co Basic semititolare.
ci puoi fare netti post % liverpool 10/12 mln
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14742 il: 14 Nov 2022, 16:50 »
ci puoi fare netti post % liverpool 10/12 mln
Ecco appunto un parisi. Ma forse manco bastano.
A sto punto preferirei un prestito con diritto e tenermi LA in rosa.

Online DajeLazioMia

*****
54044
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14743 il: 14 Nov 2022, 17:04 »
Comunque sarei curioso di capire quanto pensate di farci co LA (anche considerando il 25% di rivendita al liverpool) e chi ci comprereste co quei soldi.
Certo risparmieremmo su un ingaggio abbastanza pesante per noi (ma non pesantissimo eh).
Per dire non credo che coi soldi di LA ci riesci a comprare Parisi eh. Oppure se riesci considerando l'ingaggio giusto quello e ti ritrovi co Basic semititolare.
O magari peschiamo due Casale : un interno di cc e un terzino.
Dipende sempre che cosa ci fai coi soldi, quanto sei organizzato, quali giocatori stai seguendo, etc...


Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14744 il: 14 Nov 2022, 17:11 »
O magari peschiamo due Casale : un interno di cc e un terzino.
Dipende sempre che cosa ci fai coi soldi, quanto sei organizzato, quali giocatori stai seguendo, etc...
eh ma casale è costato tipo 8 milioni + premi. Due casale so quasi 20 milioni.
Vuol dire che pensi di farcene 25 co LA. Tu quindi pensi di farcene 25?

Online DajeLazioMia

*****
54044
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14745 il: 14 Nov 2022, 21:07 »
eh ma casale è costato tipo 8 milioni + premi. Due casale so quasi 20 milioni.
Vuol dire che pensi di farcene 25 co LA. Tu quindi pensi di farcene 25?
Ma non lo so quanto ci fai.
È per dire che se L. Alberto sta bene a Sarri e a L. Alberto sta bene questa situazione ok, altrimenti chi ci prendi coi soldi di L. Alberto diventa un discorso che fa capo al DS, non a noi.
Ci sono decine di giocatori e quelli buoni s cifre contenute li prendiamo anche noi quabdo lavoriamo bene.
Come facciamo a sapere chi possiamo prendere e a che cifre?

Anche se ne prendi uno solo ma forte e aggressivo in mezzo al campo non è che ti sei indebolito.

Chi? Boh. Serve il DS per queste risposte.

Online mr_steed

*
4444
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14746 il: 15 Nov 2022, 00:59 »
Mondiale Qatar, Fiorello:
“Ha ragione Sarri ad odiarlo. Tutti si dovrebbero ritirare”


https://www.sololalazio.it/2022/11/14/mondiale-in-qatar-fiorello-ha-ragione-sarri-ad-odiarlo-tutti-si-dovrebbero-ritirare/
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14747 il: 08 Dic 2022, 08:43 »

Offline edge24

*
8384
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14748 il: 08 Dic 2022, 12:11 »
I nuovi allenamenti di Sarri stile bundes….

https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:6998570292293812224?utm_source=share&utm_medium=member_ios

vedo un post di un mio ex college (Osman Polat), è corretto?

Offline Precisione

*
3027
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14749 il: 14 Dic 2022, 15:35 »
Calcio: Lazio; Sarri, Hatayspor? Più difficile di Galatasaray 'Milinkovic sta lavorando poco per problema a caviglia'

"Il Galatasaray? Abbiamo fatto una buona partita contro una squadra molto tecnica, per essere la prima gara dopo un periodo senza attività agonistica penso che abbiamo fatto bene. Hatayspor? La prima partita è sempre più semplice rispetto alla seconda. Speriamo di fare una bella prestazione venerdì". Parola di Maurizio Sarri, tecnico della Lazio, ai microfoni di Lazio Style Radio. Il tecnico parla poi di questo periodo di allenamenti senza campionato: "I ragazzi hanno fatto dieci giorni a Formello con tante sedute doppie, con un livello di entusiasmo e partecipazione che ha trascinato anche noi dello staff". Raramente Sarri aveva visto una squadra "allenarsi su questi livelli lontano da competizioni ufficiali", e si dice "contento del clima intorno alla Lazio". Una battuta anche su Vecino e Milinkovic, reduci dal Mondiale: "Matias è tornato moralmente deluso, ma in condizioni abbastanza buone. Sergej ha un problema alla caviglia che lo sta costringendo a lavorare poco. Vediamo quanti giorni serviranno per metterlo nelle condizioni di allenarsi".

Offline richard

*****
13197
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14750 il: 03 Gen 2023, 17:33 »
FORMELLO - La prima conferenza della seconda parte di stagione. Riparte il campionato, Maurizio Sarri parlerà in sala stampa alle 13 per presentare la trasferta di Lecce: segui la diretta scritta delle sue parole su Lalaziosiamonoi.it.

Che Lazio si aspetta di vedere?

Siamo di fronte a qualcosa di mai successo, se non per il lockdown. La situazione è strana, le reazioni alla fase di rientro è poco prevedibile. Lo abbiamo visto anche all'estero. Il Psg ne ha presi 3, il Tottenham che perde, il Chelsea che fa fatica col Nottingham Forest, il Barcellona che pareggia con l'Espanyol. Tutta una serie di risultati che ci fanno intravedere le difficoltà che si possono trovare al rientro".

Quali possono essere le minacce del Lecce?

"Una squadra di buona aggressività, ma che rimane comunque ordinata. Ha anche un buon palleggio, si vede che c'è tanto lavoro addosso, hanno delle ripartenze di alto livello. Il Lecce è rimasto in partita contro tutte le squadre di alta classifica. Alcune le ha vinte, alcune le ha pareggiate e quando ha perso l'ha fatto al 96' come con l'Inter. Va tenuta in grande considerazione".

Ci sono delle certezze?

"Qualche giocatore lascia la sensazione di stare bene fisicamente e mentalmente. Altri hanno storie diverse e stanno ricercando la condizione, speriamo che l'approccio sia di buon livello. Il nostro limite è sempre stato la non continuità a livello mentale, se sei passivo vai in difficoltà fisicamente e tatticamente. Un limite che abbiamo contenuto negli ultimi tempi, ma non azzerato. Un minimo di preoccupazione può nascere da questo, poi qualche giocatore che sta molto bene c'è".

Il mercato è aperto...

"Non so se per noi sia aperto o no, il presidente è stato impegnato con qualcosa di più importante negli ultimi tempi, poi a fine dicembre ha staccato un po'. Quando rientra ne parleremo, non penso ci siano grandi possibilità di migliorare la squadra. Si può rendere più organica la rosa".

Le voci però possono ledere l'armonia?

"Se voi parlate un giorno sì e un giorno no di Milinkovic e Luis Alberto è chiaro che andate a ledere l'armonia, ma è un problema vostro. Se non fare qualche telefonata minatoria ma non rientra nelle mie caratteristiche (ride, ndr). Bisogna andare sull'intelligenza dei giocatori, non farsi influenzare dalle voci dall'esterno.. Leggo di Luis Alberto che vuole andare via perché non va d'accordo con l'allenatore, io sono arrivato a luglio 2021 e lui non venne in ritiro perché voleva la cessione. Ho ereditato la situazione, non l'ho certamente creata. Può essere comprensibile la sua voglia di tornare in Spagna in ogni sessione, poi è sempre rimasto e ci ha dato il suo apporto".

Quali difficoltà? Come ha trovato chi ha fatto il Mondiale?

"Non avere competizioni per più di50 giorni, tutto quello che si prova a simulare ha sempre una valenza non massimale non essendoci punti in palio. Chi rientra dal Mondiale può avere ripercussioni positive o negative. Ci sono energie mentali e nervose che vengono spese in un Mondiale, si va in campo per una nazionale. Poi chi ha vinto può essere galvanizzato, gli altri sono un po' delusi. I nostri due hanno da smaltire la stanchezza emotiva forte e un pizzico di delusione. Milinkovic è tornato anche un po' acciaccato. Sembrano in evoluzione positiva tutti e due, ma non sono al 100% sicuramente".

Come sta Immobile?

"Non ha fatto il Mondiale, ha risolto i problemi fisici, sembra in grande crescita di condizione. Non al top, ma in crescita".

Le è piaciuto il Mondiale?

"Il 13 novembre erano tutti a giocare nelle competizioni nazionali, il 18 c'era la prima del Mondiale. Le squadre non hanno lavorato. Ho visto poco, un ammasso di buoni giocatori in squadre che erano poco squadre. Normale che sia così. Il Mondiale non lascia niente, se non una grande pubblicità per il Qatar. Dal punto di vista calcistico lascia poco".

Soddisfatto dei 30 punti? Come sta la squadra fisicamente?

"Due punti di media a partita penso siano tanta roba. Chiaro che per il momento lasciano il tempo che trovano, c'è da proseguire su questi livelli, alla fine potrebbero garantirci una classifica importante. Il ritorno sarà più difficile come in tutte le stagione, si lasciano più punti per strada perché le gare hanno un peso specifico diverso. Bisogna provarci in tutti i modi a mantenere le medie elevate. Come sta la squadra è difficile ora da valutare, a livello di testa sta bene. Penso sia impossibile suddividere le motivazioni dalla condizione. Ritengo più importante rientrare in campionato con la testa che funziona al 100% che con le gambe che vanno al 100%".

In cosa può crescere la difesa?

"Che noi si potesse passare dai 58 gol subiti alla media di inizio campionato era scontato, sarebbero venuti fuori 18 reti subite in tutta la stagione. I numeri si stanno assestando su livelli normali. Perdere solidità ci metterebbe in difficoltà, puoi fare 150 gol ma se ne prendi 60 non sarà mai una grande classifica. Dobbiamo riflettere e applicarci, se perdiamo solidità siamo finiti a livello di ambizione".

Da chi si aspetta un cambio di marcia rispetto alla prima parte?

"Tutti i nuovi vanno a pagare qualcosa nei primi mesi, soprattutto chi viene dall'estero. È successo sempre, ho visto le difficoltà di Platini quando è arrivato in Italia. Tutti possono dare di più a livello individuale, chi è giovanissimo può crescere esponenzialmente, chi viene da fuori può accelerare l'ambientamento e tornare ad avere prestazioni simili a quelle che aveva prima. Abbiamo diverse di queste situazioni".

Il campo del Lecce non è sembra perfetto. Ha visto lo stato dell'Olimpico?

"No, non ho avuto modo di vedere i progressi dell'Olimpico. Mi hanno consegnato un report stamani consistente, lo leggerò a breve, ma ci credo pochissimo ai report. Se leggi i report sui campi sintetici sono strepitosi. Peccato che siano commissionati sempre dai fabbricanti di erba sintetica. Voglio vedere con i miei occhi. Il terreno di Via del Mare non lo so, non sembra di grandissimo livello. Ma questo è un qualcosa che in Italia bisogna aspettarci sempre e comunque. Eravamo il top del mondo, ora siamo il terzo mondo. Nel giro di 20 anni è una bella impresa".
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14751 il: 03 Gen 2023, 17:59 »
FORMELLO - La prima conferenza della seconda parte di stagione. Riparte il campionato, Maurizio Sarri parlerà in sala stampa alle 13 per presentare la trasferta di Lecce: segui la diretta scritta delle sue parole su Lalaziosiamonoi.it.

Che Lazio si aspetta di vedere?

Siamo di fronte a qualcosa di mai successo, se non per il lockdown. La situazione è strana, le reazioni alla fase di rientro è poco prevedibile. Lo abbiamo visto anche all'estero. Il Psg ne ha presi 3, il Tottenham che perde, il Chelsea che fa fatica col Nottingham Forest, il Barcellona che pareggia con l'Espanyol. Tutta una serie di risultati che ci fanno intravedere le difficoltà che si possono trovare al rientro".

Quali possono essere le minacce del Lecce?

"Una squadra di buona aggressività, ma che rimane comunque ordinata. Ha anche un buon palleggio, si vede che c'è tanto lavoro addosso, hanno delle ripartenze di alto livello. Il Lecce è rimasto in partita contro tutte le squadre di alta classifica. Alcune le ha vinte, alcune le ha pareggiate e quando ha perso l'ha fatto al 96' come con l'Inter. Va tenuta in grande considerazione".

Ci sono delle certezze?

"Qualche giocatore lascia la sensazione di stare bene fisicamente e mentalmente. Altri hanno storie diverse e stanno ricercando la condizione, speriamo che l'approccio sia di buon livello. Il nostro limite è sempre stato la non continuità a livello mentale, se sei passivo vai in difficoltà fisicamente e tatticamente. Un limite che abbiamo contenuto negli ultimi tempi, ma non azzerato. Un minimo di preoccupazione può nascere da questo, poi qualche giocatore che sta molto bene c'è".

Il mercato è aperto...

"Non so se per noi sia aperto o no, il presidente è stato impegnato con qualcosa di più importante negli ultimi tempi, poi a fine dicembre ha staccato un po'. Quando rientra ne parleremo, non penso ci siano grandi possibilità di migliorare la squadra. Si può rendere più organica la rosa".

Le voci però possono ledere l'armonia?

"Se voi parlate un giorno sì e un giorno no di Milinkovic e Luis Alberto è chiaro che andate a ledere l'armonia, ma è un problema vostro. Se non fare qualche telefonata minatoria ma non rientra nelle mie caratteristiche (ride, ndr). Bisogna andare sull'intelligenza dei giocatori, non farsi influenzare dalle voci dall'esterno.. Leggo di Luis Alberto che vuole andare via perché non va d'accordo con l'allenatore, io sono arrivato a luglio 2021 e lui non venne in ritiro perché voleva la cessione. Ho ereditato la situazione, non l'ho certamente creata. Può essere comprensibile la sua voglia di tornare in Spagna in ogni sessione, poi è sempre rimasto e ci ha dato il suo apporto".

Quali difficoltà? Come ha trovato chi ha fatto il Mondiale?

"Non avere competizioni per più di50 giorni, tutto quello che si prova a simulare ha sempre una valenza non massimale non essendoci punti in palio. Chi rientra dal Mondiale può avere ripercussioni positive o negative. Ci sono energie mentali e nervose che vengono spese in un Mondiale, si va in campo per una nazionale. Poi chi ha vinto può essere galvanizzato, gli altri sono un po' delusi. I nostri due hanno da smaltire la stanchezza emotiva forte e un pizzico di delusione. Milinkovic è tornato anche un po' acciaccato. Sembrano in evoluzione positiva tutti e due, ma non sono al 100% sicuramente".

Come sta Immobile?

"Non ha fatto il Mondiale, ha risolto i problemi fisici, sembra in grande crescita di condizione. Non al top, ma in crescita".

Le è piaciuto il Mondiale?

"Il 13 novembre erano tutti a giocare nelle competizioni nazionali, il 18 c'era la prima del Mondiale. Le squadre non hanno lavorato. Ho visto poco, un ammasso di buoni giocatori in squadre che erano poco squadre. Normale che sia così. Il Mondiale non lascia niente, se non una grande pubblicità per il Qatar. Dal punto di vista calcistico lascia poco".

Soddisfatto dei 30 punti? Come sta la squadra fisicamente?

"Due punti di media a partita penso siano tanta roba. Chiaro che per il momento lasciano il tempo che trovano, c'è da proseguire su questi livelli, alla fine potrebbero garantirci una classifica importante. Il ritorno sarà più difficile come in tutte le stagione, si lasciano più punti per strada perché le gare hanno un peso specifico diverso. Bisogna provarci in tutti i modi a mantenere le medie elevate. Come sta la squadra è difficile ora da valutare, a livello di testa sta bene. Penso sia impossibile suddividere le motivazioni dalla condizione. Ritengo più importante rientrare in campionato con la testa che funziona al 100% che con le gambe che vanno al 100%".

In cosa può crescere la difesa?

"Che noi si potesse passare dai 58 gol subiti alla media di inizio campionato era scontato, sarebbero venuti fuori 18 reti subite in tutta la stagione. I numeri si stanno assestando su livelli normali. Perdere solidità ci metterebbe in difficoltà, puoi fare 150 gol ma se ne prendi 60 non sarà mai una grande classifica. Dobbiamo riflettere e applicarci, se perdiamo solidità siamo finiti a livello di ambizione".

Da chi si aspetta un cambio di marcia rispetto alla prima parte?

"Tutti i nuovi vanno a pagare qualcosa nei primi mesi, soprattutto chi viene dall'estero. È successo sempre, ho visto le difficoltà di Platini quando è arrivato in Italia. Tutti possono dare di più a livello individuale, chi è giovanissimo può crescere esponenzialmente, chi viene da fuori può accelerare l'ambientamento e tornare ad avere prestazioni simili a quelle che aveva prima. Abbiamo diverse di queste situazioni".

Il campo del Lecce non è sembra perfetto. Ha visto lo stato dell'Olimpico?

"No, non ho avuto modo di vedere i progressi dell'Olimpico. Mi hanno consegnato un report stamani consistente, lo leggerò a breve, ma ci credo pochissimo ai report. Se leggi i report sui campi sintetici sono strepitosi. Peccato che siano commissionati sempre dai fabbricanti di erba sintetica. Voglio vedere con i miei occhi. Il terreno di Via del Mare non lo so, non sembra di grandissimo livello. Ma questo è un qualcosa che in Italia bisogna aspettarci sempre e comunque. Eravamo il top del mondo, ora siamo il terzo mondo. Nel giro di 20 anni è una bella impresa".
Sempre molto interessante.
Tanti passaggi, tanti messaggi.

Offline Raizen

*****
3315
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14752 il: 03 Gen 2023, 21:43 »
FORMELLO - La prima conferenza della seconda parte di stagione. Riparte il campionato, Maurizio Sarri parlerà in sala stampa alle 13 per presentare la trasferta di Lecce: segui la diretta scritta delle sue parole su Lalaziosiamonoi.it.

Che Lazio si aspetta di vedere?

Siamo di fronte a qualcosa di mai successo, se non per il lockdown. La situazione è strana, le reazioni alla fase di rientro è poco prevedibile. Lo abbiamo visto anche all'estero. Il Psg ne ha presi 3, il Tottenham che perde, il Chelsea che fa fatica col Nottingham Forest, il Barcellona che pareggia con l'Espanyol. Tutta una serie di risultati che ci fanno intravedere le difficoltà che si possono trovare al rientro".

Quali possono essere le minacce del Lecce?

"Una squadra di buona aggressività, ma che rimane comunque ordinata. Ha anche un buon palleggio, si vede che c'è tanto lavoro addosso, hanno delle ripartenze di alto livello. Il Lecce è rimasto in partita contro tutte le squadre di alta classifica. Alcune le ha vinte, alcune le ha pareggiate e quando ha perso l'ha fatto al 96' come con l'Inter. Va tenuta in grande considerazione".

Ci sono delle certezze?

"Qualche giocatore lascia la sensazione di stare bene fisicamente e mentalmente. Altri hanno storie diverse e stanno ricercando la condizione, speriamo che l'approccio sia di buon livello. Il nostro limite è sempre stato la non continuità a livello mentale, se sei passivo vai in difficoltà fisicamente e tatticamente. Un limite che abbiamo contenuto negli ultimi tempi, ma non azzerato. Un minimo di preoccupazione può nascere da questo, poi qualche giocatore che sta molto bene c'è".

Il mercato è aperto...

"Non so se per noi sia aperto o no, il presidente è stato impegnato con qualcosa di più importante negli ultimi tempi, poi a fine dicembre ha staccato un po'. Quando rientra ne parleremo, non penso ci siano grandi possibilità di migliorare la squadra. Si può rendere più organica la rosa".

Le voci però possono ledere l'armonia?

"Se voi parlate un giorno sì e un giorno no di Milinkovic e Luis Alberto è chiaro che andate a ledere l'armonia, ma è un problema vostro. Se non fare qualche telefonata minatoria ma non rientra nelle mie caratteristiche (ride, ndr). Bisogna andare sull'intelligenza dei giocatori, non farsi influenzare dalle voci dall'esterno.. Leggo di Luis Alberto che vuole andare via perché non va d'accordo con l'allenatore, io sono arrivato a luglio 2021 e lui non venne in ritiro perché voleva la cessione. Ho ereditato la situazione, non l'ho certamente creata. Può essere comprensibile la sua voglia di tornare in Spagna in ogni sessione, poi è sempre rimasto e ci ha dato il suo apporto".

Quali difficoltà? Come ha trovato chi ha fatto il Mondiale?

"Non avere competizioni per più di50 giorni, tutto quello che si prova a simulare ha sempre una valenza non massimale non essendoci punti in palio. Chi rientra dal Mondiale può avere ripercussioni positive o negative. Ci sono energie mentali e nervose che vengono spese in un Mondiale, si va in campo per una nazionale. Poi chi ha vinto può essere galvanizzato, gli altri sono un po' delusi. I nostri due hanno da smaltire la stanchezza emotiva forte e un pizzico di delusione. Milinkovic è tornato anche un po' acciaccato. Sembrano in evoluzione positiva tutti e due, ma non sono al 100% sicuramente".

Come sta Immobile?

"Non ha fatto il Mondiale, ha risolto i problemi fisici, sembra in grande crescita di condizione. Non al top, ma in crescita".

Le è piaciuto il Mondiale?

"Il 13 novembre erano tutti a giocare nelle competizioni nazionali, il 18 c'era la prima del Mondiale. Le squadre non hanno lavorato. Ho visto poco, un ammasso di buoni giocatori in squadre che erano poco squadre. Normale che sia così. Il Mondiale non lascia niente, se non una grande pubblicità per il Qatar. Dal punto di vista calcistico lascia poco".

Soddisfatto dei 30 punti? Come sta la squadra fisicamente?

"Due punti di media a partita penso siano tanta roba. Chiaro che per il momento lasciano il tempo che trovano, c'è da proseguire su questi livelli, alla fine potrebbero garantirci una classifica importante. Il ritorno sarà più difficile come in tutte le stagione, si lasciano più punti per strada perché le gare hanno un peso specifico diverso. Bisogna provarci in tutti i modi a mantenere le medie elevate. Come sta la squadra è difficile ora da valutare, a livello di testa sta bene. Penso sia impossibile suddividere le motivazioni dalla condizione. Ritengo più importante rientrare in campionato con la testa che funziona al 100% che con le gambe che vanno al 100%".

In cosa può crescere la difesa?

"Che noi si potesse passare dai 58 gol subiti alla media di inizio campionato era scontato, sarebbero venuti fuori 18 reti subite in tutta la stagione. I numeri si stanno assestando su livelli normali. Perdere solidità ci metterebbe in difficoltà, puoi fare 150 gol ma se ne prendi 60 non sarà mai una grande classifica. Dobbiamo riflettere e applicarci, se perdiamo solidità siamo finiti a livello di ambizione".

Da chi si aspetta un cambio di marcia rispetto alla prima parte?

"Tutti i nuovi vanno a pagare qualcosa nei primi mesi, soprattutto chi viene dall'estero. È successo sempre, ho visto le difficoltà di Platini quando è arrivato in Italia. Tutti possono dare di più a livello individuale, chi è giovanissimo può crescere esponenzialmente, chi viene da fuori può accelerare l'ambientamento e tornare ad avere prestazioni simili a quelle che aveva prima. Abbiamo diverse di queste situazioni".

Il campo del Lecce non è sembra perfetto. Ha visto lo stato dell'Olimpico?

"No, non ho avuto modo di vedere i progressi dell'Olimpico. Mi hanno consegnato un report stamani consistente, lo leggerò a breve, ma ci credo pochissimo ai report. Se leggi i report sui campi sintetici sono strepitosi. Peccato che siano commissionati sempre dai fabbricanti di erba sintetica. Voglio vedere con i miei occhi. Il terreno di Via del Mare non lo so, non sembra di grandissimo livello. Ma questo è un qualcosa che in Italia bisogna aspettarci sempre e comunque. Eravamo il top del mondo, ora siamo il terzo mondo. Nel giro di 20 anni è una bella impresa".
Mai banale e sempre dritto al punto, daje Mister  :since
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14753 il: 04 Gen 2023, 01:21 »
Sempre sul pezzo il mister  :D
Daje!

Online Magnopèl

*
45026
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14754 il: 04 Gen 2023, 18:24 »
Lo stimo (da vedovo di Inzaghi), sempre scritto, ma al netto dei mediocri in campo deve spiegare la forma fisica di questa squadra, oggi.

Online HummingBard

*
10584
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14755 il: 04 Gen 2023, 18:29 »
Che abbiamo fatto durante questi due mesi?

No, perché la scusa del mondiale noi non l'abbiamo.

Continuo a pensare che appena le cose si mettono sul verso sbagliato non ci capisca niente.

Offline Murmur

*****
15490
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14756 il: 04 Gen 2023, 18:29 »
il campo del via del mare
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14757 il: 04 Gen 2023, 18:33 »
Prendiamo un minestraro e risparmiamo questo ingaggio, che tanto non serve a niente.

Offline eandiamo

*
6154
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14758 il: 04 Gen 2023, 18:35 »
Lo stimo (da vedovo di Inzaghi), sempre scritto, ma al netto dei mediocri in campo deve spiegare la forma fisica di questa squadra, oggi.

Purtroppo non ci ho visto problemi di forma fisica. Magari.

Online Invictus

*
5483
Re:Maurizio Sarri (Topic Ufficiale)
« Risposta #14759 il: 04 Gen 2023, 18:36 »
Prendiamo un minestraro e risparmiamo questo ingaggio, che tanto non serve a niente.
La Lazio di Rossi,Reja,Inzaghi,Petkovic 6 mesi giocava 10 000 volte meglio
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod