Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.

0 Utenti e 20 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« il: 05 Dic 2016, 12:53 »
Per un attimo lasciamo da parte il rigore assegnato per una scivolata e conseguente simulazione attestata dal reclamo di Peres... tralasciamo l'ammonizione a Biglia dovuta al rigore sanzionato, che però non è stata cancellata visto che il rigore non è stato più concesso.. tralasciamo il rigore netto di Strootman sul cross di Keita.. tralasciamo la mancata espulsione di Strootman per l'acqua buttata in faccia ad un giocatore che neanche lo guarda.... tralasciamo le interpretazioni dell'arbitro nel caso di falli certi e indiscutibili come quello su Keita da parte di Rudiger o di Anderson fermato inspiegabilmente....

ma quello che mi chiedo è: c'è qualcuno che ha detto anche una sola parola sul gol in fuorigioco che ha determinato la partita????

Possibile che anche con Diaconale pensiamo a smorzare i toni sulla leggerezza di Lulic (che assolutamente nulla ha di razzista) e non si pone l'accento su certe cose???
Ma chi lo deve fare?? Perchè siamo così storicamente sottomessi?? Non siamo quindi capaci di far valere le nostre ragioni?? E' su questo che dobbiamo lavorare!!!

Faccio un esempio: al rigore fischiato, Rudiger parte per prendere a spintoni Parolo che parla con l'arbitro!!! Tutti insieme fanno casino. Nel torto. Noi, nella ragione, non riusciamo, se non in maniera isterica, a farci valere!!!

Abbiamo perso per un gol in fuorigioco di cui nessuno se n'è manco accorto...


Offline gentlemen

*
12597
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #1 il: 05 Dic 2016, 13:02 »
Non c'è nessun fuorigioco, Dzeko era in fuorigioco, stava per prendere la palla ma Strootman gli ha ruggito di lasciargliela, e secondo le disposizioni attuali se il giocatore in fuorigioco non tocca il pallone può anche non essere fischiato.
Riguardo l'atteggiamento dei giocatori, quello dipende dalla personalità che hanno, o ce l'hai o non ce l'hai.
I Filippini non erano certo dei campioni ma menavano come fabbri senza farsene accorgere.
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #2 il: 05 Dic 2016, 13:06 »
infatti di che fuorigioco stiamo a parlare? nessuno se ne accorto perché non c'era
la chiuderei qui poiché siamo un forum aperto a tutti
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #3 il: 05 Dic 2016, 13:20 »
ok.. grandissimi sportivi laziali.. allora ve lo spiego.


Strootman vince il contrasto con Wallace.. la palla va in avanti... Dzeko vede la palla.. guarda il portiere... riguarda la palla e carica il sinistro.

Marchetti è sorpreso dalla palla persa e si pianta sui piedi in attesa del tiro di Dzeko.
Strootman ferma quasi con le mani Dzeko urlandogli di lasciare la palla, la tocca e va in avanti. A quel punto Marchetti deve uscire alla disperata e si fa trovare nella terra di mezzo, subendo il pallonetto di ottima fattura, perchè ritarda l'uscita per i motivi di cui sopra.

Il fuorigioco è assolutamente influente e netto. Dzeko stava per calciare la palla e quindi partecipa all'azione, risultando determinante sulla posizione del portiere!
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #4 il: 05 Dic 2016, 14:02 »
Prova a pensare questo:
La Lazio in un derby segna un gol identico a quello di quella merda di Stronzmann,ci viene annullato x fuorigioco perchè Immobile stava x caricare il tiro anche se nn la tocca,tu cosa dici?Dai nn è oggi che bisogna parlare di arbitraggio x analizzare questa sconfitta contro i [...].
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #5 il: 05 Dic 2016, 15:03 »
Cosa dico??
Dico che Immobile ha fatto una cazzata e non si è reso conto che era in fuorigioco.


E' che volemo sempre fa gli altezzosi de sto ca...... e poi ci lamentiamo che i giocatori in campo fanno i tacchi contro gli altri che c'hanno la bava alla bocca!

Offline carib

*****
28568
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #6 il: 05 Dic 2016, 15:36 »
Nel calcio moderno, "Lascia!" si può dire?
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #7 il: 05 Dic 2016, 16:21 »
Volendo fare i pignoli, no. Non si può dire. Solo il portiere potrebbe.
Ma non credo che se anche Strootman avesse urlato "lascia" sia da penalizzare. Il fatto è che, seppur avesse detto soltanto "lascia", comunque il movimento di Dzeko c'è stato e c'era stato.
Quindi, questo sì, di regola, punibile.
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #8 il: 05 Dic 2016, 17:50 »
Cioè, fateme capi'.
C'era un rigorissimo per noi e ve state a incarta' su "lascia" del mascellone zoppo.

Ah, vabbè.

Offline Daniela

*****
22791
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #9 il: 05 Dic 2016, 18:11 »
Nel calcio moderno, "Lascia!" si può dire?

io ho sempre saputo di no
ma ovviamente nel caso specifico è irrilevante
sarebbe come attaccasse al guardalinee che ti fa sbagliare la rimessa laterale e confezionare un assist per l'attaccante avversario
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #10 il: 05 Dic 2016, 22:28 »
Chirurgicamente Daniela  :D
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #11 il: 06 Dic 2016, 07:03 »
in questo topic c'è tutto il nostro poraccismo cronico che ci impedirà di fare eventuali salti di qualità.
attaccarsi al nulla, alla fuffa, per giustificare un gol preso da polli, non è da provinciali, è peggio.
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #12 il: 06 Dic 2016, 09:39 »
in questo topic c'è tutto il nostro poraccismo cronico che ci impedirà di fare eventuali salti di qualità.
attaccarsi al nulla, alla fuffa, per giustificare un gol preso da polli, non è da provinciali, è peggio.

Forse ti riferisci ad un post specifico, e ancora, userei altri toni, sul serio.  ;)

Edit: sbagliato topic sorry   :=))

Offline tommasino

*
11150
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #13 il: 06 Dic 2016, 09:49 »
Non credo che Marchetti, nè tantomeno nessun altro nostro giocatore, sia stato disturbato dal movimento di gieco, e non credo neanche che la riomma abbia tratto vantaggio dal movimento di gieco.
Per me gol regolare.

Lascia si può dire a condizione che non "condizioni" l'intervento dell'avversario. Lì, purtroppo, i due riommer non  avevano avversari.

L'ammonizione di Biglia, se l'arbitro valuta il suo intervento falloso, ci sta tutta.

I grandi errori di banti sono 3:
- il fischio per il non fallo di Felipe Anderson su emerson;
- il non fischio sul probabile rigore sul tocco di mano di stronzman;
- la mancata espulsione di stronzman in occasione della goliardica spruzzata d'acqua (o perlomeno la medesima sanzione per lui e Cataldi)
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #14 il: 06 Dic 2016, 14:20 »
Veramente il discorso su "lascia" è stato portato da Carib, al quale ho risposto, perchè chiedeva.
Ma non è questo l'oggetto della discussione. Sia che lui avesse detto "lascia" o meno, il fatto oggettivo è che Zdeko ha partecipato all'azione, da posizione nettamente irregolare.
Quindi non capisco perchè ci si ostini a dire che così non sia...

O forse lo capisco, dobbiamo fare i "superiori".......

Offline carib

*****
28568
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #15 il: 06 Dic 2016, 14:20 »
in questo topic c'è tutto il nostro poraccismo cronico che ci impedirà di fare eventuali salti di qualità.
attaccarsi al nulla, alla fuffa, per giustificare un gol preso da polli, non è da provinciali, è peggio.
Scusi Santa Inquisizione, stiamo conversando. Se le dà fastidio non è obbligato a leggere.

Aria
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #16 il: 06 Dic 2016, 14:44 »
ok.. grandissimi sportivi laziali.. allora ve lo spiego.


Strootman vince il contrasto con Wallace.. la palla va in avanti... Dzeko vede la palla.. guarda il portiere... riguarda la palla e carica il sinistro.

Marchetti è sorpreso dalla palla persa e si pianta sui piedi in attesa del tiro di Dzeko.
Strootman ferma quasi con le mani Dzeko urlandogli di lasciare la palla, la tocca e va in avanti. A quel punto Marchetti deve uscire alla disperata e si fa trovare nella terra di mezzo, subendo il pallonetto di ottima fattura, perchè ritarda l'uscita per i motivi di cui sopra.

Il fuorigioco è assolutamente influente e netto. Dzeko stava per calciare la palla e quindi partecipa all'azione, risultando determinante sulla posizione del portiere!

Io penso che a parti invertite ì, se ti avessero annullato un gol per questo, saresti sceso in piazza col lanciafiamme

Offline bak

*
20158
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #17 il: 06 Dic 2016, 15:37 »
A prescindere dal gol in-out, alla Lazio, nei derby, manca un leader in mezzo al campo che non è Biglia, che non era Candreva.
Una figura tipo Chinaglia, Simeone, Di Canio o Rocchi, gente che ti carica i compagni di squadra, anche quelli più scarsi.

Offline gesulio

*****
19253
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #18 il: 06 Dic 2016, 15:48 »
Un calciatore in posizione di fuorigioco che non influenza un avversario,
corre verso il pallone giocato da un compagno. L’arbitro deve attendere che
tocchi il pallone per sanzionarne il fuorigioco?

Il calciatore può essere sanzionato prima di toccare il pallone, se nessun altro
compagno in posizione regolare ha la possibilità di giocare il pallone. Altrimenti
l’arbitro deve attendere e vedere se il calciatore in posizione di fuorigioco
interviene nel gioco toccando il pallone.

Guida pratica regola 11: il fuorigioco.
Da arbitri.com

Offline zimmer

*
1489
Re:Dell'incapacità mediatica e sottomissione psicologica.
« Risposta #19 il: 06 Dic 2016, 16:13 »
A prescindere dal gol in-out, alla Lazio, nei derby, manca un leader in mezzo al campo che non è Biglia, che non era Candreva.
Una figura tipo Chinaglia, Simeone, Di Canio o Rocchi, gente che ti carica i compagni di squadra, anche quelli più scarsi.
Non solo, oltre a questi servono anche giocatori che puoi definire "scarsi" ma di esperienza, di corsa, di fisico, con la bava alla bocca e che non si fanno mettere nel sacco da quelle pustole. Abbiamo vinto derby giocati con gente così penso ai Filippini, a Mutarelli a Brocchi ecc.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod